Sei sulla pagina 1di 3

LA RIVOLUZIONE AMERICANA

-Primi coloni europei, inizio 600, sbarcano in mezzo agli indigeni, organizzati in trib diverse tra
loro, la propriet della terra era comune e le attivit economiche primitive, soprannominati
pellerossa
-Inizialmente ci furono rapporti amichevoli, che si trasformarono poi in contrasti quando i
coloni ebbero la necessit di nuove terre, e cercarono di ottenerle tramite violenza

-La formazione delle colonie inglesi avviene tra 600 e 700
-Fu il risultato di della volont di compagnie commerciali e cittadini in cerca di fortuna, di gente
soggetta a persecuzioni politiche o religiose, provenienti da ogni nazione
-Infatti la corona inglese assecond la colonizzazione per controbilanciare la presenza di
Francia e Spagna
-Prime colonie inglesi: Virginia (da Walter Raleigh); Jamestown; un gruppo della Mayflower, di
puritani inglesi, fonda New Plymouth e colonizza tutta la regione adiacente chiamata Nuova
Inghilterra, strappa agli olandesi la Nuova Olanda, ribattezzata New York , e infine Georgia

-Ci fu un notevole sviluppo economico grazie alle abilit lavorative portate dai colonizzatori
-Il mondo coloniale non conosceva ne divisioni di ceto ne privilegi, contavano loperosit e il
saper sfruttare la lavorazione delle terre
-Forme di governo di ispirazione repubblicana da parte dei puritani affermazione della vita
democratica
-Le colonie dipendevano dal governo inglese, rette da governatori (potere esecutivo) affiancati
da un consiglio composto da coloni, e da assemblee elettive (potere legislativo)

-Tredici colonie inglesi: differenti economicamente e socialmente:
Colonie del nord- omogeneit etnica (popolazione inglese e religiosa-puritana); attivit
principale: coltivazione di cereali in piccole aziende e industria cantieristica(legname);classe
protagonista: borghesia (proprietari terrieri ecc..)
Colonie del centro-derivanti dagli insediamenti olandesi; coesistenza di etnie e religioni
diverse; diffusione di colture redditizie(cereali, lino, frutta) su vasti latifondi, controllate da
grandi proprietari terrieri; classe protagonista:mercanti
Colonie del sud-Clima sub-tropicale: sviluppo piantagioni tabacco, cotone e canna da
zucchero ; sfruttamento schiavi; classe protagonista: aristocrazia fondiaria
-LInghilterra sfrutta le ricchezze del continente americano: obbliga le colonie a commerciare
solo con la madrepatria e impone tasse, ma i coloni non reggono pi questi obblighi, e,
facendo parte del mondo britannico pretendono un maggiore riconoscimento della propria
libert, e delle proprie rappresentanze politiche
-Alla fine della guerra dei Sette anni (1763), per risanare le finanze perse a causa della guerra,
il governo impone alle colonie il Sugar Act(tassa sullo zucchero) e lo Stamp Act(marca da bollo
su giornali ecc..), e per garantire le nuove leggi vengono mandati dei soldati inglesi alle colonie
-Comincia un ciclo di ribellioni, che mettono in evidenza la violenza britannica, e manifestazioni
di protesta, e il boicottaggio delle merci provenienti dalla madrepatria, sospendendone
lacquisto

-I contrasti con gli inglesi si fanno sempre pi frequenti
-Nel 1773 il governo inglese affida la vendita nel t nelle colonie allIndia(Tea Act), e cos, dei
coloni travestiti da indiani prendono dassalto le navi inglesi buttando in mare il carico di te
Londra chiude alcuni porti americani e comincia a controllare lattivit politica nelle colonie
-Nel 1774 a Filadelfia si tiene il primo Primo Congresso Continentale: dove si stabilisce il
proseguimento della lotta per lautonomia con il boicottaggio
La pressione inglese aumenta e si verificano anche scontri armati
-Nel 1775 si tiene il Secondo Congresso Continentale, e si forma qui cosi un esercito autonomo
con a capo George Washington
-Nel 1776 il congresso vota la dichiarazione dindipendenza- atto di nascita degli stati uniti-
(elaborato anche da Benjamin Franklin e Thomas Jefferson)-il quale afferma anche i diritti
inalienabili delluomo, e la condanna a chi andasse contro di essi(illuminismo) e
lindipendenza delle colonie
-Lindipendenza delle colonie sancisce due schieramentilealisti-classi elevate-leali verso la
madrepatria inglese, e indipendentisti-patriottici americani pronti allo scontro armato

-La guerra dura dal 1776 al 1781 e gli americani affrontano molte difficolt, causa inferiorit e
impreparazione
-Ma nel 1777 ricevono aiuto finanziario e militare dalla Francia, sconfiggendo cosi gli inglesi a
Saratoga (influenzando cosi la Francia con i loro ideali di indipendenza e diritti delluomo)
-Nel 1778 Francia riconosce lindipendenza delle colonie ed entra direttamente in conflitto con
lInghilterra
-Spagna e Olanda si alleano alla Francia Nel 1781 truppe inglesi assediate a Yorktown e
costrette alla capitolazione
-1782-inizio trattative di pace-1783-trattato di Versailles indipendenza delle 13 colonie,
Florida alla Spagna, ma Inghilterra mantiene il primato commerciale

-Indipendenza=organizzazione nuovo stato- ogni colonia ha caratteristiche diverse, unici
modelli idonei sono federazione-unione di stati i cui cittadini sono soggetti al governo
federale e quello dello stato a cui appartengono e confederazione-associazione fra stati
indipendenti, in cui ogni stato possiede le proprie libert di separarsi o aderire ad altri
organismi
-Nel 1777 c il primo progetto di costituzione federale bisogna stabilire lappartenenza
dei nuovi territori acquisiti, risarcire le potenze sfruttare in guerra si necessita di
unautorit centrale!! La linea federalista si impone
-Nel 1787 si defin la costituzione degli Stati Uniti dAmerica, con a capo Washington, il
primo presidente americano, in carica dal 1789

-La costituzione entra in vigore nel 1788, con laggiunta di emendamenti, ovvero i compiti e
le istituzioni del della nuova Repubblica Presidenziale e federale
-Suddivisione poteri in: esecutivo (presidente)- legislativo(Congressocamera
rappresentanti+senato)- e giudiziario (corte suprema)
-Sistema elettorale censitario (neri e pellerossa esclusi) in base al reddito
-1791- dieci emendamenti sui diritti fondamentali dei cittadini

Bilancio rivoluzione americana=decolonizzazione , dove i ribelli contro lo stato colonizzatore
sono sia indigeni che della madrepatria