Sei sulla pagina 1di 34

I CONSIGLI CHE

FANNO CENTRO








Raccolti da
Savina Scalzo










Aprile 2014

2
Indice



Consigli pag 3


Stiratura E Cucitura pag 18


Milleusi del sale pag 19


La valigia intelligente pag 20


Le buone maniere pag 21


Benessere pag 22

3
L'ACETO una sostanza ricca di virt ed pi volte usato come
rimedio efficace in diverse situazioni. Esso, infatti, ha un potente
effetto sgrassante, un buon anticalcare ed < igienizzante >.

Per eliminare le inevitabili macchie di acqua o di calcare sul lavello
sufficiente strofinare mezzo LIMONE sulle superfici, oppure lavarle
con ACETO bianco caldo.

Per evitare i cattivi odori dei lavandini, versare nello scarico ACETO
caldo miscelato ad una manciata di SALE grosso. Dopo un'ora far
scorrere l'acqua.

Quando l'acqua del rubinetto troppo ricca di calcare, per ridurre i
suoi effetti dannosi (ad esempio sui capelli e sul bucato) sar
sufficiente aggiungervi alcune gocce di succo di LIMONE o ACETO.

L'ACETO pu essere aggiunto al bucato per ravvivare i colori scuri ed
persino ammorbidente.

Per eliminare l'ingiallimento dagli indumenti, lasciarli a bagno in una
bacinella d'acqua e succo di LIMONE (per una bacinella di medie
dimensioni basteranno due o tre limoni spremuti).

L'ACETO ' ottimo anche per la pulizia dei cristalli e per togliere i
cattivi odori ( soprattutto di uovo ) dalle stoviglie
Per pulire l'esterno della caffettiera usare acqua calda, succo di
LIMONE e SALE fino.

Per evitare che cuocendo broccoli o cavolfiori si diffonda per la casa
quell'odore caratteristico, aggiungere all'acqua di cottura un p di
Latte, oppure un pezzo di Pane, dei Capperi o ancora il succo di
mezzo Limone che, tra l'altro, aiuta a mantenere il colore naturale
delle verdure.

Per preparare in casa un aceto aromatizzato per condire l'insalata ,

4
raccogliere un mazzetto di Pimpinella ( una profumatissima erbetta
selvatica ) e lasciarla appassire al buio per alcuni giorni. Poi metterla
nell'Aceto e lasciarla in infusione per due giorni, quindi filtrare l'aceto
per liberarlo dalle foglioline e conservarlo in bottigliette ben tappate.
L'insalata (anche se acquistata nelle buste del supermercato ) con
questo condimento prender un gradevole aroma di campagna.

Per eliminare le macchie di caff basta strofinarle con una soluzione
di ALCOOL e di ACETO bianco.

Per staccare la colla che rimasta attaccata al tessuto basta mettere
un pezzo di carta assorbente sotto la parte macchiata del tessuto e
sfregare con l'ACETO bianco prima di risciacquare,

Per eliminare l'odore di aglio dalle mani sfregarle bene con
BICARBONATO e un p d'acqua, quindi sciacquarle;
per eliminare l'odore di pesce dalle mani usare LATTE freddo, oppure
PEPE macinato sfregato tra le palme delle mani dopo il lavaggio con
acqua e sapone.

Per conservare integro il sapore del pesce surgelato, scongelarlo nel
LATTE. Quando si acquista una pentola di alluminio far bollire, la
prima volta, un p di LATTE che poi si getter via. In questo modo si
rimuovono dal metallo tutte le eventuali sostanze nocive presenti.

Per nascondere quelle sottilissime incrinature di colore scuro ( i
cosiddetti < capelli > o < ragnatele > ) che si formano sulla ceramica
immergere gli oggetti nel LATTE bollente cos da attenuarne
l'intensit.

Volendo togliere gli odori dai barattoli per uso alimentare,lavarli bene
con acqua fredda e sapone, aggiungendo SALE o BICARBONATO,
quindi riporli senza coperchio nel freezer per alcune ore. L'odore
dovrebbe cos sparire.


5
Risulteranno ben puliti gli argenti se lasciati una notte a bagno in
acqua inizialmente tiepida e molto Bicarbonato.
Un espediente naturale per pulire le posate d'argento consiste nel far
bollire le bucce delle PATATE e poi immergere le posate nella loro
acqua, quando questa si sar intiepidita. Dopo averle lasciate a bagno
per circa dieci ore,asciugarle e lucidarle con la pelle di daino.

Una tazza di LATTE, un pezzetto di CARBONE o una zolletta di
ZUCCHERO imbevuta di essenza di VANIGLIA, lasciati sul ripiano del
frigorifero per alcuni giorni, serviranno ad assorbire gli odori , ma un
accorgimento per evitare questi ultimi costantemente tenere sempre
in frigo una ciotolina aperta con BICARBONATO di sodio.


Prima di procedere col bucato consigliabile trattare i colli e i polsini
delle camicie separatamente. In queste zone, infatti, si formano
facilmente delle righe scure di sporco tenace a causa dello
sfregamento continuo con la pelle.
L'ACETO in questo caso d'aiuto, soprattutto se vi si unisce del
BICARBONATO SOLVAY. Strofinando questo composto sul colletto
e sui polsini, prima del bucato, la camicia verr benissimo.

Per pulire un cappello di paglia preparare un composto di ALBUME
d'uovo e succo di LIMONE. Tamponare il cappello con un panno
imbevuto della miscela cos ottenuta e, una volta seccata, lucidare
con un panno fresco di bucato e asciutto.

Per togliere macchie di grasso da velluti di lino e di seta, se il tessuto
non di pregio, usare un rimedio casalingo:
sfregare sul tessuto ( al rovescio ) una mezza CIPOLLA, quindi
stirare, sempre dal rovescio con un panno umido.

Vino rosso sulla tovaglia? Mettere un p di Sale fino sulla macchia,
inumidire la parte macchiata con Vino bianco o
Latte bollente. Se la tovaglia colorata inumidire la macchia con

6
acqua fredda e Ammoniaca e poi immergere la macchia in un p di
latte caldo prima di risciacquare abbondantemente.
Se il tessuto resiste all'acqua bollente, stendere il tessuto macchiato
sopra un recipiente e versare l'acqua bollente sul tessuto usato come
filtro. Se la macchia vecchia applicare una miscela composta di due
cucchiai di borace e un quarto di tazza d'acqua; lasciare riposare per
15 minuti prima di lavare.

Per pulire il cuoio delicato usare il LATTE da cospargere sulle
superfici con l'aiuto di un panno di cotone.

Per riabilitare un capo infeltrito immergerlo in Acqua tiepida e
BICARBONATO SOLVAY e sciacquare, sempre con
Acqua tiepida arricchita con mezza tazzina di GLICERINA. Un altro
rimedio consiste in un ammollo di due ore in Acqua fredda e LATTE
(una parte di latte e tre parti di acqua ).

