Sei sulla pagina 1di 47

RASSEGNA STAMPA

Agosto 2014
Massimo Caputi / PRELIOS SGR
PAOLO SCORDINO DI PRELIOS SGR SI CONFRONTA CON LE
IDEE PER ACCELLERARE LA RIPRESA DEI FONDI
IMMOBILIARI
RICETTE PER LA RIPRESA
di Teresa Campo
Un quadro abbastanza desolante quello che emerge dalla tornata di semestrali dei
fondi immobiliari quotati: performance negative, pochi i dividendi e altrettanto
scarsi i rimborsi anticipati, e tutto questo mentre lo sconto tra quotazioni di
borsa e Nav sempre alle stelle. Insomma, nonostante gli accenni di
miglioramento intravisti nel !"#, il quadro odierno indica che il settore resta
a met$ del guado e che le rive della ripresa, complice uno scenario
macroeconomico poco confortante, appaiono parecchio lontane. %In realt$ per il
settore immobiliare nel suo complesso un leggero miglioramento c& stato, spiega
'uca (ondi, direttore generale di Nomisma, %nel senso che indubbiamente c& un
po& pi) di vivacit$ sul fronte delle transazioni e si assiste a qualche
incursione degli investitori esteri. Il problema pi) grande per* quello dei
prezzi degli immobili in portafoglio ai fondi, e le mediocri pagelle semestrali
stanno a indicare proprio questo. In altre parole, le continue revisioni al
ribasso dei Net asset value dei singoli fondi e l&ampio sconto tra quotazioni di
borsa e Nav segnalano che, nonostante le molte svalutazioni effettuate, il
mercato ritiene che gli asset in portafoglio siano ancora sopravvalutati, sia in
termini di prezzo sia di canoni potenziali ricavabili dall&affitto. + i fatti
sembrano dare ragione al mercato: non a caso quel poco che i fondi riescono a
vendere, passa di mano a prezzi decisamente pi) bassi rispetto ai valori teorici
indicati in bilancio,. (el resto in un mercato asfittico e con prezzi ancora
calanti, per tutte le tipologie immobiliari ma soprattutto per gli uffici, non
potrebbe essere diversamente, specie che gli acquirenti hanno tutti un approccio
opportunistico. I fondi italiani inoltre sono assai poco diversificati verso i
mercati esteri, che oggi invece attraversano una fase congiunturale migliore.
Non a caso uno dei pochi fondi immobiliari con performance positive -mundi .e
+uropa. /a a schiacciare il comparto come noto contribuisce anche il rapido
avvicinarsi delle date di scadenza dei singoli fondi, termine entro cui dovranno
dismettere tutti i beni in portafoglio e rimborsare i quotisti. Tutti in realt$
hanno gi$ provveduto a chiedere proroga e periodo di grazia, ma per molti la
scadenza resta imminente o comunque prossima. In arrivo, insieme al decreto
competitivit$, dovrebbe comunque essere la misura che concede a tutto il
comparto una proroga di due anni, provvedimento certo non risolutivo alla luce
del prolungarsi della crisi e della quantit$ di immobili pronti ad arrivare sul
mercato, dismissioni pubbliche in primis, ma che rappresenterebbe comunque una
boccata d&ossigeno per il comparto. 0i) volte annunciato, nei giorni scorsi
stato fmalmente approvato, per cui entro il 1 agosto dovrebbe diventare legge.
Nel frattempo per* c& chi ha gi$ provveduto a soluzioni alternative, per
esempio 0relios con il fondo 2linda che, proprio in vista dell&inappellabile
scadenza a fine anno 3il fondo era gi$ in periodo di grazia, ovvero non poteva
chiedere ulteriori rinvii, e non era sicuro arrivasse quello concesso dal
governo4 ha ceduto il portafoglio di immobili commerciali ad -5a. 'o sconto
stato significativo, intorno al 67#!8 rispetto alla valutazione in bilancio,
%ma in fondo giustificato, spiega 0aolo 9cordino, amministratore delegato di
0relios sgr, %non tanto per la qualit$ degli immobili, sempre valida, quanto
perch: alcuni inquilini degli spazi commerciali erano diventati incerti, come la
francese Conforama che a breve potrebbe uscire dall&Italia, mentre altri spazi
erano occupati da cinema multiple5, in questo momento non i prediletti dalla
domanda. '&offerta quindi arrivata a proposito, e anzi abbiamo goduto anche
del momento attualmente favorevole per gli immobili commerciali,. ;erso la
stessa strada della dismissione in blocco si stanno incamminando altri fondi in
scadenza, come -tlantic <erenice di Idea =imit che si prepara a cedere un
pacchetto di > immobili a Cerberus per "1# milioni: anche in questo caso il
prezzo inferiore alla valutazione in bilancio ??? 3">, milioni4 a causa in
particolare di due immobili sfitti, uno ad -grate <rianza e l&altro ad -ssago.
(iversa invece la strada che 0relios prefigura per Tecla: %in questo caso il
flottante solo del "!8, quindi si pu* pensare a rilevare le quote degli
azionisti a un valore non penalizzante, forse addirittura il Nav, per procedere
poi a una cessione di quote a terzi,, continua 9cordino, %una soluzione che
pensiamo di seguire anche alla luce dei due anni di proroga, anche se in questo
caso non necessariamente entro il !"1, mentre 2linda verr$ chiuso. 0er il
futuro comunque stiamo gi$ guardando a nuovi investimenti, in particolare
all&estero, dove stiamo pensando di operare attraverso un fondo di fondi,.
I' .+902N92 (+''+ 9+/+9T.-'I (+I =2N(I 3I4 0roroghe deliberate senza
considerare periodo di grazia di # anni. 34 Considerando I periodo di grazia rI
# anni. 3#4 'a data @vdicata fa riferimento al <usiness 0lan come riportato nel
rendiconto del #!A!>A!" 314B fondo Immobiliare (inamico quotato a partire da
maggio !"".6 I fondo /ediolanum .+ guatata a partire da ottobre !". 3>4
0erformance calcolata secondo metodo (ies 3C4 N fondo 9ocrate quotato a
partire da febbraio !"1. 3D4 - partite dal " =ebbraio !"# Castello 9E.
subentrata a ..++= =ondimmobiliari 9E.. 3F4 I fondi <N' 0arlfobo Immobiiare e
Immobaum !!". d&interno dei resoconti intermedi di gestione D" #""!#A!"1.
hanno deliberato un rimborso rispettivamente pari a 1!+e C6f per quota con data
di stacco entro fine maggio =onte: Nomisma E.-= E- ".f i" '-N2i N-NI- .I/<2.9I +
(I;I(+N(I (+' !"1 3"4 0roroghe deliberate senza considerare d periodo di grazia
di # anni. 34 Considerando d periodo di grazia di # anni. 3#4 'a data indicata
fa riferimento al <usiness 0lan come riportato nel rendiconto del #!A!>A!".
314 fondo Immobiliare (inamico quotato a partire da maggio !"". 364 U fondo
/ediolanum .+ quotato a partire da ottobre !". 3>4 0erformance calcolata
secondo d metodo (ietz. 3C4"" fondo 9ocrate quotato a partire da febbraio
!"1. 3D4 - partire dal " =ebbraio !"# Castello 9E. subentrata a ..++=
=ondimmobiliari 9E.. 3F4" fondi <N' 0ortfolio Immobiliare e Immobilium !!",
all&interno dei resoconti intermedi di gestione al #"A!#A!"1, hanno deliberato
un rimborso rispettivamente pari a 1!+ e C6+ per quota con data di stacco entro
fine maggio
'- 0.+'I29 EUI(-T- (- C-0UTI =- -CC2.(I C2N I'
C2'2992 -/+.IC-N2 =2.T.+99 0+. C.+(IT 9+.;ICINE +
9E. G
Corriere della 9era 7 =abio 9avelli 7 "!A!DA!"1 pg. 6 ed. Nazionale
Fortress, un miliardo sulle sofferenze delle
banche

Finanza Il gruppo americano controlla Italon!iario" #ociet$ !i ge#tione !i
cre!iti incagliati% Il ruolo !ell&am'a#ciatore Ca#tellaneta
L&in(e#timento !el on!o )#a in (i#ta !egli #tre## te#t !ella Bce% Il !o##ier
)ccm'
/I'-N2 7 Un miliardo di euro sull&Italia. Investendo sui crediti in sofferenza
delle banche che 7 complice la Erande Crisi 7 avrebbero toccato i ">> miliardi
3fonte -bi4. Il rinnovato interesse nei confronti del nostro 0aese 7 segnalato
anche dai recenti investimenti sino7americani nel capitale delle blue chip
quotate a 0iazza -ffari 7 si esprime stavolta sotto forma di equitH per
alleggerire le posizioni degli istituti di credito in vista degli stress test
della <ce previsti per ottobre. I la strategia del fondo Usa =ortress, quotato a
Jall 9treet, che ha deciso di scommettere sul ricco piatto di prestiti non
performanti 3non performing loans4, cio fidi per i quali i debitori 3le
imprese4 non riescono pi) a rimborsare i creditori 3le banche4. (ice Eiovanni
Castellaneta, senior advisor di =ortress e presidente di Italfondiario 3societ$
specializzata nella gestione dei crediti incagliati controllata dal fondo Usa e
partecipata da Intesa 9anpaolo4 che l&obiettivo di remunerare gli
investimenti, esigenza conciliabile con quella del sistema70aese che ha
necessit$ di liberare risorse e capitali per le imprese. 0rova ulteriore sarebbe
il recente accordo firmato da Italfondiario con <nl7<np 0aribas per la gestione
di alcuni portafogli di%sofferenze, per un valore di D!! milioni di euro, dopo
le collaborazioni con Cr:dit -gricole, <bva, (eutsche <anK e la 0opolare
dell&+milia .omagna. - ben vedere la partita pi) importante per* quella
riguardante Uccmb di Unicredit che avrebbe in pancia circa una trentina di
miliardi di incagli. Lui =ortress ha recapitato un&offerta in consorzio con
0relios mettendo sul piatto l&equitH 3alla societ$ guidata da /assimo Caputi
spetterebbero gli oneri gestionali4. In caso di affermazione sulle altre due
proposte sul tavolo 3una di Eoldman 9achs con (eutsche <anK, l&altra proveniente
da una cordata formata dal gruppo Cerved e i fondi Cvc e Cerberus4 =ortress e
0relios integrerebbero le loro rispettive societ$ di gestione del risparmio
3quella del fondo Usa presenta tra gli azionisti proprio Unicredit attraverso la
controllata 0ioneer4 e di servizi. Nascerebbe un colosso nella gestione degli
incagli di piccola entit$ mentre le banche, pur contabilizzando a bilancio le
perdite, avrebbero fatto finalmente pulizia delle %sofferenze,. -ttenuando le
restrizioni sul credito ai 0iccoli.
