Sei sulla pagina 1di 9

www.libertasicilia.it mail: libertasicilia@gmail.

com Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987


Citt
Prorogata a marzo
lattivit
dei bus navetta
A pagina tre
Comparsi dinanzi al Gip Consiglio
Correnti torna comandante
della polizia municipale
Cambio al vertice
della Polizia munici-
pale, dove Salvato-
re Correnti subentra
ad Enzo Miccoli.
Questultimo suben-
tra a Correnti.
A pagina due
CRONACA CRONACA
COMMENTI CRONACA
Calcio
Il Siracusa fa reclamo
contro il Citt
di Vittoria
A pagina quattordici
Incontro con la Rsu per il piano di contenimento delle spese
Nascondeva la droga
vicino ad una pianta nei
pressi della sua abita-
zione.
A pagina cinque
Nascondeva
la droga
sotto lalbero
Sono comparsi ieri mattina al cospetto del Gip del tri-
bunale di Siracusa, i cinque presunti apartenenti ad una
banda dedita al furto in appartamenti, con particolare
riferimento ad Ortigia.
Previsto un risparmio di circa 20 milioni di euro
La Sasol annuncia
cinquanta esuberi
di Concetto Alota
Conferma senza esita-
re tutti le dichiarazioni
rilasciate a suo tempo ai
magistrati il collaborato-
re di giustizia, Fabrizio
Blandino, lex consigliere
comunale di Augustam,
coinvolto in unopera-
zione antimafa e recente
collaboratore di Giusizia,
davanti ai giudici del Tri-
bunale penale di Siracusa,
durante il processo "Mafa
e politica". Gli imputati,
fra i quali lex sindaco di
Agusta, Massimo Carrub-
ba, a vario titolo devono
rispondere del reato di
concorso esterno.
Blandino
scagiona
Carrubba
di Salvatore Maiorca
Altri 50 esuberi annunciati
dalla Sasol di Augusta su
un organico di 380 ad-
detti. Ed stato aspro il
confronto con il sindacato.
Anche perch una ulteriore
razionalizzazione (leggi
riduzione di personale)
c gi stata di recente.
Al termine dellincontro,
avvenuto in sede aziendale,
si convenuto di avviare
ulteriori verifche, sia tra
direzione di fabbrica ed Rsu
A pagina tre e dodici
A pagina quattro
sabato 11 ottobre 2014 anno XXVII n. 234 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
Il Ministero del lavoro
ha risposto ad uninterro-
gazione parlamentare per
sollecitare il pagamento.
A pagina due
Sotis
Quale
futuro?
Il mancato pagamento
del salario di produttivit
relativo allanno 2013 al
personale comunale e sul
presunto silenzio che
lAmministrazione avreb-
be tenuto.
A pagina sei
Produttivit
Il Comune
chiarisce
Furti in abitazioni
Restano detenuti
i cinque indagati
A pagina cinque
Quotidiano della Provincia di Siracusa Sicilia
CRONACA DI SIRACUSA 2 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato
Il presidente della
Regione Rosario Cro-
cetta, il capogruppo
del Megafono all'Ars,
Giovanni Di Giacinto,
il senatore Beppe Lu-
mia, annunciano che
domani mattina alle
ore 10:30 a Taormina
presso l'hotel Capo
dei Greci, si svolger
l'assemblea costituen-
te del Megafono. La
nostra idea - dicono in
una nota - quella di
radicare il nostro mo-
vimento sulla base dei
circoli, dei coordina-
menti regionali e pro-
vinciali sul modello
del Big bang di Ren-
zi che prevede l'ade-
sione di iscritti e non
al Partito Democra-
tico, per trasmettere
con forza l'idea della
radicale rifondazione
della politica siciliana
e per creare un nuovo
rapporto tra partiti,
cittadini e movimenti.
Il Megafono rafforza
dunque la sua presen-
za sociale, gi for-
temente consolidata
nelle amministrazioni
e nei consigli comu-
nali con un'organizza-
zione degli aderenti.
La nostra proposta,
inoltre - continuano-
non in contrapposi-
zione al Pd, anzi, per
dimostrare il rapporto
privilegiato di inter-
locuzione col Partito
Democratico i depu-
tati che si riconoscono
nel Megafono presenti
all'Ars, si iscriveran-
no al Pd aderendo al
gruppo parlamenta-
re, seguendo l'esem-
pio del fondatore del
movimento, Rosario
Crocetta. Naturalmen-
te tali valutazioni non
necessariamente do-
vranno essere fatte dai
gruppi consiliari locali
che sono liberi di sce-
gliere la propria collo-
cazione. E' necessario
rafforzare in Sicilia un
forte movimento de-
mocratico, antimafa e
autonomista che pos-
sa rilanciare l'idea di
una Sicilia produttiva
in cui il rapporto le-
galit e sviluppo, sia
tutt'uno. Il contrasto
avviato col sistema di
potere richiede gran-
de unit e nello stesso
tempo grande decen-
tramento e partecipa-
zione democratica.
Riteniamo che sia ne-
cessario all'Ars contri-
buire a una maggiore
tranquillit del sistema
di relazioni tra i gruppi
e persino mettere fne
all'eccessiva frantu-
mazione, che diventa
una delle principali
cause di divisione po-
litica. La nostra una
scelta dunque di unit
del centro - sinistra
e del Pd, ma anche
di grande richiesta di
nuova politica, in sin-
tonia col nuovo corso
avviato dal governo
nazionale, alla guida
del Paese e del Partito.
Questi problemi
concludono i costrut-
tori dellAnce Sicilia
andrebbero affron-
tati con unenergica
politica economica
capace di sostenere
gli investimenti per lo
sviluppo con valore
anticiclico per la crisi.
Ma i provvedimenti
messi in campo o an-
nunciati dal governo
nazionale appaiono
ancora distanti dalles-
sere suffcientemente
incisivi, mentre.
Il Megafono
di Crocetta
riparte
da Taormina
Salvatore
Correnti
comandante
vigili urbani
il governatore rilancia il Suo MoviMento
CITTA
Cambio al vertice della Poli-
zia municipale, dove Salvato-
re Correnti subentra ad Enzo
Miccoli. Questultimo suben-
tra a Correnti nei settori Fi-
scalit locale, Attivit produt-
tive e Mercati.
Per il dottore Corenti si tratta
di un ritorno alla guida della
polizia municipale di Siracusa,
Ne stato, infatti, comandante
fno al febbraio 2011 quando
gli subentr lex comandante
della Guardia di Finanza del
capoluogo, Giovanni Monte-
rosso. Questi a sua volta sta-
to sostituito lo scordso anno
da Enzo Miccoli.
Il Ministero del lavoro ha risposto ad
uninterrogazione parlamentare pre-
sentata per sollecitare il pagamento
della cassa integrazione straordinaria
e per concretizzare un piano fnaliz-
zato alla soluzione occupazionale
strutturale dei 18 lavoratori Pirelli ex
Sotis Cavi di Siracusa impegnati da
anni in lavori socialmente utili con
il Comune di Siracusa. Dalla rispo-
sta e dallincontro che, nella giornata
di ieri, lon. Pippo Zappulla ha avuto
con il Sottosegretario al Lavoro, Te-
resa Bellanova, vengono confermati i
timori e le preoccupazioni conosciuti
dai lavoratori.
La pratica Cigs relativa al 2014
allattenzione del ministero e, se la do-
cumentazione verr verifcata corretta
e completa, entro il prossimo mese di
novembre dovrebbe essere emesso il
decreto di pagamento.
Aspetto questo importantissimo atto
per rispondere alle sacrosante e legitti-
me richieste dei lavoratori che da mesi
non percepiscono alcun reddito. Mentre
rimane davvero avvolto nel mistero il
futuro a partire dal 2015. E questo alla
luce dellesaurirsi della copertura del-
la cassa integrazione speciale anche a
seguito della riforma degli ammortizza-
tosi sociali gi presentata dal governo
Renzi.
Si impone una fortissima accelera-
I 18 lavoratori Sotis
rischiano di restare
senza occupazione
zione del processo di stabilizzazione
da parte del Comune di Siracusa dice
Zappulla, che ha al sindaco Garozzo di
convocare le parti sociali. Si impone,
a mio avviso, una sterzata e una for-
tissima accelerazione del processo di
stabilizzazione da parte del Comune di
Siracusa. Chiedo pertanto con carattere
di obiettiva urgenza al sindaco Garozzo
di convocare le parti sociali e gli stes-
si lavoratori per defnire e concordare
entro il mese di dicembre prossimo un
piano serio e credibile di stabilizzazio-
ne. Solo in presenza, infatti, di una in-
tesa e di un progetto serio sar possibile
chiedere, con qualche concreta possibi-
lit di successo.
In foto, il governatore Rosario Crocetta.
11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 3 CRONACA DI SIRACUSA
Nave oceanografca Meteor di bandiera tedesca, da ieri e fno
al primo novembre effettuer unattivit di ricerche strumentali in
mare, nellambito delle acque di giurisdizione del Compartimento
Marittimo di Siracusa.
Le navi, le imbarcazioni ed i natanti di qualsiasi tipo che dovessero
trovarsi in vista di Nave Meteor, impegnata nelle operazioni, do-
Ricerche al largo di Siracusa
della nave oceanografca Meteor
La Sasol Italy presenta
il piano di dimagrimento
Il progetto pre-
vede risparmio
di 20 milioni di
euro anche sul
costo personale
incontro della dirigenza con le organizzazioni Sindacali
La Sasol Italy Augusta ha
elaborato un piano di ri-
duzione dei costi corposo,
per rendere lo stabilimento
maggiormente competitivo
e poter essere attrattivo ri-
spetto a nuovi investimenti
da parte di Sasol O&S. Il
dato emerso nel corso di
un incontro tra la direzione
di stabilimento Sasol Italy
Augusta e la rsu di fabbri-
ca, assistita dalle segrete-
rie territoriali di Filctem,
Femca e Uiltec per discu-
tere dellimpatto, sullo
stabilimento di Augusta,
del progetto aziendale de-
nominato Mercurio che ri-
guarda lintera Sasol Italy.
Lazienda ha illustrato
landamento economico
dal quale si evince una dif-
fcolt per lo stabilimento
di Augusta, che ha chiuso
lanno fscale con una per-
dita di 28 mln di euro, do-
vuto, a detta aziendale, sia
al mancato approvvigiona-
mento di cherosene libico
sia alla forte incidenza dei
costi fssi.
Il piano prevede il rispar-
mio di circa 20 milioni di
euro, attraverso leffcien-
tamento di alcune attivit
di stabilimento, preveden-
do linternalizzazione di
alcune di esse e interve-
nendo sul costo del perso-
nale con una riduzione del-
la forza lavoro di 50 unit
per il sito di Augusta. Un
progetto che le organizza-
zioni sindacali, pur pren-
dendo atto delle diffcolt
economiche e gestionali,
non condividono ritenen-
do limpatto sul personale
eccessivo,alla luce della
riorganizzazione del 2009
che ha visto luscita di un
centinaio di lavoratori.
La nuova organizzazione
impatta pesantemente la-
rea dei turnisti a cui viene
chiesto il sacrifcio mag-
giore, generando perplessi-
t sia sui carichi di lavoro,
sia sugli aspetti legati alla
sicurezza e alla salvaguar-
dia dellambiente esterno
- spiegano i segretari di
Filctem, Femca e Uiltec -
Lo strumento con cui la-
zienda intende gestire tali
esuberi quello della mobi-
lit, ma come fatto rilevare
da Filctem,Femca e Uiltec
non esiste ad Augusta un
numero cos ampio di lavo-
ratori che usufruendo ti tale
strumento, si agganciano
alla pensione.