Per rinfrescare e deodorare tappeti, poltrone e moquette cospargere
uniformemente la superficie con Bicarbonato
Solvay, lasciare agire per 20-25 minuti ( fino a 24 ore in caso di odori
persistenti) e poi batterli bene o passare l'aspirapolvere.

Per fermare i tappeti al pavimento applicare ai bordi una striscia di
Nastro Biadesivo.

Per pulire le finestre d'alluminio cospargere un p di Bicarbonato
Solvay su una spugna umida e passare energicamente su tutta la
superficie. Quindi sciacquare e asciugare.

Per eliminare le tracce di muffa lasciate dal tappetino antiscivolo,
cospargere il BICARBONATO SOLVAY sulle macchie e lasciare agire
qualche minuto. Quindi sfregare con una spugna, sciacquare e
asciugare.
Muffa sul tessuto? Mettere il tessuto ammuffito in acqua con aggiunta
di Ammoniaca e lavarlo. Se si tratta di tessuto delicato, immergerlo

7
nel Latte e risciacquare.
Muffa sul cuoio? Strofinare le macchie con un p di Vaselina, lasciar
riposare per un'ora e asciugare.
Muffa sulla porcellana? Strofinare con gelatina di Petrolio, lasciare
asciugare per tutta la notte e il giorno dopo lavare la porcellana e
asciugarla con cura.
Muffa sui mattoni o sulla pietra? Strofinarle con una miscela composta
da tre litri d'acqua e tre cucchiai di Solfato di Rame.

Macchie di nicotina sulle dita? Se sono lievi strofinarle con il succo di
Limone, se sono tenaci utilizzare un p di Candeggina; per riparare al
danno della nicotina sui tessuti strofinarle con Alcool a 90 fino a
quando la macchia sar completamente sparita.

Per pulire gli apparecchi elettrici di plastica ingialliti mescolare mezza
tazza di Candeggina e mezzo litro di acqua ben calda con un quarto
di tazza di Bicarbonato di sodio. Questa miscela pulir la plastica degli
apparecchi restituendo loro un aspetto nuovo.

Per pulire le piastrelle e le giunzioni usare una soluzione sbiancante (
3/4 di tazza di Candeggina in 5 litri di acqua)
con una spugna o un vecchio spazzolino da denti. Usare guanti di
gomma e poi sciacquare bene

Il rame torner scintillante applicando su di esso un p di Sale e Aceto
con uno straccio morbido e risciacquare con acqua calda.

Macchie di ruggine ?
Su fibre sintetiche strofinare con il succo di un Limone, su fibre
naturali applicare un p di Ammoniaca e il succo di Limone con
aggiunta di Sale e risciacquare nell'acqua.
Macchie di ruggine sulle forbici? Immergere un batuffolo di lana fine
d'acciaio nel Cherosene e strofinare le lame delle forbici.

Macchie di ruggine su un coltello d'acciaio? Strofinarlo prima con in

8
batuffolo di lana d'acciaio e concludere l'operazione strofinando la
lama con mezza cipolla cruda e lasciando il coltello ricoperto di succo
di cipolla per un'ora.
Ruggine sugli attrezzi? Mescolare un cucchiaio di citrato di
Ammoniaca in due tazze e mezzo d'acqua. lasciare gli attrezzi a
bagno 24 ore prima di risciacquare. Spalmare poi sugli attrezzi un p
d'olio per proteggerli.

Per lavare e deodorizzare le tende in plastica della doccia, strofinarle
con una spugna umida cosparsa di Bicarbonato e risciacquare. In
alternativa si possono lavare in lavatrice con un ciclo di lavaggio
delicato aggiungendo tre cucchiai di Bicarbonato (75 grammi)
all'abituale detersivo.

Per ridare lucentezza ai gioielli in argento ricoprire un recipiente con
un foglio di carta di alluminio, riempirlo con acqua calda, qualche
cucchiaio di Bicarbonato Solvay e di Sale da cucina (un cucchiaio in
un litro d'acqua).
Immergere l'oggetto da pulire in questa soluzione per circa un'ora,
sciacquare e asciugare con un panno morbido.
Per una pulizia pi accurata possibile preparare un impasto con
acqua e Bicarbonato Solvay mischiando l'equivalente di una parte di
acqua e tre di prodotto da applicare su un panno o da strofinare
direttamente sulle parti da trattare con un movimento rotatorio fino alla
scomparsa delle macchie dovute all'ossidazione. Quindi sciacquare e
asciugare.

Per evitare il problema di appannamento delle lenti dei vostri occhiali,
dei vostri specchi o delle vostre finestre, passateli con un velo di
GLICERINA e poi con uno straccio pulito.

Per evitare che i vostri specchi si appannino, passarli con un
lievissimo strato di sapone o di shampoo. Pulirli con una pelle di
camoscio; la pellicola che rimarr impedir ai vostri specchi di
appannarsi.

9
Oppure strofinare le macchie con una Patata cruda e sbucciata, pulire
poi con uno straccio imbevuto di Alcool da
ardere e di Benzina e per ultimo lucidare lo specchio con una
pallottola di carta da giornale.

Per pulire i vetri lavarli con due cucchiai di AMMONIACA o ACETO
bianco in un litro d'acqua: la faccia interna del vetro in senso
orizzontale e quella esterna in senso verticale.

Ottimi gli aperitivi.... ma che pasticcio sul divano o sui vestiti!
Sulle fibre sintetiche inumidire la macchia con un detersivo, lasciare
agire per qualche minuto e risciacquare.
Sulle fibre naturali allargare la macchia con acqua tiepida, sfregarla
con una miscela composta di 1/3 d'acqua e 2/3 di alcool a 90 e
concludere l'operazione risciacquando.

Le macchie di aceto su cotone, lana e seta si possono togliere con un
batuffolo intriso di Acqua fredda e qualche goccia di AMMONIACA e
poi sciacquare con acqua fredda.

Per schiarire l'avorio ingiallito basta mescolare il succo di un Limone
con un p di Sale , strofinare e asciugare.

Per eliminare i cattivi odori dalle scarpe, porre al loro interno della
polvere di TIMO: profuma e disinfetta.

Le macchie di acquerello si rimuovono, solo se appena fatte, con
Acqua e AMMONIACA

Per disinfettare l'interno degli armadietti e dei cassetti sufficiente che
vi si passi un panno imbevuto di una soluzione di Acqua e
Ammoniaca, oppure semplice Alcool. Aerare bene il mobile dopo il
trattamento e profumarlo appendendo in esso un'Arancia o un
Limone con chiodi di Garofano conficcati in essi.


