Sei sulla pagina 1di 60

Scuola del Design | Politecnico di Milano | Corso di Laurea in Design degli Interni

Laboratorio di Sintesi Finale


3L_I4_anno accademico 2014.15
La costruzione dello scenario
Lancio prima esercitazione
Le citt sono un insieme di tante cose: di memoria,
di desideri, di segni di un linguaggio, le citt sono
luoghi di scambio, come spiegano tutti i libri di
storia delleconomia, ma questi scambi non sono
soltanto scambi di merci, sono scambi di parole, di
desideri, di ricordi
I. Calvino, Le citt invisibili, Mondadori, Milano, 1993

ANALISI OGGETTIVA

ANALISI SOGGETTIVA

Analisi del contesto



Comprensione ed
interpretazione dei dati trovati

Ricerca semantica

Costruzione di senso attorno
ai dati trovati

ANALISI OGGETTIVA

ANALISI SOGGETTIVA

Analisi del contesto



Comprensione ed
interpretazione dei dati trovati

Ricerca semantica

Costruzione di senso attorno
ai dati trovati

Osservazione della realt

Raccolta di riferimenti progettuali

Organizzazione e accorpamento
dei dati per categorie / criteri di
lettura omogenei

1. Limportanza della ricerca

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Quali modi per interpretare la lentezza?


Come Qualificazione
del tempo perso
Come
Resistenza
Come
Pausa
Come
Sospensione

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Quali modi per interpretare la lentezza?


Come
Contemplazione
Come
Godimento
Come
Decompressione
Come
Ritualit

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Quali modi per interpretare la lentezza?


Come Migliore
integrazione
Noncome
isolamento

2. Le fase della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Cosa significa vivere lentamente?


assecondare
libero dispiegarsi
deriva
aspettare
perder tempo
riappropriazione
ricorrenza

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Quali tipi di lentezza?


Quali modi per interpretarla?
Cosa significa vivere lentamente?

Nella contemporaneit, in occidente (a


meno di derive di pensiero personali)

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Come stanno cambiando le tipologie


spaziali e le esperienze che accompagnano
la riscoperta di luoghi a velocit dilatata,
in raffronto alle innovazioni tecnologiche
della societ contemporanea?

Quali tipi di lentezza?


Quali modi per interpretarla?
Cosa significa vivere lentamente?

Nella contemporaneit, in occidente (a


meno di derive di pensiero personali)

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Che ruolo assume la tecnologia nella


fruizione di uno spazio/tempo ...?

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


COMUNICAZIONE con
il MONDO-ALTRO o
ISOLAMENTO?
INDIFFERENZA
POSSESSO
LAVORO
DISTRAZIONE e
GIOCO?

Che ruolo assume la tecnologia nella


fruizione di uno spazio/tempo ?
COMPAGNIA
ESCLUSIONE
TIRANNIA

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


RELAZIONI
FUNZIONALI E
SIMBOLICHE
SPAZIO INTIMO e
SPAZIO DI
CONDIVISIONE
SFERA PRIVATA
e SFERA
RELAZIONALE
COMUNICAZIONE con
il MONDO-ALTRO o
ISOLAMENTO?
INDIFFERENZA
POSSESSO
LAVORO
DISTRAZIONE e
GIOCO?
COMPAGNIA
ESCLUSIONE

Che ruolo assume la tecnologia nella


fruizione di uno spazio/tempo ...?
TIRANNIA

2. Le fase della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Cosa significa progettare la lentezza?

2. Le fase della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Cosa significa progettare la lentezza?

Quali paradossi ci si trova ad affrontare?

Quali esigenze/desideri sono


espressi con maggior frequenza?

Come viene vissuto lo spazio quando


fruito a diverse temporalit?

Quali attitudini manifestano i diversi


protagonisti che utilizzano lo spazio?

2. Le fase della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema

Quale rapporto tra fruizione e spazio?

rapporto di funzionalit
rapporto di comprensibilit / identit
rapporto di leggibilit / scoperta
E. Sottsass, Metafora. Architettura virtuale, 1973
E. Sottsass, Metafora. Scala per entrare in una
casa molto ricca, 1974
Per lui progettare non
questione di ideologia, di
ortodossia, ma un fenomeno
sensitivo, una ricerca
didentit
A. Mendini
E. Sottsass, Decorazione con un raggio di sole
Per me larchitettura il
disegno di uno spazio che si
abita, non che si guarda.
Si guarda anche, ma
fondamentalmente il disegno di
uno spazio da abitare. Quellaltra
un monumento
E. Sottsass

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista

Arte, Cinema, Letteratura, Fotografia, Musica

Architettura, Interior e Product Design

Sociologia, Antropologia, Filosofia


v. Agnetti, libro Dimenticato a memoria, 1968

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri

Casi studio storici

Casi studio contemporanei

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri
Internazionale Situazionista,
Guida psico-geografica di Parigi, 1958

Saper vagare

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri
Pietro Consagra, Cornici urbane, Mazara del Vallo, 2012; portale di
ingresso allOrto Botanico, Nuova Gibellina, 1996.