A seguito della conven-
zione tra Confndustria
Sicilia ed IRFIS (Istituto
regionale per il fnanzia-
mento alle imprese sicilia-
ne), nasce lo Sportello
che erogher alle imprese
associate a Confndustria
Siracusa un servizio di
consulenza fnanziaria
completa. Sul piano
operativo tale servizio si
avvarr del supporto di
Fidimpresa Confdi di
Sicilia.
Gli imprenditori riceve-
ranno altres assistenza
sulla presentazione di
istanze per laccesso a
mutui industriali a tasso
agevolato, fnanziamenti
alle commesse, prestiti
partecipativi, etc. gestiti
dallIRFIS.
Con questo nuovo
servizio dice Francesco
Siracusano, Presidente di
Confndustria Siracusa
ampliamo lofferta
rivolta agli imprenditori
che vogliono investire
potendo contare sullat-
tivazione di importanti
strumenti agevolativi
regionali. In un momento
di grave crisi economica
la sinergia con IRFIS e
Fidimpresa ci permette di
sostenere in modo sempre
pi qualifcato le aziende
che decidono di scommet-
tere sul territorio.
Lo Sportello operativo
nella sede di Confndu-
stria Siracusa.
nasce
lo sportello
Irfs
anche
a Siracusa
La Giunta municipale, nella riunione
di ieri, tra gli altri punti, ha appro-
vato la riattivazione da novembre a
tutto il 31 marzo del prossimo anno,
del servizio dei bus navetta elettrici in
circolazione dallo scorso giugno per la
citt di Siracusa e che hanno ottenuto
il gradimento di turisti e residenti in
citt.
Lunico cambiamento sul percorso
riguarda la linea Verde, che parten-
do dal Molo S.Antonio, toccher Ri-
Bus navetta fno a marzo
viera Dionisio il Grande, il monumento
ai Caduti, lingresso della pista ciclabi-
le, via Politi Laudien, via Torino, viale
Teocrito, via Piave, viale Diaz, via Riz-
za, per tornare al parcheggio del Molo
S.Antonio. Per quanto concerne gli
orari, la linea Verde funzioner tutti i
giorni dalle 7 alle 21; quelle Rossa e Blu
saranno attive dal luned al gioved dalle
7 alle 24; venerd, sabato, domenica, fe-
stivi e prefestivi dalle 7 alle 2 del giorno
successivo.
la giunta MunicPale ha riattivato il Servizio
In foto, lo stabilimento della Sasol Italy. Afanco, Confndustria Siracusa.
a diceMbre Scade la caSSa integrazione
vranno mantenersi ad una distanza di sicurezza non inferiore a
500 metri e dovranno altres prestare la a massima attenzione
alle segnalazioni che potrebbero essere fatte da bordo.
Per qualunque emergenza in mare possibile contattare
la Guardia Costiera telefonicamente al numero blu 1530 o
chiamare direttamente al numero telefonico 0931481011 o
0931481004. Per qualunque informazione attinente le attivit
della Capitaneria di Porto di Siracusa, compresa la visione
dellOrdinanza in questione, gli utenti possono visitare il sito
www.guardiacostierasiracusa.it.
di Concetto Alota
Conferma senza esita-
re tutti le dichiarazioni
rilasciate a suo tempo ai
magistrati il collaborato-
re di giustizia, Fabrizio
Blandino, lex consigliere
comunale di Augustam,
coinvolto in unopera-
zione antimafa e recente
collaboratore di Giusizia,
davanti ai giudici del Tri-
bunale penale di Siracusa,
durante il processo "Mafa
e politica".
Gli imputati, fra i quali
lex sindaco di Agusta,
Massimo Carrubba, a va-
rio titolo devono rispon-
dere del reato di concorso
esterno in associazione
mafosa e voto di scambio
aggravato.
I riferimenti processuali
sono direttamente colle-
gati, all'epoca dei fatti,
ai presunti esponenti del
clan capitanato da, Nel-
lo Nardo, nel territorio di
Augusta, Marcello Fer-
ro, Tony Ortisi, Fabrizio
Blandino e Maurizio Car-
cione, in connubio con
la politica attraverso l'ex
sindaco Carrubba, oltre
all'ex assessore ai Lavori
Pubblici, Antonino Giun-
ta, mentre l'ex consiglie-
re comunale di Augusta,
Carmelo Trovato, deve
rispondere del solo voto di
scambio.
Il collaboratore di giusti-
zia, Fabrizio Blandino,
condannato in primo gra-
do con l'accusa di associa-
zione mafosa nel 2013,
che decise di collaborare
con i magistrati inquirenti
nel dicembre dello scorso
anno, stato sottoposto
in video-conferenza dalla
localit protetta, dove si
trova attualmente ospite,
alle domande del pubbli-
co ministero della Procura
Distrettuale Antimafa di
Catania, Andrea Ursino,
titolare dell'inchiesta.
Fabrizio Blandino, fgura
ormai arcinota alla crona-
ca giudiziaria, impegnato
in politica quale consiglie-
re comunale di Augusta,
divenne un affliato del
clan Nardo nella met de-
gli Anni Novanta, dietro la
presentazione di Giuseppe
Floridia, direttamente al
boss Nello Nardo, e a in-
termittenza prosegu la
sua partecipazione, fno al
2011 quando si dissoci
defnitivamente dal soda-
lizio.
Nella buona sostanza, il
collaboratore di giustizia
ha riconfermato quanto
in precedenza dichiarato,
e di non aver appoggiato
In foto, il collaboratore di Giustizia, Fabrizio Blandino.
Il pentito Blandino
scagiona Carrubba
Ha riferito di avergli fatto opposizione
attiva in consiglio comunale
CronaCa. eSaMinato in videoconferenza
in nessuna circostanza l'ex
Sindaco di Augusta, Mas-
simo Carrubba, anzi di
essere stato uno dei suoi
oppositori. Ha chiarito an-
che fatti e circostanze nei
diversi aspetti sulle visite
di politicanti che lo anda-
rono a trovare a casa nel
periodo in cui si trovava
agli arresti domiciliari,
senza mai impegnarsi, e
non si rec nemmeno a
votare nel turno del ballot-
taggio.
Nelle dichiarazioni, su
domanda del Pubblico
Ministero, Fabrizio Blan-
dino, ha parlato dei rap-
porti con Santanello, ex
assessore all'Urbanistica
nonch ex segretario citta-
dino del Partito Democra-
tico, e Maurizio Carcione,
negando le pressioni nei
confronti dell'ex Sinda-
co, Carrubba, per i lavori
che il Comune megarese
aveva affdato alla societ
dell'imprenditore, Renzo
Vincenti, e la locazione di
un immobile di propriet
di Puccio Tabita e Rosa
Greco, menzionati nei
capi d'imputazione.
Nel procedimento giu-
diziario per fatti e cir-
costanze che riguardano
le elezioni comunali di
Siracusa dell'anno 2004 e
delle regionali del 2006,
vede imputate altre sette
persone, tra cui, l'ex de-
putato regionale, Nunzio
Cappadona, e in un altro
procedimento legato alle
comunali di Melilli del
2007 in cui sono impu-
tati per il reato di voto di
scambio, sempre aggra-
vato, l'ex Sindaco di Me-
lilli, Pippo Sorbello, l'ex
consigliere comunale di
Augusta, Carmelo Trova-
CRONACA DI SIRACUSA 4 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato
Veicoli in deposito: elenco on line
Da oggi sono consultabili sul sito internet della Pre-
fettura (allindirizzo prefettura.it/siracusa/contenu-
ti/157516.htm) gli elenchi dei veicoli giacenti presso
le depositerie autorizzate ai sensi dellart.8 del D.P.R.
29 luglio 1982 n.571. Tali elenchi, contenenti per cia-
scun veicolo, il tipo, il modello, il numero di targa o
di telaio e i dati identifcativi del proprietario risul-
tanti dal pubblico registro automobilistico, sono stati
redatti in applicazione di quanto disposto dallart.1
commi 444-450 della Legge 27 dicembre 2013 n.147,
in seguito alla ricognizione dei veicoli giacenti pres-
so le depositerie (), a seguito dellapplicazione di
misure di sequestro e delle sanzioni accessorie previ-
ste dal D.L. 30 aprile 1992 n.285, comunque custoditi
da oltre due anni(all1.1.2014, data di entrata in vigo-
re della L.147/2013), anche se non confscati, ovvero
di quelli non alienati per mancanza di acquirenti.
I proprietari dei veicolie gli altri soggetti indicati
nellart.196 del C.d.S. entro i sessanta giorni suc-
cessivi alla pubblicazione dellelenco hanno facolt
di assumerne la custodia (ad eccezione dei veicoli
confscati defnitivamente), previo pagamento alla de-
positeria dellintero corrispettivo dovuto. In caso di
mancata assunzione della custodia si proceder alla-
lienazione del mezzo alla depositeria, anche ai soli
fni della rottamazione. Per maggiori informazioni
possibile rivolgersi allArea III di questa Prefettura,
negli orari di ricevimento del pubblico (Lun.-Merc.-
Ven. dalle 9:30 alle 11:00), oppure scrivere allindi-
rizzo protocollo.prefsr@pec.interno.it.
11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 5 CRONACA DI SIRACUSA
Furti in Ortigia
Gli indagati
Siamo estranei
INTERROGATORIO DI GARANZIA DAL GIP
Sono comparsi ieri matti-
na al cospetto del Gip del
tribunale di Siracusa, i cin-
que presunti appartenenti
ad una banda dedita al
furto in appartamenti, con
particolare riferimento ad
Ortigia. I cinque si sono
sottoposti ad interrogato-
rio di garanzia.
Sal vat or e Gar of al o,
30enne, Emanuele Mon-
talto, 41enne, allo stato
gi sottoposto al regime
dei domiciliari, Enzo
Bianca, 39enne, Giu-
seppe Cassibba, 26enne
ed Gianclaudio Assenza,
19enne, hanno protestato
sostanzialmente la loro
estraniet ai fatti oggetto
della contestazione.
Era stato il Gip Michele
Consiglio a disporre nei
loro confronti la misura
cautelare, su richiesta dei
carabinieri della stazione
ignare vittime. I Carabi-
nieri hanno fatto luce su
nove episodi, numero co-
munque ridotto rispetto ai
furti verifcatisi nei recenti
mesi nella zona del centro
storico, trai cui residenti
iniziava a diffondersi un
sempre pi crescente sen-
so di insicurezza e timore
per la recrudescenza dei
fenomeni predatori.
I furti venivano commessi
senza una preordinata
organizzazione, interes-
sando diversi generi di
refurtiva: televisori e
stereo, orologi, portafogli,
liquori e derrate alimenta-
ri, ciclomotori, accessori
di abbigliamento, appa-
recchi cellulari e tablets e
altro ancora.
Contestualmente allese-
cuzione delle misure cau-
telari, i militari dellArma
hanno eseguito una serie di
perquisizioni fnalizzate,
oltre che alla ricerca di
refurtiva occultata presso
le abitazioni degli arrestati
o in alcuni bassi dismessi,
anche al rinvenimento di
sostanze stupefacenti in
alcuni obiettivi celati in
quel dedalo di vicoli del
centro storico che sovente
ha agevolato la fuga e dato
riparo ai responsabili dopo
la commissione dei furti
(da qui il nome Vicolo
Cieco alloperazione).
Nascondeva la droga vicino ad una
pianta nei pressi della sua abitazione.
La scoperta stata fatta dai poliziot-
ti della squadra mobile della questura
di Siracusa, che si erano appostati nei
pressi della casa dellindagato. Le ma-
nette sono scattate ai polsi di Alessio
Schiavone di 23 anni, siracusano. Il
blitz stato eseguito dai poliziotti ieri
pomeriggio.
