Sei sulla pagina 1di 37

143

Tecnica di scarico Aspetti basilari


Tecnica di scarico
Scarichi
Aspetti basilari
Utilizzo corretto
I componenti presentati in questo capitolo hanno differenti
funzioni e campi di impiego nella tecnica di scarico. E consigliabile
attenersi scrupolosamente alle dettagliate istruzioni per l'uso che
accompagnano i prodotti.
I materiali utilizzati sono progettati per resistere agli utilizzi dome-
stici con i conseguenti limiti d'impiego
Allinterno dei sifoni antiodore possono essere scaricate solo co-
muni acque di scarico domestiche. Acqua calda solo per breve
tempo fino a una temperatura max. di 95 C.
Non si devono utilizzare detergenti chimici per rimuovere le
ostruzioni nei tubi.
La pulizia delle superficie con rivestimenti cromati o colorati deve
essere effettuata unicamente con detergenti delicati.
Le valvole antiriflusso devono essere utilizzate solo nei campi di
impiego previsti.
L'utilizzo dei prodotti della tecnica di scarico per campi di appli-
cazione diversi da quelli sopra descritti devono essere preventiva-
mente concordati con il nostro Servizio Tecnico.
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
144
Normativa*
Negli stati europei membri si sono sviluppate diverse consuetudini nella
progettazione e nell'esecuzione di impianti di scarico. Non solo le pratiche
di installazione, ma anche le impostazioni dei calcoli e gli obiettivi di
protezione si differenziano nettamente gli uni dagli altri.
Con la UNI EN 12056 stato creato un regolamento che stabilisce i
parametri di base da rispettare per garantire la sicurezza nella struttura ed
il corretto funzionamento del sistema di scarico. I regolamenti regionali e
nazionali integreranno questa norma in base alle specificit dei paesi.
Fig. E- 1
Campi di
applicazione
UNI EN 12056
145
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Nella progettazione degli impianti di acque sporche la normativa europea
distingue tra impianti di scarico interni ed esterni agli edifici.
Mentre la UNI EN 12056 fa riferimento agli impianti di scarico all'interno
degli edifici, la UNI EN 752 regolamenta l'esecuzione di quelli all'esterno
degli edifici, che comprendono sia lo scarico in terreno che quello di tipo
comunale (con relative linee di scarico e canali diretti agli impianti di depu-
razione).
Per la progettazione, la misura e l'esecuzione di impianti di scarico del
terreno per le acque sporche, occorre osservare le seguenti regole della
tecnica riconosciute
UNI EN 12056 Sistemi di scarico funzionanti a gravit allinterno degli
edifici
UNI EN 752 Connessioni di scarico e collettori di fognatura allesterno
degli edifici
UNI EN 1610 Costruzione e collaudo di connessioni di scarico e collet-
tori di fognatura
Disposizioni nazionali
Fig. E- 2
Tubazioni interrate
Prima di cementare la
soletta
Regolamenti
importanti
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
146
Requisiti UNI EN 12056
Il concetto generale "Pozzetti di scarico a pavimento" comprende diversi
gruppi di prodotti
Scarichi del solaio
Pozzetti di scarico per bagni
Pozzetti di scarico per cantine
Scarichi esterni (scarichi su balcone e terrazzo)
Gli scarichi facilitano una pulizia accurata delle superfici del pavimento e
consentono di convogliare l'acqua di scarico dalle docce o dai tetti, dai
balconi e dai terrazzi direttamente nel sistema di scarico.
Accanto ad ogni punto di utilizzo occorre prevedere un punto di scarico
cos da poter sempre scaricare l'acqua che fuoriesce senza creare danni
negli ambienti interessati. In particolare, per gli spazi domestici in comune
tra diversi ambienti, questo accorgimento da tenere in stretta considera-
zione.
Negli ambienti sanitari pubblici come ad esempio gli impianti WC di
bagni di hotel, scuole, impianti sportivi, ecc., frequentati da diversi utenti, i
pozzetti di scarico a pavimento costituiscono un elemento irrinunciabile dal
punto di vista igienico.
Funzione
Impianti sanitari
pubblici
Pozzetto di scarico
per cantine
Settore pubblico
Piscina
Fig. E- 3 Fig. E- 4
147
Tecnica di scarico Aspetti basilari
I seguenti requisiti sono necessari a garantire funzionalit e igiene negli
impianti di scarico
Evitare linfiltrazione di cattivi odori dagli scarichi garantendo la tenuta
dello scarico.
Protezione dellambiente da eventuale riflusso dellacqua di scarico.
