Sei sulla pagina 1di 1

Rito

Enciclopedia dei ragazzi - stampa


di Adriano Favole
rito
Un importante aspetto della vita sociale di tutti i popoli
I riti sono molto diffusi nelle societ umane. Il loro periodico svolgimento pu rafforzare la solidariet tra i componenti di un gruppo e, al
tempo stesso, permettere lespressione di conflitti e di emozioni. I riti non sono propri soltanto delle religioni o di societ esotiche e lontane:
ritroviamo riti nel mondo del lavoro, della politica, delleconomia
Parole e gesti con valore simbolico
In una chiesa cristiana un sacerdote abbigliato con una lunga veste bianca versa lacqua sul capo di un bambino, pronunciando preghiere e
invocazioni; in una sperduta isola dellOceano Pacifico un gruppo di donne e di uomini radunato nella piazza principale del villaggio e offre i
frutti dei primi raccolti a un anziano capo; una famiglia indiana riunita attorno a una grande catasta di legno incendiata, nella quale si trova
il corpo di un familiare deceduto. Tutte queste situazioni descrivono lo svolgimento di un rito. I riti costituiscono un aspetto molto
importante di tutte le societ umane. Il rito un insieme di comportamenti ripetitivi, costituiti da azioni, parole, gesti dotati di un valore
simbolico, il cui significato comprensibile per la comunit o almeno per qualcuno dei partecipanti. Si parla di riti soprattutto nel campo delle
religioni e nel culto: in realt ritroviamo forme del rito anche in politica, nelleconomia, nella scuola e in tanti altri settori della societ.
Una grande variet
La variet dei riti nelle diverse societ umane senza limite ed impensabile classificarli in poche categorie: daltra parte, ci che
importante in un rito sono i significati che a esso attribuiscono le persone che vi partecipano. Possiamo comunque distinguere i riti religiosi,
che spesso si propongono di mettere in contatto il mondo degli esseri umani e quello degli dei o degli antenati, e i riti di passaggio, che
celebrano momenti importanti e delicati nel ciclo di vita di un essere umano: la nascita (pensiamo al Battesimo), lingresso nellet adulta
(iniziazione), il matrimonio (le nozze) e la morte (il funerale). Vi sono poi riti legati ai cicli astronomici, come quelli che celebrano linizio della
primavera o la fine dellanno. Una lunga e complessa cerimonia di intronizzazione di un re o di una regina nella quale cio essi vengono
collocati su un trono un esempio di rito politico, cos come una parata di mezzi da combattimento o il giuramento di un gruppo di reclute
sono esempi di riti militari. Anche se tendono a essere ripetitivi, i riti mutano col variare delle condizioni storiche.
Il perch dei riti
Gli storici delle religioni e gli antropologi hanno provato a spiegare perch i riti siano cos diffusi nelle societ umane. Alcuni hanno osservato
che essi rafforzano la solidariet del gruppo, come per esempio i cori e le scenografie che accompagnano le manifestazioni dei gruppi di ultr
durante un partita di calcio. Il semplice fatto di prendere parte a un rito rende pi forte il nostro legame con gli altri partecipanti. I riti sono
spesso momenti in cui si affermano i valori che uniscono una comunit: nel rito del discorso di fine anno, il presidente della Repubblica,
seduto vicino alla bandiera italiana i simboli sono molto importanti nei riti! , celebra i valori su cui si basa la nazione.
Alcuni autori hanno osservato che i riti non servono soltanto a celebrare valori e a rafforzare la solidariet, ma sono spesso momenti di
contestazione e conflitto. Vi sono riti di ribellione, come il Carnevale durante il quale nel Medioevo, lordine della societ veniva capovolto: i
poveri diventavano per un giorno ricchi, gli umili prepotenti; o la notte di Halloween, quando i bambini diventano adulti: sono loro a
girovagare nella notte e a dare ordini ai grandi. I riti consentono lespressione di emozioni che potrebbero divenire distruttive per lindividuo
e la societ: per esempio, consideriamo normale, perch rituale, sentire a un funerale pianti e lamenti. Infine, i riti possono essere
considerati spazi di riflessione in cui poniamo a noi stessi domande sullorigine, sul senso, sul destino degli esseri umani.