Sei sulla pagina 1di 2

Scuola Secondaria di I grado

Busoni-Vanghetti
La scuola dellinclusione.
Metodologie didattiche
e percorsi scolastici personalizzati per
alunni
con Bisogni Educativi Speciali
INFORMAZIONI
RELATORI INVITATI
Scuola Sec. I grado Busoni-Vanghetti
Destinatari
La giornata, gratuita, rivolta a Docenti di ogni ordine
e grado, Dirigenti scolastici, Genitori, Medici, Neurop-
sichiatri infantili, Pediatri, Psicologi, Terapisti della
riabilitazione, Educatori, Assistenti sociali, Formatori e
Amministratori responsabili delle politiche sanitarie
lavorativesociali e scolastiche e a chiunque sia inte-
ressato al tema dellinclusione.

Segreteria Organizzativa
Scuol a Secondaria di I Grado Busoni Vanghetti
E-mail : FIMM55200v@istruzione.it
Tel. 0571/993282993538
Dott.ssa Maria Grazia Mazzoni, Diri gente Scolastico
Prof.ssa Sandra Baldacci, Funzione strumental e
Prof.ssa Giovanna Gori,
Prof.ssa Maria Lui sa Lazzeri,
Prof.ssa Moni ca Neri .

Sede del convegno
Palazzo delle Esposizioni, Piazza G. Guerra, Empoli (FI)
Per informazioni: sandrabaldacci@tiscali.it
Barbara Zari Dirigente scolastica del I circolo, Direttore
Centro Risorse e Ausilii, Centro Territoriale di Supporto
alla disabilit, referente CTS presso il MIUR.

Annalisa Monti- Direttore UOC-Neuropsichiatria Infantile
ASL11, referente della Sezione Scientifica nazionale
Epidemiologia e Organizzazione Servizi della Societa
Italiana di Neuropsichiatria Infantile, referente scientifico
regionale per i disturbi specifici di apprendimento, refe-
rente autismo dell area vasta centro. Ha collaborato alla
stesura delle Linee dindirizzo per la Diagnosi Precoce e
la Presa in Carico dei Disturbi dello Spettro Autistico,
responsabile di un progetto di riorganizzazione degli in-
terventi nellambito della patologia autistica, finanziato
dalla Regione Toscana , che ha portato all apertura del
Centro Diurno di Ventignano.

Lynn Gonzalez Logopedista specializzata nel Modello
DIR-Floor time e nei disturbi dello spettro autistico. Ha un
BA alla Rutgers University (New Jersey) e una laurea
.con MS in Speech and Hearing Sciences alla W. Pater-
son University, (New Jersey). Lavora nelle scuole con per-
corsi formativi intensivi, volti a favorire lapprendimento
delle discipline. E fondatrice e direttore clinico del Grup-
po terapeutico Persippanny, nel New Jersey (USA). Ha
sviluppato un approccio sistematico conosciuto come
Learn and Integrate, Now.
Marino Lupi Presidente di Autismo Toscana Onlus.
Relatore a vari convegni sullautismo, nonch organizza-
tore. Ha collaborato con il Consiglio Sanitario Regionale
per la realizzazione di progetti riguardanti i soggetti auti-
stici. Ha partecipato con lASL11, la Regione e il Comune
di Fucecchio, alla progettazione e realizzazione del Centro
Diurno La Casa di Ventignano .
Sara ZaccariaPsicologa clinica e psicoterapeuta, coor-
dinatore della sezione regionale Liguria e Toscana
dellAIRIPA. Si occupa di diagnosi e trattamento dei DSA e
di formazione per gli insegnanti e per gli operatori del
settore pedagogico. coautrice delle Prove MT Avanzate
- 2 ed ha pubblicato con il Professor Cornoldi il volume "In
classe ho un bambino che...".
Laura Spinelli Presidente della sezione fiorentina
dell'Associazione Italiana Dislessia; formatore A.I.D; tutor
dell'apprendimento conseguito presso
27 Settembre 2014
Palazzo delle Esposizioni
Empoli
ore 8.30 19.00
lUniversit di Padova con Professor Cornoldi; insegnante di scuola
secondaria di secondo grado; organizzatore del progetto "Cos imparo.
Enrico Rialti psicolinguista; formatore A.I.D; tutor dell'appren-
dimento conseguito presso Universit di Padova con professor
Cornoldi; direttore scientifico del progetto "Cos imparo".
Laura Ruglionipsicologa e psicoterapeuta del servizio per la diagnosi
e il trattamento del servizio dei disturbi del comportamento denomina-
to Al di l delle nuvole allinterno dellIRCCS Stella Maris. Formatore
italiano del modello dintervento Coping Power Program per lambito
clinico.
Consuelo Giuli psicologa, psicoterapeuta cognitivo comportamen-
tale, psicomotricista formata in Coping Power Scolastico, insegnante di
scuola primaria.