Fig. E- 5
Obiettivi di protezione
Tenuta
antiriflusso
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
148
Requisiti UNI EN 1253
La UNI EN 1253 norma i requisiti fisici degli scarichi per gli edifici. La norma-
tiva regola, tra le altre, le disposizioni per
altezza della colonna dacqua per i sifoni,
capacit di carico,
capacit di scarico,
resistenza alle temperature,
tenuta.
I sistemi di scarico devono comunque non solo soddisfare i requi-
siti prescritti, ma devono anche essere idonei a soddisfare le esigenze
dellutente riguardo alle diverse situazioni di installazione. Ogni prodotto
Viega stato ottimizzato per le situazioni di installazione solitamente in uso,
inoltre la gamma di prodotti in grado di soddisfare ogni necessit di alle-
stimento.
Fanno parte della gamma:
scarichi con uscite orizzontali o verticali per allacciamenti "a", "nel" o "sot-
to" soffitto,
dimensioni e grandezze per ogni necessit di capacit di scarico,
versioni di flange per l impermeabilizzazione compatibili per diverse situa-
zioni di posa.
Scarico a letto sottile
Advantix
Modello piatto
Fig. E- 6 Fig. E- 7
149
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Sifoni antiodore - Altezza della colonna dacqua
Una corretta dimensione della colonna dacqua protegge dalle infiltrazioni
di odori provenienti dalla rete di scarico; tale semplice accorgimento si
contraddistingue per l'elevata affidabilit e la riduzione di tempo e spese di
manutenzione.
Il mantenimento dellaltezza minima di colonna dacqua richiesta costituisce
il presupposto per poter evitare la formazione di odori negli edifici.
Per "altezza della colonna dacqua" non s'intende, come spesso si pensa, la
profondit totale della colonna dell'acqua nel sifone antiodore, ma laltezza
della colonna dell'acqua efficace ad evitare le esalazioni provenienti dalla
rete di scarico (vedi Fig.).
Negli edifici dovrebbero essere obbligatori gli scarichi con sifone antiodore
e unaltezza della colonna dacqua di almeno 50 mm.
Se si riesce ad ovviare alla formazione di cattivi odori nella parte esterna
delledificio, possibile evitare limpiego di sifoni.
Negli scarichi per balcone o nei tubi delle grondaie che terminano davanti
a lucernari, pu essere sensato installare delle soluzioni antiodore. In questi
casi si consiglia l'impiego di scarichi per acque piovane che abbiano chiu-
sure antiodore e parafoglie.
I sifoni antiodore con colonna dacqua si differenziano per la forma in
sifoni a P o ad S,
sifoni a bottiglia,
sifoni a pozzetto.
Fig. E- 8 Fig. E- 9
Sifone antiodore
Pozzetto di scarico a
pavimento
Con unaltezza della
colonna dacqua di
50 mm a norma
UNI EN 1253
Definizione:
altezza della colonna
dacqua
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
150
Capacit di carico
Scarichi, portagriglie e griglie devono essere progettati in modo da soppor-
tare le possibili sollecitazioni (ad es. traffico in transito in superficie).
La classificazione in base al carico sopportabile all interno degli edifici viene
citata nella UNI EN 1253 (superfici senza traffico in transito), per il montaggio
all'esterno degli edifici nella UNI EN 124.
Capacit di carico
Griglia avvitabile
Fig. E- 10
Classi di carico
A norma UNI EN 1253
Tab. E- 1
Classe
Tipo di superfici che devono essere dotate di
scarico
Carico massimo
[kg]
H 1,5
Tetti piani non utilizzati
Es.: tetti con copertura in bitume e ghiaia, tetti con
ghiaino
150
K 3
Superfici senza particolari sollecitazioni a carichi
Es.: piscine (ambienti pubblici o privati), bagni pubblici
o ambienti con docce, balconi, logge, terrazzi, tetti
verdi
300
L 15
Superfici con sollecitazioni a carichi lievi
Esclusivamente carrelli elevatori in aree commerciali
1500
M 125
Superfici sollecitate
Es.: parcheggi, fabbriche, officine
12500
151
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Capacit di scarico
La UNI EN 1253-1 determina le capacit minime degli scarichi.
Ad esempio, per uno scarico con un raccordo da 50 mm, prevista una
capacit di scarico di 0,8 l / s.
Tuttavia in base alle caratteristiche strutturali queste disposizioni non
sempre possono essere soddisfatte. Ridotte altezze di installazione dei pavi-
menti richiedono spesso soluzioni speciali. Modelli particolarmente piatti
possono avere capacit di scarico pi contenute a causa delle sezioni ridotte
dei tubi. In questi casi molto importante conoscere la capacit esatta di
erogazione della rubinetteria. La scelta del modello idoneo deve tener conto
del volume dacqua che lo scarico deve effettivamente sostenere.
