Sei sulla pagina 1di 127

Vivre plus lentement

Laboratorio di Sintesi Finale


a.a 2014/2015_sez I4
Il Progetto lento
Astrazione del capitale
14 Ottobre 2014
Astrazione del Capitale
Denaro Virtuale
Il denaro [e il capitale] si trasformato in informazione circolante
nelle reti informatiche e dunque senza pi vincoli di spazio e tempo.
diventato cio una componente di un fusso globale dove tutto si mescola
incessantemente: forme di pagamento, messaggi pubblicitari informazioni,
spettacoli, merci e consumatori. E la vita sociale sempre pi il
risultato della mescolanza tra i luoghi fsici tradizionali e questo
nuovo fusso globale.
[Codeluppi, 2008, p.21]
14 Ottobre 2014 BitCoin
Finanza Informatica
14 Ottobre 2014
Astrazione del capitale
Finanza Informatica
[...] tutti i grandi grattacieli di Manhattan si
erano affrontati in una verticalit concorrenziale, e
da ci era derivato il celebre panorama architettonico
della citt. Quellimmagine cambiata nel 1973 con
la costruzione del World Trade Center. Leffgie del
sistema cos passata dallobelisco e dalla piramide
alla scheda perforata e al grafo statistico.
[Baudrillard 2002, p. 9]
14 Ottobre 2014
Astrazione del capitale
Finanza Informatica
Fordismo Vs.Post-Fordismo
14 Ottobre 2014
Fordismo vs. Post-Fordismo
Modello Fordista
Fordismo
- Standardizzazione del prodotto.
- Economia di scala.
- Rigidit.
- General Intellect.
- Occupazione di massa.
- Catena.
- Accumulo.
- Progresso.
14 Ottobre 2014
Fordismo vs. Post-Fordismo
Tempi Moderni
14 Ottobre 2014 Post-Fordismo
Fordismo vs. Post-Fordismo
Fordismo
- Standardizzazione del prodotto.
- Economia di scala.
- Rigidit.
- General Intellect.
- Occupazione di massa.
- Catena.
- Accumulo.
- Progresso.
Post-Fordismo
- Personalizzazione del prodotto.
- Economia di rete.
- Flessibilit.
- Lavoro cognitivo.
- Precariato.
- Individuo.
- Just in Time.
- Rischio.
14 Ottobre 2014 Americans
Fordismo vs. Post-Fordismo
14 Ottobre 2014
Fordismo vs. Post-Fordismo
Post-Fordismo
- Protagonismo del consumatore allinterno dei cicli produttivi.
- Il lavoro si trasforma nella gestione di un fusso continuo di informazioni.
Economia della conoscenza
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
Biocapitalismo
Il Biocapitalismo produce valore
estraendolo dal corpo inteso nella
sua globalit, agisce cio su tutte
le componenti biologiche e sulle
dimensioni mentali, relazionali e
affettive degli individui.
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
Biocapitalismo
Il Biocapitalismo produce valore
estraendolo dal corpo inteso nella
sua globalit, agisce cio su tutte
le componenti biologiche e sulle
dimensioni mentali, relazionali e
affettive degli individui.
La produzione tende ad uscire dalla
fabbrica ed la societ nel suo
complesso a divenire la vera sorgente
del progresso tecnico, mentre i
meccanismi capitalistici di produzione
del valore si estendono a tutto il
tempo e lo spazio sociali.
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
Biocapitalismo
Il Biocapitalismo produce valore
estraendolo dal corpo inteso nella
sua globalit, agisce cio su tutte
le componenti biologiche e sulle
dimensioni mentali, relazionali e
affettive degli individui.
La produzione tende ad uscire dalla
fabbrica ed la societ nel suo
complesso a divenire la vera sorgente
del progresso tecnico, mentre i
meccanismi capitalistici di produzione
del valore si estendono a tutto il
tempo e lo spazio sociali.
