Sei sulla pagina 1di 14

Lezione di Medicina legale del 30 Novembre 2007

prof. :Assitente di Landi


LIMPUTABILITA
[Questo argomento chiesto molto frequentemente allesame ed considerata addirittura una
domanda salvagente cio: rispondere bene quando le cose stanno andando male pu essere molto di
aiuto].
Che cosa limputabilit !n realt una sorta di attributo che ognuno di noi ha e che lo rende
praticamente imputabile cio lo rende idoneo ad attribuirgli le conseguen"e per latto# nel caso
specifico quindi il reato# che lui ha commesso. !n realt tutta la nostra giurispruden"a si fonda sui
principi del diritto romano. $enigni ieri sera allini"io# quando ha ini"iato a parlare del % canto# ha
parlato del libero arbitrio. &no dei fondamenti sui quali si basa tutto il discorso dellimputabilit
proprio il libero arbitrio cio la capacit che ognuno di noi ha praticamente di scegliere quello che
meglio per se per la condi"ione nella quale viene a trovarsi. 'iportandoci al discorso del libero
arbitrio# a un discorso giuridico# noi non andiamo a parlare pi( di libero arbitrio ma di capacit di
intendere e capacit di volere. ) questo punto la domanda sorge spontanea: come si inserisce la
capacit di intendere e di volere nel discorso dellimputabilit !n realt c un articolo del codice
penale che recita che: *nessuno pu essere imputabile per un fatto previsto dalla legge come reato se
al momento in cui lo a commesso non era in grado di intendere e di volere!. %edete in questo
articolo del codice penale abbiamo la +. [non si capisce la parola# forse francese] tra il concetto di
imputabilit e il concetto di capacit di intendere e capacit di volere.
)llora# la capacit di intendere: *intendere, dal latino significa comprendere# quindi la capacit di
intendere la capacit di comprendere la portata della"ione che si sta compiendo e quindi di
prevederne i risultati. !o capisco che se prendo la pistola e sparo a lui verosimile che se lo attingo gli
provocher quanto meno una lesione se no addirittura la morte# quindi prevedo che la mia a"ione
possa essere in un certo senso dannosa per lui e avr sicuramente delle ripercussioni giuridiche sulla
mia persona.
Capacit di volere: in realt intendere e volere possono sembrare concetti molto simili ma sono diversi
tra loro. %olere fa molto riferimento a quella che era il libero arbitrio che vi ho detto in preceden"a#
infatti# nella nostra conce"ione legislativa va ad identificarsi con la capacit di autodeterminarsi.
)utodeterminarsi# che cosa significa essen"ialmente: scegliere quella# tra le varie condotte che in una
determinata situa"ione si possono avere# che pi( opportuna al caso in esame e quindi tra virgolette
che *idonea, a raggiungere uno scopo. %oi tutti quanti qua siete maggiorenni e siete in grado di
autodeterminarvi oltre che siete in grado di intendere# autodeterminarvi cio siete in grado di assumere
una condotta idonea allo scopo. -el caso specifico tutti quanti voi stamattina almeno in grossa parte
state seduti# state attenti# qualcuno di voi gi ha detto prima : *ma quello che dite voi a le"ione
sufficiente per lesame, quindi ha capito praticamente limportan"a di quello che sto dicendo per
raggiungere lo scopo ultimo che praticamente superarelesame. Quando in un soggetto coesistono
tutte e due# quindi capacit di intendere e capacit di volere# allora voi potete affermare
tranquillamente che quel soggetto imputabile. .ato che levolu"ione mentale di un soggetto
differente cio: un raga""ino di / anni ha sicuramente dei pensieri diversi da un raga""o# da un uomo
di 01 anni o da un uomo di 23 anni4 pertanto la capacit di intendere e volere fortemente influen"ata
dalla matura"ione mentale che ogni soggetto ha nel corso della sua vita. -oi qui stiamo parlando
fondamentalmente di codice penale quindi di un qualcosa che o c o non c pertanto il nostro
sistema legislativo ha imposto# ha stabilito# che affinch5 un soggetto possa essere imputabile 6quindi
possa avere la capacit di intendere e volere7 il primo requisito essen"iale quello dellet. !n pratica
seconda la nostra legge un soggetto diventa maggiorenne# e quindi in grado di intendere e volere# al
compimento del diciottesimo anno di et: tutto ci che viene prima quindi non imputabile. !n
rela"ione allet adesso vi devo fare la prima grossa distin"ione che fa riferimento allimputabilit. !l
nostro sistema legislativo distingue in rela"ione allet tre differenti momenti della vita mentale di un
soggetto:
al di sotto dei 08 anni4
tra i 08 e i 01 anni4
oltre i 01 anni.
0
1. AL DI SOTTO DEI 14 ANNI
!n base a quanto previsto dagli articoli del codice penale il soggetto non mai imputabile cio
qualsiasi reato compie non ne pu rispondere. Questa la motiva"ione per la quale tanti corrieri della
droga oppure tanti reati che vengono compiuti dalle parti nostre# vengono a essere fatti proprio da
questi bambini# da questi raga""ini di 03900 anni. !o non so se avete visto qualche volta la trasmissione
le !ene# cerano questi due ':; che facevano il giro della metropolitana facendo rapine e scippi#
rubavano portafogli e quantaltro. <a bambina stessa 6che era pure incinta7# lintervistatore le chiese:
*non hai paura di finire in prigione# in un istituto, e lei molto candidamente rispose: *ho 0=90> anni
quindi non posso +, . Questo per farvi capire quanto la raga""ina fosse non in grado di intendere e
volere e soprattutto la maturit di una persona quanto pu influire sullimputabilit. !n effetti il limite
di 08 anni che io vi ho detto un limite che fa riferimento a tanti anni fa. ?apete benissimo che la
coscien"a di un popolo muta a seconda del grado culturale. ?icuramente tanti anni fa# quando entr in
vigore il codice penale# 08 anni poteva essere individuata come una et + [non continua# lascia capire
a noi] ecco perch5 ai giorni nostri questo limite di 08 anni vuole essere abbassato ai 0= anni. @ un
progetto che lascia il tempo che trova# nel senso che prima che venga fatta questa modifica ed entri in
vigore ci vuole molto tempo# per gia il fatto di voler abbassare da 08 a 0= anni quello che un limite
temporale sta a dire molto sul significato di capacit di intendere e di volere cio prima molte persone
a 08 anni erano totalmente ignare della vita# attualmente tra i 08 e i 0= anni possono aver avuto una
coscien"a o comunque delle esperien"e di vita tali da rendere perfettamente imputabili. @cco il caso di
quello che vi ho detto laltra volta quando ho fatto il caso dellinterru"ione volontaria della gravidan"a.
@cco il significato di attribuire il concetto di donna anche alla minore: la minore che praticamente
andava incontro a una gravidan"a# andava incontro alla maternit si assumeva quindi sulle sue spalle
tutta una serie di responsabilit tali da renderla tra virgolette *in grado di intendere e di volere, e
quindi di poter essere equiparata ad una donna. .a ci che vi ho detto adesso si legge tra le righe
quello che vi dir a dire tra 0 08 e i 01 anni.