Dopo un lungo appostamento nei pres-
si dellabitazione dello Schiavone, gli
Nasconde la cocaina vicino un albero
agenti notato lindagato nascondere in
prossimit di una pianta un involucro di
colore bianco. Sono intervenuti giusto in
tempo per bloccare il giovane e per re-
cuperare linvolucro contenente 20 dosi
di cocaina, pronte per lo spaccio, per un
peso complessivo di 5 grammi e mezzo.
Lo Schiavone, con precedenti specifci,
stato arrestato e, su disposizione della
Procura di Siracusa, condotto presso la
propria abitazione agli arresti domicilia-
ri. Deve rispondere del reato di detenzio-
larreSto oPerato dalla Squadra Mobile a SiracuSa
Rimane detenuto in carcere il siracusano
Christian Toromosca di 20 anni, arrestato il
6 ottobre scorso dai carabinieri che lo hanno
scoperto in possesso hascisc.
Assistito dallavvocato Junio Celesti, il
giovane comparso ieri mattina dinanzi al
Droga: rimane
in carcere
Toromosca
era Stato arreStato dai carabinieri a SiracuSa
Gip del tribunale, Vincenzo Panebianco, che
ha convalidato larresto, disponendo a suo
carico la misura cautelare in carcere. Sullin-
dagato gravato il fatto di avere spacciato
droga mentre si trovava in regime di arresti
domiciliari.
I militari dellArma giunti a casa del Toromo-
sca, allo stato sottoposto in regime di arresti
domiciliari, per un controllo sullosservanza
del provvedimento cautelare, lo hanno trova-
to in possesso di 45 grammi di hashish, gi
suddiviso in dosi pronte allo smercio, nonch
della somma di 350 euro, in banconote di di-
verso taglio, verosimile provento dellattivit
di spaccio, di due coltelli con cui era stato
suddiviso lhashish e di un bilancino.
In foto in alto, la Gazzella
dei carabinieri. A fanco, il
palazzo di Giustizia di viale
Santa Panagia.
di Ortigia, che hanno
eseguito le indagini a
seguito della denuncia di
numerosi furti in apparta-
mento avvenuti nel centro
storico.
Loperazione stata con-
venzionalmente deno-
minata Vicolo Cieco,
acclaranti le responsabi-
lit degli arrestati su una
pluralit di furti commes-
si sia autonomamente,
che in concorso tra loro,
allinterno di abitazioni
private, esercizi pubblici
e di ristorazione, in talu-
ne circostanze perpetrati
con particolare abilit e
destrezza in danno delle
Sopra, pezzi di hascisc.
ne ai fni di spaccio di cocaina. Schiavone
compare questa mattina dinanzi al Gip
Vincenzo Panebianco.
to, Maria Ciullla e Tony
Ortisi.
L'inchiesta condotta all'e-
poca dei fatti dai militari
dell'Arma dei carabinieri
e coordinata dalla Procu-
ra Distrettuale Antimafa
di Catania, termin dopo
circa cinque anni di de-
licatissime indagini nel
2012, con la notifca
dell'avviso di conclusioni
delle indagini per tutti gli
attori coinvolti in questa
triste pagina di cronaca
giudiziaria, con uomini
politici di primo piano e
prese il via subito dopo lo
scioglimento del consiglio
comunale di Augusta, per
le presunte infltrazioni
della malavita organizzata
operante nella zona a nord
del territorio di Siracusa
negli affari del municipio
megarese.
Il dibattimento processua-
le riprender il prossimo 2
dicembre in corso dove il
collaboratore di giustizia,
Fabrizio Blandino dovr
affrontare il contro esame
del collegio della difesa
degli imputati, per l'ex sin-
daco di Augusta Massimo
Carrubba, l'avvocato At-
tilio Floresta e Francesco
Favi, per Antonio Giunta
avvocati Puccio Forestieri
e Beniamino D'Augusta.
Fuori dai verbali dellin-
terrogatorio da parte dei
magistrati della Dda,
Blandino ha anceh parlato
in udienza del ruolo che
avrebbe sostenuto un altro
politico, Marco Stella, che
sembra uno dei candida-
ti alle prossime elezioni
amministrative, per la no-
mina del nuovo sindaco di
Augusta nel 2015. Blandi-
no sar nuovamente col-
legato in videoconferenza
alludienza, fssata dinan-
zi al Trubunale per il mese
di dicembre.
lo ha Pubblicato la Prefettura di SiracuSa
CRONACA DI SIRACUSA 6 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato
In foto,
anelli nuziali simbolo
di amore e fedelt
di Roberto Tondelli
LEvangelo di Cristo
o Nuovo Testamento
per tutti: Andate,
dunque, ammaestrate
tutti i popoli. Essere
cristiani signifca es-
sere credenti pensan-
ti, riappropriarsi del
diritto di esaminare la
parola di Dio (fuggen-
do facili entusiasmi,
sempre deludenti) ma
anche del dovere di
praticarla con laiu-
to di Dio, forti della
responsabilit che la
fede fduciosa com-
porta nei rapporti con
Dio, col prossimo, coi
membri della fami-
glia del Signore. Non
lEvangelo che deve
adattarsi alluomo,
ma questi che deve
ascoltare la parola di
Dio, lasciandosi pla-
smare dalla pazienza
e consolazione delle
Scritture, che inse-
gnano, riprendono,
correggono, educano
alla giustizia di Dio
per rendere la perso-
na umana completa,
fornita di tutto per
ogni opera buona
(Rm 15,4; 2 Tm 3,16
s.). Nei problemi ri-
guardanti matrimoni,
divorzi e successi-
ve nozze, gli italiani
sono forse inconsa-
pevoli, irresponsabi-
li? Ignorano forse ci
che Cristo comanda
nel Nuovo Testamen-
to? Purtroppo ci sono
gli inconsapevoli, gli
irresponsabili e quelli
che ignorano. Basta
per una sola perso-
na pensante perch
il cuore di molti sia
ricreato. Ecco un in-
tervento inatteso: A
proposito delleuca-
ristia ai divorziati ri-
sposati, il cardinale
Kasper divaga sulla
misericordia quando,
invece, esiste il pre-
ciso insegnamento di
Ges: Chi ripudia la
propria moglie e ne
sposa unaltra, com-
mette adulterio verso
di lei. Cos pure la
donna che ripudia suo
marito e ne sposa un
altro, commette adul-
terio (Mc 10,11-12).
Dunque chi provoca
il divorzio e si risposa
non pu ricevere leu-
caristia, perch vive in
permanente adulterio.
Questo linsegna-
mento di Ges Cristo,
Divorzio e seconde
nozze: un intervento
inaspettato
non uninvenzione
della Chiesa cattoli-
ca e chi sostiene tale
insegnamento un
conservatore nel sen-
so che il cristiano per
vocazione conserva
gli insegnamenti di
Dio (Aurelio Ver-
ger, Presidente ono-
rario aggiunto della
Corte di Cassazio-
ne, la Repubblica
21/09/2014).
Si ringrazia lalto
magistrato italiano
per queste parole che
costituiscono una te-
stimonianza scritta di
valore. Egli non solo
ha compreso ci che
alcuni non sembrano
riuscire a compren-
dere, ma dichiara per
scritto le cose come
stanno, e rispondere
al cardinale Kasper
citando lEvangelo di
Cristo. Lo si ringra-
zia per un intervento
biblico puntuale e
semplice e raro. Lo
si ringrazia per il suo
coraggio nel resistere
con la Bibbia in mano
al cardinale tedesco.
trascorso qualche
secolo da quando
papa Leone X (Gio-
vanni di Lorenzo
de Medici) e i suoi
successori dovettero
fronteggiare il mo-
naco tedesco Martin
Lutero che resisteva
loro con la Bibbia in
mano: Das ist mein
Bibel weiter las ich
mich nicht weisen,
questa la mia Bib-
bia non mi lascio
guidare oltre. Non
interessante che oggi
un italiano si opponga
con la Bibbia in mano
a un teologo tedesco?
Si ringrazia A. Ver-
ger anche per aver
sottolineato che il
preciso insegnamen-
to di Ges non
uninvenzione della
goli che si risposano
o si accompagnano.
La discussione se-
gno di fermento, in-
teresse, cura. vero
che la chiesa qua-
lunque chiesa, non
solo la cattolica non
pu dar limpressione
dessere arroccata e
chiusa (come ha det-
to il card. Kasper).
Ma non devessere
neppure una bande-
ruola che segue ogni
vento di dottrina (Ef
4,14). La chiesa deve
contrastare quanti
non sopportano il
sano insegnamento
e, per prurito dudire,
si accumulano dottori
secondo le loro pro-
prie voglie (2 Tm
4,3 ss.). Chi fssa le
norme spirituali per
la vita nuova del
popolo nuovo di Dio
non sono gli uomini,
ma Cristo Ges il
capo di tutto (cos
il testo greco in Ef
1,22). vero che
Cristo non si stan-
ca mai di perdonare,
ma di perdonare co-
lui che si ravvede
(Lc 17,3 s.). Questo
linsegnamento che
la chiesa del Signo-
re si sforza di attua-
re ragionando e in-
contrandosi assieme
(via Modica, 3 di
fronte allingresso
dellIstituto Insole-
ra - conversazioni
bibliche settimanali:
mercoled ore 19.30
e culto al Signore
domenica ore 10.30
- info: 093124639 -
3404809173 - email:
chiesadicristo@alice.
it).
Chiesa cattolica, il
che dice almeno due
cose: (1) che si tratta
di un insegnamento
che dovrebbe essere
comune a quanti sono
discepoli di Cristo;
(2) che occorre ana-
lizzare e distinguere
senza superfcialit
tra insegnamento
di Ges e invenzio-
ne delluomo.
Si ringrazia inoltre A.
Verger per aver offer-
to la defnizione bi-
blica corretta del cri-
stiano che chiamato
a conservare gli in-
segnamenti di Dio
(come scritto in 2
Tim 1,13 s.), non a
trarre invenzioni da
questi insegnamenti.
Le parole di A. Verger
consentono di uscire
da paludi morali non
ancora del tutto bo-
nifcate, per respirare
aria pi salubre. In
molti, oggi, animano
una discussione che
si apre su un tema
problematico, che ge-
nera grande sofferen-
za nei fgli anzitut-
to, nelle famiglie che
si sfasciano, nei sin-
Nei problemi
riguardanti ma-
trimoni, divorzi e
successive nozze,
gli italiani sono
forse inconsape-
voli, irrespon-
sabili? Ignorano
forse ci che
Cristo comanda
nel Nuovo Testa-
mento?
Il mancato paga-
mento del salario
di produttivit
relativo allanno
2013 al persona-
le comunale e sul
presunto silen-
zio che lAm-
mi n i s t r a z i o n e
avrebbe tenuto
nei confronti del-
le rappresentanze
sindacali, inter-
viene il direttore
generale del Co-
mune di Siracusa,
dottor Vincenzo
Migliore, il quale
ha scritto una let-
tera aperta, dif-
fusa alla stampa
nelle quali sono
contenute alcune
brevi precisazioni
che permetteran-
no di avere una vi-
sione pi completa
e corretta sulla
vicenda in questio-
ne.
Come ben noto a
chi si occupa di re-
lazioni sindacali e
contrattazione inte-
grativa, la materia
disciplinata da
una serie articolate
e complessa di nor-
me, in gran parte di
rango legislativo,
assolutamente in-
derogabili la cui ap-
plicazione, specie
nellultimo perio-
do, nel contesto di
spending review
in cui si sono trova-
te ad operare le am-
ministrazioni pub-
bliche per la crisi
fnanziaria in corso,
divenuta oggetto
di costante e pene-
trante monitoraggio
da parte della Ra-
gioneria Generale
dello Stato e della
Corte dei Conti.