Al lavoratore manuale del passato,
il quale non possedeva i suoi mezzi
di produzione, si sostituisce sempre
pi frequentemente un lavoratore che
invece proprietario del suo principale
strumento di lavoro: la conoscenza.
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
Biocapitalismo
Il Biocapitalismo produce valore
estraendolo dal corpo inteso nella
sua globalit, agisce cio su tutte
le componenti biologiche e sulle
dimensioni mentali, relazionali e
affettive degli individui.
La produzione tende ad uscire dalla
fabbrica ed la societ nel suo
complesso a divenire la vera sorgente
del progresso tecnico, mentre i
meccanismi capitalistici di produzione
del valore si estendono a tutto il
tempo e lo spazio sociali.
Al lavoratore manuale del passato,
il quale non possedeva i suoi mezzi
di produzione, si sostituisce sempre
pi frequentemente un lavoratore che
invece proprietario del suo principale
strumento di lavoro: la conoscenza.
Per poter produrre valore la
conoscenza deve uscire dalla sfera
individuale e sviluppare unintensa
attivit relazionale.
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
IBM Hoteling
WORKING OUTSIDE THE BOX
14 Ottobre 2014
Economia della conoscenza
Lavoro Cognitivo
Il lavoratore detto cognitivo lavora sempre, ma pagato (impiegato) raramente. Non solo la
maggior parte del lavoro che eroga gratuito, ma anche alienato, come si diceva una volta.
Nel senso che deve adeguarsi alla domanda, adattarsi al mercato e alle possibilit che la
produzione culturale offre.
[Lazzarato, 2014]
Prosumer
14 Ottobre 2014
Prosumer
Dal Barcode al social data
14 Ottobre 2014
Prosumer
Dal Barcode al social data
14 Ottobre 2014
Prosumer
La fatica del consumo
Il consumatore deve individuare il
codice dellarticolo che desidera,
cercare loggetto, rimuoverlo dagli
scaffali dove si trova in forma
di pacco, caricarlo sulla propria
automobile, portarlo a casa, leggere le
istruzioni, montarlo pezzo per pezzo
e, infne, eliminare gli ingombranti
cartoni di imballaggio.
14 Ottobre 2014 User generated content
Prosumer
14 Ottobre 2014
Prosumer
Crowdsourcing
14 Ottobre 2014
Prosumer
Crowdsourcing
14 Ottobre 2014
Prosumer
Crowdsourcing
14 Ottobre 2014
Prosumer
User Generated Marketing
Cronofagia
14 Ottobre 2014
Cronofagia
Il tempo del lavoro
La velocit del fusso di informazioni costringe
lindividuo ad una risposta immediata, imponendogli
di vivere nella limitatezza dellistante. I social
network, internet e la posta elettronica hanno
tradotto le nostre relazioni in informazioni
e con la stessa velocit dellinformazione ci
obbligano a viverle.
Le nuove tecnologie con la promessa di velocizzare
e semplifcare il nostro lavoro e di gestire in
proprio ci obbligano a svolgere il doppio delle
mansioni.
Gabriella Paolucci parla di Cronofagia: Anche se
il singolo non pu realizzare tutte le possibilit
che gli si offrono sotto le spoglie delle merci,
questo non toglie che si radichi nella vita
quotidiana una scala di valori modellata sulla
priorit assiologia del massimo risparmio di
tempo, della fretta e dellistantaneit. In uno
scenario di questo genere fatale che si generi
la percezione che il tempo quotidiano disponibile
sia troppo scarso rispetto allampiezza delle
chances.