2. TRA I 14 E I 18 ANNI
Ara i 08 e i 01 anni in teoria il soggetto non mai imputabile perch5 vi ho detto che fino ai 01 anni non
si pu essere imputati perch5 il nostro codice penale prevede lacquisi"ione della capacit di intendere
e di volere che avviene al compimento del diciottesimo anno di et# per vi ho detto che in base allet
avevano al di sotto dei 08 anni e tra i 08 e 01 anni# tra 0 08 e 01 anni in realt la capacit di intendere e
volere pu essere provata: cio esistono raga""i 6fatevi un giro dentro i vicoli di -apoli7 che a 08 anni
hanno avuto una esperien"a di vita tale da farli maturare mentalmente4 perch5 quello che vi ho detto
allini"io non dovete dimenticarlo# capacit di intendere e volere fa riferimento alla capacit che un
soggetto ha mentale in rela"ione a quanto ha vissuto a quanto ha la mente maturata al fine di
intendere e di volere tra i 08 e i 01 anni la imputabilit va provata caso per caso: esistono raga""ino di
01 anni *mammoni, tra virgolette che sempre stato tra virgolette *ovattato, e quindi non in grado
di intendere e volere per esistono anche i raga""ini di 0B anni che sono gi >98 anni che vanno a fare
rapine a mano armata pianificando tutta la situa"ione. !l giudice quando fa le domande una persona
che di questi casi ne ha visti tanti# alla prima domanda che gli fa# o meglio si legge le carte# che cosa
vede: hanno pianificato larma# la fuga magari il complice fuori# sono tutte cose che le pu pianificare
solamente una persona che la cosa lha capita# che lha prevista e che ha assunto la condotta idonea
allo scopo# allora ecco che praticamente subentrano tutta una serie di figure ad esempio viene fatta una
peri"ia psichiatrica su questa persona al fine di individuare se questa persona in grado di intendere e
volere.
3. OLTRE I 18 ANNI
:ltre i 01 anni in teoria tutti quanti dovrebbero essere imputabili ed cosC per# dato che fatta la legge
c sempre lecce"ione# possibile che anche una persona al di sopra dei 01 anni# e quindi nel pieno
delle facolt mentali in grado di intendere e di volere# per delle cause esterne possa essere o
par"ialmente o totalmente non imputabile. %ediamo allora quali sono tutte queste condi"ioni che
portano un soggetto a poter essere non imputabile o par"ialmente imputabile anche dopo i 01 anni.
&na cosa a cui noi teniamo molto sono tutte le circostan"e inerenti allabuso di sostan"e quali alcol e
=
le sostan"e stupefacenti. %oi sapete che lalcol un qualcosa che influisce notevolmente in maniera
negativa sulle performance mentali di un soggetto: da un lato perch5 determina fondamentalmente una
depressione di tutte quelle che sono le connessioni nervose quindi c una sorta di bradipsicismo#
cio il soggetto pensa pi( lentamente e agisce anche pi( lentamente# ecco perch5 tutti i riflessi quando
si guida vengono notevolmente allungati nel tempo# dallaltro lalcol determina la disinibizione che
un qualcosa di estremamente tra virgolette *reatogeno,: la stragrande maggioran"a dei reati vengono
compiuti con pi( facilit sotto luso o di sostan"e stupefacenti oppure di sostan"e alcoliche. @ una
legenda ma io ci credo: a -apoli prima che i Diller vadano a compiere lomicidio# chi lo commissiona
accanto allarma gli fornisce anche sostan"e# una legenda per un qualcosa di possibile. %ediamo
un po in rela"ione alle varie condi"ioni che influiscono# quindi che centrano con lalcol# quanto
dobbiamo dire. !nnan"itutto esistono vari tipi di ubriache""a:
ubriache""a volontaria#
ubriache""a accidentale#
ubriache""a preordinata#
ubriache""a abituale#
ubriache""a cronica#
cronica intossica"ione da alcol.
1. UBRIACHEZZA VOLONTARIA
<esempio pi( banale che io possa fare quello di una variante allesempio che vi feci laltra volta:
vado in discoteca# mi faccio otto rum e pera# tutti quanti uno in fila ad un altro# esco tutto quanto
*allummato, da dentro la discoteca magari sto festante# magari sto disinibito# magari la raga""ina che
mi sta accanto non sta pi( accanto ma sta sul sedile mio# arrivo al semaforo bello che vi racconta
sempre: il semaforo rosso e io lo passo perch sto tutto euforico# tutto che non capisco niente# nel
frattempo sta arrivando magari unaltra macchina o peggio ancora unaltra persona e io la piglio
proprio in pieno e questa persona mi muore. )llora rispondo di omicidio colposo 6lomicidio
preterinten"ionale quando io compio una condotta volontaria# idonea a lederti# ma la risultan"a
estremamente pi( grave: cio ti do uno schiaffo ti cadi e ti rompi+7. -on ho osservato il codice della
strada ecco perch5 lomicidio colposo# non ho osservato un codice. <a persona morta# io non
volevo assolutamente uccidere# sarei dovuto andare a finire a festeggiare con la raga""ina che avevo
accanto. <a prima cosa# se non me ne scappo# arriva la poli"ia che# come di routine# quando succede
un incidente con un ferito fa lalcolemia# quindi fa un primo test che praticamente di norma
letilometro# se letilometro positivo la norma 6poi non viene fatto mai perch5 nessuno lo sa7 prevede
che questa persona venga portata al pronto soccorso dove gli viene fatto un controllo di norma su
sangue che deve confermare o meno il dato che io ho misurato. @sce che praticamente tenevo 0.>
grammiElitro di alcol. Considerate che il massimo per poter guidare 3./# io sto molto oltre# quasi tre
volte il valore soglia# diciamo che la mia situa"ione giuridica estremamente grave. )llora rispondo di
omicidio colposo per con laggravante di guida in stato di ebbre""a. <a mia ebbre""a come stata
@ stata volontaria# perch5 nessuno mi ha detto nel locale fatti rum e pera. !n questo caso il soggetto
imputabile e addirittura la pena aggravata perch5 ha bevuto volontariamente e volontariamente ha
guidato.
&no studente: per conosco quel rumeno che ha investito quattro persone e sono morti quattro raga""i
che stato mandato agli arresti domiciliari in un residence e che adesso sta facendo anche una
pubblicit+
!l prof.: allora# purtroppo# il guaio che per lomicidio colposo previsto fino a / o B anni di
reclusione [il prof. non ricorda di preciso il numero di anni] per le persone che non erano mai state
imputate per altri reati mica possono andare per B anni in carcere pertanto gli danno gli arresti
domiciliari# ma quello comunque risponde del reato4 poi lascia stare che lo hanno pure mandato in un
residence e quantaltro# addirittura le discoteche lo pagano# si fatto pure la catena di abbigliamento
ma questa l!talia. ?e fossimo un popolo civile# o meglio un popolo che si vanta di una cultura
millenaria# io non dico che dovremmo arrivare al linciaggio per quella linea di abbigliamento
dovrebbe essere boicottata a priori e invece no . Corona# io penso che tutti quanti conoscete a Corona#
c gente che si compra le mutandine firmate Corona# oppure gli occhiali oppure si comprano i
giornali# Corona poteva finire il giorno dopo che era stato imputato di estorsione# nessuno si comprava
pi( i giornali dove stava lui# nessuno si comprava i suoi capi di abbigliamento e invece no addirittura
>
lo chiamano dentro le discoteche tutte queste raga""ine che fanno+ [Fra lo sdegno generale c
qualcuno che fa delle domande incomprensibili e il prof. risponde]. Ger quanto riguarda i reati colposi
sono previsti gli arresti domiciliari# logico che se tu prendi a uno e lo spari agli arresti domiciliari
non ci arriverai mai# ti ripeto per lomicidio colposo questo lo stato attuale dei fatti. )llora
imputato e la pena aggravata.
2. UBRIACHEZZA ACCIDENTALE
<ubriache""a accidentale si verifica quando il soggetto ubriaco ma contro la sua volont 6il prof.: *
na grand strun"at,7 per possibile# fate lesempio degli uomini o delle donne che lavorano in una
distilleria. %oi sapete che lalcol sublima e praticamente quando raggiunge concentra"ioni molto
elevate# precipita e vi forma il distillato# per quando praticamente ancora in uno stato aereo
possibile che ci siano delle perdite e quindi lambiente si saturi di alcol# venga a essere inspirato contro
la volont del soggetto# cio il soggetto ignaro che sta inalando dellalcol e si ubriaca in maniera
gratuita. @ rarissimo per possibileH 6!l prof. racconta un brevissimo aneddoto della sua infan"ia non
di vitale importan"aH7. Questa qui lipotesi pi( rara# immaginatevi di fare il reato che vi ho detto in
preceden"a e andate dal magistrato e dite: *scusate io ho bevuto della coca9cola e non mi sono accorto
che dentro cera il rhum,4 lalcol ha un sapore o un odore molto caratteristico quindi sfido chiunque ad
non accorgersi che fa fatto rhum e coca o IhisDJ e coca# poi ini"ia a dare fastidio# mentre una coca9
cola te la puoi fare a fondo# un bicchiere di rhum e coca almeno che non sia alcoli""ato non+ . !n
questo caso non si imputabili. @ capitato# veramente lC lavvocato doveva essere molto bravo: il
raga""o che guidava stava insieme ad altri quattro raga""i dentro una macchina e stavano tutti
ubriachi# stavano con i finestrini chiusi# lui# a suo dire# non aveva bevuto per gli altri quattro che
stavano con lui avevano bevuto: lalcol viene eliminato tramite le vie respiratorie e quindi lalcol
aveva saturato labitacolo della macchina e quindi questo si era ubriacato. Grima di arrivare
praticamente ad un risultato# nel caso specifico ad un risultato medico9legale# c bisogno praticamente
di vari criteri per il nesso di casualit: anamnestico e circostanziale# questo ti dice che non ha bevuto.