PRESENTAZIONE
DEL CONVEGNO
Cosa sintende per scuola inclusiva? Una
scuola che accoglie tutti attraverso una rete di
legami ad ogni livello: tra genitori e insegnan-
ti, tra insegnanti, tra adulti e ragazzi e, anche e
soprattutto, tra i ragazzi stessi, per condivide-
re bisogni e progetti. Scuola colorata, Scuola
di tutti.
Negli ultimi anni sono stati fatti molti passi in
avanti e con la normativa sui BES si parla sem-
pre pi di scuola inclusiva, come di una scuola
che sa accogliere e rispondere a tutti i tipi di
esigenze, anche a quelle pi difficili e proble-
matiche. Scuola inclusiva non sinonimo di
decadenza degli apprendimenti, come spesso
si sente dire. Includere significa educare
allindividualit (e non allindividualismo), sa-
per valorizzare le differenze in tutti sensi, capi-
re i bisogni di ciascun alunno, diversificare gli
approcci e personalizzare i percorsi, cio dare
la possibilit a ciascuno di noi di crescere e
sviluppare nel migliore dei modi le proprie at-
titudini e potenzialit.
La finalit del convegno non solo quella di
sensibilizzare i partecipanti su una tematica
importante come quella dellinclusione, ma
anche e soprattutto di presentare esperienze
e modelli di percorsi personalizzati adottati in
scuole di altre realt territoriali o addirittura
di altri Paesi da poter eventualmente trasferi-
re nel nostro territorio e nelle nostre scuole.
PROGRAMMA
8.30 Inizio dei lavori e saluti
- Dirigente scolastico
- Sindaco
9.15 La normativa sui BES, dott. R. Martini,
Dirigente Tecnico dellUfficio Scolastico
Regionale.
9.45 Dalla normativa BES al Centro Terri-
toriale di Supporto C.T.S.- Miur - dott.ssa
B. Zari, Dirigente Scolastico e Direttore
CTS.
10.15 I Disturbi dello spettro autistico,
dott.ssa A. Monti, Dirigente NPI - ASL 11
11.00 Inclusione...tentiamo un bilancio.
Che cosa serve veramente per includere
un alunno?, dott.ssa L. Gonzalez, New
Jersey -USA, con traduzione in italiano.
12: 30 Nuove sigle, stessi bisogni. Nuove
prospettive? dott. M. Lupi, Presidente Ass.
Autismo Toscana.
13:00 PAUSA
14:30 Il bambino DSA in classe,
dott.ssa S. Zaccaria, AIRIPA Liguria e To-
scana.

15:45 LAssociazione Italiana Dislessia: il
progetto "Cos imparo" , un ponte tra scuo-
la e famiglie. In collaborazione con

lAssociazione libriliberi,
L. Spinelli, Presidente AID- Firenze, E. Rialti,
direttore scientifico del progetto.
16:15 I disturbi del comportamento dirom-
pente: il modello Coping Power Program,
dott.ssa L. Ruglioni e dott.ssa C. Giuli, IRCCS
Stella Maris
17:45 Tavola Rotonda

Ore 15-18:30 PUNTO ACCOGLIENZA :
Nel pomeriggio sar a disposizione dei geni-
tori e di tutti gli utenti un Punto Accoglienza
con i rappresentanti di diverse associazioni :
Autismo Toscana, Associazione Italiana Di-
slessia ecc.

Ore 17:30 -19:00 LABORATORIO TEATRALE :
Tra suoni e colori...tutti insieme! Bambini ,
ragazzi e adulti possono partecipare al labo-
ratorio teatrale a cura di Katia Paolini

Pomeriggio insieme...
Vieni a trovarci !