Ugo La Pietra - Memoria Tridimensionale, 1981
Il tempo giusto
14 Ottobre 2014 Una lenta ricerca
Il tempo giusto
Tutti i mali degli uomini derivano da una sola ragione: non sono capaci di starsene in una
camera a riposare
[B.Pascal]
14 Ottobre 2014 Etimologia di lentezza
Il tempo giusto
Lentezza: deriva da lento, dal latino
lntus ossia tenace, fessibile
14 Ottobre 2014
Il tempo giusto
Festina Lente
14 Ottobre 2014
Il tempo giusto
Empieza algo nuevo
14 Ottobre 2014 Rapporto Spazio - Tempo
Dinamica delle esperienze
il tempo non esiste in funzione dello spazio, ma al
contrario lo spazio che esiste in funzione
del tempo, e che dunque richiesto di convertire le
cose dello spazio in momenti del
tempo, contando i giorni in termini di atti e di eventi,
anzich di luoghi e di cose
[Abraham Joshua Heschel - Il Sabato]
Dinamica delle esperienze
14 Ottobre 2014 Economia delle esperienze
Dinamica delle esperienze
Le esperienze sono personali, hanno
luogo allinterno dellindividuo
che viene coinvolto a livello
emotivo, fsico, intellettuale o anche
spirituale. Il risultato? Due persone
non possono avere la stessa esperienza
punto e basta. Ciascuna esperienza
deriva dallinterazione tra levento
inscenato e la precedente condizione
mentale ed esistenziale dellindividuo
14 Ottobre 2014 Tipologie di esperienza
Dinamica delle esperienze
ESPERIENZA
estetica
di intrattenimento
educativa
evasiva
14 Ottobre 2014 Esperienza estetica
Dinamica delle esperienze
Olafur Eliasson - The Weather Project
Lindividuo si immerge
fsicamente in un evento
ma resta passivo
14 Ottobre 2014 Esperienza di intrattenimento
Dinamica delle esperienze
Mart Guix - GaT Fog Party
Gli individui assorbono
passivamente quello che
accade, attraverso i
sensi
14 Ottobre 2014 Esperienza educativa
Dinamica delle esperienze
Dialogo nel buio
lindividuo assorbe
levento partecipandovi
attivamente con il corpo
o con la mente
14 Ottobre 2014 Esperienza evasiva
Dinamica delle esperienze
Globtrotter - Berlino
lindividuo totalmente
immerso nellesperienza
e partecipa in maniera
attiva
14 Ottobre 2014 Diagramma esperienziale
Dinamica delle esperienze
INTRATTENIMENTO
ESPERIENZA
ESTETICA
EDUCAZIONE
assorbimento
partecipazione
attiva
partecipazione
passiva
immersione
EVASIONE
Percezione
14 Ottobre 2014 Optical Art
Percezione
Maurits Cornelis Escher - Relativit, 1953
14 Ottobre 2014 Anamorfosi nellarte
Percezione
Hans Holbein il giovane - Gli ambasciatori, 1533
14 Ottobre 2014 Anamorfosi nella pubblicit
Percezione
14 Ottobre 2014 Anamorfosi nello spazio
Percezione
J. Egan and H. Thomson - Its a Point of View, 2010
14 Ottobre 2014 Modifcare lo spazio
Percezione
Luciano Baldessari - Atrio IX Triennale di Milano, 1951
14 Ottobre 2014 Nuove Temporalit
Percezione
Monika Sosnowska - Installation view, Serpentine Gallery, London, 2004
Cos il tempo
14 Ottobre 2014
Cos il tempo
Tempo misurato
PRESENTE PASSATO FUTURO
14 Ottobre 2014 Tempo percepito
Cos il tempo
Salvador Dal - La persistenza della memoria, 1931
14 Ottobre 2014
Cos il tempo
Tempo misurato / Tempo percepito
concezione fsica del
tempo
misurazione meccanica percezione soggettiva
temporalit
psicologica
14 Ottobre 2014 La dilatazione del tempo
Cos il tempo
Il tempo perduto
14 Ottobre 2014 Recuperare il tempo perduto
Il tempo perduto
14 Ottobre 2014 Otium / Negotium
Il tempo perduto
NEGOTIUM OTIUM
14 Ottobre 2014 Nuove tecnologie
Il tempo perduto
NUOVE TECNOLOGIE
ci permettono di risparmiare tempo
abbiamo pi tempo da perdere | per fare
14 Ottobre 2014 Otium Romano
Il tempo perduto

otium Romano
conoscenza
arte di vivere
14 Ottobre 2014 lavoro creativo
Il tempo perduto
Come faccio a spiegare a mia moglie che quando guardo fuori dalla fnestra sto lavorando?
