Sei sulla pagina 1di 2

6 7 8 1

Lato esterno
Attenzione, rimuovere tutte le linee guida
Dimensioni documento aperto
42.2 cm (base) x 29.9 cm (altezza)
Area stampabile
42 cm (base) x 29.7 cm (altezza)
Margine di abbondanza
Taglio
Piega
Area sicura
Leconomia
com
e come pu
cambiare
1/5 settembre 2014

Palazzo Battiferri
Via Saff 42, Urbino
in collaborazione con
Sbilanciamoci!
Dipartimento
di Economia,
Societ,
Politica
DESP
SCUOLA ESTIVA
Informazioni Tutte le informazioni sulla Scuola estiva
sono disponibili su
www.econ.uniurb.it/economia_summer
e presso:
Universit di Urbino
Dipartimento di Economia, Societ, Politica
tel. 0722 305510
Sbilanciamoci!
tel. 06 8841880
www.sbilanciamoci.org, www.sbilanciamoci.info
Contatti jacopo.cherchi@uniurb.it
of Analytical and Institutional Economics, e del Comitato Scien-
ticodellarivistaQuaderni di RassegnaSindacale.
Chiara Ricci. Dottoranda di ricerca in Economia politica presso
il Dipartimento di Economia e diritto dellUniversit Sapienza di
Roma. Si occupadi disuguaglianzesociali eindicatori di benes-
sere. CollaboraconlaCampagnaSbilanciamoci!
RiccardoSanna. Responsabile Ufcio economia pubblica della
Cgil nazionale ed eletto nel Direttivo nazionale di NIdiL (Nuove
Identit di Lavoro, la categoria dei lavoratori atipici) della Cgil.
Ha lavorato come ricercatore presso lIres (Istituto di Ricerca
EconomiaeSociale) dellaCgil conlaresponsabilitdellOsser-
vatorio su salari e contrattazione. co-autore del Libro bianco
per il Piano del Lavoro, Tra crisi e grande trasformazione (a
curadi LauraPennacchi, Ediesse, aprile2013).
Giuseppe Travaglini. Docente di Macroeconomia ed Econo-
mia nanziaria nellUniversit Carlo Bo di Urbino. Professore
di Economia Politica allUniversit di Urbino Carlo Bo, dove
insegna Macroeconomia ed Economia dei Mercati nanziari. I
suoi pi recenti interessi di ricerca sono sul tema del declino
economicoitaliano. Lultimolibro, di cui co-autore, Unpaese
in bilico. LItalia tra crisi del lavoro e vincoli delleuro (Ediesse,
marzo2014).
Elena Vigan. Docente di Economia agraria presso lUniversit
Carlo Bo di Urbino. La sua attivit di ricerca riguarda principal-
mente: la valutazione degli effetti dellattivit di ricerca per il
settore agricolo e della diffusione delle innovazioni tecnologi-
che, con particolare attenzione agli Organismi Geneticamente
Modicati; levoluzione della politica agraria comunitaria dei
prezzi e dei mercati e delle politiche agroambientali e di svilup-
porurale.
Antonello Zanfei. Insegna Economia industriale e Economia
della globalizzazione allUniversit di Urbino. stato visiting
fellow allUniversit di Stanford, allo SPRU di Brighton, al-
la ENST di Parigi, allUniversitad Complutense de Madrid, al
Trinity College di Dublino e alla Roskilde University. Fa parte
della direzione della rivista Economia e politica industriale ed
membro associato del Center for International business stu-
dies dellaSouthBankUniversity.
g
ra

ca
C
ristin
a
P
o
vo
le
d
o
Ilario Favaretto. Professore Ordinario di Economia Applica-
ta. Direttore del Dipartimento di Economia, Societ e Poli-
tica (Desp) dellUniversit degli Studi Carlo Bo di Urbino.
Ha svolto molteplici studi sullo sviluppo regionale in Italia
e allestero, analizzando le caratteristiche dei sistemi locali
di PMI.
Thomas Fazi. Saggista, traduttore e autore di documentari. La
casa editrice inglese Pluto Press ha pubblicato il suo primo li-
bro, TheBattlefor Europe(2014).