I soffioni doccia standard hanno una portata in erogazione di ca. 0,4 l / s.
Tale portata indicativa per l'installazione dello scarico, anche se il soffione
doccia collegato ad un miscelatore con una capacit nominalmente
maggiore. Se non sono presenti altre erogazioni, nel caso specifico si
potrebbe ricorrere alluso di uno scarico superpiatto con una capacit di
0,5 l / s.
Le capacit di scarico dei pozzetti con uno o pi uscite sono indicate nella
UNI EN 1253-1, Par. 8.11.2.
Tab. E- 2
Capacit di scarico
Valori nella
UNI EN 1253-1
Dimensione raccordo di
uscita
Pozzetti di scarico a
pavimento
Scarichi tradizionali a tetto
DN / DE DN / DI
Valori di
scarico
[l / s]
Livello di
accumulo
[mm]
Valori di
scarico
[l / s]
Livello di
accumulo a
[mm]
32 30 0,4
40 40 0,6
50 50 0,8 0,9 35
63 0,8 1,0 35
75 70 0,8 20 1,7 35
90 75 0,8
100 1,4
110 100 1,4 4,5 35
125 125 2,8 7,0 45
160 150 4,0 8,1 45
Capacit
di scarico minima
a norma
UNI EN 1253-1
Soluzione speciale
"Superpiatto"
Esempio pratico
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
152
Resistenza alle temperature caratteristiche dei materiali
Un materiale particolarmente adatto allo scopo il "polipropilene", una
plastica con caratteristiche particolari
Eccezionale stabilit al calore - i materiali utilizzati devono resistere al
contatto temporaneo con l'acqua di scarico domestica in un intervallo di
temperatura compreso tra 20 e 95 C.
Ottima resistenza ai grassi e ai prodotti chimici.
Le pareti lisce proteggono da incrostazioni effetto autopulente
Ottima lavorabilit.
Tenuta manutenzione
Il gestore di un impianto di scarico deve garantire che vengano introdotte
esclusivamente acque di scarico che non contengano inquinanti e che
non possano danneggiare l'impianto pubblico delle acque di scarico.
Regolari interventi di manutenzione e riparazioni dovrebbero assicurare la
continua funzionalit di tutti i componenti. Gli impianti di scarico devono
essere ispezionati ogni sei mesi e ne deve essere verificata la tenuta. Questo
include la manutenzione dei pozzetti di scarico a pavimento e il controllo
delle colonne d'acqua nei sifoni antiodore.
Optifix 3
Manutenzione senza
utensili
Fig. E- 11 Fig. E- 12
153
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Isolamento acustico
Diversamente dalle linee di scarico verticali attraverso le pareti, non
vengono effettuate particolari analisi acustiche sui pozzetti di scarico a pavi-
mento. Questo dovuto sia ai ridotti dislivelli percorsi dalle acqua di scarico
che all effetto frenante del sifone antiodore sul flusso dellacqua.
Riguardo allisolamento acustico, i pozzetti di scarico a pavimento, inclusi
lo scarico angolare Visign e le versioni DN 100, devono essere considerati
come tubazioni di scarico. Non si riscontrano delle differenze nelle
misurazioni acustiche tra pozzetti di scarico a pavimento con isolamento in
fibra minerale e tubi preisolati con uno spessore di ca. 2 - 3 mm.
Se i pozzetti di scarico a pavimento vengono montati a regola d'arte, senza
ponti acustici, non si sviluppano rumori fastidiosi. Applicare uno strato
supplementare di malta non comporta ulteriori vantaggi.
Scarico angolare
Visign
Fig. E- 13
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
154
Protezione dall'umidit
Le docce a filo pavimento sono diventate praticamente uno standard nella
progettazione di impianti sanitari privi di barriere architettoniche. Per l'ese-
cuzione vengono utilizzati particolari sistemi di scarico che possono essere
integrati a regola d'arte nella struttura della soletta. In questo caso le solu-
zioni standard non sono applicabili.
E richiesto uno standard tecnico altamente qualitativo sia dei componenti
che unelevata capacit di scarico, rispettando l esigenza di architetti ed
utenti in merito alla personalizzazione dell allestimento. Da queste esigenze
nata un'ampia gamma di prodotti che coniuga tecnica e design.
Per poter utilizzare tutti i vantaggi di questi innovativi sistemi di scarico,
importante conoscere i prodotti e come utilizzarli
per la progettazione giusta conoscenza dei componenti, per una scelta
corretta,
per l'installazione istruzioni per un montaggio a regola d'arte dei com-
ponenti dello scarico e per una corretta esecuzione dell'impermeabilizza-
zione dei pavimenti.
