Sei sulla pagina 1di 32

ELETTRODOMESTICI - HI-FI - TELEFONIA

LISTA NOZZE - MATERIALE ELETTRICO

Comunanza (AP) | Tel. 0736.846065


www.elettrocasamarche.com

ANNO 1 | NUMERO 05 |
DICEMBRE 2009

IN CUCINA CON
CARMINE
CALò
LO CHEF
DEL MELETTI

RESTAURATA
La Madonna
di Pietro
Alamanno

FLAVIO BUCCI
"L'ULTIMO PARTIGIANO"
In vendita nelle attività commerciali di Force
su www.piceno33.it o telefonando allo 0736.253297
Di Più a Meno!

Più acquisti, Meno spendi:


i conti tornano al DIS
Comunanza - Grottammare - Grottazzolina

€ 2,19 € 3.90

€ 5.69
€ 2,19
€ 2,69

€ 2.29
a GENNAIO su Piceno33 indice delle inserzioni
02 Le Sfoiose | Eco Service 20 Studi fotografici
L’intervista |
Piermario Maravalli 03 DIS discount 21 Abbigliamento
05 Grafica | Articoli Pubblicitari 22 Bar e gelaterie
La Vero di Ascoli |
Natale all’ascolana fino all’ultimo punch!
07 Risto music pub 23 Servizi Amministrativi
08 Pizzerie 25 Per l'auto
Dimensione Fumetto | 09 Ristoranti 26 Cartolerie | Edicole | Fumetterie
All’arrembaggio con One Piece!
12 Agriturismo 27 Servizi Amministrativi
Music-L | 13 Alimentari 28 Palestre | Tempo Libero
Introspective: la nuova Rihanna
14 Per la casa 29 Finanza | Assicurazioni
Astri nascenti | 16 Imprese edili 30 Editoria
Segnali di Ripresa 17 Salute e benessere 31 FAS informatica | Tipografia DaSa
Due passi a... | 18 Aziende vitivinicole
Ascoli Piceno a Villa Sgariglia
indice
Sport |
Calcio: Top e flop del girone di andata
Calcio mercato delle squadre Picene 05 l’articolo del mese 21 TQ Shopping Angels
Alfredo a passeggio tra le cento torri CristmaStyle

06 l’approfondimento 22 l'intervista
La Madonna di Pietro Alamanno Carmine Calò lo chef del Caffè Meletti si racconta


La “Processiò dell’anne viecchie”
Marco Mongardini in manette 23 spettacolo
Flavio Bucci "L'ultimo partigiano"

Mensile di informazione sulla provincia di Ascoli Piceno.


07 ultime notizie 24 music-l
News, notizie, curiosità dai 33 comuni del Piceno
www.piceno33.it I love 3 Beatles: Paul is Faul?
Anno 1 | Numero 05 | Dicembre 2009 16 i grandi eventi nel Piceno 25 astri nascenti
Sagre, tradizione e cultura
Direttore responsabile: Nicoletta Tempera Fujiko Mon Amour cover band di cartoni animati
Hanno collaborato a questo numero: 17 salute e benessere 26 dimensione fumetto
Andrea Gagliardi | Daniele Rubatti | Giuseppe Capasso Dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti
Astroboy torna a volare
18 speciale
| Dott. Gualtiero Zega | Laura Castelli | La Vero di Ascoli

27 la vero di Ascoli
| Paolo Sciamanna | Tommaso Annibali | Silvia Forcina |
Valerio Carradori. Premio Internazionale Ascoli Piceno
Poche cose prima che l’anno finisca
19 due passi a...
Copertina: Dustin Hoffman, foto di Alessandro Nardoni

Grafica ed impaginazione: Fas Editore


Viaggio tra rievocazioni e mostre del presepe 28 sport | tempo libero
Stampa: Tipografia Da.Sa. - Ascoli Piceno Filippo Cherri presidente della FISICUM

Amministrazione: 20 arte e storia Minibike: Alceste Pallota, il campione di Force


Fas s.r.l. | V.le Marcello Federici, 143 - 63100 (AP) Presepe Morente
Tel. 0736.253297 - www.servizifas.it

Pubblicazione mensile registrata presso il tribunale di Ascoli


Piceno n°479 del 9/09/2009. punti di distribuzione
ACQUASANTA TERME Edic. Panichi Gianni - P. Arringo 36 Elettroidea - Via Aristide Merloni 4 MASSIGNANO Caffè Chicco d'oro - V.le Della Resist. 1 Pasticcerìa Adriatica - Via Piave 22/A
Panetteria Fratelli Cetani - Via Roma 4 Gelateria Monardi - Largo 440° 5 Macelleria Da Matilde - Via Trieste 131 Bar Piz. Pignotti Anna - Via Rìm. 1 Tabac. Giacomìni - V.le Repubblica 22 Pastic. Delizia - P.za 5. Filippo Neri 6
Bar Sport Piazza Terme 19 Libreria Rinascita - Piazza Roma 7 Vulcan Bar - Cont. Granaro Caffè Storico - Piazza Garibaldi 4 Pasticceria Mimosa - Via Mare 46
Bar Terme - Piazza Terme 1 Mad Cafè-Largo 437° 5 ROTELLA Roxy Bar - Via Piave 88
Bar B&G - Santa Maria Matrix - Via Cesare Battisti 22 COSSIGNANO MONSAMPOLO DEL TRONTO Bar Rutilio - Via IV Novembre 911 Tabaccheria 2 Emme - Via Torino 243
Rist. Peperino - Frazione S. Maria 109 Migliori - Piazza Arringo 2 Caffè San Paolo - Via San Paolo 46 Bar Blue Island - Via Colombo 7 Bar Europa - Piazza Europa
Mondo Pizza - Largo 440° 10 Tabaccheria - Via Borgo San Paolo 52 Bar Locanda Storica - Via Cavour 115 SPINETOLI
ACQUAVIVA PICENA Nicolas Caffè - Piazza del Popolo Bar Stella-Via Salariali SAN BENEDETTO DEL TRONTO Bar Millennium - Via Salaria 24.
Bar Belvedere - V.le G. Leopardi 5 Bar Papillon-C.C. Oasi CUPRA MARITTIMA Bar Tabac. Benigni - Via Salaria 57 Associazione Teatrale Ribalta Picena - Bar Tre Elle-Via De Gasperi 46
II Crepuscolo - V.le Gì. Leop. 180 Bar Pasticceria Angelini - Viale B. Croce 62 Pasticceria Dolce Idea - Via Garibaldi 1 Via Romagna 24 Caffè Centrale - Piazza Leopardi 40/41
La Paesana - Viale G. Leopardi 31 Bar Pasticceria Angelo Centro - P. Sim. 91 Bar Garden - Corso V. Emanuele 2 MONTALTO DELLE MARCHE Bar Agraria - Via Val Tiberina 67 Gelat. Charlie Chaplln - Via Salaria 18
Rlst. Da Ada - Cont. Abbadetta 20 Bar Pasticceria Angelo Monticelli RedCafè-VialeRomitaS Bar Mastrosani Antenore - Via Roma 9 Bar Asiago - Via Asiago 64 Pan. Antiche Bontà - P.za Leopardi 36
Rlst. Da Pina - Via L. Da Vinci 6 Hotel Pasticceria Angelo Via Napoli Bar llly Flam. Stefano - Via N. Saura 1 Caffè del Torrione - Porchia Bar Astoria - Via Nicolo’ Machiavelli 1 Panifìcio Palanca - Via I” Maggio 11/13
Abbadetta - Via Abbadetta 36 Pasticceria M. e P. - Via Emidio Luzi 87 Mix Appeal Bar - Viale Stazione 3 Caffè II Giardino di Fanny - Piaz- Bar Aurora - Via Mare 35 VENAROTTA
Pizzeria Italia - Corso Mazzini 205 Piz. Bar Lucidi - Via Adriatica Nord 67 za Sisto V, 1 Bar Capretti - Via Ferrucci 14 Bar Sport Paolini - Via Nardi 21/23/25
APPIGNANO DEL TRONTO Peccato di Gola - Corso V. Em. 13 Caffè Seicento - Piazza Libertà 10 Bar deìle Rose - Via Mare 211 Capogiro Caffè - P.za G. Sparvieri
Bar Charly Max - Via Roma 78 Bar del Rist. Peperoncino - Via di Vesta 28 MONTEDINOVE Bar Demais - V.le Secondo Moretti 60 Forno De Dominicis - Via E. Nardi 87
Corso-Via Roma 8 Tabaccheria Bonfini- Via Tevere 12 FOLIGNANO Bar Pam Pam - Piazza Cino Del Duca 1 BarDesiree-Via Gabrielli 122 Locanda Anno Mille - Fraz. Villa Curti
Tabaccheria Maestri - P. del Popolo 47 Bar 2 Erre - Via Cenciarini 16 Bar La Conchiglia - V.le G. Del Duca 8 Bar Eternity - V.le C. Colombo 83 Pizzeria Arcobaleno - Via E. Nardi 30
ARQUATA DEL TRONTO Tabac. Guerrieri Enrica - P. Arringo 44 Bar Maurizi Franca - Viale Venezia 21 Bar Europa - Via Dandolo 12
Bar La Rocca - Piazza Umberto I” 1G Tabaccheria Volponi - Via Napoli 128 Bar Simon Bolivar-Viale Aosta 13 La MONTEFIORE DELL’ASO Bar Fina-Via Piave 68 PROVINCIA DI FERMO
Bar Petrucci - Via Salaria (Trisungo) Tigre - Viale Indipendenza 21 Favola-Via Cagliari 2 Poker Bar Barlocci - Via G. Da Montefiore 42 Bar Four Roses - V.le A. De Gasperi 44
Blue Bar - Via Salaria (Trisungo) Unicam - Via Pacifici Mazzoni 2 Bar-Viale Genova 1/A Bar Belvedere - Belvedere De Carolis 5 Bar Giudici - V.le Alcide de Gasperi 87 AMANDOLA
Panetteria Cappelli - Via Salarla 2 Yogurteria Yoghi - Piazza Arringo 39 Bar Marcantoni - Corso XX Set. 5 Bar Grappolo D’Ora - Via Mare 15 Osp. V. Emanuele II - Via Agello 6
FORCE Bar Ideal-Via Volta 44
ASCOLI PICENO CARASSAI Bar Alesianì - Via Roma 2 MONTEGALLO Bar La Tazza D’Oro - Via Enrico Tot! 33 MONTEFALCONE APPENNINO
Allegro’s Bar - Ospedale Mazzoni Ar- Bar Central Cafè - Piazza Matteotti 2 Caff.San Paolo - P. V. Emanuele 6 L’Antico Bar Leandro - Piazza Taliani 7 Bar L’Arte del Caffè - Via Laureati 68 Bar Appennino - Via Roma 7
chiCafè - Facoltà di Architettura - Caffè XX Settembre - V.le XX Set. 37 Bar dello Sport - Via Roma 13 Tabaccheria Rossi-Via Marcucci 10 Bar Liberi - Via La Spezia 12
Chiostro dell’Annunziata - Viale della Route66 - Via Risorgimento 4 Bar Marzonetti - Via Nazario Saura 3 MONTEFORTINO
Rimembranza 1 GROTTAMMARE MONTEMONACO Bar Paradise - Via Risorgimento 25 Bar Primavera - Via Tenna 8
Bar Antonucci - Viale della Repubbli- CASTEL DI LAMA Bar Centrale - Via G. Marconi 7 BarZocchi - Via Italia 7 Bar Pink Panther - Via Mare 242
ca, 12 (di fianco alla questura) BarCaprice-Via Po 26 Bar Drink-Via Montegrappa 35 La Loc. della Sventola - V.le Stradone BarRivazzurra-Via Mare 191 RUBBIANELLO
Bar Arizona-Via Napoli 18-20 Bar del Cinema - C.C. Città delle Stelle Bar Fantasy - Via Ballestra 69 Bar Santa Lucia - Via Liberazione 12 Bar Val Verde-Via Raffaello Sanzio 3
Bar Aurora-Viale Federici 65 Bar Sport - Via Salaria 124 Bar Flavia - Via Dante Alighieri 50 MONTEPRANDONE Bar Senza Parole - P.za G. Garibaldi 39
Bar Centrale - Piazza del Popolo 9 Caffè Italia - Città delle Stelle - Zona Bar Fornace - Via Ischia 114 Bar 2 Orsi - Viale Alcide de Gasperi 207 Bar Stazione - Via Gramsci 20 SANTA VITTORIA IN MATENANO
Bar Delfino - Piazza Arringo 41 Industriale Campolungosnc Bar Garden - Viale G. Garibaldi 13 Bar Daiqulri - Via Benedetto Croce 1 Bar Sweet Point - V.le A. De Gasperi 15 BarValforno-Viale Europa 49
Bar Delfino 2 - Via Murri 36 Caffè Sonia- Via Sdraia 21 Bar Roma - Via Giacomo Matteotti 63 Bar London - Via Borgo Da Monte 5 Bar Taverna - Via dei Laureati 38 Bar “ Il Maglio” - Via Delle Macine
Bar Break - Zona Indust. Basso Marino Sister’s Cafè - Via Roma 79 BarSilvia’s-Via Ischia 1321 BarPalmarino -V.leA.de Gasperi 301 Bar Trieste-Via Volta 80
Bar della Stazione - P. della Stazione 8 Topas Y Tapas - C.C. Città delle Stelle Bar Stazione - Piazza Stazione 2 Bar Sasa - Viale Alcide de Gasperi 173 Blu Bar - Corso Mazzini 173 SMERILLO
Bar delle Caldaie - Via Tranquilli 51 Blue Rose - Via Guglielmo Marconi 61 Caffè Centrale - V.le A. de Gasperi 221 Cafè del Mar - V.le Sec. Moretti 90 Bar San Ruffino
Bar Ferretti - Piazza del Popolo 32 CASTIGNANO Caffè 29 - Via Manzoni 29 Caffè Aigle- Corso Mazzini 13
Bar Fuori Porta-Viale Treviri 149 Bar Bonifazi - Contrada San Venanzo 1 Caffè Carducci - Piazza Carducci 9 OFFIDA Caffè Big - Via Nazario Sauro 138 VALDASO DI ORTEZZANO
Bar Ideal - Piazza Arringo 34 Bar di Su - Piazza Umberto I” 14/15 Caffè delle Rose - Orologio - Via Carla Bar Aureo - Corso Serpente Aureo 70 Caffè Blue Express - Via Gramsci 49 Bar Virgili - Via valdaso 26 b
Bar Lori - Corso Mazzini 153 Caffè del Borgo - Borgo Garibaldi 15 Alberto Dalla Chiesa 2 Bar Ciotti - Via P. Togliatti 127 Caffè Braccetti - Via Montebello 87
Bar Marconi - Viale Marconi 31 Caffè Ramona - Via Dante Alighieri 3 Bar Eiffel - Borgo G. Leopardi 33 Caffè Chicco D’Oro - V.le II” Moretti 35 VALMIR DI PETRITOLI
Bar Michael - Corso Mazzini 225 CASTORANO Caffè Rosati - Via Ischia 1266 BarTufoni Cab. - V.le IV Novembre 35 Caffè Da Emilio - Via Marsala 85 Bar Ripa - Contrada Sant’Antonio 137
Bar Mozzano - Via Salaria 5 (Mozzano] Caffè Dolce Vita - P. G. Leopardi 14 Cln Cin Bar-Via Francesco Crucioli 17 Blob Caffè-Via Palmiro Togliatti 84 Caffè dello Sport - V.le II” Moretti 3
Bar Musical - Via Giuseppe Verdi 26 Green Bar - Via Roma 31 Delfino Blu - Via Galileo Galilei 18 Caffè Eiffel-Via Ulpiani 12 PEDASO
Bar Perugia - Via Perugia 29 Tiffany Wine Bar-Via Salaria 60 Dis - via Bernini 62 PALMIANO Caffè Florentla - Via Enrico Totl 100 Bar Concetti - Piazza Roma 31
Bar Piceno - Via Rigante 24 Gelateria Crìstal - Corso Mazzini 45 Hotel Belvedere - Fraz. C. S. Pietro 4 Caffè Florian - Viale II” Moretti 74 Bar Gelateria 7° Cielo-Via Rep. 17
Bar Pretoriano - Via Pretoriana 14 COLLI DEL TRONTO Hotel Valentino (via alighieri 99) Caffè La Bodequita - Via Abruzzi 12
Bar Stadio - Viale Costantino Rozzi Bar Colli - Piazza 25 Aprile I Panettieri - Via Petrarca 6 RIPATRANSONE Caffè Massetti-Via Calatafimi 114 Per la lista completa www.piceno33.it
Bar Tazza d’oro - Corso Mazzini 231 Bar La Plaza - Piazza del Popolo 4 Piz. Orologio - Via C. A. dalla Chiesa 2 Bar Panoramico - Largo G. Speranza 5 Caffè Max - Via XX Settembre 63 Contattaci per diventare un punto di
Brecciami Bar-(Brecciarolo) Bar Marcita - Piazza G. Garibaldi 6 Tabaccheria Loran - S. Valtesino 57 Bar Sammagno - P.za XX Settembre 10 Caffè Mazzini - Corso Mazzini 3 distribuzionalll
Caffè Bistrò- Via Vidacilio 12 Bar Moderno - Via Salaria 144 Sonny Bar - Piazzale Adolfo Cellini 7 Caffè River-Via Liberazione 178/180
Caffè Damata - Viale M.Federici 129 Caffè Dolce e Salato - Via Salaria 47 Bar Past. Centrale - P.za A. Convidi 11 Caffè Sambit - Via Montebello 41
Caffè delle Rose - C. C. Oasi MALTIGNANO Trattoria Rosati -C. V. Emanuele II 27 ConoCafè - Via dei Laureati 9
Caffè Meletti - Piazza del Popolo 20 COMUNANZA Caffè degli Oleandri - Via Stazione 60 Gelateria delle Rose - C.C. P. Grande
Caffè Royal - Viale Benedetto Croce 1 BarSagi- Via Trieste 114 Bar Certosa - Via Certosa 2 ROCCAFLUVIONE Gelateria Voglia di... - Via Galilei 24
Centro Commerciale Oasi Bar Centrale-Via Dante 18/20 Bar Tab. Celani - 33, Via IV Novembre Bar Grattino - Via Gramsci 3 Gran Caffè Sdarra - V.le 11° Mor. 31/A
Cherry One - Via Erasmo Mari 24 Edic. Colorado Cafè - Piazza Garibaldi 5/8 Bar La Loggia - V.le Resistenza 13 Green Bar - Via Enrico Mattei 5
La Casetta - Via dei Frassini snc Dis-Via Pascali Bar Marilena - V.le Resistenza 20 Papillon - C.C. Porto Grande