Nicola Giannelli. Ricercatore in Scienza della politica presso
lUniversitdi Urbino. Delegatorettoraleagli studenti.
Claudio Gnesutta. Redattore di sbilanciamoci.info. Gi docen-
te di Economia Politica e Politiche economiche presso la Fa-
colt di Economia dellUniversit di Roma La Sapienza. Le
sue pubblicazioni hanno riguardato la teoria macroeconomi-
ca, leconomia e politica monetaria e le politiche economiche
nellevoluzionedellanostrarealtistituzionale.
Hans Peter Kammerer. Ha insegnato Sociologia alluniversit
di Urbino. Traduttore in tedesco di molte delle opere di Antonio
Gramsci e di Pier Paolo Pasolini, ha curato ledizione tedesca
degli scritti di Alexander Langer. Tra i suoi libri Linvenzione del
silenzio. Poesie, testi, materiali dopo lOttantanove (Ubulibri,
1996) e la cura di Karl Marx, Antologia. Capitalismo, istruzioni
per luso(conE. Donaggio, Feltrinelli, 2007).
Paolo Liberati. Docente di Scienza delle Finanze presso il Di-
partimento di Economia, Universit di Roma Tre. Si occupa di
teoria della tassazione, federalismo scale, welfare state, redi-
stribuzione, diseguaglianzaepovert.
Grazia Naletto. Presidente di Lunaria e co-portavoce della
campagna Sbilanciamoci! Studia da tempo gli aspetti sociali,
culturali e politici connessi allimmigrazione che ha trattato
in varie pubblicazioni e sono al centro del suo impegno di ri-
cerca, sociale e politico. Tra gli ultimi lavori: Costi disumani.
La spesa pubblica per il contrasto dellimmigrazione irregola-
re e I diritti non sono un costo. Immigrazione, welfare e nan-
za pubblica (Lunaria, 2013); Cronache di ordinario razzismo.
Secondo libro bianco sul razzismo in Italia (Lunaria, Edizioni
dellAsino, 2011).
Natalia Paci. Avvocato e docente di Diritto del lavoro nellUni-
versit Carlo Bo di Urbino. Lultimo libro, di cui co-autrice,
Un paese in bilico. LItalia tra crisi del lavoro e vincoli delleuro
(Ediesse, marzo2014).
Mario Pianta. Insegna Politica economica allUniversit di
Urbino, stato fellow alla Columbia University, allEuropean
University Institute, alla London School of Economics, allU-
niversit Sorbonne. Tra i fondatori di Sbilanciamoci! e del sito
sbilanciamoci.info. Trai suoi ultimi lavori entrambi conLater-
za Nove su dieci. Perch stiamo (quasi) tutti peggio di 10 anni
fa; Sbilanciamo leconomia. Una via duscita dalla crisi (con G.
Marcon).
Paolo Pini. Professore ordinario di Economia Politica presso
lUniversit degli studi di Ferrara. Vice-Presidente della So-
ciet Italiana degli Economisti (SIE) per il triennio 2013-2016.
Fa parte della Direzione della rivista Economia Politica. Journal
SergioAndreis. Direttoredi KyotoClub. Collabora, ndallasua
creazione, conlacampagnaSbilanciamoci!, occupandosi di po-
liticheambientali edi disarmo.
Andrea Baranes. Presidente della Fondazione Culturale Re-
sponsabilit Etica, della rete di Banca Etica uno dei due por-
tavoce della campagna Sbilanciamoci!. stato portavoce della
campagna 0,05, responsabile delle campagne su istituzioni -
nanziarie private presso la CRBMe membro del Direttivo della
reteinternazionaleBankTrack. Lesuedueultimepubblicazioni
sono Finanza per indignati (Ponte alle Grazie, 2012), Dobbiamo
restituireduciaai mercati. Falso! (Laterza2014).
GiorgioCalcagnini. Delegatodel RettoredellUniversitdi Urbi-
no allUfcio per Trasferimento della Conoscenza e ai rapporti
con Conndustria. Consigliere della Fondazione Cassa di Ri-
sparmiodi Pesaro(dal 2010) edellISTAO(dal 2011), Presidente
della Cassa di Risparmio di Loreto (dal 2012 al 2014). Nel corso
della carriera accademica ha pubblicato numerosi articoli e li-
bri con editori italiani e internazionali tra cui Small Businesses
inthe Aftermathof the Crisis. International Anlyses and Polices,
Heidelberg: Springer, 2012(insiemeaIlarioFavaretto).
