Sei sulla pagina 1di 8

Questo metodo di saponificazione abbastanza osteggiato in rete, non ne ho mai capito bene il motivo.

Ad ogni modo le indicazioni riportate dai pi risultano essere piuttosto incomplete perci esporr il mio
metodo, quello con il quale riesco ad ottenere degli ottimi saponi ma che ho imparato solo attraverso
l'esperienza.
In genere chi ama un metodo freddo o caldo! non ama l'altro" personalmente ho imparato a differenziare
i procedimenti in base a ci che voglio ottenere perci possono tranquillamente dire di amarli entrambi.
#a veniamo a noi.
Avrete bisogno di due pentole, una per il sapone la solita che usate! e l'altra pi grande che dovr$
contenere l'acqua e la pentola del sapone in modo che il livello di acqua non sia mai al di sotto di quello
del sapone nella pentola pi piccola.
%ortate l'acqua della pentola grande, che ora chiameremo caldaia, al punto di ebollizione e poi passatela
sul fornello pi piccolo che avete al livello pi basso che potete e intanto procedete con il sapone.
&ino alla fase di nastro il procedimento lo stesso che a freddo" l'acqua della soluzione caustica va
calcolata a '() gr. per chilo di grassi.
Alla fase di nastro dovrete inserire l'amido, le erbe triturate, le argille o i coloranti naturali ossidi e
miche si possono inserire con gli olii perch tanto non verranno attaccati dalla soda!. *on un leccapentola
fate in modo che non vi sia pasta di sapone sui bordi, fate in modo di convergere tutto il sapone verso il
centro. A questo punto mettete la pentola del sapone all'interno della caldaia, coprite con il coperchio la
pentola piccola e lasciatela cos+ almeno un'ora senza sbirciare meno si rimesta il sapone e meglio
viene !.
&ate attenzione che l'acqua nella caldaia non prenda mai il bollore pieno, in caso spegnete pure il fuoco
per ,-.) minuti. /obbiamo mantenere la temperatura sui 0)-()1. 2e si consuma va rabboccata di volta in
volta.
/opo . ora, . ora e un quarto, possiamo cominciare a testare il nostro sapone chi pi esperto avvertir$
se c' ancora odore di soda e quindi lascer$ il preparato ancora nella caldaia!.
Il consiglio di tirare fuori la pentola dalla caldaia, dare una mescolata alla pasta di sapone se fatto nella
caldaia, potrebbe fuoriuscire dell'acqua bollente e farvi male3 attenzione4! e poi metterne una piccola
quantit$ su di un piattino per farla raffreddare intanto rimettete il coperchio sulla pentola del sapone,
meglio se evitiamo di disperdere acqua in questa fase!.
5affreddando, il sapone dovrebbe acquistare un colore pi perlaceo.
2empre munite di guanti, provate a fare una pallina di sapone, se non appiccicosa, il sapone pronto
altrimenti va rimesso in caldaia per un altro quarto d'ora per poi ricontrollare seguendo i passaggi da capo
la prima pallina la potete ributtare nella saponata !.
6n altro sistema per togliersi ogni dubbio poggiare per un istante la pallina di sapone sulla punta della
lingua. 2e avvertite quella sensazione 7batteria7 chi da piccolo non ha mai messo in bocca la punta delle
batterie4! allora il sapone ancora caustico altrimenti pronto4
8ra che la cottura terminata potete inserire il nutriente e gli olii essenziali o la fragranza. #escolate
energicamente in modo da amalgamare bene il tutto e versate nello stampo.
9li stampi consigliati devono essere semplici e rigidi. :a pasta di sapone sar$ troppo densa per infilarsi in
stampi troppo particolareggiati e gli stampi morbidi es. silicone! non permettono di adagiare bene il
sapone.
Il sapone sar$ pronto quando diventer$ solido.
*on questo metodo il sapone potrebbe essere immediatamente fruibile poich non sar$ pi caustico,
tuttavia avr$ bisogno di perdere parte dell'acqua che stata necessaria e quindi si consiglia almeno un
mese di stagionatura.
;.<. A volte capita che quando si va ad aprire la pentola del sapone la prima volta, si trovi una parte di
sapone superiore pi dura sembra un crostone a prima vista!. ;on vi preoccupate e non vi allarmate,
baster$ dare un'energica mescolata e tutto torna a posto
molto chiaro, brava, ci voleva
le mie domande:
- quindi va coperta solo la pentola piccola? la
caldaia rimane scoperta?
- quali tipi di sapone si prestano di pi al metodo a
caldo? da bucato, da doccia, da viso? o
indifferente?
hai fatto bene a specificare di non rimestare troppo
il sapone, per come sono fatta l'avrei torturato di ri-
mestolate per tutto il tempo di cottura
Alex 19 - amministratore !orum
"on forniamo risposte in privato, o#ni domanda di
cosmesi va postata pubblicamente$
Atten%ione: &e applica%ioni farmaceutiche e #li usi
alimur#ici sono indicati a mero scopo informativo
solo per persone adulte e sane, decliniamo o#ni
responsabilit' sul loro utili%%o a scopo curativo,
estetico o alimentare e nei bambini, per eventuali
aller#ie individuali verso #li in#redienti descritti$
&'Amministratore e la modera%ione del !orum non
possono essere ritenuti responsabili per il contenuto
dei messa##i inviati da#li utenti, i quali si assumono
piena responsabilit' penale e civile derivante dal
contenuto illecito dei propri messa##i e da o#ni
danno che possa essere lamentato da ter%i in
rela%ione alla pubblica%ione de#li stessi$
Contatti
multiquote (
MinervaMG Inviato il: 1)*)+,1+, 1-:1+
./, io copro soltanto la pentola piccola perch vo#lio vedere che cosa accade all'acqua, se la temperatura
sale o se si consuma$
0uesto metodo, a mio avviso, ottimo quando si vo#liono mantenere inalterate le propriet' del
nutriente, inserendolo a sapone finito, la soda non lo intaccher' in alcun modo$ .e il nutriente
pre%ioso, se ne potr' usare la quantit' dello sconto e ottenerne comunque tutti i benefici$
1op member
Gruppo:
Moderatori
2essa##i:
3$13-
.tato:
4' ottimo anche per i saponi al miele che nel processo a freddo tende a caramellare$
&a pasta di sapone ancora tiepida poi, pu5 essere lavorata e modellata
A meno che non se ne abbia una #rossa ur#en%a, direi che sia sprecato questo metodo per il sapone da
bucato$
&a prima volta ho rimestato spesso anch'io il sapone, ero un po' sulle spine ed ero curiosa$ 6o anche
mantenuto le due ore di cottura che tutti indicano in rete e il risultato stato una sorta di malta rappresa
con la superficie che si incrostava a vista d'occhio 7una ciofeca ma per fortuna era da bucato 8$
Atten%ione: 4' obbli#atorio le##ere e applicare le "orme di .icure%%a prima di reali%%are qualsiasi
sapone$
.i declina o#ni responsabilit' per la mancata o errata applica%ione delle stesse$