La scelta di un sistema d'impermeabilizzazione corretto impedisce che il
massetto e lo strato di isolamento termico s'inumidiscano. Gli scarichi a pavi-
mento devono essere progettati per garantire impermeabilit, cos come la
superficie deve essere permanentemente a prova di infiltrazioni. La tecnica
disolamento maggiormente diffusa ormai quella del primer liquido appli-
cabile direttamente su massetto sotto alle piastrelle e che viene chiamata
"tecnica a letto sottile". Tale tecnica ha ormai sostituito l'utilizzo di guaine
impermeabilizzanti in bitume o plastica.
Tecnica a letto sottile
Applicazione di
primer liquido
isolante
Fig. E- 14 Fig. E- 15
Varianti costruttive
155
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Per un isolamento a regola darte consigliabile impermeabilizzare sia pavi-
menti che pareti. Comunemente gli ambienti soggetti ad umidit hanno
pavimenti e pareti rivestite con piastrelle; tali superfici devono essere
impermeabilizzate con primer liquidi di alta qualit in prossimit degli
attacchi delle rubinetterie e nei punti di collegamento ai componenti.
Fig. E- 16
Scarico doccia a filo
pavimento
Punti deboli delle
sigillature
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
156
Tecniche di isolamento per pozzetti di scarico a pavimento
Le tecniche di isolamento possono essere di due tipi:
Tecnica tradizionale con flangia di fissaggio e lastra di
impermeabilizzazione
Tecnica a letto sottile
La tecnica tradizionale con flangia di fissaggio adatta alle soluzioni
costruttive che prevedono linserimento dello strato isolante (bitume)
direttamente sul calcestruzzo grezzo al di sotto del massetto e
dellisolamento anticalpestio. Con un isolamento di questo tipo, nonostante
la siliconatura, sono possibili infiltrazioni dacqua tra il portagriglia del
pozzetto di scarico e le piastrelle. Lacqua dinfiltrazione viene convogliata
nel sifone attraverso le apposite scanalature del portagriglia e quindi al di
sopra della lastra impermeabilizzante.
In questo tipo di soluzione, la lastra impermeabilizzante protegge la soletta,
ma non il massetto e non quindi da considerare come soluzione ottimale
da consigliare.
Situazioni di
montaggio
Tecnica di isolamento
tradizionale
Impermeabilizzazione
al di sotto del massetto.
Possibilit di penetra-
zione dell'umidit
Fig. E- 17 Fig. E- 18
157
Tecnica di scarico Aspetti basilari
Tecnica a letto sottile
La tecnica di posa a letto sottile sempre pi utilizzata per lisolamento di
scarichi, ad es. per docce piastrellate. Questo tipo di posa garantisce una
tenuta perfetta anche con pendenze ridotte. La guaina isolante viene collo-
cata direttamente al di sotto delle piastrelle, tra due strati di idoneo primer
liquido impermeabilizzante. Al di sopra dellisolamento cos creato, si pu
procedere alla posa delle piastrelle con lapplicazione della colla diretta-
mente sopra lisolamento stesso. In questo modo il massetto rimane protetto
da infiltrazioni ed umidit, che sono causa di muffe, cattivi odori e rapida
degenerazione del massetto stesso. I pozzetti di scarico a pavimento idonei
per la posa tradizionale non sono adatti per questo tipo di impermeabilizza-
zione. Per lavorare con il procedimento della tecnica a letto sottile, Viega ha
sviluppato speciali "prolunghe" di plastica e flange di calcestruzzo polimerico
che consentono uno stabile collegamento dello scarico al pavimento e che
consentono l'utilizzo di idonei primer liquidi impremeabilizzanti come ad es.
di Schnox, PCI Augsburg, Schomburg, ecc.
Per informazioni ulteriori riguardo ai prodotti per limpermeabilizzazione
possibile consultare il nostro Servizio Tecnico.
Situazione di
montaggio
Tecnica a letto sottile
Prolunga di plastica
Fig. E- 19 Fig. E- 20
Fig. E- 21 Fig. E- 22
Flangia
impermeabilizzante
di calcestruzzo
polimerico
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
158
Coordinamento dei lavori
In tutte le esecuzioni di pozzetti di scarico a pavimento sono necessarie
soprattutto soluzioni a tenuta duratura.
Ogni situazione costruttiva influenza inevitabilmente la sequenza dei lavori
ed occorre pertanto un buon coordinamento delle fasi di montaggio:
Creazione della traccia a pavimento o del foro per l'inserimento dello
scarico.
