Sei sulla pagina 1di 26

TECNICHE DI CALCOLO DI

MATEMATICA 3
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
2
INTRODUZIONE
!esta piccola "ispensa scritta "a me basan"omi s!ll#esperien$a
personale e s! alc!ni testi e" app!nti "i matematica% &!ole solamente
essere !n ai!to per l#esec!$ione pratica "ei calcoli che si affrontano
nell#esame "i Matematica '% (!in"i non tratta argomenti prettamente
teorici ma li consi"era conosci!ti "a parte "ello st!"ente. )el caso "i
problemi con alc!ni termini o "efini$ioni presenti in (!esto testo% si potr*
fare riferimento% oltre o&&iamente al testo a"ottato "al professore "el
corso% anche all#+ppen"ice , allegata. -er problemi in&ece rig!ar"anti gli
integrali in !na &ariabile% si potr* fare riferimento all#+ppe"ice ,,.
.ello stesso a!tore% me me"esimo% sono presenti nel sito riportato a
fon"o pagina altri testi rig!ar"anti altri corsi sosten!ti per ottenere la
la!rea in ,ngegneria +erospa$iale.
)on si rispon"e per e&ent!ali errori e/o omissioni e "i "anni a
persone e/o cose "eri&anti "all#!so "i (!esta "ispensa: essa &iene fornita
cos/ com#0 sen$a ness!na garan$ia. )el caso tro&aste errori siete pregati
"i contattarmi "irettamente nel sito o all#in"iri$$o e-mail riportato a pi0
pagina.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
'
Derivate parziali
1e "eri&ate par$iali "i !na f!n$ione si calcolano consi"eran"o !na
&ariabile per &olta e "eri&an"o rispetto a" essa% mentre le altre &ariabili
&engono consi"erate come costanti.
2acciamo !n esempio con il caso "i "!e &ariabili anche se il
ragionamento esposto 0 &ali"o anche per n &ariabili:
y f
x f
y x ) y , x ( f
y
x
3
4
' 2
2 2

+
)ella "eri&ata par$iale rispetto a" 5% la f
5
% ho "eri&ato la f!n$ione
rispetto solamente la 5 mentre y 0 stata consi"erata come !na costante%
con "eri&ata n!lla (!in"i.
Derivate direzionali
1a "eri&ata "ire$ionale 0 la generali$$a$ione "elle "eri&ate par$iali
rispetto a" !na "ire$ione (!alsiasi e non pi6% come nelle "eri&ate par$iali
consi"erate prima% rispetto agli assi. ,l meto"o pi6 semplice per calcolare
le "eri&ate "ire$ionali rispetto a" !n &ettore &78%9: 0 moltiplicare il
gra"iente "ella f!n$ione per tale &ettore:
) y , x ( f ) y , x ( f ) , ( ) y , x ( f ) y , x ( f
y x v
+
;icor"iamo che l#opera$ione "i moltiplica$ione (!i eseg!ita 0 il
pro"otto interno o pro"otto scalare.
Gradiente e suo sini!i"ato
,l gra"iente% se non 0 n!llo% "i !na f!n$ione "ifferen$iabile in !n
"ato p!nto rappresenta la "ire$ione "i massima pen"en$a "el grafico
"ella f!n$ione in (!el p!nto. <perati&amente (!esto ci interessa perch=
ci permette "i ottenere la "ire$ione "i massima e minima pen"en$a e le
c!r&e "i li&ello "ella f!n$ione.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
4
Massi#a e #ini#a pendenza
1a "ire$ione "i massima pen"en$a & "i !na f!n$ione in !n p!nto si
ottiene calcolan"o il gra"iente in (!el p!nto e normali$$an"o
>
il &ettore
otten!to. 1a "ire$ione "i minima pen"en$a 0 il &ettore opposto a (!ello
"i massima pen"en$a (!in"i ?&.
Curve di livello
1a c!r&a "i li&ello @ 0 !n &ettore perpen"icolare al &ettore "i
massima pen"en$a% per c!i il pro"otto scalare @A&B0. <perati&amente%
!na &olta calcolato il &ettore "i massima pen"en$a &% si proce"e cos/:
0 0
0
+

y x ) , ( ) y , x (
v
) , ( v
) y , x (
.ato che le componenti "i & le conosciamo otteniamo !n sistema "i
!na e(!a$ione nelle incognite 5 e y che risol&iamo esprimen"o !na "elle
"!e &ariabili in f!n$ione "ell#altraC si potr* poi assegnare !n &alore
arbitrario a" !na &ariabile e" ottenere l#altra.
Di!!erenzia$ilit%
.ato che !na f!n$ione 0 "ifferen$iabile (!an"o le s!e "eri&ate
par$iali esistono e sono contin!e in !n "ato p!nto% il meto"o migliore per
"eterminare la "ifferen$iabilit* "i !na f!n$ione 0 app!nto calcolarne le
"eri&ate par$iali rispetto a t!tte le &ariabili presenti e controllare la loro
contin!it* nel p!nto assegnato -
0
75
0
%y
0
:. 1a "ifferen$iabilit* "ella
f!n$ione in (!el p!nto e(!i&ale all#esisten$a "el piano tangente 7nel caso
$Bf75%y:: alla f!n$ione in (!el p!nto. +nali$$iamo come si eseg!e
praticamente:
> Di calcolano le "eri&ate par$iali f
5
% f
y
cos/ "a ottenere il gra"iente
"ella f!n$ione:
) f , f ( f
y x