FORTRESS IN*ESTE )N MILIARDO PER NPL BANCARI E
PROSEG)E LA TRATTATI*A PER L+INTEGRA,IONE CON LA
PRELIOS DI CAP)TI
Fortress, un miliardo sulle sofferenze delle
banche
/I'-N2 7 Un miliardo di euro sullMItalia. Investendo sui crediti in sofferenza
delle banche che 7 complice la Erande Crisi 7 avrebbero toccato i ">> miliardi
3fonte -bi4. Il rinnovato interesse nei confronti del nostro 0aese 7 segnalato
anche dai recenti investimenti sino7americani nel capitale delle blue chip
quotate a 0iazza -ffari 7 si esprime stavolta sotto forma di equitH per
alleggerire le posizioni degli istituti di credito in vista degli stress test
della <ce previsti per ottobre. I la strategia del fondo Usa =ortress, quotato a
Jall 9treet, che ha deciso di scommettere sul ricco piatto di prestiti non
performanti 3non performing loans4, cio fidi per i quali i debitori 3le
imprese4 non riescono pi) a rimborsare i creditori 3le banche4. (ice Eiovanni
Castellaneta, senior advisor di =ortress e presidente di Italfondiario 3societ$
specializzata nella gestione dei crediti incagliati controllata dal fondo Usa e
partecipata da Intesa 9anpaolo4 che lMobiettivo di remunerare gli
investimenti, esigenza conciliabile con quella del sistema70aese che ha
necessit$ di liberare risorse e capitali per le imprese. 0rova ulteriore sarebbe
il recente accordo firmato da Italfondiario con <nl7<np 0aribas per la gestione
di alcuni portafogli di%sofferenze, per un valore di D!! milioni di euro, dopo
le collaborazioni con Cr:dit -gricole, <bva, (eutsche <anK e la 0opolare
dellM+milia .omagna. - ben vedere la partita pi) importante per* quella
riguardante Uccmb di Unicredit che avrebbe in pancia circa una trentina di
miliardi di incagli. Lui =ortress ha recapitato unMofferta in consorzio con
0relios mettendo sul piatto lMequitH 3alla societ$ guidata da /assimo Caputi
spetterebbero gli oneri gestionali4. In caso di affermazione sulle altre due
proposte sul tavolo 3una di Eoldman 9achs con (eutsche <anK, lMaltra proveniente
da una cordata formata dal gruppo Cerved e i fondi Cvc e Cerberus4 =ortress e
0relios integrerebbero le loro rispettive societ$ di gestione del risparmio
3quella del fondo Usa presenta tra gli azionisti proprio Unicredit attraverso la
controllata 0ioneer4 e di servizi. Nascerebbe un colosso nella gestione degli
incagli di piccola entit$ mentre le banche, pur contabilizzando a bilancio le
perdite, avrebbero fatto finalmente pulizia delle %sofferenze,. -ttenuando le
restrizioni sul credito ai 0iccoli.
PRELIOS FORTRESS E LONE STAR RESTANO IN GARA PER
IL TESTA A TESTA S) )CCMB DI )NICREDIT
0er Uccmb in gara restano solo in due
'a controllataA". =ortress70relios e 'one 9tar 0er Uccmb in gara restano solo in
due N Testa a testa finale per Uccmb, la UniCredit Credit /anagement <anK,
societ$ controllata dal gruppo Uni7Credit leader nel settore della gestione dei
crediti non per7formanti. 9econdo indiscrezioni, UniCredit avrebbe infatti
selezionato due soggetti rispetto ai cinque che erano dati in corsa nelle ultime
settimane: si tratterebbe, secondo i rumors, della cordata =ortress70relios 3con
l&assistenza di /ediobanca4 e del gruppo finanziario statunitense 'one 9tar. 'e
offerte dei due soggetti sarebbero state scelte in quanto ritenute
economicamente migliori delle altre giunte nei giorni scorsi. -ll&advisor Ubs
erano infatti arrivate anche le proposte degli americani di -pollo, della
cordata formata da Eoldman 9achs, (eutsche <anK e Tpg. In corsa, ma con
un&offerta circoscritta alla sola piattaforma di servizi, c&era anche la cordata
formata da Oupiter 3gruppo Cerved4, Cvc e Cerberus. Il gruppo guidato da
=ederico Ehizzoni punterebbe ora a trattare con 'onestar e =ortress70relios per
chiudere l&operazione di riassetto di Uccmb all&inizio di autunno con la scelta
fra uno dei due in gara. (a una parte c& infatti in vendita la societ$ di
servizi, mentre dall&altra c& l&acquisizione di un portafoglio di non
performing loans per 1,1 miliardi di euro. 9econdo i rumors la piattaforma di
servizi sarebbe stata valutata in media attorno ai #!o milioni e il portafoglio
di Npl attorno ai >!! milioni.
I' =2N(2 (I 92CI-' B2U9INE (I C-99- (+029ITI +
0.+9TITI ;- - 0.+'I29 9E.
Social Housing, Prelios gestir fondo da !"
milioni
di /anuel =ollis
I" portafoglio di 0relios 9gr si arricchisce di un fondo di social housing. 9i
chiama -sci 3-bitare 9ostenibile Centro Italia4 ed il >esimo fondo della sgr
guidata dall&amministratore delegato 0aolo 9cordino e da -ndrea Cornetti,
responsabile del business development. Il fondo, istituito a ottobre !"", ha
avviato la propria operativit$ nel !"#, mediante l&apporto di un immobile
residenziale ad -scoli 0iceno, gi$ realizzato e locato, a cui seguito
l&acquisto di un terreno edificabile a <astia Umbra 30g4. 9u questo spazio
0relios 9gr, che come detto da poco ne il nuovo gestore, prevede di realizzare
un progetto con "C1 unit$ immobiliari a destinazione residenziale, con
prevalenza appunto di alloggi sociali, oltre a 1! unit$ ad uso commerciale,
alcune delle quali saranno locate a canone moderato e poi adibite a servizi per
la comunit$, come ad esempio asili e servizi per i cittadini. I due asset per
ora in portafoglio al fondo valgono poco pi) di C milioni, ma una volta
completato il progetto, il portafoglio di -sci dovrebbe arrivare a circa 6!
milioni anche se il fondo, che previsto abbia una durata di C anni, ha
previsto fino a !! milioni di investimenti. -zionista principale di -sci
Cassa (epositi e 0restiti 3con una quota di circa il >!84 che diventer$ cosP
investitore di 0relios 9gr.
PRELIOS SGR SI AGGI)DICA IL FONDO ASCI PER IL
SOCIAL -O)SING IN CENTRO ITALIA
Social Housing, Prelios gestir fondo da !"
milioni
Il portafoglio di 0relios 9gr si arricchisce di un fondo di social housing. 9i
chiama -sci 3-bitare 9ostenibile Centro Italia4 ed il >esimo fondo della sgr
guidata dall&amministratore delegato 0aolo 9cordino e da -ndrea Cornetti,
responsabile del business development. Il fondo, istituito a ottobre !"", ha
avviato la propria operativit$ nel !"#, mediante l&apporto di un immobile
residenziale ad -scoli 0iceno, gi$ realizzato e locato, a cui seguito
l&acquisto di un terreno edificabile a <astia Umbra 30g4. 9u questo spazio
0relios 9gr, che come detto da poco ne il nuovo gestore, prevede di realizzare
un progetto con "C1 unit$ immobiliari a destinazione residenziale, con
prevalenza appunto di alloggi sociali, oltre a 1! unit$ ad uso commerciale,
alcune delle quali saranno locate a canone moderato e poi adibite a servizi per
la comunit$, come ad esempio asili e servizi per i cittadini. I due asset per
ora in portafoglio al fondo valgono poco pi) di C milioni, ma una volta
completato il progetto, il portafoglio di -sci dovrebbe arrivare a circa 6!
milioni anche se il fondo, che previsto abbia una durata di C anni, ha
previsto fino a !! milioni di investimenti. -zionista principale di -sci
Cassa (epositi e 0restiti 3con una quota di circa il >!84 che diventer$ cosP
investitore di 0relios 9gr.