Posizionamento e raccordo del corpo dello scarico
Realizzazione dei lavori relativi al massetto
Impermeabilizzazione della zona della flangia
Creazione del pavimento finito
Posizionamento della griglia di scarico
Siliconatura delle fughe e di tutti i punti di raccordo in modo per-
manente
Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Gamma dei prodotti
Gli scarichi Advantix in polipropilene di alta qualit o in acciaio inossidabile
1.4404 offrono soluzioni specifiche in tre campi di applicazione
Tecnica disolamento tradizionale (lastre impermeabilizzanti in materia-
le bituminoso)
Tecnica disolamento a letto sottile
Design e arredamento del bagno
Per una corretta progettazione e una scelta idonea dello scarico occorre
considerare:
La capacit di scarico necessaria tenendo conto del volume massimo di
acqua erogabile dalla/e rubinetteria/e
Il tipo di uscita scarico verticale / orizzontale
L'altezza di montaggio a disposizione a pavimento
La scelta del sistema di isolamento tradizionale / a letto sottile
Le dimensioni e la versione della griglia 100 / 150 mm, materiale, design
Applicazioni
Coordinamento dei
lavori
Criteri di
progettazione
159
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Dimensioni del
sistema
Sistema di
costruzione
modulare
Possibilit di
abbinamento
Si pu scegliere tra due linee di prodotti con diverse dimensioni esterne di
sistema
Scarichi per terrazzi, balconi e pozzetti da pavimento 100 mm
Pozzetti da pavimento 150 mm
All'interno di questi sistemi possono essere abbinati corpi base, accessori
per lisolamento, supporti e griglie.
Gli scarichi da 100 mm possono essere dotati anche di griglie da 150 mm.
Per poter offrire soluzioni sicure per i casi d'impiego elencati, Viega ha
sviluppato un sistema di costruzione modulare facile da utilizzare.
Le tabelle generali alle pagine seguenti aiutano a scegliere lo scarico idoneo
con i relativi accessori.
Capacit di scarico
Scarichi Viega
Tab. E- 3
Tipo di scarico Capacit di scarico ca. [l / s] Misura del sistema [mm]
Scarichi per bagni 0,5 1,1
100
Scarichi per balconi e terrazzi 2,5 3,5
Pozzetti da pavimento 1,1 1,7 150
Definizione
Scarico per bagno da
100 mm
Fig. E- 23
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
160
Panoramica degli scarichi per bagni, balconi e terrazzo Advantix
Fig. E- 24
Livello 1
Portagriglia e griglie
SIstema 100 mm
Livello 2
Accessori
Isolamenti
Livello 3
Scarichi
per il bagno
per il balcone
per il terrazzo
161
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Sistema 150 mm
Panoramica degli scarichi a pavimento Advantix
Fig. E- 25
Livello 1
Portagriglia e griglie
Livello 2
Accessori
Isolamenti
Livello 3
Scarichi da pavimento
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
162
Advantix: scarichi per bagni
Gli scarichi Advantix per bagni sono idonei per il flusso di piccole e medie
portate, ad es. nella costruzione di edifici residenziali privati.
Caratteristiche tecniche
Misura del sistema 100 mm
Capacit di scarico max. 1,1 l / s
Uscita DN 50 o DN 70
Entrata DN 40
Dimensioni griglia 100 x 100 mm o 150 x 150 mm
Griglie di acciaio inossidabile, codice materiale 1.4301 o 1.4401
Flangia impermeabilizzante per per guaina isolante esterno

265 mm
Sifone estraibile
Classe di resistenza al fuoco B2
Raccordo di uscita orizzontale
con entrata laterale e supporto
Scarico per bagni, superpiatto, con flangia
per letto sottile
Scarico per bagni
Fig. E- 26
Fig. E- 27
163
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Esempio di installazione
Advantix
Esempio di installa-
zione a norma
DIN 18195
Fig. E- 28
Scarico per bagno
Advantix [l / s]
Dimensioni / capacit di scarico nominale [l / s]
EN 274 EN 1253
DN 50 DN 50 / 0,8 DN 70 / 0,8
Scarico orizzontale e
verticale
0,9 1,1
Corriacqua 0,5 0,7
Piatto 85 mm 0,6
Superpiatto 70 mm 0,5
Chiusura antiodore 0,45
Capacit di scarico
Tab. E- 4
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
164
Advantix scarichi per balcone e terrazzi
Gli scarichi per balconi e terrazzo Advantix sono adatti per flussi di grande
portata e non sono sifonati.
