Sei sulla pagina 1di 7

Tweet Tweet 2 0

DreamVideo un digital magazine con focus specifico sulla produzione e post-produzione video, rivolto a professionisti e appassionati del settore audio/video
Le patch-bay audio

Le patch-bay audio, chiamate anche patch panel, sono dei dispositivi che vengono utilizzati per facilitare il collegamento di apparecchiature audio tra
di loro; sono molto utilizzate negli studi di registrazione che dispongono di un considerevole numero di apparati audio che devono poter essere
interconnessi in diverse modalit offrendo quindi un punto centrale su cui operare le connessioni garantendo un cablaggio strutturato e organizzato.
Le patch-bay permettono inoltre di ritornare facilmente alla configurazione iniziale della catena audio semplicemente scollegando tutti i cavi dal
pannello frontale.
Le patch-bay audio sono dei dispositivi passivi e non hanno quindi bisogno di alimentazione elettrica; sono composte da due pannelli (uno frontale e
uno posteriore) su cui si trovano diversi connettori jack da 1/4" (TRS) e, a secondo dei modelli, per modificare la modalit operativa del singolo
canale si utilizzano dei selettori (Fig. 1) o dei jumper cap, altri modelli invece necessitano di invertire (fronte retro) la schedina del canale.
Fig. 1

Per punto-patch (molte volte chiamato semplicemente canale) sintende un gruppo di 4 connettori TRS, due sul pannello posteriore e due sul
pannello anteriore e dal loro relativo selettore o jumper operativo (Fig. 2).
Fig. 2

La logica funzionale delle patch-bay di collegare gli ingressi e le uscite dei dispositivi audio ai connettori del pannello posteriore, e utilizzare i
connettori anteriori per interconnettere i vari dispositivi nel modo che si preferisce utilizzando appunto dei cavi patch.
I cavi patch sono dei cavi molto corti (da 50 a 100 cm) con alle estremit dei connettori Jack da 1/4" (Fig. 3) si possono utilizzare cavi bilanciati o
cavi sbilanciati a secondo del tipo di connessione che si desidera effettuare.
Fig. 3

19 Mi piace Mi piace Condividi Condividi
Le patch-bay audio si distinguono per il numero di punti-patch disponibili; la pi comuni hanno le dimensioni per essere montate a rack e dispongono
di 48 prese TRS sul frontale e 48 prese TRS sul pannello posteriore, per un totale di 24 punti-patch; su ogni punto-patch si trova un selettore o
jumper che permette di impostare il canale in quattro modalit operative: normal, half normal, parallel e open.
Per convenzione la presa A posteriore utilizzata come ingresso, mentre la presa B come uscita; viceversa sul pannello frontale la presa A utilizzata
come uscita mentre la presa B come ingresso.
Ogni modalit operativa concepita per un particolare uso, vediamo i diversi casi:

NORMAL (normalizzata)
In questa modalit operativa le prese A e B del pannello posteriore sono collegate tra loro fintanto che non viene inserito alcun connettore nelle prese
frontali, quindi il segnale in ingresso sulla presa A esce dalla presa B (Fig.4).
Fig. 4

Quando nella presa frontale A viene inserito un connettore il segnale in ingresso sulla presa A posteriore viene inviato sulla presa A anteriore e
contestualmente viene interrotto il collegamento con la presa B posteriore (Fig. 5).
Fig.5

La stessa logica viene eseguita anche per i connettori B (Fig. 6)
Fig. 6

Se tutti i connettori sono inseriti (Fig.7) il segnale in ingresso sulla presa A posteriore viene mandato alla presa A anteriore e il segnale di ritorno sulla
presa B anteriore viene mandato sulla presa B posteriore.
Fig. 7

Questa particolare configurazione viene molto spesso utilizzata per sorgenti audio che non dovrebbero avere pi di un carico, ad esempio luscita di
un preamplificatore microfonico.
Luscita del preamplificatore viene collegata nella presa A posteriore, senza nessuna connessione frontale il segnale del microfono va direttamente al
mixer tramite la presa B posteriore; con questa modalit si pu inserire un effetto prelevando il segnale del microfono dalla presa A anteriore,
elaborarlo e quindi rinviarlo al mixer attraverso la presa B anteriore.