04|
L’articolo del mese

editoriale
Eccoci qui, a chiudere questo numero di dicembre di Piceno33. Eccoci qui, a ti-
rare le somme di un altro anno che si è concluso. Cosa dire del 2009, di quello
che ha rappresentato per noi, per la città? Ci sarebbe da parlare per un giorna-
le intero, raccontando le varie sfaccettature di una provincia che si è ritrovata
dimezzata, come il Visconte di Calvino, di una città che ha visto la crisi mangia-
re in senso letterale migliaia di posti di lavoro, amministrazioni ed enti cambia-
re volti e colori. Il cambiamento è stato il fil rouge di questo 2009. Un cambia-
mento che, come tale, all’inizio è sempre doloroso o difficile. Ma che impone
a ciascuno, dopo un primo momento di spaesamento e riflessione, di andare
avanti, rimboccandosi le maniche. Con questo spirito, noi di Piceno33 voglia-
mo farvi i nostri auguri di Natale e di buon anno, perché il 2010 sia davvero
l’anno del rinnovamento per la nostra provincia. Nel farlo, rubiamo le parole al
Grande Blek di Piccioni: «Facciamo che i nostri sogni diventino realtà».
Tanti auguri.
La Redazione

Alfredo a passeggio tra le cento torri


Un Oscar per le Marche nel mondo
di Nicoletta Tempera

«Mr Hoffman, I suppose».


Il dottor Alfredo Sbisà, dopo
un’assenza lunga 37 anni, è
tornato nella sua Ascoli. E’ tor-
nato tra il calore della sua gen-
te, anche se per poco e con gli
orari strettissimi che la mara-
tona regionale gli ha imposto.
Una giornata tra piazza e tea-
tro, tra un ciak e l’altro, culmi-
nata al Ventidio Basso con la
consegna da parte del sindaco
Guido Castelli e del governa-
tore della Regione Gian Mario
Spacca della cittadinanza ono-
raria. «C’è qualcuno qui che era
ad Ascoli all’epoca di ‘Alfredo Alfredo’?» le Marche nel mondo. Affiderà alle im-
chiede il premio Oscar, aiutato dal regi- magini e alle parole dell’Infinito di Leo-
sta che fa da traduttore. E su una platea pardi quest’onere e quest’onore. «Non
di mani alzate. E poi: «C’è qualche mio avevo mai letto l’Infinito e quando l’ho
figlio di cui non sono a conoscenza?». E fatto, in italiano, non ci ho capito mol-
su ancora mani. In un continuo, tra ap- to. Poi ho letto la traduzione. E mi sono
plausi, risate e ricordi. Dustin Hoffman commosso – dice l’attore –. Ecco, io non
non perde occasione per scherzare. Gli dirò agli americani ‘venite nelle Marche’.
si legge negli occhi il piacere di essere Io dirò loro ‘queste parole esprimono ciò
ad Ascoli, dopo quasi quarant’anni da che si prova visitando le Marche’». Prima
quel mito della cinematografia italiana di lasciare il teatro, con un volo da pren-
che fu «Alfredo, Alfredo» di Pietro Ger- dere, Dustin Hoffman ringrazia ancora il
mi. Mezza città, in quell’occasione, si ri- pubblico, lo staff ed il regista, il ‘director’
trovò a fare da comparsa: tante di quelle Giampiero Solari a cui dedica una sto-
persone oggi non ci sono più. Ma quelle riella. Poi scompare dietro le quinte e
che restano sono a teatro. Come per ri- esce atteso da un’auto blu. Agli ascolani
abbracciare un amico che è stato lonta- rimane il ricordo di questa visita, la spe-
no per tanti anni. E gli applausi, che do- ranza di un ritorno e l’affermazione, che
vrebbero essere di scena, sono tutti veri. Hoffman ripete in ogni occasione: «Per
L’attore con il suo volto porterà Ascoli e me l’Italia è Ascoli».

|05
approfondimento

La Madonna di Pietro Alamanno


torna a splendere grazie ad Angelini
ASCOLI PICENO | La Madonna dell’Alaman- utilizzati dal maestro attraverso lo studio del
no spuntata dall’abbattimento di un muro ‘negativo’, prima ancora di ottenere i risultati
in un palazzo di corso Mazzini, restituita al- degli esami scientifici.
la cittadinanza. La cerimonia, in programma «Con l’operazione di stacco – ha detto An-
il 4 dicembre, vedrà una presentazione sto- gelini – sono usciti fuori i veri colori utilizza-
rica dell’opera da parte del professor Stefa- ti da Pietro Alamanno, con una preponde-
no Papetti, direttore della Pinacoteca, e una ranza di rossi e blu, il delicato incarnato della
tecnica di Rino Angelini, a cui è stato affida- Vergine e del Bambino, che regge tra le ma-
to il delicato compito di restaurare l’affresco. ni un uccellino, invisibile prima e che colle-
Angelini, vice presidente nazionale del setto- ga quest’affresco con un’altra tavola attribu-
re restauro della Confartigianato e presiden- ita al maestro e conservata a palazzo Ducale
te provinciale e regionale dello stesso per la ad Urbino.
Confartigianato Uapi, ha illustrato i vari step La finezza dei tratti è quasi crivellesca,
del suo lavoro, dal distacco dell’affresco dal- un’opera veramente di pregio». Un’opera
la parete, che ha permesso il recupero della che, per la gioia della comunità, sarà esposta
sinopia, all’individuazione dei colori originali da dicembre nella Pinacoteca civica.

Con la “Processiò dell’anne viecchie”


Appignano dà il ben venuto al 2010
APPIGNANO DEL TRONTO | La “Processiò nerale benedicendo gli astanti; segue il car-
dell’anne viecchie” è uno degli appuntamen- ro funebre, sospinto da umani bue e asinel-
ti più seguiti dell’anno ad Appignano. Come lo, che, agitato dalla folla, procede a scossoni
sempre il 31 dicembre il curioso corteo si sno- e sembra sfasciarsi ad ogni sobbalzo. Sul car-
derà attraverso il centro storico di Appigna- ro, la grande bara dell’anno vecchio che allo
no, per celebrare le esequie del defunto an- scoccare della mezzanotte, in piazza Umber-
no. Sacro e profano si fondono in un corteo to I, viene data alle fiamme dalle guardie ro-
funebre formato da grotteschi personaggi e mane che scortano il corteo e, tra fiaschi di vi-
costumi simboleggianti i mesi dell’anno che no e botti, si accoglie in festa la nascita nuovo
sfilano per le vie del paese portando sbiadite anno (il bambinello), solitamente rappresen-
ghirlande e precedendo la banda strombaz- tata attraverso la discesa di una cicogna gi-
zante a tutto fiato una buffa arietta funebre; gante dalla torre, da un enorme cavolo posto
le fiaccole della "compagnia de la bonamor- in mezzo alla piazza, oppure da una gran-
te" ed i lumini accesi lungo le rue, rischiara- de culla. La festa proseguirà in piazza fino al
no il passaggio del vescovo, il quale, con una mattino. Per informazioni info: appignanoe-
grossa e variopinta mitria in capo, officia il fu- venti@hotmail.it

Marco Mongardini in manette


L'accusa è di truffa e riciclaggio
ARQUATA | Il miracolo Mongardini è sfuma- ni si è infatti scontrato con la reazione della
to. O meglio, è stato "oscurato". Il mega pre- comunità arquatana che un po' di sospetti
sidente dell'Arquata, già socio di maggio- sul patron li aveva sempre nutriti. Lo stesso
ranza del Centobuchi e con mire verso la sindaco Aleandro Petrucci, nel commentare
Sangiorgese ed il Modena, è stato arrestato l'accaduto, modera i toni: «Non ho mai avuto
dalla Guardia di Finanza di Ascoli nel corso rapporti tanto stretti con Mongardini – dice
dell'operazione Off-side con l'accusa di asso- –. Certo, il fatto che spendesse e spandesse
ciazione a delinquere finalizzata alla truffa e così tanti soldi un po' mi rendeva dubbioso.
riciclaggio. Il patron dell'Arquata, presidente Ora spero solo che la squadra non subisca le
della britannica Floris Bank, è infatti accusato conseguenze di tutto questo. Sarebbe dav-
di aver truffato numerosi imprenditori e aver vero un peccato, dopo i bei risultati ottenuti».
cercato di far accettare in garanzia ad impor- L'Arquata Football Club infatti si trova ora co-
tanti Istituti di credito obbligazioni e bond stretta a non poter onorare i rimborsi dei gio-
contraffatti. catori: per questo ha chiesto loro di smentire
Ad Arquata, la notizia dell'arresto ha desta- le voci che li accusavano di essere dei mer-
to opposte reazioni: lo stupore della dirigen- cenari continuando ad onorare i colori della
za della società diretta da Marco Mongardi- società.

06|
Ultime notizie

Acquasanta Terme l’assessore alle attività produttive con


Sassofono, secondo master delega alla zona industriale, Eloisa Ci-
priani, sottolineando che l’isola ecolo-
con Massimo Mazzoni gica sarà anche un valido strumento
per assegnare agli utenti bonus sul pa-
Il Comune di Acquasanta, in collabo- gamento della Tarsu.
razione con la locale Pro Loco, la Ban-
da di Acquasanta e la Provincia, ha or-
ganizzato, nel penultimo week-end di Appignano del Tronto
novembre, il secondo master di sasso- I “ricordi del cuore”
fono dal titolo “Alla scoperta dei segre-
ti del sassofono”, a cura del maestro di nel libro di Scarpetti
fama internazionale Massimo Mazzoni. L’associazione culturale San Francesco
Tre giorni dedicati allo studio e all’ap- di Appignano ha presentato alla chiesa
profondimento dello strumento, in di San Giovanni Battista di Appignano
un’ottica di valorizzazione della cultu- il libro “I luoghi, gli affetti, i ricordi del
ra musicale che da sempre caratterizza cuore. Appignano del Tronto tra il 1955
Acquasanta. “Alla scoperta dei segreti e il 1965” di Bernardo Scarpetti. I 24 rac-
del sassofono” è l’ultimo master di un conti presenti nel libro ricordano la vita
ciclo di quattro organizzati nel 2009 quotidiana di un piccolo borgo di pro-
nel Comune termale: al termine dei tre vincia in un decennio che ha segnato
giorni divisi tra lezioni di tecnica, eser- l’inizio di un cambiamento culturale e
cizi di respirazione, lavoro di gruppo e sociale fortissimo per l’Italia. All’appun-
individuale e musica d’insieme, gli stu-
denti hanno partecipato al saggio fina-
tamento, era presente Franco Piccinel-
li, recensore del libro, giornalista Rai,
winebar stuzzicheria
le, al teatro dei Combattenti. titolare di rubriche radiofoniche, colla- aperto anche a cena
boratore de “La Stampa” ed opinioni- orario 18:00-2:00
Acquaviva Picena sta della “Gazzetta del Sud” di Messina,
Ecco l’isola ecologica, nonché direttore, negli anni ’60, della C.so Vittorio Emanuele | info: 320.1433217
“Voce Adriatica” di Ancona.
incentivo alla differenziata
L’isola ecologica ha visto la luce. Iniziati
il 29 aprile scorso, sono terminati qual- Arquata del Tronto
che settimana fa ad Acquaviva i lavo-
ri dell’area di stoccaggio rifiuti. L’ope- Il regista Robert Zemeckis
ra, costata al 64.500 euro, di cui 34.850 alla ricerca delle sue radici
finanziati dalla Provincia, sarà utilizza-
ta per la raccolta differenziata dei rifiu- E’ ben noto che il Piceno è una terra
ti: al suo interno, infatti, trovano spazio che sforna geni. Così, quando si scopre
contenitori specifici per i diversi tipi di che il regista americano premio oscar
rifiuti. L’impianto, che mantiene le ca- per “Forrest Gump” Robert Zemeckis Piazza della Viola · Centro Storico · Ascoli Piceno
ratteristiche di punto di conferimento ha radici arquatane, ci si stupisce, ma
sorvegliato, è anche punto di raccolta non più di tanto.
ingombranti e sfalci. L’isola ecologica, Il cineasta, il mese scorso, è stato a lun-
nelle intenzioni dell’Amministrazione, go in giro tra la città e le montagne pi-
dovrà diventare anche un incentivo cene, armato di blocco e telecamera,
per i cittadini a sviluppare un atteg- per documentare la terra che ha dato
giamento consapevole nei confron- i natali alla famiglia di sua madre Rosa.
ti dell’ambiente e di conseguenza al- Un’occasione per ripercorrere a ritroso
la raccolta dei rifiuti, sensibilizzandoli la storia della sua famiglia, incontrando
verso lo smaltimento differenziato. I ri- chi l’ha conosciuta, ma anche per sco-
fiuti che potranno essere accolti sono prire il territorio piceno, sul quale sta
vetro, imballi, ingombranti e sfalci, per girando un reportage, come lo stes-
i quali sono previsti scarrabili posti in so regista ha avuto modo di spiegare
nicchie rialzate. ai proprietari di Villa Seghetti Panichi,
«Il presidio ecologico è stato ideato an- che l’hanno ospitato nel suo soggior-
che per sensibilizzare gli studenti del- no nell’Ascolano. E, dato che il reporta-
le classi elementari e medie, tramite ge non è stato ancora terminato, sem-
progetti finalizzati ad educare le nuo- bra che Zemeckis abbia intenzione di
ve generazioni ad una coscienza del ri- tornare presto in città, forse per anche
utilizzo dei materiali di scarto» spiega trovarvi casa.
RISTO MUSIC PUB

