Sei sulla pagina 1di 26

ITALCEMENTI REGIONE DIFFIDA NO PET-COKE MOBILITAZIONE

Isola delle Femmine aprile 2!


I"al#emen"i di Isola delle Femmine$ Il TAR %i#ilia& No al pe"-#o'e
La sen"en(a del T$A$R$ %i#ilia pone la parole )ine no al pe"-#o'e nello s"a*ilimen"o I"al#emen"i di
isola delle Femmine per#+, #an#ero-eno e dannoso alla sal."e
I CITTADINI RIC/IEDONO LA CON0OCAZIONE 1RGENTE DI 1N CON%IGLIO
COM1NALE APERTO PERE DIBATTERE DELLA ITALCEMENTI E LA %AL1TE A I%OLA
DELLE FEMMINE
IL T$A$R$ %ICILIA RE%PINGE IL RICOR%O PRE%ENTATO DALLA ITALCEMENTI DI I%OLA
DELLE FEMMINE NO PET-COKE
Il 22 l.-lio 23 l4Assessora"o Terri"orio ed Am*ien"e della Re-ione %i#ilia di))ida5a la I"al#emen"i
di Isola delle Femmine 67 dal #on"in.are ad appor"are modi)i#+e all4impian"o del #i#lo prod.""i5o
in assen(a delle pre5is"e a."ori((a(ioni da par"e delle A."ori"8 prepos"e$$$6 inol"re nella di))ida si
in"ima5a alla 6$$$$$I"al#emen"i il di5ie"o ad .sare il pe"-#o'e #ome #om*.s"i*ile ed e5i"are ".""e le
a""i5i"8 di emissioni #on"enen"i il pe"-#o'e$$$$6$
A55erso a "ale di))ida la %o#ie"8 in"eressa"a presen"a5a ri#orso al T$A$R$ %i#ilia #+iedendo la
pro55isoria sospensione della di))ida$
Il Tri*.nale Amminis"ra"i5o #+e a5e5a -i8 respin"o la ri#+ies"a di sospensione9 in da"a odierna si
pron.n(ia5a de)ini"i5amen"e& 6$$$Ri"enendo in)onda"o il ri#orso propos"o dalla I"al#emen"i$$$6
:7la I"al#emen"i non +a mai men(iona"o la presen(a e l4.so del Pe"-#o'e #ome #om*.s"i*ile7$;$
Il Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a nell4a""esa di #onos#ere le mo"i5a(ioni dei Gi.di#i del T$A$R$
<dr$Giallom*ardo-dr 0ene(iani e dr$ 0alen"i=
L4ALTA PERICOLO%ITA4 DEL PET-COKE E4 DO01TA alla %1A ele5a"issima #on#en"ra(ione di
(ol)o <responsa*ile dell4anidride sol)orosa=9 di me"alli pesan"i >.ali il Ni#+el e 0anadio e di
poli#i#li#i aroma"i#i <sos"an(e #an#ero-ene=$
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2d(526 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2d(52Hi"al#emen"i-re-ione-di))ida-no-pe"HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI REGIONE DIFFIDA NO PET-COKE$$$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F2d(52
CONFERENZA SERVIZI 4 LUGLIO 2007 DELEGATO
SINDACO DI ISOLA D OK A PETCOKE
ITALCEMENTI
Caricato i 0!"#$"2007
rete lilliput Isola delle femmine www.retelilliput.it
http://retelilliputisoladellefemmine....
<iframe width="480" height="360" src="//www.outu!e.com/em!ed/"pwc#$#s%&8" frame!order="0"
allowfullscreen'</iframe'
ITALCEMENTI REGIONE DIFFIDA NO PET-COKE
MOBILITAZIONE
Isola delle Femmine aprile 2!
I"al#emen"i di Isola delle Femmine$ Il TAR %i#ilia& No al pe"-#o'e
La sen"en(a del T$A$R$ %i#ilia pone la parole )ine no al pe"-#o'e nello s"a*ilimen"o I"al#emen"i di
isola delle Femmine per#+, #an#ero-eno e dannoso alla sal."e
I CITTADINI RIC/IEDONO LA CON0OCAZIONE 1RGENTE DI 1N CON%IGLIO
COM1NALE APERTO PERE DIBATTERE DELLA ITALCEMENTI E LA %AL1TE A I%OLA
DELLE FEMMINE
IL T$A$R$ %ICILIA RE%PINGE IL RICOR%O PRE%ENTATO DALLA ITALCEMENTI DI I%OLA
DELLE FEMMINE NO PET-COKE
Il 22 l.-lio 23 l4Assessora"o Terri"orio ed Am*ien"e della Re-ione %i#ilia di))ida5a la I"al#emen"i
di Isola delle Femmine 67 dal #on"in.are ad appor"are modi)i#+e all4impian"o del #i#lo prod.""i5o
in assen(a delle pre5is"e a."ori((a(ioni da par"e delle A."ori"8 prepos"e$$$6 inol"re nella di))ida si
in"ima5a alla 6$$$$$I"al#emen"i il di5ie"o ad .sare il pe"-#o'e #ome #om*.s"i*ile ed e5i"are ".""e le
a""i5i"8 di emissioni #on"enen"i il pe"-#o'e$$$$6$
A55erso a "ale di))ida la %o#ie"8 in"eressa"a presen"a5a ri#orso al T$A$R$ %i#ilia #+iedendo la
pro55isoria sospensione della di))ida$
Il Tri*.nale Amminis"ra"i5o #+e a5e5a -i8 respin"o la ri#+ies"a di sospensione9 in da"a odierna si
pron.n(ia5a de)ini"i5amen"e& 6$$$Ri"enendo in)onda"o il ri#orso propos"o dalla I"al#emen"i$$$6
:7la I"al#emen"i non +a mai men(iona"o la presen(a e l4.so del Pe"-#o'e #ome #om*.s"i*ile7$;$
Il Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a nell4a""esa di #onos#ere le mo"i5a(ioni dei Gi.di#i del T$A$R$
<dr$Giallom*ardo-dr 0ene(iani e dr$ 0alen"i=
L4ALTA PERICOLO%ITA4 DEL PET-COKE E4 DO01TA alla %1A ele5a"issima #on#en"ra(ione di
(ol)o <responsa*ile dell4anidride sol)orosa=9 di me"alli pesan"i >.ali il Ni#+el e 0anadio e di
poli#i#li#i aroma"i#i <sos"an(e #an#ero-ene=$
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2d(526 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2d(52Hi"al#emen"i-re-ione-di))ida-no-pe"HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI REGIONE DIFFIDA NO PET-COKE$$$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
18 OTTOBRE 2007 SERVIZIO TELEOCCIDENTE
CRONACA ASSESSORE INTERLANDI
INTERROMPE LA CONFERENZA FARSA
Palermo Assessora"o "erri"orio am*ien"e D! o""o*re 2!