Coerentemente si
mosso lorganismo
locale di controllo
(Collegio dei Revi-
sori dei Conti) che
ha sollevato alcune
questioni in sede
di parere e, quindi,
non permesso di
sottoscrivere in via
defnitiva, fno alla
risoluzione di quel-
le problematiche,
laccordo siglato
con le sigle sinda-
cali alla fne dello
scorso anno.
Uno delle questioni
chiave da affrontare
per superare positi-
vamente limpasse
consisteva nel com-
pleto adeguamento
Salario produttivit
Nessun silenzio
dellamministrazione
del contratto inte-
grativo aziendale
(CCDI) alle previ-
sioni del Decreto le-
gislativo 150/2009
(decreto Brunetta)
e ci ha indotto
lAmministrazio-
ne ad aprire, nello
scorso mese di giu-
gno, una specifca
sessione negoziale
che si conclusa
con un accordo for-
male sottoscritto da
tutte le rappresen-
tanze sindacali in
data 30 luglio 2014.
Tale percorso
stato ampiamente
condiviso con le
rappresentanze sin-
dacali che, con sen-
so di responsabilit,
hanno contribuito a
defnire, senza par-
ticolari lungaggini,
il nuovo quadro re-
golatorio della ma-
teria.
Superata la pausa
estiva, era ragione-
vole ritenere che nel
mese di settembre
gli uffci avrebbero
potuto perfeziona-
re i documenti tec-
nici necessari per
nuova disciplina del
sistema di misura-
zione e valutazione
della performance)
allinizio della pros-
sima settimana per
lesattezza, la docu-
mentazione sar for-
malmente trasmessa
al Collegio. Come
si pu agevolmente
apprezzare, quindi,
lAmministrazione
sta rispettando pie-
namente gli impe-
gni assunti e di ci,
peraltro, ha infor-
mato costantemente
le rappresentanze
sindacali, nelle con-
tinue interlocuzio-
ni che la Direzione
Generale del Comu-
ne ha avuto, nelle
scorse settimane,
con i vertici delle
organizzazioni sin-
dacali.
Non si comprende,
quindi, di quale si-
lenzio dellAmmi-
nistrazione si parli
a meno che non si
continui a rievocare
rituali del passato
privi di concreto si-
gnifcato operativo
che, in realt, que-
sta Amministrazio-
ne, dintesa con le
rappresentanze sin-
dacali, pensava di
avere superato per
sempre.
Concludendo, fer-
mo restando il dirit-
to delle organizza-
zioni sindacali a non
condividere singole
scelte di politica del
personale dellEnte
e glissato, altres, su
populistici ed im-
propri collegamenti
tra problematiche
ed iniziative asso-
lutamente distinte,
questa Ammini-
strazione comunale
siracusana auspica
la ripresa di un con-
fronto costruttivo
con le rappresentan-
ze sindacali (locca-
sione si avr sin da
subito con un incon-
tro la cui data sar
resa pubblica nelle
prossime ore) sui
molteplici temi che
riguardano le risorse
umane ed il funzio-
namento comples-
sivo della macchina
comunale che, a bre-
ve, dovr condurre
alladozione di altri
impegnativi atti che
avranno importanti
refuenze sul perso-
nale dellente.
acquisire il parere
favorevole da par-
te dei Revisori con
il conseguente via
libera ai pagamenti
del personale.
Questo quanto
effettivamente ac-
caduto e tra pochi
giorni, nonostante
il forte concomi-
tante impegno cui
sono sottoposti gli
uffci per la predi-
sposizione di altri
provvedimenti di
particolare interesse
per il personale co-
munale (determina-
zione delle risorse
per lanno 2014 e
applicazione delle
disposizioni del de-
creto SalvaRoma-
Ter sulle note vi-
cende del recupero
delle somme indebi-
tamente erogate ne-
gli anni scorsi pia-
no del fabbisogno
e relativa manovra
di stabilizzazione
del personale pre-
cario completa-
mento della prima
applicazione della
A seguito del
mancato paga-
nento delle-
molulento re-
lativo al 2013,
interviene il
direttore gene-
rale del Comu-
ne di Siracusa,
Vincenzo
Migliore
Non si comprende, quindi, di quale silen-
zio dellAmministrazione si parli a meno
che non si continui a rievocare rituali
del passato privi di concreto signifcato
operativo che, in realt, questa Amministra-
zione, dintesa con le rappresentanze
sindacali, pensava di avere superato
per sempre
A fanco, il direttore
generale del Comune,
Vincenzo Migliore.
11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 7 CRONACA DI SIRACUSA
11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 9 VITA DI QUARTIERI
Diffondere nella cittadinanza
limportanza sociale dello sport
Premiati,
autorit,
la sco-
laresca
nonch
cittadini
ed aman-
ti dello
sport in
genere
Consegnati degli encomi
ad atleti e sportivi
Domani si terr la se-
conda edizione della
Giornata Nazionale
delle Famiglie al Mu-
seo, il cui scopo di
promuovere la didat-
tica museale alle fami-
glie con bambini.
Il Museo del Papiro
partecipa con una ini-
ziativa denominata
Alla riscoperta del
papiro: storia, mani-
fattura della carta e
manufatti in papiro.
Il Museo del Papiro of-
frir alle famiglie che
visiteranno la struttura
museale la visita guida-
ta (senza costi aggiuntivi
al biglietto di ingresso).
Inoltre, i bambini po-
tranno avere lopportu-
nit di svolgere attivit
pratica (manipolazione
diretta del materiale pa-
piraceo e formazione del
foglio), per comprende-
Giornata Nazionale
delle Famiglie
al Museo
re meglio le valenze del
nostro patrimonio cul-
turale. Unesperienza
didattica interessante
ed unica, mirata a sol-
lecitare le curiosit e le
potenzialit creative dei
giovani e a stabilire un
contatto diretto con un
prodotto, qual la carta
di papiro, che stato de-
terminante per lo svilup-
po culturale del mondo
antico.
il MuSeo del PaPiro ParteciPaalla 2 edizione
Si regolarmente
svolta la cerimonia
relativa allinizia-
tiva denominata
Insieme per lo
Sport II Edizio-
ne che ha avuto
luogo presso listi-
tuto scolastico del-
le scuole medie di
Cassibile Giovan-
ni XXIII di Via
della Madonna.
Liniziativa che si
inserisce nellam-
bito delle attivit
socio culturali e
sportive dellam-
ministrazione Cir-
coscrizionale, ha
lo scopo di diffon-
dere nella cittadi-
nanza e soprattutto
fra i giovani, lim-
portanza sociale
dello sport.
Nel corso dellini-
ziativa, in un clima
di grande euforia
e commozione,
sono stati lanciati
messaggi sullim-
portanza sociale
dello sport e con-
segnati degli enco-
mi ad alcuni atleti
di Cassibile hanno
contribuito a dare
lustro ed imma-
gine positiva alla
cittadina di Cassi-
bile in Italia e nel
mondo.
Testimonial della
manifestazione
stato lex Arbitro e
segnalinee di Serie
A Francesco Sam-
pirisi oggi com-
ponente nazionale
della commissio-
ne antidoping del
CONI.
Alla manifesta-
zione, oltre al co-
ordinatore Tonino
Di Gregorio alle-
natore di calcio a
5, erano presenti
il Presidente del-
la Circoscrizione
Paolo Romano, Il
dirigente scolasti-
co Prof. Giovanni
Incatasciato, i vari
atleti che sono stati
premiati, autorit,
la scolaresca non-
ch cittadini ed
amanti dello sport
in genere.
Atleti premiati,
Calcio: Giorgio
Giurdanella; Giu-
seppe Bonaccorso;
Vincenzo Tavana.
Ciclismo: Giovan-
ni Scat; Giuseppe
Ficara; Polispor-
tiva A.D. Spada
Giuseppe,
Pallavolo: Angela
La Runa.
Motori: Felice
DellAlbani; Mi-
chele Romano.
Atletica: Salvatore
Nitto; Biagio Sait-
ta.
Tennis: Corrado
Pricone.
Danza: Andrea Ar-
tale.
Nuoto: Francesca
Bonomo . Inoltre
sonso state confe-
rite targhe al Te-
stimonial Sampi-
risi, al Dirigente
Incatasciato ed al
coordinatore To-
nino Di Gregorio.
Lappuntamento
per la terza edizio-
ne di Insieme per
lo Sport 2015 per
proseguire nel dare
messaggi positi-
vi ai giovani e per
premiare ulteriori
atleti Cassibilesi.
Forum
siciliano dei
Movimenti
per lacqua
Il CLAP (Comitato
Lentinese per lAc-
qua Pubblica) invita
tutti i cittadini a par-
tecipare allassemblea
pubblica che si terr
oggi alle ore 17,30 nei
locali dellex AIAS,
presso la Bibliote-
ca Comunale in via
Aspromonte 5 - Len-
tini. In questi giorni
i cittadini lentinesi si
sono visti recapitare
una sflza di bollette
inerenti il consumo
idrico. Il CLAP che si
sempre battuto per
un servizio PUBBLI-
CO ed EFFICIENTE,
chiede a questAm-
ministrazione e a co-
loro che gestiscono
il servizio idrico: se
mai possibile che i
cittadini in questa cit-
t debbano essere cos
dimenticati e lasciati
in balia dellingiusti-
zia, compiuta da pri-
vati profttatori e dallo
stesso sistema pubbli-
co che dovrebbe ga-
rantirci e tutelarci.
Non capiamo ,quali
siano gli impedimenti
e le diffcolt che la
nostra Amministra-
zione e gli uffci com-
petenti devono affron-
tare per effettuare un
servizio ordinario di
lettura dei contato-
ri, che risolverebbe
molte delle questioni.
Ricordiamo che lul-
tima lettura effettuata
dal Comune risale al
lontano 2007. Questa
semplice azione do-
vuta e quanto mai ne-
cessaria ,per poter far
ordine nel marasma di
consumi presunti che
i cittadini lentinesi
dovrebbero pagare sia
al Comune che ai pri-
vati (SAI8).
Per fare chiarezza
sulla vicenda e capi-
re quali le azioni che
lAmministrazione
e i cittadini posso-
no intraprendere per
cercare di risolvere
la ormai estenuante
vicenda riguardante il
nostro servizio idrico,
invitiamo tutti a parte-
cipare.
Asinistra, la serata
conclusiva della
consegna degli
encomi.
Visita virtuale
al castello Eurialo
Terzo incontro
culturale al Ce-
nacolo Culturale
sulla sicilianit e
la siracusanit.
Largomento
stato su un altro
aspetto della cul-
tura siracusana:
quello storico
di Arturo Messina
Marted scorso al Cena-
colo Culturale sulla sici-
lianit e la siracusanit,
in via Alessandro Scilla,
vi stato il terzo incontro
culturale: nel precedente
era stata presentata una
silloge di poesie (scritte
in perfetta lingua sicilia-
na, a riprova delle fnalit
che la benemerita asso-
ciazione si proposto, di
diffondere e incrementa-
re lattenzione per le si-
cule cusuzze)) della po-
etessa e pittrice prof.ssa
Enza Giuffrida. Anche
in questo largomento
stato su un altro aspetto
della cultura siracusana:
quello storico.
Originale il modo con cui
stato svolto: effettuan-
do una visita virtuale al
castello Eurialo, alle erte
roccie (sic!) dellEurialo,
alte metri 152,40 sulle
quali Dionisio il vecchio
costru un castello, che si
pu considerare, da ci
che esiste, come la pi
completa e stupenda ope-
ra militare che sia sinora
(sic!) conosciuta delle-
poca greca.