Antonio Cantaro. Professore di Diritto Costituzionale presso il
Dipartimento di Giurisprudenza dellUniversit di Urbino. au-
tore di saggi e monograe, alcuni dei quali tradotti in inglese e
spagnolo, in materia di integrazione europea, intervento pub-
blico e regolazione costituzionale delleconomia, di pubblica
amministrazione, di rappresentanzapoliticaeriformeistituzio-
nali, trai quali: Dovevannoleprimaverearabe? (Ediesse, 2013),
Lintegrazione europea dopo il Trattato di Lisbona (Giappichelli
2009) e Il diritto dimenticato. Il lavoro nella costituzione europea
(Giappichelli, 2007).
Jacopo Cherchi. Insegna Progettazione delle imprese socia-
li allUniversit di Urbino e ha coordinato lorganizzazione del
Master Lavorare nel Non Prot dellAteneo. Ha partecipato a
ricerche sul nonprot, le professioni sociali, il benessere e ha
una vasta esperienza di formazione e animazione sociale sul
territorio delle Marche sui temi degli stili di vita, della solida-
riet, dellosviluppolocale.
Vincenzo Comito. Ha lavorato per molti anni nellindustria
(Gruppo IRI, Olivetti, Movimento Cooperativo). Consulente
aziendale, ha insegnato Economia aziendale presso lUniversi-
tLUISSGuidoCarli di RomaepressolUniversitdegli Studi di
Urbino. Tralesueultimepubblicazioni Unpaeseinbilico. LItalia
tra crisi del lavoro e vincoli delleuro (Ediesse, marzo 2014), La
Cina vicina (Ediesse, marzo 2014), LIlva di Taranto e cosa far-
ne(Edizioni dellAsino, 2013).
Ilvo Diamanti. Professore di Scienza Politica nella Facolt
di Scienze politiche allUniversit di Urbino dove, peraltro,
pro-rettore alle relazioni internazionali e territorio. Presso la
Facolt di Sociologia dellUniversit Carlo Bo ha fondato e di-
rige il Laboratorio di Studi Politici e Sociali. membro del co-
mitato scientico ed editoriale delle riviste: Rassegna Italiana
di Sociologia, Rivista Italiana di Scienza Politica, Political and
Economic Trends, Limes, Critique Internationale. Tra le ulti-
me pubblicazioni Gramsci, Manzoni e mia suocera. Quando gli
esperti sbaglianoleprevisioni politiche(il mulino, 2012).
2 3 4 5
Lato interno
LUNED 1 SETTEMBRE
15.00 Presentazione del Corso
16.00/18.00 Relazione di apertura
La democrazia ai tempi della crisi
Ilvo Diamanti Universit di Urbino
MARTED 2 SETTEMBRE
9.00/13.00 AULAROSSA
COME FUNZIONA
IL SISTEMA ECONOMICO
La domanda, lofferta, il capitale e il lavoro
Giuseppe Travaglini Universit di Urbino
La nanza e la moneta
Giorgio Calcagnini Universit di Urbino
15.00/18.00 SEMINARI
Le strutture produttive in Italia:
territorio e regioni
Ilario Favaretto Universit di Urbino
AULA11
Tecnologie e globalizzazione
Antonello Zanfei Universit di Urbino
AULAAMARANTO
Economia, cambiamenti climatici
e transizione ecologica
Sergio Andreis Kyoto Club
AULAROSSA
MERCOLED 3 SETTEMBRE
9.00/13.00 AULAROSSA
IL LAVORO
Lavoro, retribuzioni, precariet e sindacati
Paolo Pini Universit di Ferrara
Le relazioni industriali
Riccardo Sanna Responsabile economia CGIL
15.00/18.00 SEMINARI
Occupazione, produttivit
e progresso tecnologico
Giuseppe Travaglini Universit di Urbino
AULAROSSA
Precarizzazione e segmentazione
del mercato del lavoro
Natalia Paci Universit di Urbino
AULAAMARANTO
Laltra economia: commercio equo
e sostenibilit
Elena Vigan Universit di Urbino
AULA11
GIOVED 4 SETTEMBRE
9.00/13.00 AULAROSSA
LA DISTRIBUZIONE
DEL REDDITO
Il welfare state, tasse e spesa pubblica
Paolo Liberati Universit di Roma Tre
Disuguaglianze, welfare e povert
Nicola Giannelli Universit di Urbino
15.00/18.00 SEMINARI
Fine delleccezionalismo?