6La ri#+ies"a di se-.ire .n i"er #orre""o e le-i""imo - so""olinea %odano - "ra lIal"ro a##ol"a ieri
dallIassessore al Terri"orio e allIAm*ien"e della Re-ione %i#ilia <+a sospeso la sed."a in pro-ramma
ieri=9 era s"a"a )orm.la"a in *ase a >.an"o a))erma"o lo s#orso 2 o""o*re dallo s"esso Minis"ero
dellIAm*ien"e9 #+e a5e5a indi#a"o lIAia <a."ori((a(ione di impa""o am*ien"ale= #ome .ni#a s"rada
per la #on#essione di a."ori((a(ioni alla I"al#emmen"i$$$$
LIassessore In"erlandi in"errompe la #on)eren(a )arsa 5ol"a es#l.si5amen"e alla #on#essione dellI.so
del PETCOKE$ %i ri#omin#ia dallIAIA$$$$
+""p&??#iampolillopinoisoladelle)emmine$*lo-spo"$#om?2!?D?isola-delle-)emmine-
i"al#emen"i$+"ml
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FnDi#J6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FnDi#JHassessore-in"erlandi-in"errompe-la-#on)eren(a-
)arsaHneBs6 "ar-e"A6H*lan'6GA%%E%%ORE INTERLANDI INTERROMPE LA
CONFERENZA$$$@?aG @iGdi @a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6
"ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?FnDi#J
22 o""o*re 2! In#on"ro Assessore In"erlandi Pre)e""o Operai
Isola P.li"a NO PETCOKE NO LICENZIAMENTI %I A$I$A$ IL 2
DICEMBRE
Il Comitato Cittadino Isola Pulita esprime vivo ringraziamento
allopera di mediazione svolta nella riunione del 22.10.07,
dallAssessore Ambiente e Territorio della Regione i!ilia Rosanna
Interlandi !"e "a ottenuto il risultato di #ar rientrare tutti i
provvedimenti di !assa integrazione e di li!enziamenti mina!!iati dalla
Ital!ementi. Risultato valutato positivamente an!"e dai sinda!ati !"e
"anno presenziato allin!ontro svoltosi alla presenza del Pre#etto on
$iosu% &arino. Istituito allassessore un tavolo di lavoro tra &PA
assessorato e Isola Pulita in vista delle !on#erenze dei servizi su A.I.A.
+""p&??rinas#i"a-di-isola$*lo-spo"$#om?2!?D?isola-delle-)emmine-s#on)i""a$+"ml
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?Fn2.>K6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?Fn2.>KH22-o""o*re-2!-in#on"ro-assessore-in"erlandi-
pre)e""o-operai-isola-p.li"a-no-pe"#o'e-no-li#en(iamenHneBs6 "ar-e"A6H*lan'6G22 o""o*re 2!
In#on"ro Assessore In"erlandi$$$@?aG @iGdi @a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6
"ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?Fn2.>K
%ENATORE %ODANO NO AL PETCOKE ALLA ITALCEMENTI
Isola delle Femmine No5em*re 2!
Il sena"ore %odano Presiden"e della Commissione Am*ien"e del %ena"o in"er5iene #on .na
in"erro-a(ione del Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a9 s.llI.so da par"e della I"al#emen"i del
#om*."i*ile pe"-#o'e$
L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!",laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
La stessa controinteressato in data ())!* secondo le previsioni del +.l,s
-&%!* ante riforma intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio
d'impatto ambientale previsto nella procedura di /.I.A.
0rbene nessun se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
se-.e $$$$$$$$$
@a #lassA6lin'6 relA6no)olloB6
+re)A6+""p&??#iampolillopinoisoladelle)emmine$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-isola-delle-
)emmine$+"ml6G+""p&??#iampolillopinoisoladelle)emmine$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-isola-
delle-)emmine$+"ml@?aG
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2er2p6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2er2pHsena"ore-sodano-no-al-pe"#o'e-allaHneBs6
"ar-e"A6H*lan'6G%ENATORE %ODANO NO AL PETCOKE ALLA ITALCEMENTI@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F2er2p
LA %OPRINTENDENZA ALLA CONFERENZA A$I$A$ ITALCEMENTI 2D
NO0EMBRE 2!
I%OLA DELLE FEMMINE ITALCEMENTI A1TORIZZAZIONE INTEGRATA
AMBIENTALE C/I PARTECIPAL - 2D?no5?2!
Comi"a"o Isola P.li"a -
2D no5em*re 2!
Assessora"o Terri"orio Am*ien"e Re-ione %i#ilia Con)eren(a %er5i(i nellIam*i"o
A."ori((a(ione In"e-ra"a Am*ien"ale9 ri#+ies"a dalla I"al#emen"i di Isola delle
Femmine
Il man#a"o in5i"o della soprin"enden(a dei Beni C.l".rali ed Am*ien"ali alla
Con)eren(a di %er5i(i pre-i.di#a la le-i""imi"8 s"essa della Con)eren(a9 #iM in
#onsidera(ione del )a""o #+e lIin"ero paese di Isola delle Femmine N so""o "."ela
paesa--is"i#a$
EI )or"e la preo##.pa(ione delle asso#ia(ioni am*ien"alis"e #+e non 5en-ano rispe""a"e
".""e le norme Com.ni"arie Na(ionali e Re-ionali #+e dis#iplinano la ma"eria
AMBIENTE9 A1TORIZZAZIONE9 PARTECIPAZIONE E %AL1TE$
In #onsidera(ione di >.an"o di s"a pro)ilando il mo5imen"o am*ien"alis"e si N a""i5a"o
#on in"erro-a(ioni espos"i e den.n#e alle a."ori"8 #ompe"en"i9 "ra #.i LIassessore
Terri"orio e Am*ien"e Re-ione %i#ilia Rosanna In"erlandi
DIRETTI0A J3?3D?CE DEL CON%IGLIO del 2O se""em*re DJJ3 s.lla pre5en(ione e
la rid.(ione in"e-ra"e dellIin>.inamen"o
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2+K.n6
alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2+K.nHla-soprin"enden(a-alla-#on)eren(a-
aHneBs6 "ar-e"A6H*lan'6GLa %oprin"enden(a alla #on)eren(a A$I$A$$$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
ITALCEMENTI 2D$DD 2! CONFERENZA DI %ER0IZI A$I$A$
L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!" , laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
Italcementi il ())!* secondo le previsioni del +.l,s -&%!* ante riforma
intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio impatto ambientale
previsto nella procedura /.I.A.
95::;9 se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
9onostante ci, l'amministrazione procedente 'a comunque rilasciato
l'Autorizzazione inte,rata Ambientale c'e, 'a come suo presupposto ed
antecedente lo,ico il provvedimento positivo di valutazione d(impatto
ambientale. 5 nel caso di una struttura mai sottoposta a valutazione
d'impatto ambientale, qual quella della Italcementi spa, tale procedimento
ancor pi< necessario posto c'e attualmente la compatibilit6 ambientale di tale
impianto non mai stata correttamente verificata neanc'e nel caso di
presentazione di un'istanza volta ad utilizzare un combustibile in un ciclo
produttivo, idoneo ad incidere pesantemente sull'ambiente

+""p&??isoladelle)emminedali*erare$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"a$+"ml
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2n>>#6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2n>>#Hi"al#emen"i-re-ione-#on)eren(a-ser5HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI REGIONE CONFERENZA %ER0IZI A$I$A$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F2n>>#
ITALCEMENTI #on)eren(a ser5i(i 2D no5em*re 2! A$I$A$

L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!" , laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
Italcementi il ())!* secondo le previsioni del +.l,s -&%!* ante riforma
intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio impatto ambientale
previsto nella procedura /.I.A.