!n medicina legale per stai sicuro che lanamnesi la cosa a cui si da meno peso4 circostanziale:
affinch5 venga comprovato effettivamente che questo soggetto non ha bevuto# la prima cosa che hanno
fatto andare nella discoteca e magari chiedere al barman o al circuito di telecamere per vedere se
questo aveva mai bevuto e l fai lacquisi"ione della prova altrimenti sarebbe facilissimo perch5
nessuno pi( risponderebbe dei reati perch5 poi il problema sta qua: lubriache""a volontaria quello non
so se voi siete stati mai allegretti ma in un certo senso quando state molto allegretti vi pu capitare
qualsiasi cosa# io penso che voi avete un distacco dalla realt che non siete in grado di intendere e di
volere per la legge non poteva utili""are questa condi"ione altrimenti ci sarebbe stato un livello
esponen"iale di reati# ecco perch5 nel caso dellubriache""a volontaria limputabilit c e viene anche
aggravata.
3. UBRIACHEZZA PREORDINATA
)llora siamo arrivati alla ter"a: ubriache""a preordinata. %i ho detto allini"io che lalcol tanto che
disinibisce riesce a far trovare la for"a di fare cose che in momento di lucidit non si fanno: pu essere
un omicidio oppure tante altre cose. )llora ubriache""a preordinata si verifica quando il soggetto
ingerisce volontariamente dellalcol al fine di trovare la for"a di compiere un reato. ) me capit# un
anno fa# che una coppia# marito e moglie 6il matrimonio era naufragato insomma erano separati in
casa7 avevano una figlia che non viveva pi( con i genitori e sia la madre che la figlia andavano contro
il padre e questo padre ad un certo punto and in depressione ansiosa e ad un certo punto 6si era
scocciato di questa cosa7 ed una bella mattina mentre la moglie preparava il caff 6gi alle sette si era
sentito che litigavano7 va in salotto dove cera un servi"io di coltelli ne prende uno con >/ cm di lama
appuntita# quindi me""o puntuto e tagliente# la afferra da dietro e le d la prima coltellata la donna si
ini"ia a dimenare# la mette per terra e la finisce con 0890/ coltellate 6tipico perch5 lomicida vero e
proprio sa dove deve colpire mentre la persona inesperta non sa dove colpire e per finire lo stra"io
colpisce fino alla morte 7 poi prende il fucile se lo mette in bocca e si spara in bocca. )llautopsia il
magistrato ci chiede anche la tossicologia e uscC tutto negativo tranne lalcolemia che era 0#>3# che
cosa aveva fatto: prima di compiere lomicidio si era attaccato alla bottiglia se ne era bevuto un bel
poco e ai primi effetti andato dalla moglie e ha fatto quel che ha fatto. !n quel caso# se non avesse
deciso di suicidarsi# avrebbe risposto di omicidio volontario aggravato dallubriache""a preordinata#
ci significa che il soggetto era imputabile e la pena aggravata . .omanda: *la differen"a tra
8
lubriache""a volontaria e la preordinata,. !l prof. * da un punto di vista giuridico non c# sono
entrambi imputabili e la pena aggravata.,. .omanda: *come faccio a dimostrare se volontaria o
preordinata,. 'isposta:, in pratica lui te lo dice# per che ti faccio 08 coltellate non pu essere
colposo,. .omanda: *come faccio a dimostrare che mi sono ubriacato perch5 volevo uccidere
oppure..,. 'isposta: *la circostan"a ti fa capire# quello ti dice che *io ero ubriaco sono tornato a casa#
ho ini"iato a litigare con mia moglie e lho uccisa,# si ubriacato prima ma evidentemente non la
voleva uccidere# si creato dopo il cavillo che gli ha scatenato il raptus# nellaltro caso quello invece
sicuramente si era ubriacato per trovare la for"a di compiere il gesto,.
4. UBRIACHEZZA ABITUALE
< ubriache""a abituale un concetto molto temporale# cio viene dichiarato abituale colui che in /
anni viene sorpreso > volte ubriaco. Questo soggetto imputabile ed recidivo.
5. CRONICA INTOSSICAZIONE DA ALCOL
%i ho lasciato per ultimo la cronica intossica"ione da alcol: sapete benissimo che lalcol a lungo
andare determina tutta una seria di altera"ioni a carico di organi e apparati tali da poter determinare
una grossa diminu"ione delle performance mentali di un soggetto# lasciando stare le patologie
viscerali# si ha la classica encefalopatia alcolica. <alcol a lungo andare# da un lato perch5 i folati e la
vitamina $
0=
non vengono assorbiti# dallaltro perch5 lalcol tossico# per lalcol fondamentalmente
citotossico quindi non tossico solo per il fegato ma per tutte le cellule dellorganismo e a lungo
andare subentra uno stato di malattia mentale tale da poter determinare un vi"io totale o par"iale di
mente. !l cronico intossicato da alcol viene ad essere individuato come un soggetto che affetto da una
malattia mentale. %olontario uno che praticamente si ubriaca ha tutta una sintomatologia correlata
allintossica"ione acuta da alcol# questi sintomi poi regrediscono e il soggetto riacquista tutte le
performance mentali.
6. UBRIACHEZZA ABITUALE
<abituale una persona che dedita allalcol# si trova cio in una linea di me""o# da un lato non in
grado di vivere sen"a alcol ma ha tutte le performance mentali# dallaltro si sta avviando verso la
cronica intossica"ione cio compariranno prima o poi i segni di una patologia mentale conclamata.
)llora le malattie mentali nel cronico intossicato da alcol il soggetto non imputabile o addirittura lo
par"ialmente con una pena che notevolmente diminuita per di norma non imputabile quindi c
uno stato di infermit mentale. C tutta una schiera di malattie mentali che influiscono sulle
performance di un soggetto ma non tutte le malattie sono uguali# infatti ci sono malattie che alterano
par"ialmente le performance ed altre che influiscono pesantemente sulle performance di un soggetto4
ecco perch5 il nostro codice che prevede il grosso delle circostan"e in cui ci si pu venire a trovare
parla di = condi"ioni essen"iali :
il vi"io totale
il vi"io par"iale di mente .
?i parla di vizi !!"#$ %i &$'!$ quando a causa di una malattia mentale quando la capacit del
soggetto di intendere e di volere abolita totalmente: la schi"ofrenia forse una delle malattie mentali
pi( gravi che pu essere diagnosticata# l)l"haimer# alcune forme di epilessia. Questo normalmente
non dovrebbe succedere perch5 un soggetto che epilettico non dovrebbe guidare: per esempio#
questo soggetto sta in un viale di sera con le luci dei lampioni# questo soggetto si fa il primo lampione:
stimolo# buio# arriva al secondo lampione stimolo# se ne fa si 0/9=39=/ gli fa venire una crisi epilettica
tonico9clonica# perde il controllo della macchina e butta sotto qualcuno e lo amma""a. ?e viene
dimostrato che quel soggetto in quel momento aveva in atto una crisi epilettica tonico9clonica in cui
c la perdita di coscien"a# c una paralisi + # ecc+ siccome non avete studiato ancora la neurologia
ma la psichiatria facciamo lesempio della schi"ofrenia. <a schi"ofrenia porta ad allucina"ioni uditive
6c un famoso film che parla di allucina"ioni uditive7 e lallucina"ione uditiva pu essere tanto
$attisti che vi canta la can"oncina quanto pu essere quello che ti dice *acchiappa quello e sparagli
otto colpi in testa,7 in quel caso# con una diagnosi di schi"ofrenia# non si un imputabile di omicidio
volontario perch5 lC c un chiaro vi"io mentale e il soggetto non imputabile.
