Sei sulla pagina 1di 6

Declinazioni

Esistono 5 declinazioni (in latino: declinationes, singolare declinatio). Quasi tutti femminili i
sostantivi della prima e della quinta declinazione, mentre la maggioranza dei nomi della seconda e
della quarta declinazione sono maschili e neutri, distinti fra loro per mezzo di casi retti differenti. La
terza declinazione, che comprende in egual numero sostantivi di tutti i generi, la pi numerosa,
mentre sono pochi i sostantivi della quinta declinazione, molti dei quali privi di plurale.
Le cinque declinazioni si differenziano fra loro per le diverse uscite del genitivo singolare:
e per la prima
per la seconda
s per la terza
s per la quarta
ei per la quinta.
Numerose sono le comunanze fra le declinazioni; abbiamo l'uguaglianza fra le terminazioni dei casi
retti dei sostantivi neutri (con la comune uscita in a dei casi retti plurali neutri) e la sopracitata
comune uscita in m dell'accusativo singolare dei sostantivi maschili e femminili. Altre
caratteristiche sono comuni a pi declinazioni, come l'uscita in rum (per la prima, la seconda e la
quinta) o in um (per la terza e la quarta) del genitivo plurale, o la terminazione in is (per le prime
due declinazioni) o in bus (per le altre declinazioni) del dativo e ablativo plurale. inoltre comune
a pi declinazioni l'uguaglianza fra la desinenza del genitivo singolare e del nominativo plurale,
come avviene per la prima, la seconda e la quarta declinazione.
Prima declinazione
singolare plurale
Nominativo ros rosae
Genitivo rosae rosrum
Dativo rosae ross
Accusativo rosm ross
Vocativo ros rosae
Ablativo ros ross
Rosa, rosae; femminile
Seconda declinazione
Fanno parte della seconda declinazione nomi maschili, femminili e neutri con il tema vocalico o,
che in molti casi varia in altre vocali. Appartengono alla declinazione sostantivi in us, er, ir e in
um.
Seconda declinazione: maschili e femminili in -us
caso singolare plurale
Nominativo lups lup
Genitivo lup luprm
Dativo lup lups
Accusativo lupm lups
Vocativo lup lup
Ablativo lup lups
lupus,lupi
Seconda declinazione: maschili in -er o -ir
caso singolare plurale
Nominativo pur puer
Genitivo puer puerrm
Dativo puer puers
Accusativo puerm puers
Vocativo pur puer
Ablativo puer puers
puer,pueri
Seconda declinazione: sostantivi neutri
caso singolare plurale
Nominativo bellm bell
Genitivo bell bellrm
Dativo bell bells
Accusativo bellm bell
Vocativo bellm bell
Ablativo bell bells
bellum,belli
Terza declinazione
La terza declinazione formata da tre gruppi di sostantivi, accomunati dalla terminazione in is del
genitivo singolare. Il nominativo ha terminazioni varie:
tema consonantico vario per il primo gruppo;
tema vocalico in -i e terminazione del nominativo singolare in es o is per il secondo
gruppo (eccetto i monosillabi consonantici);
tema vocalico in e o consonantico in ar o al per il terzo gruppo.
1 gruppo
Comprende sostantivi imparisillabi (ovvero con un diverso numero di sillabe fra nominativo e
genitivo singolare) con una sola consonante prima del suffisso del genitivo singolare
Questo primo gruppo di nomi della terza declinazione ha un tema consonantico, l'unico di tutte le
declinazioni, e perci ha ablativo singolare in - e genitivo plurale in -m, oltre che i casi diretti
plurali dei neutri in -.
Maschili e femminili
singolare plurale
Nominativo rex regs
Genitivo regs regm
Dativo reg regbs
Accusativo regm regs
Vocativo rex regs
Ablativo reg regbs
Rex, regis; maschile
Neutri
singolare plurale
Nominativo nmen nmin
Genitivo nmins nminm
Dativo nmin nminbs
Accusativo nmen nmin
Vocativo nmen nmin
Ablativo nmin nminbs
Nomen, nominis
2 gruppo
Comprende sostantivi parisillabi e monosillabi imparisillabi con due consonanti prima del suffisso
del genitivo singolare
Questo gruppo della terza declinazione contiene i nomi con tema in i, per cui avr il genitivo plurale
in -m, oltre che l'ablativo singolare in - e i neutri diretti plurali in -.