95::;9 se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
9onostante ci, l'amministrazione procedente 'a comunque rilasciato
l'Autorizzazione inte,rata Ambientale c'e, 'a come suo presupposto ed
antecedente lo,ico il provvedimento positivo di valutazione d(impatto
ambientale. 5 nel caso di una struttura mai sottoposta a valutazione
d'impatto ambientale, qual quella della Italcementi spa, tale procedimento
ancor pi< necessario posto c'e attualmente la compatibilit6 ambientale di tale
impianto non mai stata correttamente verificata neanc'e nel caso di
presentazione di un'istanza volta ad utilizzare un combustibile in un ciclo
produttivo, idoneo ad incidere pesantemente sull'ambiente
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2+K.n6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2+K.nHla-soprin"enden(a-alla-#on)eren(a-aHneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GLa %oprin"enden(a alla #on)eren(a A$I$A$$$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F2+K.n

ITALCEMENTI REGIONE CONFERENZA %ER0IZI A$I$A$2D no5em*re
2!

L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!" , laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
Italcementi il ())!* secondo le previsioni del +.l,s -&%!* ante riforma
intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio impatto ambientale
previsto nella procedura /.I.A.
95::;9 se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
9onostante ci, l'amministrazione procedente 'a comunque rilasciato
l'Autorizzazione inte,rata Ambientale c'e, 'a come suo presupposto ed
antecedente lo,ico il provvedimento positivo di valutazione d(impatto
ambientale. 5 nel caso di una struttura mai sottoposta a valutazione
d'impatto ambientale, qual quella della Italcementi spa, tale procedimento
ancor pi< necessario posto c'e attualmente la compatibilit6 ambientale di tale
impianto non mai stata correttamente verificata neanc'e nel caso di
presentazione di un'istanza volta ad utilizzare un combustibile in un ciclo
produttivo, idoneo ad incidere pesantemente sull'ambiente
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F2n>>#6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F2n>>#Hi"al#emen"i-re-ione-#on)eren(a-ser5HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI REGIONE CONFERENZA %ER0IZI A$I$A$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F2n>>#
ITA)C*&*+TI Autorizzazione Integrata Ambientale aziende obbligate
alla pro!e,-RA 21 +./*&0R* 2007
Ieri presso l'Assessorato Territorio Ambiente della Re,ione :icilia si svolta la
conferenza di servizi,coordinata dal servizio &, per la concessione AIA alla
Italcementi .
Abbiamo udito, da parte dei poc'i partecipanti invitati, perplessit6 carenze
incompletezze circa il pro,etto c'e la Italcementi 'a presentato.
Al tavolo della conferenza abbiamo notato l'assenza dei =eni Ambientali, Isola
delle >emmine sotto tutela paesa,,istica ,li stabilimenti della Italcementi
sono adiacenti e forse all'interno di una vasta area c'e la 1omunit6 5uropea
considera =59I +A T;T5LAR5 5 ?R5:5R/AR5.
;9 accorato appello all'Assessore Rosanna Interlandi circa il rispetto delle
norme, re,ole e le,,i in materia di ?artecipazione de,li 5nti alle conferenze di
servizi.
'ttp@%%isoladellefemminedaliberare.blo,spot.com%&!!"%%italcementi)
autorizzazione)inte,rata.'tml
Aiframe frameborderBC!C Didt'BC-*!C 'ei,'tBC(-C
srcBC%%DDD.dailEmotion.com%embed%video%Fn##ppC
alloDfullscreenGA%iframeGAbr %GAa
'refBC'ttp@%%DDD.dailEmotion.com%video%Fn##ppHitalcementi)autorizzazione)
inte,rata)ambientale)aziende)obbli,ate)alla)proceduraHneDsC
tar,etBCHblanICGITAL15J59TI Autorizzazione Inte,rata Ambientale...A%aG
AiGdi Aa 'refBC'ttp@%%DDD.dailEmotion.com%isolapulitaC
tar,etBCHblanICGisolapulitaA%aGA%iG
ITALCEMENTI 21 novembre 2007 Conferen! "erv## A$I$A$


L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!" , laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
Italcementi il ())!* secondo le previsioni del +.l,s -&%!* ante riforma
intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio impatto ambientale
previsto nella procedura /.I.A.
95::;9 se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
9onostante ci, l'amministrazione procedente 'a comunque rilasciato
l'Autorizzazione inte,rata Ambientale c'e, 'a come suo presupposto ed
antecedente lo,ico il provvedimento positivo di valutazione d(impatto
ambientale. 5 nel caso di una struttura mai sottoposta a valutazione
d'impatto ambientale, qual quella della Italcementi spa, tale procedimento
ancor pi< necessario posto c'e attualmente la compatibilit6 ambientale di tale
impianto non mai stata correttamente verificata neanc'e nel caso di
presentazione di un'istanza volta ad utilizzare un combustibile in un ciclo
produttivo, idoneo ad incidere pesantemente sull'ambiente

+""p&??isoladelle)emminedali*erare$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"a$+"ml
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FnOOp26 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FnOOp2Hi"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"a-am*ien"ale-
a(iende-o**li-a"e-alla-pro#ed.raHneBs6 "ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI A."ori((a(ione In"e-ra"a
Am*ien"ale$$$@?aG @iGdi @a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6
"ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?FnOOp2
I%t&rro$a'io%i (ara)&%tari * +ic&),r& 2007
INTERROGAZIONE SCRITTA +i Mo%ica Fra--o%i .V&rt-"ALE/ aa Co))i--io%&
O$$&tto0 C&)&%t&ria +i I-oa +&& F&))i%&1 Pa&r)o
Risposta(
e)
9el territorio della provincia di ?alermo sono presenti impianti della Italcementi
:pA, con uno stabilimento nel comune di Isola delle >emmine dall'attivit6
estrattiva ora concentrata nella sola area di Raffo Rosso, sito di importanza
comunitaria 2codice :I1 ITA!&!!&(3. La cementeria di Isola delle >emmine
29A15 1ode &*.-3 opera inoltre in un'area limitrofa ad altri siti di importanza
comunitaria, tra i quali J. 1uccio e /allone :a,ana 2:I1 ITA!&!!#"3, >ondali di
Isola delle >emmine K 1apo Lallo, 2:I1 ITA!&!!!-3 Isola delle >emmine,
R.9.0. Isola delle >emmine.
In tale area ,li impianti della cementeria di Isola delle >emmine, secondo il
re,istro europeo delle emissioni inquinanti 25?5R3, emettono monossido di
carbonio 2103, anidride carbonica 210
&
3, ossidi di azoto 290
F
3, ossidi di zolfo
2:0
F
3, particolato K polveri sottili 2?J
F
3. ?ur consapevole del fatto c'e, in linea
di principio, ci non rappresenta necessariamente una violazione della direttiva
$&%#(%155
112
, opportuno e doveroso se,nalare alla 1ommissione c'e in data
- ottobre &!!", in risposta all'interro,azione parlamentare #)!(&#- presentata
dall'on. >undar, il Jinistro dell'Ambiente precisava c'e Italcementi :pA non
in possesso delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera previste dalla
normativa vi,ente, in quanto parte delle attivit6 risulta difforme rispetto a
quanto prescritto nei relativi atti autorizzativi, in particolare con riferimento
all'utilizzo del MpetcoIeN come combustibile 2Italcementi 'a il permesso di
tenerlo in deposito, non di utilizzarlo come combustibile3.