Caratteristiche tecniche
Dimensione 100 mm
Dimensioni griglia 100 mm o 150 mm
Esempio di installazione
Scarichi per balconi
e terrazzi
Uscita
Verticale con griglia
Orizzontale con filtro
per la ghiaia
Scarico per grondaia
Fig. E- 29 Fig. E- 30
Advantix scarico
per terrazzo [l / s]
Scarico orizzontale e
verticale
Dimensioni / capacit di scarico secondo UNI EN 1253 [l / s]
DN 50 / 0,9 DN 70 / 1,7 DN 100 / 4,5
2,5 3,0
4,5
con parafoglie
Capacit di scarico
Tab. E- 5
Advantix
Esempio di
installazione con
tecnica disolamento
tradizionale
Fig. E- 31
165
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Advantix: chiusura antiodore
Gli scarichi standard per le abitazioni sono generalmente dotati di sistema
con sifone e con colonna dacqua interna, questo evita infiltrazioni di
cattivi odori allinterno di spazi abitativi e di lavoro. Negli scarichi raramente
utilizzati la colonna dacqua pu evaporare: in questo caso la protezione
non funziona, con la conseguente esalazione di cattivi odori che possono
portare a problemi soprattutto in strutture pubbliche.
Gli scarichi Advantix con chiusura antiodore sono dotati di un doppio sifone.
Oltre alla normale colonna dacqua, gli scarichi Advantix sono dotati di una
chiusura antiodore a due clapet da applicare allinterno del portagriglia. La
chiusura impedisce in modo affidabile la diffusione di odori nellambiente.
Caratteristiche tecniche
Si pu montare a posteriori in ogni portagriglia Viega con 100 mm
Due sistemi integrati contro l'insorgere di odori: colonna dacqua e chiu-
sura con clapet
Per tecniche disolamento tradizionale e a letto sottile
Capacit di scarico ca. 0,45 l / s
Versione extra piatta
Altezza della tenuta ad acqua 30 mm
Apertura e chiusura indipendente dei clapet durante il flusso di scarico
Varianti del corpo base con uscite orizzontali e verticali
Fig. E- 32 Fig. E- 33
Scarico per bagni
extrapiatto,
con flangia sago-
mata per letto sottile
Chiusura antiodore
Doppia
protezione antiodore
Pu essere montato a
posteriori
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
166
Advantix: scarichi a pavimento
Gli scarichi a pavimento Advantix sono adatti per il flusso di portate
maggiori, ad es. negli ospedali, nelle palestre e nelle piscine.
Caratteristiche tecniche
Dimensione 150 mm
Dimensioni griglia 150 x 150 mm
Scarico a pavimento
Scarico orizzontale con prolunga per letto
sottile, regolabile con adattatore eccentrico
Scarico orizzontale con griglia
Fig. E- 34
Fig. E- 35
Scarico verticale con griglia Scarico verticale con flangia impermeabiliz-
zante in calcestruzzo polimerico idonea per
letto sottile
Fig. E- 36
Fig. E- 37
Scarico a pavi-
mento
Advantix [l / s]
Dimensioni / capacit di scarico nominale [l / s]
EN 1253
DN 50 / 0,8 DN 70 / 0,8 DN 100 / 1,4
Scarico orizzontale 1,1
1,7
Scarico verticale 1,5 1,6
Capacit di scarico
Tab. E- 6
167
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Esempi di installazione
Fig. E- 38
Advantix scarico a
pavimento
Con doppia
impermeabilizzazione
Fig. E- 39
Advantix scarico a
pavimento
Con prolunga idonea
per letto sottile e
entrata da un lavabo
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
168
Advantix Plus: flangia impermeabilizzante di calcestruzzo
polimerico
La flangia impermeabilizzante Advantix plus di calcestruzzo polimerico
idonea per lapplicazione della tecnica di isolamento a letto sottile su
scarichi tradizionali. La flangia di calcestruzzo polimerico avvitata sul corpo
dello scarico dotata di rete di acciaio con funzione di armatura per il
massetto. Lo scarico viene quindi stabilmente integrato nella struttura del
pavimento.
Caratteristiche tecniche
La flangia impermeabilizzante di calcestruzzo polimerico costituisce il
fondo ottimale per il primo strato di isolamento.
Il telo in fibra di vetro di alta qualit garantisce il sicuro punto di transi-
zione tra la zona dello scarico ed il resto della superficie. Viene poggiato
solo al momento di iniziare i lavori di impermeabilizzazione, per evitarne
il danneggiamento durante le fasi di costruzione.
Attraverso la rete di acciaio, il supporto portagriglia rimane saldamente
ancorato al pavimento, evitandone ogni movimento.
Copertura di protezione da cantiere.
Abbinabile con tutti i pozzetti di scarico per bagni, pavimenti, balconi e
terrazzi.