=IN-NQ-.'-9T-/0-.IT del ".!D.!"1
#nicredit $%&,'()* Lone Star e
Fortress+Prelios in gara ,er #ccmb

Commenti 7 0iazza -ffari Unicredit 3R",#84: 'one 9tar e =ortressA0relios in gara
per Uccmb 39ole 1 2re4 =T- 2nline NeSs Il 9ole 1 2re riporta l&indiscrezione
in base alla quale Unicredit avrebbe selezionato una short list di due
pretendenti per Unicredit Credit /anagement <anK 3Uccmb4 dalle cinque
candidature iniziali. In gara resterebbero quindi solo =ortressA0relios e 'one
9tar. 0iazza Cordusio punta a chiudere l&operazione per l&inizio dell&autunno.
39imone =erradini4
PRELIOS.FORTRESS NELLA SELE,IONE DI GARA PER )CCMB
DI )NICREDIT
C-.'2=+9T-.<'2E.I'92'+12.+.C2/
-ella gara ,er la #ccmb di #nicredit
selezionate le offerte di Lone Star e
Fortress.Prelios
Testa a testa finale per Uccmb, la Unicredit Credit /anagement <anK 3Uccmb4,
societ$ controllata dal gruppo Unicredit leader nel settore della gestione dei
crediti non performanti. 9econdo indiscrezioni, Unicredit avrebbe infatti
selezionato due soggetti rispetto ai cinque che erano dati in corsa nelle ultime
settimane: si tratterebbe, secondo i rumors, della cordata =ortress70relios 3con
lMassistenza di /ediobanca4 e del gruppo finanziario statunitense 'one 9tar. 'e
offerte dei due soggetti sarebbero state scelte in quanto ritenute
economicamente migliori delle altre giunte nei giorni scorsi. -llMadvisor Ubs
erano infatti arrivate anche le proposte degli americani di -pollo, della
cordata formata da Eoldman 9achs, (eutsche <anK e Tpg. In corsa, ma con
unMofferta circoscritta alla sola piattaforma di servizi, cMera anche la cordata
formata da Oupiter 3gruppo Cerved4, Cvc e Cerberus. Il gruppo guidato da
=ederico Ehizzoni punterebbe ora a trattare con 'onestar e =ortress70relios per
chiudere lMoperazione di riassetto di Uccmb allMinizio di autunno con la scelta
fra uno dei due in gara. (a una parte cM infatti in vendita la societ$ di
servizi, mentre dallMaltra cM lMacquisizione di un portafoglio di non
performing loans per 1,1 miliardi di euro. 9econdo i rumors la piattaforma di
servizi sarebbe stata valutata in media attorno ai #!! milioni e il portafoglio
di Npl attorno ai >!! milioni. 9egui Tcarlopaolofesta
REGIONE E )NI*ERSITA+ IMPEGNATI S)L PROGETTO FICO"
LA FABBRICA ITALIANA CONTADINA CON FONDO PAI DI
PRELIOS SGR
CASTEL SAN PIETRO LA PRESIDE DELL&ISTIT)TO SCAPPI E IL PROGETTO LEGATO ALLA
FABBRICA CONTADINA
/Cos0 formeremo le nuo1e le1e ,er Fico2
9IN+.EI- %-vviati da marzo i contatti con .egione e Universit$ per definire il
progetto, 7 C-9T+' 9-N perno N UN I9TITUT2 di formazione superiore collegato
all&istituto alberghiero <artolomeo 9cappi& per sfornare quelle figure
professionali che serviranno alla bolognese =ico, la =abbrica Italiana Contadina
che diventer$ il pi) grande centro al mondo dedicato all&agro7alimentare
italiano. +& l&ambizioso progetto che proprio negli ultimi giorni stato
approvato e che coinvolger$, appunto, l&istituto castellano, che da marzo ha
iniziato a lavorare all&idea incontrando sia la .egione +milia .omagna che
l&Universit$ di <ologna. %+& una grande opportunit$ di crescita per noi N dice
la preside dello 9cappi&, 0aola /ambelli 7, e soprattutto una grande
opportunit$ da cogliere per il futuro dei nostri alunni. In un momento storico
cosP delicato da punto di vista economico e lavorativo, progetti come questi
offrono un contributo reale e concreto per il futuro dei giovani che scelgono
questo ramo,. 9oddisfazione che diventa doppia se si pensa che, ammette la
preside /ambelli, %abbiamo avuto il primo incontro con la .egione a marzo, poi
ci sono stati incontri con l&Universit$ di <ologna per sviluppare il progetto
che, di fatto, in cosP pochi mesi ha trovato approvazione, e questo appunto un
ulteriore motivo di soddisfazione visto che spesso i tempi di progetti come
questi risi7dilatano molto,. .estano da definire i dettagli del progetto di un
istituto superiore che, ospitato dallo 9cappi, sar$ frequentabile dagli alunni
dell&alberghiero %una volta diplomati, e dunque concluso il normale ciclo dei
cinque anni di studio,. (i certo si conoscono comunque gli aspetti pi)
importanti del progetto, ovvero che proprio attraverso l&Istituto si andranno a
formare quelle figure professionali che poi entreranno nel mondo del lavoro
negli D! mila metri quadrati della =ico. Claudio <olognesi ???
ALLA PRELIOS DI CAP)TI IL FONDO ASCI PER IL SOCIAL
-O)SING
Social Housing* Prelios gestir Asci, fondo
da !" milioni
3Il Ehirlandaio4 .oma, " ago 7 0relios 9gr arricchische il suo portafoglio con
un fondo social housing: -sci 3-bitare sostenibile centro Italia4, >esimo fondo
della societ$ guidata dall&ad 0aolo 9cordino e da -ndrea Cornetti, responsabile
del business development. 9econdo quanto riporta /f, il fondo stato istituito
a ottobre !"" ed operativo dal !"# mediante l&apporto di un immobile
residenziale ad -scoli 0iceno, a cui seguito l&acquisto di un terreno
edificabile a <astia Umbra.
INTER*ISTA S)I PROBLEMI DEGLI AFFITTI IMMOBILIARI
A L)CA T)RCO" BRACCIO DESTRO DI CAP)TI A PRELIOS
Casa, l3affitto azzo,,ato
/Mancano mi#ure incenti(anti per rilanciarlo0
/I'-N2 9ul mercato immobiliare italiano spuntano i primi, timidi segni di
ripresa, anche se il recupero ancora lento e la crisi ha inciso profondamente:
a causa della recessione, i prezzi di vendita e i canoni d&affitto sono calati
in maniera considerevole, e gli italiani, per tradizione popolo di proprietari,
iniziano a scegliere sempre pi) spesso la casa in affitto. I numeri sono
eloquenti: in sette anni 3dati No7misma4 le compravendite residenziali si sono
pi) che dimezzate, passando dalle D>F.#!D del !!> alle 1!#."1 del !"#, e
nello stesso periodo i prezzi sono crollati del "C8 nelle tredici citt$ italiane
pi) grandi. Tuttavia, %negli ultimi mesi il mercato sembra aver registrato
qualche segno di vivacit$ in pi) 7 nota 'uca Turco, responsabile <usiness
Investments di 0relios 7 anche se siamo ancora a livelli esigui, sia nei
confronti del mercato italiano pre7crisi, sia nei confronti dei mercati esteri,.
Luesta ripresa, %similmente a quanto accaduto in altri 0aesi del sud +uropa,
dovuta soprattutto all&ingresso di capitali opportunistici, investimenti
speculativi provenienti in gran parte dagli Usa 7 aggiunge Turco 7. Erandi fondi
come <lacKstone o -pollo hanno raccolto grosse masse di liquidit$ da investire
nei 0aesi dell&+uropa meridionale, approfittando dei prezzi bassi e del costo
del denaro competitivo negli Usa, 'uca Turco residenziale di 30relios4: per
circa il C8, mentr i proprietari in Italia intorno tedeschi al #8 e perdi pi)
il rendimento fortemente della locazione penalizzato dalla fiscalit$ (&altra
parte gli italiani, il cui potere d&acquisto si notevolmente eroso negli
ultimi anni, non investono pi) nel mattone come un tempo. %I un dato che ha
sorpreso anche noi: l&Italia resta un 0aese di proprietari, ma la loro
percentuale calata dall&D!8 del !"! al >F8 attuale,, spiega Turco. 'e ragioni
di questo crollo sono diverse: %Innanzitutto, i prezzi. 0er le famiglie sempre
pi) difficile acquistare, anche perch: chi vende tende a mantenere alto il
prezzo dell&immobile 7 sottolinea il manager7. Ci sono poi motivazioni sociali,
come i legami meno stretti con la citt$ di origine, e i cambiamenti nella vita
lavorativa delle persone, che portano a un&elevata mobilit$. Inoltre, pesa la
difficolt$ di ottenere credito dalle banche: sempre pi) difficile ricevere un
prestito per l&intero valore dell&immobile. 9erve quindi una grande mole di
liquidit$, di cui non tutti dispongono: oltre a poter sostenere la rata del
mutuo, agli acquirenti viene richiesto un capitale iniziale che molti non
hanno,. 9econdo Turco, %il problema principale degli investimenti in immobili
residenziali rappresentato dai ritorni sul capitale investito. =ino a poco
tempo fa gli italiani investivano nella casa di propriet$, sperando che il
valore dell&immobile aumentasse negli anni, mentre il mercato delle locazioni
aveva un valore esiguo. In Eermania, invece, chi investe in immobili lo fa per
metterli a reddito,. 0er i proprietari tedeschi il rendimento della locazione
residenziale % di circa il C8, mentre in Italia intorno al #8 7 spiega il
manager 7. In pi), in Italia il settore delle locazioni fortemente penalizzato
dalla fiscalit$, per cui il rendimento del #8 si riduce ancora,. 0er questo,
auspica Turco, %bisognerebbe varare norme per agevolare la locazione
residenziale, soprattutto allo scopo di attrarre investitori istituzionali,
italiani e stranieri: sulla falsariga di quanto avvenuto per l&housing
sociale, che per* resta un mercato di nicchia,.