|07
Ultime notizie

Ascoli Piceno to la gola. Nel mentre sono arrivati i ca-


Manuli, 240 firme rabinieri di Ascoli che hanno liberato la
ragazza dalla morsa e soccorso aggre-
per accettare l’accordo dita e aggressore. Sono finiti entrambi
all’ospedale Mazzoni di Ascoli: lei con
I lavoratori della Manuli, dopo aver det- ferite al volto e alle braccia, procurate
to no all’accordo siglato dai tre sinda- nel tentativo di difendersi, lui pianto-
cati confederali con l’azienda l’11 no- nato in corsia.
vembre, tornano sui loro passi. Il “no”
secco a quella proposta che prevedeva
140 riassunzioni e incentivi per chi, vo- Carassai
lontariamente, avesse deciso di entra- Un libro per raccontare
re in mobilità, si è trasformato in un “sì”
accompagnato da ben 240 firme di la- le bellezze del territorio
voratori, tra operai e impiegati. La de- “Arte, storia e bellezze paesaggistiche”
cisione è arrivata all’indomani dell’in- è il titolo del libro realizzato dall’Ammi-
vio da parte dell’azienda delle lettere nistrazione comunale con il contributo
di licenziamento. Anche le amministra- della Fondazione della Cassa di Rispar-
zioni locali e regionali si sono mobilita- mio di Fermo. Obiettivo della piacevo-
te per sollecitare l’azienda a riprendere le iniziativa editoriale, è anche quello di
in mano l’accordo. Ricordiamo che so- sensibilizzare e mantenere alta e viva
no 375 i dipendenti che perderanno il l’attenzione su Carassai da parte non
lavoro se la Manuli opterà per la cessa- solo dei cittadini, ma di tutte le istitu-
zione dell’attività. zioni, le persone e gli enti che possono
rappresentare una sorta di volano per
le potenzialità culturali e turistiche del
Studentessa universitaria territorio.
aggredita a coltellate
Quando ha aperto la porta e se l’è visto Castel di Lama
davanti, sfregiato, sanguinante e nu- Comune, la crisi rientra:
do, ha subito richiuso. Poi, colta da sen-
si di colpa sentendolo lamentarsi, ha
accordo programmatico
riaperto la porta. A quel punto il tren- La crisi amministrativa? Ormai solo un
tenne macedone si è scagliato contro ricordo. Cinque dissidenti hanno fat-
di lei con un lungo coltello. Sono sta- to mancare i numeri alla maggioranza
ti attimi di terrore, in un appartamen- e due proprio in casa Pd, mettendo in
to di via Tito Afranio: una studentessa difficoltà la Rossini. Si tratta del capo-
ventiseienne di Montefalcone Appen- gruppo di maggioranza Piero Mozzo-
nino, è stata aggredita da un trentenne ni e di Gabriele Cori, entrambi del Pd,
macedone, suo vicino di casa. L’uomo, Cinzia Peroni, presidente del consiglio
probabilmente invaghito della ragaz- dell’Idv, Nazzareno Agostini del Prc e
za, si è presentato in stato confusiona- Nicolino Siliquini dell’Udc. I protagoni-
le di fronte al suo appartamento e ha sti della politica lamense, il sindaco Pa-
suonato il campanello. La ragazza ha trizia Rossini, una delegazione del Pd,
aperto e si è trovata di fronte una sce- Camela Vincenzo, Domenico Re, Giu-
na agghiacciante: l’uomo, con un lun- liano Alessandrini e Anna Albertini, il
go coltello da cucina in mano, nudo e segretario di Rifondazione Comunista
Colli del Tronto
completamente insanguinato. D’istin- Francesco Santori, il coordinatore della
to la ragazza ha chiuso la porta e chia- Vallata dell’IdV Filippo Ciabattoni, la
mato i carabinieri. Poi, sentendo il gio- segretaria di Sinistra e Libertà Ivana
vane lamentarsi ha provato a riaprire Forlini; il coordinatore dell’Udc Amadio
la porta ma il macedone ha immedia- Scaramucci, sono corsi ai ripari. Pre-
tamente tentato di colpirla: è iniziato senti nell’interpartitica, organizzata
un inseguimento per le scale, poi l’uo- dalla locale sezione di Sinistra e Liber-
mo le è stato sopra. Stava per sferrarle tà hanno trovato la soluzione. Il vaso di
il colpo mortale, quando lei ha inizia- Pandora rotto, è stato in breve tempo
to a chiedere perdono a Dio: forse per- ricostituito. Tutti i pezzi al loro posto,
ché aveva frainteso quella preghiera, sono rientrati anche i veleni e le invetti-
forse per senso di colpa, l’uomo ha ri- ve che hanno caratterizzato questa cri-
volto verso di sé il coltello e si è taglia- si di inzio mandato. Dopo un’ampia di-
PIZZERIE

RISTORANTE • PIZZERIA
Villa Curti • Venarotta (AP) | Tel. 0736.364003

08|
Ultime notizie

scussione è stato stilato e sottoscritto Marconi, qualche giorno prima di vo-


il documento politico-programmatico. tare, era una manovra per raggranella-
Per il momento la crisi è rientrata, an- re voti, tant’è che dopo sei mesi l’ope-
che se lascia aperti molti dubbi e qual- ra è in alto mare e crea disagi. Chi non li
che ferita. ha votati aveva capito che nei giorni fe-
stivi sarebbero stati inibiti la circolazio-
Castignano ne e il parcheggio in via Roma. Qual è
lo scopo del provvedimento? Qual è lo
Vino novello in calo, scopo del parcheggio a tempo di piaz-
Ionni: «Vi spiego perché» za Leopardi presenziato da un solerte
vigile urbano? Fare cassa? Perché il me-
Con novembre e San Martino sul- desimo provvedimento non è stato in-
le tavole degli ascolani è tornato il vi- trodotto nel parcheggio di via Roma?
no novello. Ma sì sa, anche i vini van- Possibile che l’Amministrazione non
no di moda: e così se il rosso è in calo, si sia accorta che si è creato un diffu-
lo stesso vale per il novello. Il vino nuo- so malcontento tra i commercianti? E
vo verrebbe da pensare, ma non è co- pensare che qualcuno ha dichiarato di
sì, perché il vino novello nasce da una essersi candidato per cambiare Casto-
produzione particolare e da una vinifi- rano. Se questi sono i cambiamenti sa-
cazione diversa dal solito che prevede rebbe stato meglio che tutto fosse ri-
l’utilizzo di almeno il 30% dell’uva lavo- masto come prima”.
rata mediante la macerazione carbo-
nica, una gradazione alcolica minima
dell’11% , l’imbottigliamento entro il 31 Colli del Tronto
dicembre dello stesso anno della ven- Revocata la variante
demmia.
«Il consumo del vino novello – spiega al Piano Regolatore
Pio Ionni, direttore commerciale della «Uno dei paesaggi più belli e carichi di
Cantina Sociale di Castignano – otte- storia della vallata è salvo». Nell’ultimo
nuto prevalentemente da uve Sangio- consiglio comunale, la nuova Ammini-
vese e lavorate con il sistema della ma- strazione comunale guidata da Tom-
cerazione carbonica, nella nostra zona, maso Cavezzi ha revocato la variante
purtroppo, è in costante calo. In questi generale al piano regolatore di Col-
ultimi anni ho potuto constatare che la li e i progetti Norma 2 e 8, alla presen-
tendenza a consumare il novello si è ri- za di numerosi cittadini, mettendo fine
stretta ai primi giorni di vendita: in al- ad una lunga querelle che aveva vi-
tre parole, il consumatore acquista solo sto l’Amministrazione Giacobetti fram-
per un assaggio. Per questo, solo una mentarsi (4 consiglieri avevano lasciato
piccolissima parte della nostra produ- la maggioranza) per la mancata condi-
zione d’uva è stata impiegata per pro- visione sulle scelte urbanistiche. Il ca-
durre 3.000 bottiglie». pogruppo di minoranza Arturo Verna
ed il suo gruppo hanno espresso pare-
Castorano re contrario ritenendo inutile la revo-
ca della variante per mancato interesse
Dastoli: «Il buon senso lo ha pubblico, dichiarandosi però d’accor-
chi non ha votato Pezza» do sul fatto che il Prg approvato dal-
la precedente Amministrazione an-
Il coordinatore comunale del Pdl di dasse riformulato in toto. Anche i due
Castorano, Mario Dastoli, fa il punto esponenti del Pd Margherita Giudici e
sull’operato dell’Amministrazione gui- Fabio Straccia hanno dichiarato il loro
data da Pezza: “Appena insediato, il voto convinti che tali scelte aggrave-
sindaco Franco Pezza, ha affisso un ma- ranno l’attuale situazione economica
nifesto di ringraziamento per quei cit- dell’Amministrazione nonché il man-
tadini che hanno avuto “il buon senso” cato sviluppo del paese sotto l’aspet-
di appoggiare la sua lista. Come dire to urbanistico. Per la maggioranza si è
che chi non li ha votati non ha avuto espresso il vicesindaco Andrea Cardilli
“buon senso”. Non so se chi li ha votati dell’Idv che ha raccolto consensi e ap-
abbia avuto buon senso, ma chi non li plausi. «Il ritiro del Prg - ha dichiarato
ha votati ha avuto buon senso. Chi non Cardilli - a cui questo consiglio comu-
li ha votati aveva capito che l’inizio del- nale si sta accingendo, è un atto che
la realizzazione del marciapiede di via per la mia storia amministrativa e po-
Via di Vesta, 28 - 63100 Ascoli Piceno
Tel. 0736.256355 - Cell. 320.8183856

HOTEL - RISTORANTE
RISTORANTI

Via Ascoli, 10 COMUNANZA (AP)


Tel. 0736.844242 - 844549

|09
Ultime notizie

litica rappresenta un traguardo di im- Cupra Marittima


portanza straordinaria ». Il Cinema Margherita
Comunanza
ha compiuto cinquant’anni
Bracconiere denunciato Lo storico cinema Margherita ha fe-
dalla guardia forestale steggiato il suo mezzo secolo d’attivi-
tà. Nato nel lontano autunno del 1959,
Bracconiere beccato in flagrante dal- il cinema Margherita è stato tra i primi,
la guardia forestale mentre toglieva gli nelle Marche, ad ospitare un cineforum
animali dai lacci. (nel 1966), offrendo al proprio pubbli-
L’uomo, che è stato denunciato, aveva co film d’autore. Nei suoi cinquant’an-
tappezzato una collina con centinaia e ni, oltre alle proiezioni, nelle sale del
centinaia lacciuole. cinema Margherita si sono susseguiti
Stradelli sapientemente creati tra le convegni, spettacoli teatrali, presenta-
piante di ginepro, erano il percorso zioni di libri e tanto altro.
che tordi, cesene e merli dovevano fa- Così, per festeggiare degnamente un
re per raccogliere le bacche lasciate co- traguardo tanto importante, lo scor-
me esca. so 5 novembre il circolo Maritain, che
Semi invitanti, che attiravano le bestio- gestisce il Margherita, ha fatto le co-
le fino all’imbocco del laccio, infilato in se in grande: in primis ha ospitato gli
un apposito bastoncino ancorato sal- intervenuti in una struttura del tutto
damente al suolo e opportunamente rinnovata, con pavimenti e poltronci-
mimetizzato con piccoli ramoscelli. ne nuovi. Poi, dopo la proiezione gra-
Una volta scoperto, il bracconiere ha tuita del film “Ricky” di Francois Ozon
ammesso la propria responsabilità, che ha inaugurato la stagione 2009-10
consegnando spontaneamente agli dei giovedì d’essai, ha offerto a tutti
agenti i lacci ancora da posizionare, vin brulè e castagne. Ospiti della serata
tordi, merli e cesene appena catturate. anche il sindaco Domenico D’Annibali,
Ma l’attività della Forestale di Comu- l’assessore alla cultura Luciano Bruni, il
nanza non si esaurisce qui. «Nei pros- parroco don Luigino.
simi giorni - spiega il sovrintendente Il 2009, per il Margherita, è stato un an-
Gianluca Baiocchi - intensificheremo i no importante, ricco di manifestazio-
controlli». ni e ospiti: ricordiamo la mostra “Gio-
richiedi la tua copia: vannino Guareschi: ritorno al Mondo
www.servizifas.it piccolo tra don Camillo e il Corrierino”,
le due serate de “Il canto della parola”,
editoria@servizifas.it Cossignano dedicate ai versi e alla musica di Piero
Tel. 0736.253297 Donato un defibrillatore Ciampi, di Sergio Endrigo e di Joan Ma-
alle associazioni sportive nuel Serrat e infine il Cinema sul mare
(in collaborazione con lo chalet La Si-
Il Comune di Cossignano, da novem- renella ).
bre, ha un defibrillatore a disposizione
delle associazioni sportive locali. Folignano
L’importante apparecchio medico, pro-
dotto dalla Medtronic, è stato conse- Tesoretto da 600mila euro
gnato, nel corso di un incontro a pa- a disposizione del Comune
lazzo San Filippo, dall’assessorato allo
Sport della Provincia, guidato da Filip- Seicentomila euro, in tempi di crisi co-
po Olivieri, direttamente al sindaco Ro- me questi un vero e proprio tesoretto,
berto De Angelis. sono la somma che l’Amministrazio-
«Da anni – ha detto il primo cittadino ne comunale di Folignano ha a dispo-
– lavoriamo sul binomio cultura sport, sizione per opere pubbliche e mutui
portando avanti, parallelamente, il di- da estinguere. Si tratta dell’avanzo di
scorso della prevenzione. bilancio relativo al 2008. L’ultima data
Per questo ringraziamo la Provincia per utile per rendere nota la destinazione
il defibrillatore e la società Medtronic definitiva del “tesoretto” era il 30 no-
per i corsi di formazione che si è offer- vembre.
ta di tenere per chi dovrà utilizzarlo». Si La parte corrente, cioè quella subito
tratta di un corso di sei ore, durante il utilizzabile, è pari a 480.000 euro, ma
quale verranno illustrate anche le pra- l’esecutivo sarebbe disposto a spen-
tiche per il primo soccorso. derne circa il 60%. In cima alla lista ci
RISTORANTI

MONTEMONACO (AP)
Tuccini Angelo
Cell.338.4292399 - 338.4695073 - Tel. 0736.856422
info@rifugio1540.com - www.rifugiosibilla1540.com

10|
Ultime notizie

sarebbero l’estinzione anticipata di un munale, solo due giardinieri ed una


mutuo con un Istituto di credito per un agronoma per 119 piante, tra cui 25
importo di 184.000 euro; la realizzazio- del Comune. Questo, senza contare le
ne del parcheggio di via Alessandria a piante che si trovano nei giardini priva-
Villa Pigna, il preliminare è già stato ap- ti sulle colline, le più colpite dalla ma-
provato dalla giunta, per un importo di lattia, anche a causa del ritardo con
quasi 100.000 euro; l’allargamento e la cui i privati si accorgono della presen-
sistemazione definitiva di via Sant’An- za del punteruolo. A tutto ciò vanno
tonio a Piane di Morro per una cifra in- aggiunti i tempi lunghi per l’avvio ai
torno ai 100.000 euro. trattamenti: il privato, infatti, è tenuto
a contattare il comune per chiedere la
Force disponibilità dei giardinieri comunali e
dell’esperta, per constatare lo stato ef-
Un premio all’ecologia fettivo della palma e lo stadio di avan-
con la bandiera verde zamento dell’infestazione. Procedura,
Cossignano
questa, tutto sommato breve. Il proble-
Bandiera verde al Comune di Force. Per ma, tuttavia, subentra nel momento in
il secondo anno, il Comune montano cui l’Assam deve rilasciare l’avvio per la
ha ricevuto l’importante riconoscimen- procedura di trattamento della palma
to che attesta l’impegno in ambito am- infetta, che deve avvenire previo av-
bientale intrapreso dall’Amministra- viso dei dipendenti comunali e l’anali-
zione guidata da Augusto Curti, alla si dei dati raccolti. Da qui, l’ordinanza
presenza dell’assessore all’Ambiente che obbliga i proprietari a provvedere,
della Provincia Andrea Maria Antoni- a proprie spese, alla cura: un iter lun-
ni che, nell’occasione, ha visitato il bor- go ben 60 giorni, due mesi, ad un costo
go commentando, con piacere, quan- di circa 270 euro se si aderisce al proto-
to fatto in questi anni per educare alle collo del Comune, a meno che non si
politiche di salvaguardia del territorio. scelga di affidarsi a ditte private: in tal
Una politica intrapresa partendo dal caso il prezzo aumenterebbe a dismi-
basso, dalla sensibilizzazione dei più sura. Una spesa che molti preferiscono
piccoli sui temi ambientali fin dai ban- non affrontare lasciando che la palma
CAPODANNO
chi di scuola. muoia senza però pensare alla possibi-
Al momento del conferimento della lità che si da all’insetto di prolificare ed
2010
significativa certificazione, nella sala intaccare nuove piante.
consigliare, erano presenti oltre al pri-
mo cittadino, alle scolaresche, prota- Maltignano
goniste del lavoro e ai genitori, anche Di Pietro: «Nessuno tocchi
il dirigente scolastico Luigi Bellesi, l’ex
dirigente Carla Santini e la coordinatri- i fondi per le associazioni»
ce del progetto Vincenzina Acciaroli. A
fine giornata, Antonini, in compagnia «La chiesa è inagibile: il Comune de-
del sindaco Curti e della presidente ve intervenire con le risorse necessarie
della Pro Loco Tiziana Fulvi, ha visita- per risolvere il problema, per finanzia-
to il ricco patrimonio artistico, vanto di re società sportive e associazioni cultu-
Force. rali c’è sempre tempo». Parole del ca- POLENTA
pogruppo di minoranza di Maltignano SU TAVOLA
Domenico Talamonti, a cui l’Ammini-
Grottammare
strazione replica secca: «Il Comune,
Il punteruolo rosso fa paura nel ’99, reperì, grazie ai finanziamenti
Almeno 119 palme malate per il terremoto, oltre 600 milioni di li-
re che servirono al recupero della chie-
Sono 119, a Grottammare, le palme af- sa in questione. Se ora il parroco avrà RAVIOLI
fette da punteruolo rosso. di nuovo bisogno dell’aiuto del Comu- TARTUFO
Il pericoloso coleottero parassita con- ne, siamo pronti a darlo, ma dietro sua E PORCINI
tinua a tenere in allarme tutta la Rivie- richiesta, non di Talamonti che, addirit-
ra, ma non mancano le polemiche da tura, chiede di stanziare i finanziamenti AGNELLO
parte della popolazione verso le “stra- per l’associazionismo allo scopo. In una
tegie” messe in campo dall’Ammini- realtà come quella di Maltignano, og-
strazione della Perla dell’Adriatico per gi più che mai, è necessario creare nuo- Via Roma,18 · Montemonaco (AP) ITALY
fronteggiare l’emergenza ambienta- ve forme di incontro e socializzazione: Tel. 0736.856127 - Fax 0736./855270
le: troppo pochi gli uomini messi a di- è fuori discussione, quindi, impiegare Cell. 338.1071778
sposizione dall’amministrazione co- quei fondi per altro». www.hotelmontiazzurri.com
info@hotelmontiazzurri.com
RISTORANTI

