Sei sulla pagina 1di 8

Elettrofisiologia cardiaca

Tutte le cellule
cardiache siano
esse contrattili o
di conduzione sono
cellule eccitabili
Il processo di attivazione della muscolatura cardiaca ha origine in cellule specializzate
del tessuto di conduzione che costituiscono il nodo senoatriale (SA).
Conduzione elettrica nelle cellule miocardiche
Gap junction
Apice
Base
Sistema di conduzione
Nodo senoatriale (SA): gruppo
di cellule autoritmiche situate
nellatrio destro in prossimit
dello sbocco della vena cava
superiore
Nodo atrioventricolare (AV): gruppo di
cellule autoritmiche che costituiscono il solo
percorso da cui i PdA possono raggiungere le
fibre contrattili ventricolari (scheletro
fibroso tra atri e ventricoli)
La conduzione elettrica cardiaca coordina la
contrazione
Affinch il cuore
riesca a generare una
forza efficace per
far circolare in
maniera opportuna il
sangue, le singole
cellule miocardiche
devono depolarizzarsi
e contrarsi in modo
coordinato.
Importanza del nodo AV:
-evita la conduzione diretta
dellimpulso dagli atri ai
ventricoli (la contrazione
inizierebbe dalla parte
superiore dei ventricoli)
-ritarda la trasmissione dei
PdA per assicurare il
corretto riempimento di
sangue dei ventricoli
Morfologia e successione temporale dei PdA cardiaci
Potenziale dazione delle cellule contrattili
Il muscolo cardiaco, come il muscolo scheletrico e liscio e i neuroni, un tessuto
eccitabile, in grado cio di generare PdA. Il potenziale di membrana delle cellule del
miocardio contrattile determinato dalla permeabilit relativa (o conduttanza) agli
ioni e dai gradienti di concentrazione degli ioni a cui la membrana permeabile. Le basi
ioniche che portano allinsorgenza del PdA di atri e ventricoli sono simili ai meccanismi
generali di insorgenza del PdA nel neurone e nel muscolo liscio e scheletrico.
Il PdA presenta le
seguenti caratteristiche:
-potenziale di membrana
a riposo stabile
-plateau
-lunga durata
(corrente in entrata depolarizzazione)
(+ transitoria corrente di K
+
in uscita)
(corrente in uscita
ripolarizzazione)
I
ca
necessaria per il
rilascio di Ca-Ca indotto
(Ca
2+
entra e K
+
esce)
(L) (anomali)
equilibrio di correnti
in entrata e in
uscita plateau
Eventi ionici nel PdA delle cellule contrattili
Confronto risposte elettriche e meccaniche delle
cellule contrattili cardiache e scheletriche
Lingresso di calcio
durante la fase 2
prolunga la durata
del PdA delle
cellule cardiache
contrattili
Cellula muscolare
cardiaca
PdA
PdA
Contrazione
Contrazione
Cellula muscolare
scheletrica
Potenziale dazione delle cellule autoritmiche o pacemaker
I
f
4
3 0
4
Caratteristiche del PdA
del nodo SA:
- automatismo
- potenziale di membrana
instabile
- no plateau
(T)
Frequenza cardiaca (Fc)
La velocit di depolarizzazione della fase
4 stabilisce la frequenza cardiaca (Fc).
Se velocit di dep. livello soglia
raggiunto pi velocemente > n. di PdA
nellunit di tempo Fc
Se velocit di dep. livello soglia
raggiunto pi lentamente < n. di PdA
nellunit di tempo Fc
Influenza del Sistema Nervoso Autonomo sulla Fc
Effetto cronotropo positivo Effetto cronotropo negativo
Simpatico Parasimpatico
4
4 4
NorAdr
(+Adr)
Ach