.
2 Di controlla la contin!it* "elle "!e f!n$ioni otten!te f
5
e f
y
nel
p!nto assegnato.
' <ttengo il "ifferen$iale "ella f!n$ione espresso come:
dy f dx f ) dy , dx ( f df
y x
+
consi"eran"o
0
x x dx
e
0
y y dy
.
4 Di calcola il piano tangente alla f!n$ione in (!el p!nto espresso
come:
) y y )( P ( f ) x x )( P ( f ) P ( f df ) P ( f z
y x 0 0 0 0 0 0
+ + +
>
)ormali$$are: !n &ettore significa ren"erlo "i l!nghe$$a !nitaria e (!esto si ottiene
"i&i"en"olo per il s!o mo"!lo. ,l mo"!lo "i !n &ettore 0 la ra"ice (!a"rata "ella somma
"elle componenti ele&ate al (!a"rato:
2 2
y x v + esempio con &75%y:.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
E
Massi#i e #ini#i relativi
-er ottenere i massimi e" i minimi "i !na f!n$ione internamente al
"ominio% (!in"i relati&i "ato che si "o&r* poi anche anali$$are la
frontiera per ottenere gli assol!ti% bisogna "eterminare i p!nti critici "ella
f!n$ione. , p!nti critici sono (!elli in c!i si ann!lla il gra"iente "ella
f!n$ione% (!in"i bisogna costr!ire !n sistema:

'

0
0
y
x
f
f
F "eterminare t!tte le sol!$ione: (!esti sono i p!nti critici. Gna
&olta otten!ti (!esti% per ogni p!nto bisogna calcolarne l#hessiano:
) y , x ( f ) y , x ( f
) y , x ( f ) y , x ( f
) y , x ( H
yy yx
xy xx

Con 5 e y coor"inate "ei p!nti critici. ,n base al &alore


"ell#hessiano e "ella "eri&ata f
55
possiamo "eterminare la nat!ra "ei
p!nti:
0 > H
0 >
xx
f
p!nto "i minimo relati&o.
0 > H
0 <
xx
f
p!nto "i massimo relati&o.
0 < H p!nto "i sella.
0 H p!nto "i nat!ra non "eterminabile tramite l#hessiano ma che
bisogna anali$$are.
-articolarmente interessante 0 il caso in c!i l#hessiano 0 n!llo% caso
4% per c!i per ottenere informa$ioni s!ll#an"amento "ella f!n$ione in (!el
p!nto bisogna st!"iare !n intorno "ella f!n$ione:
) , ( P
p!nto critico con hessiano n!llo.
0 ) , ( f ) y , x ( f
st!"ian"o (!esta f!n$ione si ottiene la nat!ra
"el p!nto.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
3
Massi#i e #ini#i assoluti
, massimi e minimi assol!ti "i !na f!n$ione &engono ricercati in:
> ,nsieme "o&e si ann!llano le "eri&ate par$iali 7&e"i se$ione
prece"ente:.
2 ,nsieme "o&e non esiste !na "eri&ata par$iale.
' 2rontiera "el "ominio.
Concentriamo la nostra atten$ione s!lla frontiera: essa &iene
espressa nel testo "ell#eserci$io che "obbiamo s&olgereC potrebbe essere%
a" esempio% il "ominio !n cerchio C "i raggio >% (!in"i l!ngo la frontiera
a&remmo:
t sin y
t cos x

F" esprimen"o la f!n$ione "ata con (!esti parametri ci


ritro&eremmo a risol&ere !n#e(!a$ione "i primo gra"oC basta (!in"i
st!"iare la "eri&ata prima "ell#e(!a$ione e (!in"i tro&are i p!nti critici
l!ngo c!i cercare i massimi e minimi.
1a frontiera p!H essere espressa in &ari mo"i% basta porre
atten$ione e tro&are t!tti i p!nti in c!i si ann!lla la "eri&ata.
Massi#i e #ini#i "ondizionati& #etodo dei
#oltipli"atori di Larane
!esto meto"o &iene !sato per calcolare i massimi e" i minimi "i
!na f!n$ione l!ngo !n particolare restringimento "el "ominio% "etto
&incolo. Fspresso il &incolo come !na f!n$ione:
) y , x (
&incolo nel caso "i "!e &ariabili
)e rica&o la f!n$ione lagrangiana:
) y , x ( ) y , x ( f ) , y , x ( H +
,n c!i I &iene "etto moltiplicatore. .i (!esta f!n$ione calcolo le
&arie "eri&ate e tro&o "o&e si ann!llano: (!esti sono i p!nti critici "ella
f!n$ione f75%y: l!ngo il &incolo J75%y:% calcolo i &alori "i f75%y: nei p!nti
tro&ati e "etermino (!in"i se sono massimi o minimi relati&i "ella
f!n$ione con"i$ionati.

'

0
0
0

H
H
H
y
x
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
7
K
5
rappresenta la "eri&ata rispetto a" 5 "ella f!n$ione lagrangiana
K75%y%I:.
'unzioni i#pli"ite
!esto meto"o ci permette "i "eterminare% "ata !n f!n$ione 7a"
esempio in "!e incognite: (!alsiasi% se !na incognita 0 esprimibile in
f!n$ione "ell#altra% cio0 se p!H essere yBf75: in !n particolare p!nto o
intorno "i tale p!nto 7assegnato:. <perati&amente:
> Di &erifica che il p!nto sia sol!$ione "ell#e(!a$ione assegnata.
2 Di "eri&a l#e(!a$ione ponen"o yBf75:C (!in"i nel caso a"
esempio che sia [ ] [ ] ) x ( ' f ) x ( f )) x ( f ( y
'
x
'
x