10
Per eliminare una macchia di bruciatura (ad esempio del ferro da stiro
) unire all'Acqua dell'AMMONIACA e tamponare subito con un panno
la stoffa rovinata.

Se siete tanto fortunati da possedere un orticello in cui coltivare delle
CIPOLLE,, potete prevedere la mitezza o i rigori dell'inverno contando
gli strati di buccia che esse presentano. Pi numerosi sono gli strati ,
pi l'inverno sar freddo.

Per conservare gli Ortaggi gi iniziati a consumare, immergerli in un
contenitore a chiusura ermetica contenente Acqua e Sale grosso e
riporli in frigorifero. La Cipolla, invece, cospargerla di Olio e Sale e
avvolgerla nella carta stagnola.

Per evitare che i libri ingialliscano col tempo, mettere tra le pagine
qualche Foglia fresca di LAURO.

La CENERE un ottimo detergente, pratico e.....gratuito. Si usa per
la pulizia degli Argenti cos: strofinare sopra l'argento della CENERE
umida ( dopo averla privata di eventuali particelle abrasive ) con l'aiuto
di un panno. Dopo questa fase risciacquare abbondantemente e
usare un un panno di pelle di daino per la lucidatura finale.

Per gli oggetti in acciaio consigliabile una soluzione un p
complessa ma sempre efficace: mescolare insieme OLIO d'oliva o di
semi e CENERE e spruzzare il composto ottenuto sulle superfici da
pulire e strofinare energicamente con uno straccio.Ripulire poi
l'oggetto con della carta (anche di giornale va bene) e lucidare con un
panno di lana. Fare sempre attenzione a che nella cenere non siano
contenuti dei residui di legna che potrebbero graffiare l'acciaio.

La CENERE anche un ottimo fertilizzante, quindi aggiungerla
all'acqua di annaffiatura delle piante o semplicemente spargerla sul
terreno intorno alle piante per arricchirlo.


11
Se si stende la biancheria all'aperto d'inverno, quando la temperatura
molto bassa, aggiungere SALE grosso all'acqua di risciacquo per
evitarne il congelamento.
Se dopo il bucato si sente ancora l'odore del sudore, tamponare la
zona con una miscela composta da un cucchiaino da the di ACETO
BIANCO in una tazza d'acqua e poi sciacquare. Se c' vento, un
sistema pratico per stendere le lenzuola piegarle a met e
appenderle per entrambi gli orli su due corde parallele.
Per rinvigorire la brillantezza di bicchieri e cristalli in generale,
aggiungere un p di SALE grosso all'acqua saponata di lavaggio e
sciacquare con ACQUA e ACETO.

Se nella borsa dell'acqua calda si vuole mantenere il calore pi a
lungo, aggiungere un p di SALE grosso e avvolgere la borsa in un
panno di lana.

Se il cestello della lavatrice si riempie di schiuma, aggiungere un
pugno di SALE.

Per togliere pi facilmente le incrostazioni dal forno, mettere nel forno
tiepido uno straccio imbevuto di AMMONIACA e chiuderlo. Quando il
forno sar raffreddato, il grasso si staccher da solo.

Le bottiglie si puliscono inserendo al loro interno: Acqua, pezzi di
Carta di giornale e Gusci d'uovo sbriciolato fino a met della capienza.
Agitare vigorosamente la bottiglia e sciacquare bene. Si pu anche
utilizzare al posto della carta di giornale e gusci d'uovo, bucce di
PATATA e ACETO, oppure un bel pugno di SALE grosso.
Quest'ultimo rimuover anche i depositi lasciati dal vino.

Per eliminare le tracce di calcare dalle pentole senza ricorrere ai
prodotti chimici, utilizzare l'Acqua di cottura delle PATATE o
semplicemente quella ottenuta dalla bollitura delle loro bucce.
Avendo cura di strofinare una mezza Patata sulle tracce di calcare si
riesce a ripulire anche vasi e sottovasi.

12

Uova, latte e burro prendono gli odori degli altri alimenti: preferibile
tenerli ben chiusi nelle loro confezioni.
Per evitare gli schizzi di olio bollente, durante la frittura, mettere nella
pentola alcuni Stuzzicadenti.

Il frigorifero va lavato ogni due o tre mesi. Usare dell'acqua calda e
una manciata di BICARBONATO per togliere gli odori.

Per proteggere il Sale dall'umidit, nella saliera mettere qualche
granello di Riso.

Il "TALCO" molto utile per pulire i vestiti perch assorbe la
componente umida ed oleosa delle macchie. Se,ad esempio, si
rovescia della birra sulla lana, tamponare dal rovescio con alcool,
bagnare la macchia con acqua tiepida e coprire con il talco, quindi
spazzolare bene.

Un difetto tipico delle borse dell'acqua calda la comparsa di piccole
<crepe > che si formano nella gomma dopo un p di tempo. Per
limitare l'insorgere di queste fenditure che, a lungo andare, possono
degenerare in spaccature, rendendo inutilizzabile la borsa,
consigliabile cospargerla di TALCO quando si ripone per lunghi
periodi di tempo.

Per districare i nodi di una catenina versarci sopra del talco e qualche
goccia d'olio e aiutarvi in questa operazione con la punta di un ago.

La cravatta non si lava mai, al pi si smacchia. Una cravatta di tessuto
sintetico si pu liberare dalle macchie grazie ad un panno imbevuto
con alcune gocce di TRIELINA ; poi cospargerla di BOROTALCO per
assorbire l'umidit. Una volta asciutta spazzolarla molto bene.

Ogni tanto disinfettare lo spazzolino da denti immergendolo in un
bicchiere di vetro pieno d'acqua e facendo sciogliere una PASTIGLIA

13
effervescente per dentiere al suo interno. Dopo mezz'ora si potr
sciacquare e riutilizzare.

Per mantenere i denti bianchi e lucenti basta lasciare la dentiera per
30 minuti in una tazza d'acqua alla quale
si aggiunge un cucchiaio di ACETO bianco.
Per togliere le macchie di dentifricio basta mettere il tessuto in acqua
con aggiunta di Aceto; poi lavarlo con Acqua tiepida e Sapone.


Le verdure e i bei cespi di lattuga o altro rimarranno freschi per
parecchi giorni aspergendoli d'acqua e avvolgendoli strettamente in
carta di giornale.

Per togliere le macchie di erba prima di lavarle, strofinare leggermente
la macchia con un p di Alcool da ardere. Se si tratta di un tessuto
resistente, utilizzare un p d'acqua con aggiunta di Ammoniaca o
Alcool a 90 (un cucchiaio per 4 cucchiai d'acqua). Quindi
risciacquare.

Un metodo semplice e casalingo per ottenere un deodorante per
ambienti quello di lavare con abbondante ammorbidente alcuni
strofinacci da cucina. Si stendono poi ad asciugare sul termosifone e il
calore diffonde il profumo nella stanza.

