Sei sulla pagina 1di 2

P Pr r e e s s e e n nt t a a z z i i o o n ne e d de e l l C Co o r r s s o o

I I n nt t r r o o d du uz z i i o o n ne e a a i i L Li i b br r i i S Sa a p pi i e e n nz z i i a a l l i i


Il corso si propone, nella prima parte, di esporre una panoramica sulla sapienza in Israele.
Successivamente una presentazione dei singoli libri con particolare attenzione al contenuto e alla
teologia. Saranno anche proposti, a titolo esplicativo, alcuni brani di esegesi dove cogliere, in un
quadro di sintesi, la teologia ed il messaggio di ogni singolo autore.
Linsegnamento accenner anche ai principali problemi riguardanti le versioni principali, la
canonicit, la dimensione letteraria dei testi, la posizione nel canone, lautore, la data di
composizione ed il luogo. Un breve sguardo sar riservato anche alla letteratura giudaica non
canonica. Il docente, nel corso delle lezioni, fornir una bibliografia generale ed una specifica per
ogni singolo libro per eventuali approfondimenti personali.

Strutturazione del Corso
1. La sapienza di Israele: presentazione dei libri canonici
1
.
2. La sapienza di Israele: la risposta tradizionale di Proverbi e Siracide
2
.
3. La sapienza di Israele: la crisi di Giobbe e Qoelet
3
.
4. La sapienza dei Salmi: presentazione, contenuto e struttura
4
.
5. La sapienza dei Salmi: dimensione poetica e teologia.
6. La sapienza si fa poesia, il Cantico dei Cantici
5
.
7. La sapienza nella storia, il libro della Sapienza
6
.





1
In questa lezione il docente presenter i libri sapienziali canonici: data di composizione, struttura, ecc. In questa sede
saranno anche accennati i contatti con le tradizioni sapienziali con le quali Israele venuto in contatto.
2
La lezione si divider in due momenti: presentazione generale dei due libri in questione e nella seconda parte alcuni
brani di esegesi dai quali emerger, a grandi linee, la teologia del libro stesso.
3
In questa lezione gli studenti saranno messi dinanzi alla crisi delle risposte tradizionali della sapienza con le due
soluzioni proposte da Giobbe e Qoelet.
4
Il libro dei Salmi ricopre un ruolo di eccellenza, per questo gli vengono dedicate due lezioni. Nella prima saranno
tematizzate le tematiche relative alla struttura e al contenuto. Nella seconda si prender in esame pi da vicino la
dimensione poetica e teologica del Salterio, cercando di recuperarla dallesegesi proposte dal docente.
5
Il Cantico dei Cantici costituisce una prosecuzione ideale della trattazione poetica dedicata ai Salmi. Il docente si
soffermer anche sulle varie interpretazioni date dalla tradizione ebraica e cristiana a questo libro.
6
Concludendo unintroduzione ai libri sapienziali ho preferito lasciare per ultimo il libro della Sapienza, sia per la sua
recente composizione rispetto allera cristiana, sia per le tematiche in esso trattate. Non trascurer, comunque, di fare un
piccolo accenno in chiusura alla letteratura giudaica extra-biblica.
Bibliografia essenziale

- Bonora A., Qoelet, 7-22 ((La sapienza biblica: (segnalare indicazioni bibliografiche di p. 23)).
- Murphy Roland E., Lalbero della vita, 145-170 (la letteratura sapienziali e la teologia)
- Asensio Victor M., Libri sapienziali e altri scritti, 19-90 (la letteratura sapienziali dIsraele)
- Scaiola D., La sapienza in Israele e nel vicino Oriente antico, in Logos 4, Bonora A. Priotto
M. e collaboratori (edd.), 29-42 ( il pi scolastico).


Don prof. Alessandro Biancalani