9on ritiene quindi opportuno la 1ommissione, alla luce di quanto dic'iarato dal
Jinistro dell'Ambiente, verificare quanto prima con le autorit6 italiane se sia
stata davvero rispettata anc'e la direttiva $&%#(%155 in riferimento alla
vicinanza dei siti :I1 sopra riportati 2tra i quali quello c'e ospita le attivit6
estrattive3 all'epoca del rilascio delle autorizzazioni ad Italcementi :pA, con
particolare riferimento alla presenza o assenza di valutazioni d'incidenza
nell'iter amministrativo allora se,uitoO
Ri-(o-ta +ata +a Sta2ro- Di)a- a %o)& +&a Co))i--io%& 3! 4&,,raio 2005
(alle informa)ioni per*enute alla +ommissione si pu, *erosimilmente ritenere che
l-impianto interessato. la cementeria situata nel comune di Isola delle /emmine a 0alermo.
ricada nell-am!ito di applica)ione della diretti*a 16/62/+3 del +onsiglio. del 44 settem!re
2116. sulla pre*en)ione e la ridu)ione integrate dell-in5uinamento 6diretti*a I00+7
.3/
.
8uest-ultima infatti si applica agli impianti 9destinati alla produ)ione di clin:er 6cemento7 in
forni rotati*i la cui capacit; di produ)ione supera <00 tonnellate al giorno oppure di calce
*i*a in forni rotati*i la cui capacit; di produ)ione supera <0 tonnellate al giorno. o in altri
tipi di forni a*enti una capacit; di produ)ione di oltre <0 tonnellate al giorno=.
> norma della diretti*a I00+. gli impianti che ricadono nel suo campo di applica)ione
de*ono disporre. ai fini dell-eserci)io. di un-autori))a)ione che indichi anche i *alori limite
di emissione !asati sulle migliori tecniche disponi!ili 6?>@7. al fine di pre*enire e. se ci,
non fosse possi!ile. ridurre in generale le emissioni e l-impatto sull-am!iente nel suo
complesso. A-aspetto della pre*en)ione o della ridu)ione delle emissioni in atmosfera.
nelle ac5ue o nel suolo *a pertanto affrontato nell-am!ito delle autori))a)ioni am!ientali
rilasciate a norma della diretti*a. "li impianti esistenti do*e*ano conformarsi integralmente
alle disposi)ioni della diretti*a I00+ entro il 30 otto!re 400B.
"li impianti di produ)ione del cemento rientrano anche nell-allegato II della
diretti*a 8</33B/+33. modificata. concernente la *aluta)ione dell-impatto am!ientale di
determinati progetti pu!!lici e pri*ati
.2/
6conosciuta anche come diretti*a sulla *aluta)ione
dell-impatto am!ientale o CI>7. > norma di 5uesto testo gli $tati mem!ri de*ono
determinare 6nell-am!ito di una procedura detta di 9sele)ione= o 9screening=7. sulla !ase
dei criteri indicati nell-allegato III della diretti*a stessa. se il progetto in 5uestione pu, a*ere
effetti significati*i sull-am!iente. In caso affermati*o. D necessario procedere a una
*aluta)ione d-impatto.
Infine. per 5uanto riguarda la possi!ile *iola)ione della diretti*a 14/43/+33 del +onsiglio.
del 42 maggio 2114. relati*a alla conser*a)ione degli ha!itat naturali e seminaturali e della
flora e della fauna sel*atiche
.6/
6diretti*a Ea!itat7. l-articolo 6. paragrafo 4. sta!ilisce che gli
$tati mem!ri adottano le opportune misure per e*itare. nelle )one speciali di
conser*a)ione. il degrado degli ha!itat naturali e degli ha!itat di specie nonchF la
pertur!a)ione delle specie per cui le )one sono state designate. >l paragrafo 3 dello
stesso articolo. inoltre. la diretti*a pre*ede che 5ualsiasi piano o progetto non direttamente
connesso e necessario alla gestione di un sito Gatura 4000 ma che possa a*ere inciden)e
significati*e su tale sito forma oggetto di una opportuna *aluta)ione dell-inciden)a che ha
sul sito. tenendo conto degli o!ietti*i di conser*a)ione del medesimo.
Aa +ommissione si ri*olger; alle autorit; italiane per ottenere ulteriori informa)ioni sulle
modalit; di applica)ione delle diretti*e summen)ionate all-impianto citato dall-onore*ole
parlamentare.
+""p&??BBB$e.roparl$e.ropa$e.?sides?-e"AllAnsBers$doLre)eren#eAE-2!-32!Plan-.a-eAIT
ITALCEMENTI A1TORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE 2
DICEMBRE
E-32!?!IT Rispos"a da"a da %"a5ros Dimas a nome della Commissione <D2$2$2K=
Dalle in)orma(ioni per5en."e alla Commissione si p.M 5erosimilmen"e ri"enere #+e l4impian"o
in"eressa"o9 la #emen"eria si".a"a nel #om.ne di Isola delle Femmine a Palermo9 ri#ada nell4am*i"o
di appli#a(ione della dire""i5a J3?3D?CE del Consi-lio9 del 2O se""em*re DJJ39 s.lla pre5en(ione e la
rid.(ione in"e-ra"e dell4in>.inamen"o <dire""i5a IPPC=$
Q.es"4.l"ima in)a""i si appli#a a-li impian"i :des"ina"i alla prod.(ione di #lin'er <#emen"o= in )orni
ro"a"i5i la #.i #apa#i"8 di prod.(ione s.pera 2 "onnella"e al -iorno opp.re di #al#e 5i5a in )orni
ro"a"i5i la #.i #apa#i"8 di prod.(ione s.pera 2 "onnella"e al -iorno9 o in al"ri "ipi di )orni a5en"i .na
#apa#i"8 di prod.(ione di ol"re 2 "onnella"e al -iorno;$
A norma della dire""i5a IPPC9 -li impian"i #+e ri#adono nel s.o #ampo di appli#a(ione de5ono
disporre9 ai )ini dell4eser#i(io9 di .n4a."ori((a(ione #+e indi#+i an#+e i 5alori limi"e di emissione
*asa"i s.lle mi-liori "e#ni#+e disponi*ili <BAT=9 al )ine di pre5enire e9 se #iM non )osse possi*ile9
rid.rre in -enerale le emissioni e l4impa""o s.ll4am*ien"e nel s.o #omplesso$ L4aspe""o della
pre5en(ione o della rid.(ione delle emissioni in a"mos)era9 nelle a#>.e o nel s.olo 5a per"an"o
a))ron"a"o nell4am*i"o delle a."ori((a(ioni am*ien"ali rilas#ia"e a norma della dire""i5a$
Gli impian"i esis"en"i do5e5ano #on)ormarsi in"e-ralmen"e alle disposi(ioni della dire""i5a IPPC
en"ro il C o""o*re 2!$
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@a #lassA6lin'6 relA6no)olloB6 +re)A6+""p&??BBB$e.roparl$e.ropa$e.?sides?-e"Do#$doL
p.*Re)A-??EP??TERTSTQ2B-
32!SSDOCSRMLS0??ITPlan-.a-eAIT6G+""p&??BBB$e.roparl$e.ropa$e.?sides?-e"Do#$doL
p.*Re)A-??EP??TERTSTQ2B-32!SSDOCSRMLS0??ITPlan-.a-eAIT@?aG