Saper cogliere dettagli


Bergmeisterwolf, Iois,
Bolzano 2012

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri
Ugo La Pietra, Commutatore, 1970

Saper guardare

2. Le fasi della ricerca

2a. Circoscriviamo il problema


2b. Lo osserviamo da altri punti di vista
2c. Impariamo dagli altri

Sapersi fermare
Giulio Iacchetti, un codice urbano
per i luoghi del ricordo, 2008

3. Cosa cercare

Casi studio
Riferimenti
Spunti/suggestioni/riflessioni
Ball Nogues, Gravity's Loom, Indianapolis

3. Cosa cercare

Casi studio
Riferimenti
Spunti/suggestioni/riflessioni

Raccolta bibliografica e iconografica

Selezione CRITICA degli elementi


trovati

4. Come restituire la ricerca

CHIAVI DI LETTURA

4. Come restituire la ricerca

CHIAVI DI LETTURA

Qualit

4. Come restituire la ricerca

CHIAVI DI LETTURA

Qualit

Categorie

4. Come restituire la ricerca

CHIAVI DI LETTURA

Flessibilit/adattabilit

Reversibilit

Sostenibilit ambientale

Riciclo

Componente ludica

..

Esempi

4. Come restituire la ricerca

CHIAVI DI LETTURA

Relazioni inter-personali
Ma0, Piazza Risorgimento, Bari

5. Dove cercare

Riferimenti bibliografici e iconografici

Libri e saggi

Articoli di riviste

Articoli di quotidiani

Atti di convegno

5. Dove cercare

Riferimenti bibliografici e iconografici

Libri e saggi

Articoli di riviste

Articoli di quotidiani

Atti di convegno

OPAC di Ateneo

5. Dove cercare

Riferimenti bibliografici e iconografici

OPAC di Ateneo

5. Dove cercare

Riferimenti bibliografici
Fonti web

Sitografia

5. Dove cercare

Riferimenti bibliografici
Fonti web
Fonti dirette

Interviste

Conferenze e seminari

Osservazione

6. Come si scrive la bibliografia

Libri
1. Citazione di un testo con un solo autore
(attenzione ai corsivi e alla punteggiatura!)
Comfort, A. (1997). A good age. London:
Mitchell Beazley
2. Citazione di un testo con due autori
Musson, A. e Robinson, E. (1974). Scienza e
tecnologia della rivoluzione industriale.
Bologna: Il Mulino.

6. Come si scrive la bibliografia

Libri
3. Citazione di un testo con tre o pi autori
Rodgers, P., Smith, K., Williams, D., Conway, L.,
Robinson, W., Franks, F., et al. (2002). The way
forward for Australian libraries. Perth: Wombat
Press.
AA.VV. (1985). Paradigmi tecnologici. Saggi
sulleconomia del progresso tecnico. Milano:
Franco Angeli
4. Citazione di un testo a cura di
Kastenbaum, R. (Ed.). (1993). Encyclopedia of
adult development. Phoenix: Oryx Press.
Cor, G. e Rullani, E. (a cura di). (1998). Percorsi
locali di internazionalizzazione. Milano: Franco
Angeli

6. Come si scrive la bibliografia

Capitolo o saggio in libro


Blaxter, M. (1976). Social class and
health inequalities. In C. Carter & J.
Peel (Eds.), Equalities and inequalities
in health (pp. 120-135). London:
Academic Press.

6. Come si scrive la bibliografia

Capitolo o saggio in libro


Blaxter, M. (1976). Social class and
health inequalities. In C. Carter & J.
Peel (Eds.), Equalities and inequalities
in health (pp. 120-135). London:
Academic Press.

Articolo in rivista
Cognome, N. (mese e anno). Titolo
articolo. Titolo rivista, numero
rivista, numero pagine
Wharton, N. (1996). Health and safety
in outdoor activity centres. Journal of
Adventure Education and Outdoor
Leadership, 12(4), p. 8-9.

6. Come si scrive la bibliografia

Conferenze e convegni
Cutler, L. D., Frolich, B., & Hanrahan,
P. (1997, January 16). Two-handed
direct manipulation on the responsive
workbench. Paper presented at the
1997 Symposium on Interactive 3D
Graphics, Stanford, CA. Retrieved
June 12, 2000, from ProQuest 5000
database.

6. Come si scrive la bibliografia

Conferenze e convegni
Cutler, L. D., Frolich, B., & Hanrahan,
P. (1997, January 16). Two-handed
direct manipulation on the responsive
workbench. Paper presented at the
1997 Symposium on Interactive 3D
Graphics, Stanford, CA. Retrieved
June 12, 2000, from ProQuest 5000
database.