INTER*ISTA S)I PRE,,I DEL MERCATO
IMMOBILIARE A CORSINI DI PRELIOS *AL)ATIONS%
Inter1ista a 4iam,aolo Corsini . /Prezzi
bassi ancora a lungo2
'&esperto di valutazioni %0rezzi bassi ancora a lungo, Corsini: %/a gli
investitori esteri sono tornati a scommettere sul mattone italiano. Un buon
segnale, ::: -TTI'I2 <-.<I+.I 'a ripresa nel mercato immobiliare si fa attendere
ed sempre pi) difficile vendere a prezzi ragionevoli. (al !!D a oggi in molte
zone d&Italia le case si sono svalutate del 6!8. /a se difficile per chi vende
non va meglio a quanti comprano: qual il prezzo giustoG + cosa dobbiamo
aspettarci per i prezziG 9aliranno o con7tinbueranno a calareG .isponde
Eiampaolo Corsi7ni, amministratore delegato di 0relios ;aluations, societ$ che
si occupa di valutazioni sul patrimonio immobiliare e che insieme ad altre
quattro impegnata nella valutazione dei cespiti immobiliari degli istituti di
credito per conto di <anKitalia. %Tutto dipende dallandamento dell&economia.
Nell&immobiliare ci troviamo in una fase di mercato caratterizzata da una bassa
volatilit$. I prezzi sono scesi molto e ci sono tuttora i presupposti a livello
macroeconomico perch: le quotazioni rimangano ferme o ricomincino a salire,. 9i,
ma come comportarsiG %Una famiglia in cerca dell&immobile da abitare deve si
sforzarsi di acquistarlo al miglior prezzo possibile ma le valutazioni che
entrano in gioco in questo caso sono molteplici. Un investitore deve avere ben
altra attenzione al prezzo,. Che segnali arrivano dal mercato in questi mesiG
%In questo momento stanno rientrando in Italia i grandi investitori
istituzionali esteri perch: sono convinti che il nostro mercato nel breve7medio
termine possadare delle soddisfazioni, con ritorni interessanti. Luesto ci fa
ritenere che nel medio periodo le quotazioni siano destinate a crescere,. Non
c& il rischio che la revisione degli estimi catastali in arrivo dopo anni di
gestazione, possa frenare la ripresa delle quotazioniG % 'a modifica degli
estimi era un passaggio atteso e inevitabile che aiuter$ a fare un po& di
chiarezza su questo mercato. Nel breve non dovrebbe portare a un aumento
dell&Imu. Certo, in prospettiva ci sar$ un adeguamento, per gli immobili
classati in maniera non adeguata, soprattutto nei centri storici delle citt$.
Luanto tempo ci vorr$ alla fine per vedere le quotazioni in ripresaG %Come
dicevo non pi) un problema immobiliare. 2ramai i valori si sono assestati su
un livello basso. 'e variabili che possono inlfluire sui corsi del mattone a
questo punto sono due: l&andamento dell&economia in generale e l&accesso al
credito per chi vogli acquistare. =intanto che l&economia non ripartir$ e non ci
sar$ un allentamento nelle stretta creditizia, sar$ ben difficile vedere i
valori immobiliari risalire,. In che zone d&Italia si possono fare dei buoni
affariG %I privati di solito investono sulla zona che meglio conoscono. Luella
in cui abitano. 9olitamente guardano alla citt$ in cui vivono, al massimo alla
provincia. +d giusto che sia cosP perch: diversamente rischierebbero di fare
pessimi affari. 0er gli istituzionali la prospettiva cambia radicalmente. 'e
piazze a cui guardano sono sempre le solite: .oma e /ilano, vale a dire le citt$
che garantiscono pi) di altre la piena occupazione degli immobili,.
5ercato immobiliare, l3es,erto* 6Prezzi
bassi ancora a lungo6
'I<+.2LU2TI(I-N2.IT 7 /ercato immobiliare, l&esperto: U0rezzi bassi ancora a
lungoU 'a ripresa nel mercato immobiliare si fa attendere ed sempre pi)
difficile vendere a prezzi ragionevoli. (al !!D a oggi in molte zone d&Italia
le case si sono svalutate del 6!8. /a se difficile per chi vende non va meglio
a quanti comprano: qual il prezzo giustoG + cosa dobbiamo aspettarci per i
prezziG 9aliranno o continueranno a calareG .isponde Eiampaolo Corsini,
amministratore delegato di 0relios ;aluations, societ$ che si occupa di
valutazioni sul patrimonio immobiliare e che insieme ad altre quattro
impegnata nella valutazione dei cespiti immobiliari degli istituti di credito
per conto di <anKitalia. %Tutto dipende dallMandamento dellMeconomia.
NellMimmobiliare ci troviamo in una fase di mercato caratterizzata da una bassa
volatilit$. I prezzi sono scesi molto e ci sono tuttora i presupposti a livello
macroeconomico perch: le quotazioni rimangano ferme o ricomincino a salire,. 9i,
ma come comportarsiG %Una famiglia in cerca dell&immobile da abitare deve sP
sforzarsi di acquistarlo al miglior prezzo possibile ma le valutazioni che
entrano in gioco in questo caso sono molteplici. Un investitore deve avere ben
altra attenzione al prezzo,. Che segnali arrivano dal mercato in questi mesiG
%In questo momento stanno rientrando in Italia i grandi investitori
istituzionali esteri perch: sono convinti che il nostro mercato nel breve7medio
termine possa dare delle soddisfazioni, con ritorni interessanti. Luesto ci fa
ritenere che nel medio periodo le quotazioni siano destinate a crescere,. Non
c& il rischio che la revisione degli estimi catastali in arrivo dopo anni di
gestazione, possa frenare la ripresa delle quotazioniG %'a modifica degli estimi
era un passaggio atteso e inevitabile che aiuter$ a fare un po& di chiarezza su
questo mercato. Nel breve non dovrebbe portare a un aumento dell&Imu. Certo, in
prospettiva ci sar$ un adeguamento, per gli immobili classati in maniera non
adeguata, soprattutto nei centri storici delle citt$,. Luanto tempo ci vorr$
alla fine per vedere le quotazioni in ripresaG %Come dicevo non pi) un
problema immobiliare. 2ramai i valori si sono assestati su un livello basso. 'e
variabili che possono influire sui corsi del mattone a questo punto sono due:
lMandamento dellMeconomia in generale e lMaccesso al credito per chi voglia
acquistare. =intanto che l&economia non ripartir$ e non ci sar$ un allentamento
nelle stretta creditizia, sar$ ben difficile vedere i valori immobiliari
risalire,. In che zone dMItalia si possono fare dei buoni affariG %I privati di
solito investono sulla zona che meglio conoscono. Luella in cui abitano.
9olitamente guardano alla citt$ in cui vivono, al massimo alla provincia. +d
giusto che sia cosP perch: diversamente rischierebbero di fare pessimi affari.
0er gli istituzionali la prospettiva cambia radicalmente. 'e piazze a cui
guardano sono sempre le solite: .oma e /ilano, vale a dire le citt$ che
garantiscono pi) di altre la piena occupazione degli immobili,.
PRELIOS INTEGRA" INTER*ISTA A PIERCARLO ROLANDO
S)LLA RIORGANI,,A,IONE DEI SER*I,I DI PRELIOS
GRO)P
Inter1ista a Piercarlo Rolando . Prelios
seziona i clienti
0relios seziona i clienti
'a societ$ real estate accelera sul settore servizi con un nuovo approccio
basato su una rete di KeH account specializzati per tipo di clientela
'a strategia chiara. =ocus sui servizi immobiliari visti con gli occhi dei
clienti.
Una strada che 0relios ha imboccato con decisione da tempo e che, alla luce di
un contesto sempre pi) competitivo, si sta via via affinando. -nche con il
contributo di 0iercarlo .olando che, dopo ! in .eag, dallo scorso gennaio
approdato nel gruppo immobiliare. -lla riorganizzazione dei servizi per il real
estate ha lavorato per sei mesi, diventando da luglio direttore della divisione
Integrated 9ervices. +cco con quali strategie e obiettivi. iLuali sono i punti
cardine della nuova organizzazione e strategiaG .isposta. In primo luogo il
cliente. 0relios Integrated 9ervices costituisce una vera piattaforma integrata
di servizi in grado di gestire l&intero processo, ma soprattutto capace di
proporre un&offerta differenziata per ogni tipologia di cliente. 2ggi infatti
0relios si rivolge principalmente a banche, corporate e investitori
istituzionali, soggetti che hanno bisogno di soluzioni e interlocutori ad hoc.