@a #lassA6lin'6 relA6no)olloB6 +re)A6+""p&??BBB$isolap.li"a$i"6G+""p&??BBB$isolap.li"a$i"@?aG
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FOinD(6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FOinD(Hi"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI A1TORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE$$$@?aG @iGdi
@a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG

@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FOinD(6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FOinD(Hi"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI A1TORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE$$$@?aG @iGdi
@a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?FOinD(
ITALCEMENTI DK l.-lio 2K I%OLA A$I$A$ PETCOKE
DIO%%INE e$$$$$$$$$$$$$$$
ITALCEMENTI I%OLA A$I$A$ PETCOKE DIO%%INE e$$$$$$$$$$$$$$$
Isola delle Femmine l.-lio 2K
Il -iorno DK l.-lio #$a$ il ser5i(io 2 0$I$A?0$A$%$ Re-ione %i#ilia a )irma del s.o diri-en"e In-
0in#en(o %ansone N s"a"o emesso de#re"o 3JC #or#en"e l4A."ori((a(ione In"e-ra"a Am*ien"ale alla
di""a I"al#emen"i di Isola delle Femmine$
Men"re ".""i -.ardano la mon"a-na <di Bellolampo=9 non #i si a##or-e di >.ello #+e -i8 esis"e a Isola
delle Femmine e Capa#i$
AIA 6pro55isoria6 <LLL=9 3 anni9 per il #emen"i)i#io I"al#emen"i di Isola delle Femmine #+e #onsen"e
la #om*.s"ione di pe" #o'e ed al"ro&
Por"a"a -iornaliera dei ).mi A D$O2C$2 mC <.n pM piU dellIin#eneri"ore di Bellolampo=
%e 5en-ono rispe""a"i i limi"i dellIa."ori((a(ione9 se#ondo i )l.ssi di massa a**iamo&
Diossine emesse A D$O2$C2$ p-?-iorno
e>.i5alen"e alla dose di 6"ollera*ili"86 -iornaliera <DO p-9 se#ondo lIOM%= di !$OO2$DO2 persone9
o55ero .na 6ra(ione6 <si "ra""a sempre di .n #al#olo "eori#o= di 32DO2 p-?.omo e #ioN O32 5ol"e la
dose di DO p- <#al#olo ri)eri"o a D3 a*i"an"i9 #ioN Isola S Capa#i=
Diossine in ri#ad."a al s.olo& per rispe""are il limi"e di C$O p-?m2 <le-isla(ione Bel-a= N ne#essaria
.na s.per)i#ie di C3$3 Km2
0anadio& D$D! K-?-iornoV Ni#+el& 2J2 -r?-iornoV Mer#.rio& COK -r?-iornoV
Al"ri me"alli& C$OK K-?-iorno
Idro#ar*.ri Poli#i#li#i Aroma"i#i& D2K -r?-iorno
Las#io a 5oi il #al#olo mensile ed ann.ale$
Al"ri parame"ri <#al#ola"i -i8 da prima dallIARPA nel 23=&
Pol5eri <"o"ali9 non PMD=& 3K3 K-?-iorno
%2& 2COC K-?-iorno
N2& D32C K-?-iorno
LIARPA so""olinea #+e *iso-na "enere in #on"o an#+e le no"e5oli >.an"i"8 di emissioni p.l5er.len"i
di)).se <#ioN non da p.n"i )issi=9 -enera"e dalla mo5imen"a(ione dei ma"eriali$
O-n.no "ra--a le proprie #onsidera(ioniW
+""p&??rinas#i"a-di-isola$*lo-spo"$#om?2!?D?isola-delle-)emmine-s#on)i""a$+"ml
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?F3dr-s6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?F3dr-sHi"al#emen"i-isola-a-i-a-pe"#o'e-dioHneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GITALCEMENTI I%OLA A$I$A$ PETCOKE DIO%%INE e$$$$$@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?F3dr-s
LA ITALCEMENTI DI I%OLA DELLE FEMMINE INQ1INAL
Ra--i.n"o .n a##ordo "ra la I"al#emen"i di Isola delle Femmine9 l4Arpa ed il Com.ne di Isola delle
Femmine per l4ins"alla(ione di #en"raline per il rile5amen"o delle emissioni in a"mos)era di
in>.inan"i9 pro5enien"i dalla I"al#emen"i$
1n primo passo N s"a"o )a""o$ Il Con"rolloW A Q.es"o p.n"o #4N da #+iedersi #osa #on"rollare e di
>.ali parame"ri "ener #on"o ai )ini di .na sal5a-.ardia della %al."e .mana$
I #i""adini di Isola delle Femmine da di5ersi anni si *a""ono a))in#+, la I"al#emen"i si a""i5i per
rid.rre le emissioni in>.inan"i in a"mos)era
Con le #ampa-ne di rile5amen"o e))e"".a"e nell4anno 2! sono s"a"e indi5id.a"e presen(e di
in>.inan"i #+e #os"rin-e5ano il DAP Pro5in#ia Palermo a solle#i"are le a."ori"8 prepos"e ad
in"er5enire$ <Il %inda#o Por"o*ello den.n#ia5a "ale si".a(ione in seno all4Assem*lea dell41nione
dei Com.ni=
Lo s#orso anno dai ris.l"a"i anali"i#i e))e"".a"e dall4Arpa %i#ilia s. pol5ere prele5a"a <solle#i"a"e da
al#.ni Ci""adini= in a*i"a(ioni di residen"i di Isola delle Femmine9 a5e5ano messo in e5iden(a la
presen(a in >.an"i"8 ele5a"e e non soppor"a*ile per la sal."e .mana9 di in>.inan"i al"amen"e
peri#olosi no#i5i e #an#ero-eni >.ali& #romo esa5alen"e9 ni#+el9 mer#.rio e7777
Il Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a esprime soddis)a(ione per l4ins"alla(ione delle #en"raline9
l4a.spi#io #+e il n.mero delle #en"raline sia s.))i#ien"e a moni"orare l4in"era area s. #.i ri#adono le
emissioni9 #+e i da"i ra##ol"i siano s.))i#ien"emen"e le--i*ili e rin"ra##ia*ili9 e #+e le #en"raline
ries#ano a ra##o-liere i da"i di T1TTI -li in>.inan"i <monossido di #ar*onio9anidride #ar*oni#a9
ossidi di a(o"o9 ossidi di (ol)o9 par"i#ola"o - pol5eri so""ili77$$= in emissione9 5al."ando -li e))e""i
siner-i#i e me"a*oli#i #+e l4insieme de-li in>.inan"i prod.#e s.lla sal."e .mana
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FK!eCJ6 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FK!eCJHla-i"al#emen"i-di-isola-delle-)emmiHneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GLa I"al#emen"i di Isola delle Femmine in>.inaL@?aG @iGdi @a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
+""p&??dai$lE?FK!eCJ





CONSI%LIO COM&NALE DI ISOLA NO PETCO'E
ITALCEMENTI
@i)rame )rame*orderA66 Bid"+A6236 +ei-+"A6CD26
sr#A6??BBB$dailEmo"ion$#om?em*ed?5ideo?FKeKe26 alloB).lls#reenG@?i)rameG@*r ?G@a
+re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?5ideo?FKeKe2H#onsi-lio-#om.nale-di-isola-no-pe"#HneBs6
"ar-e"A6H*lan'6GCON%IGLIO COM1NALE DI I%OLA NO PETCOKE ITALCEMENTI@?aG
@iGdi @a +re)A6+""p&??BBB$dailEmo"ion$#om?isolap.li"a6 "ar-e"A6H*lan'6Gisolap.li"a@?aG@?iG
Isola delle Femmine D3 Fe**raio 2J-2-D3