[Joseph Conrad]
14 Ottobre 2014 Lavoro/studio/svago
Il tempo perduto
lavoro studio
svago
14 Ottobre 2014 Ozio creativo
Il tempo perduto
lavoro studio
svago
OZIO
CREATIVO
La noia
14 Ottobre 2014 Mancanza di concentrazione
La noia
La mente umana, se si concentra, pu trovare motivo di interesse e di fascino pressoch in
tutto
[Tomio Hirai]
14 Ottobre 2014 Signifcato di noia
La noia
NOIA
dal latino | IN ODIO
stato di insoddisfazione temporanea o duratura
derivata dallassenza di azione
14 Ottobre 2014 Melanconia
La noia
NOIA
MELANCONIA
dannosa positiva
mancanza RICERCA
Albrecht Durer - Melanconia, 1514
Rallentare
14 Ottobre 2014 Rallentare come resistere
Rallentare
Annegati nel tourbillon dei tempi folli, ossessionati dal bisogno di performance,
sottoposti a limiti insopportabili e auna molteplicit di obblighi professionali,
che spesso siamo noi stessi ad imporci, perdiamo di vista lessenziale: rallentare
necessario ed come resistere
[Pascale DErm]
14 Ottobre 2014 Contro la produttivit
Rallentare
gli uffci sono una specie di pantano, soprattutto per la creativit, ci sono riti
distruttivi e ripetitivi che uccidono le idee. Quelle vengono altrove, in altri momenti.
Al cinema, passeggiando, mangiando un gelato, stando con il proprio partner. Luffcio
non fonte di creativit.
[Domenico De Masi]
14 Ottobre 2014 Adattarsi vs. riprogettare le abitudini
Rallentare
Kengo Kuma - Meme Meadows, 2013
14 Ottobre 2014
Rallentare
Andare a spasso
14 Ottobre 2014 Aspettare
Rallentare
Aspettando Godot
14 Ottobre 2014 Scrivere
Rallentare
Archizoom - No-Stop City, 1969
14 Ottobre 2014 La provincia
Rallentare
Ugo La Pietra - Verso il centro, 1972
14 Ottobre 2014 I tempi del fumo
Rallentare
1.Mies van der Rohe | 2.Eero Saarinen | 3.Frank Lloyd Wright
Progetto lento
Bilanciare la velocit
dellindustria
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Dalla crescita allescrescenza
Non siamo pi nella crescita ma nellescrescenza. Siamo in una societ
della proliferazione, ossia di ci che continua a crescere senza poter
essere commisurato ai propri fni.
[Jean Baudrillard, Dalla crescita allescrescenza in Lillustrazione
Italiana n. 12, Agosto-Settembre 1983]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Bilanciare la velocit delindustria
Paolo Ulian, Double Matches, 2001.
14 Ottobre 2014 Bilanciare la velocit delindustria
Progetto lento
Paolo Ulian, Una seconda vita, 2006.
Strategia dei tempi
lunghi
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Quando mi chiedono chi il miglior progettista che conosco, rispondo:
un vecchio contadino che pianta un bosco di castagni. Non lo pianta per
s, ma per i nipoti.
[Enzo Mari]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Ernst Gamperl, Vasi.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Paolo Ulian, Emerso, 2009.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Paolo Ulian, Vaso Vago, 2008.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Joseph Beuys, Seven Thousand Oaks, 1982.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Strategia dei tempi lunghi
Giuliano Mauri, Cattedrale Vegetale, 2001.
Reale / Virtuale
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Reale / Virtuale
Il plastico, come strumento il pi possibile sintetico per comunicare
il progetto, divenuto esso stesso il progetto; nella sua assurda
perfezione placa le nevrosi e esorcizza il sicuro fallimento. Gli effetti
plastici che esso rappresenta saranno percepibili nella realt solo a
1.000 metri daltezza.