Cos ha cominciato a leg-
gere la dottoressa Rosa
Mingolla a pag. 59 della
Topografa Archeolo-
gica Siracusa- eseguita
per ordine del Ministero
della Pubblica Istruzione
dai professori Dr. Saverio
Cavallari e Dr. Adolfo
Holm e dallingegne-
re Cristoforo Cavallari
(Palermo, Tipografa del
Giornale Lo Statuto
1883.
Diciamo visita virtuale
perch, nel corso dellin-
tera conversazione gli
astanti hanno potuto am-
mirare linteressante do-
cumentario che Antonio
Randazzo ha realizzato
qualche anno addietro.
Tra laltro, la gentile
lettrice ha letto che
la posizione topograf-
ca dellEurialo e lele-
vazione delle sue rocce
verticali costituiscono un
luogo ben fortifcato dal-
la natura e quindi pro-
babile che pria della co-
struzione del castello di
Dionisio esistessero nello
stesso sito altre opere mi-
nori di fortifcazione in
la metropoli dei trapas-
sati, a Pantalica, vi era
lAnaktoron (il trono
sopra), ossia la reggia
o castello, di cui anco-
ra oggi sono rimasti dei
grossi blocchi squadrati
della base del grandioso
eifcio: prova che, come
a Pantalica- cio allin-
terno della terraferma-
cos se ne trovano anche
nel territorio aretuseo, a
riprova che altre fortif-
cazioni dovevano esservi
state edifcate prima del
castello Eurialo.
esclusivamente un con-
sistente numero di armati
e che tutta la costruzione
era stata ideata esclusi-
vamente per lo staziona-
mento di soldati per la
difesa, cos come avven-
ne quando Siracusa fu
espugnata -dopo lunghi
mesi di assedio- dalle-
sercito romano del con-
sole Marcello, che ai va-
lorosi soldati siracusani,
che avevano difeso per
cos lungo tempo e cos
valorosamente la fortif-
cazione di Eurialo (che
profondit degli altri due
fossati solo di metri 2.
Tra i particolari pi inte-
ressanti del documentario
stato apprezzato quello
del cunicolo laterale al-
lingresso costruito nel
grosso delle mura, da
poter passare di fronte
un solo uomo alla volta,
nonch i passaggi in-
cavati nella roccia, che
servivano per il libero
passaggio da un versante
allaltro, senza essere ob-
bligati a passare dentro il
castello o nella terrazza.
I commenti relativi alla
manutenzione di cos
importante castello sono
stati piuttosto negativi,
lamentando soprattutto
la cos grave negligenza
non solo nel mantenere
in uno stato cos indeco-
roso il cos importante
monumento, ma anche
nel segnalarlo scarsa-
mente ai numerosi turisti,
mentre occorrerebbe una
segnaletica pi razionale
ad orientarli. A tale sco-
po Antonio Randazzo ha
proposto la realizzazione
duna strada diretta dalla
zona dove c lAuchan
fno al di sotto dellin-
gresso a tenaglia esisten-
te, dove potrebbe essere
realizzato un parcheggio:
ci non sarebbe affatto
costoso ma tanto utile!
Egli stesso ha ricordato
che tutto il documentario,
con sottoscritte le relative
didascalie, si trova gi nel
suo sito e pu essere visto
agevolmente da chiunque
abbia interesse della stes-
sa visita virtuale .
Egli stesso, prima di of-
frire la sbicchierata agli
intervenuti, ha annuncia-
to che lincontro del pros-
simo marted avr per ar-
gomento I mistieri di
na vota, descritti con
le pregevoli chine che
Francesco Nania (rite-
nuto il migliore chinista
di Siracusa, nonch ben
noto e apprezzato gior-
nalista, direttore duna
TV locale e scrittore) re-
alizz per la seconda edi-
zione della Grammatica
sistematica della lingua
siciliana. Esse saranno a
loro volta illustrate dalle
relative liriche, si capisce
sempre in lingua sicilia-
na.
un vasto edifcio circon-
dato da una fossa, nel
quale abitavano i signori
feudali con i loro vassal-
li; ma anche la rocca
di una citt ed in effetti
quello di Eurialo si chia-
ma castello perch era la
rocca di Siracusa : Vin-
cenzo Mirabella, infatti,
non defn Siracusa Pen-
tapoli bens Tetrapoli
escludendo che vi abitas-
sero anche dei comuni
cittadini. Ha concluso
dicendo scherzosamente:
Del resto, <Fortezza>
mirabilmente, sui lati
meridionale e setten-
trionale, e che, come
il Cavallari riporta si
appoggiano alle rupi
dellEurialo a quota di
metri 140 da un lato e di
metri 120 dallaltro, ed
essendo la parte pi alta
della fortezza di m.152,
40.La parte esterna delle
cinque torri sugli orli del
primo fossato, misura m.
149, 07, mentre il piano
inferiore di esso di 140,
42 sicch il fossato inter-
no profondo m.8,65. La
quei punti che le rocc(i)
e non offrivano una suf-
fciente sicurezza.
A questo punto uno dei
convenuti ha fatto notare
che, diversi secoli prima
del Castello Eurialo, nel-
Un altro degli astanti
ha fatto notare che non
di castello si dovrebbe
parlare, bens di fortez-
za, visto che non vi era
un principe o un sovra-
no che vi abitasse, ma
egli era riuscito ad espu-
gnare solo con laiuto
dun traditore!) conces-
se lonore delle armi. Al
che un altro ha risposto
che il vocabolario Palaz-
zi defnisce s: Castello:
lasciamola solamente tra
le quattro virt teologali,
assieme a Giustizia, Pru-
denza e Temperanza!
Interessante anche la vi-
sione delle muraglie che
il documentario mostra
Originale largomento del terzo degli incontri settimanali esclusivamente sulla sicilianit
e la siracusanit che ogni marted si svolgono nel Cenacolo di via Scilla
In alto, Antonio Randazzo
e Rosa Mingolla
spiegano il Castello.
CULTURA 8 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato
ATTUALIT 10 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato
L11 ottobre il Coming Out Day:
raccontaci la tua esperienza
L'associazione Stonewall invita giovani e meno
giovani Gay lesbiche Bisessuali e Transessuali
della nostra provincia (e non solo) a raccontare
la loro esperienza di coming out.
L11 ottobre si celebra anche in Italia la giornata
internazionale del coming out, ideata nel 1988 e
celebrata per la prima volta in Svizzera nel 1991.
Lidea del coming out fu introdotta nel 1869
dal tedesco Karl Heinrich Ulrichs, uno dei
maggiori attivisti e leader del movimento per i
diritti delle persone gay, lesbiche, bisex e trans.
Sin da allora il coming out ha rappresentato per
tutto il movimento GLBT un importante mezzo
di emancipazione per riuscire ad apportare cam-
biamento nellopinione pubblica e nella societ.
Questa espressione deriva dalla frase inglese
coming out of the closet (uscire dal ripostiglio
o uscire dal nascondiglio, ma letteralmente
signifca uscire dallarmadio a muro), cio
uscire allo scoperto.
Il Coming out rappresenta il momento in cui
una persona omosessuale o lesbica decide di
cominciare ad essere se stessa sempre e non
uno stereotipo, normato dalla sola logica etero-
sessista, dichiarandosi alla persone vicine (ge-
nitori, fratelli, sorelle e amici) e magari anche
nel proprio ambiente lavorativo.
Il coming out nulla ha a che fare con louting,
con il quale sintende la pratica di rivelare pub-
blicamente lomosessualit di alcune persone
che lo sono segretamente, spesso i due termini
vengono confusi, soprattutto dai giornalisti.
Il decidere di dichiararsi un momento signi-
fcativo e di particolare importanza per tutti
gli omosessuali e le lesbiche che decidono di
farlo, sia per se stessi, sia per le persone che lo
ricevono, una scelta, frutto di un percorso di
crescita, di accettazione personale che ha anche
unimportante valenza politica.
Quello del coming out un obiettivo molto com-
plesso e articolato, soggettivo e personale che
non pu essere imposto da niente e da nessuno.
fondamentalmente un percorso che ha un
inizio ma non una fne, in quanto nella vita si
conoscono sempre nuove persone, si affronta-
no nuovi contesti e situazioni, e in una societ
eteronormata che considera quella delle persone
omosessuali unidentit non prevista, di volta
in volta lindividuo si trova a dover decidere
se, come e quando dichiararsi.
Prima di arrivare al coming out pubblico bisogna
passare da quello che viene defnito coming
out interiore, ovvero quello della completa ac-
cettazione della propria omosessualit. Questo
percorso che per molti pu durare mesi o anni,
per altri pu non completarsi mai, a causa di vari
condizionamenti familiari, sociali e soprattutto
religiosi.
evidente che molti omosessuali non fanno
coming out perch si vergognano, perch non
si accettano come tali o per paura di essere ri-
futati e discriminati. Tutto questo ovviamente
nulla ha a che fare con la propria privacy, ma
piuttosto una scelta forzata determinata dalla
paura della discriminazione o di dovere subire
atti di omofobia.
C da auspicarsi, che sempre pi gay e lesbiche
decidano di venir fuori soprattutto perch
ormai dimostrato che il vivere serenamente
la propria sessualit ed affettivit porta ad
una crescita interiore, ad un accrescimento
dellautostima, della sicurezza di s stessi, al
miglioramento dei rapporti con chi ci vuole bene
e soprattutto serve ad apportare i cambiamenti
sociali radicali che tutti ci aspettiamo ormai da
troppo tempo.
La pratica del coming out pu servire ad abbatte-
re il pregiudizio nei confronti dellorientamento
affettivo e sessuale, causa spesso di omofobia
e ingiustifcabili discriminazioni.
11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 11 ATTUALIT
Giunge fnal-
mente a compi-
mento l'importante
opera di illumina-
zione pubblica che
interessa via Case
Abela, primo trat-
to di collegamento
tra la SS115 e la
SP58. A parlare,
a nome dell'intero
Consiglio di Circo-
scrizione Neapolis,
il presidente Giu-
seppe Culotti.
I lavori, realizza-
ti dall'ex Provin-
cia Regionale di
Siracusa, sono stati
attentamente se-
guiti dal consiglio
di quartiere e pro-
prio sul problema
dell'illuminazione,
bloccata per motivi
economici, sempre
il consiglio si fat-
to promotore di de-
libere ed iniziative
per stimolare all'in-
tervento l'ammini-
strazione comuna-
le, inclusa l'idea di
un' autotassazione
dei consiglieri.
Apprendiamo per
dai mezzi di comu-
nicazione conti-
nua Culotti che il
deus ex machina
di questo importante
successo per la col-
lettivit pare essere
esclusivamente un
consigliere comu-
nale, unico esponen-
te politico, stando
a quanto si legge,
ad avere a cuore le
sorti dell'impianto
di illuminazione.
Nel ringraziare in
ogni caso l'attivis-
simo consigliere
comunale conti-
nua il presidente di
Neapolis ci sem-
bra ancora una volta
opportuno ricordare
il fondamentale ruo-
lo assunto in questa
vicenda dall'organo
istituzionale pi vi-
cino ai cittadini ma
contemporaneamen-
te pi bistrattato dal
Comune di Siracusa,
ossia il Consiglio di
Circoscrizione. Al
consigliere in que-
stione e a tutta l'am-
ministrazione con-
clude Peppe Culotti
ricordiamo che c'
ancora un ampio
tratto di SP58 privo
di illuminazione; un
intervento in tal sen-
so sarebbe l'occasio-
ne per giustifcare
con i fatti, fnalmen-
te, il pi volte osten-
tato protagonismo
mediatico.
Bene l'illuminazione in via Case Abela,
male il protagonismo ingiustifcato
Dichiara-
zione fatta
dell'intero
Consiglio di
Circoscrizio-
ne Neapolis
In foto, immagini di
traversa Casa Abela.