Il #onsi-lio Com.nale di Isola delle Femmine 5o"a a no5em*re dello s#orso anno .na ordinan(a
sinda#ale del %inda#o Por"o*ello Pro)essor Gaspare del mese di )e**raio di >.es"o anno$
Lo s#orso anno il Consi-lio Com.nale +a 5o"a"o .n4ordinan(a del %inda#o Pro)essore Gaspare
Por"o*ello #+e 5ie"a5a il "ransi"o per le 5ie del paese di Isola delle Femmine a-li a."o#arri #ari#+i
di pe"-#o'e della I"al#emen"i9 #+e non rispe""ino le norme e le le--i in ma"eria di "raspor"o di ri)i."i
TO%%ICI$ A dis"an(a di pare##+io "empo )inalmen"e il 2 di )e**raio )irma la ordinan(a 5o"a"a in
Consi-lio Com.nale il mese di no5em*re$
Nel mese di o""o*re il %inda#o di Palermo Cammara"a #on propria ordinan(a sinda#ale <C22 del
2O$D$K= "empes"i5amen"e e sen(a a""endere il 5o"o del Consi-lio Com.nale$ L4a""o )irma"o #+e
5ie"a il "ransi"o per le s"rade di Palermo9 a-li a."o#arri della I"al#emen"i #+e #ari#ano il pe"-#o'e al
por"o di Palermo per "raspor"arlo al deposi"o di Pe"-#o'e di Proprie"8 della I"al#emen"i si"o in
lo#ali"8 Ra))o Rosso$
Il medesimo pro55edimen"o nelle prossime ore sar8 ado""a"o an#+e dal Com.ne di Capa#i$
Pino Ciampolillo
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$#om?2K?D?-iornale-di-si#ilia-pa--2O--io5ed-C$+"mlXlin's
+""p&??n.o5aisoladelle)emmine$*lo-spo"$#om?2K?DD?onle-"ri*.nale-amminis"ra"i5o-per-la$+"ml
+""p&??n.o5aisoladelle)emmine$*lo-spo"$#om?2J?2?#onsi-lio-#om.nale-di-isola-delle$+"ml
+""p&??dai$lE?FKeKe2








L'emanazione dell'Autorizazione Inte,rata Ambientale frutto di un
procedimento complesso in cui viene effettuato un contemperamento de,li
interessi, anc'e per rendere pi< accettabili le scelte. Puesto, ovviamente non
deve escludere il perse,uimento del massimo ri,ore metodolo,ico e del
massimo equilibrio con la quale le procedure valutative vanno impostate e
condotte, perc'7 lefficacia della Qproposizione delle soluzioniR e la correttezza
della Qvalutazione delle soluzioniR dipenderanno strettamente da questo modus
operandi.
La valutazione per il rilascio dellAIA, quindi, deve essere caratterizzata da un
tipico approccio scientifico, basato sullanalisi c'imico)fisica completa e non
do,matico.
Lapproccio ideale alle decisioni proprio quello razionale, in cui viene se,uita
una sequenza di passi pre)determinata e strutturata per identificare e risolvere
il problema in modo ottimale. 0pportunamente traslato nel mondo dellAIA
lapproccio QrazionaleR vuol dire, ad esempio, sce,liere la JT+ da applicare
allimpianto valutando tutte le possibili alternative 2tutte quelle estratte dalle
citate linee ,uida nazionali o dai documenti c'e 'a redatto lufficio I??1 della
;5 o individuate dal ,estore o dal decisore, sulla base della propria
esperienza3, sce,liendo criteri di ottimizzazione e confrontando tutte le
soluzioni tra di loro per arrivare a quella QottimizzanteR.
9el caso de quo l'amministrazione non 'a adottato n7 una soluzione ottimale ,
n7 una soddisfacente nei termini sopra indicati infatti stato concesso l'utilizzo
di un combustibile 2di per s7 pericoloso per la salute pubblica3, senza verificare
la pericolosit6 derivante dall'uso del petcoIe all'interno di un ciclo produttivo
svolto da un impianto obsoleto .
In verit3 l(autorizzazione all(utilizzo del pet!o4e mas!"era un
provvedimento ampliativo !on !ui si autorizza l(utilizzo di un
!ombustibile5
a2 senza valutare !orrettamente la presenza di in6uinanti !onnessi
all(utilizzo del pet!o4e ,
b2 ed all(interno di un impianto ve!!"io e peri!oloso per la salute
pubbli!a e per l(ambiente !ir!ostante, senza il ne!essario
ammodernamento.
!2 senza veri#i!are la presenza di emissioni peri!olose per la salute
pubbli!a e per l(ambiente all(interno dell(attuale !i!lo produttivo
!omprendente l(uso del pet!o4e.
0rbene, nel procedimento c'e 'a portato al rilascio dell'AIA all'Italcementi spa,
si sono tenute - conferenze di servizi senza c'e sia mai stata convocata la
:oprintendenza, c'e avrebbe dovuto esprimere il proprio parere vincolante
2nulla osta paesisitico3 in sede di conferenza cos4 come previsto dal +.l,s
#$!%$$ per i pro,etti da realizzare all'interno di aree protette A riprova di ci si
pone quanto affermato proprio in seno alla seduta di conferenza di servizi del
71'1'07 laddove si rilevava l'assenza della convocazione della :oprintendenza
e la necessaria partecipazione della stessa alla 1onferenza di servizi per i
necessari rilievi in ordine alla compatibilit6 ambientale di quanto ric'iesto dalla
controinteressata.
/*R0A)I delle Con#erenze di servizi tenutesi in data 71'1'07, 21'11'
07, 71'1'08, 20'2'08 e 19'7'08:
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
Tra il ()!)&!!" ed il $)!()!. si sono tenute ben - conferenze di
servizi relative all'istanza presentata in data ())&!!*, in
particolare nella seduta della 1onferenza di servizi del 71'01'08 la
ditta Italcementi spa ric'iedeva di ottenere l'autorizzazione
inte,rata ambientale solamente per l'utilizzo del coIe di
petrolio, es!ludendo il progetto di modi#i!a presentato nel
200; relativo all(ammodernamento dell(impianto tramite una
!onversione te!nologi!a 1!d revamping2. In tal modo quindi
l'Italcementi spa presentava in via assolutamente atipica, una
nuova istanza assolutamente diversa dalle precedenti con cui, in
buona sostanza, ric'iedeva di utilizzare il coIe di petrolio come
combustibile all'interno del vecc'io impianto.
Anc'e tale istanza non veniva assolutamente pubblicata all'interno
dei quotidiani per le opposizioni) osservazioni da parte dei cittadini
interessati secondo le previsioni della d.l,s .-$%!-. In data &$)!.)
!. veniva pubblicata nella L.;.R.:. il decreto n.*$( del . lu,lio
&!!. con cui il diri,ente del servizio &%/A: rilasciava
l'autorizzazione inte,rata ambientale alla ditta Italcementi spa.