Fonti elettroniche
Royal Institute of British Architects
(2004). Shaping the future: Careers in
architecture.
Retrieved May 31, 2005, From
http://www.careersinarchitecture.net/

7. Indicazioni operative

Output attesi [PRESENTAZIONE PUBBLICA]


Prova di gruppo
Consegna 28 ottobre

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti
Racconto di un percorso di senso
E la sintesi del percorso di ricerca interdisciplinare
ed avviene mediante la scelta di riferimenti tra loro
coerenti, atti a delinearne un senso.

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti
Osservazione ed analisi diretta [mappatura]
E unanalisi atta a restituire gesti, attitudini, tic, manie,
emozioni delle persone che vivono un determinato spazio...
CARPITE e restituite tramite schede, mappe, fotografie ecc,
rilette in chiave personale.
Racconto di un percorso di senso
E la sintesi del percorso di ricerca interdisciplinare ed
avviene mediante la scelta di riferimenti tra loro coerenti,
atti a delinearne un senso.

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti
Individuazione di una vision tematica
Obiettivo lo sviluppo di una vision tematica che esprime
un pensiero gi progettuale: una interpretazione
personale, una metafora, una dichiarazione di intenti,
un tema che guider il successivo lavoro
Osservazione ed analisi diretta [mappatura]
E unanalisi atta a restituire gesti, attitudini, tic, manie,
emozioni delle persone che vivono un determinato spazio...
CARPITE e restituite tramite schede, mappe, fotografie ecc,
rilette in chiave personale.
Racconto di un percorso di senso
E la sintesi del percorso di ricerca interdisciplinare ed
avviene mediante la scelta di riferimenti tra loro coerenti,
atti a delinearne un senso.

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti
Individuazione di una vision tematica
Obiettivo lo sviluppo di una vision tematica che esprime
un pensiero gi progettuale: una interpretazione
personale, una metafora, una dichiarazione di intenti, un tema
che guider il successivo lavoro
Osservazione ed analisi diretta [mappatura]
E unanalisi atta a restituire gesti, attitudini, tic, manie,
emozioni delle persone che vivono un determinato spazio...
CARPITE e restituite tramite schede, mappe, fotografie, da
inserire come appendice personale del book (p.to 1).
Racconto di un percorso di senso
E la sintesi del percorso di ricerca ed avviene
mediante la scelta di riferimenti tra loro coerenti, atti a
delinearne un senso.
1.BOOK
2. APPENDICE
3.VIDEO

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti

Supporti
1 - Book [layout dato]
Relazione introduttiva (sintesi della ricerca,
ovvero un testo di analisi ed interpretazione del
materiale trovato, con gli elementi significativi
individuati, i risultati raggiunti, la bibliografia di
riferimento) con immagini a corollario
Schede di approfondimento sui casi studio
selezionati, suddivisi per categorie di analisi [NB.
categorie non tipologiche, ma tematiche]

7. Indicazioni operative

Output attesi

Schede sui singoli casi-studio


(testo e immagini):

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti

Supporti
2 Appendice del book
Osservazione di un luogo tipologicamente
assimilabile a quello a voi assegnato, interpretato
come teatro di accadimenti, da restituire in
chiave personale (schede, mappe, fotografie, tavole
di mood, restituzione empatica, ecc.)
3 - Filmato di sintesi (modulo prof. G. Gatti)
Illustrazione della Vision, attraverso immagini
evocative, parole chiave, narrazioni che
restituiscano il senso e latmosfera connessi alla
metafora scelta

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti

Supporti
4 - Presentazione digitale (max 10 minuti)
Sintesi tematizzata della ricerca, volta a far
intuire i percorsi seguiti (avvalendosi di immagini e
parole chiave), e gi orientata allillustrazione
della Vision.

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti

Supporti
4 - Presentazione digitale (max 10 minuti)
Sintesi tematizzata della ricerca, volta a far
intuire i percorsi seguiti (avvalendosi di immagini e
parole chiave), e gi orientata allillustrazione
della Vision.

7. Indicazioni operative

Output attesi

Contenuti

Supporti
Cd o dvd
Contenenti tutti i files (book comprensivo di
appendice personale, video con la vision di
progetto, presentazione digitale)
PER IL POMERIGGIO:
Scelta dellambito di progetto - da concordare con la docenza
Ogni gruppo pu indicare 3 preferenze, tenendo conto delle quali la docenza
assegner lambito specifico su cui ognuno lavorer.

7. Indicazioni operative

Scelta aree di progetto


(distinzione degli spazi per funzione attuale o vocazione storica)

Spazi di ristoro (bar) - 2 GRUPPI


Spazi espositivi (showroom)
Spazi culturali (per esposizioni, rappresentazioni, eventi)
Spazi di socialit (oratori, ex cinema)
Spazi urbani (interni urbani)
Spazi lavorativi (laboratoriali)
Spazi rappresentativi (le porte della citt)
Spazi ibridi (residenza, associazionismo, consumo)
9 gruppi --- 8 ambiti di lavoro