Una scelta indispensabile in un mercato sempre pi) complesso e selettivo, in
balia di dinamiche veloci e nuovi parametri di riferimento. Insomma la mia
ricetta semplice: bisogna partire dalle esigenze del cliente e per questo
abbiamo creato dei KeH account specializzati. /a non solo: in parallelo esiste
una specializzazione, e quindi suddivisione, anche per tipo di attivit$. Come
funziona esattamenteG .. Intanto Integrated 9ervices comprende a sua volta le
tre societ$ di servizi immobiliari di 0relios in Italia, e cio Integra,
;aluations e -gencH, nomi che indicano gi$ chiaramente la loro mission. 'a prima
offre servizi di propertH, proVect, facilitH management, oltre che consulenza su
tutti i fronti. ;aluations ovviamente una societ$ di valutazione e lavora in
tre settori: e7services cio servizi legati alla valorizzazione di database
immobiliari. C& poi la valutazione a supporto delle banche per l&erogazione di
finanziamenti e infine la valutazione come esperto indipendente: per esempio
siamo esperti indipendenti per un fondo di 9erenissima sgr. Inoltre siamo tra le
cinque societ$ che si sono aggiudicate la gara promossa da <anKitalia per
l&asset qualitH revieS sui portafogli delle principali banche italiane. Luanto
infine all&-gencH, 0relios uscita dal ramo franchising e ora un broKer
specializzato negli immobili corporate. # In che cosa sono diverse le esigenze
delle varie categorieG .. Intanto svolgono attivit$ diverse. -lle banche quindi
servono servizi relativi all&erogazione del credito, gestione dei crediti npl e
del patrimonio, strumentale e non. 2ggi per le banche necessario fare %buon
credito, e per farlo devono valutare il merito di credito del cliente e le
garanzie immobiliari sottese. 9iamo di supporto anche quando le banche devono
analizzare i crediti sotto osservazione, non ancora quindi allo stadio di
sofferenze o incagli, su cui la banca ha bisogno di consulenti e advisor che
possano aiutare per esempio anche i costruttori non in grado di portare a
termine un cantiere finanziato. 9u questo abbiamo messo a punto un servizio, gi$
operativo con alcune banche italiane. Luindi facciamo una due diligence iniziale
per ??? identificare le cause della situazione di stallo e le possibili
strategie di uscita. In questo modo in un primo momento i nostri interlocutori
sono le banche, ma poi diventiamo advisor anche dei loro clienti, perch: una
volta identificata la strategia di uscita, per esempio riprogettando un edificio
diventato obsoleto perch: progettato 67"! anni prima oppure ricercando un equitH
partner che porti nuove risorse per far ripartire l&iniziativa o ancora
ricercando utilizzatori o compratori degli immobili. 1 Come supportate invece le
altre due categorieG .. 0er quanto riguarda i corporate, tra i nostri clienti
abbiamo le principali societ$ telefoniche ed energetiche7petrolifere italiane.
9ono clienti che hanno bisogno di un advisor nei cosiddetti servizi real estate
a supporto della gestione del patrimonio immobiliare dell&azienda e
dell&efficientamento degli spazi e dei costi di gestione. Eli investitori
istituzionali invece, cio tutti quei soggetti che vogliono acquistare patrimoni
in Italia, hanno bisogno di attivit$ di proVect management in grado di gestire
costi e tempi di realizzazione degli investimenti, anche a garanzia delle stesse
banche che finanziano il progetto. Integrated 9ervice svolge comunque anche
attivit$ di pro7pertH, sia per la sgr di gruppo, ma soprattutto conto terzi. -
oggi gestiamo dal punto di vista tecnico un patrimonio immobiliare che vale
circa 1 miliardi, pari a #! mila unit$ locative, di cui oltre il >!8 non
captive, ossia esterno al gruppo. uali sono, in termini di bilancio, i risultati
ottenuti finoraG .. I risultati sono positivi e in crescita. 'e tre societ$ che
compongono 0relios Integrated 9ervices a giugno !"1 hanno registrato ricavi per
"#," milioni di euro, in crescita del 68 rispetto a un anno prima, e un ebit
positivo per "," milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al valore
registrato al #! giugno !"# negativo per !,C milioni. 3riproduzione riservata4
Il manager architetto 0iercarlo .olando in 0relios dal gennaio !"1 in qua7
lit$ di direttore strategie e sviluppo real estate prima e di direttore della
divisione 9trategic Integrated 9ervices da giugno. -rchitetto con
specializzazione in real estate asset management, .olando stato in precedenza
in .eag 3.eal +state -dvisorH Eroup4, dove in oltre vent&anni di esperienza ha
ricoperto vari incarichi fino ,a diventare direttore generale e deputH managing
director. + stato inoltre amministratore delegato e co7fondatore di .eag 1
'oans. 0ierrur'a .odundo ???
INTER*ISTA A RICCARDO SERRINI DI PRELIOS CREDIT
SER*ICING S)L TEMA DELLE CASE ALL+ASTA
Inter1ista a Riccardo Serrini* 6Case
all3asta, occasione mancata6
Case all&asta, occasione mancata 'e vendite giudiziarie sono meno opache. /a
pochi lo sanno 0arla l&esperto: l&arretrato di immobili invenduti
impressionante -dottando alcune accortezze, si possono fare grandi affari CBI-.-
/+.IC2 / I I-N2 -cquistare un immobile all&asta giudiziaria una scelta che
divide: alcuni la considerano un&ottima opportunit$ per comprare a prezzo
ribassato, altri invece se ne tengono alla larga, frenati dal luogo comune che
vuole quello delle aste come un mondo opaco, nel quale il rischio di fare un
cattivo affare altissimo. Il risultato che in Italia il parco degli immobili
non assegnati diventato considerevole: ogni anno nel nostro 0aese vengono
battute circa >!7C!mila aste giudiziarie, mentre per ridurre lo stocK di crediti
in sofferenza con un sottostante immobiliare ne occorrerebbero almeno D!!mila.
%Un arretrato impressionante 7 commenta .iccardo 9errini, amministratore
delegato di 0relios Credit 9ervicing 7 anche perch: il F8 delle aste va deserto
e l&assegnazione degli immobili avviene in media intorno alla sesta o settima
volta. Nel pieno della crisi si arrivava fino a otto aste deserte prima
dell&assegnazione, quando in un periodo di mercato normale la media di tre,.
%In molti 7 aggiunge il manager 7 non si avvicinano al mondo delle aste perch:
pensano che sia in mano a gente poco raccomandabile. Non pi) cosP da tempo, e
c& un patrimonio enorme di immobili che non viene valorizzato. <asta studiare
attentamente le procedure e non bisogna temere trappole o inganni,. Comprare una
casa all&asta richiede comunque alcune accortezze. %Eli annunci vengono
pubblicati online dai tribunali 7 spiega 9errini 7 ma bisogna leggerli con
attenzione. -d esempio, per quanto riguarda il prezzo, l&annuncio riporta la
valutazione effettuata dal C7tu 3il consulente tecnico d&ufficio nominato dal
tribunale4, che spesso molto distante dal valore effettivo di assegnazione: lo
scollamento medio del 6!8 con punte dell&D!8 per quanto riguarda gli immobili
industriali, per i quali la domanda inferiore,. Luesto perch: di norma,
aggiunge il manager, %la prima asta avviene senza incanto 3offerte in busta
chiusa4, mentre dalla seconda in poi si procede con incanto. Il giudice tende a
mantenere il valore stabilito dal Ctu, ma dalla terza asta in poi pu* abbassare
il prezzo anche del 68 alla volta,. .iccardo 9errini 0er l&acquirente,
fondamentale capire bene cosa si sta per comprare: %'&asta una procedura
pubblica ed quindi soggetta a una serie di norme: ad esempio, l&immobile deve
essere conforme alla planimetria catastale e deve essere affidato a un custode,
che deve farlo visitare agli interessati. 2nline devono essere disponibili i
documenti dell&immobile: in alcuni tribunali, come a;erbania, anche l&asta pu*
svolgersi in modalit$ telematica,, fa sapere 9errini. 2ltre a questo,
l&acquirente deve %capire se ci siano difformit$ o abusi, e se si possano
sistemare, in quanto tempo e con quale spesaW poi deve sapere se l&immobile
occupato o libero, e soprattutto essere informato che la procedura prevede il
versamento di una caparra del "!8 prima dell&asta, e chi vince deve poi
rispettare i termini di pagamento,. Luesta una delle principali difficolt$:
%Il potenziale compratore deve essere sicuro che la banca eroghi il
finanziamento in tempo, altrimenti rischia di perdere la caparra,, spiega
9errini. Un altro ostacolo proprio la difficolt$ di ottenere credito dalle
banche, anche se di recente gli istituti, proprietari di buona parte degli
immobili in asta, %hanno compreso che concedere liquidit$ ai potenziali
acquirenti significa evitare che il patrimonio si deprezzi troppo,.