2 ' '
' % cio0 si
calcola app!nto la "eri&ata come !na f!n$ione composta.
' Lerminato "i "eri&are% si sostit!isce n!o&amente f75:By e"
f#75:By#.
4 Di isola y#% che 0 la "eri&ata "ella f!n$ione cercata e si calcola il
&alore nel p!nto cercato: (!esta 0 la "eri&ata "ella f!n$ione
"efinita implicitamente nel p!nto assegnato.
!esto meto"o risol!ti&o torner* !tile nelle e(!a$ioni "ifferen$iali.
Derivazione sotto il seno di interale
Consiste nella "eri&a$ione "i !n integrale o% &ice&ersa%
nell#integra$ione "i !na "eri&ata: proce"ere nell#!na o nell#altra maniera
porta allo stesso ris!ltato% (!in"i possiamo prima "eri&are e poi integrare
la f!n$ione se ciH semplifica i calcoli% opp!re operare al contrario: il
ris!ltato 0 il me"esimo.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
M
'unzioni di assenato radiente
Consiste nel "eterminare la f!n$ione "i c!i si conoscono le
"eri&ate. +ffinch= (!esto sia possibile bisogna che sia rispettata la
con"i$ione "i integrabilit*: le "eri&ate secon"e miste "e&ono essere
!g!ali% in t!tte le possibili combina$ioni.
)el caso "i "!e &ariabili:
yx xy
f f
)el caso "i tre &ariabili:
zy yz
zx xz
yx xy
f f
f f
f f

;ispettata (!esta con"i$ione% basta applicare la form!la 7&e"iamo il


caso a tre &ariabili% ricon"!cibile com!n(!e a "!e facilmente eliminan"o
!na &ariabile::

+ + +
x
x
y
y
z
z
z y x
dr ) r , y , x ( f ds ) z , s , x ( f dt ) z , y , t ( f A ) z , y , x ( f
0
0 0
0 0 0
A &alore "ella f!n$ione nel p!nto -
0
75
0
%y
0
%$
0
:
+nali$$iamo la form!la. ,l primo integrale "efinito &aria tra il
&alore 5
0
assegnato e" 5 incognita e" 0 l#integrale "ella "eri&ata f
5%
&al!tata nel p!nto 7t%y
0
%$
0
:% rispetto a t.
-er !tili$$are (!esta form!la per casi a "!e &ariabili o a pi6 "i tre
&ariabili% basta !sare alc!ne atten$ioni.
> Di integrano nell#or"ine le "eri&ate: (!ella rispetto a 5 come
integrale "efinito tra 5 e 5
0
% (!ella rispetto a y come integrale
"efinito tra y e y
0
% etc.
2 1a &ariabile integrata 7t% s% r in (!esto caso: cambia posi$ione
rispetto all#integra$ione che stiamo effett!an"o: integran"o la f
5
a&r* posi$ione "ella &ariabile 5% integran"o f
y
a&r* posi$ione
"ella &ariabile y% etc.
' Nli altri &alori oltre alla &ariabile integrata cambiano a secon"a
"ell#integra$ione che stiamo effett!an"o: nella f
5
poniamo y
0
e $
0
"el p!nto -
0
% ma spostan"oci negli altri integrali OlasciamoP le
coor"inate "el p!nto -
0
solo a "estra "ella &ariabile "a integrare%
mentre a sinistra "i tale &ariabile poniamo 5% y% etc. generici
!esta form!la ci permette "i "eterminare !na f!n$ione "i c!i si
conoscano le "eri&ate in !n "eterminato p!nto -
0
.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
Q
)el caso in&ece non si conosca !n p!nto -
0
e" il relati&o &alore
f7-
0
: bisogna operare in !n#altra maniera. Re"iamo !n esempio pratico.
Esempio
Date f
x
=2x, f
y
=2y, f
z
=2z, calcolare la funzione f(x,y,z)
> -artiamo "al pres!pposto che la f!n$ione f75%y%$: cercata abbia
"eri&ata rispetto a 5 !g!ale a f
5
% (!in"i integriamo f
5
:

+ + ) z , y ( c x ) z , y ( c
x
dx f ) z , y , x ( f
x
2
2
2
2
2 ,l termine costante c7y%$: 0 f!n$ione app!nto "i y e $ e la s!a
"eri&ata rispetto a 5 0 n!llaC per calcolarlo !g!agliamo la
"eri&ata rispetto a y "ella f!n$ione appena calcolata con la
"eri&ata rispetto a y assegnata:
[ ] [ ] y ) z , y ( ' c y ) z , y ( c x f ) z , y , x ( f
'
y y
'
y
2 2
2
+ "ato
che noi &ogliamo calcolare c7y%$: integriamo il &alore appena
tro&ato rispetto a y:

+ ) z ( c y ydy dy ) z , y ( ' c ) z , y ( c
2
2
' ,l &alore tro&ato c7y%$: &a sostit!ito nell#espressione "i f75%y%$:
"eterminata al p!nto > "opo "i che calcoliamo il termine
costante c7$: 7f!n$ione "i $ in (!anto "eri&an"o rispetto a y 0
n!llo:% sempre !g!aglian"o la "eri&ata "ella f75%y%$:% tro&ata
"opo il passaggio 2% alla "eri&ata assegnata rispetto a $:
[ ] [ ] z ) z ( ' c z ) z ( c y x f ) z , y , x ( f
'
z z
'
z
2 2
2 2
+ + (!in"i
calcoliamo c7$: integran"o il &alore "i c#7$: rispetto a $:

+ c z zdz dz ) z ( ' c ) z ( c
2
2
4 Dostit!iamo nella f75%y%$: ottenen"o la f!n$ione cercata:
c z y x ) z , y , x ( f + + +
2 2 2
E ,l &alore costante% non pi6 f!n$ione "i ness!na &ariabile% 0
"eterminabile se si conosce il &alore "ella f!n$ione in !n p!nto
!g!aglian"o le espressioni% a" esempio se abbiamo:
>
> 0 0 0
> 0 0 0

+ + +

c
c
) , , ( f
1e f!n$ioni "i assegnato gra"iente saranno !tili nella risol!$ione
"elle e(!a$ioni "ifferen$iali 7caso e(!a$ioni "ifferen$iali esatte:.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>0
E(uazioni di!!erenziali
Fsistono &ari tipi "i e(!a$ioni "ifferen$iali con "i&erse tecniche
risol!ti&e% &e"iamo "i anali$$arli ogn!no singolarmente.
E(uazioni di!!erenziali a varia$ili separa$ili
2orse 0 la forma pi6 OsempliceP "i e(!a$ione "ifferen$iale%
solitamente si tro&a nella forma:
2
> 2 y x ' y
,n c!i abbiamo le &ariabili app!nto separate. -er risol&erla basta
ricor"are che:
dx ' y dy ' y
dx
dy

!in"i moltiplican"o ambe"!e i membri per "5 e portan"o t!tte le
y a sinistra "i&enta:
xdx dy
y
2
>
>
2

.i facile sol!$ione integran"o ambo i membri !no rispetto a y e


l#altro rispetto a 5. )on "imentichiamo "i aggi!ngere la costante nel
ris!ltato finale.
;iportan"o il caso generale a&remo:
) y ( ! ) x ( a ) x ( ' y
1e c!i sol!$ioni sono:
>
0 ) y ( !
sol!$ioni !nica "a non "imenticare perch= non
rica&abile con il meto"o prima spiegato.
2

+ c dx ) x ( a dy
) y ( !
>
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>>
E(uazioni di!!erenziali esatte
S !n#e(!a$ione "ifferen$iale "el primo or"ine nella forma:
0 + dy ) y , x ( " dx ) y , x ( #
F" 0 "etta esatta se:
y
x
f ) y , x ( "
f ) y , x ( #

!in"i se la forma prima riportata corrispon"e a" !n "ifferen$iale.


-er risol&erla bisogna operare come con le e(!a$ioni a gra"iente
assegnato% controllan"o siano rispettate le con"i$ioni "i integrabilit*.
;icor"iamo che si tratta "i !n "ifferen$iale esatto se sono rispettate le
con"i$ioni "i integrabilit*.
E(uazioni di!!erenziali lineari del I) ordine
Dono nella forma:
) t ( ! ) t ( y ) t ( a ) t ( ' y +
F si risol&ono con la form!la risol!ti&a:
[ ]

+

dt ) t ( a ) t ( A
c dt e ) t ( ! e ) t ( y
) t ( A ) t ( A
)el caso in c!i b7t:B0 l#e(!a$ioni si "ice omogenea e il termine fra
parentesi (!a"re "i&enta pari a !na costante c.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>2
E(uazioni di!!erenziali lineari del II) ordine
o#oenee
Di tro&ano nella forma:
0
+ +
) t ( f
) t ( f cy ' !y ' ' ay
Di risol&ono ponen"o:
$t
$t
$t
e $ ' ' y
$e ' y
e y
2