Nomi maschili e femminili
singolare plurale
Nominativo civs civs
Genitivo civs civm
Dativo civ civbs
Accusativo civm civs
Vocativo civs civs
Ablativo civ civbs
Civis, civis; maschile
singolare plurale
Nominativo mons monts
Genitivo monts montm
Dativo mont montbs
Accusativo montm monts
Vocativo mons monts
Ablativo mont montbs
Mons, montis; maschile
singolare plurale
Nominativo classis classs
Genitivo classs classm
Dativo class classbs
Accusativo classem classs
Vocativo classis classs
Ablativo class classbs
Classis, classis; femminile
Neutri
singolare plurale
Nominativo os oss
Genitivo osss ossm
Dativo oss ossbs
Accusativo os oss
Vocativo os oss
Ablativo oss ossbs
Os, ossis; neutro
3 gruppo
Comprende sostantivi neutri parisillabi in e, imparisillabi in al, lis o ar, ris, con le stesse
desinenze particolari del 2 gruppo eccetto l'ablativo singolare, in i e i casi diretti del plurale, in
.
singolare plurale
Nominativo mare mar
Genitivo mars marm
Dativo mar marbs
Accusativo mare mar
Vocativo mare mar
Ablativo mar marbs
Mare, maris
singolare plurale
Nominativo animal animal
Genitivo animals animalm
Dativo animal animalbs
Accusativo animal animal
Vocativo animal animal
Ablativo animal animalbs
Animal, animlis
Quarta declinazione
Per approfondire, vedi la voce Quarta declinazione latina.
Della quarta declinazione fanno parte nomi maschili e femminili in us e neutri con il tema vocalico
in .
Maschili e Femminili
singolare plurale
Nominativo spirits spirits
Genitivo spirits spiritm
Dativo spirit spiritbs
Accusativo spiritm spirits
Vocativo spirits spirits
Ablativo spirit spiritbs
Spiritus, spiritus; maschile
Neutri
Cornu, cornus
singolare plurale
Nominativo corn corn
Genitivo corns cornm
Dativo corn(i) cornbs
Accusativo corn corn
Vocativo corn corn
Ablativo corn cornbs
Cornu, cornus
Alcuni nomi della quarta declinazione hanno il dativo e l'ablativo plurale in -ubus; in molti casi
per distinguerli da nomi della terza declinazione che altrimenti risulterebbero omografi (e omofoni):
artus, -us, "arto", della quarta, ha dativo artubus per distinguerlo da artibus, da ars, artis. Cos anche:
arcus, -us, "arco" e partus, -us, "parto" per evitare confusione rispettivamente con arx, arcis, "rocca"
e pars, partis, "parte". Inoltre tutti i nomi uscenti in -cus al nominativo fanno -ubus. Per esempio
acus, -us f., "ago", lacus, -us m., "lago", portus, -us m., "porto", quercus, -us f., "quercia", specus,
-us m., caverna, tribus, -us f., "trib", ma porticus, -us m., "portico" fa porticibus.
Quinta declinazione
Per approfondire, vedi la voce Quinta declinazione latina.
La quinta declinazione contiene nomi femminili e due maschili (dies e meridies) col tema vocalico
e. Dies femminile nel singolare quando significa "data", "giorno stabilito".
Da notare che i nomi con la i prima del tema in e (come dies, glacies, ecc.) hanno su genitivo e
dativo singolare la "e" lunga (), mentre quelli che presentano una consonante prima della e (come
res e fides) la hanno a genitivo e dativo singolare breve ().
Tutti i nomi, eccetto dies e res, sono dei singularia tantum.
Nomi con la i prima dei suffissi
Dies, diei; maschile/femminile
singolare plurale
Nominativo dis dis
Genitivo di dirm
Dativo di dibs
Accusativo dim dis
Vocativo dis dis
Ablativo di dibs
Dies, diei; maschile/femminile
Nomi con consonanti prima dei suffissi
singolare plurale
Nominativo rs rs
Genitivo r rrm
Dativo r rbs
Accusativo rm rs
Vocativo rs rs
Ablativo r rbs
Res, rei