[Andrea Branzi]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Reale / Virtuale
Ambsalon, Cellule n.2 e 3, 1991-92.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Reale / Virtuale
Dennis Oppenheim, Time Line, 1968.
Esplorazione del contesto
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Esplorazione del contesto.
Si deve passare dal concetto di circolazione come supplemento del
lavoro e come distribuzione nelle diverse zone funzionali della citt
alla circolazione come piacere e come avventura.
[Constant, Unaltra citt per unaltra vita, in international
Situationniste, 1958]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Esplorazione del contesto
Internazionale Situazionista, Psicogeografa, 1958.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Esplorazione del contesto
Pierre Huyghe, A Forest of Lines, 2008.
Usare il contesto
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Usare il contesto
La ricerca della differenza ci porta a leggere unItalia frantumata
in tanti territori, luoghi omogenei di attivit legate alla cultura
materiale.
[Ugo La Pietra]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Usare il contesto
Ugo La Pietra, Riconversione Progettuale, 1979.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Usare il contesto
Hans Haacke, Condensation Cube, 1963.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Usare il contesto
Carlo Scarpa, Querini Stampalia, 1963.
Diversi tempi
di fruizione
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Slow/fast
Il Kilometro Rosso, Jean Nouvel, 2010.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Slow/fast
Il Kilometro Rosso, Jean Nouvel, 2010.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Giorno/notte
Autore anonimo, Il seminatore di stelle, Kaunas.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Condizioni atmosferiche
Susanne Happle, Solid Poetry, 2004.
Ritualit/gestualit
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Ritualit e gestualit
Quando racchiuso nel rito, il tempo guadagna signifcato;
moltiplicato da una serie di risonanze mitiche in cui la vita umana
trova un accrescimento, doloroso talvolta, ma sempre prezioso. Il tempo
rituale un tempo assunto.
[Andr Neher - Lexistence juive: solitude et affrontements]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Ritualit e gestualit
Il dizionario dei gesti degli italiani - Bruno Munari, 1994
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Ritualit gestualit
Paolo Ulian, Finger buscuit, 2006.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Ritualit gestualit
Paolo Ulian, Mat Walk, 2004.
Progettare in scala 2:1
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progettare in scala 2:1
Dio nei dettagli
[Ludwig Mies van der Rohe]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progettare in scala 2:1
Giulio Iacchetti e Matteo Ragni, Tombini, 2012.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progettare in scala 2:1
Christian Marclay, The Clock, 2010.
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progettare in scala 2:1
Fabio Novembre, Stuart Weitzman, 2006.
Progetto soft
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progetto soft
Alla massifcazione si deve rispondere attraverso la riduzione
dellidentit hard dei prodotti; alla moltiplicazione dei tipi (varianti
di prodotti) va opposta la soddisfazione attraverso larricchimento
dei valori (varianti duso soggettivo e possibilit di manipolazione
emozionale).
[Castelli Clino T. e Petrillo Antonio, Il design sar primo e primario,
1983]
14 Ottobre 2014
Progetto lento
Progetto soft
Clino Trini Castelli, Osmic Gate, 1992.
La metafora del viaggio
14 Ottobre 2014 Viaggio contemporaneo
La metafora del viaggio
idea contemporanea di
Viaggio
spostarsi da un luogo allaltro
14 Ottobre 2014 Viaggio contemporaneo
La metafora del viaggio
idea contemporanea di
Viaggio
spostarsi da un luogo allaltro
viaggiare attraverso internet
ma anche
14 Ottobre 2014 Viaggio contemporaneo
La metafora del viaggio
ISOLAMENTO
comunicare con chi lontano e non con chi vicino
14 Ottobre 2014 Viaggio romantico
La metafora del viaggio
idea romantica di
Viaggio
curiosit
avventura
senso del sublime
Caspar David Friedrich - Viandante sul mare di nebbia, 1818
14 Ottobre 2014 La curiosit
La metafora del viaggio
Emiliano Ponzi - Before you go, 2013
BUON VIAGGIO