Non gettare le vecchie tovaglie cerate: possono essere riutilizzate per
creare grembiuli impermeabili da usare in giardino o in cucina, oppure
borse per la spesa.

Il polline dei fiori sui vestiti si toglie strofinando la macchia con acqua
calda e sapone; se non va via, utilizzare un p di BENZINA pura.

Per riuscire a staccare la gomma da masticare sfregare il tessuto con
un cubetto di ghiaccio per indurire la gomma da masticare prima di
staccarla con le unghie.

14

Molte bottiglie di liquore sono contenute in belle scatole di legno:
laccate con colori vivaci e foderate con carta autoadesiva saranno
perfette per riporre il necessario per il cucito.

Il soggiorno la stanza di casa dove si trascorre pi tempo, spesso
anche fermi, seduti o sdraiati : per mantenere il calore dentro la
stanza mantenere una distanza di almeno 60 cm. tra poltrona, divano
e termosifone,ottimizzando cos il suo rendimento e impedendo cos
gli sprechi di calore.

Se la biro non scrive pi bisogna procurarsi un fiammifero o un
accendino. Rivoltare verso il basso la punta della penna con una
mano mentre con l'altra si tiene acceso l'accendino sotto la punta
della biro. Far ruotare la penna per qualche secondo e provare a
scrivere. Per eliminare le macchie di biro usare la LACCA per capelli.

Se una vecchia maglietta o canottiera (materiale sintetico, misto
cotone o misto sintetico ) appaiono ruvide e sciupate si devono
lasciare ammollo per tre minuti in una soluzione composta da un
cucchiaio di DETERSIVO per lavastoviglie al quale si devono
aggiungere sei litri di acqua tiepida. Poi agitare bene per un minuto
ancora e quindi sciacquare.

Per togliere le macchie di sudore da un tessuto di lana mescolare due
cucchiai di Borace con una tazza d'acqua calda e applicare questa
preparazione sulla macchia con una spugna.
Per togliere l'odore di sudore sciogliere due cachets di Aspirina in
acqua e applicare sulla macchia con una spugna oppure strofinare
leggermente la zona macchiata con una spugna imbevuta di Limone o
di Aceto bianco diluito nell'acqua.
Per le fibre sintetiche strofinare la macchia con una soluzione
composta di due tazze e mezzo d'acqua fredda e 4 cucchiai di
Bicarbonato di sodio.


15
Per eliminare le tracce lasciate dai tacchi di gomma, stendere un p di
Pasta Dentifricia su uno straccio morbido e strofinare.

Se si dipinge con le tempere ricordarsi di stendere sui "capolavori "
ben asciutti dell'ALBUME d'UOVO: fisser i colori e dar loro una
bella patina lucida.

Per pulire la poltrona in pelle togliere dapprima il grosso dello sporco
con l'aspirapolvere, poi prendere un panno di daino e del sapone
diluito. Bagnare e insaponare il panno e pulire la poltrona, poi
risciacquare il tutto e asciugare con dei panni asciutti e tenere la
stanza areata.
Per togliere qualche macchia d'inchiostro su un tessuto resistente
sfregarla con un p di LATTE tiepido o con succo di Limone o di
Pomodoro; se il tessuto delicato sfregare con dolcezza il tessuto
con un p di polvere per lucidare.

Se si tratta di inchiostro rosso spalmare un p di Senape sulla
macchia e lasciarla agire per qualche ora prima di lavarla.
Per togliere una macchia lasciata da un pennarello provare prima con
l'acqua fredda; se la macchia resiste utilizzare Alcool a 90

Prima di fare il bucato trattare le macchie con un detersivo liquido
facendolo penetrare con un vecchio spazzolino pulito e per controllare
facilmente la quantit di prodotto mettere il detergente liquido in una
vecchia bottiglia spray.

Gli indumenti da non stirare, lavorati a maglia, trapuntati, le stoffe
pelose o molto lavorate, vanno lavati a rovescio.

Per evitare grovigli difficili da districare introdurre le camicie nella
lavatrice dopo aver abbottonato le maniche ai bottoni sul davanti e per
lavare un indumento con cintura a coulisse, annodare i due capi della
cintura o della cordina in modo che non escano dall'indumento.


16
Lo scheletro di un vecchio ombrello potr essere utilizzato per
asciugare in casa gli indumenti pi piccoli. Baster appenderlo per il
manico.

Per pulire la lama del frullatore aggiungere qualche goccia di
detersivo all'acqua calda, frullando l'acqua la lama torner brillante e
scintillante.

Mani molto sporche o molto grasse? Usare un detersivo puro con
aggiunta di sabbia o di segatura di legno e le mani saranno pulite e
morbide.


La SODA SOLVAY carbonato di sodio con una purezza superiore al
99% ed uno dei principali detergenti ecologici multiuso. Infatti trova
utilizzo nell'industria vetraria, metallurgica chimica e della detergenza.
E' ecologica, conveniente, deterge, neutralizza gli odori, sgrassa, non
fa schiuma, non contiene tensioattivi, fosforo, coloranti e profumi.

Per eliminare gli odori anche dagli indumenti sportivi, durante la fase
di prelavaggio,aggiungere in cucchiaio di Soda solvay.
Per eliminare tracce di sporco dal pavimento sciogliere in 5 litri d'
acqua calda tre cucchiai di soda e procedere al lavaggio della
superficie con uno straccio; quindi sciacquare.
Per detergere a fondo vasca, box doccia e sanitari procedere al
lavaggio con una spugna imbevuta in una soluzione di acqua calda
con tre cucchiai di soda. Poi sciacquare.
Per pulire a fondo i vetri delle finestre e gli specchi utilizzare una
spugna imbevuta in una soluzione di acqua (5 litri)
con tre cucchiai di soda e poi sciacquare.
Per detergere a fondo pettini e spazzole immergerli per almeno un'ora
in un litro d'acqua calda con un cucchiaio di soda e poi sciacquarli.
Per sgrassare a fondo il lavello, per eliminare incrostazioni di cibo o
tracce di unto dal piano cottura,,tracce di grasso dal forno e dal
microonde , per detergere cappe e aspiratori dall'accumulo di grassi

17
(questi solo una volta al mese),per pulire e sgrassare le stoviglie
sporche, le piastrelle usare la solita spugna imbevuta in una soluzione
di un litro di acqua calda con un cucchiaio di soda.
Per spegnere piccoli incendi gettare alcune manciate di Bicarbonato
Solvay direttamente sulle fiamme fino a ricoprire completamente l'area
da cui si sono sprigionate.
Per contrastare parassiti ed erbe infestanti nel giardino:
Contro i parassiti mescolare un cucchiaino di Bicarbonato e tre
cucchiai di Olio d'oliva. Versare 2 cucchiaini di questa miscela in una
tazza d'acqua e irrorare le piante con uno spruzzatore, evitando il
getto diretto sui fiori e ripetere l'operazione ogni venti giorni.
Contro le erbe infestanti cospargere un p di Bicarbonato nelle
fessure di marciapiedi e sentieri lastricati.
Usare sempre i guanti.
Per eliminare tracce di sporco ostinato come residui di fango,
cerchioni, finestrini, paraurti e carrozzeria dell'automobile preparare
un impasto mescolando una parte di acqua e tre di Bicarbonato e
sfregare sulle tracce di sporco ostinato servendosi di una spugnetta
non abrasiva. Poi sciacquare e asciugare con un panno morbido.



