Sei sulla pagina 1di 16

INGRESSO DEL PARROCO

CELEBRAZIONE EUCARISTICA
Sulla porta della Chiesa, il Delegato del Jescovo consegna
le chiavi delledificio, dicendo.
DELEGATO. Tu che, per mandato del Vescovo, cominci il
tuo servizio pastorale in questa chiesa
dedicata al Signore e alla memoria dei Santi
Vittore e DeIendente, riconosci in essa il
simbolo di quel tempio spirituale, Iatto di
pietre vive e scelte, che lo Spirito, anche per
mezzo tuo, ediIica per la gloria del Padre.
PARROCO. Amen.
Il Parroco entra in chiesa , al canto di accoglien:a
Canto di accoglienza: Noi veniamo a Te
Dalle citta e dalle campagne
noi veniamo a Te
Dai monti e dalle vallate
noi veniamo a Te
Da ogni casa e da tutte le strade
noi veniamo a Te
Da tutti i conIini della terra
noi veniamo a Te
Rit. Citt dei cielo, arca dell'amore: ci
rifugiamo in te.
3
Con i parenti, genitori e amici
noi veniamo a Te
Con i nostri vecchi, con i soIIerenti
noi veniamo a Te
Coi nostri giovani, Ianciulli e bambini
noi veniamo a Te
Con i Iedeli del nostro paese
noi veniamo a Te.
Popolo santo pellegrino nel mondo
noi veniamo a Te
Raccolti intorno ai nostri pastori
noi veniamo a Te
Uniti insieme da un'unica Iede
noi veniamo a Te
Uniti a Cristo e allo Spirito Amore
noi veniamo a Te
Terminato il canto, il Delegato del Jescovo presenta
brevemente il Parroco al popolo riunito e legge il DECRETO
JESCOJILE DI NOMINA.. Il Parroco, rispondendo al
Delegato di fronte allAssemblea esprime la volonta di
assumere e adempiere i doveri del suo ministero.
DELEGATO. Carissimo, mentre assumi l'uIIicio di Parroco in
questa comunita, ti chiedo di esprimere
pubblicamente la volonta di adempiere i doveri
del tuo ministero pastorale.
Vuoi esercitare con sapienza il ministero della
4
Parola, predicando il Vangelo e svolgendo la
catechesi cristiana ai Iedeli?
PARROCO. S, Io voglio.
DELEGATO. Questa e la mensa della Parola dalla quale
annuncerai il Vangelo, perche questo popolo
radicato nella Iede, nella speranza e nella carita,
cresca in Cristo e renda con te buona
testimonianza al Signore.
Il Parroco bacia il libro della Parola, mentre si esegue
lacclama:ione.
CORO. Cristo Signore, Verbo del Padre, Gloria e lode
a Te
Turni Gloria e lode a Te.
DELEGATO. Vuoi esercitare l'uIIicio di Padre e Pastore di
questa Iamiglia di Dio, nata dall'acqua e dallo
Spirito Santo, e camminare con lei nella
comunione con il Vescovo e il presbiterio
diocesano verso la meta deIinitiva della nostra
speranza?
PARROCO. S, lo voglio.
Il Delegato, mostrando il Battistero con il cero acceso, dice.
DELEGATO. Ecco il Ionte dell'acqua viva in cui l'uomo
rinasce nel nome del Padre, del Figlio e dello
Spirito Santo, conIigurato a Cristo e incorporato
5
alla Chiesa.
Il Parroco asperge i fedeli, mentre si esegue lacclama:ione.
Cristo Signore, Capo della Chiesa
Gloria e lode a Te. Gloria e lode a Te.
DELEGATO. Vuoi conIormarti ai misteri di Cristo che
celebrerai nell'Eucaristia e negli altri sacramenti
ad essa ordinati, e presiedere alla Lode nella
Liturgia delle ore, pregando in nome di tutta la
Chiesa e a Iavore di tutto il mondo? Vuoi
impegnarti ad evangelizzare i poveri come Gesu,
venuto per servire, per chiamare i lontani e dare
la propria vita per tutti?
PARROCO. S, con l'aiuto di Dio, lo voglio.
Il Delegato, mostrando laltare e recandosi ad esso con il Parroco, dice.
DELEGATO. Su questa mensa, simbolo di Cristo altare, vittima
e sacerdote, celebrerai i santi misteri con
l'assemblea dei Iratelli e li nutrirai al banchetto
pasquale con il pane della vita e il vino
dell'alleanza.
Il Parroco bacia Saltare, mentre si esegue lacclama:ione.
Cristo Signore, Pasqua di salvezza,
Gloria e lode a Te. Gloria e lode a Te.