con e
Tt
U0
Che sostit!iti nell#e(!a$ione "i parten$a% raccoglien"o il termine
com!ne e
Tt
% ottengo:
0
2
+ + ) c !$ a$ ( e
$t
1a (!ale ha sol!$ioni solo se:
0
2
+ + c !$ a$ polinomio caratteristico "ell#e(!a$ione
1e sol!$ioni possibili e" il loro formato "ipen"ono "alle ra"ici "el
polinomio caratteristico% (!in"i "al &alore "el V:
Radi"i Condizione *oluzione
T
>
UT
2
+,-
t $ t $
e c e c y
2 >
2 >
+
T
>
BT
2
BT +.-
$t
e ) t c c ( y
2 >
+
T
>
BpWi(
T
2
Bp-i(
+/- ) %t sin c %t cos c ( e y
pt
2 >
+
-raticamente tro&an"osi "i fronte a" !na e(!a$ione "ifferen$iale "i
,,X or"ine lineare omogenea% si rica&a il polinomio caratteristico% si
tro&ano le ra"ici e poi% in base alle ra"ici tro&ate% si esprime la sol!$ione
tramite le form!le sopra in"icate.
E(uazioni di!!erenziali lineari del II) ordine
non o#oenee
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>'
Di tro&ano nella forma:
) x ( f cy ' !y ' ' ay + +
F si risol&ono aggi!ngen"o alle sol!$ioni "ella omogenea 7caso
f75:B0: !na sol!$ione particolareC praticamente si risol&e l#omogenea% si
calcola la sol!$ione particolare e si Oaggi!ngeP 7inten"o proprio si
somma: alla sol!$ione "ella omogenea l#integrale particolare. 1#integrale
particolare assomiglia a f75: e" i meto"i per "eterminarlo &ariano
app!nto a secon"a "ella forma "i f75:.
'or#a !012 Casi *oluzione
!012.3012
bU0 -olinomio "i gra"o f75:
bB0 -olinomio "i gra"o f75:W>
!012.3012e
41
8UT -olinomio gra"o -75: moltiplicato e
85
8BT
-olinomio gra"o -75: moltiplicato 5
e
85
!012.3012e
51
sin r1
!012.3012e
51
"os r1
hWirUT [ ] rx cos ) x ( P rx sin ) x ( P e ) x (
&x
2 >
+
hWirBT [ ] rx cos ) x ( P rx sin ) x ( P xe ) x (
&x
2 >
+
.opo a&er esposto le form!le risol!ti&e% anali$$iamole.
1a risol!$ione 0% come esposto nella tabella% legata alla forma
polinominale in c!i si presenta f75: e sopratt!tto ciH per c!i -75: 0
moltiplicato.
,l polinomio che cerchiamo a&r* la forma seg!ente:
) x ( P
"i gra"o YB>%
> 0 >
d x d ) x ( P +
) x ( P
"i gra"o YB2%
2 >
2
0 >
d x d x d ) x ( P + +
F &ia "i seg!ito a secon"a "el gra"o cercato.
Gna &olta "eterminato il polinomio lo si "eri&a "!e &olte e si
sostit!iscono i ris!ltati nella forma "ifferen$iale "i parten$a.
GnZaltra pec!liarit* a c!i 0 legata la sol!$ione particolare 0 il fattore
per c!i 0 moltiplicato il polinomio -75: e sopratt!tto se i termini a c!i 0
ele&ato il n!mero "i nepero sono o non sono sol!$ioni% o meglio ra"ici%
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>4
"ell#e(!a$ione omogenea 7(!ella calcolata nel paragrafo prece"ente
ponen"o f75:B0:: se non sono ra"ici il polinomio cercato a&r* lo stesso
gra"o "i (!ello rappresentante f75:% mentre se sono ra"ici a&r* il gra"o
maggiorato "i !no.
)el primo caso f75:B-75: per "eterminare il gra"o "el polinomio
sol!$ione basta &e"ere se il termine b 0 o meno !g!ale a $ero.
)el secon"o caso bisogna controllare se il termine 8 0 !g!ale o
meno a" !na ra"ice "ell#omogenea.
)el ter$o caso bisogna consi"erare i termini h e" r e &e"ere se sono
!na ra"ice "ell#omogenea% caso V[0 con ra"ici complesse.
;icor"iamo la forma "ella sol!$ione: !na &olta "eterminata la
sol!$ione "ell#omogenea aggi!ngiamo all#e(!a$ione tro&ata il termine
"eri&ato "alla sol!$ione "ella non omogenea.
Caso della risonanza
S !n caso particolare "i e(!a$ione "ifferen$iale che si tro&a nella
forma:
t cos ' t sin ( cy ' ' y + +
Con C e B costanti e c\0.
-er risol&erla si proce"e% come &isto prece"entemente% innan$it!tto
a risol&ere l#omogenea associata: ci tro&iamo nel caso in c!i V[0 (!in"i
le ra"ici sono
c i $
,
t
2 >
.a c!i ottengo !n integrale generale
t c sin c t c cos c ) t ( s
2 >
+
!esto 0 app!nto l#integrale generale% sol!$ione "ell#e(!a$ione
"ifferen$iale omogeneaC per "eterminare l#integrale particolare ci si tro&a
"i fronte a "!e casi possibili:
> ]
2
Uc
a in c!i si ricerca !na sol!$ione "el tipo:
t sin ) t cos * ) t ( p +
"eterminan"o ; e D in mo"o che so""isfino l#e(!a$ione "i
parten$a% cio0 "eri&an"o opport!namente p7t: e sostit!en"olo
nell#e(!a$ione "i parten$a per rica&are app!nto ; e D.
2 ]
2
Bc
a caso "ella risonan$a% in c!i si cerca !na sol!$ione "el tipo:
c
) t sin ) t cos * ( t ) t ( p


Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>E
,l caso o&&iamente trattato in (!esto paragrafo 0 app!nto il
secon"o% il caso "ella risonan$a.
Gna &olta "efinito l#integrale particolare p7t:% p!nto 2 prece"ente%
per calcolare i &alori "i ; e D si integra "!e &olte p7t: e si sostit!isce
nell#e(!a$ione "i parten$a% ottenen"o:
' ' y ) t ( p
y ) t ( p
' '
t