18
STIRATURA e CUCITURA

Per stirare un indumento con disegni a rilievo, metterlo a rovescio e
comprimerlo frapponendo un panno ed evitare di passare il ferro
avanti e indietro.
I tessuti felpati vanno messi a rovescio su una superficie imbottita e
stirati a vapore senza premere troppo e scuoterli o spazzolarli dopo la
stiratura.
I pizzi e i ricami vanno messi a rovescio su una salvietta di spugna e
stirarli a vapore senza premere.
Stirare i capi in maglia con leggeri colpi di ferro, gli orli a rovescio
ripassandoli poi a diritto, le pieghe a rovescio dalla cintura verso
l'orlo e poi a diritto ,il velluto a coste a rovescio su un panno molto
spesso con ferro a vapore senza premere troppo.

Per cucire senza fatica, ogni tanto far penetrare la punta dell'ago in
una saponetta. Se il tessuto molto spesso strofinare la saponetta
asciutta sul tessuto prima di cominciare a cucire.
Se si ha difficolt a infilare il filo nella cruna dell'ago, irrigidire
l'estremit del filo con smalto per unghie di colore neutro o con Lacca
per capelli.

Per togliere il segno di un vecchio orlo prima stirarlo, poi bagnarlo con
acqua e sapone e ripassarlo con ferro a vapore. Se non si riesce a
eliminarlo in maniera soddisfacente provare a nasconderlo applicando
una passamaneria o ripassandolo con una cucitura decorativa.







19
MILLEUSI DEL SALE


1) Sbianca e rinforza le gengive (Ogni due o tre mesi sostituire il
dentifricio con il sale fino ).

2) Sgrassa i capelli. Prima dell'ultimo risciacquo, si versa sui capelli
appena lavati, un litro di acqua tiepida in cui sono stati sciolti due
cucchiai di sale.

3) Assorbe le macchie di grasso. Basta cospargerle con sale fino e
lasciarlo per qualche minuto. E' efficace sia sui tessuti, sia nel forno o
sul fornello quando un liquido traboccato.

4) Allunga la vita alle spazzole nuove. E' sufficiente metterle a mollo
per mezz'ora in acqua e sale prima di usarle.

5) Ammorbidisce i jeans. Il sale da cucina, sciolto nell'acqua calda,
sostituisce nel risciacquo l'ammorbidente.

6) Pulisce il ferro da stiro. Quando caldo, si passa sulla piastra un
panno- spugna umido cosparso di sale fino.

7) Ravviva la fiamma del caminetto. Si getta una manciata di sale
grosso sul fuoco languente. Evita anche che faccia troppo fumo e
rallenta il formarsi della fuliggine.

8) Mantiene pi fresche le uova. Se si conservano a temperatura
ambiente, sistemarle su uno strato di sale grosso.

9) Elimina i residui bruciati in fondo alle pentole. Si coprono di sale
grosso e si rimette la pentola sul fuoco: cos sar facile scrostarli.

20
LA VALIGIA INTELLIGENTE


1) Preparando la valigia, importante non creare dislivelli.

2) Sistemare sul fondo le cose che non si stropicciano, magliette e
pantaloni.

3) Tenere le giacche per ultime mettendole per prima delle
camicie.

4) Gli indumenti piccoli vanno ripiegati e messi negli angoli e lungo i
lati : manterranno fermi gli altri.

5) Se si sistemano i fazzoletti all'interno dei colli delle camicie,
queste resteranno in forma.

6) Non mettere le cravatte stese, ma arrotolarle intorno a un paio di
calze.

7) Per ritrovare in piega la gonna pliss, dare un'imbastitura veloce
alle pieghe.

8) Acquistare le confezioni da viaggio per il cucito e la pulizia delle
scarpe.

9) E' consigliabile portare anche medicinali di uso comune.








21
LE BUONE MANIERE

A TAVOLA
SE durante un pranzo in cui si invitano degli ospiti vengono serviti due
secondi di carne, dovrebbero essere uno di carni bianche e uno di
carni rosse, serviti esattamente in quest'ordine.


IN NEGOZIO
Anche se si clienti abituali di un negozio o si conosce il proprietario
non consigliato presentarsi all'orario di chiusura per fare acquisti :
meglio rimandare, se possibile, al mattino seguente.


I SALUTI
Quando due persone s'incontrano in un luogo pubblico , il saluto
migliore rimane "Buon giorno" o il "Buona sera". Se qualcuno ci
domanda "Come stai "? bisogna rispondere genericamente " Bene,
grazie " senza scendere in minuziosi particolari.


IN AUTOMOBILE
Se un uomo accompagna di sera una donna a casa, deve scendere
dall'auto e accompagnarla al portone. Potr ripartire solo dopo che si
sar assicurato che la donna sia entrata e abbia richiuso il portone
dietro di s.


AL RISTORANTE
E' assolutamente vietato chiamare il cameriere schioccando le dita o
peggio battendo una posata contro il bicchiere. Basta fare un breve
cenno con la mano.


22
BENESSERE

Se le gambe sono spesso doloranti esiste un rimedio omeopatico
capace di dare sollievo :assumete tre granuli di
"RUTA" GRAVEOLENS 6CH tre volte al giorni. Per i piedi doloranti,
invece,il rimedio semplice ed economico: basta infatti aggiungere
mezzo bicchiere d'ACETO nell'acqua del pediluvio serale.

Se soffrite di freddo ai piedi, fate pediluvi e bagni caldi aggiungendo
all'acqua bucce di POMPELMO. Il suo aroma avr l'effetto di
riscaldarvi anche il cuore.

Per disinfettare e rinfrescare la pelle dei piedi c' un semplice rimedio:
aggiungere all'acqua del pediluvio tiepido sei gocce di olio essenziale
dl LIMONE.

Per i piedi stanchi, mescolare 10 gocce di olio essenziale di
GINEPRO e 10 di LAVANDA in un catino con quattro litri di acqua e
immergervi i piedi per dieci minuti.