!l vizi (")zi"#$ deve essere preso con le *molle, perch5 molto facile arrivare dal par"iale al totale.
)llora il vi"io par"iale di mente quel vi"io in cui per condi"ioni mentali la capacit di intendere e di
/
volere scemata grandemente fino ad essere abolita. ?cemata# quando noi diciamo che *quello
scemo, 6Gasquale7# "scemare! significa praticamente indebolire lo scemo infatti quello che rispetto
a una persona valida si affatica pi( presto# a delle performance mentali pi( ridotte# in questo caso il
soggetto pu essere par"ialmente imputabile ci significa che il reato gli pu essere attribuito per
solo par"ialmente quindi la pena enormemente ridotta . !nvece di farsi / anni di carcere se ne fa = e
con la condi"ionale non ci va proprio in carcere.
!mputabilit diverso da capo di imputa"ione. <imputabilit un requisito umano# il capo di
imputa"ione qualcosa che viene attribuito dal codice: se io amma""o qualcuno io sono imputabile e
il mio capo di imputa"ione lomicidio volontario .
!n caso di vizio di mente# qua stiamo parlando fondamentalmente di reati del codice penale# quindi se
tu vuoi dimostrare che io non sono in grado di intendere e di volere# io posso produrre tutte le rela"ioni
di parte che io voglio ma viene sempre nominato un consulente# un perito di parte.
-el caso del raptus di follia# alias stati emotivi e passionali# 6pu capitare anche a voi con un fidan"ato
troppo geloso o con una fidan"ata troppo *scassa+, 7# allora gli stati emotivi e passionali non
escludono limputabilit vale fondamentalmente# in maniera molto intelligente# il concetto che io vi ho
detto in preceden"a circa lalcol# lubriache""a volontaria: se tutti dopo aver compiuto il reato
dicessero *io ho bevuto e non sono imputabile,# la stessa cosa potrebbe essere applicata agli stati
emotivi e passionali *io ho ucciso la mia fidan"ata perch5 ero notevolmente geloso, quindi in questo
caso il soggetto ugualmente imputabile# quindi gli stati emotivi e passionali non escludono
limputabilit# per atten"ione ci siamo addentrati in un discorso a carattere psichico9psichiatrico in
cui i confini tra le varie condi"ioni possono essere talvolta molto sfumate. @sistono alcuni reati
passionali per i quali effettivamente pu essere il soggetto considerato imputabile per ci sono tutta
una serie di disturbi della personalit nei quali viene a configurarsi un vero stato di malattia mentale#
immaginate i disturbi ossessivo9compulsivi quella una malattia mentale etichettata .?;98 oppure i
soggetti personalit9dipendente 6state insieme al vostro fidan"ato o alla vostra fidan"ata e siete
dipendenti da quella persona7 oppure avete il cosiddetto delirio# paranoia inteso come unidea che vi
entrata nella testa e non riuscite pi( a toglierla4 sono tutte sfumature che devono essere valutate al
momento della consulen"a che viene ad essere fatta. &n altra cosa ancora ci che riguarda il
sordomutismo.
!l sordomuto una cosa che si verificava tanti anni fa quando le audio9protesi e i centri che insegnano
al soggetto di rela"ionarsi al mondo esterno non esistevano. !n pratica tanti anni fa questi soggetti non
potevano avere unistru"ione in grado di avere quella matura"ione mentale tale da fargli assumere la
capacit di intendere e volere pertanto il sordo muto per il codice penale non era imputabile per
qualsiasi reato avesse commesso# proprio perch5 gli mancava il requisito per discernere cosa era il
bene e cosa era il male. )ttualmente esistono tutta una serie di presidi tra cui le audio9protesi e
quantaltro che fanno sC che il soggetto comprenda tutto ci che gli accade intorno pertanto possibile
che una persona che sarebbe stata etichettata come sordomuto poi apprenda quindi la voce delle altre
persone e impari anche a parlare. Auttavia possibile una circostan"a: ad esempio una persona sorda o
sordomuta si trova di spalle alla persona che gli sta parlando che magari stata investita da unauto e
gli sta invocando aiuto# omissione di soccorso# in questo caso dato che lui per la sua condi"ione fisica
non pu sentire# non imputabile per omissione di soccorso e pertanto non risponde del reato.
)llora vi dovevo raccontare delle sostanze stupefacenti vi dico due parole perch5 vi ho detto dellalcol
e le sostan"e stupefacenti sostan"ialmente agiscono su una persona in maniera molto simile: allora
nelle stupefa"ioni volontarie imputabile e la pena aggravata# la stessa cosa vale per la preordinata e
quantaltro e poi come ben sapete queste sostan"e 6eroina# cocaina+7 a lungo andare determinano uno
stato di malattia mentale vera e propria in quel caso pu essere invocata la cronica intossica"ione da
sostan"e stupefacenti e quindi malattia mentale vera e propria con diminu"ione o aboli"ione della
capacit di intendere e di volere. Qui# per# lipotesi accidentale pi( avvalorata rispetto allalcol
perch5 nel bicchiere di coca9cola ci metti la pasticca e non te ne accorgi.

B
;@.!C!-) <@K)<@ >3E00E32 6prof. <epore7
*ASPETTI LE+ISLATIVI IN TEMA DI TRAPIANTI DOR+ANO,
Arapianto significa trasferimento di un tessuto o di un organo da un individuo donatore ad un
individuo accettore4 in senso stretto# quindi# trapianto anche la trasfusione di sangue o quella di
midollo. !noltre sapete benissimo che possibile anche il !)"(i"'! %i )-"'i vi!"#i# che quindi
richiede necessariamente il donatore cadavere. .a qui ha origine una serie di problematiche connesse
a questo problema: da un lato c la problematica dei parenti che vorrebbero risparmiare al proprio
congiunto questi atti fortemente mutilativi ed invasivi nei confronti della salma che violano
notevolmente lanatomia e lintegrit di un cadavere4 dallaltro c un senso civile#morale e altruistico
che ognuno di noi dovrebbe avere nei confronti di un nostro simile che si trova in uno stato di
gravissima malattia per importante disfun"ione di organo per cui destinato a fine certa. !n pi( degli
organi vitali qualche mese dopo la morte ne rimasto ben poco# per cui questi organi# che
fondamentalmente sarebbero destinati alla distru"ione# potrebbero essere utili""ati per far continuare
nella vita unaltra persona. ?u queste due problematiche si fonda questa legge che prevede la modalit
con la quale possa essere accertata la morte cardiaca e la morte cerebrale e la modalit con la quale
possa essere espletato lespianto e poi limpianto.
")!. 3. P)$#i$v %i )-"'i $ %i !$../!i
1. #l prelievo di organi e di tessuti $ consentito secondo le modalit% previste dalla presente legge ed $
effettuato previo accertamento della morte ai sensi della legge 29 dicembre 1993, n. 578 & e del
decreto del Ministro della sanit% 22 agosto '(()& n. *+2.
.i norma il primo articolo delle leggi un articolo introduttivo#cio ci da per grandi linee il contenuto
di quella legge.
2. All,inizio del periodo di osservazione ai fini dell,accertamento di morte ai sensi della legge 2(
dicembre '((3& n. *7+& e del decreto del Ministro della sanit% 22 agosto '(()& n. *+2& i medici delle
strutture di cui all,articolo '3 forniscono informazioni sulle opportunit% terapeutice per le persone in
attesa di trapianto nonc- sulla natura e sulle circostanze del prelievo al coniuge non separato o al
convivente more u.orio o& in mancanza& ai figli maggiori di et% o& in mancanza di /uesti ultimi& ai
genitori ovvero al rappresentante legale.