Le previsioni dei provvedimenti di cui sopra sono inidonee a
salva,uardare la salute dei ricorrenti ed a tutelare l'ambiente,
conse,uentemente rendono ,li atti o,,i impu,nati ille,ittimi e
vanno annullati
LAutorizzazione Inte,rata Ambientale non lapplicazione asettica
di un insieme di tecnic'e e di relative Qprestazioni ambientaliR ma
piuttosto il risultato di un percorso di analisi volto ad individuare
lassetto impiantistico e produttivo c'e combina assieme i tre
elementi cardine dellI??1@ controllo combinato delle emissioni aria)
acqua)suolo, riferimento a standard tecnolo,ici e ,estionali di
settore, valutazione delle condizioni locali.
Attori principali sono fondamentalmente le amministrazioni c'e
avranno il compito di rilasciare le autorizzazioni, i ,estori c'e le
ric'iedono e la !omunit3 lo!ale destinataria indiretta delle
s!elte della pubbli!a amministrazione !"e dovr3 provvedere
al !ontemperamento degli interessi di !ui tali attori si #anno
portatori all(interno del pro!edimento !omplesso.
La procedura di AIA, decreto *$( &!!., relativa all'impianto,
doveva essere estesa a tutte le attivit6 comunque connesse o
accessorie all'impianto medesimo e dunque doveva coinvol,ere
l'esame dei materiali e le ulteriori attivit6 tecnicamente connesse
alla produzione del cemento svolte sempre nello stesso sito ed
idonee ad influire a produrre inquinamento.
La esclusione dell'esame dei materiali utilizzati nel ciclo produttivo e
delle attivit6 dalla procedura di AIA conclusasi con lemanazione del
decreto *$(, non possono c'e determinare l'ille,ittimit6 dell'iter
procedimentale se,uito e dellAIA rilasciata poic'7 essa avrebbe
dovuto ri,uardare l'impianto medesimo nella sua complessit6 ed
unitariet6, e non riferirsi ai sin,oli punti di emissione.
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
La riduttiva scelta operata dall'Amministrazione competente di non includere
nell'istruttoria un esame dei materiali utilizzati e delle attivit6 connesse alla
produzione del cemento, contrasta dun6ue !on la dis!iplina vigente in
tema di prevenzione e riduzione integrate dell(in6uinamento,, n7 a tale
carenza si pu efficacemente opporre c'e, ai fini della valutazione de,li effetti
cumulativi de,li impianti in questione, sia stato prevista l'adozione di un piano
di monitora,,io complessivo, perc'7 ci si tradurrebbe 2contraddittoriamente3
in una considerazione unitaria del sito operata eF post 2in fase di monitora,,io3
e non eF ante 2 in fase istruttoria3, come doveva essere. Anc'e questo
determina l'ille,ittimit6 del procedimento in questione e, conse),uentemente,
del provvedimento finale di rilascio dell'autorizzazione inte,rata ambientale.
L'art. -, comma , d.l,s -$%!- prevede c'e @" L'autorita' competente, ai ini
del rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale, ac!uisisce, entro sessanta
giorni dalla data di pubblicazione dell'annuncio di cui al comma ", trascorsi i
!uali l'autorita' competente rilascia l'autorizzazione anche in assenza di tali
espressioni, ovvero nell'ambito della conerenza di servizi di cui al comma #0,
le prescrizioni del sindaco di cui agli articoli $#6 e $#" del regio decreto $"
luglio #%&', n. #$6(, . )missis.. *n presenza di circostanze intervenute
successivamente al rilascio dell'autorizzazione di cui al presente decreto, il
sindaco, !ualora lo ritenga necessario nell'interesse della salute pubblica,
chiede all'autorit+ competente di veriicare la necessit+ di riesaminare
l'autorizzazione rilasciata, ai sensi dell'articolo %, comma '".
0rbene le autorizzazioni eventualmente possedute dalla controinteressata, non
possono affatto ri,uardare l'utilizzo del petcoIe poic'7 antecedenti all'istanza
volta all'ottenimento dell'autorizzazione al suo utilizzo .
Conseguentemente, l(amministrazione !omunale avrebbe dovuto
parte!ipare !orrettamente al pro!edimento volto al rilas!io dell(AIA
per veri#i!are la sussistenza delle !ondizioni per il rilas!io 1o modi#i!a2
delle autorizzazioni di propria !ompetenza, sulla base di un !on!reto
a!!ertamento in ordine all(esistenza di e##ettive situazioni di peri!olo e
di danno per la salute pubbli!a !"e tenesse !onto an!"e delle
parti!olari !ondizioni di luogo e delle eventuali !autele adottabili. Tale
accertamento non mai stato fatto dal 1omune c'e, in tale ambito avrebbe
potuto 2 e dovuto nell'interesse della collettivit6 stanziata al suo interno 3
anc'e autonomamente provvedere .2cfr in proposito T.A.R. Lazio Latina, &!
lu,lio &!!-, n. *&8 T.A.R. Lombardia Jilano, sez. III, !- novembre &!!(, n.
#$#, ed anc'e 1onsi,lio :tato , sez. /, $ aprile &!!-, n. "$# secondo cui@"
,li art. $#6 e $#" r.d. $" luglio #%&' n. #$6(, coneriscono al comune ampi
poteri in materia di industrie insalubri, anche prescindendo da situazioni di
emergenza e dall'autorizzazione a suo tempo rilasciata, a condizione per- che
siano dimostrati, da congrua e seria istruttoria, gli inconvenienti igienici e che
si sia vanamente tentato di eliminarli"3.
L'amministrazione procedente, ed il :indaco del comune di Isola delle
>emmine@c'e C non solo l'autorit6 istituzionalmente competente in materia di
provvedimenti volti a rimuovere danni o pericoli per la salute pubblica derivanti
dall'esercizio di lavorazioni insalubri, ma anc'e titolare di un'ampia potest6 di
valutazione della tolleranza o meno delle dette lavorazioni, esercitabile in
qualsiasi tempo, sia al momento in cui ven,a ric'iesta l'attivazione
dell'impianto sia in epoca successivaC 2cfr. 1onsi,lio :tato , sez. /, - febbraio
&!!, n. "**,T.A.R. /alle d'Aosta Aosta, # aprile &!!(, n. -&3, avrebbero
dovuto porre in essere un'ade,uata istruttoria volta alla verifica delle condizioni
di pericolo per la salute pubblica c'e sarebbero derivate dall'utilizzo del
petcoIe . 9ulla di tutto ci stato fatto, l'amministrazione locale si limitata a
partecipare alla conferenza di servizi decisoria del &!)&)!. esprimendo parere
favorevole relativamente allo scarico 2quale O3 senza c'e risulti effettuata
alcuna attivit6 istruttoria in materia
1on l'AIA, quindi, sono state rinnovate implicitamente le precedenti
autorizzazioni sanitarie senza aver consultato in alcuna sede l'amministrazione
locale e senza aver svolto una corretta istruttoria volta a verificare la possibilit6
di rinnovo delle stesse , violando apertamente la previsione di cui al comma
dell'art.- d.l,s -$%!-. 2cfr. nello stesso senso 1onsi,lio :tato , sez. /I, !$
aprile &!!&, n. $"3
Comi"a"o Ci""adino Isola P.li"a
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
L'impianto della Italcementi spa non mai stato sottoposto a valutazione
d'impatto ambientale, ci risulta da quanto affermato dallARTA con
provvedimento n.!"# del !$%!&%&!!" , laddove si rilevava c'e . o che
l'impianto, realizzato negli anni 60, non mai stato sottoposto a procedura di
valutazione di impatto ambientale .
