Sei sulla pagina 1di 4

TFA ORDINARIO

Secondo ciclo
La scheda Uil Scuola
Il decreto del MIUR sul secondo ciclo di TFA ordinario in via di pubblicazione sulla
Gazzetta Ufciale apre le procedure per acquisire le abilitazioni allinsegnamento
per la scuola secondaria di primo e secondo grado. I posti complessivamente
disponibili per questa tipologia sono .!"#.
$ono inoltre disponibili %.%&# posti per il conseguimento della specializzazione per
le attivit' di sostegno didattico agli alunni con disabilit'( riservati a c)i * gi' in
possesso di abilitazione( compresi i diplomati entro il ## degli e+ istituti e delle
scuole magistrali( o la consegue entro il &, agosto #,!.
Una volta conseguita labilitazione( in attesa dellinserimento in seconda -ascia
distituto( riservata agli abilitati( questi )anno la precedenza assoluta per il
con-erimento di quelle di terza -ascia delle graduatorie di istituto.
La scadenza delle domande
Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 16 giugno 201,
trasmesse con una procedura on line all'Ufcio scolastico regionale.
I corsi
Sono attivati per il conseguimento dell'abilitazione all'insegnamento della scuola
secondaria di primo e secondo grado.
La tabella A riporta il numero dei posti disponibili per classe di concorso per
Regione.
I costi dei corsi sono a totale carico dei corsisti.
I corsi sono attivati nel mese di novembre 2!" e hanno la durata di # crediti
$ormativi.
Un successivo provvedimento de%nir& modalit& di istituzione, attivazione e
organizzazione.
I corsi vengono attivati dalle universit& statali e non statali nelle sedi accreditate
dall'Agenzia 'azionale di (alutazione delle Universit& e della Ricerca.
Le universit& saranno indicate in un successivo decreto.
!"i pu# candidarsi
)ossono candidarsi tutti coloro che non sono gi& in possesso della stessa
abilitazione, in base al decreto * gennaio !++,, n. *+, e del decreto + $ebbraio
2-, n.22 o a lauree magistrali ad essi ri$erite.
)er le classi di concorso A2+ e A*, tutti .uei candidati che risultano in possesso
del diploma rilasciato dagli istituti superiori di educazione %sica /IS012 gi& valido per
l3accesso all3insegnamento di educazione %sica.
)ossono candidarsi anche coloro che conseguono i titolo di ammissione entro la
data del *! agosto 2!".
Ammissioni in soprannumero
0' ammesso in soprannumero, senza dover sostenere nuovamente la prevista
prova4
chi ha superato l'intera procedura di ammissione ai corsi del primo ciclo di
51A ordinario e che ne e' rimasto escluso per l'in$eriore numero dei posti6
chi, nella stessa condizione richiamata, di superamento per due diverse
classi ha dovuto optare per una sola6
chi ha superato le prove di accesso alle SSIS ed ha sospeso la $re.uenza6
chi aveva ac.uisito l'accesso ad una seconda abilitazione o a un semestre
aggiuntivo secondo il decreto 7IUR dell'!! novembre 2!!.
TFA ORDINARIO $ Secondo ciclo
La scheda Uil Scuola 8 2 9
%resentazione delle domande
Le istanze vanno trasmesse secondo una procedura on line all3ufcio scolastico
della Regione presso la .uale si intende $re.uentare i corsi anche se al momento
non : noto .uale sar& l3 ateneo coinvolto nell3attivazione.
Le domande possono essere presentate per tutte le classi di abilitazioni richiedibili,
ma i candidati dovranno optare per una sola, anche nel caso di superamento della
selezione per pi; classi.
La procedura di iscrizione al test : completata tramite il versamento di un
contributo di partecipazione. Un successivo decreto de%nisce indicazioni, modalit&
di pagamento ed importi.
La ricevuta di pagamento pu< essere richiesta a comprova della regolarizzazione in
occasione della prova preliminare.
)er i percorsi di specializzazione la domanda viene inviata direttamente
all3universit& prescelta.
I titoli
I titoli vanno autocerti%cati. =li ufci scolastici regionali $anno la veri%ca sulla loro
validit& entro la data di svolgimento dei test, procedendo all'eventuale esclusione
con una comunicazione apposita.
%rove di ammissione
La prova di accesso consta di un test preliminare predisposto dal 7IUR, una prova
scritta e una prova orale.
Il test preliminare si svolger& entro il mese di luglio 2!". Un successivo decreto
render& noto4 il calendario delle prove per l3intero territorio nazionale e le modalit&
di svolgimento.
La prova scritta e la prova orale saranno espletate entro il mese di ottobre 2!".
Ad esito del test preliminare, un successivo decreto direttoriale de%nir& i termini e le
modalit& attraverso cui il candidato potr& indicare l3ateneo presso il .uale sostenere
le prove scritte e orali e per l3eventuale $re.uenza del corso.
)otr& indicare inoltre due ulteriori atenei dove sar& possibile $re.uentare nel caso di
collocazione in posizione utile per l3accesso nel primo ateneo indicato.
Un successivo decreto chiarir& come avviene la ridistribuzione.
!andidati diversamente a&ili
I candidati diversamente abili o con >SA segnalano nella domanda di iscrizione
l'eventuale esigenza di ausili, allegando la documentazione rilasciata dalla ASL.
!ontenuti e modalit' delle prove
Le prove di accesso vertono sui programmi disciplinari per le relative classi di
concorso di cui al decreto , del 2! settembre 2!2, recante prove d3esami e
relativi programma e per le classi di concorso non contemplate sui programmi
disciplinari riportati nel decreto !! agosto !++,, n. *-?, integrati dai contenuti
disciplinari, oggetto di insegnamento delle relative classi di concorso,ri$eriti ai
provvedimenti di riordino del primo e secondo ciclo di istruzione.
TFA ORDINARIO $ Secondo ciclo
La scheda Uil Scuola 8 * 9
Il test preliminare
7ira a veri%care le conoscenze disciplinari relative alle materie oggetto di
insegnamento di ciascuna classe di concorso e le competenze linguistiche di lingua
italiana.
Il test preliminare : uguale per l3intero territorio nazionale, per ciascuna classe di
insegnamento.
)er essere ammesso alla prova scritta il candidato deve conseguire una votazione
nel test preliminare non in$eriore a 2!@*.
La prova sar& condotta con il supporto di una commissione di vigilanza nominata
dall3USR.
Un decreto del direttore regionale ammette alla prova scritta chi ha superato .uella
preliminare.