<a problematica che il cadavere inerte e non ha pi( diritto di disporre dei suoi organi# allora
bisogna informare i familiari sulla possibilit e sul dovere della dona"ione#ma anche delle modalit di
accertamento della morte e sulle modalit di espianto degli organi4 bisogna spiegare che lespianto
viene effettuato solo quando c una "00$)!"!" morte cerebrale o morte cardiaca.
M)!$ 0$)$1)"#$ significa che tutte le strutture superiori# cio quelle che determinano le fun"ioni
importanti per la vita di rela"ione e per la vita autonoma vengono ad essere abolite o inficiate. ;agari
questo soggetto sta attaccato alle macchine perch5 la scien"a ha cosC consentito 6respiratore# farmaci
inotropi# farmaci che stimolano la circola"ione e quantaltro7 e gra"ie ad esse riesce ancora ad avere
una meccanica respiratoria#ma una meccanica che dipendente dalla macchina e nel momento in cui
noi la andiamo a staccare il copro si ferma perch5 manca lo stimolo centrale. .obbiamo spiegare ai
familiari cosa significa morte cerebrale in maniera chiara e comprensibile 6magari dicendo che tutte le
attivit dellencefalo sono finite7.
03. 1 vietato il prelievo delle gonadi e dell,encefalo.
). La manipolazione genetica degli embrioni $ vietata ance ai fini del trapianto di organo. 2
")!. 4. Di02i")"zi'$ %i v#'!3 i' )%i'$ "##" %'"zi'$
1. 3ntro i termini& nelle forme e nei modi stabiliti dalla presente legge e dal decreto del Ministro della
sanit% di cui all,articolo *& comma '& i cittadini sono tenuti a diciarare la propria libera volont% in
ordine alla donazione di organi e di tessuti del proprio corpo successivamente alla morte& e sono
informati ce la mancata diciarazione di volont% $ considerata /uale assenso alla donazione&
secondo /uanto stabilito dai commi ) e * del presente articolo.
2
Qualche anno fa un &fficiale del Comune o del ;inistero della ?alute pass casa per casa lasciando
dei piccoli foglietti blu e una tessera in cui cera scritto se si acconsentiva o no alla dona"ione degli
organi qualora si fosse giunti cadavere o a morte cerebrale.
)nche colui che non ha espresso un parere valido e fondato su questa tematica viene ad essere
considerato# ai termini di questo art. 8# donatore# questo il cosiddetto silen"io assenso.
Ger molte morti 6quando deve essere accertata la causa della morte7 deve essere fatto il riscontro
diagnostico# procedura che spesso per non rispettata 6ad esempio nel ;eridione non si fa quasi mai
perch5 il morto diventa quasi intoccabile# invece a Arieste c la maggiore percentuale di riscontri
diagnostici effettuati per morti in ambiente ospedaliera fino al B3923L# questi sono due esempi
entrambi errati# in quanto come detto sopra il riscontro diagnostico deve essere effettuato solo per
accertare la causa della morte7.
2. # soggetti cui non sia stata notificata la riciesta di manifestazione della propria volont% in ordine
alla donazione di organi e di tessuti& secondo le modalit% indicate con il decreto del Ministro della
sanit% di cui all,articolo *& comma '& sono considerati non donatori.
<a popola"ione non pu essere completamente censita# per cui la popola"ione non raggiunta
considerata non donatrice.
3. 4er i minori di et% la diciarazione di volont% in ordine alla donazione $ manifestata dai genitori
esercenti la potest%. #n caso di non accordo tra i due genitori non $ possibile procedere alla
manifestazione di disponibilit% alla donazione. Non $ consentita la manifestazione di volont% in ordine
alla donazione di organi per i nascituri& per i soggetti non aventi la capacit% di agire nonc- per i
minori affidati o ricoverati presso istituti di assistenza pubblici o privati.
! minori sono persone non in grado di intendere e di volere# perch5 non hanno raggiunto la maggiore
et# pertanto non possono dare un valido consenso4il consenso per la dona"ione degli organi per
quanto riguarda i minori# una volta che sono giunti cadavere# deve essere dato da entrambi i genitori.
Ger# a differen"a della interru"ione volontaria della gravidan"a 6in cui se uno dei due genitori dissente
viene nominato un Kiudice tutelare7# in questo caso se uno dei due genitori dissente non pu avvenire
lespianto.
0). 5atto salvo /uanto previsto dal comma *& il prelievo di organi e di tessuti successivamente alla
diciarazione di morte $ consentito:
a6 nel caso in cui dai dati inseriti nel sistema informativo dei trapianti di cui all,articolo 7 ovvero dai
dati registrati sui documenti sanitari personali risulti ce il soggetto stesso abbia espresso in vita
diciarazione di volont% favorevole al prelievo7
b6 /ualora dai dati inseriti nel sistema informativo dei trapianti di cui all,articolo 7 risulti ce il
soggetto sia stato informato ai sensi del decreto del Ministro della sanit% di cui all,articolo *& comma
l& e non abbia espresso alcuna volont%.
*. Nei casi previsti dal comma )& lettera b6& il prelievo $ consentito salvo ce& entro il termine
corrispondente al periodo di osservazione ai fini dell,accertamento di morte& di cui all,articolo ) del
decreto del Ministro della sanit% 22 agosto '(()& n. *+2& sia presentata una diciarazione autografa
di volont% contraria al prelievo del soggetto di cui sia accertata la morte.
8. #l prelievo di organi e di tessuti effettuato in violazione delle disposizioni di cui al presente articolo
$ punito con la reclusione fino a due anni e con l,interdizione dall,esercizio della professione sanitaria
fino a due anni.
")!. 5. Di.(.izi'i %i "!!/"zi'$ %$##$ ')&$ ./##" %i02i")"zi'$ %i v#'!3
'. 3ntro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge il Ministro della sanit%&
con proprio decreto& disciplina:
a6 i termini& le forme e le modalit% attraverso i /uali le aziende unit% sanitarie locali sono tenute a
notificare ai propri assistiti& secondo le modalit% stabilite dalla legge& la riciesta di diciarare la
propria libera volont% in ordine alla donazione di organi e di tessuti del proprio corpo
successivamente alla morte& a scopo di trapianto& secondo modalit% tali da garantire l,effettiva
conoscenza della riciesta da parte di ciascun assistito7
b6 le modalit% attraverso le /uali accertare se la riciesta di cui alla lettera a6 sia stata effettivamente
notificata7
c6 le modalit% attraverso le /uali ciascun soggetto di cui alla lettera a6 $ tenuto a diciarare la
propria volont% in ordine alla donazione di organi e di tessuti& successivamente alla morte&
1
prevedendo ce la diciarazione debba essere resa entro novanta giorni dalla data di notifica della
riciesta ai sensi della lettera a67
d6 le modalit% attraverso le /uali i soggetti ce non anno diciarato alcuna volont% in ordine alla
donazione di organi e di tessuti successivamente alla morte sono sollecitati periodicamente a rendere
tale diciarazione di volont%& ance attraverso l,azione dei medici di medicina generale e degli uffici
della pubblica amministrazione nei casi di riciesta dei documenti personali di identit%7
e6 i termini e le modalit% attraverso i /uali modificare la diciarazione di volont% resa7
f6 le modalit% di conservazione dei dati relativi ai donatori& ai soggetti ce non anno espresso alcuna
volont% e ai non donatori presso le aziende unit% sanitarie locali& nonc- di registrazione dei
medesimi dati sui documenti sanitari personali7
g6 le modalit% di trasmissione dei dati relativi ai donatori& ai soggetti ce non anno espresso alcuna
volont% ed ai non donatori dalle aziende unit% sanitarie locali al 9entro nazionale per i trapianti& ai
centri regionali o interregionali per i trapianti e alle strutture per i prelievi7
6 le modalit% attraverso le /uali i comuni trasmettono alle aziende unit% sanitarie locali i dati relativi
ai residenti.
