Sei sulla pagina 1di 2

55 Rassegna di Patologia dellApparato Respiratorio 2013; 28: 55-56

Immagini in Pneumologia Interventistica / Images in Interventional Pneumology


Caso
Donna di 32 anni, non fumatrice, non atopica, veniva sottoposta a prove di funzionalit respiratoria in seguito ad
occasionali episodi di tosse e lieve dispnea erroneamente attribuiti ad asma bronchiale.
La curva usso-volume documentava unostruzio-
ne variabile intratoracica (Figura 1), per cui la paziente
giungeva alla nostra osservazione per approfondimen-
to diagnostico.
Lesame obiettivo del torace evidenziava un reperto
nella norma.
La radiograa standard del torace mostrava uno
spostamento a destra dellarco aortico (Figura 2). Tale
reperto era confermato in seguito dallangio-TAC che,
oltre allanomala localizzazione dellarco aortico a de-
stra (Figura 3), documentava il decorso dellaorta di-
scendente a destra della colonna vertebrale no a li-
vello del diaframma dove tornava in sede anatomica
normale e la dilatazione aneurismatica dellarco aorti-
co a livello dellorigine dellarteria succlavia di sinistra
(diverticolo di Kommerell); questultimo esercitava un
effetto compressivo sulla parete posteriore delleso-
fago con conseguente modica dilatazione esofagea
(20x15 mm) e ristagno di uidi a monte (Figura 4). Tali
reperti erano evidenti anche allangio-RMN del torace
(Figura 5).
La paziente veniva quindi sottoposta a bronco-
scopia che confermava la compressione da parte
dellaorta toracica del terzo inferiore della parete po-
steriore della trachea che appariva sollevata e pulsan-
te: a questo livello il lume tracheale era ridotto di circa
1/3; la compressione pulsante si estendeva a livello
della parete posteriore del bronco principale destro
per circa 2 cm (Figura 6) con lume ridotto ad una
falce di luna.
a cura di Pier Aldo Canessa e Angelo Gianni Casalini
Immagini in Pneumologia Interventistica
Destro-posizione dellarco aortico
con diverticolo di Kommerell
Dextroposition of the aortic arch with Kommerells diverticulum
Maria Majori (foto), Miriam Anghinol, Massimo De Filippo*, Massimo Riccardi**,
Alo Pennisi***, Angelo Gianni Casalini
U.O. Pneumologia e Endoscopia Toracica, *Dipartimento di Diagnostica per Immagini,
**Fisiopatologia Respiratoria, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma; *** U.F. Malattie
Apparato Respiratorio, Casa di Cura Musumeci, Gecas, Gravina di Catania (CT)
Figura 1. Curva Flusso-Volume che evidenzia unostruzio-
ne variabile intratoracica.
Rassegna di Patologia dellApparato Respiratorio 56
Immagini in Pneumologia Interventistica
V. 28 n. 01 Febbraio 2013
La destro-posizione dellarco
aortico un anomalia congenita
dellarco aortico associata a de-
lezione cromosomica 22q11 che
ha unincidenza dello 0,05-0,1%
nella popolazione generale ed
spesso associata a unarteria
succlavia aberrante. Questa ano-
malia di sviluppo pu associarsi
ad un diverticolo a livello dellori-
gine della succlavia (diverticolo di
Kommerell).
La destro-posizione aortica
associata al diverticolo di Kom-
merell nella maggior parte dei
soggetti asintomatica, costi-
tuendo un riscontro radiologico
occasionale. Sintomi gastrointestinali e/o respiratori possono manifestarsi
nel caso di dilatazione del diverticolo di Kommerel con compressione di
esofago e/o trachea: disfagia o dispnea denite lusorie, tosse, polmoniti
ricorrenti, ensema post-ostruttivo, dolore toracico.
Solo in caso di sintomatologia severa indicata la terapia chirurgica che, peraltro, potrebbe anche non essere
risolutiva per la persistenza di tracheo/broncomalacia post-chirurgica. Il posizionamento di protesi tracheobron-
chiali , invece, controindicato per il rischio di erosione della parete vascolare da contatto del vaso pulsante con
la struttura rigida della protesi.
Lintervento chirurgico ha unelevata mortalit (Austin, 16%). Lindicazione maggiore allintervento la presenza
di un diverticolo di Kommerell di dimensioni superiori ai 4 cm e degenerazione aterosclerotica della sua parete con
maggiore rischio di rottura.
Nel caso da noi descritto la paziente presentava sintomatologia lieve e aveva portato a termine due gravidanze
senza alcuna problematica respiratoria. Il chirurgo vascolare in base alla documentazione radiologica e alla valu-
tazione clinica della paziente ha escluso lindicazione chirurgica.
Pur non avendo trovato in letteratura indicazioni in merito, abbiamo concordato con la paziente un attento
follow-up clinico e radiologico per monitorare levoluzione dellanomalia vascolare.
Bibliograa di riferimento
Amplatz K, Moller JH. Radiology of congenital heart disease. St Louis, MO: Mosby 1993, pp. 995-1049.
Austin EH, Wolfe GW. Aneurysm of aberrant subclavian artery with a review of the literature. J Vasc Surg 1985;2:571-7.
Cin CS, Althani H, Pasanau J, et al. Kommerells diverticulum and right-sided aortic arch: A cohort study and review of the literature.
J Vasc Surg 2004;39:131-9.
Kettles DI, Latouf SE, Von Opell U. Dysphagia lusoria. Clinical Cardiology 1999;22:751-3.
Spindola-Franco H, Fish BG. Abnormalities of the great arteries In: Elliot LP, ed. Cardiac Imaging in Infants, Children and Adults. Bal-
timore, MA: J.B. Lippincott Company 1991, pp. 344-368.
Figura 3. MDCCT sezione assia-
le. Destro-posizione dellarco aor-
tico (freccia).
Figura 2. Radiograa del torace
nella proiezione PA che documen-
ta la localizzazione dellarco aorti-
co a destra.
Figura 4. MDCCT sezione as-
siale. Dilatazione e ristagno di li-
quido a livello del terzo superiore
dellesofago.
Figura 5. Angio-RM 3D. Divertico-
lo di Kommerel allorigine dellarte-
ria succlavia sinistra (freccia).
Figura 6. Immagine endoscopica
che documenta la compressione
della parete posteriore del bronco
principale destro con lume ridotto
ad una falce di luna.