Sei sulla pagina 1di 12

SFIORARE

LE FONDAMENTA.
SISTEMI COSTRUTTIVI
2
La scelta dellarea di progetto allinterno
del museo di Castelvecchio caduta sul
Vallo: un luogo che precedentemente non
era mai stato preso in considerazione per
lInnesto di una architettura.
I progetti antecedenti infatti si limitavano
a sorvolarlo a livello zeroe mai a scendere
al suo interno per proporre uninstallazio-
ne a meno 5 metri.
Lobbiettivo nale stato quello di realiz-
zare un museo permanente o temporaneo
che possa raccontare a tutti la storia della
citt di Verona attraverso il complesso sto-
rico di Castelvecchio.
Il progetto prevede un percorso didattico
che si snoda tra piattaforme in cemento
e passerelle di legno pensati per essere
leggeri e discreti e per mettere in risalto
la forma e la storia che il luogo stesso
capace di raccontare.
In ogni momento il visitatore messo a
contatto con la stratigraa del Vallo: so-
ra la quota della Verona comunale e della
Verona romana, raggiunge le fondamenta
del Museo stesso, percepisce la densit
della storia racchiusa l dentro.
Dopo aver disceso la scala che ancheg-
gia le mura di Sud-Est si sbarca su una
grande piattaforma in cemento lavato, a
quota +1.30 m, primo punto di sosta che
permette di percepire in tutta la sua esten-
sione il Vallo.
In seguito una passerella pi bassa in le-
gno, a quota +1.00 m, porta il visitatore
ad avvicinarsi lentamente alla quota della
Verona comunale.
Proseguendo in direzione della galleria
napoleonica e, accompagnati dalla vista
della statua di Cangrande Della Scala, si
scende nuovamente di quota, a + 0.70 m,
su una nuova piattaforma che si estende
sotto lantico arco in muratura che colle-
gava la Piazza dArmi con il bastione din-
gresso della Reggia.
Di qui la curiosit porta ad entrare nelle
fondamenta della galleria, luogo chiave
del percorso dove possibile toccare con
mano i resti dellantico Vallo e osservare lo
straticarsi dei periodi storici negli intrecci
delle murature.
Il percorso poi riprende con un cambia-
mento di quota notevole: una scala porta
su di una passerella sospesa a + 2.65 m
che lambisce la quota con i reperti del-
la Verona romana e permette una vista
scorciata molto suggestiva delle imponenti
mura difensive della citt.
Da qui passando sotto la passerella pe-
donale di Scarpa, si termina la visita alla
base della Torre dellorologio dove una se-
rie di installazioni multimediali spiegano la
storia della costruzione di Castelvecchio.
1
2
gruppo 7
Percorso storico
culturale
nel Vallo di
Castelvecchio,
Verona
sistema di percorsi
a pi livelli che
sforano le pareti del
vallo
Marialuisa Baggio
(matricola 277518),
Riccardo Pontarolo
(matricola 277554)
e Chiara Tinterri
(matricola 277496)
3
1
- scorcio del vallo
verso la galleria
napoleonica
- glimpse of the Wall
to the napoleonic
gallery
2
- vista delle mura
antiche comunali dal
giardino
- wiev of the ancient
wall from the Castles
garden
3
- vista dinsieme
del sistema delle
passerelle su pi
livelli che mette
in risalto la parte
romana del vallo.
- overview of the
system of multi-level
walkways which
highlights the roman
part of the wall.
3
4
4
- planimetria di
progetto inserito
nellarea del vallo
allinterno del museo
di Castelvecchio:
-1- piattaforma
darrivo -2- passerella
inferiore -3- piazzetta
di sosta sullacqua -4-
piattaforma dellarco
-5- stanza del Vallo
ed esposizione
-6- passerella
superiore -7- percorso
darrivo -8- spazio
multimediale della
torre dellorologio
- design plan included
in the area of
Castelvecchios Wall:
-1- arrival stage -2-
lower footbridge -3-
middle stage -4- archs
stage -5- the Walls
room and exibitions
-6- upper footbridge
-7- arrival way -8-
multimedial place in
Torre dellorologio.
4
1
2
3
4
7
6
8
5
PASSERELLA SUPERIORE
5 6
- pianta e prospetto
della passerella
superiore
- plan and elevation of
the upper footbridge
7
- sezione della
passerella superiore
- section of the upper
footbridge
6
5
+ 2.65 m
6
2
1 2
struttura a trave portante costituita da due piatti in acciaio
brunito accoppiati (sp. 15 mm e altezza 200 mm) fssati e
distanziati tra loro ogni 40 cm
tassello chimico costituito da un piatto in acciaio brunito
sp. 15mm alla quale viene saldata la trave portante; fssato
tramite lannegamento di 4 barre flettate allinterno della
muratura
puntoni diagonali costituiti da proflati in acciaio brunito
dim. 500x500mm e sp. 10 mm fssati tramite imbullonatura
alle estremit
testata di fssaggio degli elementi strutturali e del piano di
calpestio costituita da un blocco in legno ad essenza dura con
trattamento per utilizzo esterno sp. 100x70x300 mm fresato
e forato per alloggiamento e fssaggio degli elementi
elemento di fssaggio e sostegno inserito nella muratura
esistente costituito da un doppio elemento a L in acciaio
brunito sp. 10mm con furatura per fssaggio dei puntoni
8 9 10 11
- pianta delle
strutture e
assonometria
strutturale scala 1.20
- structural plan and
structural axonometric
scale 1:20;
- dettagli dei nodi
principale scala 1.10.