2. Alle disposizioni del presente articolo $ data attuazione contestualmente alla istituzione della
tessera sanitaria di cui all,articolo *(& comma *0& della legge 27 dicembre '((7& n. ))(& con modalit%
tali da non comportare oneri aggiuntivi per il bilancio dello :tato e degli enti di cui agli articoli 2* e
27 della legge * agosto '(7+& n. )8+& e successive modificazioni& rispetto a /uelli necessari per la
distribuzione della predetta tessera.
3. 9on il decreto di cui al comma ' sono altres; definiti i termini e le modalit% della diciarazione di
volont% in ordine alla donazione di organi e di tessuti successivamente alla morte da parte degli
stranieri regolarmente presenti sul territorio nazionale nonc- gli stranieri ce riciedono la
cittadinanza.
")!. 6 !)"(i"'! !$)"($/!i0
# prelievi di organi e di tessuti disciplinati dalla seguente legge sono effettuati esclusivamente a scopo
di trapianto terapeutico.
")!. 13. S!)/!!/)$ ($) i ()$#i$vi
'. #l prelievo di organi $ effettuato presso le strutture sanitarie accreditate dotate di reparti di
rianimazione. L,attivit% di prelievo di tessuti da soggetto di cui sia stata accertata la morte ai sensi
della legge 2( dicembre '((3& n. *7+& e del decreto del Ministro della sanit% 22 agosto '(()& n. *+2&
pu essere svolta ance nelle strutture sanitarie accreditate non dotate di reparti di rianimazione.
2. Le regioni& nell,esercizio dei propri poteri di programmazione sanitaria e nell,ambito della
riorganizzazione della rete ospedaliera di cui all,articolo 2 della legge 2+ dicembre '((*& n. *)(&
come modificato dall,articolo ' del decreto<legge '7 maggio '((8& n. 2+0& convertito& con
modificazioni& dalla legge '+ luglio '((8& n. 3+2& provvedono& ove necessario& all,attivazione o al
potenziamento dei dipartimenti di urgenza e di emergenza sul territorio ed al potenziamento dei centri
di rianimazione e di neurorianimazione& con particolare riguardo a /uelli presso strutture pubblice
accreditate ove& accanto alla rianimazione& sia presente ance un reparto neurocirurgico.
3. # prelievi possono altres; essere eseguiti& su riciesta& presso strutture diverse da /uelle di
appartenenza del sanitario ciamato ad effettuarli& nel rispetto delle vigenti disposizioni sulla
incompatibilit% dell,esercizio dell,attivit% libero<professionale& a condizione ce tali strutture siano
idonee ad effettuare l,accertamento della morte& ai sensi della legge 2( dicembre '((3& n. *7+& e del
decreto del Ministro della sanit% 22 agosto '(()& n. *+2.
")!. 14. P)$#i$vi
l. #l collegio medico di cui all,articolo 2& comma *& della legge 2( dicembre '((3& n. *7+& nei casi in
cui si possa procedere al prelievo di organi& $ tenuto alla redazione di un verbale relativo
all,accertamento della morte. # sanitari ce procedono al prelievo sono tenuti alla redazione di un
verbale relativo alle modalit% di accertamento della volont% espressa in vita dal soggetto in ordine al
prelievo di organi nonc- alle modalit% di svolgimento del prelievo.
2. # verbali di cui al comma ' sono trasmessi in copia& a cura del direttore sanitario& entro le
settantadue ore successive alle operazioni di prelievo& alla regione nella /uale a avuto luogo il
prelievo ed agli osservatori epidemiologici regionali& a fini statistici ed epidemiologici.
M
3. =li originali dei verbali di cui al comma '& con la relativa documentazione clinica& sono custoditi
nella struttura sanitaria ove $ stato eseguito il prelievo.
). #l prelievo $ effettuato in modo tale da evitare mutilazioni o dissezioni non necessarie. >opo il
prelievo il cadavere $ ricomposto con la massima cura.
*. ## Ministro della sanit%& sentita la 9onsulta di cui all,articolo (& definisce& con proprio decreto& da
emanare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge& i criteri e le
modalit% per la certificazione dell,idoneit% dell?organo prelevato al trapianto.
")!. 15 S!)/!!/)$ ($) #" 0'.$)v"zi'$ %$i !$../!i ()$#$v"!i
'. Le regioni& sentito il centro regionale o interregionale& individuano le strutture sanitarie pubblice
aventi il compito di conservare e distribuire i tessuti prelevati& certificandone la idoneit% e la
sicurezza.
2. Le strutture di cui al comma ' sono tenute a registrare i movimenti in entrata ed in uscita dei tessuti
prelevati& inclusa l,importazione& secondo le modalit% definite dalle regioni.
")!. 16. S!)/!!/)$ ($) i !)"(i"'!i
'. Le regioni individuano& nell,ambito della programmazione sanitaria& tra le strutture accreditate
/uelle idonee ad effettuare i trapianti di organi e di tessuti. 9on decreto del Ministro della sanit%&
sentiti il 9onsiglio superiore di sanit% ed il 9entro nazionale& sono definiti i criteri e le modalit% per
l,individuazione delle strutture di cui al presente articolo& in base ai re/uisiti previsti dal decreto del
Ministro della sanit% 2( gennaio '((2& pubblicato nella =azzetta @fficiale n. 28 dello febbraio '((2&
nonc- gli standard minimi di attivit% per le finalit% indicate dal comma 2.
2. Le regioni provvedono ogni due anni alla verifica della /ualit% e dei risultati delle attivit% di
trapianto di organi e di tessuti svolte dalle strutture di cui al presente articolo revocando l,idoneit% a
/uelle ce abbiano svolto nell,arco di un biennio meno del *0 per cento dell,attivit% minima prevista
dagli standard di cui al comma '.
3. 4er l,attuazione degli articoli '3 e '*& non ce del presente articolo& $ autorizzata la spesa di lire
2.)*0 milioni annue a decorrere dal '(((.
")!. 18. O11#i-2i %$# ($).'"#$ i&($-'"! i' "!!ivi!3 %i ()$#i$v $ %i !)"(i"'!
# medici ce effettuano i prelievi e i medici ce effettuano i trapianti devono essere diversi da /uelli
ce accertano la morte.
il personale sanitario ed amministrativo impegnato nelle attivit% di prelievo e di trapianto $ tenuto a
garantire l?anonimato dei dati relativi al donatore ed al ricevente.2
LE++E 24 %i0$&1)$ 14435 '6 578 6questa la legge !;G:'A)-A@H7
")!. 1. Definizione di morte
L" &)!$ .i i%$'!i8i0" 0' #" 0$.."zi'$ i))$v$).i1i#$ %i !/!!$ #$ 8/'zi'i %$##$'0$8"#.
Questa defini"ione mutuata da una defini"ione molto pi( ampia che i tanatologi conoscono molto
bene# questa defini"ione dice che ,L" &)!$ .i i%$'!i8i0" 0' #" 0$.."zi'$ %$##$ 0&('$'!i %$##"
!)i"%$ %i Bi02"!,# vale a dire perch5 si possa parlare di un soggetto divenuto cadavere c bisogno
della cessa"ione dellattivit '@?G!')A:'!)# dellattivit C)'.!)C)# dellattivit del ?-C.
!n pratica# secondo questa defini"ione vengono effettuate una serie di prove:
1. per accertare la cessa"ione dellattivit del ?-C devono essere )??@-A!: i riflessi centrali# l
attivit dolorifica# la motilit4
2. per accertare la cessa"ione dellattivit dell)GG)')A: C).!:9C!'C:<)A:'!: devono essere
)??@-A!: i polsi periferici 6non solo quello carotideo# ma anche quello brachiale# quello femorale#
quello pedidio7# i toni cardiaci4
3. per accertare la cessa"ione dellattivit '@?G!')A:'!) deve essere )??@-A@ il murmure
vescicolare 6prima si faceva la prova con il vetrino7.