|11
Ultime notizie

Massignano Montalto e ha baciato sulla fronte una


Un Natale con i fiocchi casalinga, che, con un gratta e vinci da
20 euro, il “Magico Natale”, si è porta-
tra musica e rievocazioni ta a casa ben 500mila euro. Il colpaccio
è stato messo a segno al bar tabacche-
Non mancano, a Massignano, le iniziati- ria Pasqualini, di contrada Lago. In pae-
ve per passare un Natale con i fiocchi. Il se qualcuno si sa chi è la fortunata, ma
paese dei vasai, in vista delle imminenti l’omertà è massima: qualche invidia (e
feste, ha già stilato un ricco calendario anche qualche cattivo pensiero), si sa,
che prenderà il via nel primo week-end una vincita del genere la alimenta sem-
di dicembre con la Dezember Fest, al pre e così chi conosce la signora prefe-
campo polivalente, dove scorreranno risce tacere. Unica indiscrezione, pare
fiumi di birra in arrivo direttamente da che la donna, dopo aver appreso di tro-
Pfaffenhausen. Ma l’ingresso nel vero varsi tra le mani mezzo milione di eu-
clima natalizio ci sarà a partire dal 19 di- ro, mantenendo una compostezza in-
cembre, con l’inaugurazione della mo- vidiabile, ha offerto la colazione a tutti
stra “Viaggio nell’arte della terracotta”, gli avventori del bar. Poi se n’è andata a
visitabile fino al 6 gennaio al Museo dei godersi il suo magico momento.
Fischietti. La sera della Vigilia, poi, tutto
il paese tornerà indietro di oltre duemi-
la anni e, alle 23, si snoderà tra le vie del
centro storico il Presepe vivente, men- Montedinove
tre la tradizionale messa di mezzanot- Impianti fotovoltaici,
te sarà ospitata nella splendida cornice
della chiesa di San Giacomo Maggiore. scade a breve il bando
Ad ospitare il concerto di Natale, diret- Scade a mezzogiorno del 10 dicembre
to dal maestro Dante Milozzi, il giorno il termine per presentare domanda al
di Santo Stefano alle 21, sarà infine la Comune di Montedinove per accede-
chiesa di Santa Maria della Misericordia. re al bando pubblico per l’affidamento
in concessione del diritto di superficie
Monsampolo del Tronto su alcuni edifici e terreni di proprietà
del Comune per la progettazione, la
Corsi di ginnastica dolce realizzazione e la gestione di una re-
dedicati alla terza età te di impianti fotovoltaici nel territorio.
Gli interessati potranno scaricare tutta
A Monsampolo lo sport è davvero a la modulistica dal sito www.comune.
360°. Da metà ottobre va infatti avanti montedinove.ap.it (info: 0736/829410).
Montedinove
con successo il corso di ginnastica dolce
dedicato alla terza età. Gli appuntamen-
ti sono due: martedì dalle 9.30 alle 10.30 Montefiore dell’Aso
e il venerdì dalle 9 alle 10, al Palazzetto I fioretti di San Francesco
dello Sport. Il corso è tenuto da perso-
Il Giardino degli Ulivi nale qualificato e organizzato dalla Po- nella mostra di De Carolis
lisportiva Csi Stella con la collaborazio- “I fioretti di messer Francesco nella ter-
ne dell’Amministrazione Comunale. Per ra fermana e il Beato Matteo” è il titolo
tutti i partecipanti è stato messo a di- dell’iniziativa che, avviata a novembre,
sposizione un servizio di trasporto da e proseguirà fino al 6 gennaio, toccando,
per il Palazzetto con partenza da Piaz- tra l’altro anche Montefiore dell’Aso. E
za Bachelet (davanti al Bocciodromo proprio da Montefiore, e per la preci-
Comunale). Per informazioni è possibi- sione da una visita guidata tra gli affre-
F.ne Piagge, 333 - 63100 Ascoli Piceno le contattare direttamente il Palazzetto
Tel. 0736.252372 | Cell. 3282770718 schi del Maestro d’Offida nella chiesa
dello Sport allo 0735/01486 dal lunedì al al Santo poverello dedicata, con in-
venerdì dalle 18 alle 21, oppure l’Ufficio terventi di Walter Scotucci e di Paola
Anagrafe del Comune di Monsampolo, Pierangelini che ha illustrato il monu-
dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14. mento sepolcrale dei genitori del car-
dinal Partino, è partito l’omaggio al Pa-
Montalto delle Marche trono d’Italia, in contemporanea con
le iniziative collaterali avviate a Mon-
Gratta&Vinci "magico" terubbiano e Fermo. Nell’occasione, a
Vinti 500mila euro Montefiore è stata anche inaugurata
la mostra “Adolfo De Carolis e l’illustra-
La dea bendata ha fatto capolino a zione dei fioretti”, presentata da Ver-
AGRITURISMI

12|
Ultime notizie

miglio Ricci e dallo stesso Scotucci e, re, per divertire, per stare insieme, per
di seguito, si è tenuto il concerto d’or- crescere insomma! Ti chiediamo trop-
gano del maestro Alessandro Buffone, po? E’ troppo per dei bambini che vi-
presentato da Giovanni Martinelli. vono in montagna avere un tetro? No,
per noi non lo è, anzi, crediamo che sia
giusto ! Allora, cosa ne pensi, ce lo vuoi
Montegallo fare questo regalo?». Dopo tanti anni,
La sagra delle castagne speriamo adesso che, dalla sua casetta
al Polo Nord, Babbo Natale arrivi con la SALUMI • FORMAGGI
va in trasferta a Paganica sua slitta a Montemonaco per esaudire
questo sogno. FUNGHI • TARTUFO
La sagra delle castagne di Uscerno in
trasferta a Paganica. La tradizionale sa- Corso Cavour, 158 - FERMO
Tel. 338.4292399
gra delle castagne che ogni anno, da Monteprandone
ormai 15 lustri, si rinnova puntuale a Via Italia - MONTEMONACO
Uscerno di Montegallo ha allietato il "I Solisti Piceni" in scena Tel. 338.4695073
pomeriggio nella cittadina abruzzese, alla chiesa di San Niccolò www.bottegadellacuccagna.it
colpita dal sisma del sei aprile scorso. info@bottegadellacuccagna.it
Ad organizzarla il Comune di Monte- I “Solisti Piceni” in scena a Montepran-
gallo e l’Associazione sagra della casta- done. Si terrà il 27 dicembre alle 18 nel-
gna di Uscerno con la collaborazione la chiesa di San Niccolò nel centro sto-
della protezione civile della Pro Loco rico un concerto per soprano, coro ed
e dell’associazione culturale giovanile orchestra de “I Solisti Piceni”. Verran-
Mons Gallorum. A Paganica sono stati no eseguite musiche natalizie e com-
allestiti stand per gustare le castagne, posizioni di autori storici del Piceno.
accompagnati da intrattenimento mu- Il gruppo nasce dalla volontà di alcu-
sicale. La «castagnata in piazza» pa- ni musicisti di creare una realtà capace
trocinata dalla Comunità Montana del di promuovere l’immenso patrimonio
Tronto e dal Parco Nazionale dei Monti della musica colta, nella consapevolez-
Sibillini ha distribuito caldarroste e vi- za dell’importanza che essa rappresen-
no a tutti gli intervenuti. Un omaggio ta ai fini educativi e spirituali dell’uomo.
che Montegallo ha voluto offrire per Il coro è composto da affermati concer-
dimostrare vicinanza agli aquilani col- tisti locali, che vantano singolarmente
piti dal terremoto. un curriculum ricco di esperienze na-
zionali ed internazionali, con all’attivo
alcune migliaia di concerti. L’orchestra,
Montemonaco concepita come organismo “duttile”, è
Peranna a Babbo Natale: in grado di esibirsi in formazioni varia-
bili, dal solista sino all’orchestra da ca-
«Ci regali un teatro?» mera o sinfonica ed è inserita nell’am-
L’associazione culturale Peranna è una bito dell’Associazione Culturale “Suoni
realtà ormai consolidata a Montemo- dal Piceno”. Info: 3357636878
naco. Cultura, folklore, fantasia: tutto
questo ed altro ancora è Peranna, un Offida
progetto nato nel 1998 e che si arric-
chisce ogni anno di nuove esperienze Preparativi in corso
e nuova voglia di fare. Così, arrivati al per la "Farfalla d'Oro"
traguardo degli undici anni, ed in vista
del Natale, i ‘bambini’ dell’associazio- Torna ad Offida la rassegna canora de-
ne hanno rispolverato una vecchia let- dicata ai più piccoli più amata della
terina scritta a Babbo Natale nel 1978, provincia. Il Direttivo dell’Associazione
ma ancora valida, per chiedergli, come “Farfalla d’Oro” ha infatti predisposto
fanno tutti i bimbi, un regalo da trova- il programma per la XIX edizione del-
re sotto l’albero il 25 dicembre. Ma co- la nota rassegna omonima. La manife-
sa hanno chiesto? Un bel teatro nuovo, stazione è in programma per il prossi-
magari da realizzare nella chiesa di San mo 5 gennaio, come al solito al Teatro
Michele, perché come scrivevano nel- Serpente Aureo di Offida. Potranno
la letterina «quello che abbiamo ormai iscriversi bambini e bambine che non
cade a pezzi, ci piove dentro e nes- abbiano compiuto 11 anni di età, dan-
suno può entrarvi. Noi lo rivogliamo, do le proprie generalità ai numeri
nuovo lo vogliamo! Per farci cosa? Ma dell’associazione 0736 889815 (Sandro
per esprimere noi stessi, per impara- Simonetti) o all’Ufficio Socio cultura-
ALIMENTARI

|13
Ultime notizie

le del Comune e concordando la pro- Ouspensky; mentre il 27 febbraio sa-


va d’ammissione. Ai primi 10 bambini rà la volta di “Ricordi, sogni, riflessio-
selezionati sarà assegnata quindi una ni” di Jung. Il ciclo si chiude il 27 mar-
canzone da preparare per la serata fi- zo con un’opera a sorpresa. Gli incontri
nale della rassegna. In seno alla mani- si terranno tutti nella biblioteca “Al-
festazione culturale, torna poi l’invito do Gabrielli” con inizio alle 16. Duran-
alla solidarietà che da sempre accom- te le lezioni verranno sottolineati gli
pagna la “Farfalla d’Oro”: l’associazio- aspetti delle opere che favoriscono la
ne organizzatrice dell’evento, infatti, conoscenza di se stessi ed il viaggio
devolve gli utili della serata ad asso- interiore e al termine del ciclo sarà ri-
ciazioni che si occupano di problema- lasciato un attestato di frequenza. Info:
tiche legate all’infanzia. A vincerela 0735/917317 – 0735/917327, incontridi-
scorda edizione della “Farfalla d’Oro” è filosofia@alice.it per le iscrizioni.
Ripatransone
stata Annalisa Filiaci di Pagliare che ha
incantato pubblico e giuria con la can-
zone “L’aeroplano”. Ad accompagnare i Roccafluvione
piccoli cantanti con maestria e passio- La minoranza all'attacco:
ne, come ogni anno, saranno l’orche-
stra e il coro della “Farfalla d’Oro” diret- metano, rivedere le tariffe
ta dal maestro Ciro Ciabattoni. «Duemila e seicento euro, per l’allaccio
del metano, sono veramente troppi».
Lo aveva già detto ad agosto e lo ripe-
Palmiano te ancora oggi il capogruppo di mino-
L'appello del Comune: ranza Francesco Fabiani: la cifra richie-
sta dal Comune per le spese di allaccio
«Nessun segnale dalla Rai» alla rete del gas è eccessiva. «Ad ago-
Palmiano da anni non riceve il segna- sto – racconta Fabiani – abbiamo in-
le delle tre reti Rai. Da tempo l’Ammi- viato al sindaco una lettera dove chie-
nistrazione segnala il problema, ma devamo di rivedere le tariffe. Ad oggi,
senza risultati. Per anni è stato il comu- però, non abbiamo ricevuto alcuna ri-
ne ad occuparsi della manutenzione sposta, malgrado la questione sia an-
dell’impianto di ripetizione. Da quan- che stata sollevata in Consiglio comu-
do però il compito è stato affidato ad nale. E’ assurdo – continua – chiedere
altri, il segnale tv delle tre reti Rai nel- 2.600 euro quando ad Acquasanta, ad
le abitazioni di Palmiano non è più ar- esempio, per lo stesso servizio se ne
rivato. E questo malgrado le numerose chiedono 160». Il Comune, intanto, sta
segnalazioni presentate. Ciò che sor- proseguendo i lavori per la metanizza-
prende, di tutta la situazione, è che a zione di tutte le frazioni di Roccafluvio-
Castel San Pietro, frazione di Palmiano, ne: «Forse – conclude Fabiani – l’Ammi-
il segnale arriva e gli utenti possono nistrazione comunale ha fatto i conti
vedere i programmi Rai. Dopo l’enne- senza l’oste: non è detto che i cittadini
simo appello, gli abitanti di Palmiano abbiano a disposizione subito una cifra
sperano che qualcosa si muova, come tale e non è detto che tutti siano dispo-
sti a sborsarla».
per l’Adsl che per il paesino ancora è
una chimera: il servizio internet, qui, in-
fatti è obsoleto e penalizza fortemen-
te il paese e la sua economia. I cittadi- Rotella
ni quindi invitano Amministrazione ed Pd: Le aziende assumano
enti preposti ad intervenire, perché il
piccolo centro entri, a tutti gli effetti, chi abita nel territorio
nel XXI secolo. Aiutare i piccoli centri dell’entroterra
a sopravvivere favorendo l’assunzione
dei loro abitanti nelle aziende del ter-
Ripatransone
ritorio. E’ quanto emerso dall’incon-
Partiti gli incontri filosofici tro del Pd svoltosi a Rotella, durante il
con la Biglioteca di Babele quale è stato scelto anche il capogrup-
po consiliare del partito, Pompeo Val-
Sono ripartiti, a Ripatransone, gli in- lorani. Il documento programmatico
contri filosofici della “Biglioteca di Ba- approvato all’unanimità, come scrive il
bele”. Cinque le lezioni, a cura di Leo- coordinatore del Pd di Rotella Giovanni
nardo Vittorio Arena, docente di Storia Borraccini, «Non è, come si può crede-
della Filosofia contemporanea e Re- re, frutto di campanilismo, ma sempli-
ligioni e filosofie dell’Asia orientale cemente della forte volontà di valoriz-
all’Università di Urbino, che si svilup- zare e difendere un territorio che viene
peranno attraverso la lettura ed il com- lentamente e superficialmente priva-
mento di brani scelti di opere filosofi- to dei più elementari diritti civili (lavo-
che. Ad aprire il ciclo di incontri, il 28 ro, istruzione, assistenza medica, viabi-
novembre sono stati Nietzsche ed il lità). Il Pd, forza di maggioranza relativa
PER LA CASA

suo “Così parlò Zarathustra”. Questo a Rotella con oltre il 40% dei voti, au-
mese, invece, si parlerà di Daodejing spica la massima collaborazione tra
(28 dicembre). Il 30 gennaio argomen- amministrazione pubblica e attività
to della lezione saranno i “Frammen- private per attivare tutte quelle risorse
ti di un insegnamento sconosciuto” di (umane, tecnologiche, politiche) che