G)IDATA DA CAP)TI" PRELIOS E+ IN GARA PER IL FONDO
DELLE FILIALI DI DE)TSC-E BAN1
Le filiali 7eutsche in un fondo
Cre!ito% Operazione !a 234 milioni #ulla rete italiana . In gara -ine#" I!ea
Fimit e PreLio#% L&OPERA,IONE Gara per i!entiicare una Sgr c5e co#titui#ca e
ge#ti#ca un on!o nel 6uale conerire le proprie 74 iliali italiane e il
6uartiergenerale !i Milano
Carlo =esta
(eutsche <anK valorizza il suo patrimonio immobiliare in Italia. 9econdo
indiscrezioni, il colosso bancario tedesco starebbe facendo una gara per
identificare una 9gr che costituisca e gestisca un fondo immobiliare nel quale
conferire F! delle sue filiali italiane e il quartier generale di /ilano.
'&operazione sarebbe, secondo i rumors, ormai in fase avanzata e dovrebbe
concludersi a settembre. 9i tratter$ di un&operazione di sales X lease bacK, che
permetterebbe alla banca guidata da =lavio ;aleri di fare circa 6! milioni di
cassa. Lueste risorse dovrebbero essere dedicate alla rete italiana di (eutsche
<anK II gruppo tedesco non dovrebbe infatti investire nell&acquisto di nuove
filiali, ma quelle nuove che aprir$ saranno in affitto. Il modello, alla cui
base c& quest&operazione, di focalizzarsi sul core business dell&attivit$
bancaria, lasciando l&immobiliare. I piani di (eutsche <anK sul tema sarebbero
abbastanza chiari: l&istituto non riterrebbe che le piattaforme online
soppianteranno gli sportelli, ma al contrario rispetto ad altre banche, crede
nella necessit$ di avere presidi locali. -llagara,iniziata qualche settimana fa,
hanno partecipato circa quindici tra le principali 9gr italiane e ora, secondo i
rumors che circolano sul mercato, sarebbero rimaste tre finaliste: cio Bines
sgr, 0relios 9gr e Idea =imit 9gr. +ntro la fine di settembre dovrebbe venir
aggiudicato il mandato: molto dipender$ anche dall&offerta economica e quindi
dalla capacit$ delle sgr prescelta di attirare investitoti interessati anche
seil portafoglio avrebbe suscitato gi$ qualche interesse. In particolare, grande
attenzione da parte degli investitori ci sarebbe per il quartier generale di
(eutsche <anK a /ilano, un palazzo che genera un canone di affitto di D milioni
di euro all&anno. -dvisor dell&operazione sarebbe, sempre secondo i rumors, Oohn
'ang 'asalle per quanto riguarda la struttura finanziaria dell&operazione, e lo
studio Chio7mend sul lato legale. 2ra si starebbe dunque aprendo la parte finale
dell&asta: le societ$ di gestione selezionate dovranno infatti trovare equitH
per il t!!8 delle quote del fondo, e fare offerte vincolanti entro la prima met$
di settembre. 2ggi l&Italia il principale mercato europeo per (eutsche <anK
dopo la Eermania. Il gruppo ha oggi circa 9ao sportelli in Italia, dopo averne
aperti 66 negli ultimi# anni e Do negli ultimi 6. I vertici della banca tedesca
in Italia hanno poi annunciato nuove aperture. Il chief countrH officer=lavio
;aleri, di recente, ha comunque sottolineato che (eutsche <anK Italia potr$
avere al massimo1!!71o sportelli, considerando anche che in Eermania la
capogruppo ne ha CFo. (i recente (eutsche, che nel 0aese d$ lavoro a >mila
persone, ha avviato in Italia un piano di razionalizzazione con un impattosul
personale di (eutsche <anK in Italia, limitato a circa !! persone 3#8 della
forza lavoro4 per le quali stato previsto il ricorso all&esodo anticipato e al
fondo di solidarieta. 'o scorso anno si era anche parlato di un interesse, in
realt$ mai concretizzatosi, per la rete di sportelli e57-ntonveneta che /ps a
quel tempo stava riflettendo di cedere. ???
PARTONO I LA*ORO PER FICO" IL PROGETTO EATAL8
9ORLD ALL+E: CAAB DI BOLOGNA" CON FONDO PAI DI
PRELIOS SGR%
/Fico 8 una boccata d3ossigeno9 :ra
rimbocchiamoci le maniche2

I la(ori a Ccc" Coop Co#truzioni" )nga" Melegari" Montanari e Cm'
)NA PARTITA IN D)E FASI I LA*ORI PER LA COSTR),IONE DI FICO SONO DI*ISI IN D)E
PARTI" CIASC)NA DELLE ;)ALI -A )NA D)RATA PRE*ISTA DI SEI MESI L&OBIETTI*O RESTA
;)ELLO DI APRIRE LA STR)TT)RA A FINE 24<3
=IC2, il grande parco agroalimentare che sorger$ al Caab, pronto a partire.
0relios, la societ$ di gestione del risparmio che si occupa della realizzazione
del progetto, ha infatti individuato i vincitori del bando per la costruzione
della struttura. Un affare da circa 1! milioni di euro che stato affidato al
Consorzio cooperative di costruzioni 3Ccc4, affiancato da una cordata di imprese
di cui fanno parte Coop Costruzioni, la cooperativa Cmb di Carpi, il
raggruppamento di imprese Unifica e, con quote minori, i costruttori /elegari e
/ontanari. -ncora da definire con precisione la data di partenza dei cantieri,
che inizialmente avrebbero dovuto essere aperti gi$ ad agosto. '&unica cosa
sicura che i lavori cominceranno il prima possibile, forse gi$ nei primi
giorni di settembre, e che gli incontri tra le imprese che dovranno costruire la
cittadella del cibo sono iniziati gi$ in questi giorni, nonostante il periodo di
ferie. - questi ne seguiranno altri con i vertici del Caab, con in testa il
presidente -ndrea 9egr, e del Comune. '&accelerazione dell&intera partita
prevista a partire da lunedP 6 agosto, quando tutti i soggetti interessati al
progetto saranno rientrati in citt$. '- C29T.UQI2N+ di =ico Nprogetto nato su
idea del Caab, con il contributo fondamentale del patron di +atalH, 2scar =ari7
netti N suddivisa in due parti, ciascuna delle quali dovrebbe durare sei mesi.
'a prima consiste in una serie di operazioni preliminari, tra cui la demolizione
di alcuni edifici esistenti all&interno del Caab, e la seconda nella
realizzazione della struttra vera e propria che ospiter$ la =abbrica italiana
contadina, destinata, secondo le stime di +atalH, a dare lavoro a #.66! persone.
Erande soddisfazione da parte '- 029T- IN EI2C2 'a realizzazione del parco
agroalimentare al Caab vale 1! milioni di euro delle imprese che si sono
aggiudicate il bando, superando l&offerta del gruppo 9trabag. %9iamo in attesa
di comunicazioni ufficiali Ndice il numero del Ccc, 0iero Collina N. 9e sar$
confermata l&aggiudicazione vorr$ dire che stato giusto puntare sulle imprese
del territorio,. Un concetto condiviso anche dal direttore di Unifica, Eianluca
/uratori: %Luella che ha vinto una cordata solida e siamo contenti che si
possano far lavorare le imprese bolognesi, per loro un progetto come =ico
rappresenta una bella boccata d&ossigeno,. %9iamo pronti a partire N dice -medeo
/elegari, numero uno dell&omonima ditta di costruzioni N. I tempi sono stretti
ma ci rimboccheremo le maniche. I importante che molte imprese bolognesi siano
in prima linea nella realizzazione di un&opera come =ico,. a. z. ??? I' 0.2E+TT2
'a filosofia =ico sar$ una struttura da D!.!!! metri quadrati all&interno
dell&attuale Caab incentrata sul cibo e sulla sua filiera, dalla produzione al
commercio I posti di lavoro 9econdo le stime di +atalH, il grande parco
agroalimentare dar$ lavoro a #.66! persone, quando entrer$ in funzione a pieno
regime I' giro d&affari Nel !"F, secondo le previsioni, =ico dovrebbe produrre
un fatturato di D! milioni di euro, con un valore aggiunto di "C,6 milioni
complessivi
INTER*ISTA A L)CA T)RCO GR)PPO PRELIOS S)L
PROBLEMA CASA = AFFITTI

Affitti, lezione tedesca
C-9-
Il decreto 9blocca ItaliaG 2ltre agli incentivi a favore delle riqualificazioni
edilizie e dell&intero settore delle costruzioni, dovrebbe includere anche
misure per sbloccare il mercato degli affitti. - chiederlo sono molte delle
societ$ real estate riunite in -ssoimmobiliare, convinte che misure a favore
della locazione non solo non contrasterebbero con quelle gi$ previste, ma
rappresenterebbero anzi una medicina contro molti dei mali del settore e forse
anche dell&economia nazionale nel suo complesso. %Tra l&altro,, dicono, %il
comparto della locazione in Italia sta gi$ vivendo una fase di profonda
trasformazione: perch: allora non cavalcarlo rendendo certi cambiamenti
strutturali a vantaggio di tutta l&economia oltre che del mattoneG,. 'a
trasformazione ha origine nel mutato atteggiamento degli italiani nei confronti
della casa. Complice la crisi, anche in Italia, dove la percentuale di
proprietari di casa altissima, sta crescendo il numero degli inquilini: il
crollo delle compravendite di abitazioni, pi) che dimezzate nel giro di qualche
anno 3dalle D>F.#!D del !!> si passati alle 1!#."1 del !"#, secondo quanto
rilevato da Nomisma4, ha tagliato la quota di famiglie proprietarie di casa,
scesa all&attuale >D,C8 dall&D!8 di otto anni fa. Non solo: in forte contrazione
risulta anche la propensione all&acquisto, visto che il gap tra domanda e
offerta si significativamente ampliato in questi anni. + tutto ci* nonostante
i prezzi ancora in calo dopo la flessione di quasi il !8 registrata nelle "#
maggiori citt$ e ancora pi) pesante nel resto d&Italia. Colpa della precariet$
del lavoro, delle difficolt$ nell&accesso al credito e ora anche della
deflazione, tutti elementi che hanno invertito la tendenza degli italiani a
preferire la compravendita di case piuttosto che la locazione. 0roprio per
questo, pur a fronte della stessa crisi il mercato delle locazioni si
mantenuto pi) stabile rispetto a quello delle compravendite. %I da tutto questo
che nasce la necessit$ di imprimere una svolta a un mercato degli affitti che
per molti aspetti resta critico,, spiega 'uca Turco, responsabile sviluppo
attivit$ corporate e istituzionali di 0relios nonch: braccio destro di /assimo
Caputi. %Il cambio di atteggiamento degli italiani da solo per* non basta a
renderlo pi) fluido ed efficiente, mentre il maggior ricorso all&affitto non
sembra destinato a rientrare: anche una volta usciti dalle secche della crisi,
difficilmente le banche torneranno a finanziare quasi il "!!8dell&acquisto, per
cui chi non disporr$ di un congruo capitale iniziale continuer$ a non poter
comprare,. 'a svolta richiesta prevede misure sia per garantire maggior certezza
del diritto sia per attenuare l&impatto fiscale. Tra le prime, sono necessari
tempi pi) rapidi per rendere esecutivo lo sfratto in caso di morosit$, ma tempi
pi) rapidi anche per l&intervento obbligatorio del proprietario in caso di
malfunzionamento degli impianti dell&appartamento. %9ul fronte fiscale, il
discorso cambia molto a seconda che si parli di privati piuttosto che di
societ$,, prosegue Turco. %0ur colpiti anch&essi da Imu e Tasi, imposte che
gravano sulla propriet$, i privati beneficiano della cedolare secca sui redditi
percepiti, oggi pari al "68 e addirittura al "!8 in caso di canone concordato.