Questa la defini"ione tanatologica# cio quella che noi facciamo quando andiamo ad accertare la
morte di una persona.
.ato che le fun"ioni degli altri organi sono mutuate a quelle dellencefalo allora la defini"ione di
morte stata riassunta in *<a morte si identifica con la cessa"ione irreversibile di tutte le fun"ioni
dellencefalo,. Ger cui la morte si pu indicare come la disfun"ione o la distru"ione dei tre grossi
apparati della vita 6cardio9circolatorio# respiratorio e ?-C7. .ifferen"a tra distru"ione e disfun"ione:
03
la distru"ione si ha se uno dei tre grossi apparati della vita viene ad essere distrutto 6ad es. colpo
darma da fuoco alla testa7# mentre nella disfun"ione uno di questi tre apparati non fun"iona pi(
adeguatamente 6insufficien"a renale cronica# infarto del miocardio74 questa condi"ioni possono
coesistere# ma possono essere anche individuate separatamente.
Quello che noi andiamo ad individuare una morte cardiaca o una morte cerebrale# ma ai fini del
trapianto la morte importante quella C@'@$')<@. %ediamo perch5:
Kli organi che devono essere donati devono essere vitali# per cui se il cuore si ferma#il sangue non
circola pi( e si crea ini"ialmente uno stato di ipossia#dopo >98 minuti si ha defaiance delle pompe di
membrana e si crea un grosso squilibrio tra lNinterno e lNesterno delle cellule e dopo B92 minuti gli
organi sono praticamente da buttare.
@cco perch5 importante la morte cerebrale ai fini di un trapianto# perch quando andiamo a fare un
espianto gli organi fun"ionano perfettamente 6ad es. cuore e polmoni perch non si venuta a creare
lNipossia che li danneggia7.
<a morte cerebrale pu avvenire per:
9 lesioni primarie 6ictus74
9 le"ioni secondarie 6incidente stradale7.
")!. 2. A00$)!"&$'! %i &)!$
1. La morte per arresto cardiaco si intende avvenuta /uando la respirazione e la circolazione sono
cessate per un intervallo di tempo tale da comportare la perdita irreversibile di tutte le funzioni
dell?encefalo& e pu essere accertata con le modalit% definite con decreto emanato dal Ministro della
:anit%.
!l ;inistero della ?anit indica quando un soggetto pu essere dichiarato morto ed individua questo
tempo con unN osserva"ione elettraocardiografica !?:@<@AA'!C) per =3 min primi. Questo tipo di
morte trova riscontro non tanto nei trapianti# ma in altre condi"ioni. )d es. esiste un articolo del
'egolamento di Goli"ia ;ortuaria che testualmente recita: *nessun cadavere pu essere sottoposto ad
autopsia oppure messo in cella frigorifera oppure tumulato# se non sia trascorso un periodo di
osserva"ione di =8 oreO 6vd art.874 fanno ecce"ione il maciullato e il decapitato. Questo per evitare la
cosiddettaOtacofobiaO# la paura di alcune persone 6specialmente delle persone pi( an"iane7 di
risvegliarsi allNinterno di una bara 6nei casi di morte apparente7.
&n escamotage di questo articolo 6che serve ad es. ad accelerare i tempi se il soggetto morto per una
malattia diffusiva7 si trova nella ricerca dei segni certi della morte 6come la temperatura o la
putrefa"ione7# in caso di riscontro di questi segni si pu procedere con lNautopsia o quantN altro perch
quella persona certamente deceduta.
2. La morte nei soggetti affetti da lesioni encefalice e sottoposti a misure rianimatorie si intende
avvenuta /uando si verifica la cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell,encefalo ed $ accertata
con le modalit% clinico<strumentali definite con decreto emanato dal Ministro della sanit%.
;entre al primo soggetto 6quello morto di morte cardiaca7 manca il motore e si fermato tutto# per cui
i suoi organi sono soggetti a danno ipossico e non pi( utili""abili#il soggetto con lesioni encefaliche
rianimato idoneo ad effettuare lespianto perch5 ha un apparato cardio9circolatorio che fun"iona in
maniera perfetta# gli altri apparati continuano a fun"ionare per cui un soggetto idoneo ad effettuare
lespianto.
<a legge detta tutta una serie di norme per quanto riguarda lespianto:
)bbiamo un soggetto affetto da lesioni encefaliche 6in questo caso dobbiamo fare o diagnosi di morte
cerebrale o un espianto di organi7# il medico che si trova a contatto con questa realt lo deve
comunicare al .irettore ?anitario 6si libera un posto nella rianima"ione che pu essere utili""ato per
qualcun altro# oppure si pu fare lespianto ai fini di un trapianto7 che di fronte a questa realt deve
seguire la procedura e ha il compito di nominare una commissione composta da tre medici:
0. un esperto di neurofisiopatologia# una persona esperta nel leggere lelettroencefalogramma 6@@K7#
va bene anche un neurologo o un neurochirurgo purch5 abbiano queste specifiche competen"e4
=. un anestesista rianimatore4
>. un medico legale.
@d a questo punto ini"ia quella che losserva"ione della persona4 viene innan"itutto fissata lora della
morte che coincide con il momento della prima osserva"ione.
00
!l periodo di osserva"ione differente a seconda dellet della persona che andiamo ad osservare:
esistono > fasce di et:
9 persona di et superiore a / anni 9 losserva"ione dura B ore4
9 persona di et compresa tra 0 e / anni 9 losserva"ione dura 0= ore4
9 persona di et inferiore a 0 anno 9 losserva"ione dura =8 ore.
<e motiva"ioni di questa differen"a di durata dellosserva"ione correlata alla immaturit del ?-C#
che pi( tipica in un bambino di un anno o poco pi(# mentre invece al di sopra dei / anni lencefalo
ha raggiunto la maturit 6la scatola cranica ha addirittura raggiunto l 1/L della sua dimensione
definitiva74 limmaturit nei soggetti di et inferiore a 0 anno ha notevole importan"a perch5 questo
encefalo molto meno sensibile allinsulto ipossico rispetto a quanto lo sarebbe un soggetto pi(
adulto. Questa caratteristica del bambino molto utile ed importante# soprattutto per la fisiologia# basti
pensare al travaglio di parto durante il quale molto verosimile che si venga a verificare una forma
ipossica a cui la natura ha compensato conferendo al bambino una maggiore capacit di resisten"a
allinsulto ipossico.
.urante tutto questo periodo# che noi abbiamo stabilito a seconda dellet# vengono fatte tre
osserva"ioni: una allini"io# una alla met e una alla fine.
.ato che stiamo parlando di una morte cerebrale# dobbiamo andare in primis a controllare l@@K che
deve essere !?:@<@AA'!C:. ) questo punto sorge una serie di problematiche# perch5 stiamo
parlando di una persona che stato sottoposta a rianima"ione e a cui nel M/L stata somministrata
una serie di farmaci 6morfina# antiepilettici# sedativi del ?-C7: viene fatta cio la neuroprote"ione4
molti di questi farmaci hanno un notevole influsso sull @@K 6alcune onde vengono abolite
completamente74 ecco perch5 da un lato c bisogno di un esperto in elettrofisiologia e dallaltro ci
vuole anche un accorgimento# cio prima di ini"iare laccertamento della morte bisognerebbe far
trascorrere un lasso di tempo tale da ottenere la metaboli""a"ione di questi farmaci.
Goi c la semeiotica del ?-C e andiamo a valutare i '!F<@??! C@-A')<! 6fotomotore# diretti#
indiretti# dolorifici7 che devono essere completamente assenti4 non possono essere valutati quelli
periferici# perch5 possono essere debolmente positivi qualche ora dopo la morte 6questo perch5 il
riflesso periferico non passa per il centro# ma fa un arco riflesso a livello del midollo e poi ritorna in
periferia4 qui stiamo parlando di lesioni centrali e il midollo pu essere stato risparmiato7. !noltre
valutiamo lattivit dell)GG)')A: '@?G!')A:'!:: ci deve assen"a di movimenti per = minuti.