multiquote (
alice** Inviato il: 1)*)+,1+, 1-:1-
1op member
Gruppo:
Utente
2essa##i:
-99
.tato:
consi#li di cuocere solo un'ora e me%%a allora
con questo metodo si possono fare pi strati colorati?
se invece di aspettare un mese, lo uso subito che succede?
Alice

multiquote (
con questo metodo la percentuali di soda variano rispetto a
quello a freddo, per intenderci me#lio se ho una ricetta per
il metodo a freddo posso utili%%arla anche con questo
metodo? #ra%ie
Modificato da nadia68 - 15/9/2012, 19:50

multiquote (
spiritoverde Inviato il: +9)+)+,19, +9:-1
Gruppo:
Utente
2essa##i:
9
.tato:
2a nel sapone con il metodo a caldo posso usare lo stesso il sodio citrato e il cloruro di sodio? 4 invece
se volessi fare il sapone al miele con il metodo a freddo come posso fare che finora si sempre
caramellato? 0ualsiasi espediente che abbia usato :-8

multiquote (
1op member
Gruppo:
Utente
2essa##i:
**+
:rovenien%a:
;ampre#heri
71rento8
.tato:
;aspiterina, ecco
perch< ero cos/ a#itata a
fare il sapone a caldo,
perch< io ho la ricetta
dei saponi a levata su
lisciva$$$ devo provare
anch'io a fare un sapone
a caldo allora

multiquote (
2a i coloranti vanno
a##iunti al nastro
oppure ai #rassi?
;hiara
1op member
Gruppo:
Utente
2essa##i:
**+
:rovenien%a:
;ampre#heri
71rento8
.tato:
Ciao oggi ho
fatto il mio
primo sapone a
caldo e volevo
chiedere quanto
tempo il sapone
deve rimanere
nello stampo ?
;hiara

multiquote (
MinervaMG Inviato il: 1)=)+,19, 11:1-
1op member
Gruppo:
Moderatori
2essa##i:
3$13-
.tato:
;o, vuol dire che l'hai cotto troppo poco, non troppo tempo.
2e il sapone ha reagito agli olii essenziali se non sbaglio quello di salvia
responsabile dell'ammassamento! vuol dire che era ancora caustico e qundi ha
ammassato.
2e fosse stato cotto coi giusti tempi, questo non sarebbe accaduto
1op member
Gruppo:
Utente
2essa##i:
**+
:rovenien%a:
;ampre#heri
71rento8
.tato:
Si
capisco...vedr
la prossima
volta se sar pi
fortunata...ma
se lo faccio
cuocere di i
del dovuto cosa
succede?
Io l'ho tagliato
dopo 48 h che
era nello stampo
era ello duro
;hiara

multiquote (
MinervaMG Inviato il: 1)=)+,19, 1+:3*
1op member
Gruppo:
Moderatori
2essa##i:
3$13-
.tato:
.uccede che si s#retola$