Per alleggerire le gambe pesanti mettere sotto il materasso, all'altezza
dei piedi, un cuscino abbastanza alto capace di favorire il ritorno
venoso e fare pediluvi di acqua fresca a cui stata aggiunta qualche
goccia di OLIO di MENTA e di EUCALIPTO.

Rinforzate i piedi camminando scalzi in casa facendo attenzione ad
insistere un p sulle punte, un p sui talloni e un p sul bordo esterno
dei piedi. Massaggiare a lungo la pianta con un composto di olio di
SESAMO a cui aggiungere olio essenziale di ZENZERO.

Per la bellezza e la tonicit del collo, preparate una maschera
mescolando 40 grammi di polvere di MANDORLE e 10 grammi di
polvere di IREOS (giaggiolo) con acqua di rose.


23
Per mantenere l'agilit delle mani fate questo esercizio: a mano
aperta e a palmo in gi chiudete le dita una alla
volta. Ruotate la mano e aprite le dita una alla volta.

Se soffrite di emicranie ricorrenti, evitate stress e tensioni. Cercate di
stare alla larga da ogni genere di pressione di origine psicologica.

Utile a tutti, ma raccomandata per la terza et, la CYCLETTE: aiuta
ad evitare l'irrigidimento delle anche con una ginnastica che non pesa
sulle articolazioni.

In caso di sete persistente, assumete succo di MANDARINO: un
rimedio naturale ed efficace. Va consumato subito per sfruttare al
massimo i suoi benefici.

Contro il fastidioso problema dei foruncoli, applicate ogni sera, sulla
parte interessata, del MIELE alla lavanda, coprite con un cerotto e
dormiteci sopra.

Con la luna nuova iniziate a contrastare l'umore nero assumendo per
15 giorni, tre volte al d, un infuso di LAVANDA cui unire, se stanchi,
fiori di ROSMARINO.

Per rafforzare braccia e respirazione portate le mani al cuore,
inspirando aprite le braccia fino a far toccare le scapole. Tornate in
posizione espirando.

Per un seno pi tonico, fate ricorso alla posizione yoga dell'arco : a
pancia in gi afferrate le caviglie e, aspirando, alzate petto e cosce pi
volte.

Gargarismi quotidiani fatti con una goccia d'olio essenziale di THE' e
uno di olio di LIMONE in un bicchiere d'acqua calda aiutano a
prevenire l'influenza.


24

In caso di intestino irritabile, scegliete LENTICCHIE rosse prive di
buccia da consumare in crema.

Per avere denti bianchi e senza carie basta fare degli sciacqui per due
minuti dopo i pasti con il THE verde.

Il THE verde purifica il sangue, guarisce dalle vertigini e dalla
stitichezza, migliora la vista, cura la vescica, rafforza la memoria,
potenzia l'energia sessuale, stronca la colite, depura il fegato,
protegge cuore e cervello e illumina la pelle.Per i suoi flavonoidi
spazza via ipertensione , trigliceridi e colesterolo. E' ricchissimo di
sostanze antiossidanti e antitumorali, di Vitamine (A-B1-B2-B12-C-E
K-P PP) e di oligoelementi (calcio, potassio, manganese, rame, zinco,
nickel e fluoro).

Inalazioni di EUCALIPTO decongestionano i polmoni. Mettetene tre
gocce in un panno bagnato, strizzatelo e tenetelo sul viso per tre o
quattro minuti, ogni due ore.

Dopo gli eccessi alimentari delle feste disintossicate l'organismo
mangiando a cena solo patate lesse condite con YOGURT magro e
bevete tisane di MALVA.

Per mantenere il cuore in buona efficienza evitate l'ascensore. Fare le
rampe di scale a piedi un ottimo esercizio aerobico.

Contro i malanni di stagione fate un pediluvio con essenza di
GINEPRO o LAVANDA utile a combattere il freddo, il raffreddore e la
pesantezza di testa.

Se i segni di una vecchia ferita sono ancora visibili, c' un piccolo
rimedio: l'olio di ROSA MOSQUETA avr la capacit di attenuare le
cicatrici.


25
In autunno contrastare la tosse in modo naturale applicando sul petto
balsami e pomate a base di ROSMARINO.
Se freddo e nebbia procurano mal di schiena, contrastatelo bevendo
per qualche giorno tisane di DULCAMARA: una tazza al mattino ed
una alla sera.

Chi tende a scoppi di collera pu arginare il problema con profumi al
SANDALO o LAVANDA, ROSA, GELSOMINO e VETIVEN: hanno
potere rasserenante.

Per favorire l'ossigenazione e recuperare concentrazione e lucidit
mentale, respirare lentamente gonfiando e sgonfiando la fascia
lombare per dieci minuti.

Per contrastare fastidiosi raffreddori fare 3-5 volte al d un infuso di
ZENZERO, CANNELLA, LIQUIRIZIA, ECHINACEA in parti uguali,
fatto bollire cinque minuti.

Se soffrite di vene varicose, sfiammatele con impacchi freddi
preparati con un infuso di bacche di GINEPRO, foglie di TUIA (cedro
americano) e IPPOCASTANO.

Se passate molte ore davanti al computer assumete il MIRTILLO nero
in capsule, tre volte al giorno, lontano dai pasti. Cercate inoltre di
stimolare la circolazione delle gambe alzandovi ad intervalli regolari e
pestando i piedi per terra.

Se fa freddo proteggere le orecchie, parti molto sensibili alle correnti
d'aria, con una goccia (ogni tanto ) di olio di IPERICO che previene
molti disturbi.

Per fortificare il cuore e combattere i reumatismi mangiare asparagi,
ricchi di fosforo e magnesio. Si cuociono al vapore per non perdere i
sali minerali.


26
Il succo centrifugato di pera allevia tosse e sete provocate dalla
febbre. Ricordate che pigiami o camicie da notte bianche aiutano a
guarire.
Se vi sentite stanchi, provate a rigenerarvi concedendovi qualche ora
in pi a letto. Coricandovi alle 22 godrete delle ore del sonno pi
profondo.

Contro la sinusite fate delle inalazioni aspirando i vapori di un decotto
di foglie di EUCALIPTO e radice fresca di ZENZERO.

Se vi sentite gi e siete in l con gli anni, consultare il medico per una
cura al GINSENG che stimola memoria e organismo e proseguitela
per un mese.

Contro la caduta dei capelli massaggi con una miscela di 30 ml. di
acqua di fiori d'ARANCIO, un cucchiaio di VODKA e tre gocce di olio
essenziale di ROSMARINO.

Se soffrite di pressione alta di origine nervosa, l'infuso di MELISSA si
riveler assai efficace nel risolvere o alleviare questo tipo di disturbo,

Per disintossicare l'organismo, ottima sar una dieta a base di
centrifughe di verdura e di frutta rigorosamente di stagione.