@ffettuati tutti questi procedimenti# allora si pu procedere e si possono staccare le macchine# per cui
quel soggetto# che ha il cuore che batte ancora# va incontro all iner"ia tipica del cadavere4 invece se si
deve fare lespianto ovviamente necessario che le macchine non vengano staccate.

03. ## decreto del Ministro della sanit% di cui ai commi ' e 2 $ emanato entro /uattro mesi dalla data
di entrata in vigore della presente legge& previo parere obbligatorio e vincolante del 9onsiglio
superiore di sanit%& ce deve esprimersi dopo aver sentito le societ% medico<scientifice competenti
nella materia. # successivi eventuali aggiornamenti e modifice del citato decreto sono disposti con la
medesima procedura.
). ## decreto del Ministro delle sanit% di cui al comma 2 definisce le condizioni la cui presenza
simultanea determina il momento della morte e definisce il periodo di osservazione durante il /uale
deve verificarsi il perdurare di tali condizioni& periodo ce non pu essere inferiore alle sei ore. #l
citato decreto deve tener conto delle peculiarit% dei soggetti di et% inferiore ai cin/ue anni
*. L,accertamento della morte dei soggetti affetti da lesioni encefalice e sottoposti a misure
rianimatorie $ effettuato da un collegio medico nominato dalla direzione sanitaria& composto da un
medico legale o& in mancanza& da un medico di direzione sanitaria o da un anatomo<patologo& da un
medico specialista in anestesia e rianimazione e da un medico neurofisiopatologo o& in mancanza& da
un neurologo oda un neurocirurgo esperti in elettroencefalografia. # componenti del collegio medico
sono dipendenti di strutture sanitarie pubblice.
8. #n ogni struttura sanitaria pubblica& la direzione sanitaria nomina uno o piA collegi medici per
l,accertamento della morte dei soggetti affetti da lesioni encefalice e sottoposti a misure
rianimatorie. 9iascun singolo caso deve essere seguito dallo stesso collegio medico.
0=
7. #l collegio medico $ tenuto ad esercitare le sue funzioni ance in strutture sanitarie diverse da
/uella di appartenenza. Le case di cura private devono avvalersi per l,accertamento della morte nel
caso di cui al comma 2 dei collegi medici costituiti nelle strutture sanitarie pubblice.
+. La partecipazione al collegio medico $ obbligatoria e rientra nei doveri di ufficio del nominato.
(. #l collegio medico deve esprimere un giudizio unanime sul momento della morte.
")!. 3. O11#i-2i ($) i ."'i!")i '$i 0".i %i 0$.."zi'$ %i "!!ivi!3 0$)$1)"#$
Buando il medico della struttura sanitaria ritiene ce sussistano le condizioni definite dal decreto del
Ministro della sanit% di cui all,articolo 2& comma 2& deve darne immediata comunicazione alla
direzione sanitaria& ce $ tenuta a convocare prontamente il collegio medico di cui all,art. 2 comma *.
2
")!. 4. P$)i% %i ..$)v"zi'$ %$i 0"%"v$)i
Nei casi in cui l,accertamento di morte non viene effettuato secondo le procedure di cui all,articolo 2&
nessun cadavere pu essere ciuso in cassa& ne essere sottoposto ad autopsia& a trattamenti
conservativi& a conservazione in celle frigorifere& n- essere inumato& tumulato& cremato prima ce
siano trascorse 2) ore dal momento del decesso& salvi i casi di decapitazione o maciullamento.
L$--$ 26 -i/-' 14675 '. 458. T)"(i"'! %$# )$'$ !)" ($).'$ viv$'!i.
")!. 1. #n deroga al divieto di cui all?art. * c.c. & $ ammesso disporre a titolo gratuito del rene al fine
del trapianto tra persone viventi. Cart. * c.c. : "sono vietati gli atti a disposizione del proprio corpo
/uando cagionino una diminuzione permanente dell?integrit% fisica!6.
La deroga $ consentita ai genitori& ai figli& ai fratelli germani o non germani del paziente ce siano
maggiorenni& purc- siano rispettate le modalit% previste dalla presente legge.
:olo nel caso ce il paziente non abbia i consanguinei di cui al precedente comma o nessuno di essi
sia idoneo o disponibile& la deroga pu essere consentita ance per altri parenti e per donatori
estranei.
?i riesce a vivere tranquillamente anche con un solo rene# perch5 con unipertrofia o con aumento
della sua fun"ione il rene restante pu sopperire alla mancan"a del controlaterale.
P possibile che un soggetto vivente doni uno dei reni ad un familiare affetto da insufficien"a renale
cronica 6moglie# figli# fratelli# fidan"ati da lungo tempo7.
C un articolo del Codice Civile che recita: "sono vietati gli atti a disposizione del proprio corpo
/uando cagionino una diminuzione permanente dell?integrit% fisica! 6art. * c.c.6 a cui subentra la
precisa"ione fisiologica che il rene restante riesce a sopperire alla fun"ione del rene donato. Ger
ovviare a questo articolo del c.c. nel 0MB2 venne fatta questa legge.
6i fratelli germani sono i figli degli stessi genitori7
")!. 2. L,atto di disposizione e destinazione del rene in favore di un determinato paziente $ ricevuto
dal pretore del luogo in cui risiede il donatore o a sede l,#stituto autorizzato al trapianto. La
donazione di un rene pu essere autorizzata& a condizione ce il donatore abbia raggiunto la
maggiore et%& sia in possesso della capacit% di intendere e di volere& sia a conoscenza dei limiti della
terapia del trapianto del rene tra viventi e sia consapevole delle conseguenze personali ce il suo
sacrificio comporta.
#l pretore& accertata l,esistenza delle condizioni di cui al precedente comma e accertato altres; ce il
donatore si $ determinato all,atto della donazione di un rene liberamente e spontaneamente& cura la
redazione per iscritto delle relative diciarazioni.
L,atto& ce $ a titolo gratuito e non tollera l,apposizione di condizioni o di altre determinazioni
accessorie di volont%& $ sempre revocabile sino al momento dell,intervento cirurgico e non fa sorgere
diritti di sorta del donatore nei confronti del ricevente.
0>
#l pretore& accertata l,esistenza del giudizio tecnico favorevole al prelievo ed al trapianto del rene
contenuto nel referto medico collegiale di cui all,articolo seguente& pu concedere& con decreto da
emettersi entro tre giorni& il nulla osta all,esecuzione del trapianto. #n caso contrario ed entro lo
stesso termine& diciara& con decreto motivato& il proprio rifiuto.
9ontro tale decreto si pu proporre reclamo con ricorso al Dribunale& ce si pronuncia in 9amera di
9onsiglio.
Dutti gli atti del procedimento davanti al pretore e al tribunale non sono soggetti alle disposizioni
della legge sulle tasse di registro e bollo.
C bisogno del consenso libero dato da una persona in grado di intendere e di volere# consenso che
pu essere revocato in qualsiasi momento fino al momento in cui perde i sensi e la sua scelta deve
essere rispettata.
0")!. 4. #l trapianto del rene legittimamente prelevato e destinato ad un determinato paziente non pu
aver luogo senza il consenso di /uesto o in assenza di uno stato di necessit%.
")!. 5. 4er l,intervento cirurgico del prelievo del rene& il donatore $ ammesso a godere dei benefici
previsti dalle leggi vigenti per i lavoratori autonomi o subordinati in stato di infermit%7 $ altres;
assicurato contro i risci immediati e futuri inerenti all,intervento operatorio e alla menomazione
subita.
")!. 6. Bualsiasi pattuizione privata ce preveda un compenso in denaro altra utilit% in favore del
donatore& per indurlo all?atto di disposizione e destinazione& $ nulla e di nessun effetto.2
Kli articoli sono eviden"iati in corsivo.
?ono sottolineati i passi a cui il prof. ha dato maggiore importan"a.
Ara parentesi quadre ho messo gli articoli che il prof. non ha letto ma che stavano cmq nella
presenta"ione ppt 6il prof dice di dare una lettura anche a quelli7.
$uono studio a tutti.
'ubina.
08