14|
Ultime notizie

possano favorire attività imprendito- feri industriali. Il legale rappresentante


riali sul territorio e che impegnino ma- della struttura è stato denunciato alla
nodopera locale». Procura della Repubblica di Ascoli per
detenzione di alimenti avariati, insudi-
ciati e non correttamente conservati.
San Benedetto del Tronto
Parcheggio sotterraneo Spinetoli
di fronte alla stazione Capre e daini dell'Oasi
La nuova convenzione con le Ferrovie finiscono... all'asta
che interesserà la stazione sambene- Il Comune mette all’asta… capre e dai-
dettese, prevede anche la realizzazio- ni. E’ vero che in tempo di crisi ognu-
ne di un parcheggio sotterraneo. no si arrangia come può, ma fa quan-
Infatti, oltre alla novità annunciata di to meno sorridere la notizia che arriva Spinetoli
un nuovo ingresso sul lato mare, che da Spinetoli dove il sindaco Canala ha
collegherà la stazione anche alla zo- messo in vendita un vitello, sette capre
na porto, è in progetto l’aggiunta di e ben diciotto daini, tutti nati, cresciu-
una importante struttura costituita da ti e pasciuti all’Oasi La Valle. La base
un parcheggio sotto il livello del man- d’asta, prevista per lo scorso 23 no-
to stradale che dovrebbe sorgere in via vembre, per l’intero “lotto” era di 2200
Gramsci, a ridosso del piazza della sta- euro. Una decisione che ha scatenato
zione. Una soluzione valida anche per anche qualche polemica in paese, da-
il problema della viabilità nell’area. to che gli animaletti, soprattutto idai-
Intanto partiranno presto i lavori per ni, sono tra i più ammirati del parco. Ma
aprire un accesso ad est della stazione tant’è. E visto il momento di crisi gene-
ferroviaria, precisamente su via Paolini.  rale, l’Amministrazione ha ben pensa-
In questi giorni si è svolto un incon- to di disfarsi delle “eccedenze animali”
tro nell’ufficio del sindaco Gaspari tra guadagnandoci qualcosa su. Non è da-
quest’ultimo, l’assessore ai Traspor- to sapere, per ora, di che morte mori-
ti Settimio Capriotti ed il direttore del ranno le povere bestiole finite all’asta,
compartimento anconetano dell’ente ma certo è che i proventi della vendita
ferroviario Luciano Frittelli. saranno incamerati nel capitolo di bi-
La convenzione una volta firmata rego- lancio afferente alla gestione e al fun-
lamenterà orari di accesso, competen- zionamento della stessa Oasi.
ze, apertura e chiusura dell’ingresso e
oltre a tutto questo l’esecuzione di pic-
coli lavori come l’abbattimento di un Venarotta
muro e l’installazione di un cancello, il
tutto atto a migliorare la viabilità citta- Campionati studenteschi:
dina, spesso congestionata. oro a Vincenzo Pedicelli
Il cuore della convenzione compren-
de l’intervento più impegnativo co- E’ di Venarotta l’unico oro regionale
me la realizzazione di un’autostazio- ai Campionati studenteschi di Ligna-
ne di interscambio ferro-gomma e di no Sabbiadoro. Si tratta di Vincenzo
un parcheggio sotterraneo al posto Pedicelli, studente dell’Istituto tecni-
dell’attuale parcheggio della stazione co agrario statale Celso Ulpiani, nato e
ferroviaria, in via Gramsci. cresciuto a Venarotta dove gioca nel-
la squadra di calcio locale nella catego-
ria allievi come attaccante. Ai campio-
Maxi operazione dei Nas: nati nazionali studenteschi, le Marche
sequestrato cibo avariato sono state rappresentate dalla squadra
maschile I.S. Corridoni Campana di Osi-
I carabinieri del Nas di Ancona hanno mo e femminile L.S. Galilei di Macerata
individuato a San Benedetto del Tron- vincitrici dei campionati regionali e da-
to un deposito alimentare ricavato in gli individualisti vincitori assoluti delle
due strutture, di cui una utilizzata an- varie specialità. La squadra femminile è
che come stamperia, non autorizza- arrivata nona assoluta mentre la squa-
ti e privi dei requisiti igienico sanitari e dra maschile è arrivata quarta. Il gio-
strutturali necessari a garantire la sicu- vane Vincenzo Pedicelli è stato l’unico
rezza dei prodotti stoccati. All’interno individualista a prendere la medaglia
sono state rinvenute oltre 15 tonnella- d’oro vincendo il titolo italiano di salto
te di formaggi, salumi, conserve, pro- in lungo nella categoria Special Olim-
dotti ittici e alimenti vari conservati in pic . Un prestigioso riconoscimento ed
promiscuità con macchinari e attrezza- una grande soddisfazione per il ragaz-
ture varia (tra cui un ciclomotore), co- zo venarottese , che lo premia dei tanti
sparsi di escrementi di topo, ragnate- sacrifici compiuti per arrivarci.
le e sporco di varia natura ed in buona
parte avariati, con muffe visibili e con-
fezioni il cui rigonfiamento denunciava
fenomeni di alterazione in atto. I pro-
dotti, destinati al commercio all’ingros-
so, ristoratori ed esercizi pubblici, sono
stati immediatamente sottoposti a se-
questro insieme a due impianti frigori-

|15
i grandi eventi nel Piceno
impresa edile
F.lli Marcozzi snc sagre, tradizione e cultura
Appignano del Tronto 26 dicembre (organo a canne - tromba)
13 dicembre Presepe vivente Chiesa Cappuccini
Tel. 0736.373269 Precessiò de
Force (AP) l’anne viecchie Cupra Marittima 17 dicembre | h 21.00
la tipica manifestazione dal 24 dicembre al 6 gennaio Cinema dello Spirito
appignanese che celebra le esequie da Natale all’Epifania e feriale proiezione del film
del defunto anno e festeggia la h 15/17 | festivo h 10/12 e h 15/19  Narciso Nero
nascita del nuovo Presepio poliscenico (GB 1946, col. 99’
di arte spagnola di Powell e Pressburger)
Ascoli Piceno “Paolo Fontana”. Enoteca Regionale
4 dicembre | h 21.30 Vecchio incasato 18 dicembre
Merry Christmas in Jazz Chiesa SS. Annunziata  Concerto del duo
Rossana Casale www.presepiocupra.com Carosi-Ficcadenti
Cotton Jazz Club (organo a canne - tromba)
c/o Auditorium Carisap Grottammare Chiesa Collegiata
8 dicembre | h 21.00
5 dicembre | h 23.00 Pensaci Giacomino! 19 dicembre | h 21.00
Kiss Machine Teatro delle Energie Favole… in musica
Kiss tribute band Quadretti Istituzione Musicale
Località Lu Battente, 13 dicembre | h 18.00 “G. Sieber”
C=Lounge disco pub Mare Dentro Teatro Serpente Aureo
Via dell’Aspo 1  Museo Illustrazione Comica
Inaugurazione 20 dicembre | 17.00
dal 6 all’8 dicembre Raccontami una storia
Mercatino dell’Antiquariato 27 dicembre | h 17.30 Stagione di teatro
Edizione anticipata O che bel castello per Ragazzi e famiglie
www.mercatinoascolipiceno.it Teatro delle Energie Babbo Natale e il mistero
della lista scomparsa
11 dicembre 2009 | h 21.00 Maltignano Compagnia la Mansarda
Max Paiella 26-27 dicembre e 3 gennaio Teatro Serpente Aureo
Palafolli h 17.00 in poi
2^ Edizione 24 dicembre | h 16-19.00
13 dicembre Presepe vivente Musiche Natalizie
dalle h10.00 alle h12.30 Pinetina di per le vie cittadine
dalle h15.00 alle h20.00 Caselle di Maltignano
Asta di solidarietà 25 dicembre | h 11.45
a cura della Provincia Massignano Concerto di Natale
di Ascoli Piceno 5-6 dicembre Corpo Bandistico
Sala del consiglio provinc. Dezemberfest Città di Offida
Piazza Simonetti, 36 Birra tedesca Teatro Serpente Aureo
Ascoli Piceno da Pfaffenhausen
27 dicembre | h 17.00
13 dicembre | h 18.00 dal 16 dicembre Proiezione film documentario
Donna al 6 gennaio La terra e la memoria
Il corpo delle donne Mostra Teatro Serpente Aureo
e il fascismo estetico Viaggio nell’arte
Sala dei Savi, Palazzo dei Cap. della Terracotta 30 dicembre | h 21.00
Ascoli Piceno Concerto del duo
24 dicenbre | h 23.00 Carosi-Ficcadenti
17-18 dicembre | h 20.30 Presepe Vivente (organo a canne - tromba)
La passione secondo e Santa Messa Chiesa di San Barnaba
Luca e Paolo Centro storico
Con Luca Bizzarri Chiesa S. Giacomo San Benedetto
e Paolo Kessisoglu. del Tronto
Regia di Giorgio Gallione 26 dicembre | h 20.00 1 dicembre | h 21.00
Teatro Ventidio Basso  Concerto di Natale Otello
diretto dal maestro di William Shakespeare.
21 dicembre | h 21.00 Dante Milozzi Traduzione Patrizia Cavalli.
Concerto gospel chiesa S.Maria della Natività Con Danilo Nigrelli
The Anthony Morgan’s Inspirational ed Arturo Cirillo.
Choir of Harlem Montefiore dell’Aso Regia di Arturo Cirillo
Teatro Ventidio Basso 6 dicembre Teatro Comunale Concordia 
Mercatino di Natale
Castorano Polo museale San Francesco  11 dicembre | h 21.15
Concorso Letterario di poesia Tel. 0734.938103  Serata per la legalità
Città di Castorano contro le mafie
5^ Edizione Monteprandone partecipano Pino Masciari,
27 dicembre | h 18.00 Salvatore Borsellino,
Colli del Tronto I Solisti Piceni Gioacchino Genchi,
fino al 31 marzo 2010 Chiesa di San Niccolò Valentina Culcasi
Dalla Carta alla Pietra Centro storico e Alessia Traversa
Terenzio Eusebi Auditorium Comunale 
e Giuliano Giuliani Offida
Orario: tutti i giorni su 10 dicembre | h 20.00 12 dicembre | h 21.15
appuntamento  La Cucina dello Spirito Sognando Broadway
Galleria d’Arte Villa Picena, cena con menù tipico e con la Feel Good Show
Via Salaria, Colli del Tronto birre trappiste Osteria Ophys Teatro San Filippo Neri 
Tel. 347.0679640 - 347.1724920
Comunanza 11 dicembre | h 18.30 www.teatrosanfilipponeri.com
8 dicembre Merletti di… vini!
Mercatino di Natale Cerimonia di consegna al Comune 20 dicembre | h 21.15
di Offida del marchio di qualità Come prima... più di prima
20 dicembre del Club dei “Borghi più Belli d’Italia” con la Compagnia Teatrale
Fiera di Natale Enoteca regionale Caleidoscopio
Teatro San Filippo Neri 
24 dicembre 12 dicembre | h 20.30 Tel. 347.0679640 - 347.1724920
Babbo Natale consegna Concerto del duo www.teatrosanfilipponeri.com
i doni ai bambini Carosi-Ficcadenti

UBALDI
PIERPAOLO
INSTALLAZIONE
E RIPARAZIONE
IMPRESE EDILI

RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTI | POSA IN OPERA PAVIMENTI


RIVESTIMENTI DI CUCINE E BAGNI IN MURATURA IMPIANTI IDRAULICI
OPERE MURARIE IN GENERE E SANITARI
Via Alessandria, 29 - 63040 Folignano (AP) C.da Montetorre, 17 - 63045 FORCE (AP)
Tel. e Fax 0736.493054 | Cell. 337.814863 Tel. 0736.373417 | Cell. 339.8187375

16|
Salute e Benessere
del Dott. Gualtiero Zega

Dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti


PREMIAMO
LA TUA FEDELTà
Il sapore dolce è legato a una serie un evento svantaggioso per chi, come
di sostanze sia naturali che artificia- i soggetti diabetici, ha difficoltà a uti- Facendo il colore ogni 30 giorni
li. Quelle naturali appartengono per lo lizzare il glucosio a livello cellulare. Tut- al 5° colore avrai un taglio moda
più alla categoria dei carboidrati sem- tavia anche nelle diete di soggetti dia- IN OMAGGIO!
plici o zuccheri (i carboidrati complessi, betici è possibile includere gli zucche-
come l’amido, di cui abbiamo già par- ri e i dolci, purché consumati in quanti- Al 10° colore
lato, sono privi di sapore dolce). Quelle tà controllate e nell’ambito di un pasto, avrai il TUO colore
artificiali (saccarina, aspartame) sono ossia accompagnati da altri alimenti e IN OMAGGIO!
rappresentate da molecole di diversa soprattutto da fibra alimentare che ne
natura chimica. Nell’alimentazione abi- rallentino l’assorbimento, evitando co-
tuale le fonti più importanti di zucche- sì la comparsa di picchi glicemici trop-
ri sono gli alimenti e le bevande dol- po elevati. Gli zuccheri semplici pos-
ci. Lo zucchero comune (saccarosio) sono essere consumati come fonti
si ricava per estrazione sia dalla bar- di energia per l’organismo, nei limi-
babietola che dalla canna da zucche- ti del 10-15% dell’apporto calorico
ro. È presente naturalmente nella frut- giornaliero (corrispondenti, per una
ta matura e nel miele. Il latte contiene dieta media di 2100 calorie, a 56-84
un altro zucchero, il lattosio. Il malto- grammi). Agli zuccheri sono state at-
sio è uno zucchero presente in piccole tribuite dirette responsabilità nel pro-
quantità nei cereali; si può inoltre for- vocare la carie dentaria. In realtà a
mare dall’amido per processi di idroli- determinare quest’ultima sarebbe-
si, fermentazione e digestione. Gli zuc- ro non solo le quantità, ma anche
cheri sono facilmente assorbiti e uti- le modalità di consumo. In sostanza,
lizzati, sia pure con diversa rapidità. Il il rischio di formazione di carie denta-
consumo di zuccheri, specialmente se rie è tanto più elevato quanto più fre-
assunti da soli, provoca quindi in tem- quentemente si consumano cibi con-
pi brevi un rapido innalzamento della tenenti zuccheri e quanto più a lungo
glicemia (ossia della concentrazio- questi rimangono in bocca prima di la-
ne di glucosio nel sangue) che tende varsi i denti. Fra gli alimenti dolci occor-
poi a ritornare al valore iniziale (curva re fare una distinzione. Alcuni (prodot-
glicemica) entro un periodo più o me- ti da forno) apportano insieme agli zuc-
no lungo. È questo “rialzo glicemico” il cheri anche carboidrati complessi (ami-
meccanismo che compensa la sensa- do) e altri nutrienti. Altri, invece, sono
zione di stanchezza fisica e mentale e costituiti prevalentemente da saccaro-
il senso di fame che si avvertono lonta- sio e/o da grassi (caramelle, barrette,
no dai pasti o in tutte quelle situazioni cioccolata, ecc.). Per appagare il deside-
in cui si ha una ipoglicemia o “calo de- rio del sapore dolce è preferibile perciò
gli zuccheri nel sangue”. Esso è però consumare i primi.