Fig. E- 40 Fig. E- 41
Advantix Plus
flangia impermea-
bilizzante per letto
sottile
Di calcestruzzo
polimerico
Esempio di
installazione
Per sistema 100 e
150 mm
169
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Advantix Plus: prolunga
Le prolunghe Advantix Plus per letto sottile sono idonee per il collegamento
nei sistemi di impermeabilizzazione a letto sottile.
Caratteristiche tecniche
La parte interna zigrinata della flangia impermeabilizzante e lo strato
di tessuto-non-tessuto formano il fondo ottimale per lapplicazione del
primo strato di primer liquido impermeabilizzante.
La guaina impermeabilizzante Schlter-KERDI g arantisce un saldo
aggrappaggio tra scarico e massetto . Deve essere posata solo
immediatamente prima delle operazioni di impermeabilizzazione, al fine
di evitarne il danneggiamento durante le fasi di costruzione.
La speciale sagomatura del bordo della flangia consente il saldo anco-
raggio dello scarico al massetto.
Prolunga facile da maneggiare e con aggancio sicuro.
Abbinabile con tutti i pozzetti di scarico per bagni, pavimenti, balconi e
terrazzi.
Fig. E- 42
Advantix Plus
prolunga a letto
sottile
In plastica
Per dimensioni 100 e
150 mm
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
170
Advantix: sifone doccia piatto
Questo sifone in versione piatta, con scarico laterale DN 40 / 50,
particolarmente adatto per costruzioni con altezze ridotte. La flangia di
plastica per letto sottile garantisce un aggrappaggio stabile per gli strati
di primer liquido impermeabilizzante. La figura seguente mostra un sifone
doccia con doppio strato di primer e guaina impermeabilizzante sotto allo
strato di colla per piastrelle.
Caratteristiche tecniche
Altezza di montaggio ridotta a 85 mm, misurati al bordo superiore della
flangia del letto sottile
Capacit di scarico 0,55 l / s
Sifone con colonna dacqua di 50 mm a norma UNI EN 274
Curva di scarico orientabile da 40/50 mm
Fig. E- 43
Esempio di
installazione
piatto,
scarico laterale,
con prolunga
a letto sottile
Fig. E- 44
Advantix sifone
doccia
Versione piatta
171
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Advantix: sifone da pavimento extrapiatto
Questo sifone extrapiatto per bagni particolarmente idoneo per altezze
di massetto ridotte (ad es. nei lavori di ristrutturazione). La flangia di plastica
garantisce l accoppiamento sicuro con ogni primer liquido impermeabi-
lizzante. La figura seguente mostra un sifone doccia con impermeabiliz-
zazione a letto sottile e guaina Schlter-KERDI per il passaggio dalla zona
dello scarico al massetto. La sagomatura del boro della flangia garantisce
un ancoraggio stabile.
Caratteristiche tecniche
Altezza d'installazione ridotta a 70 mm, misurati al bordo superiore della
flangia
Capacit di scarico 0,5 l / s
Non sono necessarie prolunghe
Con entrata laterale DN 40
Uscita regolabile con snodo sferico
Altezza della colonna dacqua 30 mm
Advantix superpiatto
Fig. E- 46
Fig. E- 45
Esempio di
installazione
superpiatto
con scarico laterale
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
172
Soluzioni di design per gli scarichi
Il compito di creare prodotti di qualit dal design accattivante e con linee
pulite stato tradotto nella Linea Visign, che rappresenta lottimale incontro
tra estetica e tecnologia.
Per ambienti bagno con docce a filo pavimento le Corriacqua e gli scarichi
angolari rappresentano delle comode soluzioni con numerose varianti di
design. Gli scarichi angolari Visign sono disponibili nel modello a Forma
triangolare" e "Semicircolare".
Se si desidera un pavimento diritto e continuo senza fastidiosi tagli
diagonali nelle piastrelle, occorre installare una Corriacqua Visign. Pu
essere posizionata all'ingresso, come separazione tra ambiente doccia
ed il resto del bagno, al centro della doccia o addossata alla parete. La
posizione delle griglie pu essere affinata durante la posa finale, in maniera
da adeguarsi perfettamente alla figura della piastrella.
Fig. E- 47
173
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
"Docce da vivere", con forme innovative e accattivanti, richiedono un
adeguamento della tecnica di scarico e un'offerta adeguata di forme
geometriche e design. Nell'ambito delle Corriacqua e delle griglie di design,
Viega propone nove varianti di design di alta qualit con tutte le possibilit
per un arredamento personalizzato del bagno.