Per la bellezza delle caviglie, mentre guardate la TV, provate a
disegnare con la punta dei piedi dei cerchi in aria.
Ripetere l'esercizio pi volte.

Se avete problemi di cuperose, sciacquate ogni giorno il viso con
decotto tiepido di LATTUGA biologica. Anche bere spremute di
POMPELMO si riveler utile.
La lotta ai punti neri si ottiene preparando un infuso con 50 foglie di
ALLORO e un bicchiere d'acqua. Mischiare poi due cucchiai d' infuso
con la polpa schiacciata di mezzo CETRIOLO e qualche goccia di
LIMONE e lasciare in posa per dieci minuti. Sciacquare poi con acqua

27
tiepida.

Per un sorriso smagliante, masticare a lungo un bastoncino di
LIQUIRIZIA Render i denti pi bianchi e rinforzer le gengive.
Se le gengive fanno male basta passare sui denti e gengive un paio
di foglie di SALVIA, oppure masticarle diverse volte al giorno. Usando
qualche foglia secca macinata di SALVIA si pu preparare una
polvere da usare al posto del dentifricio.

Quando il dente danneggiato i tessuti nervosi si infiammano. Per
alleviarli fare sciacqui con un infuso di MALVA SILVESTRE o si pu
prendere una compressa di ARNICA pi volte al giorno. In pi c' un
trucco: dormire con 2 o 3
cuscini perch se la testa pi alta del corpo si sente meno il dolore.

Un altro rimedio casalingo: tenere in bocca due o tre CHIODI di
GAROFANO , ma se la carie estesa si pu usare la PROPOLI
GREZZA che si trova dagli apicoltori: basta masticarne un pezzettino
e infilarlo nel dente in modo da chiuderlo.

Se si hanno palpebre stanche lavare il cuore di una LATTUGA
CAPPUCCIO, asciugarla e tagliarla molto sottile con
la mezzaluna, dividere il composto su due garze rettangolari e, dopo
aver chiuso gli occhi,appoggiarle sulla zona oculare. Lasciare agire
cinque minuti e poi sciacquare con abbondante acqua fresca.

Un ottimo metodo per tonificare e rinforzare le cosce quello di
massaggiarle con un preparato a base di olio di
SESAMO e gocce di olio di ROSMARINO.

Lo ZAFFERANO ha molte virt: fortifica lo stomaco, stimola la libido,
diminuisce i dolori da mestruazioni, ma non va usato in gravidanza.
Se la sindrome autunnale vi rende ansiosi o vi procura stanchezza,
provate a rilassarvi bevendo tisane di PASSIFLORA, MELISSA e
foglie di ARANCIO

28
.
In caso di digestione difficile mettere in infusione due sommit fiorite
di ACHILLEA millefoglie i due litri d'acqua bollente per 15 minuti.

Per la salute del cuore inserite MELE nell'alimentazione, meglio se
biologiche, perch sono molto ricche di fosforo e potassio, ma povere
di sodio.

Se soffrite di dolori alle spalle, oltre a fare una ginnastica specifica col
fisioterapista, chiedetevi se non state sopportando troppi pesi
psicologici.

Con le bacche di MIRTO, che hanno propriet astringenti e
antisettiche, preparare un decotto da usare per sciacquare la bocca
dopo esservi lavati i denti.

Se l'umore non al meglio, una colazione proteica aiuter a
combattere la tristezza. Ad esempio THE', FRUTTA, NOCI, PANE
integrale e una fetta di SALMONE.

Per tonificare la pelle del collo applicare per 15 minuti una crema
nutriente preparata con una capsula di Vitamina E, un cucchiaino di
Yogurt e un uovo.

Pelle irritata con capillari dilatati? Bollire 6 grammi di peduncoli di
CILIEGIA in 100 ml. di acqua per dieci minuti e
applicarla sulle zone interessate

Per avere mani morbide e levigate miscelare in un bicchiere d'acqua
tiepida un cucchiaio di ARGILLA VERDE e la polpa di due ARANCE
mature. Applicare sulle mani con un massaggio dalla punta delle dita
fino al polso per un paio di minuti, poi risciacquare e tamponare con
del TONICO freddo.

.Per vincere lo stress da gelosia, da astio o da invidia e ritrovare la

29
serenit del cuore, provate HOLLY, uno dei rimedi di Bach, 4 gocce 4
volte al d.

Se avete problemi di obesit, pressione alta. cellulite e mal di reni,
seguite, con la dovuta costanza, una dieta alimentare particolarmente
povera di sale.
Se il nervo sciatico vi da' problemi, sar bene seguire
un'alimentazione ricca di POTASSIO, che privilegi quindi il consumo
di banane, arance e patate.

Con il tempo variabile possibile avvertire dolori al nervo sciatico e
fastidi a vene e coscia. Impacchi e massaggi scioglieranno i muscoli
irrigiditi.

Per eliminare le callosit dei piedi, assumere due granuli due volte al
d di ANTIMONIUM Crudum SCH e fare applicazioni di CALENDULA
in tintura madre o crema.

Se avete finito il vostro solito tonico, provate a sostituirlo con the'
verde.

Per contrastare la tendenza ai crampi utile arricchire l'alimentazione
di CALCIO, MAGNESIO e ZINCO. Mangiate spesso mandorle, semi
di sesamo e latticini.
Lo ZENZERO, in infuso, ha un'azione calmante in caso di mal di
stomaco causato dal mangiare troppo, o troppo in fretta. Efficace
anche succhiarne la radice.

Per aumentare la capacit polmonare inspirare ed espirare facendo
pi a lungo possibile il sibilo del vento. Ripetere l'esercizio pi volte al
giorno.

In caso di problemi alle vene assumere una tisana o ancor meglio, il
succo d'ORTICA dal salutare effetto diuretico. Ne trarremo un rapido
giovamento.

30

Contro gli arrossamenti cutanei applicare sulla pelle succo di
CETRIOLO o CAROTE, o un misto dei due. Mangiare cetrioli per
diminuire il calore interno.

Contro il gonfiore addominale mangiare ANANAS e usatelo nella
preparazione dei cibi. Ottimo il pollo saltato con pezzettini di ananas.
Se soffrite di dolorosi crampi muscolari, provate ad evitarne il fastidio
assumendo integratori alimentari di MANGANESE, COBALTO,
MAGNESIO e FERRO.

Contro la stanchezza rinfrescate la casa con incensi di MIRRA o
SANDALO. E ricordate di indossare abiti blu, colore che calma e
rilassa.

In caso di lieve scottatura da sole applicare un gel o crema a base di
estratti di ALOE mischiati a olio di COCCO che danno un immediato
beneficio.

Per combattere il mal di testa da stress provate ad inalare essenza di
MELISSA, due gocce in un fazzoletto, o usarla per massaggiare le
tempie.