'a cedolare si applica per* solo alle persone fisiche, quindi imprese e
investitori istituzionali non possono goderne. Non solo: questi ultimi sono
soggetti anche a Irap e Tares e non all&Iva, quindi non possono detrarre
eventuali spese di riqualificazione,. Il risultato che in Italia la locazione
rende non pi) del 7#8 netto ai privati, percentuale che scende all&" per gli
investitori istituzionali calcolando anche la tassazione sui dividendi
distribuiti, contro per esempio il C8 in Eermania, dove peraltro i canoni per
gli inquilini sono mediamente pi) bassi che in Italia. (a tutto ci* deriva anche
il fatto che, anche se la quota di proprietari di casa scesa al >F8, l&Italia
ancora ben lontana dal 118 della Eermania, ma anche dal 666C8 di =rancia e
2landa. In Eermania, per esempio, le forti facilitazioni per i costruttori che
si impegnavano a sviluppare immobili per affittare a canoni calmierati hanno
permesso lo sviluppo di un mercato della locazione ampio e per tutte le tasche,
in genere di buona qualit$ ed evitando la creazione dei quartieri7ghetto tipici
di altri 0aesi. Luello della scarsa convenienza dell&ingresso nel settore
residenziale per gli investitori istituzionali quindi uno dei nodi da
sciogliere. %In tutto il mondo la locazione considerata la prima asset class
per gli istituzionali, mentre in Italia inesistente,, continua Turco. %9e vi
fosse una chiara volont$ politica di introdurre agevolazioni fiscali a favore
del rilancio del settore delle locazioni residenziali in Italia, si potrebbero
attrarre investitori di lungo periodo: basti pensare che perfino compagnie
assicurative e investitori istituzionali italiani in genere non comprano mattone
residenziale in Italia, ma solo all&estero. Inoltre il patrimonio residenziale
italiano, non nuovo e ad alta dispersione di energia, potrebbe essere
riqualificato. 9i aprirebbe insomma un mercato che contribuirebbe in modo
determinante al rilancio economico del 0aese,.
'&-N(-/+NT2 (+E'I -==ITTI N+''+ 0.INCI0-'I CITTY IT-'I-N+
Canoni medi di locazione nelle grandi citt$ italiane per appartamenti liberi,
non arredati, ristrutturati 7 +uro al mq.Aannuo 7 Eiugno !"1 Centro 9emicentro
0eriferia =onte: Centro 9tudi Casa.it T2.IN2 /I'-N2 E+N2;- ;+N+QI- 7 /estre
;+N+QI- 7 'aguna <2'2EN- =I.+NQ+ .2/- N-02'I <-.I C-T-NI- 0-'+./2 C-E'I-.I
'- /-00- +U.20+-
0ercentuale di home7oSnership nei principali paesi +uropei =onte: The +urosHstem
Bousehold =inance and Consumption 9urveH 3-pril !"#4 E.-=IC- /=7/I'-N2 =IN-NQ-
Eermania -ustria =rancia 2landa 'ussemburgo =inlandia IT-'I- <elgio 0ortogallo
Erecia Cipro /alta 9lovenia 9pagna 9lovacchia
INTER*ISTA A L)CA T)RCO DI PRELIOS S)L TEMA
AFFITTI IMMOBILIARI
Intervista a 'uca Turco
II mercato Edilizia* crolla la ,iccola
,ro,riet stretta mutui, 8 caccia agli
affitti
9peculazione, sbarcano i fondi Usa: nel mirino gli immobili commerciali
II boom II mercato residenziale in Eermania trasparente e con prezzi stabili,
attira capitali da tutto il mondo: un esempio da imitare I morosi 0relios:
investitori scoraggiati dalle norme ritenute poco efficaci Cinzia 0eluso 9i
ristretto il popolo delle famiglie %formichine,, proprietarie di casa. /attone
dopo mattone avevano accumulato un patrimonio da far invidia a tutta l&+uropa.
/a il solido edificio tricolore ha cambiato faccia. -ssediato da =isco,
burocrazia e norme tutt&altro che vantaggiose. Negli ultimi tre anni la
percentuale dei possessori della propria residenza diminuita dall&D! al >F per
cento. I la metamorfosi del mercato immobiliare dello 9tivale. -ncora troppo
fragile. 'a crisi dei subpri7me ha innescato il tonfo delle compravendite e dei
prezzi. 'e banche, scottate dalle sofferenze, hanno stretto i cordoni del
credito e dei mutui. 2ggi la discesa pi) lenta, ma non si fermata.
'&erosione dei redditi concentra la ricchezza nelle mani di pochi. (iminuisce
chi possiede la propria abitazione, aumentano di conseguenza i proprietari di
pi) immobili. Il rischio che la speculazione la faccia da padrone. %(opo la
9pagna e la Erecia ora l&Italia la nuova terra di conquista dei grandi fondi
speculativi ameri7cani. 9tanno investendo nel comparto degli uffici e della
logistica industriale. Certo, un segnale di ri7partenza rispetto al blocco
delle transazioni del !". /a bisogna stare attenti. "" rischio di un
abbandono da parte dei grandi inveII confronto 9olo il >!8 delle famiglie
nell&+urozona possiede l&alloggio: il #8 proprietario anche di una seconda
casa stitori fra tre anni, quando prevista la ripresa del mercato,, avverte
'uca Turco, responsabile dello sviluppo del business istituzionale di 0relios.