- details of the main
nodes scale 1:10.
1
220 cm
min
140 cm
max
250 cm
8
7
PASSERELLA INFERIORE
12 13
- pianta, prospetto
e sezione della
passerella inferiore
- plan, frontale wiev
and section of the
lower footbridge
120 cm
220 cm
12
13
8
1
1
testata di fssaggio degli elementi strutturali e del piano di
calpestio costituita da un blocco in legno ad essenza dura
con trattamento per utilizzo esterno sp. 100x70x300 mm
fresato e forato per alloggiamento e fssaggio degli elementi
corrimano in profli a L in acciaio brunito e legno di Iroko
trattato per utilizzo esterno
struttura portante di parapetto e cavi di protezione costituito
da una piastra di acciaio brunito sp. 10mm sagomata a laser
con ali saldate per fssaggio corrimano
telaio portante del piano orizzontale costituito da piatti in
acciaio brunito saldati dim. 10x100 mm con ali saldate ai lati
per alloggiamento cavi del parapetto
sostegni verticali della struttura portante con alloggiamento
per testanta in legno costituiti da scatolari in acciaio
100x70x3mm con trattamento impermeabilizzante nella
parte inferiore
14
- assonometria
delle strutture della
passerella inferiore
scala 1.20
- structural
axonometric of the
lower footbridge;
15 16
- dettagli dei nodi
principale scala 1.10.
- details of the main
nodes scale 1:10.
nella pagina a fanco:
17
- esploso
assonometrico
con analisi dei
pezzi necessari
allassemblaggio
della passerella
- exploded
axonometric with
analysis of the
necessary parts to
the assembly of the
footbridge
15
9
VTE M6
bullone M6
bullone M8
bullone M8
vite da legno
VTE M8 VTE M8
proflo a L in acciaio brunito sagomato e forato utilizzato
come parte di struttura portante del corrimano e fssaggio
del cavo metallico per il parapetto
struttura portante del parapetto
costituita da piatti in acciaio brunito
con ali di fssaggio saldate e forate
cavo in acciaio inox
intrecciato sp. 3 mm
piano di calpestio costituito da pannello in multistrato
marino sp. 60 mm, con fnitura esterna in legno di Iroko
trattato per utilizzo esterno, forato per alloggiamento viti di
fssaggio con teste a incasso
telaio perimetrale portante costituito da piatti in acciaio
brunito sp. 10x100 mm saldati e forati per alloggiamento
parapetto in cavi di acciaio
testata di fssaggio degli elementi strutturali costituita da
blocco in legno ad essenza dura sp. 100x70x300 mm fresato e
forato con trattamento per utilizzo esterno
VTE M10
flo interno
VTE M10
flo esterno
proflo a L in acciaio brunito fssato tramite saldatura al telaio
portante per fssaggio del pannello multistrato
corrimano in legno di Iroko trattato per utilizzo esterno con
incavi per viti a incasso di fssaggio e alloggiamento LED
17
10
SCALE esempio tipo
18
- prospetto della
scala con gradini
sezionati. scala 1.20
- view of the stair with
cutted steps; scale
1.20
19
- sezione della scala
lungo il muro antico.
scala 1.20
- section of the stair
along the ancient wall.
scale 1.20;
nella pagina a fanco:
20
- pianta della scala (a)
con evidenziata la
struttura portante (b)
in scala 1.20
- stair plan (a) with
exposed structures (b)
scale 1.20
21
- assonometria della
scala con esposte le
fasi di montaggio
dei singoli elementi.
scala 1.10
- axonometric view of
the scale with exposed
stages of assembly
of the individual
elements. scale 1.10
18
alzata 15cm
pedata 40cm
19
+ 2.65 m
+ 1.60 m
11
01 posizionamento della struttura principale della scala
costituita da piastre in acciaio brunito sp. 10mm sagomate su
misura e forate per fssare il parapetto in cavi di acciaio
02 fssaggio tramite saldatura della struttura portante della
pedata costituita da profli in acciaio brunito saldati e forati
03 irrigidimento e controventamento della struttura
tramite lutilizzo di un sistema a tiranti metallici posti sotto la
struttura del portante del gradino
04 messa in opera del piano di calpestio del gradini
costituito da un elemento unico in multistrato marino
laminato in legno di Iroko con trattamento per utilizzo
esterno e foratura per inserimento di viti a incasso
05 sagomatura in loco della testa del gradino verso la
fondazione di epoca romana
06 fssaggio del gradino in legno tramite imbullonatura.
vengono utilizzate delle viti M8 con testa cilindrica a incasso
07 inserimento e messa in tensione del parapetto in cavo di
acciaio sp. 3mm
20
(a) (b)
21