• Moderare il consumo di alimenti e bevande dolci nella giornata, per non superare la
quantità di zuccheri consentita.
• Tra i dolci preferire i prodotti da forno della tradizione italiana, che contengono me-
no grasso e zucchero e più amido, come ad esempio biscotti, torte non farcite, ecc.
• Utilizzare in quantità controllata i prodotti dolci da spalmare sul pane o sulle fette
biscottate (quali marmellate, confetture di frutta, miele e creme).
• Limitare il consumo di prodotti che contengono molto saccarosio (zucchero comu-
ne), e specialmente di quelli che si attaccano ai denti, come caramelle morbide, tor- Via Valtenna, 1 - 63020 Smerillo (FM)
roni, ecc. Lavarsi comunque i denti dopo il loro consumo. Tel. 0734.79290
SALUTE | BENESSERE

|21
|17
Speciale Premio Internazionale Ascoli Piceno

Premio Internazionale Ascoli Piceno


Il riconoscimento a Chiara Frugoni
Per il libro sulla Cappella degli Scrovegni
Giunge quest’anno alla XXI edizione il
“Premio Internazionale Ascoli Piceno.
Letteratura, saggistica spettacolo” orga-
nizzato dall’Istituto Superiore di Studi
Medievali “Cecco d’Ascoli”, con il signi-
ficativo supporto finanziario della Fon-
dazione di Ascoli Piceno e del Comu-
ne di Ascoli Piceno, e più recentemente
anche della Provincia e della Camera di
Commercio Industria Agricoltura e Arti-
gianato di Ascoli Piceno. L’ambito rico-
noscimento, assegnato in passato ad illu-
stri nomi del calibro di Jacques Le Goff,
Franco Battiato, Vittorio Gassman, Ce-
sare Segre e lo scorso anno, come molti
ricorderanno, Pupi Avati, andrà in que-
sta edizione 2009 alla medievista Chiara
Frugoni per il suo recente libro “L’affare
migliore di Enrico. Giotto e la cappella
degli Scrovegni” (Einaudi, 2008). Il Pre-
mio è strettamene connesso alle Giornate
di Studio (ideate ogni anno da uno spe-
cifico Comitato Scientifico/Giuria com-
posto da alcuni fra i più eminenti esper-
ti della medievistica nazionale e interna-
zionale) che si svolgeranno il 4 e 5 dicem-
bre a Palazzo dei Capitani e saranno in-
centrate quest’anno sul tema “Fama e pu-
blica vox nel Medioevo”. vatory de L’Aia) presenterà ufficialmente
Come si diventava famosi nel Basso Me- la trascrizione di un lacerto pergamena-
dioevo? E come si rovinava una reputa- ceo rinvenuto in una legatura di un vo-
zione? Quali meccanismi regolavano la lume notarile presso l’Archivio di Stato
circolazione di notizie e le loro fughe? E di Ascoli Piceno, contenente la notazio-
ancora: quale peso, sul piano culturale, ne di un brano di musica profana trecen-
giuridico o politico, era attribuito a voci, tesca, che sarà possibile ascoltare in pri-
giudizi ed opinioni che erano “sulla boc- ma mondiale in questa speciale occasio-
ca di tutti”? A questi e ad altri interroga- ne. Il 5 dicembre, alle ore 17.30 presso la
tivi cercheranno di dare risposta i quali- Sala della Ragione a Palazzo dei Capita-
ficati studiosi che da tutta Europa parte- ni, l’attore Luca Violini offrirà, invece,
ciperanno al convegno. una Lettura Teatrale del romanzo “L’Oro
Sarà una preziosa occasione di confron- di Gentile” di Luca Guazzati: la vita ri-
to per comprendere quali fossero le di- costruita e riletta del famoso artista fa-
namiche di quella che oggi chiamiamo brianese, protagonista della stagione pit-
“comunicazione” nel mondo dell’Europa torica del primo Quattrocento. Il Premio
medievale, in cui la fama, le voci e le dif- Internazionale Ascoli Piceno, ideato nel
famazioni – come accade del resto anche 1987 dall’illustre sindaco Gianni Forli-
nell’attuale era della globalizzazione, pur ni con la prestigiosa collaborazione del
con modalità e tecnologie diverse – svol- prof. Franco Cardini e di altri ragguarde-
gevano un ruolo fondamentale nel cam- voli esponenti del mondo della medievi-
po dell’arte e della cultura, ma anche del- stica e del giornalismo nazionale, costitu-
la politica e dell’economia. isce l’evento di maggior prestigio dell’Isti-
Faranno da cornice alle Giornate di Stu- tuto Superiore di Studi Medievali “Cec-
dio alcuni interessanti eventi collaterali. co d’Ascoli”. Riconosciuto dal 1995 tra
Giovedì 3 dicembre, alle ore 18.30 a Pa- gli Enti Culturali di rilevanza Regiona-
lazzo dei Capitani, in occasione dell'an- le, l’Istituto realizza iniziative e attività
teprima del "Premio Internazionale Asco- culturali e formative, anche di aggiorna-
li Piceno", Giorgio Albertazzi interprete- mento per docenti e dirigenti scolastici,
rà una serie di monologhi tratti da ope- riconosciute dal Ministero della Pubblica
AZIENDE VITIVINICOLE

re di Shakespeare sul tema della fama e Istruzione. Intensa è anche la sua attivi-
dell'infamia. tà editoriale, dedicata alla pubblicazione
Il 4 dicembre, alle ore 21.15, nella chiesa di ricerche storico-artistiche-documenta-
dei SS. Vincenzo ed Anastasio, si terrà il rie relative alla Città e al territorio, che
concerto di musica medievale dell’ensem- conta ormai ben cinque diverse collane.
ble “Ascoli Consort”.
Nel corso della serata il prof. Sasha Zam- Venerdì 4 esabato 5 dicembre 2009
ler-Carhart (docente di Musica Medievale Sala della Ragione
e Lingua Latina presso il Royal Conser- Palazzo dei Capitani

18|
Due passi a...

La magia del Natale rivive


nella tradizione del Presepe
Viaggio tra rievocazioni e mostre del Piceno
Acquaviva Picena
"La Via dei Presepi"

Acquasanta Terme
Presepe Artistico
Corso G. Schiavi

Appignano del Tronto


Presepe Artistico
Chiesa di San Giovanni Battista

Ascoli Piceno
Presepe Artistico
Parrocchia Sacro Cuore

Presepe Artistico
Parrocchia S.S Simone e Giuda
Monticelli

Presepe Artistico
Chiesa S.Pietro e Paolo

Presepe Artistico
Parroc. S. Giacomo della Marca
Via G. Verdi Palmiano
2° Mostra Presepi
Presepe Artistico Biblioteca Parrocchiale
Chiesa del S.S. Crocifisso
Apertura Quintodecimo
Presepi di un Paese da Presepio
Cupramarittima Rassegna di presepi artigianali
Presepe Poliscenico di Arte Spagnola
Chiesa S.S. Annunziata Ripatransone
nel Castello di Marano Presepe Artistico
Azienda Agricola Voltattorni
Grottammare Via S. Rustico
Presepe Artistico
Sotto Supermarket Sidis San Benedetto del Tronto
Via Valtesino, 100 Presepe Artistico
Via Cairoli
Presepe Artistico
Chiesa S. Agostino Presepe Artistico
Abbazia S. Benedetto Martire
Presepe Artistico
Parrocchia Madonna della Speranza Presepe Artistico
Strada Provinciale Val Tesino Parrocchia San Filippo Neri

Monteprandone Presepe Artistico


2° Mostra Concorso Presepi Artistici Via Laberinto
Palazzo Parissi - via Corso
L'Ass. Culturale Presepe Artistico
"Mons. Eugenio Massi" Cattedrale S.Maria della Marina
Piazza Nardone
1° Mostra Concorso Mini Presepi
riservata ai ragazzi Presepe Artistico
Sala San Leonardo Chiesa Madonna del Suffragio
L'Ass. Culturale Località Ponterotto
"Mons. Eugenio Massi"
AZIENDE VITIVINICOLE

Presepe Artistico PECORINO brut


Rassegna Presepi Artigianali Chiesa di San Pio X
Santuario della Madonna delle Grazie SPUMANTE di qualità
Lungo il percorso di Via Limbo Presepe Artistico Acquaviva Picena
Chiesa Sacramentini Punto Vendita: Via Roma, 40
Offida Cantina: Via San Francesco, 4
Presepe Artistico Presepe Artistico
Via dei Laureati - Porto D'Ascoli Tel. 0735.764416 - Fax 0735.769210
Santuario Beato Bernardo
Piazza Beato Bernardo Presso Bar Taverna info@vinicherri.it - www.vinicherri.it

|19
Arte e storia
di Marco De Angelis

Leggiamo nell’Esodo: «Non ti farai idolo più alcuna luce, e le luminarie del Nata-
né immagine alcuna di ciò che ciò che è lassù le che trasformano le nostre città in Luna
nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né Park sono piuttosto lo scimmiottamento
di ciò che è nelle acque sotto la terra» (Es.; 20, inconsapevole delle festività romane, la
4). Ci vuole un bel coraggio, allora, a fare riproposizione della pagana Festa del So-
il presepio. Se questo è un comandamen- le, in occasione della quale a Roma si ac-
to allora dobbiamo chiederci come mai cendevano fuochi e lucernari. Credeva-
abbiamo cominciato a trasgredirlo e in- mo che fosse Natale e invece abbiamo al-
fine ad ignorarlo, se è vero che tutta la lestito il set per un film sulla Roma impe-
storia dell’Occidente cristiano è un pro- riale; e noi, comparse inconsapevoli, tut-
fluvio di immagini, al punto che l’arte è ti in fila a comprare il Gesù bambino di
nata come rappresentazione del Sacro ed tendenza e la cometa semovente.
è morta quando il Sacro è stato dichia- Sulla scorta di due dei suoi predecessori,
rato morto. Avanziamo dunque, forse im- Paolo VI e Giovanni Paolo II, Benedet-
modestamente, la nostra ipotesi: Dio ave- to XVI ha invitato a Roma artisti da tut-
va previsto che a forza di produrre imma- to il mondo per discutere intorno a quel-
gini senza conoscerne il vero significato la che sembra una crisi profonda dell’Ar-
avremmo finito per idolatrare le immagi- te Sacra, un silenzio dell’Arte di fronte
ni dimenticandone irrimediabilmente il al Divino. Forse dovremmo ricominciare
significato. Un esempio? Il presepe, che dall’inizio, visto che tutta l’arte occiden-
da rammemorazione dell’Evento cardine tale è teologia in immagini, a comincia-
del Cristianesimo è diventato un mito ca- re dal presepe, icona visiva della Natività.
salingo tra usanza e malinteso.
Nel nostro lavoro partiremo dunque da
questa considerazione: tutti credono di sa-
pere che cosa sia Il Presepe; ne abbiamo vi-
sti di tutte le fogge e colori: presepi napo-
letani, presepi germanici, presepi viventi,
presepi autoctoni, presepi allogeni, prese-
pi mistici, presepi misti, presepi moder-
ni, presepi post-moderni, presepi futuri-
stici o addirittura fantascientifici. Farsi
un giro su internet non guasta; cliccan-
do a caso troviamo: “Natività in metallo
argentato con capanna in plexiglas”; “an-
gelo in piedi in legno; angelo in ginoc-
chio in legno; angelo in legno”; “cammel-
lo sdraiato in legno, elefante in piedi in
legno, pecore mangianti in legno”; e infi-
ne… il “Presepio Futuristico” realizzato uti-
lizzando tutto materiale di PC obsoleti;
Maria e Giuseppe sono 2 Hard Disk, i tre
Re Magi sono condensatori. Cliccare per
credere. E pensare che il libro dell’Eso-
do contiene un’interdizione chiara e in-
controvertibile: «Non ti farai un dio di me-
tallo fuso» (Es.; 34,13). Forse l’aveva previ-
sto, Dio, che qualcuno prima o poi avreb- In distribuzione da Dicembre 2009
V.le della Resistenza, 1 be sostituito il Bambino nella mangiato-
Roccafluvione (AP) ia con una pila ricaricabile. Quello che Titolo: Presepe Morente
Tel. e Fax 0736.365500
info@giorgiovillafoto.it forse non aveva previsto è che quella pila Autore: Marco De Angelis
www.giorgiovillafoto.it è irreparabilmente scarica, non alimenta Casa editrice: FAS Editore
STUDI FOTOGRAFICI

20|
TQ Shopping Angels
di Mr. TQ

Dono, presente, regalo, chiamatelo come Scegliamo oggetti cult, senza tempo, di
volete: è arrivato Natale e ci tocca pensa- brand affermate o assolute novità, senza
re a cosa regalare a chi. Qualunque sia la esagerare ovviamente, il regalo deve pia-
spesa, la parola d’ordine è: Gusto. Un do- cerci ma non è per noi. Scriviamo un bel
no in quanto tale non è richiesto, deve biglietto, facciamo un bel pacchetto ed il
essere una sorpresa. Onde evitare in tem- gioco è fatto. Per il resto la magia del Na-
pi di magra sprechi o appunto brutte sor- tale creerà l’atmosfera giusta.
prese, indichiamo quale potrebbe essere
la scelta giusta in base al budget di spesa. Auguri da Mr.TQ.

13 14

12

15

10

11

8
6
9

PUBBLICIZZA
IL TUO NEGOZIO
SU QUESTA PAGINA
tq@servizifas.it

in collaborazione con
2
4

1 3

1. CD Editors, singolo Papillon € 3,00 estratto da - In This Light 8. Mp3 walkman senza fili, Sony
and On This Evening 2009 9. Cintura elasticizzata in lana verde, Steve&co
2. Christmas Bauble Colour, Paul Smith Accessori 10. Cappello lana con bottone, Polo RL
3. Fazzoletto con Pin-up stampata, Paul Smith Accessori 11. Maglia in lana invernale per cani, Polo RL
4. Vassoio in ceramica, Seletti 12. Maglione di lana collo a v grigio, Gucci
Caffettiera in ceramica, Seletti 13. Vestaglia di raso e seta, La Perla
Bricco del latte 14,5 cm in ceramica, Seletti 14. Diario Panama con angoli e tappo penna in oro zecchino,
5. Candela profumata, Burberry Smythson
6. Borsone in pvc con colori a contrasto, Fred Perry 15. Lampada da tavolo in policarbonato h70cm, Kartell designer:
7. Bracciale in metallo, Marc by Marc Jacobs Ferruccio Laviani

|21
L’intervista
di Maurizio Vannicola

«La cucina come filosofia di vita»


Lo chef Carmine Calò si racconta
“L’alta cucina non è una cosa per i pavidi: sapore che si apre e diffonde in bocca
bisogna avere immaginazione, essere te- al momento dell’assaggio».
merari, tentare anche l’impossibile e non
permettere a nessuno di porvi dei limiti Com’è stata l’esperienza televisiva?
solo perché siete quello che siete, il vostro «Sono sempre belle esperienze quel-
unico limite sia il vostro cuore. Quello che le televisive, ti mettono in luce ed in vi-
dico sempre è vero: chiunque può cucina- sta. Sia La Prova del Cuoco che Il Gam-
re, ma solo gli intrepidi possono diventa- bero Rosso sono due esperienze mol-
re dei grandi.” (da Ratatouille) to interessanti per le quali tornerò pre-
sto a lavorare. Sono anche docente nel-
Abbiamo l’onore di avere tra i nostri la scuola de Il Gambero Rosso, un la-
intervistati lo chef Carmine Calò, del voro senza dubbio molto stimolante e
Caffè Meletti, chef italiano emergente gratificante».
2008.
Cosa ti ha spinto a trasferirti ad
A che età hai scoperto la passione Ascoli? «Il territorio: adoro la monta-
per la cucina? Hai dovuto studia- gna ma spesso non ti dà grandi spun-
re molto o è una dote innata? «Sono ti a livello professionale, per questo è
nato con la passione per la cucina. Già meglio la zona marittima. Qui abbiamo
all’età di sei anni mi dilettavo a sfornare tutto a due passi e quindi è un territo-
torte. Avrei voluto trasformare questa rio che per me è favorevole sotto mol-
mia passione in un lavoro, ma all’inizio ti aspetti. C’è una buona possibilità di
non ci ho creduto e mi sono diretto su crescita sotto il profilo enogastrono-
un’altra strada, diventando così un pe- mico, educando anche la clientela al-
rito elettronico. Il mio cuore mi diceva la giusta alimentazione. Andare al ri-
però che la mia strada era un’altra, non storante deve essere un momento spe-
ero soddisfatto di ciò che avevo e ho ciale, dove assaggiare pietanze non co-
quindi ripreso in mano la mia passione muni nelle nostre cucine o che comun-
e l’ho trasformata in quello che è oggi. que si preparano di rado. Mangiare de-
Quello che ho è frutto della mia fatica e ve essere un piacere e il cliente va an-
della mia intraprendenza». che educato da questo punto di vista».