'a crisi. - monitorare lo stato di salute del settore 0relios 3e5 0irelli .eal
+state4, il gruppo che gravita nell&orbita 0irelli in primo piano in Italia
nella intermediazione per le compravendite e le locazioni. 0relios, che spazia a
#>! gradi dai servizi alla gestione della propriet$ alla gestione del risparmio
immobiliare, ha elaborato un&analisi basata sui dati di <ce e Nomisma. + da
questi ultimi emerge che le compravendite degli alloggi ad uso residenziale si
sono pi) che dimezzate in sette anni. (alle D>F.#!D del !!> sono scese alle
1!#."1 del !"#. Nello stesso periodo i prezzi sono crollati del "C per cento
nelle tredici citt$ italiane pi) grandi. 'e locazioni. Un mercato, che anche,
nello stesso tempo, troppo rigido. 'a domanda di affitti, attualmente in
crescita, non riesce infatti a trovare un riscontro nell&offerta. 0er molti
giovani i canoni di locazione risultano ancora proibitivi. .endimenti troppo
bassi, tasse troppo alte, e norme poco convenienti per la morosit$ frenano
invece i proprietari. 0er rilanciare il settore dovrebbe intervenire ora il rent
to buH. I vantaggi dei contratti di locazione finalizzati all&acquisto li ha
messi nero su bianco il governo in uno dei decreti predisposti dal ministero
delle Infrastrutture per lo 9blocca7Italia. '&affittuario paga mensilmente
insieme al UcanoneU anche una quota per l&acquisto. /a il conto con il =isco
verr$ regolato solo al momento I nodi Con l&Italia anche <elgio Cipro, 9pagna,
=rancia e 'ussemburgo hanno subito ribassi dei prezzi dopo la crisi dei subprime
del riscatto con la definizione della compravendita. 0er i propritari prevista
la detassazione Irpef7Ires dei canoni di locazione in misura pari al 1! per
cento. 9ono gli stessi incentivi oggi gi$ in vigore perl&edilizia sociale
pubblica. 'e nuove norme potrebbero essere varate dal Consiglio dei ministri di
fine mese. %9tiamo attenti, non solo l&esosit$ del =isco a far salire il costo
dei canoni al fine di renderli realmente compensativi per i proprietari. C&
anche una spesa considerevole da sostenere per il pagamento. -nche perch: per
Imu e Tasi i calcoli da fare per definire gli importi sono differenti se si
hanno immobili in Comuni diversi,, fa notare il presidente di Confedilizia
Corrado 9forza =oglia7ni. I risvoluti socialiG %;a notato che la rigidit$ del
mercato degli affitti italiano condiziona la mobilit$ territoriale e quindi
un&importante scelta come quella del lavoro. 9pesso i salari non riescono a
coprire gli elevati costi dei fitti,, osserva il segretario generale del 9tima
(aniele <arbieri. 'a propriet$. 0recipita il numero dei proprietari. Una caduta
che gi$ l&Istat, con il censimento del !"" aveva cominciato a rilevare. 'e
statistiche ufficiali raccontavano che eravamo scesi dall&D# all&D! per cento.
2ra 0relios, rielaborando le analisi dell&+urotoSer che non conteggiano, per*,
le seconde case, denuncia un crollo al >F per cento. ??? 'a ripresa. In realt$
l&Italia si sta avvicinando alla media dell&+urozona, visto che le famiglie che
possiedono una casa nei 0aesi nostri partner sono soltanto il >!," per cento. /a
il vero nodo che nello 9tivale il mercato delle locazioni ancora troppo
rigido. Ingessato. /a potenzialit$ di sviluppo non mancano. 'a soluzione
suggerita da Turco poggia su un principio, %spersonalizzazione,. 9piega il
manager di 0relios: %Luasi tutte le famiglie sono abituate oggi ad interloquire
con un privato. 9orge quindi il problema degli affitti a nero. '&approccio
ottimale per risolverlo e far decollare un mercato ancora inesplorato sarebbe
quello di favorire l&ingresso nel comparto delle istituzioni, vale a dire fondi
immobiliari e societ$ quotate,. 'a crisi 0recipitano dall&D! al >F8 i possessori
dell&abitazione In Italia sale la domanda di locazioni
IL PROGETTO PRELIOS PER L+E: CINEMA MAN,ONI
4riffe e s,azi commerciali nell3e; cinema
5anzoni
(u+ spazi di vendita, uno di #mila metri quadrati e l&altro C!!, e un&area per
proiezioni, iniziative culturali e spettacoli.
I il progetto di trasformazione dell&e5 cinema /anzoni presentato al Comune
dalla propriet$.
'a relazione in attesa di autorizzazione da parte dell&assessorato
all&Urbanistica. 9arebbero almeno tre le griffe di moda interessate agli spazi.
'&immobiliare si impegna anon cambiarela destinazione del teatro /anzoni %per
almeno cinque anni,. /anzoni, spazio con negozi dove prima c&era il cinema
=.-NC2 ;-NNI (U+ spazi di vendita, uno di #mila metri quadrati e l&altro C!!, e
un&area per presentazioni, proiezioni cinematografiche, iniziative culturali e
spettacoli dal vivo. Luesto prevede il progetto di trasformazione dell&e5 cinema
/anzoni, invia/anzoni 1!, presentato al Comune dalla propriet$.
'arelazioneorainattesadi autorizzazione agli uffici dell&assessorato all&
Urbani stie a ed in visione al consiglio di Qona ", che sar$ chiamato a fare
le sue osservazioni dopo l&estate. '&ipotesi pi) probabile, vista la
collocazione dell&immobile, che almeno uno dei due spazi commerciali possa
ospitare l&ennesima boutique di abbigliamento. 9arebbero almeno tre le griffe
che hanno dimostrato interesse per gli spazi. - queste si aggiungerebbe un
colosso della tecnologia. /a agli uffici dell&Urbanistica fanno sapere che %si
ancora alla fase di istruttoria per i profili urbani7stico7edilizi e ogni
ragionamento risulta prematuro,. In pratica, mancano le autorizCaC.ioni
0resentato al Comune il progetto di trasformazione per #mila metri quadrati che
consentirebbero di trasformare il cinema, chiuso dal !!>, in negozio con scale
mobili, balconate perimetrali e vuoto centrale, sul modello di Qara in corso
;ittorio +manueleII 3e5cinema-stra4 o+atalH in piazza ZZ; -prile 3 e5 teatro
9meraldo 4. Nel progetto, il costruttore si impegna a conservare la destinazione
a teatro della sala sotterranea %per almeno cinque anni,. %0reservare la sala
una priorit$ N dice =ilippo (el Corno, assessore comunale alla Cultura N ospita
la rassegna -peritivo in concerto, che da vent&anni propone il megli o della
musica Vazz e di avanguardia,. '&obiettivo di 0relios Nl&e5 0irelli .e, che ha
acquistato la sala da +npam nel !!D N fare in fretta, per potere vendere o
affittare a caro prezzo gli spazi commerciali in tempo per +5po !"6. /ala
velocit$ nella concessione dei permessi dipender$ da quanto l&immobiliare sar$
pronta a garantire sull&offerta culturale. 0er =abio -rrigoni, presidente del
consiglio di Qona, % fondamentale 0er cinque anni non verr$ toccato invece il
teatro U0reservarlo prioritarioU che la struttura mantenga il suo valore
culturale e che sia vissuta dagli abitanti del quartiere,. n complesso del
teatro e cinema /anzoni misura FCD" metri quadrati, compresa la galleri a
commerci ale. 'a sala cinematografica da ".>!! posti, progettata dall&architetto
-lzi7ro <ergonzo, fu inaugurata nel "F6! come Ucinema per anteprimeU, con
sculture di =rancesco /essinae0ericle=azzini, oltre a un affresco del <aragatti.
%I un patrimonio da tutelare,, dicono i residenti della zona, che hanno raccolto
".!! firme per chiedere a 0alazzo /arino di non %permettere che un gioiello
diventi l&ennesimo spaccio della moda,. '+ T-00+ '&IN-UEU.-QI2N+ II cinema
/anzoni, disegnato dall&architetto -lziro <ergonzo, apre nel "F6! '- CBIU9U.-
Nel !!>Ia sala da ">!! posti viene abbandonata 9opravvive il teatro sotterraneo
'+ 0.2T+9T+ 9ono ".!! i residenti che hanno firmato per opporsi all&arrivo di
negozi.
12-AGO-2014
Diffusione: 267.228
Lettori: 907.000
Dir. Resp.: Roberto Napoletano
da pag. 14
13-AGO-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
13-AGO-2014
Diffusione: 104.543
Lettori: 295.000
Dir. Resp.: Maurizio Belpietro
da pag. 20
14-AGO-2014
Diffusione: 107.541
Lettori: 385.000
Dir. Resp.: Marco Tarquinio
da pag. 20
15-AGO-2014
Diffusione: 107.541
Lettori: 385.000
Dir. Resp.: Marco Tarquinio
da pag. 42
15-AGO-2014
Diffusione: 83.057
Lettori: 286.000
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi
da pag. 42
15-AGO-2014
Diffusione: 83.057
Lettori: 286.000
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi
da pag. 2
18-AGO-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
da pag. 2
18-AGO-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
da pag. 24
23-AGO-2014
Diffusione: 83.057
Lettori: 286.000
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi
da pag. 24
23-AGO-2014
Diffusione: 83.057
Lettori: 286.000
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi
25-AGO-2014
Diffusione: 71.074
Lettori: 728.000
Dir. Resp.: Alessandro Barbano
da pag. 3
25-AGO-2014
Diffusione: 71.074
Lettori: 728.000
Dir. Resp.: Alessandro Barbano
da pag. 4
25-AGO-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Ezio Mauro
da pag. 33
14-LUG-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli
da pag. 33
14-LUG-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli
15-GIU-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Armando Nanni
da pag. 6
15-GIU-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Armando Nanni
da pag. 8
15-GIU-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
da pag. 8
15-GIU-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
da pag. 27
11-LUG-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Giovanni Morandi
da pag. 43
11-LUG-2014
Diffusione: 83.664
Lettori: 148.000
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi
da pag. 23
11-LUG-2014
Diffusione: 267.228
Lettori: 907.000
Dir. Resp.: Roberto Napoletano
da pag. 33
14-LUG-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli
da pag. 33
14-LUG-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli
da pag. 25
10-AGO-2014
Diffusione: 477.910
Lettori: 2.765.000
Dir. Resp.: Ferruccio de Bortoli
da pag. 7
12-AGO-2014
Diffusione: n.d.
Lettori: n.d.
Dir. Resp.: Pierluigi Magnaschi