Trasmesse le osservazioni al Piano Paesag-
gistico della Provincia di Siracusa adottato
con D.A. n.98 del 1.02.2012.
Dopo diversi incontri e colloqui con la So-
printendenza di Siracusa stiamo tentando
di recuperare una mancanza dellallora
assessore ai lavori pubblici e urbanistica
del Comune di Floridia.
Le osservazioni al Piano Paesaggistico,
infatti, avrebbero dovute essere trasmesse a
febbraio 2012, quando il Piano Paesaggistico
fu pubblicato per 60 gg per le relative osser-
vazioni da parte dei Comuni e dei privati.
In quell'occasione furono trasmesse dagli
uffci solamente le osservazioni relative al
territorio della discarica, trascurando cos
alcune zone di Vignalonga Marchesa e
Zone Vasche che, pur essendo identifcate
come zone B per il PRG del Comune di
Floridia, sono state invece assimilate dal
Piano Paesaggistico come terreni agricoli.
In altri termini, la prescrizione del Piano
Paesaggistico su alcune zone dei suddetti
quartieri preclude ai proprietari dei lotti,
identifcati dal nostro PRG edifcabili ma
ancora inedifcati, la possibilit di fare lo
stesso intervento concesso ai proprietari
delle unit edilizie adiacenti.
Con le osservazioni presentate, tardivamen-
te rispetto alla scadenza prevista nel passato,
si chiede, quindi, di rivedere quanto indivi-
duato dal Piano Paesaggistico in contrasto
con il nostro PRG.
L'amministrazione comunale ringrazia
personalmente il professionista arch. Marco
Latina ed il geom. D'Agostino dell'uffcio
tecnico che sono stati parte attiva e deter-
minante nella predisposizione degli atti.
Piano Paesaggistico in contrasto con il PRG di Floridia
traScurate alcune zone di vignalonga MarcheSa e zone vaSche
Ultimi appuntamenti con
la seconda edizione della
Festa dello Sport, dopo il
Festa dello Sport
ultimi
appuntamenti
GLI APPASSIONATI DI MOUNTAIN BIKE
rinvio della scorsa settima-
na a causa del maltempo.
Stamane a partire dalle die-
ci e fno alle diciannove, gli
appassionati di mountain
bike potranno mettere alla
prova le loro capacit sulle
rocce della Balza Akradina.
Sempre per gli amanti del-
le due ruote, appuntamen-
GIuseppe bIanCa
Direttore Responsabile
Direzione e Redazione
uffci amministrativi:
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Fax 0931 60.006 Libertasicilia@gmail.com
Pubblicit diretta: Poligrafca S.r.l.
Via Mosco 51 Siracusa Tel. 0931 46.21.11
Per la pubblicit sono previsti sconti
editrice e Stampa: Poligrafca S.r.l.
registrazione tribunale di Siracusa
n.17 del 27.10.1987
Sicilia
Floridia, contrada Vignalonga.
to alle quindici e trenta alla
parrocchia San Corrado
Confalonieri per una peda-
lata nel quartiere Grotta-
santa.
Domenica, gran fnale a
piazzale Marcello Sgarlata,
dalle dieci alle ventidue,
dove in un clima di festa ci si
potr impegnare in ogni tipo
di disciplina, nella danza e
nei giochi da tavolo.
Anche questanno il Mu-
seo Civico TEMPO (Mu-
seo del Tessuto, dellE-
migrante e della Medicina
Popolare) di via XX set-
tembre 132 - via De Pre-
tis 18 a Canicattini Bagni,
parteciper, dpmani, alla
giornata nazionale FAMU
2014 delle Famiglie al
Museo, promossa dal Mi-
nistero per i Beni e le Atti-
vit Culturali.
Liniziativa rivolta prin-
cipalmente ai bambini, per
Giornata nazionale
Famu 2014
delle famiglie
al museo
al MuSeo del teSSuto delleMigrante e della Medicina PoPolare
In foto, locandina della manifestazione.
fargli conoscere ed apprez-
zare le bellezze che li cir-
condano, e contribuire, as-
sieme alla loro famiglia, a
far crescere il loro la giusta
sensibilit verso i beni cul-
turali, per amarne i pregi
e valorizzarne anche i pi
piccoli dettaglia, ad inizia-
re dalle forme, i colori, la
luce, e persino gli odori.
Al Museo di Canicattini
Bagni, dalle ore 17 alle ore
20, con la cifra simbolica
di 1 euro, le famiglie po-
tranno immergersi in una
realt daltri tempi ed ap-
prezzare le esposizioni
permanenti della struttura
museale, specchio delle-
conomia presente nel ter-
ritorio ibleo fno agli inizi
del secolo scorso.
Non a caso il tema di
questanno Il flo di
Arianna, un flo che attra-
versando la storia conduce
lontano nel tempo.
Al Museo TEMPO, inol-
tre, i bambini con le loro
famiglie potranno assistere
alla magia della nascita
delle tinture naturali, at-
traverso luso delle piante
tintorie, che venivano usa-
te per tinteggiare i tessuti.
Non solo, potranno con-
sultare la ricca documen-
tazione multimediale,
conoscere la storia delle-
migrazione siciliana, i se-
greti della Medicina Po-
polare, e viaggiare tra le
bellezze del suggestivo pa-
esaggio ibleo.
LosserVatorIo
Sasol annuncia 50 esuberi
Il sindacato: Verifchiamo
Ma il problema investe l'intera zona industriale
Sotto il titolo lo stabilimento Sasol di Augusta. Sopra la
raffneria Esso. A destra l'impianto di etilene Eni-Versalis
Primo incontro fra direzione aziendale e dirigenti sindacali
di Salvatore Maiorca
Altri 50 esube-
ri annunciati dalla
Sasol di Augusta su
un organico di 380
addetti. Ed stato
aspro il confronto
con il sindacato.
Anche perch una
ulteriore raziona-
lizzazione (leggi
riduzione di perso-
nale) c gi stata di
recente. Al termine
dellincontro, avve-
nuto in sede azien-
dale, si convenuto
di avviare ulteriori
verifche, sia tra di-
rezione di fabbrica
ed Rsu (Rappre-
sentanza sindacale
unitaria aziendale)
che tra direzione e
segreterie provin-
ciali di categoria
Cgil, Cisl e Uil.
Unaltra riduzio-
ne di personale,
dunque, che segue
unaltra recente:
quelladel 2009.
Ma il problema va
ben al di l della
Sasol. Il problema
lintera zona in-
dustriale che, una
in pratica una ridu-
zione di personale
dopo laltra, si va
va consumando.
Intanto la Sasol ha
completato le pro-
cedure autorizzative
per il nuovo impian-
to di cogenerazio-
ne elettrica. Deve
soltanto decidere la
data di apertura del
cantiere.
Per la nuova razio-
nalizzazione Sasol
si sono incontrati,
per lazienda, il di-
rettore di fabbrica
Alessandro Mauge-
ri e il responsabile
delle risorse umane
Giorgio Testuzza,
e per la parte sin-
dacale i segretari
di categoria Mario
Rizzuti (Filctem
Cgil), Emanuele
D I gnot i par ent i
(Filca Cisl) ed Ema-
nuele Sorrentino
(Uiltec Uil).
Sorrentino, in par-
ticolare, ha ecce-
pito innanzitutto
che questa ulteriore
Fu accordo politico
tra Mazza e Lo Bello
Unaltra perla si sco-
pre sul pasticciaccio
brutto di Ortigia Fe-
stival, lassociazio-
ne Confindustria-
Confcommercio che
sprec un sacco di
soldi nostri per alcuni
anni e ha lasciato una
montagna di debiti:
766 mila euro. Con
la coda di un decreto
ingiuntivo da parte
dello studio legale
Rocco Mancia di
Milano. Laltra perla
si scopre ora grazie
alla testimonianza
di Antonino Gozzo,
direttore della Fede-
razione provinciale
coltivatori aretusea.
Del pasticciaccio, a
suo tempo concepito
e maneggiato dallat-
tuale presidente del-
la Camera di com-
mercio di Siracusa
e vicepresidente di
Confndustria, Ivan
Lo Bello, abbiamo
riferito nel nostro
numero del 4 scorso.
Abbiamo ricordato
che Ortigia Festival,
dal 2001 al 2007,
organizz inutili spet-
tacoli, in coda al ciclo
delle rappresentazio-
ni classiche con il
dichiarato obiettivo
(meglio pretesto!) di
attrarre ulteriori turi-
sti. Ma di una crescita
turistica derivante da
Ortigia Festival non si
mai avuta notizia. Si
invece avuta notizia
ora (e per questo ne
abbiamo riferito) del-
la montagna di debiti
(766.000 euro) e del
spettaCoLI Gozzo suL pastICCIaCCIo dI ortIGIa festIVaL
ciaccio di Ortigia
Festival rivela - nac-
que da un precedente
accordo sottoscritto
da Roberto Maz-
za, presidente della
Confcommercio di
Siracusa e dall'allora
presidente di Assin-
dustria di Siracusa ,
Ivanhoe Lo Bello.
Con quellaccordo,
precisa Gozzo, Lo
Bello si impegnava,
per documento scrit-
to, a indicare nella
successiva tornata
della presidenza della
Camera di commer-
cio di Siracusa il
rappresentante del-
la Confcommercio,
Roberto Mazza, per
andare a sostituire
il compianto Ugo
Colajanni.
Ma Lo Bello pro-
segue Gozzo - liquid
l'accordo scritto con
una battuta, dicendo
che si trattava di un
decreto ingiuntivo
conseguente.
Gozzo si complimen-
ta innanzitutto per la
nostra obiettivit e
capacit giornalistica
senza condiziona-
menti manifestata,
ancora una volta, con
l'articolo apparso sul
giornale "Libert" del
4 ottobre scorso. E
sottolinea: Confer-
mo tutto quanto in
esso riportato. Inf-
ne Antonino Gozzo
aggiunge la nuova
perla: Quel pastic-
documento politico"
il quale non aveva
nessuna rilevanza.
Lo Bello, sottolinea
il presidente della Fe-
derazione provinciale
coltivatori aretusea,
sconfess cos un
accordo, da lui stesso
raggiunto, che era
tra rappresentanti
delle aziende e aveva
un peso nei rapporti di
collaborazione.
Sicuramente con-
clude Antonino Goz-
zo - Confcommercio
ora non riconoscer
questassociazione
(Ortigia Festival,
ndr.). I nuovi vertici
di Confcommercio
infatti non potranno
non ricambiare la
battuta: si trattava di
unassociazione con
uno scopo politico".
Ovvero se la veda
chi ha maneggiato il
pasticciaccio brutto.
s. m.
immediatezza di
questaltra vicenda
razionalizzazio-
ne dopo laltra,
Preoccupazioni si nutrono anche
per gl'investimenti bloccati
dalla Lukoil e dall'Eni-Versalis
riduzione di perso-
nale non sorretta
da alcun progetto di
innovazione, n tec-
nologica n organiz-
zativa: si taglia per-
sonale e nulla pi.
Ed ha pure eccepito
che dei 50 esuberi
annunciati, oltre ai
15 che riguardano
lavoratori prossimi
al pensionamento,
altri 25-30 riguarda-
no operai turnisti. E
le posizioni in turno
non possono esser
toccate.
La direzione azien-
dale ha replicato
ricordando che la
crisi libica incide
pesantemente sui
costi aziendali. La
fabbrica spende in-
fatti un milione di
euro al mese in pi
per approvvigionar-
si di kerosene fuori
dalla Libia, essendo
attualmente bloc-
cate le esportazioni
di kerosene libico
(come di tutte le
altre materie prime
della Libia) il quale
costava meno ed
pi ricco di paraf-
fne e olefne che la
fabbrica di Augusta
produce estraendole
proprio dal kero-
sene.