6
DELEGATO. Dio porti a compimento l'opera che ha iniziato
in te.
Il Parroco invoca lo Spirito Santo
Canto: Spirito Santo, vieni!
Spirito Santo, vieni!
Spinto Santo: vieni!
Fuoco d'amore: vieni!
Tu che sei luce di verita.
Vieni, vieni scendi su di noi.
Spirito di Iede: vieni!
Nostra speranza: vieni!
Tu che sei Ionte di carita.
Vieni, vieni scendi su di noi.
Spirito di pace: vieni!
Consolatore: vieni!
Tu che sei Iorza e liberta.
Vieni, vieni scendi su di noi.
Spirito di gioia: vieni!
SoIIio di vita: vieni!
Tu sei giustizia e Iedelta.
Vieni, vieni scendi su di noi.
7
Il Parroco firma sullaltare il verbale dingresso che viene controfirmato da due
testimoni e dal Delegato del Jescovo.
Il Parroco conclude invocando su tutta lAssemblea convocata le seguenti
preghiere.
Preghiera allo Spirito Santo
"O Dio, che con il dono dello Spirito Santo
guidi i credenti alla piena luce della verita,
donaci di gustare nel tuo Spirito la vera sapienza
e di godere sempre del tuo conIorto".
Preghiera alla Madonna
"Concedi ai tuoi Iedeli, Signore Dio nostro, di
godere sempre la salute del corpo e dello spirito
e per la gloriosa intercessione di Maria
santissima, sempre vergine, salvaci dai mali
che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza
Iine".
Preghiera ai Santi Patroni
"O Signore, la Iede viva che sostenne i Santi
Vittore e DeIendente dal martirio alla corona di
gloria, illumini il nostro cammino e ci renda
graditi al tuo nome, Per il nostro Signore Gesu
Cristo, tuo Iiglio, che e Dio e vive e regna con
te nell'unita dello Spirito Santo, per tutti i secoli
dei secoli". Amen.
8
II Parroco assume i paramenti e ini:ia la S. Messa.
RITI DI INTRODUZIONE
Canto di inizio: Chiesa di Dio
Rit. Chiesa di Dio, popolo in festa: alleluia,
alleluia!
Chiesa di Dio, popolo in festa, canta di gioia,
il Signore con Te.
Dio ti ha scelto, Dio ti chiama: nel suo amore ti
vuole con se.
Spargi nel mondo il suo vangelo, seme di pace
e di bonta.
Dio ti guida come un Padre, tu ritrovi la vita con
lui.
Rendigli grazie: sii Iedele, Iinche il suo regno ti
aprira.
Dio ti nutre con il suo Cibo, nel deserto rimane
con te.
Ora non chiudere il tuo cuore: spezza il tuo pane
a chi non ha.
Canto del Gloria.
9
LITURGIA DELLA PAROLA
Prima lettura
Dal libro della Genesi
In quei giorni, Melchisedek, re di Salem, oIIri
pane e vino: era sacerdote del Dio altissimo e
benedisse Abram con queste parole
"Sia benedetto Abram dal Dio altissimo, creatore
del ciclo e della terra, e benedetto sia il Dio
altissimo, che ti ha messo in mano a tuoi nemici".
Abram gli diede la decima di tutto.
Parola di Dio.
Rendiamo grazie a Dio
Salmo responsoriale
Tu sei sacerdote per sempre, Cristo Signore
Oracolo del Signore al mio Signore:
"Siedi alla mia destra,
Iinche io ponga i tuoi nemici
a sgabello dei tuoi piedi".
Lo scettro del tuo potere
stende il Signore da Sion:
"Domina in mezzo ai tuoi nemici".
10
A te il principato
nel giorno della tua potenza
tra santi splendori;
dal seno dell'aurora,
come rugiada, io ti ho generato".
Il Signore ha giurato e non si pente:
"Tu sei sacerdote per sempre
al modo di Melchisedek".
Seconda lettura
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo
ai Corinzi.
Fratelli, io ho ricevuto dal Signore quello che a
mia volta vi ho trasmesso: il Signore Gesu, nella
notte in cui veniva tradito, prese del pane e,
dopo aver reso grazie, lo spezzo e disse: "Questo
e il mio corpo che e per voi; Iate questo in
memoria di me". Allo stesso modo, dopo aver
cenato, prese anche il calice, dicendo:"Questo
calice e la Nuova Alleanza nel mio sangue: Iate
questo ogni volta che ne bevete, in memoria di
me". Ogni volta inIatti che mangiate di questo
pane e bevete di questo calice, voi annunziate la
morte del Signore, Iinche egli venga.
Parola di Dio.
Rendiamo grazie a Dio.
