Sei sulla pagina 1di 3

15/09/14 13:31 Roma primavera 2011

Pagina 1 di 3 http://www.cieloeterra.it/sizigie/2011.01/roma.html
home
sizigie
Previsioni meteorologiche per la primavera 2011
Il maggior diritto di Saturno nella primavera fa presagire una stagione in cui vi sar meno calore. E poich
Saturno retrograda, avendo gi passato lacronicit, altera la temperie primaverile, poich proprio della
retrogradazione presentare condizioni di anomalia. Si oppone Saturno a Giove e a Mercurio ed in trigono a
Venere. E poich Venere mattutina, non indice di piovosit e la sua testimonianza a Saturno toglier
calore, piuttosto che dare umidit.
15/09/14 13:31 Roma primavera 2011
Pagina 2 di 3 http://www.cieloeterra.it/sizigie/2011.01/roma.html
Quanto alle testimonianze di Giove e Mercurio, potranno significare una primavera con venti che soffiano
soprattutto dai quadranti settentrionali ed orientali, talora forti. Giove rimarr a lungo sotto la luce del sole e
compir la sua levata eliaca alla met di maggio ed anche Marte non apparir se non nella seconda decade di
giugno. E poich sono pianeti che significano calore, plausibile concludere che la testimonianza di Saturno,
che porta essenzialmente sul freddo, venga temperata da Marte e da Giove. Ma noto che in primavera i
pianeti invisibili significano nubi e cielo coperto: ci aspetteremo quindi che lirraggiamento solare venga
15/09/14 13:31 Roma primavera 2011
Pagina 3 di 3 http://www.cieloeterra.it/sizigie/2011.01/roma.html
pianeti invisibili significano nubi e cielo coperto: ci aspetteremo quindi che lirraggiamento solare venga
diminuito da cieli velati e nuvolosi.
parallelo d. antiparallelo d.
opposizione
parallelo d.
confine
2 triplicit
equidistanza
domicilio
esaltazione
congiunzione
esaltazione
2 triplicit
opposizione -
domicilio
confine
1 triplicit
Nel novilunio del 3 aprile, la Luna si applica a Giove e allopposizione di Saturno. Piogge e tempo
perturbato.
Il 18 aprile al plenilunio Venere sorge con lacqua dellAcquario: rovesci localmente forti. Queste
condizioni possono prolungarsi occasionalmente e localmente dopo lultimo quarto della Luna del 25
aprile.
Nel novilunio del 3 maggio Giove inizia ad apparire dalla luce del Sole e la stagione comincia a
presentare la propria genuina temperie.
Nel plenilunio del 17 maggio, che si celebra con il Sole al culmine, Saturno feralis e Giove in levata
eliaca si dovr presumere che le temperature superino la media stagionale.
Al contrario, nel novilunio del primo giugno, i luminari osservati dal solo Saturno porteranno un
peggioramento ed una perturbazione del tempo, con diminuzione della temperatura, cielo coperto ed
occasionali rovesci.
Il 9 giugno, al primo quarto, il sorgere simultaneo delle Pleiadi con Marte, che diviene visibile nei 7
giorni, e riceve lapplicazione della Luna, fanno presagire burrasche e tempeste in qualche luogo con
danni anche gravi e, in generale, un mutamento del tempo con venti di libeccio.