HALF NORMAL (semi normalizzata)
Questa modalit operativa simile alla precedente, con la differenza che quando viene inserito un connettore nella presa anteriore A il collegamento
tra la presa posteriore A e la posteriore B non viene interrotto.
Le prese A e B del pannello posteriore sono collegate tra loro fintanto che non viene inserito alcun connettore nelle prese frontali, quindi il segnale in
ingresso sulla presa A esce dalla presa B (Fig.8).
Fig. 8

Quando nella presa A frontale viene inserito un connettore, il segnale in ingresso sulla presa A posteriore viene inviato contemporaneamente sulla
presa B posteriore e sulla presa A anteriore (Fig. 9).
Fig. 9

Se viene inserito solamente il connettore sulla presa B anteriore il segnale audio passa direttamente dalla presa B anteriore alla presa B posteriore
escludendo la presa A posteriore (Fig. 10).
Fig. 10

Se tutti i connettori sono inseriti il segnale in ingresso sulla presa A posteriore viene mandato alla presa A anteriore e il segnale di ritorno sulla presa
B anteriore viene mandato sulla presa B posteriore (Fig.11).
Fig. 11

Questa particolare configurazione viene utilizzata per prelevare dal normale flusso del segnale audio (tra presa A posteriore e presa B posteriore) lo
stesso segnale audio da utilizzare per altri scopi.
Un utilizzo classico di questa modalit operativa di gestire gli insert di un mixer permettendo di prelevare il segnale in ingresso del canale del mixer
senza interrompere il flusso del canale, tale impostazione denominata Input Break, e permette di dotare il proprio mixer di uscite dirette
mantenendo lascolto del canale. E possibile utilizzare gli insert di ritorno collegati sulla presa B frontale della patch bay come ingresso di linea nel il
mixer.

PARALLEL (parallela)
In questa particolare modalit operativa il punto patch distribuisce il segnale in entrata dalla presa A posteriore su tutte e tre le restanti prese.
Se sono inseriti i soli connettori posteriori il segnale audio entra dalla presa A ed esce dalla presa B (Fig. 12)
Fig. 12

Se oltre ai due connettori posteriori viene inserito anche il connettore nella presa A frontale troveremo lo stesso segnale in entrata sulla presa A
posteriore sia sulla presa B posteriore che sulla presa A anteriore (Fig. 13).
Fig. 13

Analogamente al caso precedente viene eseguita la stessa logica anche quando sinserisce il connettore nella presa B frontale (Fig. 14)
Fig. 14

Se tutti i connettori sono inseriti (Fig.15) il segnale in ingresso sul connettore A posteriore viene mandato contemporaneamente al connettore B
posteriore, al connettore A anteriore e al connettore B anteriore.
Fig. 15

Con questa configurazione si pu prelevare luscita audio master dal mixer e inviarla a tre differenti dispositivi di registrazione.

OPEN (aperta)
La modalit open, chiamata molte volte anche THRU prevede che le due prese A e B posteriori siano sempre connesse direttamente con le rispettive
prese A e B anteriori (Fig. 16).
Fig. 16

Se viene inserito il connettore sulla presa A frontale, questa sar collegata con la rispettiva presa A posteriore (Fig. 17).
Fig. 17

Se viene inserito il connettore sulla presa B frontale, questa sar collegata con la rispettiva presa B posteriore (Fig. 17).
Fig. 18

Se tutti i connettori sono inseriti (Fig.19) il segnale in ingresso sul connettore A posteriore viene mandato al connettore sulla presa A frontale e il
segnale di ritorno in ingresso sulla presa B frontale verr inviato al connettore sulla presa B posteriore.
Fig. 19

Questa configurazione viene utilizzata per collegare apparecchi audio (compressori, effetti, equalizzatori, campionatori, ecc) e strumenti musicali
per avere i relativi ingressi e uscite organizzati e facilmente accessibili sul pannello anteriore della patch-bay per inserirli in una catena audio.

Precauzioni nellutilizzo delle patch-bay audio
Utilizzare cavi di collegamento corti (max. 3 mt) tra patch-bay e apparecchiature audio.
Utilizzare cavi patch della lunghezza minima necessaria a collegare i due punti e comunque mai pi lunghi di 1 mt.
Evitare di collocare la patch-bay in prossimit di cavi che trasportano segnali digitali per evitare interferenze.
Non collegate mai luscita diretta di un microfono in una patch-bay; il livello di tali segnali pu essere facilmente distorto e subire pesanti
interferenze.
Non collegate mai cavi audio in cui presente lalimentazione Phantom (+48v) rischiate di creare un corto circuito e danneggiare lalimentatore
Phantom o il mixer.

Risorse
Nella nostra sezione DOWNLOAD possibile scaricare un foglio per mappare i canali delle patch-bay audio.

Autore: Vanessa Badidi


Copyright 2000-2014 Davide Bassani - Tutti i diritti riservati - Tutti i marchi e marchi registrati sono dei rispettivi proprietari.
DREAMVIDEO una testata giornalistica telematica registrata al Tribunale di Varese con nr. 7/2010 - Editore e Direttore responsabile: Davide Bassani
L'uso di questo sito web implica l'accettazione delle Condizioni d'uso e delle Regole sulla privacy dell'editore.
Piace a 19 persone. Di' che ti piace prima di tutti i tuoi amici. Mi piace Mi piace Condividi Condividi