Sei sulla pagina 1di 1

La Cronaca

V ENERDI 11 DICEMBRE 2009 33

Lo Sport

Cremo, gol e imprecisioni: GHEDI-LENO


1-8

allenamento sull’8volante CREMONESE


GHEDI-LENO: Maifredi, Zani, Mor,
Moraglia, Sacchini, Bertoni, Marpi-
cati, J. Gilardi, Santi, Gabbia, D’A-
mico. Sono entrati: Panocchio, Bo-
Grigiorossi brillanti naccorsi, Racsan, Pe’, Zaninelli, Fi-
lippini, Starrantino, Romanini,
nel primo tempo Mancini, Mombelli. All.: M. Gilardi.
con le doppiette CREMONESE 1° T.: G. Bianchi, Sa-
les, Tacchinardi, Cremonesi, Mala-
di Guidetti e Musetti carne, Gori, Zanchetta, Carotti,
Poi il ritmo cala Mauri, Musetti, Guidetti. All.: Ven-
turato.
CREMONESE 2° T.: Paoloni, A. Bian-
chi (34’ Alloisio), Viali, Galuppo,
LENO (BS) - Una Cremo a due
velocità sul gelido campo di Leno. Rossi, Nizzetto, Burrai, Fietta,
Intraprendente e frizzante nella pri- Pradolin, Coda, Zerzouri. All.: Ven-
ma frazione, con 5 reti messe a se- turato.
gno e altrettante occasioni ben con- ARBITRO: Lanzanova di Brescia.
gegnate e clamorosamente fallite; al RETI: 2’ pt Zanchetta, 18’ e 44’ pt
piccolo trotto nella ripresa, quando
Guidetti, 25’ e 31’ Musetti, 6’ st
addirittura per 24’ l’unica rete che si
gonfia è quella di Paoloni, al 6’, pri- D’Amico, 24’ st Coda, 26’ st Fiet-
ma che, nel finale, anche il secondo ta, 43’ st Nizzetto.
parziale venga sistemato dalle reti
che fissano il definitivo 1-8.
L’ultimo sparring partner a strap-
pare un gollettino ai giovedì grigio-
rossi era stato il Vighinolo (12-1 l’8
settembre). Poi tante reti fatte e nes-
suna subita, con l’amichevole setti-
manale adibita a prove generali d’at-
tacco. Così rimane, per carità, anche
contro il Ghedi-Leno, formazione di
Promozione bresciana che tra gli ot-
to incassati, riesce ad infilare un gol-
lettino un po’ rapinoso che rende fe-
lice il mister cremonese Gilardi (ex
grigiorosso) e fa un po’ arrabbiare
Viali per la posizione irregolare del-
l’autore D’Amico. Fuorigioco, come
nella realtà. Del resto sappiamo be-
ne che può capitare e d’altra parte
consola sapere che ultimamente alla
Cremo si può segnare solo con l’aiu-
tino.
Non ne ha certo bisogno, vicever-
sa, uno Zanchetta in sensibile lievita-
zione, che dopo meno di 100” in-
quadra lo specchio con un pallonet-
to al volo sulla respinta corta della In alto la foto di gruppo. Qui sopra Venturato, il tecnico del Ghedi-Leno Gilardi
difesa bresciana. Sembra l’inizio di e il preparatore atletico grigiorosso Marco Barbieri. A destra Fietta e Rossi
uno show dai grandi numeri, ma
Gori e Musetti nei minuti seguenti
non chiudono un paio di azioni pro- Musetti mettono alle corde la fragile in qualche errore di troppo (compre- mo, un bel guizzo di Romanini a si- tuale ad appoggiare l’azione offensi-
mettenti. Intanto il Ghedi-Leno si retroguardia bresciana. Al 18’ Mu- so un palo clamoroso a porta quasi nistra serve a D’Amico (in fuorigio- va. Finalmente al 24’ arriva il gol di
metteva di puntiglio a organizzare setti smarca Max sulla destra e il vuota) e allora la cinquina porta la co gentilmente omesso dal direttore Coda, che vince un contrasto ed in-
qualche buona manovra, mostrando diagonale mancino buca l’angolo, firma di Guidetti che prende posi- di gara) la palla del 1-5. sacca con freddezza. Al 26’ è Fietta a
buona confidenza con il possesso imparabile. Poi l’ex Treviso fa tutto zione in area sull’assist di Mauri e di Qualche grigiorosso se la prende- portare le reti a 7, con un pregevole
palla grazie alla regia di ex professio- da solo e, uscito vincitore dall’uno destro realizza in bello stile. con qualche ragione - ma senza esa- piatto destro in corsa dal limite del-
nisti d’esperienza come Bertoni e contro uno con un difensore, insacca Nella ripresa la formazione di casa gerare. E di lì in avanti è, sì, un mo- l’area. Chiude al 43’ Nizzetto, che
Sacchini. Al 10’ D’Amico ha una per il 3 a 0. Al 31’ è un break di Ca- ringiovanisce e Venturato cambia co- nologo cremonese. Tuttavia il gran approfitta del primo errore di Pa-
buona chance ma calcia a lato. rotti a pescare il poker grigiorosso: il me al solito tutto lo schieramento af- girare di palla non produce grandi nocchio per chiudere il conto: 1 a 8.
Forse stimolata dall’intraprenden- mediano pennella un buon pallone fidando l’attacco a Coda-Zerzouri. Il occasioni, salvo qualche tentativo Morsi del freddo a parte, sono tut-
za dell’avversario la Cremo ci pren- sul secondo palo e per Musetti è copione prevedrebbe un arrotonda- poco preciso o poco convinto di Zer- ti contenti.
de gusto e ad ogni discesa Guidetti e doppietta. L’attaccante poi si perde mento per eccesso e invece, diceva- zouri, Coda e Pradolin, il più pun- Filippo Gilardi

