Sei sulla pagina 1di 15

PLACENTA e MEMBRANE FETALI

Durante la prima settimana di sviluppo lembrione riceve nutrimento ed elimina prodotti di


rifiuto per semplice diffusione
La crescita dellembrione rende presto indispensabile un pi efficiente sistema di scambio
CIRCOLAZIONE UTEROPLACENTARE
Corion
Amnios
Sacco vitellino
Allantoide
MEMBRANE FETALI e PLACENTA
Separano il feto dallendometrio
1
PLACENTA e MEMBRANE FETALI
Le membrane fetali si sviluppano dallo zigote ma non partecipano alla formazione
dellembrione o del feto, ad eccezione di una certa parte del sacco vitellino e dellallantoide
La placenta lorgano che permette gli scambi metabolici fra la madre ed il feto.
costituita da :
- una parte materna e
- una parte fetale
FUNZIONI:
Protezione
Nutrizione
Respirazione
Escrezione
Produzione di ormoni
Poco dopo la nascita di un bambino, placenta e membrane fetali vengono espulse dallutero
2
PLACENTA
PLACENTA PRIMITIVA PLACENTA DEFINITIVA
II settimana di sviluppo
Nutrizione istotrofica Nutrizione emotrofica
3
CIRCOLAZIONE UTEROPLACENTARE
sinciziotrofoblasto
citotrofoblasto
Inizio 9 giorno
11-13 giorno
S
t
r
o
m
a

c
o
n
n
e
t
t
i
v
a
l
e

Villi primari
15 giorno
Villi secondari
21 giorno
capillari
Villi terziari
4
citotrofoblasto
villo primario villo secondario villo terziario
sinciziotrofoblasto
decidua basale
capillari materni
decidua basale
disco
trofoblastico
disco corionico
villi ancoranti
spazio intervilloso
villi fluttuanti
decidua basale
villi coriali
decidua basale
decidua capsulare
decidua
capsulare
decidua
parietale
5
sinciziotrofoblasto
II mese
villi coriali
III mese
cavit amniotica
cavit uterina
decidua capsulare
corion liscio
decidua basale
corion
frondoso
PLACENTA
DEFINITIVA
IV mese
6
7
4 settimane
decidua vera
III mese
placenta
membrana
amniocorionica
cordone
ombelicale
primitivo
villi di primo ordine
della placenta definitiva
8
villo principale
terziario
villo
mesenchimale
Gettone
trofoblastico
villo intermedio
immaturo
villo intermedio
maturo
villi terminali
villo
coriale
spazio
intervilloso
PIASTRA BASALE
PIASTRA CORIALE
9
MIOMETRIO
decidua basale
villo
strato compatto
della decidua
strato spongioso della decidua
setto deciduale
spazio intervilloso
disco corionico
COTILEDONI MATERNI
10
Diametro circa 15-20 cm
Spessore circa 3 cm
Peso 500-600 gr
Superficie materna della
placenta a termine
COTILEDONI
MATERNI
decidua basale spongiosa
Superficie fetale della placenta a termine
membrana corionamniotica
cordone
ombelicale
11
PLACENTA
A TERMINE
La placenta umana classificata come emocoriale perch composta
esclusivamente da tessuti fetali
Struttura della membrana
placentare primitiva
3

settimana 6 mese -
sinciziotrofoblasto
citotrofoblasto
tessuto connettivo
sangue fetale
endotelio
Struttura della membrana
placentare definitiva
dal 6 mese -
sangue materno
12
Verso la fine della gravidanza, il sangue materno contenuto nella
placenta ha un volume di circa 150 ml e viene ricambiato 3 o 4 volte/m
arterie
spirali
decidua
basale
(70-80 mm Hg)
spazio intervilloso
(10 mm di Hg) piastra
corionica
setto
placentare
vene
uterine
(8 mm Hg)
(48 mm Hg)
arterie ombelicali
vena ombelicale
(24 mm Hg)
(30 mm Hg)
Alla fine della gravidanza,
la superficie complessiva
dei villi coriali di circa
10-12 m
2

13
S
p
a
z
i
o

i
n
t
e
r
v
i
l
l
o
s
o



Arterie spirali
endometriali
Vene
endometriali
Ossigeno e nutrienti
Prodotti di rifiuto
Anticorpi
Batteri
Virus
Rosolia
Herpes
Citomegalovirus
HIV
Farmaci
Droghe
Alcool
14
progesterone
estrogeni
Estrogeni:
Estriolo
Estrone
estradiolo
Corpo luteo
gravidico
Placenta
HCG
HPL
Inizio dellattivit delle contrazioni Prostaglandine
Ossitocina
Neuroipofisi
Stimola laumento della sintesi di
prostaglandine in situ
Relassina Rilassamento della cervice
15