Di raccolgono poi i coefficienti "i coseno e seno e% facen"o !n


sistema% si ottengono i &alori "i ; e D cercatiC i &alori cos/ otten!ti &anno
sostit!iti nell#integrale particolare p7t: che &a poi aggi!nto all#integrale
generale per ottenere la sol!$ione.
!esto &iene "efinito il caso "ella risonan$a poich=% interpretan"o t
come la &ariabile tempo% l#ampie$$a "elle oscilla$ioni 0 f!n$ione "el
tempo e% al ten"ere "i t all#infinito% ten"ono all#infinito.
Con"lusioni
)ella risol!$ione "elle e(!a$ioni "ifferen$iali "el ,,X or"ine%
bisogna operare nel seg!ente mo"o:
> Di risol&e l#e(!a$ione omogenea.
2 Di controlla la forma in c!i si presenta la f75: e se essa 0
scomponibile in !na somma f75:Bf75
>
:Wf75
2
:% caso in c!i% per
l#a""iti&it* "egli integrali particolari% posso risol&ere gli
integrali separatamente e poi sommarli.
' .etermino gli integrali particolari a&&alen"omi% a secon"a "ella
forma "i f75:% "elle forme risol!ti&e "i tabella a pag.>4.
4 1a sol!$ione "efiniti&a 0 la somma "ell#integrale generale%
sol!$ione "ell#omogenea% e "egli integrali particolari.
Esistenza ed uni"it% della soluzione
!esto meto"o &iene !sato per t!tti (!ei casi "i e(!a$ioni
"ifferen$iali che non rientrano in (!elli esaminati prece"entemente e
ser&e a "eterminare l#esisten$a e l#!nicit* "ella sol!$ione "i !na
e(!a$ione "ifferen$iale. 1a teoria "ell#esisten$a "i sol!$ioni e
"ell#!nicit* "ella sol!$ione si rifanno agli omonimi teoremi% mentre% !na
&olta app!rata l#esisten$a e l#!nicit*% per "eterminare la sol!$ione si !sa
il meto"o "i -icar". Meto"o "i applica$ione omesso.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>3
Interali di linea
Consiste nel calcolare l#integrale "i !na f!n$ione 7"i 2% ' o n
&ariabili: sopra !na c!r&a ^% "efinita tramite !n parametro.
)egli eserci$i &iene "ata la c!r&a parametri$$ata rispetto a" !n
parametro e la f!n$ione: bisogna porre atten$ione al &erso "i percorren$a
"ella c!r&a% ai s!oi limiti 7i &alori entro c!i bisogna calcolare l#integrale:
e% sopratt!tto% alla risol!$ione "egli integrali 7ci si ricon"!ce sempre al
caso "i integra$ione rispetto a" !na &ariabile% in (!esto caso il parametro
rispetto a c!i 0 espresso ^.
;icor"iamo alc!ne 7&e ne sono altre che tralascio: importanti
propriet* "egli integrali "i linea:
>
( ) ( )

+ +

2 2 > > 2 2 > >
dx A dx A dx A dx A

a in (!esto caso ?^ rappresenta la c!r&a percorsa nel &erso opposto.
2
( ) ( ) ( )

+
+
2 > 2 >



a 0 la propriet* "i a""iti&it* rispetto al cammino percorso% per c!i
!n integrale l!ngo !n cammino composto "a f!n$ioni "i&erse p!H
essere scomposto come !na somma "i percorsi "i pi6 facile
risol!$ione 7porre atten$ione agli estremi "i integra$ione che
&ariano l!ngo le &arie parti "el cammino:.
<perati&amente &engono forniti:
> ,ntegrale "a calcolare% (!in"i la f!n$ione che &ogliamo integrare
l!ngo !n cammino.
2 ,l cammino ^ e la s!a parametri$$a$ione% "a sostit!ire
nell#integrale "a calcolare.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>7
Indipendenza dell6interale di linea dall6ar"o di
"urva ad estre#i !issati
Lralascian"o t!tta la parte teorica 7almeno per ora: 0 importante
fissare (!esto concetto !tile nel calcolo "egli integrali "i linea: nel caso
l#integrale "a calcolare si presenti come !n "ifferen$iale esatto 7&e"i
pag.>2: e so""isfi (!in"i le con"i$ioni "i integrabilit* 7&e"i pag.Q: il
calcolo "ell#integrale "i linea s! !n arco "i c!r&a ^ regolare "i estremi -
e sar* !g!ale alla "ifferen$a "i &alore che la f!n$ione ass!me s!gli
estremi - e :
y
x
f A
f A
dy A dx A df

+
2
>
2 >
De (!esto 0 &ero% &erifican"o le con"i$ioni "i integrabilit*% allora:
( ) ) P ( f ) + ( f dy A dx A
+
P
+

2 >
<perati&amente si controlla la f!n$ione "i c!i "e&o calcolare
l#integrale se 0 !n "ifferen$iale esatto% nel (!al caso% !na &olta
"eterminata la f!n$ione f% posso semplificare il calcolo "ell#integrale
7sopratt!tto nel caso "i !n cammino ^ articolato: ricon"!cen"olo a" !na
"ifferen$a "i &alori.
)el caso il cammino sia chi!so 7p!nto -_: e la f!n$ione "a
integrare sia !n "ifferen$iale esatto% l#integrale &arr* $ero.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>M
Interali di linea ai di!!erenziali d6ar"o
0Interali "urvilinei2
Di tratta "i calcolare l#integrale sopra !na c!r&a parametri$$ata
tramite il "ifferen$iale "#arco "s. ,l proce"imento 0 analogo a (!anto
&isto prima% basta ricor"are che:
dt ) t ( ' y ) t ( ' x dy dx ds
2 2 2 2
+ +
!in"i !na &olta che ci 0 stata assegnata la f!n$ione "a integrare e
la parametri$$a$ione "ella c!r&a ^% rica&iamo "s e risol&iamo.
Esempio
'alcolare il se,uente inte,rale dove - . la circonferenza di centro
/ e ra,,io r

ds
y x
y
2 2
2

'

t sin r y
t cos r x
0
2 0 t
!in"i% per risol&erlo% "eterminiamo "s e sostit!iamo:
( ) rdt t cos t sin r dt ) t ( ' y ) t ( ' x dy dx ds + + +
2 2 2 2 2 2 2
( )


+

2
0
2
2
0
2 2 2
2 2
2 2
2
r tdt sin r rdt
t sin t cos r
t sin r
ds
y x
y
Che risol&iamo facilmente integran"o 7omissis:.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
>Q
Interali doppi
Dono integrali "el tipo:

D
dxdy ) y , x ( 1
Ral!tati sopra !n certo "ominio .. ,nnan$it!tto anali$$iamo il
"ominio: esso &arier*% nel caso "el "ominio conten!to in ;
2
% tra alc!ni
&alori "ella 5 e" alc!ni &alori "ella y% che possono essere espressi in &arie
forme 7a" esempio come f!n$ioni lineari% esponen$iali% etc.:.
-!nto fon"amentale "a compren"ere per risol&ere !n integrale
"oppio 0 "i esprimere% a" esempio% i &alori tra c!i &aria la y in f!n$ione
"ella 5 in mo"o "a ottenere !n "ominio normale rispetto all#asse 5 7e
&ice&ersa per l#asse y: e poi scomporre l#integrale con la form!la "i
ri"!$ione:
( ) { }

1
1
]
1


D
!
a
) y (
) x (
dx dy ) y , x ( 1 dxdy ) y , x ( 1
) x ( y ) x ( , ! x a y , x D


Di ricon"!ce cos/ il t!tto al calcolo "i "!e integrali semplici.
S importante porre atten$ione nel calcolare il "ominio e" i &alori
tra c!i &ariano le &ariabili nel "ominioC nel caso il "ominio sia !nione "i
pi6 insiemi 7o sia s!""i&isibile in pi6 insiemi: &ale la propriet* "i
a""iti&it* "egli integrali "oppi.
+nali$$iamo !n esempio "i "ominio:
Dominio D delimitato dalle due para!ole0 y
2
=2x, x
2
=2y
,l "ominio sar* la O$onaP compresa tra le "!e parabole% (!in"i tra il
p!nto 70%0: e" il p!nto "i incontro "elle parabole "eterminabile facen"o
!n sistema tra le "!e e(!a$ioni:
( )

'

'

4 4
4
4
4
4
2
2
2
2
,
y
x
x
y
y x
x y

<ttengo il p!nto "i incontro "elle parabole. .efinen"o !n "ominio
normale rispetto all#asse 5% a&remo:
4 0 x
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
20
1a 5 che &aria tra (!esti &alori% mentre la y &arier* tra t!tti i s!oi
possibili &alori espressi perH in f!n$ione "ella 5% (!in"i tra le "!e
parabole% (!ella inferiore e (!ella s!periore% espresse in f!n$ione "ella 5:
4
4
2
2
x
y y x -arabola inferiore
x y x y 2 4
2
-arabola s!periore
) x ( x y
x
) x ( 2
4
2
!este !ltime sono le espressioni "el &ariare "ella y in f!n$ione
"ella 5% cio0 le 875: e 975: "a inserire nella form!la "i ri"!$ione.
Ca#$ia#ento di varia$ili in un interale
doppio
Fsprimen"o le &ariabili 7"ell#integrale: in f!n$ione "i altre "!e:
) v , u ( y
) v , u ( x

-otremo semplificare il "ominio "i parten$a in !n pi6 sempliceC per


fare (!esto "obbiamo calcolare il `acobiano ` il (!ale "e&e essere "i&erso
"a $ero% (!in"i possiamo applicare la form!la "i sostit!$ione:
0
v u
v u
3



,l `acobiano 0 il "eterminante otten!to "alle "eri&ate prime "elle
f!n$ioni rispetto a ! e &. -oniamo atten$ione al fatto che% per ottenere le
"eri&ate "a inserire nel calcolo "el `acobiano% bisogna prima esprimere le
&ariabili 5 e y in f!n$ione "elle n!o&e &ariabili% (!in"i "eri&are rispetto
alle n!o&e &ariabili.
dudv 3 )) v , u ( ), v , u ( ( 1 dxdy ) y , x ( 1
D 4




)ella form!la "i sostit!$ione entra in gioco anche il &alore assol!to
"el `acobiano. 1#integrale &iene (!in"i calcolato non s!l "ominio "i
parten$a . ma s!l "ominio L.
Gn#!tile applica$ione "el cambiamento "i coor"inate sono le
coordinate polari:


sin y
cos x

coordinate polari
3
3aco!iano con le coordinate polari
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
2>
Area di super!i"i piane
+ssegnato !n "ominio s!l piano 5-y% l#area "i tale "ominio 0 "ata
"all#integrale "oppio "i "5 e "y% otten!to normali$$an"o rispetto a" !na
&ariabile:

D
dxdy ) D ( Area
!in"i a&en"o l#espressione o f!n$ione "el "ominio% noi facciamo
&ariare !na &ariabile tra termini noti 7normali$$iamo rispetto a (!esta
&ariabile: e" esprimiamo l#altra rispetto alla primaC a" esempio:
2 2 2 2
2 2
2
2
2
2
>
x a
a
!
y x a
a
!
a x a
x a
a
!
y
!
y
a
x
0 D


t +
Area di una super!i"ie "urva
-er calcolare l#area "i !na s!perficie c!r&a "efinita "a !na f!n$ione
275%y: sopra !n "ominio .% si !sa l#integrale:
dxdy 1 1 ) ) ( Area
D
y x

+ +
2 2
>
7olu#e "ilindroide
Consiste nel calcolare il &ol!me "el soli"o a conten!to tra il
"ominio . 7appartenente al piano 5-y:% la s!perficie cilin"rica a&ente per
"irettrice la frontiera "i . e per generatrici le parallele all#asse $% e la
s!perficie D otten!ta come f!n$ione "el "ominio .:

D
dxdy ) y , x ( 1 5
) y , x ( 1 0
Rale sempre la regola "i esprime !na &ariabile in f!n$ione
"ell#altra% cio0 normali$$are rispetto a" !na &ariabile. 1a con"i$ione "i
positi&it* "ella f!n$ione 0 essen$iale per l#!tili$$o "ella form!la.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
22
7olu#e di!!erenza di due "ilindroidi
+ssegnato !n "ominio . e "!e f!n$ioni 2
>
e 2
2
"efinite nello stesso
"ominio generatrici "i "!e s!perfici "istinte rispetti&amente D
>
e D
2
% il
&ol!me "ifferen$a L tra i "!e soli"i 7cilin"roi"i: generati "alle f!n$ioni 0:
[ ]