Italcementi il ())!* secondo le previsioni del +.l,s -&%!* ante riforma
intervenuta con il d.l,s #%!., aveva prodotto uno studio impatto ambientale
previsto nella procedura /.I.A.
95::;9 se,uito stato dato a tale studio e la stessa procedura /IA non
risulta essersi mai conclusa, infatti nella 1onferenza di servizi tenutasi in
data 21'11'2007 la stessa amministrazione rilevava c'e il procedimento non
poteva essere concluso dato c'e la procedura /IA non era ancora terminata .
1i viola le norme c'e disciplinavano tale procedimento prima della riforma
posta in esser con il +.l,s#%!., ma viola anc'e le nuove norme introdotte dal
predetto decreto le,islativo e disciplinanti la valutazione d'impatto ambientale.
Infatti, nell'uno e nell'altro caso, previsto il coinvol,imento del pubblico
tramite la pubblicazione dell'istanza e del pro,etto ai fini della sua
partecipazione al procedimento 2artt.&. e &$ d.l,s -&%!* ante riforma ed artt.
&# post riforma introdotta dal d.l,s #%!.3, ed in tal caso l'istanza ed i relativi
pro,etti presentati il ())&!!* non sono mai stati portati a conoscenza del
pubblico.
Inoltre, nessun provvedimento espresso in ordine alla /IA stato ancora
adottato, o comunque comunicato ai so,,etti interessati, cos4 come previsto
dall'art. ( d.l,s -&%!* ante riforma e &- e &* post riforma.
In conclusione il provvedimento o,,i impu,nato palesemente ille,ittimo sia
alla luce del d.l,s -&%!* ante riforma c'e post riforma. 5' contrario all'art.(#
del d.l,s -&%!* ante riforma c'e prevedeva la possibilit6 c'e il procedimento
per l'AIA inte,rasse quello per ottenere anc'e la /IA, poic'7 il procedimento
/IA non si mai concluso8 5' altres4 contrario alla previsione di cui all'art.&*.#
del novellato d.l,s -&%!*, secondo cui la /alutazione d'impatto ambientale
incorpori%sostituisca anc'e l'Autorizzazione inte,rata Ambientale, poic'7
nessun esplicito provvedimento di valutazione d'impatto ambientale stato
mai emesso.
9onostante ci, l'amministrazione procedente 'a comunque rilasciato
l'Autorizzazione inte,rata Ambientale c'e, 'a come suo presupposto ed
antecedente lo,ico il provvedimento positivo di valutazione d(impatto
ambientale. 5 nel caso di una struttura mai sottoposta a valutazione
d'impatto ambientale, qual quella della Italcementi spa, tale procedimento
ancor pi< necessario posto c'e attualmente la compatibilit6 ambientale di tale
impianto non mai stata correttamente verificata neanc'e nel caso di
presentazione di un'istanza volta ad utilizzare un combustibile in un ciclo
produttivo, idoneo ad incidere pesantemente sull'ambiente
+""p&??isolap.li"a$*lo-spo"$i"
+""p&??isoladelle)emminedali*erare$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"a$+"ml
ITA)C*&*+TI ,*CR*T. ;97 18 )-$)I. 2008
In data 02'9'200< n. prot. -*.-( la Italcementi :.p.A. 'a presentato una domanda
di Autorizzazione Inte,rata Ambientale 2AIA.3 per la cementeria sita nel 1omune di
Isola delle >emmine previsto tra le tipolo,ie di cui al punto (. dell'Alle,ato del d.l,s
("&%$$. :econdo le previsioni dell'allora vi,ente d.l,s ("&%$$ in data -)$)!#, la ditta
provvedeva anc'e a pubblicare sul quotidiano CLiornale di :iciliaC l'avviso di avvenuto
deposito de,li atti pro,ettuali presso l'Assessorato Territorio Ambiente della re,ione
:icilia, per sottoporlo alle eventuali osservazioni S opposizioni secondo le previsioni
dell'art. -, comma ", d.l,s ("&%$$.
In data 7'11'200; la controinteressata presentava una nuova istanza contenente un
pro,etto di modi#i!a sostanziale dell(impianto esistente con cui si prevedeva un
ammodernamento tecnolo,ico dellimpianto produttivo tramite l'introduzione di un
nuovo processo di produzione del clinIer . Tale istanza ed il relativo pro,etto, per,
non venivano pubblicati sui quotidiani per essere sottoposte alle eventuali osservazioni
dei so,,etti interessati secondo le previsioni del d.l,s -$%!-.
1onferenza di servizi del 71'01'08 la ditta Italcementi spa ric'iedeva di ottenere
l'autorizzazione inte,rata ambientale solamente per l'utilizzo del coIe di
petrolio, es!ludendo il progetto di modi#i!a presentato nel 200; relativo
all(ammodernamento dell(impianto tramite una !onversione te!nologi!a 1!d
revamping2. In tal modo quindi l'Italcementi spa presentava in via assolutamente
atipica, una nuova istanza assolutamente diversa dalle precedenti con cui, in buona
sostanza, ric'iedeva di utilizzare il coIe di petrolio come combustibile all'interno del
vecc'io impianto.
A91T5 tale istanza non veniva assolutamente pubblicata all'interno dei quotidiani per
le opposizioni) osservazioni da parte dei cittadini interessati secondo le previsioni della
d.l,s .-$%!-. In data &$)!.)!. veniva pubblicata nella L.;.R.:. il decreto n.*$( del .
lu,lio &!!. con cui il diri,ente del servizio &%/A: rilasciava l'autorizzazione inte,rata
ambientale alla ditta Italcementi spa.
/*R0A)I delle Con#erenze di servizi tenutesi in data 71'1'07, 21'11'
07, 71'1'08, 20'2'08 e 19'7'08:
CONFERENZA DI SERVIZI (1 %ENNAIO 2007 NOTA PROT 8)88* 18$12$ 200)
CONFERENZA DI SERVIZI 21 NOVEMB 2007 NOTA PROT 77)+* (0$10$ 2007
CONFERENZA DI SERVIZI (1 %ENNAIO 2008 NOTA PROT (80, 1)$ 01$ 2008
CONFERENZA DI SERVIZI 20 FEBBRAIO 2008 NOTA PROT 10)72 07$02$ 2008
CONFERENZA DI SERVIZI 1* MARZO 2008 NOTA PROT 1)+8, 2)$02$ 2008
Con)eren(e di ser5i(i ser5i(io C dire""o dal dr$ An(8 %al5a"ore&
OGGETTO& Ri#+ies"a di modi)i#a dell4a."ori((a(ione alle emissioni in a"mos)era ai sensi dell4ar"
23J del D L-s C$O$3 n D22
CONFERENZA CONCESSIONE PET-CO'E O$!$2! NOTA PROT O22OJ D2 GI1GNO
2!
CONFERENZA CONCESSIONE PET-CO'E D!$D$2! NOTA PROT !CJ23 DD OTTOBRE
2!
CONFERENZA CONCESSIONE PET-CO'E 2$D2$2!
TAVOLO TECNICO ASSESSORE PREFETTO SINDACATI CONCESSIONE PETCO'E
22 OTTOBRE 2007

+""p&??isoladelle)emminedali*erare$*lo-spo"$#om?2!?DD?i"al#emen"i-a."ori((a(ione-in"e-ra"a$+"ml