11
Sequenza
Ecco il pane degli angeli, pane dei pellegrini,
vero pane dei Iigli: non dev' essere gettato.
Con i simboli e annunziato in Isacco dato a morte,
nell'agnello della Pasqua nella manna data ai
Padri .Buon Pastore, vero pane.
O Gesu, pieta di noi: nutrici e diIendici, portaci
ai beni eterni nella terra dei viventi.
Tu che tutto sai e puoi, che ci nutri sulla terra,
conduci i tuoi Iratelli alla tavola del ciclo nella
gioia dei tuoi santi.
Canto dell'Alleluia: Alleluia, la mia parola
Alleluia, Alleluia, Alleluia, Alleluia
Alleluia, Alleluia, Alleluia, Alleluia.
La mia parola scendera, Alleluia,.
Dalla mia bocca in mezzo a voi: Alleluia.
Speranza e vita donera e cio che voglio compira.
Alleluia, Alleluia,...
12
Lettura dei Vangelo
Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesu prese a parlare alle Iolle del
Regno di Dio e a guarire quanti avevan bisogno
cure.
Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli
si avvicinarono dicendo:" Congeda la Iolla,
perche vada nei villaggi e nelle campagne
dintorno per alloggiare e trovar cibo, poiche qui
siamo in una zona deserta".
Gesu disse loro: "Dategli voi stessi da mangiare".
Ma essi risposero:"Non abbiamo che cinque
pani e due pesci, a meno che non andiamo noi
a comprare viveri per tutta questa gente". C'erano
inIatti circa cinquemila uomini.
Egli disse ai discepoli:"Fateli sedere per gruppi
di cinquanta". Cosi Iecero e li invitarono a
sedersi tutti quanti.
Allora egli prese i cinque pani e i due pesci e,
levati gli occhi al ciclo, li benedisse, li spezzo e
li diede ai discepoli perche li distribuissero alla
Iolla.
Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti
loro avanzate Iurono portate via dodici ceste.
Parola del Signore
Lode a te, o Cristo
13
LITURGIA EUCARISTICA
Canto d'oIIertorio: Benedetto sei Tu
Benedetto sei tu, Signore,
che creasti l'universo.
Al seme che gettammo con lacrime e speranza,
tu desti Iorza per cantare vita.
E il grano che adorno le valli noi ti presentiamo:
questo pane vita sia per noi.
Al tralcio che potammo con cura e con pazienza,
tu desti linIa per cantare gioia.
E quell'uva che brillo nel sole noi ti presentiamo:
questo vino vita sia per noi.
Al cuore che ci desti per vivere Ielici,
tu desti Iorza per amare ancora.
Con la voce che ci hai donato ti benediciamo:
il tuo nome vita sia per noi.
Canti di Comunione: Voglio esaltarti
Voglio esaltarti, mio Re e mio Dio, lodi oIIrirti
nei tempi eterni.
Giorno per giorno ti voglio cantare e benedire il
tuo nome per sempre.
14
Rit. Canti il mio cuore la lode ai Signore,
ognuno dia lode al suo nome in eterno.
Egli Signore d'amore e pazienza, lento all'ira,
piu pronto al perdono.
Dio e sempre benigno con tutti, ha compassione
di ogni creatura.
Nelle sue vie il Signore e giusto, egli e benigno
in tutti i suoi atti.
Sempre vicino a chiunque lo invochi, a chi lo
cerca con cuore sincero.
Gesu il buon Pastore
Rit. O Signore, non son degno di sedere alla
tua mensa: di soltanto una parola e con te
camminer.
Chi cerca il Signore la gioia trovera,
chi crede nel suo amore la pace incontrera.
Chi mangia la sua carne diventera suo amico,
che beve del suo sangue la vita in dono avra.
Gesu e il Buon Pastore, di chi si temera?
A chi conIida in lui mai nulla manchera.
Conduce ad acque chiare e a prati sempre verdi:
il Buon Pastore e Via, e Vita e Verita.
15
Gesu, la tua parola rallegra i nostri cuor.
Il Corpo tuo ci salva, ci unisce nell'amor.
Tu sei il pane vivo, venuto a noi dal Cielo:
Signore nostro Dio a Te sia gloria e onore
Canto Iinale: Lauda Sion
Lauda Sion salvatorem
lauda ducem et pastorem
in himnis et canticis.
Sit laus piena sit sonora
sit jucunda sit decora
mentis jubilatio.
Christus vinciti Christus regnat!
Christus imperat!
Ecce panis Angelorum
Iactus cibus viatorum:
non mittendus canibus.
Sit laus plena...
Bone Pastor, panis vere
tu nos bona Iac videre
in terra viventium.
Sit laus plena...