Sei sulla pagina 1di 3

CREARE UN SITO WEB

Navigando sulla grande rete, a qualcuno, se non a molti, sar venuta l'idea di creare un sito web
personale. Magari per hobby si decide di curare un sito internet, o semplicemente per passione,
o perch si hanno amici o parenti lontani e si vuole dare la possibilit di vedere una vostra
passione o altro. Oppure si vuole creare un sito attinente alla vostra professione. Ma cosa ci
vuole per creare un sito
Inizio
!er prima cosa serve uno spa"io web #hosting nel linguaggio tecnico$% potremo optare per uno
spa"io web gratuito. &a maggior parte dei provider internet offrono una quantit di spa"io
gratuito sui propri server. 'sistono poi diverse comunit con lo scopo appunto di offrire una
por"ione di internet. 'sempio% http://www.altervista.org, http://digiland.libero.it,
http://www.geocities.com, http://www.tripod.it, http://www.xoom.it,
http://www.kyberlandia.it, e poi tanti altri che potete trovare su http://www.migliorhosting.it.
(enere presente che il vostro indiri""o del sito sara' un po' lungo. )d esempio% su *igiland,
l'indiri""o internet sara' del tipo http%++digilander.libero.it+tuonome, su ,eocities sara'
http%++www.geocities.com+-categoria.+tuonome. )nche per i maggiori provider l'indiri""o
sara'% con /upereva l'indiri""o e' del tipo http%++tuonome.supereva.it, con (iscali e'
http%++web.tiscali.it+tuonome.
(uttavia esistono diversi servi"i di reindiri""amento in modo da consentire un nome un po' piu'
breve. )d esempio il servi"io fornito da 0ebtool.it, offre l'indiri""amento del tipo
http%++tuonome.too.it, imponendo l'esposi"ione di un piccolo banner ori""ontale.
1noltre bisogna considerare anche se si decide di usare i vari linguaggi per il web quali% )/!,
!2!, 3,1, !'4&, ecc. /en"a entrare nei dettagli, tali linguaggi #o script client5server$
permettono di creare pagine web dinamiche. Ossia, a differen"a del codice html puro, la pagina
visuali""ata, conterra' gli elementi che l'utente scegliera'.
/e si crea un sito per pubblicare on5line semplici cose personali, quali testo, immagini, ecc., non
ci sara' certo bisogno dei linguaggi web. 1l discorso cambia per chi deve gestire informa"ioni
degli utenti connessi al sito. 'sempio un sito che vende articoli on5line% per memori""are le
informa"ioni dei clienti #nome, cognome, indiri""o$ 6 indispensabile utili""are gli script.
Non sono molti i siti che offrono spa"io gratuito e che supportano un certo tipo di linguaggi
web5server. ' poi per un aspetto professionale e' consigliabile un dominio proprio.
!er quanto riguarda la gestione di un sito a pagamento ci sono varie possibilit% si pu7 optare
per un provider+maintainer che si incarica esso stesso a tutte le procedure necessarie per la
registra"ione ed il mantenimento del sito. ) titolo di esempio potete guardare questi siti%
)ruba.it, (uonome.it, *ominiando.it, oppure cercare sui siti che trattano tali argomenti% oltre al
gi citato Miglior2osting.it, ci sono anche 2ost'ye.it, 2ost/earch.it.
Come scegliere un dominio
!er scegliere un nome a dominio si deve considerare quanto segue% se il sito e' esclusivamente
in lingua italiana si scegliera' un dominio con estensione .it. (uttavia la pratica di registra"ione
dei domini .it e piu' lunga e burocratica dei domini .com, .net, .org.
)nche il costo 6 minore per i domini .com e .net. /e si ha un sito anche in lingua inglese o
multilingua, per ottenere una maggiore visibilit si pu7 optare per sia per un .it che per un .com
o .net.
Hosting e Housing
8ual 6 la differen"a tra hosting e housing 1l servi"io di hosting, ospita pi9 siti web su una
singola macchina, assegnando ad ognuno un diverso 1!. 8uindi il vostro sito condivide sulla
stessa macchina l'hard dis: e la banda con altri siti web.
&'housing invece, collega un computer di vostra propriet alla rete internet direttamente nei
locali del provider, dando la possibilit di installare e configurare qualunque sistema operativo
e webserver, oltre a tutte le cose che necessitano per gestire il proprio sito. ) differen"a
dell'hosting, l'housing non condivide le risorse della macchina con altri website.
3onclusioni% l'housing 6 consigliabile a chi ha un elevato traffico sul proprio sito #dell'ordine dei
migliaia di visitatori al giorno$, a chi utili""a tecnologie che interagiscono con il server #)/!,
!2!, 3,1, database$ in quanto, essendo gli amministratori, se si verificano problemi, si
potranno ripristinare in breve tempo sen"a l'intervento di ter"i. &'housing non 6 consigliabile a
chi ha un budget esiguo di spesa, poich6 costa diversi milioni l'anno, ed il software e l'hardware
vanno acquistati da voi, inoltre 6 da scartare per chi abita lontano dai locali dove il server 6
ospitato, perch ad esempio, se si rompe un hard dis:, il sito sar irrangiungibile per diversi
giorni.