La prova scritta
La prova scritta : valutata in trentesimi.
03 strutturata secondo i seguenti criteri4
a. l3oggetto : costituito da una o pi; discipline ricomprese nella classe di
concorso cui il percorso di tirocinio $ormativo attivo si ri$erisce6
b. la prova veri%ca le conoscenze disciplinari, le capacit& di analisi,
interpretazione e argomentazione, il corretto uso della lingua italiana e non
pu< pertanto prevedere domande a risposta chiusa6
c. nel caso di classi di concorso relative alla lingua straniera, la prova : svolta
nella lingua straniera per cui si richiede l3accesso al percorso di tirocinio
$ormativo attivo6
d. nel caso di classi di concorso che contemplano l3insegnamento della lingua
italiana, : prevista comun.ue una prova di analisi del testo6
e. nel caso di classi di concorso che contemplano l3insegnamento delle lingue
classiche : prevista comun.ue una prova di traduzione6
$. nel caso di classi di concorso relative a discipline scienti%che o tecniche, la
prova scritta pu< essere integrata da una prova pratica in laboratorio.
)er essere ammesso alla prova orale il candidato deve conseguire una votazione
nella prova scritta non in$eriore a 2!@*.
I contenuti ed il calendario delle prove scritte sono predisposti autonomamente
dalle universit&.
La prova orale
03 superata se il candidato riporta un voto non in$eriore a !-@2. La prova : svolta
tenendo conto delle speci%cit& delle diverse classi di concorso. 'el caso di classi di
concorso relative alla lingua straniera, la prova : svolta nella lingua straniera per
cui si richiede l3accesso al percorso di tirocinio $ormativo attivo.
I titoli valuta&ili
Sono contenuti nell3articolo !-, comma !* del >7 2"+@2!. I titoli riconosciuti
aAeriscono al servizio di insegnamento gi& prestato, dottorati di ricerca, percorso di
studi, votazione della tesi di laurea, pubblicazioni ecc.
La graduatoria degli ammessi
03 $ormata sommando i punteggi conseguiti dai candidati che hanno superato il test
preliminare, la prova scritta e la prova orale con votazioni non in$eriore a 2!@* per
il test, non in$eriore a 2!@* per la prova scritta e non in$eriore a !-@2 per la prova
orale. A .uesti si sommano i punteggi derivanti dalla valutazione dei titoli.
03 ammesso al tirocinio $ormativo attivo un numero di candidati non superiore al
numero dei posti disponibili per l3accesso, indicato nel bando.
=li idonei non rientranti nelle graduatorie del singolo ateneo possono essere
assegnati d3ufcio ad altro, .ualora risulti disponibilit&.
Scheda a cura di Noemi Ranieri