Tono su tono o con contrasti studiati come ad esempio per la griglia Visign
piastrellabile, che offre la possibilit di rivestire la griglia della Corriacqua
evidenziando il rivestimento con un profilo in acciaio inossidabile, oppure
la griglia chiusa di acciaio inossidabile per chi invece preferisce un design
discreto e minimalista.
Fig. E- 48
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
174
Caratteristiche comuni tra Corriacqua e scarico angolare
Capacit di scarico superiore alla norma: max. 0,7 l / s (a norma UNI EN 274)
Altezza colonna dacqua 50 mm
Corpo dello scarico in acciaio inossidabile
Retina impurit estraibile
Uscita orientabile, regolabile in maniera eccentrica e autopulente
Corpo base adatto a tutte le varianti di griglie di design
Piedini regolabili e accessori impermeabilizzanti opzionali
Intelaiatura della griglia regolabile e adattabile alla figura della piastrella e
all'altezza del pavimento finito. Per pavimenti con rivestimento sino a 15
mm di spessore.
Montaggio
Regolazione del corpo
base
Regolazione
dell'intelaiatura
Fig. E- 49
Corriacqua e scarico
angolare
Con griglia in acciaio
inossidabile
Fig. E- 50
Fig. E- 51 Fig. E- 52
175
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Gli scarichi, nella versione semicircolare o in quella classica diritta, vengono
posizionati negli angoli della doccia e quindi per l'utente sono al di fuori
dell'area calpestabile.
Situazioni di
montaggio
Collocazione degli
scarichi
Fig. E- 53 Fig. E- 54
Allestimento del
bagno
Corriacqua con griglia
di vetro
Scarico angolare
Versione diritta con
griglia in acciaio
inossidabile
Fig. E- 55 Fig. E- 56
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
176
Advantix Top
Al momento della stesura di questo manuale tecnico, Viega sta sviluppando
una nuova generazione di scarichi con il nome di Advantix Top, che rappre-
sentano unevoluzione della linea Advantix,
Caratteristiche tecniche
Maggiore capacit di scarico
Possibilit di accesso alla tubazione di scarico mediante sonde
Possibilit di regolazione dellaltezza di posa e dellaltezza della colonna
dacqua del sifone (da 30 a 50 mm)
Protezione antiriflusso
Applicazioni
Advantix Top sar fornito di serie con le Corriacqua e gli scarichi angolari
Viega e verr integrato in nuove soluzioni idonee per la posa a letto sottile e
per la tecnica di isolamento tradizionale.
Fig. E- 57
177
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Capacit di scarico
Advantix Top non soltanto conforme alla norma EN 1253-1, ma le capacit
di scarico sono addirittura maggiori.
Tab. E- 7
Altezza di posa
Capacita di scarico
(in funzione dellaltezza
di posa)
Corriacqua 90 - 150 mm 0,8 - 1,0 l/s
Scarico
angolare
110 - 200 mm 0,8 - 1,1 l/s
Vol. 2 Sistema per tubi plastici, tecnica di risciacquo, controparete e scarico
178
Griglie Visign
Le griglie di design Viega sono coperture di qualit per i pozzetti di scarico
a pavimento della linea Advantix, realizzate in acciaio inossidabile spesso
5 mm e possono essere abbinate con tutti gli scarichi Viega.
Griglie rotonde e quadrate
Le nuove griglie in acciaio inossidabile resistono a sollecitazioni elevate e
a detergenti aggressivi. L'acciaio inossidabile crea un passaggio elegante
dalla griglia alla piastrella e garantisce anche dopo molti anni la piena
funzionalit. Quattro varianti di design consentono la perfetta integrazione
nei pavimenti piastrellati o in pietra naturale. I modelli di griglie rotonde da
RS11 a RS14 sono particolarmente adeguati ai bagni in cui dominano profili
sinuosi mentre i modelli quadrati da RS1 a RS4 incontrano in modo ottimale
il disegno delle piastrelle.
Griglie quadrate
Da RS 1 a RS 4
Griglie rotonde
Da RS 11 a RS 14
Fig. E- 59 Fig. E- 58
Fig. E- 60 Fig. E- 61
179
Tecnica di scarico Advantix scarichi per bagno e a pavimento
Griglie di vetro
Griglie rotonde e quadrate per i pozzetti di scarico per bagni e a pavimento,
disponibili in lastra unica di vetro infrangibile nero o grigio chiaro, con telaio
in acciaio inossidabile.
Corriacqua
Griglia di vetro ER 9
Fig. E- 62
Griglia quadrata
RS 5
Griglia rotonda
RS 15
Griglia di vetro ER 9
Versione nera
Fig. E- 63
Fig. E- 64 Fig. E- 65