Se soffrite di dolori reumatici iniziate una cura a base di ciliegie.
Mangiatene al mattino a digiuno per sette giorni. Seguite anche una
dieta leggera.

Favorite la circolazione con docce scozzesi. Si fanno alternando
docce calde ad un getto di acqua fredda. Da evitare in caso di
patologie cardiache.

Il GINKGO BILOBA ha molte efficaci propriet. Migliora la
microcircolazione, mantiene lucida e brillante la mente..

Per avere una voce pi limpida fare,pi volte al giorno, gargarismi con

31
acqua tiepida e succo di LIMONE oppure con un infuso tiepido di
FIENO GRECO.

Bere almeno due litri di acqua al giorno aiuta a disintossicare
l'organismo. Non difficile anche perch l'arrivo dei primi caldi
dell'estate aiuta.

Se vi sentite agitati, ricorrete al succo di LATTUGA antispasmodico e
sedativo. E' utile a chi soffre di insonnia.

Per rassodare i glutei fate cos: stesi a terra sulla pancia, sollevate le
gambe e fate delle sforbiciate. Cominciate con dieci e aumentate ogni
giorno.

Se si vuole perdere peso, abbondare con i carciofi crudi o cotti al
vapore: depurano il sangue e sono diuretici.
Per appiattire la pancia stendersi sulla schiena e pedalare con le
gambe in aria, poi abbassare la pedalata. Riposarsi e ricominciare.

Per mantenere la mente brillante e giovane, esercitarsi con attivit o
giochi di memorizzazione; si riveler un sistema utile e anche molto
piacevole.

Il mal di gola un guaio di stagione. Fare degli sciacqui con succo di
ANANAS; si sentir sollievo e l'infezione passer.

Per attenuare il gonfiore delle palpebre applicare per venti minuti una
fetta di patata cruda.

Per ammorbidire la pelle secca del corpo immergere nell'acqua della
vasca un sacchetto di tela pieno di ROSMARINO fresco.

Per capelli belli pi a lungo niente balsamo dopo lo shampoo ma
applicare del succo di mele renette direttamente sui capelli.
Manterranno pi a lungo la piega e acquisteranno vigore.

32

Unghie fragili: immergerle a giorni alterni in acqua tiepida e salata ( 2
cucchiai di Sale per ogni mezzo litro) per circa quindici minuti..

Combattere i geloni : preparare un impacco con decotto di foglie di
NOCE essiccate e versarne un pugno in 500 ml. di acqua bollente.
Una volta filtrate, attendere dieci minuti e poi procedere con un
impacco tiepido.

Se si soffre di mal d'auto, bere un infuso di MELISSA e MENTA
mezz'ora prima di partire; inoltre, portare sempre con s un mazzolino
di PREZZEMOLO da annusare durante il viaggio.

Gli oli essenziali colpiscono l'olfatto che il senso pi vicino al
cervello, alleviando lo stress e rilassando. Prova il NEROLI, un
distillato di arancio amaro (fiori di zagara), annusato o cosparso nella
mano in poche gocce dona subito una sensazione di benessere.

Un alimento depurativo e salutare per il cuore il RADICCHIO.
Consumarne cento grammi al giorno ( crudo, in insalata ) assicura
diversi benefici oltre che all'apparato circolatorio anche a fegato e
intestino e previene l'invecchiamento cellulare.

L'essenza di ALOE utile per pulire le arterie dai depositi di grassi
cattivi e per migliorare la digestione. Per sfruttare tutte le sue propriet
berne ogni mattina, a digiuno, un cucchiaio, eventualmente miscelato
a succo di MELA o di CAROTA per addolcirne il sapore. Nel giro di
poco tempo si noteranno molti effetti benefici sulla circolazione e sul
metabolismo.

Una buona abitudine in cucina quella di insaporire i piatti con
SCORZA di LIMONE grattugiato, si limita cos l'uso del sale nella
dieta e si fa una buona scorta di antiossidanti. (Preferire i limoni con la
buccia poco lucida o quelli di provenienza biologica).


33
Durante il cambio di stagione l'INTESTINO diventa pi irritabile ed
maggiormente soggetto a stipsi e coliti.. Se si avvertono questi
malesseri opportuno eliminare per quindici giorni lieviti, ortaggi e
latticini. Il consumo di questi alimenti va poi ripreso gradatamente.

Per combattere la stanchezza dovuta al cambio di stagione utile
ricorrere ad alimenti ricchi di POTASSIO come BANANE, ARANCE,
FRUTTA secca, PATATE e KIWI. Il potassio un minerale
fondamentale nel processo di sintesi delle proteine e degli
amminoacidi e aiuta a prevenire i crampi ai muscoli.
Il LIME o LIMETTA fornisce una buona quantit di Vitamina C,
antiossidanti e fibre al nostro organismo. E' una buona abitudine bere
un p del suo succo al mattino durante il periodo estivo. Inoltre la sua
scorza un ottimo lenitivo del bruciore causato dalle punture di
insetto: basta strofinarla qualche volta sulla parte interessata.

Ridurre il consumo di zuccheri raffinati, grassi animali, sale e caff
aiuta a combattere il caldo. E' consigliabile bere per qualche giorno
del The verde anzich il solito caff e impiegare il MIELE di castagno
come dolcificante. La pasta pu invece essere sostituita dal MIGLIO
lessato. Cuore e sangue ringrazieranno.

La MELA un ottimo alleato contro virus e i primi freddi. Consumare
cinque mele biologiche (con la buccia) ogni settimana aiuta a
migliorare le funzionalit respiratorie: questo grazie all'apporto di
quercetina, un flavonoide che protegge i polmoni dal fumo e dallo
smog. Ulteriore beneficio viene apportato anche dai triterpenoidi,
sostanze immunostimolanti e anti tumorali.

Spesso l'infezione da" HELICOBACTERPYLORI" a causare bruciori
e dolori nella parte superiore dell'addome: per questo motivo
indispensabile lavare sempre bene frutta e verdura (con acqua e
bicarbonato), veicoli di trasmissione principali del fastidioso batterio.

Per combattere il RAFFREDDORE versare in una tazza di acqua ben

34
calda un cucchiaio di MIELE e il succo di un LIMONE: miscelare bene
e bere prima del sonno. Il Miele d'Eucalipto la variet migliore per
contrastare le affezioni delle vie respiratorie grazie alle sue propriet
antisettiche, espettoranti e calmanti della tosse. Ricordare che le
preziosa sostanza prodotta dalle api va conservata sempre al riparo di
luce e calore.

Non dimenticare di consumare di tanto in tanto un pasto a base di
CECI: questi legumi vantano un ricco contenuto di proteine e una
discreta percentuale di acido linoleico, fondamentale per il nostro
organismo per tenere basso il livello di colesterolo cattivo.