IL PROGRAMMA

Allo Zini con il Varese


Cremonese al completo

La strategia Osservato speciale Il dubbio Best goal


Cresce ancora la Dopo 2 settimane Coda fermo ai box: Max usa il destro
regia di Zanchetta è il solito Rossi attacco obbligato? e lo usa pure bene
Contro un avversario che - nei li- Dopo due turni di squalifica, Gio- Musetti segna due gol, poi sba- Quando col sinistro mira l’angolo La settimana grigiorossa si
miti tecnici della categoria - tenta vanni Rossi è pronto a riprendere glia moltissimo allargando le brac- per i portieri son dolori. Se poi gli chiuderà con la seduta di
di giocare la palla, Venturato tro- il suo posto sulla sinistra domeni- cia sconsolato dopo un palo cla- riesce anche col destro, per Gui- oggi pomeriggio e la rifinitu-
va gli spazi per provare i meccani- ca contro il varese. Per lui ieri un moroso. Nella ripresa tocca a Co- detti è sempre festa. Splendido il ra di domani allo Zini. IPer
smi d’attacco. La regia di Zan- buon allenamento alle prese con da: un gol grazie ad un rimpallo e suo secondo gol: Mauri crossa la sfida dello Zini contro il
chetta sta tornando sui livelli mi- l’esperto Sacchini, il migliore dei anche per lui una serie di impreci- morbido da sinistra si smarca Varese Venturato ritrova
gliori e, soprattutto nel primo bresciani. Giò, tuttavia, non perde sioni e di tentativi poco incisivi. d’astuzia sul secondo palo e al vo- Rossi dopo la squalifica e
tempo, i movimenti delle punte mai la concentrazione e spinge Nessuno dei due sembra al top: lo, con il collo destro, spedisce può contare su tutta la rosa
creano ampi spazi per creare. con costanza. Scalpitante. chi sarà la spalla di Guidetti? nell’angolo lontano. Il Max.