Oltre alla vicenda
Sasol comunque
tutta la zona indu-
striale precipitata
in una crisi senza
precedenti. La crisi
investe la chimica,
ridotta ormai, ol-
tre alla Sasol, alla
produzione di eti-
lene e aromatici di
Eni-Versalis, con
limpiego di circa
580 addetti, e a
quella di ossigeno,
idrogeno e azoto di
Air liquide con circa
80 addetti.
Per larea Eni il
sindacato aspetta
ancora la richiesta
convocazione al
ministero delle At-
tivit produttive. E
aspetta anche chia-
rimenti dallazienda
sullormai famoso
progetto dellim-
pianto di elastomeri
del quale si persa
ogni traccia.
Vorrei capire per-
ch, da qualche
tempo, - afferma
Emanuele Sorren-
tino in casa Eni
si parla soltanto di
Gela e Porto Mar-
ghera, mentre in
Sardegna sinveste
gi per glimpianti
di chimica verde a
Porto Torres. Per,
proprio in Sardegna,
Eni ha gi venduto
alla Saras di Moratti
un grosso ramo di
azienda. E a Priolo?
Una risposta ormai
urgente. Intanto
incombe lo sciopero
nellarea Eni, gi
deciso ma ancora
non programmato.
Nel frattempo Eni
ha uffcialmente an-
nunciato la chiusura
della raffneria di
Livorno (una delle
quattro in Italia a
rischio chiusura).
Unaltra situazione
di attesa silenziosa
c anche per Lukoil
(poco pi di un mi-
gliaio di dipendenti
tra raffneria Isab e
centrale Isab Ener-
gy)). Che fne ha
fatto lannunciato
investimento di un
miliardo e mezzo?
incalza Sorrenti-
no. C un ripen-
samento? E, pi in
generale, qual il
piano industriale di
questazienda?.
Attesa silenziosa
anche per la raffne-
ria Esso di Augusta
(650 addetti, da 800
che ce nerano di
recente). L stato
appena completato
limpianto di co-
generazione. Ma di
futuro non si parla.
Come al solito il
riserbo silenzioso
regna in casa Esso.
Quadro generale
tuttaltro che con-
fortante quindi per
La stessa Sasol ha gi completato le procedure
autorizzative per il nuovo impianto di cogenera-
zione elettrica. Per non apre ancora il cantiere.
Completata invece la cogenerazione della Esso.
Ma tutto il polo petrolchimico siracusano che si
va contraendo come una candela che si consuma
la zona industriale.
Lunico spiraglio di
nuova occupazione
si potrebbe aprire
per i metalmecca-
nici con lauspicata
costruzione della
piattaforma petroli-
fera Vega B a Punta
Cugno. Ma il pro-
getto ha recente-
mente superato le
procedure autoriz-
zative al ministe-
ro dellAmbiente.
Ora deve affrontare
quelle della Regio-
ne. E una domanda
dobbligo: quanti
anni si prender
questa Regione?
Qua intanto cresce
soltanto la disoccu-
pazione.
stato scritto che la
memoria la vera
rivoluzione culturale
di un popolo. Ed sul
flo della memoria
che Concetto Riz-
za riporta alla luce
avvenimenti, perso-
naggi, situazioni so-
ciali ed economiche
di un rione storico,
la Giudecca, che a
Siracusa costitu il
centro operoso della
comunit ebraica.
Rizza descrive una
realt appena tra-
scorsa, oggi snatu-
rata nei suoi valori
di un tempo, travolta
negli usi e costumi.
Cos diventa im-
portante la rievo-
cazione in Il rione
della Giudecca, uno
spaccato di vita uma-
na e commerciale",
con prefazione della
scrittrice Giovanna
Marino e dovizia
di documentazioni
fotografche.
La scrittura di Con-
cetto Rizza piana,
scorrevole, puntuale
nelle descrizioni,
esauriente nel rac-
conto, prodiga di
quell'amore che solo
pu dare chi ha vis-
suto quei luoghi. Se
vero che la globaliz-
zazione ha generato
guasti in una societ
mediamente votata al
culto del superfuo,
anche vero che "iso-
le" come Concetto
Rizza ammoniscono
che la memoria ha un
senso per vivere ben
oltre il consumismo.
Rizza, peraltro, ha al
proprio attivo anche
"I mezzi di traspor-
to per terra e per
mare, usi e costumi
Una volta la Giudecca
era il cuore di Ortigia
CuLtura suL fILo deLLa MeMorIa per CostruIre IL futurouL-
siciliani", uno studio
etnografco del seco-
lo scorso, per il quale
gli stato conferito il
contraendo come
una candela che si
"Premio internazio-
nale Sicilia-Il Pala-
dino" 2013.
Aldo Formosa
ATTUALIT 12 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato 11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 13 ATTUALIT
La Giudecca nella copertina del libro di Rizza
Venerd al Corbino
si ricorda Nino Consiglio
Si ricorda Nino Consiglio, lex deputato re-
gionale recentemente scomparso. In memoria
di Nino lIssu (Istituto superiore di studi uma-
nistici) organizza un incontro per il prossimo
giorno 17, alle 17,30, nella biblioteca del liceo
scientifco Corbino, al civico 16 di viale
Regina Margherita.
Ricorderanno la fgura e lopera di Nino i
redattori della rivista Letture critiche, della
quale lo stesso Nino era partecipe e anima. In-
terverranno Paolo Greco, fondatore e direttore
della rivista, Nello Amato, Elio Cappuccio e
Pino Di Silvestro nonch Michele Consiglio,
fglio del compianto Nino.
Sar un incontro per tributare il dovuto onore
a Nino Consiglio. Ma sar anche un contri-
buto alla costruzione del futuro per le nuove
generazioni. Ha infatti scritto Gramsci : Chi
vuole costruire il futuro senza ricordare il
passato un costruttore di palaftte. E senza
memoria non c futuro.
s. m.
SPORT SIRACUSA 14 Sicilia 11 ottobre 2014, Sabato 11 ottobre 2014, Sabato Sicilia 15 SPORT SIRACUSA
Un reclamo a par-
tita, sempre contro
la stessa societ,
anche se accade
nellEccellenza dei
veleni, dovrebbe
quanto meno indur-
re la Lega Naziona-
le Dilettanti a do-
mandarsi il perch
e, se del caso, ad
intervenire per ga-
rantire la regolarit
del campionato . Se
poi questa societ ,
diventata il bersa-
glio preferito delle
denunce delle con-
sorelle, si chiama
Siracusa, bisogne-
rebbe domandarsi il
perch di questo ac-
canimento nei suoi
confronti. E torna
dattualit il nostro
inascoltato grido di
allarme che, in tem-
pi non sospetti, ci
aveva fatto auspi-
care unoperazio-
ne di pacifcazione
generale di cui,
in assoluta assen-
za di pur doverose
iniziative federali,
avrebbe dovuto far-
si carico il Siracusa,
quello che da questi
giochetti ha pi da
perdere . Entrando
poi nel merito del
reclamo formulato
dallAcireale av-
versa la presunta
posizione irregola-
re di un giocatore,
a parte la caduta di
stile di una societ
che si aggrappa ad
un cavillo nel ten-
tativo di ribaltare
un risultato che ha
visto la sua squa-
dra nettamente soc-
combere, la regola,
tradotta in lingua
per facilitarne la
comprensione, si
pu cos riassu-
mere . In linea di
principio fatto
espresso divieto
agli allenatori, an-
che di settore gio-
vanile o di calcio a
cinque, di tesserar-
si quali calciatori.
Larticolo 40 delle
Norme Organizza-
tive Interne della
F.I.G.C. prevede in-
fatti lincompatibi-
lit assoluta, senza
che siano ammesse
deroghe, tra liscri-
zione nellelenco
degli allenatori
professionisti (tan-
to di prima quanto
di seconda catego-
ria), a prescinde-
re dal campionato
che il club per cui
si presta attivit sta
disputando, ed il
tesseramento come
calciatore. Per tale
ragione la sola
iscrizione negli albi
professionistici te-
nuti presso il setto-
re tecnico, determi-
na la decadenza del
tesseramento come
atleta.
La norma per
non spiega se una
societ allatto di
ingaggiare un gio-
catore sia tenuta
a sapere se questi
abbia conseguito o
meno un patentino
di allenatore . Tor-
nando poi al dispo-
sto dellarticolo 40,
il secondo comma
della suddetta di-
sposizione apre uno
spiraglio nel deline-
are una disciplina
pi elastica per gli
allenatori dilettanti
(iscritti allelenco
degli allenatori di
base o dilettanti)
consentendo il tes-
seramento conte-
stuale come tecnico
e come calciatore
della stessa societ,
cos aprendo alla
fgura di allenato-
re-giocatore, tanto
diffusa nelle cate-
gorie inferiori .
Se questo il caso
del giocatore con-
testato, il reclamo
si risolverebbe in
una bolla di sapone,
in caso contrario ci
potrebbero essere
delle complicazio-
ni . A parte per
Vincere non basta pi!
Reclamopoli siciliana
Siracusa bersaglio fsso
La societ azzurra deve convincersi che vincere o perdere
non dipende pi solo dai gol in pi o in meno che si realizzano,
ma anche dall osservanza delle carte federali
L'Holimpia di mister Santino Sciacca
pronta per il campionato B1.
"Obiettivo la salvezza"
Presentata in conferenza stampa la
squadra di volley femminile dell
Holimpia di Siracusa, militante nel
campionato di Serie B1. La societ
del presidente Carmelo Messina era
al completo comprese le due nuo-
ve giocatrici, ossia la centrale Elisa
Dainotto e la laterale Roberta Lica-
ta. Presente, oltre al presidente Mes-
sina, lo staff tecnico composto dal
direttore sportivo Federica La Pira,
dallallenatore Santino Sciacca, e dal
secondo allenatore Claudio Bartoli e
dal dirigente Fabio Zappulla. A fare
gli onori di casa lAssessore alo Sport
Maria Grazia Cavarra che ha sottoli-
neato come Siracusa orgogliosa di
avere una squadra di grande spessore
come lHolimpia e di questo ne trae
benefcio tutta la citt. Fiducioso il
presidente Messina che ha dichiarato
tutto limpegno per vincere la scom-
messa di mantenere la categoria con
lobiettivo di far crescere sempre pi
gli entusiasmi degli sportivi siracu-
sani in questo sport. Appuntamento
quindi alla prima giornata di campio-
nato in programma per il 18 ottobre
con lesordio alla palestra Akradina
contro le pugliesi della Cedat 85.
si svolta, nello splendido scena-
rio dell'isola di Lido di Venezia,
la prima edizione del Campionato
Italiano Vigili del Fuoco di Nuoto
in Acque Libere, organizzata dal
Comando della citt lagunare in
collaborazione con lUffcio per le
attivit sportive e la Federazione
Italiana Nuoto.
Il Comando Provinciale di Siracusa
ha preso parte alla gara con un solo
partecipante, il Capo Reparto Da-
niele Boscarino che, dopo una com-
battuta disputa con un collega di
Vicenza, ha ottenuto un prestigioso
2 posto.
Si conferma cos la valenza natato-
ria dei Vigili del Fuoco aretusei gi
affermatisi in precedenti manife-
stazioni sportive, fra le quali i re-
centi Campionati di nuoto e salva-
mento a nuoto, svoltisi a fne giugno
ad Arezzo, dove gli atleti siracusani
hanno conquistato ben 6 medaglie
(2 ori, 2 argenti, 2 bronzi).