Hai lavorato con chef famosi? «Sì, In finire, cosa ci consiglia per Natale?
anche se non sono state lunghe espe- Una crema catalana di carciofi e pomo-
rienze. Sono stato a Miramonti l’Altro a dori.
Concesio (BS) a fianco di Phelippe Levil-
lè, e al Joia (MI), l’unico ristorante vege- Ingredienti per 4 persone: 500 gr di carciofi puli-
ti, 2 uova, 250 gr di panna fresca, 50 gr di par-
tariano italiano con una stella Michelin. migiano grattugiato, 2 pomodori rossi maturi,
Il suo chef, Pietro Leemann, pratica una olio extra vergine di oliva, aceto di vino bian-
cucina sperimentale, di ricerca, ha stu- co, aglio, sale fino e grosso, pepe, zucchero.
diato in Giappone, India e Cina ripor- Procedura: Stufare i carciofi tagliati a listelli in
tando in Italia le tecniche di questi pa- un po' d'olio dove si è fatto soffriggere un po'
esi e applicandole alla cucina italiana». d'aglio, sfumare con un po' di aceto e com-
pletare la cottura. Frullare il composto con la
panna, aggiungete le uova, il parmigiano e
ASCOLI PICENO V.le M. Federici, 129 C’è qualcuno con cui ti piacereb- salate e pepate a piacimento. Versate il com-
Tel./Fax 0736.251071 be cucinare? «Uno è Massimo Bottu- posto in 4 ciotole da forno in porcellana e po-
ra dell’Osteria La Francescana (MO). Lui netele in una placca da forno riempita d'ac-
ha sviluppato le tecniche del grande qua. Cuocete in forno preriscaldato a 140° per
chef Ferran Adrià, esperto in gastrono- 50 minuti circa. Pulite i pomodori, togliete i
semi e tagliateli a listelli, metteteli poi a sof-
mia molecolare, una disciplina scientifi- friggere, a fuoco vivo e per poco tempo, in un
ca che studia le trasformazioni che av- po' d'olio dove si è fatto soffriggere un po'
vengono negli alimenti durante la lo- d'aglio, è importante che mantengano la lo-
ro preparazione. La sua specialità è il ro corposità, salate con sale grosso. Per de-
cappelletto in brodo, ma non è il clas- corare il piatto, cospargete la superficie della
crema di carciofi con un po' di zucchero e ca-
sico alimento che noi siamo abituati a ramellatelo con l'aiuto di una fiamma, adagia-
mangiare, il brodo non è all’esterno ma te al centro un po' di pomodori cotti in prece-
all’interno, un concentrato di gusto e denza e finite con un filo d'olio extravergine.
BAR | GELATERIE

22|
Spettacolo
di Nicoletta Tempera

"L'ultimo partigiano" tra noi


Bucci sulle strade della memoria
Tornare indietro lungo i sentieri della me- Invece, in questo momento è fondamen-
moria. Sentieri battuti di montagna, or- tale mantenere vivo nella memoria quel-
me nascoste sotto le foglie cadute in un lo che è stato».
autunno lontano, che parla di sangue, Il sacrificio di ragazzi come Serafino Cel-
adrenalina e coraggio. Nella mente offu- lini e Carlo Grifi, interpretati, nel corto, da
scata dallo scorrere inesorabile degli an- Stefano Artissunch e Luca …, viene rivis-
ni, tutto appare confuso. Immagini nitide suto nei dieci minuti di flash back di Buc-
di dolore, miste a sfocati ricordi, affiora- ci, uomo anomalo che vive ai margini del-
no nel racconto appassionato di un “Ul- la società perché lui, a differenza de-
timo partigiano”, ormai anziano ma osti- gli altri, quel passato non è riu-
natamente ancorato a quei giorni di ot- scito a scrollarselo di dosso.
tobre del ’43, quando qualcosa di troppo I luoghi scelti dal regista
grande da comprendere sconvolse la vi- per raccontare que-
ta di tanti ascolani, tanti italiani. Fatti con- sto pezzo di storia
dannati a rimanere sepolti sotto la polve- sono i borghi e le
re dei libri di storia perché la morte, pian colline del Pice-
piano, strappa via anche il ricordo di chi no: San Marco,
li ha vissuti. Quel ricordo impresso in una Acquasanta, Vil-
stanza che, in ogni angolo toccato dalla la Cicchi a Rosa-
luce, fa trasparire quel passato che non è ra, dove sono
passato mai, riaffiora nel film di Claudio state girate tut-
Sestili. Pochi minuti per ripercorrere atti- te le scene d’in-
mi che hanno cambiato la storia d’Italia, terno.
affidati alla maestria di un artista come
Flavio Bucci, l’”Ultimo partigiano”, che
trasmette a suo nipote (il piccolo Enrico
Sestili, figlio del regista, ndr) le emozioni
e le angosce di quell’apice di dolore e for-
za che furono gli ultimi giorni della guer-
ra di resistenza ad Ascoli. Il film dovrebbe es-
Colle San Marco è il palcoscenico dove sere pronto per la
si sviluppa questo dramma, che vede da prossima primave-
una parte i partigiani ascolani e dall’altra ra. Un progetto unico
i soldati tedeschi. «Sono due i motivi che nel suo genere, per-
mi hanno spinto ad intraprendere que- ché solo ai libri, an-
sta avventura assieme a Claudio Sestili cora, è stato affidato
– spiega Flavio Bucci –: da un lato la vo- il compito di traman-
glia di interpretare il ruolo di un vecchio dare questa memoria.
partigiano, una parte mai affrontata pri- Un progetto che, se
ma; dall’altro il piacere di aiutare un gio- fosse preso in conside-
vane e promettente regista come Sestili». razione da Comune e
Ed è proprio la memoria il fulcro dal qua- Provincia, potrebbe esse-
le si dipanano tutti i fili di questa storia: re anche uno strumento di
«Oggi la gente è più propensa a dimenti- promozione della cultura
care che a ricordare – prosegue l’attore –. storica del territorio.

MC Evolution
Innovazioni Tecnologiche Visure ipotecarie e catastali
Consulenza informatica, privacy e sicurezza Formazione e servizi amministrativi

Dott. Marco Carboni Via Aldo Moro, 56 • 63044 Comunanza (AP)


Via Calcara, 2 · Ortezzano (AP) · Cell. 339.2320434 Tel. 0736.844599 - 845894 • Fax 0736.843091 - 846191
Music-L
di Paolo Sciamanna

Ammetto di essere abbastanza suscettibi- dizi sulla morte del suo originale. Potete
le alle storie di morti apparenti, fantasmi vedere in giro in questa pagina la coper-
intesi come presenze disturbanti e miste- tina di “McCartney”, il primo album da
ri in generale. E quando il più grande mi- solista. “La vita è come una tazza piena
stero della storia della musica colpisce un di ciliege” recita un vecchio detto inglese.
gruppo che ormai era un sodalizio qua- Indovinate qual è la copertina in questio-
si ultraterreno allora, non so perché, mi ne tra quelle che vedete qui? Ecco i brivi-
vengono i brividi. Per placare le mie an- di di cui parlavo. “McCartney II”, secon-
goscie immotivate a riguardo, mi impon- do album solista. Il “II” sta per “secondo
go di pensare che questi quattro signo- album” o per... “Secondo Paul”? Non so-
ri, consci di essere ormai su una giostra lo. Potete trovare anche questa copertina
che gira sempre nel verso giusto ed esse- nella pagina, dove Faul sembra produr-
re stati operai di un lavoro musicalmente re due ombre. E per confermare questo
pionieristico, hanno preso la palla al bal- fattore di duplicità, nel retro dell’album
zo e deciso di sviluppare una trama fitta il viso di Faul è diviso, appunto, in due.
di sciarade ed indizi (falsi, assolutamen- Che burlone. Ed è proprio di goliardia
te falsi ok?) su un misterioso uomo che che voglio parlare, a proposito della co-
di nome fa (faceva?) Paul McCartney. Se pertina di “Paul Is Live”. Basterebbe già
avete letto l’articolo del numero scorso di leggere il titolo dell’album per capire di
Piceno 33, saprete ormai che non han- cosa voglio parlare. Sta di fatto che nel-
no fatto segreto sul tornado di umili in- la copertina del suddetto disco troviamo
chieste portate avanti dai fan ma soprat- la celeberrima Abbey Road, le mitologi-
tutto dai loro stessi indizi rilasciati qua e che strisce pedonali, il maggiolino, l’altra
là tra copertine, messaggi subliminali e macchina al lato etc... Quello che trovia-
quant’altro. La cosa che trovo grottesca, mo di diverso è che al posto dei quattro
vera o falsa che sia, è che Paul alla sua divi pop che camminano c’è solamente la
morte sia stato rimpiazzato da un sosia. figura di Paul che tiene in modo scanzo-
William Shepard, Billy Shears o Faul nato un cane al guinzaglio. E sul maggio-
(come usava chiamarlo John Lennon) lino cosa c’è scritto stavolta? “55 IS”. “Ha
era un uomo molto somigliante a Paul, 55 anni”. Ergo: “Insomma, sono vivo e
Batman e Robin dicono: e dopo le operazioni chirurgiche diven- vegeto, vi prendo tutti per il c**o visto
«Eccoli che arrivano!» ne quello che oggi tutti noi conosciamo che cammino sulla vostra stramaledetta
«Uno di loro è morto... Ma quale?» come Paul McCartney. Bene, morto un Abbey Road, con cane al seguito, tiè. Ah,
«L’indizio è sulla copertina dell’album!» Paul se ne fa un altro. Faul impara a suo- ho 55 anni, deficienti”. Mi chiedo: cos’è
nare il basso da mancino. Impone ai suoi questa? Voglia di fama? Di attenzioni? Di
capelli di tendere nel lato opposto al suo, soldi? Portare avanti una serie di self-tri-
per emulare il defunto. E, da buon dina- butes come questi è agghiacciante. E dire
sta Beatles-iano, comincia a seminare in- che cantavano “Love, love, love”.

24|
Astri nascenti
di Nicoletta Tempera

“Noi siamo un trio all’erta e pieni di te Ascoli Games di due anni fa, una co-
brio”… Vegani, meganoidi, demoni del- ver band di cartoni di Roma, i “Raggi Fo-
le tenebre attenti a voi: se l’immagina- tonici”.
rio collettivo infantile vi ha relegato in Così, visto che da tempo, insieme ad al-
un angolino, superati da Grandi Fratel- cuni amici, covavamo il desiderio di cre-
li e giocatori di carte magiche, c’è chi are un gruppo simile ci siamo proposti.
è pronto a riportarvi in scena da pro- Ed eccoci qua».
tagonisti. Non è stata solo la nostalgia I Fujiko hanno un ‘sottotitolo’, “An-
per quella dimensione ultraterrena che ni ’70-‘80”. Si tratta di una scelta solo
è l’infanzia a spingere dieci amici (an- anagrafica o c’è dell’altro?
che loro pieni di brio) a ‘tuffarsi’ in quel «Sono i cartoni della nostra infanzia, sia-
progetto ben riuscito che sono i “Fuji- mo tutti più o meno trentenni. Ma c’è
ko Mon Amour”. E’ la voglia di racconta- anche da soffermarsi sulla qualità di
re a chi non l’ha vissuto un mondo che questi pezzi, sui gruppi e gli artisti che
i bambini oggi non hanno più. Quel pe- li hanno realizzati».
riodo tra la fine degli anni ’70 e gli inizi Ares Tavolazzi non è, in effetti, Cristi-
degli anni ’80 in cui i cartoni erano dav- na D’Avena, che pure è presente nel
vero belli. E belli in tutto: dalle storie, vostro repertorio, con qualche pezzo
sangue, arena e sesso a go-go, alle sigle storico, come i Puffi. Qual è il vostro
(di apertura e di coda). Fatte da maestri modo di rapportarvi a ciò che ha fat-
come Vince Tempera e Ares Tavolazzi, to la storia della tv per ragazzi?
giusto per citare due nomi a caso. Bè, «Prima di tutto siamo molto pignoli,
quelle sigle del tempo d’oro che fu, or- precisi. Esigenti.
mai cimeli della tv vecchio stampo, rina- “Qualità” che nascono anche dall’espe-
scono per la gioia di quegli ex bambini rienza di alcuni componenti della band,
che, il pomeriggio, davanti a Bim Bum volti già noti del panorama musicale
Bam, con la Girella in mano, li guarda- contemporaneo ascolano. Cerchiamo
vano affascinati. Andrea Cittadini Belli- di fare tutto al meglio, miscelando tut-
ni (chitarra acustica), Giovanni Mariot- ti gli ‘ingredienti’ alla voglia di non cre-
ti (batteria), Giulio Petrucci e Paolo Piz- scere che ci contraddistingue, malgra-
zingrilli (chitarre), Claudio Carini (basso), do siamo già tutti ‘grandi’».
Marco Sabatini (tastiera), Roberto Mi- Ancora non avete inciso nulla, vi affi-
stichelli (arrangiamenti, voce e ‘carto- date al consolidato ‘live’. Ma per il fu-
on’ keyboard) e poi Silvia Palermi, Ter- turo cosa c’è in cantiere?
ry Cusanno e Francesco Curdi (voce), so- «Prima di tutto per Natale pensavamo
no l’anima dei Fujiko, nati in seno ad un di fare un demo, anche per gli amici che
progetto, l’Ascoli Games, di Peppe Mor- ci seguono nei concerti e vorrebbero
ganti. A raccontare di questa fortunata avere qualcosa di nostro. Poi c’è l’idea,
unione, a nome del gruppo, è Andrea su cui stiamo lavorando, di arricchire il Le foto di questa pagina sono di
www.fotoduo.it
Cittadini. repertorio che conta, attualmente, ven-
Come vi è venuta l’idea di ripropor- ticinque pezzi».
re le sigle dei cartoni animati giap- Una domanda interessata: Devilman
ponesi? dei Cavalieri del Re è contemplata
«Peppe Morganti (per gli amici ‘Peppe tra le nuove fatiche?
Matrix’) voleva chiamare, per il nascen- «C’è, c’è».
PER L’AUTO

|25
Dimensione Fumetto
di Andrea Gagliardi

Al momento in cui scrivo Astro Boy non sigliare a tutti La storia dei tre Adolf,
è ancora uscito nelle sale cinematogra- Buddha, La Fenice e Black Jack tutti
fiche nostrane: il film di David Bowers pubblicati in Italia dalla Hazard Edizio-
(Giù per il tubo) verrà infatti distribuito ni. Non pago di aver creato un nuovo
il 18 Dicembre pronto a scontrarsi nella linguaggio nel 1961 Tezuka si dà an-
gara al botteghino con i cinepanettoni che all’animazione fondando un suo
tradizionali di questo periodo. Speria- studio, la Mushi Production, dando vi-
mo bene. Per ora gli unici servizi televi- ta nel 1963 alla prima serie televisiva
sivi che ne hanno parlato si sono incen- animata giapponese in assoluto: Tetsu-
trati perlopiù sul doppiatore italiano wan Atom (guarda caso proprio Astro
di Astro: Silvio Muccino. Non vorrei to- Boy). Ispirandosi palesemente al Pinoc-
gliere un briciolo di riconoscimento al chio di Collodi (un “evviva” anche per
meno dannoso dei fratelli Muccino ma noi italiani dunque) Astro Boy raccon-
posso tranquillamente affermare che ta la storia di un bambino robot crea-
Astro Boy è sicuramente un personag- to dal professor Tenma con le sembian-
gio che vale di più di quanto illustrato ze del proprio figlio morto. A differenza
dal sempre poco pertinente Vincenzo degli altri robot però Astro è capace di
Mollica. Innanzitutto Tetsuwan Atom provare dei sentimenti. Tetsuwan Atom
(Atom dal pugno di ferro, nome origi- quindi, oltre ad essere un’ottima forma
nale giapponese di Astro Boy) è una di intrattenimento, diventa una profon-
delle primissime creature di Osamu Te- da, per quanto naif, riflessione sull’uma-
zuka meglio noto in patria come Man- nità stessa e sul significato della vita.
ga no Kamisama: il dio dei manga. Det- Detto questo mi pare abbastanza chia-
to questo avrete forse intuito che si ro quanto Astro Boy non sia soltanto “il
tratta del padre assoluto di quelli che i film doppiato da Muccino jr” ma qual-
più conoscono come i “cartoni giappo- cosa di più. Per quanto riguarda la ver-
nesi”. Nel 1946 infatti Tezuka ha dato vi- sione che andremo a vedere al cinema
ta al fumetto giapponese così come lo mi par di capire che riprenda l’episodio
conosciamo oggi. Introducendo il con- intitolato “il robot più forte del mondo”.
cetto di “Story Manga”, infatti, lo ha fat- Coincidenza vuole che proprio in que-
to evolvere da semplice striscia comica sto periodo venga pubblicata in Italia
di satira a vero e proprio mezzo narra- un’altra rivisitazione , stavolta a fumet-
tivo al pari di romanzi e film. La produ- ti, di quel piccolo capolavoro dell’Arte
zione fumettistica del dottore (laureato Sequenziale: “Pluto” di Naoki Urasawa.
in medicina) di Takarazuka è sterminata Consigliatissimo.
ed anche i suoi fan fanno fatica a ricor-
dare la totalità delle sue opere. Mi limi-
terò a ricordare Kimba il Leone Bianco
e La Principessa Zaffiro, oltre
ovviamente ad Atom, vi-
sta la loro popolarità in
Italia dovuta alla tra-
sposizione animata.
Mi permetto inoltre
di con-
CARTOLERIE | EDICOLE | FUMETTERIE