LUnione europea e la crisi
Antonio Cantaro Universit di Urbino
AULAROSSA
La Cina vicina?
Vincenzo Comito Universit di Urbino
AULA11
Reddito o benessere?
Le alternative al PIL
Jacopo Cherchi Universit di Urbino
Chiara Ricci Sbilanciamoci!
AULAAMARANTO
VENERD 5 SETTEMBRE
9.00/13.00 AULAROSSA
COME CAMBIARE LE POLITICHE
ECONOMICHE
Le politiche per lItalia
Mario Pianta e Peter Kammerer
Universit di Urbino
AULABLUPartiamo dall'economia
AULAROSSAPartiamo dalla societ
Le politiche europee e leuro
Claudio Gnesutta Sapienza Universit di Roma
Thomas Fazi Sbilanciamoci!
AULABLUL'austerit, la politica scale
e la politica monetaria
AULAROSSALe proposte di cambiamento in Europa
14.30/16.00
Le risposte alla crisi: iniziative sociali,
movimenti, alternative
Grazia Naletto e Andrea Baranes
Coordinatori di Sbilanciamoci!
AULABLULe alternative su economia, nanza,
bilancio dello stato
AULAROSSALe alternative su spesa pubblica,
welfare e immigrazione
16.15/18.00 TAVOLAROTONDA
Quale via duscita per lItalia?
Partecipano tutti i relatori
AULAROSSA
Leconomia com
e come pu cambiare
SCUOLA ESTIVA
programma
Leconomia com e come pu cambiare la
Summer School organizzata dal Dipartimento
di Economia Societ Politica dellUniversit
di Urbino Carlo Bo, in collaborazione con
Sbilanciamoci! Non un semplice corso
per neoti di economia, non una scuola
dove imparare solamente le nozioni di base
delleconomia politica e della politica economica.
La Summer School un progetto culturale che
ha lobiettivo di ricondurre al centro del dibattito,
la riessione ampia sui temi economici e sociali
e, dunque, anche su quelli della politica.
Ci richiede una riconsiderazione critica dei
fattori che determinano il funzionamento delle
societ complesse come la nostra, ponendo,
ovviamente, al centro dellattenzione la sfera
delle relazioni economiche, e la loro connessione
con la sociologia, con la politologia, con la
statistica e con la giurisprudenza. Perci,
durante il corso, grande risalto verr dato
allinterrelazione che lega i diversi aspetti
dellagire economico, al funzionamento e alla
organizzazione dei mercati, alle istituzioni e alle
regole che ne determinano il funzionamento,
allarchitettura del mercato del lavoro, di quello
dei beni e di quelli nanziari e bancari.
La Scuola si articola in lezioni frontali (mattina)
e di seminari didattici (pomeriggio), e gruppi di
lavoro, per approfondire tematiche speciche,
e per capire se unaltra economia, unaltra
Europa, unaltra organizzazione delleuro e del
lavoro possibile. Perci, la Summer School
aperta a tutti i curiosi, a chi non si accontenta
dellinformazione, spesso approssimativa, e
sovente inesatta, dei media del web, della carta e
della televisione.
Sono invitati a partecipare alla Scuola estiva
i giovani, gli studenti di tutte le facolt, i
neolaureati, i dottorandi e giovani studiosi, le
persone attive nelle associazioni, nel terzo
settore e nella cooperazione, nel mondo
dellinformazione, nei movimenti, nel sindacato,
operatori economici e sociali, della pubblica
amministrazione, di enti locali e imprese.
Prof. GiuseppeTravaglini
Direttore della Scuola estiva