&'hosting invece, 6 consigliabile a chi vuole contenere i costi all'anno, a chi non saprebbe gestire
un webserver ed i problemi che ne deriverebbero.
Cosa tenere presente
,li strumenti che devono fornire i servi"i di hosting devono essere%
accesso FTP , cio6 la possibilit di effettuare l'aggiornamento del sito tramite nome utente e
password, nonch l'accesso al sito stesso. ;(! significa ;ile (ransfert !rotocol, cio6
protocollo per il trasferimento di file da e verso il website.
form mail , cio6 uno script che consente ai visitatori di inviare messaggi e5mail compilando
degli appositi moduli direttamente on5line.
motore di ricerca interno , per i siti con un voluminoso numero di pagine 6 sen"'altro
comodo.
pannello di controllo , utile per consentire di gestire eventuali servi"i aggiuntivi al proprio
sito #esempio l'aggiunta o modifica di caselle e5mail$.
8uesta 6 la lista minima. )ltri servi"i interessanti sono%
contatore , utile per conoscere il traffico sul proprio sito. 'sistono anche valide alternative
gratuite.
statistiche , possibilit di controllare in tempo reale gli accessi al sito.
sondaggi , utile per proporre preferen"e su un qualsiasi argomento, cos< da ricavarne le
preferen"e.
guestbook , libro degli ospiti.
Forum , questo comunque non 6 indispensabile.
Usabilit
=n sito usabile, 6 un sito che consente all'utente di navigare all'interno con estrema facilit. 'cco
alcune linee guida%
inserire un logo #o qualche cosa di simile$ con lin: alla pagina principale, in ogni pagina web
in modo da offrire un punto di riferimento.
evitare di appesantire la pagina con immagini di notevoli dimensioni, specie quelle in
formato .bmp. =sate i formati di compressione .>pg e .gif che garantiscono un'ottima
qualit+compressione. !er il web le immagini dovrebbero essere create con una risolu"ione
di ?@ piAel+pollice. 3i7 garantisce un buon rapporto qualit+dimensione.
impaginate le pagine con una risolu"ione minima di BCCDECC piAel.
se il vostro sito prevede l'utili""o massiccio della tecnologia ;lash, provvedete anche a creare
una parte esclusivamente in 2(M&, poich i computer e browser un po' datati non saranno
in grado di visuali""are il sito correttamente.
una pagina web con dimensioni superiori a FC Gb render l'attesa di caricamento un po'
eccessiva. 8uindi, se avete una pagina ad esempio di HCC Gb, 6 bene suddividerla in tre
pagine, cos< da non annoiare il visitatore.
evitare lIapertura eccessiva di finestre pop5up. 1mmaginate che succede se un visitatore si
connette ad una pagina e automaticamente se ne aprono altre dieci.
!trumenti per la creazione del sito
1nnan"itutto serve un editor 2(M&. Ne esistono molti, fra questi i pi9 famosi sono sen"a
dubbio "acromedia #reamweaver "$ #per 0indows$ e %uanta #per &inuA$.
3io che sta riscontrando molto successo, gi da tempo, sono i siti reali""ati con tecnologia &lash.
1l programma 6 prodotto dalla "acromedia, e consente di sviluppare siti dinamici con effetti
molto gradevoli. /i possono reali""are veri e propri filmati. /icuramente qualcosa da provare.
=n altro strumento importante 6 un programma &'(, per consentire facilmente il trasferimento
delle pagine sul sito. )nche qui la scelta dei programmi 6 numerosa. 'cco i pi9 utili""ati%
Cute&'(, )! &'(.
1ndispensabile 6 anche un programma grafico quale ad esempio *dobe (hotoshop e
Image+eady, (aint !hop (ro, "acromedia &ireworks #per 0indows$ e -I"( che 6 ottimo sia
per 0indows che per &inuA, per la crea"ione appunto delle parti grafiche del sito.
Impaginazione
&e tecniche di impagina"ione di un sito sono diverse. 3hiunque pu7 creare un qualcosa dalla
propria fantasia. (uttavia si possono adottare alcuni accorigimenti per utili""are le tecniche del
linguaggio internet, in modo da rendere il lavoro pi9 facile. ) tal proposito volevo parlare dei
'fogli di stile'.
C!! .Cascading !tyle !heets/
1 fogli di stile #o 3//$ sono nati per ovviare ad alcuni problemi che pu7 incontrare un
webmaster. !er esempio% supponiamo che avete creato un sito web con un totale di @CC pagine
html. )d un certo momento decidete che volete cambiare il carattere utili""ato per il testo di
tutte le pagine, il colore, lo stile #grassetto, corsivo$. Oppure desiderate cambiare solo
l'intesta"ione dei paragrafi. Non vi resta che aprire tutte le @CC pagine e cambiare gli attributi.
8uesto 6 gi un grosso lavoro. ' se il sito contiene HCCC pagine
!er quanto riguarda l'utili""o in dettaglio dei 3// consiglio di visitare la se"ione che 6 presente
sul sito html.it. /u questo sito troverete tutto ci7 che occorre per imparare ad utili""arli.
!er comporre una pagina consiglio anche di strutturarla in tabelle. 3i7 render facile il
posi"ionamento di ogni singolo componente della pagina stessa.