Nuoto, secondo posto per Daniele
Boscarino ai Campionati italiani
dei Vigili del Fuoco
In foto, la conferenza
queste eventualit,
il Siracusa, vista
latmosfera aperta-
mente ostile che si
determinata nei
suoi confronti, deve
pensare seriamente
a munirsi, qualora
ne fosse sfornito,
di un vero esperto
di carte federali,
per evitare sul na-
scere lutilizzo del
bench minimo ca-
villo contro quella
sua indiscutibile
superiorit tecnica
che si sta delinean-
do sul campo, visto
che non basta pi
vincere le partite
per incamerare i fa-
tidici tre punti !
Armando Galea
Pippetto
Romano
alla guida
del Noto
Ha diretto ieri il
primo allenamento.
Pippetto Romano,
il nuovo tecnico del
Noto ha frmato il
contratto che lo lega
alla societ granata.
Prende il posto di
Di Sole, esonerato
dalla dirigenza dopo
la sconftta di dome-
nica scorsa contro
la Tiger di Brolo.
Romano, ex calcia-
tore del Licata, ha
preso le redini della
squadra netina e gi
domenica prossima
avr il suo battesimo
in serie D sul neutro
di Palazzolo Acrei-
de contro lAkra-
gas. Sar una partita
importante sia per
la caratura dellav-
versario sia per la
delicata posizione in
classifca del Noto,
ancora allasciutto
per quanto riguar-
da le vittorie. Ma
c anche un altro
motivo che sta alla
base del l at t en-
zione e della con-
centrazione della
dirigenza. Infatti,
lAkragas allenato
da Giancarlo Betta,
lex di turno, che
sta facendo bene
ad Agrigento ed
intenzionato a por-
tare la squadra in
serie C. Romano
lo ricordiamo per
la triste parentesi a
Siracusa nella sta-
gione 2009-2010,
quando, al primo
anno della Prima
Divisione, gli fu
affdata la squadra
azzurra, con la quale
ha rimediato per
cinque sconftte in
altrettante partite e
fu esonerato, sosti-
tuito poi da Ugolotti.
Il Siracusa fa reclamo
contro il Citt di Vittoria
Sottaccusa
la posizione
irregolare di
un tesserato
vittoriese,
schierato in
campo mer-
coled scorso
ma in effetti
squalifcato
Il Citt di Siracusa
ha avanzato recla-
mo nei confronti del
Citt di Vittoria. La
dirigenza azzurra
ha, infatti, rilevato la
posizione irregolare
di un calciatore, re-
golarmante schierato
in campo mercoled
scorso nellandata di
Coppa Italia, anche
se avrebbo dovuto
scontare una giornata
di squalifca. Il Citt
di Siracusa ha vinto
sul campo 3-2 ma
intende fare valere la
regolarit dellincon-
tro fno in fondo pun-
tando a non disputare
la partita di ritorno.
Nellundici schierato
dal Citt di Vittoria
contro il Siracusa,
fgurava Santo Pri-
vitera, che nella pas-
sata stagione mili-
tava nellOrlandina.
Proprio con quella
maglia ha rimedia-
to la squalifca per
una partita di Coppa
Italia ceh avrebbe
dovuto scontarla gi
nelle due precedenti
sfde contro il Modi-
ca. Non solo Privite-
ra ha giocato al pre-
cedente turno, ma
stato schierato anche
contro il Siracusa.
La Lega nazionale
dilettanti sta adesso
vagliando il reclamo
avanzato dal Citt di
Siracusa e nei pros-
simi giorni dovrebbe
emettere il relativo
provvedimento. Se,
come rilevato dal di-
rettore generale Al-
fredo Finocchiaro,
il Siracusa dovesse
avere ragione, il Citt
di Vittoria verrebbe
automaticamente eli-
minato dalla Coppa
Italia a tutto vantag-
gio della squadra di
Giuseppe Anastasi,
che potrebbe prepa-
rare con particolare
attenzione il turno
dei quarti che molto
probabilmente sar
contro lo Sporting
Viagrande.
E a proposito del Via-
grande, il Comitato
regionale della Lega
Nazionale Dilettan-
ti ha fssato la data
in cui saranno recu-
perate le due partite
non disputate fno ad
oggi in Eccellenza.
Lo Sporting Viagran-
de affronter, infatti,
il Citt di Vittoria il
29 ottobre prossimo,
per recuperare la gara
del 15 ottobre scorso,
sospesa a causa di
un malore accusato
dallarbitro, sul pun-
teggio di 1-0 a favore
dei vittoriesi. Sar re-
cuperata anceh quel
giorno la partita tra
Citt di Messina e
Giarre, che non fu
disputata a causa del
maltempo.
In foto, lesultanza del
Siracusa dopo n gol al
Citt di Vittoria.
Boscarino
vice campione
italiano
il vigile del fuoco SiracuSano Secondo alla garandi niovo in acque libere
Un nuotatore si-
racusano ha con-
quistato il secondo
posto alla prima
edizione dei del
Campionato Italia-
no Vigili del fuoco
di Nuoto in Acque
Libere.
Lexploit stato
ad opera del capo
reparto Daniele
Boscarino, unico
partecipante del co-
mando provinciale
di Siracusa.
Le gare si sono di-
sputate allisola di
Lido di Venezia,
organizzate dal Co-
mando della citt
lagunare in collabo-
razione con lUffcio
per le attivit sporti-
ve e la Federazione
Italiana Nuoto.
Il siracusano
Boscarino, dopo una
combattuta gara, ha
ceduto solo ad un
vigile del fuoco vi-
centino, che lo ha su-
perato, conquistando
cos il titolo nazio-
nale di categoria. IL
vigile del fuoco sira-
cusano pu fregiarsi
per del titolo di vice
campione italiano in
una specialit che
davvero dura per
maratoneti del mare.
Si conferma cos la
valenza natatoria dei
Vigili del Fuoco are-
tusei gi affermatisi
in precedenti mani-
festazioni sportive,
fra le quali i recenti
Campionati di nuoto
e salvamento a nuo-
to, svoltisi a fne giu-
gno ad Arezzo, dove
gli atleti siracusani
hanno conquistato
ben 6 medaglie (2
ori, 2 argenti, 2 bron-
zi).
R.L.
SPORT PAGINA 16 11 ottobre 2014, Sabato
Sicilia
Allievi Regionali: Real Siracusa a Zafferana
Giovanissimi: attesa per la sfda con il Modica Airone
I ragazzi di
mister Maiorca
hanno prepa-
rato bene la
partita contro
il Modica Airo-
ne
Siracusa vuole un'altra vittoria dopo
quella costruita ai danni del Priolo
Box, Santo
Giuca stacca
il pass per
i campionati
Nazionali
di Trevi
Un giovane pu-
gile rosolinese,
Santo Giuca sul
gradino pi alto
ai campionati re-
gionali di pugilato
categoria Youth
49 Kg. Il pluri ti-
tolato atleta, gi
vincitore di vari
titoli regionali e
nazionali, si lau-
reato per la terza
volta nellarco di
quattro anni. Nel-
la fnale svoltasi
al Palasport di
Marsala, Santo ha
fatto suo il titolo
battendo netta-
mente ai punti in
tre riprese lat-
leta palermitano
della Pugilistica
Barone, Salvato-
re Bobbone. Un
match che non
mai stato in di-
scussione sia per
laccurata prepa-
razione con cui
Santo si avvi-
cinato ai cam-
pionati sia per la
tecnica superiore
espressa. Intensa
e miticolosa infat-
ti la sua prepara-
zione a Spoleto in
un training camp
della nazionale
con i migliori pu-
gili Youth della
penisola. Un suc-
cesso quello con-
seguito dallatleta
rosolinese che gli
schiude le porte
alla fase naziona-
le, che si svolge-
r a Trevi dal 21
al 23 novembre
prossimo, alla
quale sono am-
messi i vincitori
dei rispettivi cam-
pionati regionali.
Per Giuca inoltre
la soddisfazione
di essere luni-
co pugile Youth
a rappresentare
la provincia di
Siracusa ai pros-
simi campionati
Italiani.
Mi auguro che la
vittoria della scor-
sa settimana possa
essere stata quella
della svolta. Dob-
biamo proseguire
su questa stra-
da. Parole chiare
quella pronunciate
da Danilo Gallo
alla vigilia della
sfda di Zaffera-
na, in programma
oggi alle 17 e va-
levole per la quar-
ta giornata del
campionato Allie-
vi Regionali.
Il tecnico del Real
Siracusa vuole
unaltra vittoria
dopo quella con-
seguita ai danni
del l Ol i mpi que
Priolo, ma avver-
te la sua squadra:
Non dobbiamo
prendere sotto-
gamba limpegno,
sia perch gioche-
remo in trasfer-
ta sia perch la
squadra catanese
far di tutto per
ottenere il primo
successo in cam-
pionato. Trovere-
mo di fronte una
squadra rognosa,
che ci creer delle
diffcolt, anche
se tecnicamente
alla nostra porta-
ta. Mi aspetto una
partita diffcile,
ma conto anche
sulla forza e sul-
la determinazione
della mia squadra.
Dobbiamo ripar-
tire dallottimo
secondo tempo di
sabato scorso, im-
ponendo il nostro
gioco e dimostran-
do di essere capa-
ci di fare risultato
anche lontano da
casa.
Non ci sar anco-
ra lo squalifcato
Russo, che sconta
la terza e ultima
giornata di stop
dopo lespulsio-
ne rimediata nel
match dellesordio
contro il Catania.
Rientrer Bonan-
no, indisponibile
sabato scorso per
motivi personali.
Il tecnico aretuseo
riproporr il 4-3-3,
ma non ha anco-
ra sciolto i dubbi
sugli interpreti.
Ballottaggio Santa
Croce-Troia e Ve-
spucci-Zammitti
in difesa, mentre
in avanti Anselmo
si contender una
maglia da titolare
con Riela.
In casa invece la
squadra che parte-
cipa al campionato
Giovanissimi Re-
gionali. I ragazzi
di Ernesto Maior-
ca, reduci dallot-
timo pari di Gela,
affronteranno il
Modica Airone.
Abbiamo prepa-
rato bene la partita
e sono fducioso
ha affermato il
tecnico aretuseo -.
I ragazzi si sono
allenati con gran-
de entusiasmo e
sono convinti di
poter allungare la
serie positiva (una
vittoria interna e
due pari esterni
fn qui). Iacono
giocher esterno
di centrocampo al
posto di Minardi,
squalifcato per
una giornata dopo
lespulsione per
doppia ammoni-
zione rimediata a
Gela.
Scuola calcio Erg Siracusa
affliata all'AS Roma
ASD ERG e A.S. Roma hanno
stipulato un accordo di afflia-
zione, ad effetto del quale la
societ siracusana che ope-
ra esclusivamente nel settore
delle scuole calcio e del setto-
re giovanile - entra nellorbita
del gruppi sportivi che fanno
riferimento alla societ capi-
tolina. Laccordo per la sta-
gione 2014-2015 prevede la
collaborazione tecnica della
Roma fnalizzata allo sviluppo
del settore giovanile di ASD
ERG, attraverso iniziative di
interscambio fnalizzate alla
formazione allenatori e valo-
rizzazione dei giovani talenti
locali, nonch attivit dedicate
agli allievi della scuola calcio,
orientate verso la promozione
e la diffusione dei valori posi-
tivi dello sport.
In tema di potenziamento ed
implementazione delle strut-
ture del Centro Sportivo Ric-
cardo Garrone di viale Piazza
Armerina, nei giorni scorsi
ASD ERG societ che ge-
stisce limpianto di propriet
di ERG SpA ha ottenuto la
nuova agibilit per la tribuna
principale da parte della Com-
missione provinciale Pubblico
Spettacolo. Lagibilit della
tribuna, valida sino al 2017,
permette alla struttura di ospi-
tare sino a 800 spettatori in
occasione delle manifestazioni
pubbliche organizzate nel Cen-
tro Sportivo Riccardo Garro-
ne
In foto, azione di gioco
del Real Siracusa