D
4
dxdy ) y , x ( 1 ) y , x ( 1 5
) y , x ( 1 ) y , x ( 1
> 2
> 2
Con"lusioni
+bbiamo &isto innan$it!tto come si risol&ono gli integrali "oppi e
le &arie tecniche "i risol!$ione% (!in"i abbiamo anali$$ato "elle
applica$ioni pratiche: in !n sistema tri"imensionale 75-y-$:% come
calcolare la s!perficie piana "el "ominio .% la s!perficie c!r&a D
generata "alla f!n$ione 275%y: applicata s!l "ominio .% il &ol!me "el
soli"o 7cilin"roi"e: generato congi!ngen"o il piano . e la c!r&a D% la
"ifferen$a tra "!e cilin"roi"i generati "a "!e f!n$ioni "i&erse sopra !no
stesso "ominio.
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
2'
Interali tripli
1#integrale triplo praticamente 0 l#integrale "i !na f!n$ione a tre
&ariabiliC si proce"e come per gli altri tipi "i integra$ione &isti a&en"o
l#accorte$$a "i esprime i limiti "i integra$ione "ella ter$a &ariabile in
f!n$ione "elle altre "!e% come "a form!la:

1
1
]
1

4 D
) y , x (
) y , x (
dxdy dz ) z , y , x ( 1 dxdydz ) z , y , x ( 1

F si proce"e come per gli integrali "oppi% ricon"!cen"o il t!tto


(!in"i al calcolo "i integrali semplici.
-er farsi !n#i"ea "ell#!so "egli integrali tripli% basti pensare al caso
"i !n corpo soli"o tri"imensionale "i c!i si &oglia conoscere la massa
sapen"o la "ensit*.
,n (!esto caso la "ensit* "i massa 0 f!n$ione "elle tre &ariabili
"imensionali 5% y% $ (!in"i 0 la nostra 275%y%$: e" integran"ola come
sopra mostrato si calcola la massa.
;icor"iamo che nel caso "el piano bi"imensionale la massa sar* !n
integrale "oppio mentre nel caso mono"imensionale la massa sar* !n
integrale semplice.
+n"an"o in "ettaglio% la "ensit* "i massa si esprime come
l#integrale:

'
d' m
Corpo non o#oeneo


'
' '
d' 5
5 d' d' m
Corpo o#oeneo
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
24
C rappresenta il corpo% (!in"i:
Retta > "imensione Interale sinolo
3iano 2 "imensioni Interale doppio
*olido ' "imensioni Interale triplo
8ari"entri
Conseg!entemente alla "etermina$ione "ella massa "i !n corpo% 0
!tile "eterminarne il baricentro. 1e coor"inate "el baricentro saranno
o&&iamente f!n$ione "ella "ensit* "i massa e "ella forma "el corpo. .i
seg!ito riporto le form!le per "eterminare il baricentro in !n soli"o
tri"imensionale:

'
6
xd'
m
x
>
Coordinata $ari"entro asse 9

'
6
yd'
m
y
>
Coordinata $ari"entro asse :

'
6
zd'
m
z
>
Coordinata $ari"entro asse Z
<sser&iamo che se il corpo ha "ensit* "i massa costante% la b si p!H
portare f!ori "all#integrale ottenen"o:
5 m
>

Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com


2E
Mo#enti di Inerzia
,l momento "i iner$ia% calcolato rispetto a" !n generico asse r% "i !n
sistema e(!i&ale alla sommatoria "elle masse per la "istan$a "all#asse
ele&ata al (!a"rato 7caso sistema p!ntiforme:. -ortan"oci al caso "i !n
corpo contin!o "i c!i &ogliamo calcolare il momento "i iner$ia rispetto
a" !n asse% ci torna !tile (!anto st!"iato finora:

'
r
d' d 7
2

+nali$$an"o (!esta form!la &e"iamo che altro non si tratta che


"ella massa "el corpo moltiplicata per la "istan$a "all#asse r.
)ell#applica$ione "i (!esta form!la si "e&e porre particolare atten$ione
nel "eterminare la "istan$a "all#asse. Lale "istan$a &iene calcolata come
il segmento perpen"icolare a" r congi!ngente !n elemento "el corpo "i
c!i &ogliamo calcolare il momento "i iner$ia con l#asse stesso.
<perati&amente% basta sapere come calcolare la massa "i !n corpo
7&e"i se$ione prece"ente: e moltiplicarla% sotto il segno "i integrale% per
la "istan$a "el generico elementino "el corpo ele&ata al (!a"rato.
)el caso si conosca% o si sia "eterminato% il momento "i iner$ia "i
!n corpo rispetto a" !n asse r
N
passante per il baricentro% e si &oglia
"eterminare il momento rispetto a" !n altro asse r parallelo al prece"ente%
si p!H applicare il Teore#a di Hu;5ens:
2
md 7 7
6
r r
+
,n c!i m rappresenta la massa "el corpo e " la "istan$a tra r e r
N
.
;icor"iamo anche che% nei siste#i piani 7corpo bi"imensionale nel
piano 5-y: il momento "i iner$ia rispetto all#asse $ 0 la somma "ei
momenti "i iner$ia rispetto agli assi 5 e y:
y x z
7 7 7 +
Copyright 2007 by Marco Bresciani - www.freewebs.com/mcbresy - e-mail: mcbresy@gmail.com
23