VIA CESARE BATTISTI, 18 - ASCOLI PICENO (DIETRO PIAZZA DEL POPOLO)


matrixmg@libero.it - TEL. 0736.254849

26|
La Vero di Ascoli
La vero di Ascoli è una stronza (quello che gli altri non dicono)

Poche cose prima


che l’anno finisca
Caro A******, classico sei bravo con le materie umanisti-
Coma va? Tutto bene con la S***? E il pupo? che allo scientifico coi numeri all’Itis vuoi fa-
Finalmente trovo il tempo e la voglia di scri- re il programmatore e così via. Il lavoro quin-
verti. Non sono molto in gamba a mantene- di, secondo me non è solo un modo per rac-
re i rapporti interpersonali, anzi direi che so- cattare soldi, perché se è il lavoro che ti pia-
no proprio una frana. O meglio più che al- ce e che volevi fare, attraverso il lavoro pas-
tro non ho mai molta voglia. Come ha det- sa quello che sei, il tuo essere è quindi estrin-
to C**** un po’ di tempo fa definendo la mia secato da ciò che compi durante la giorna-
vita, la mia quotidianità è “urgente”. E’ vero. ta. E tu mi dirai: eh si Vero bella lì, ma se non
Ma spesso il mio dire “ho da fare molte co- ho trovato nient’altro? Che il pupo cresceva
se non ho tempo” diventa anche una scu- nella pancia della mamma e bisognava pur
sa per le mie mancanze. In realtà nonostan- mantenere la famiglia? Bè ti dirò così: che
te io stia tutto il giorno impegnata tra stu- magari non è quel lavoro che estrinseca to-
dio lavoro sport pulizie di casa e altro, a vol- talmente il tuo Io, ma che comunque ti dà
te faccio tutte queste cose quasi controvo- modo di coltivare le tue passioni extra lavo-
glia. Si in realtà anche se non sembra sono rative, così se durante le otto ore al giorno
molto pigra. E dall’esterno non lo diresti mai, fai quello che devi fare, il tempo libero rie-
tu lo sai meglio di me. Ti scrivo adesso per- sci a dedicarlo a ciò che sei. Il lavoro comun-
ché il tempo è urgente e il Natale è alle por- que ti aiuta in questo. Ecco perché perder-
te. Io sono del parere che “l’anno nuovo co- lo è una tragedia doppia: economica e mo-
mincia a settembre”, perché a settembre ri- rale. Quando sono tornata quaggiù non cre-
comincia la scuola, a settembre si riprende il devo che nel giro di un anno avrei fatto così
ritmo lavorativo e tutto quanto. Ma è a Na- tante cose, credevo che la mia vita sarebbe
tale che si tirano le somme di tutto l’anno. stata monotona. Invece non è stato così, la
Partendo dall’università direi che poteva an- realtà mi ha dato moltissime opportunità. E
darmi meglio, ho fatto meno di quanto ho ora come ora molte persone contano su di
voluto sebbene quello che ho fatto è stato me e io di questo sono grata. Non ti nascon-
eccellente. Mi rendo conto che nella mia vi- do la mia stanchezza certe volte, anzi certe
ta lo studio è la parte più faticosa ed esalan- sere vorrei solo buttarmi sul letto e dormi-
te che ci sia. E’ come lo sport. Dopo la prima re per un mese ma poi? A che servirebbe?
volta che esci da un allenamento sei distrut- Non è la stanchezza della sera che qualifi-
to, poi piano piano non puoi più farne a me- ca la mia giornata, ma il risvegliarsi la matti-
no. Il punto è che nonostante la fatica ogni na dopo senza l’angoscia del presente e del
volta che apro un libro nuovo ogni volta che futuro, quella è la vera vittoria. Così quando
leggo qualcosa che non sapevo, mi incurio- magari arrivano nuove proposte certe vol-
sisco sempre più rispetto a ciò che mi circon- te la tentazione sarebbe di dire “oh no sono
da, da una parte è umiliante perché più stu- troppo stanca e ho già tanto da fare basta!”
di e più ti rendi conto che il sapere è una co- E invece no. Il punto è dire sempre sì. Di fron-
sa infinita, dall’altra parte il desiderio di ap- te alle cose che ti vengono proposte il pun-
profondire diventa sempre più forte, in defi- to è non tirarsi mai indietro, anche davanti a
nitiva scopro che per sapere almeno la me- quello che stanca e che ci snerva. Dire sì ad
tà di quello che mi piace dovrei prendermi 4 ogni singolo istante equivale a dire sì a tutta
lauree in materie umanistiche e una in medi- la vita, nel bene e nel male. Questo non vuol
cina. Il che considerata la mia lentezza è ab- dire che ogni cosa quest’anno mi sia anda-
bastanza improbabile. Per quanto il lavoro ta bene. Perché tu lo sai meglio di me, che ci
adesso va meglio. All’inizio mi faceva schi- sono state delle vere e proprie tragedie, così
fo non riuscivo a fare niente e mi sentivo im- grandi che ancora non riesco a comprende-
pedita, poi piano piano riesco, o almeno ci re il perché siano successe, ma spero di riu-
provo, a fare tutto quello che mi è chiesto. E scire a capirne il senso prima o poi, certa del
quindi più passa il tempo più mi rendo con- fatto che ogni cosa abbia un suo senso. E’ co-
to dell’importanza del lavoro. Capisco an- sì e tu lo sai meglio di me, che da un even-
che chi si sente venire meno quando si per- to furtuito e non programmato, hai avuto la
de il lavoro. Capisco che la prima preoccupa- svolta della tua vita. In definitiva, se c’è una
zione vada al lato economico specialmen- cosa che ho imparato da questi ultimi mesi,
te quando hai figli da mantenere; ma oltre e se c’è una certezza che mi accompagnerà
a quello se si ha un minimo di coscienza il nei prossimi, è che la vita, necessariamente,
problema diventa un altro. Il punto è che da ha un orizzonte positivo. Ti saluto qui, buon
quando sei un bamboccio di cinque anni Natale e spero di riuscire a vederti presto,
vieni mandato a scuola e quindi sei studen- Un abbraccio a te, mugliera e bambozzo
te. Poi al liceo, e in base alla scelta che fai rap-
presenti nel tuo piccolo qualcosa, tipo vai al *Vero*

|27
Sport | tempo libero

Sport invernali
«Lo sci non passa mai di moda»
parola del presidente Filippo Cherri
di Marco Corradi
VISITACI SU
Tempo di neve, tempo di sport invernali. Pi- praticare lo Sci d’erba: si tratta di una disci-
ceno33, in vista della ‘bella’ stagione per gli plina affine allo sci alpino che non necessita
amanti di sci, Snowboard e compagnia, ha però della neve, bensì di un particolare im-
intervistato Filippo Cherri, presidente del pianto di risalita da collocare su prati erbosi
comitato Umbro Marchigiano della Fisi (Fe- con pendenze adeguate».
Commenta le notizie del mese derazione Italiana Sport Invernali), per co- C’è qualche giovane di belle speranze in
e partecipa al sondaggio noscere nuove tendenze e problematiche zona?
del mondo che rappresenta. «Abbiamo belle squadre e ragazzi compe-
Dottor Cherri, anche il mondo degli titivi. Un nutrito gruppo di Sci Club con vi-
sport invernali va incontro alle mode. vai giovanili interessanti. Purtroppo però,
Quest’anno qual è lo sport più praticato manca la certezza di poter esercitare l’at-
nel settore? tività sportiva con continuità, in quanto le
«Più che mode e tendenze, le varie discipli- montagne del territorio marchigiano, han-
ne sono legate ognuna ad un target preciso no altitudini tali da non garantire un’inne-
d’età: la fascia d’età che va dai 20 ai 30 anni, vamento duraturo e costante. Quasi tutte
ad esempio, è più attratta dallo Snowboard le nostre stazioni invernali, sono prive de-
e da tutti quegli sport di nuova generazio- gli impianti di innevamento programma-
ne come lo skeleton (una specie di slittino to. Il risultato di queste carenze, oltre a non
a pancia in giù, ndr). Gli adulti, invece, pre- sviluppare un’adeguato flusso turistico, po-
feriscono praticare il classico sci alpino, che ne la Federazione Regionale nella condi-
non passa mai di moda Ci sono poi delle re- zione di non poter raggiungere quei livel-
altà territoriali, in particolare del Nord Italia, li qualitativi che caratterizzano le squadre
in cui discipline come lo skeleton (una spe- del nord Italia, dove ci sono molte più piste
cie di slittino a pancia in giù, ndr),lo Slittino, e la neve è presente in un periodo dell’an-
il Salto, il Biathlon, il Bob ed altro, pur rap- no più lungo. Ciò nonostante, come Fede-
presentando delle attività di nicchia, espri- razione Regionale, lavoriamo moltissimo
mono valori internazionali molto elevati.». per far avvicinare i ragazzi agli sport inver-
Qual è invece, secondo lei, lo sport più nali e siamo soddisfatti da questo punto di
particolare che si pratica sulle nostre vista perché malgrado il calo registrato ne-
montagne? gli ultimi anni dagli altri Comitati Regionali
N.B. (se per nostre montagne, si intende ita- (con picchi del 40%), noi manteniamo pres-
liane, l’articolo è il seguente, diversamente se soché costante il numero dei nostri iscritti».
si intende quelle Marchigiane, lasciare solo la La crisi che sta attraversando il Piceno,
nota sullo Sci d’Erba) quindi, non ha toccato anche il settore
«Forse lo Skeleton, già descritto. L’atleta as- dello sport invernale.
sume una posizione prona con la testa in «Quando c’è crisi i primi tagli li subiscono i
avanti. Tale postura caratteristica, differen- beni voluttuari. Tuttavia, questo tipo di di-
SEDI OPERATIVE:
Offida (AP) - Monte S. Giusto (MC) - Giulianova (TE) zia lo Skeleton dallo slittino, dove gli atle- scipline che solitamente sono appannag-
Palestra Phisiko, Via Dell’artigianato - Ascoli Piceno
Tel. 339.4868987 Roxana - 338.8254270 Adan
ti si sdraiano sulla schiena con la testa die- gio soprattutto di una ‘clientela’ piuttosto
rodolfo@tangorodolfo.com - info@melodiemanialatina.com tro e i piedi in avanti. Specialità, come slitti- abbiente, è riuscito a mantenersi vivo sen-
Associazione Sportiva Dilettantisca Melodie Mania Latina
Offida AP no e affini non trovano praticabilità nei no- za risentire troppo del momento economi-
stri territori appenninici a causa della man- co tanto teso».
canza di piste artificiali di ghiaccio, molto Per chi fosse interessato ad approfondire i
più consone ad altitudini più elevate. Tutta- programmi della Fisi può trovare tutte le in-
via nel passato, ad Ascoli, grazie al maestro formazioni relative al territorio umbro mar-
di Sci Mimmo Bucci andava molto di moda chigiano al sito www.fisicum.org.
PALESTRE | TEMPO LIBERO

Fas s.r.l. | V.le Marcello Federici, 143 | 63100 (AP) | Tel. +39.0736.253297 | www.servizifas.it | editoria@servizifas.it

28|
Sport | tempo libero

Minibike Motard
Due ruote, una passione:
Alceste Pallota, il campione di Force
di Giuseppe Capasso

FORCE - Force, seppure nel suo piccolo, può


vantare il suo campione di “Pitbike” ovvero
di “Minibike Motard” che va per la maggiore
in tutte le Marche. Si tratta di Alceste Pallot-
ta, 27 anni, campione di “Minibike Motard”.
Il centauro forcese, ha nel suo Dna la Mo-
to. Ha cominciato a gareggiare a 16 anni ed
oggi, nella sua categoria, è già un campio-
ne affermato. Nel suo palmares vanta non
pochi meriti in gare che contano. Nove an-
ni di campionati cross coronati da successi ai
campionati regionali.
Quarto posto, per due volte, ai campionati
italiani di cross nonché partecipazione agli pione. «Il mio intento per il 2010? – dice Pal-
assoluti d’Italia. lotta – ripetermi come per il 2009 che mi ha
Nella cronologia di quelle che sono state le riservato grosse soddisfazioni e partecipare
sue performance più recenti, ne annoveria- al Campionato Europeo Uem. La soluzione a
mo alcune. Nel 2007 vince il Campionato Ita- Vorrei fare il nome di un altro futuro campio- tutti i tuoi Prestiti!
liano Minibike Motard categoria Open. A se- ne forcese di Pitbike: Vincenzo Testa, che fa
guire, nel 2008, vive il suo momento di gloria parte dello stesso mio  team Ax Racing Te- prestito
Con Prestito Personale
all’estero. Partecipa a due prove del campio- am, al quale auguro un grosso in bocca a lu-
nato europeo vincendo in terra Slovacca (31 po». E ringrazia gli sponsor che danno a que- quinto
maggio 2008). In Italia ha intanto ottenuto il sti giovani l’opportunità di praticare il Pitbi- Con Cessione del Quinto dello
secondo posto al Campionato Italiano Mini- ke. «Senza di loro non potremmo praticare Stipendio o della Pensione
bike Motard categoria Open. Un vero cam- questo sport». mutuo
Con mutuo di consolidamento
Via S. Antonio, 224 - PETRITOLI (AP) - Tel. 0734.658445
www.zumass.com - zumass@libero.it

Ascoli Piceno Venarotta


Via Urbino, 8 Piazza Gaetano Spalvieri
Tel. 0736.341888 • Fax 0736.341234 Tel. 0736.365491 • Fax 0736.367154

Porto D’Ascoli agenzia007@nuovatirrena.net


Via dei Mille, 57 apassicurasbt@alice.it
Tel. 0735.757013 • Fax 0735.651091 apassicuranovit@alice.it

Sentitevi protetti. Oggi con Groupama Assicurazioni avete 1000 agenti al vostro fian-
co e la validità di un grande gruppo europeo.

Groupama è tranquillità.
FINANZA | ASSICURAZIONI

|29
dai più Senso
al tuo Natale!
Tutti sanno com’è fatto un presepe;
Quasi tutti hanno costruito un presepe;
Pochi sapevano ciò che facevano
quando lo facevano;
Solo Dio sa che cosa lo abbiamo fatto
diventare facendolo, o non facendolo più,
oggi.
Prezzo: 12,00 €
Autore: Marco De Angelis
Disponibile da DICEMBRE 2009

richiedi la tua copia: www.servizifas.it


editoria@servizifas.it · Tel. 0736.253297

In alto da sinistra: Antonio Pallotta, Emiliano Fraticelli, Tommaso Annibali (Mr TQ), Andrea Izzi, Giulio Cicconi, Nicoletta
Tempera (Direttrice), Marco Corradi, Enrico Cherri Lepri, Paolo Sciamanna (Music-L), Giuseppe Capasso (sport), Silvia
Forcina (cultura e tempo libero), Sabrina Capponi (Dimensione Fumetto), Mario Pasqualini (Dimensione Fumetto), Andrea
Gagliardi (Dimensione Fumetto).
In basso da sinistra: Rossano Taddei, Andrea Coccia, Daniele Rubatti (cultura e tempo libero), Laura Castelli (arte e storia),
Maurizio Vannicola, Valerio Carradori (cultura e tempo libero), Veronica Antonucci (La Vero di Ascoli).