Sei sulla pagina 1di 58

RAPPORTO

TECNI CO
Pagina I
UNI/TR 11365:2010
UNI
Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento
pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza
il consenso scritto dellUNI.
www.uni.com
UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Sannio, 2
20137 Milano, Italia

UNI/TR 11365
AGOSTO 2010
Installazioni fisse antincendio
Chiarimenti applicativi relativi alla UNI EN 12845 (sprinkler)
Fixed firefighting systems
Interpretations related to UNI EN 12845
Il rapporto tecnico fornisce un elenco di quesiti e delle relative risposte
che rappresentano chiarimenti applicativi alla UNI EN 12845.
I chiarimenti hanno lobiettivo di migliorare la comprensione dei
punti della norma a cui si riferiscono e di facilitare una comune
interpretazione tra progettisti, installatori, organismi di ispezione e
autorit nazionali.
I chiarimenti applicativi non hanno il medesimo status della norma
a cui si riferiscono.
Il presente rapporto tecnico da utilizzare unitamente alla
pertinente edizione della UNI EN 12845.
TESTO ITALIANO
ICS 13.220.20
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina II
UNI/TR 11365:2010
Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti
interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato
dellarte della materia ed il necessario grado di consenso.
Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire sug-
gerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte
in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di
Unificazione, che li terr in considerazione per leventuale revisione della norma stessa.
Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o
di aggiornamenti.
importante pertanto che gli utilizzatori delle stesse si accertino di essere in possesso
dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti.
Si invitano inoltre gli utilizzatori a verificare lesistenza di norme UNI corrispondenti alle
norme EN o ISO ove citate nei riferimenti normativi.
PREMESSA
Il presente rapporto tecnico stato elaborato sotto la competenza
della Commissione Tecnica UNI
Protezione attiva contro gli incendi
Il presente rapporto tecnico stato ratificato dal Presidente
dellUNI ed entrato a far parte del corpo normativo nazionale il
26 agosto 2010.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
INDICE
UNI Pagina III
UNI/TR 11365:2010
INTRODUZIONE 1
1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1
2 RIFERIMENTI NORMATIVI 1
3 TERMINI E DEFINIZIONI 1
4 ELENCO DEI CHIARIMENTI APPLICATIVI ALLA UNI EN 12845 1
prospetto 1 Elenco chiarimenti ordinati per argomento ......................................................................................... 2
prospetto 2 Elenco chiarimenti in ordine progressivo.............................................................................................. 3
APPENDICE A ELENCO PROGRESSIVO DELLE SCHEDE DEI CHIARIMENTI 5
(informativa)
APPENDICE B ELENCO PROGRESSIVO DELLE SCHEDE DEI QUESITI NON AMMISSIBILI 40
(informativa)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina IV
UNI/TR 11365:2010
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 1
UNI/TR 11365:2010
INTRODUZIONE
Finalit del presente documento quella di dare, alla luce delle attuali conoscenze
tecniche e normative, elementi volti a chiarire il pi possibile, il contenuto di specifici punti
della norma EN 12845, senza modificarne in alcun modo i contenuti, prendendo spunto
dai numerosi quesiti ricevuti fin dalla pubblicazione della prima edizione del 2005.
Tali quesiti sono stati esaminati dal Gruppo di Lavoro "sistemi e componenti ad acqua"
nellambito della Commissione "Protezione attiva contro gli incendi", interfaccia nazionale
del Comitato europeo CEN/TC 191 "Sistemi fissi di estinzione di incendio", che ha
elaborato la EN 12845.
1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
Il presente rapporto tecnico fornisce un elenco di quesiti e delle relative risposte che
rappresentano chiarimenti applicativi alla UNI EN 12845.
I chiarimenti hanno lobiettivo di migliorare la comprensione dei punti della norma a cui si
riferiscono e di facilitare una comune interpretazione tra progettisti, installatori, organismi
di ispezione e autorit nazionali.
I chiarimenti applicativi non hanno il medesimo status della norma a cui si riferiscono.
Il presente rapporto tecnico da utilizzare unitamente alla pertinente edizione della
UNI EN 12845.
Nota La validit delle risposte ai quesiti limitata al caso specifico rappresentato, alla edizione e al punto della
norma di cui alla domanda ed direttamente correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando
le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
2 RIFERIMENTI NORMATIVI
La presente norma rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni contenute in
altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del testo e
sono di seguito elencati. Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive modifiche o
revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte nella presente
norma come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non datati vale lultima edizione
della pubblicazione alla quale si fa riferimento (compresi gli aggiornamenti).
UNI EN 12845 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a sprinkler -
Progettazione, installazione e manutenzione
3 TERMINI E DEFINIZIONI
Ai fini del presente UNI/TR si applicano i termini e le definizioni di cui alla UNI EN 12845.
4 ELENCO DEI CHIARIMENTI APPLICATIVI ALLA UNI EN 12845
1)

2)
Il prospetto 1 fornisce un elenco dei chiarimenti in ordine per argomento.
Il prospetto 2 fornisce un elenco dei chiarimenti in ordine progressivo.
Lappendice A riporta in ordine progressivo le schede dei chiarimenti.
Lappendice B riporta in ordine progressivo le schede dei quesiti considerati non
ammissibili.
1) Prima edizione del 2005 con versione in lingua italiana del 2007; ledizione successiva stata pubblicata in lingua
inglese nel maggio 2009 e in lingua italiana nel luglio 2009.
2) I numeri mancanti nella lista si riferiscono ai quesiti pervenuti che sono stati considerati non pertinenti.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 2
UNI/TR 11365:2010
prospetto 1 Elenco chiarimenti ordinati per argomento
N chiarimento Punto specifico Valido per ledizione
2005
Valido per ledizione
2009
Parole chiave Data approvazione
40 5.4 X X Protezione spazi nascosti 20/03/2009
42a 5.4 - 17.3 X X Protezione spazi nascosti 20/03/2009
29 8.3 X X Attacchi autopompa 29/10/2008
46 9.1 X X Non ammissibile 20/03/2009
33 9.3.6 X X Filtri 29/10/2008
50 9.3.5 X X Non ammissibile 20/03/2009
4 10 X X Non ammissibile 29/10/2008
13 10 X X Non ammissibile 29/10/2008
27 10.1 X X Pompe, curve caratteristiche 20/03/2009
38 10.2 X X Installazioni con pi pompe 20/03/2009
56 10.2 X X Non ammissibile 20/03/2009
3 10.3 X X Non ammissibile 29/10/2008
44 10.3 X X Non ammissibile 20/03/2009
47 10.3.1 X X Non ammissibile 20/03/2009
45 10.3.2 X X Non ammissibile 20/03/2009
53 10.4 X X Temperatura acqua, alimentazione 20/03/2009
48 10.6 X X Installazione pompe, riserva idrica 20/03/2009
37 10.6.1 X X Pompe, condizioni di aspirazione 20/03/2009
30 10.6.2.1 X NA Tubazione conica eccentrica 20/03/2009
1 10.6.2.4 X X Adescamento della pompa 29/10/2008
19 10.7.5.3 figura 6 X X Verifica dei pressostati 29/10/2008
32 10.7.5 X X Pressostati 29/10/2008
25 10.7.5.1 X X Pressostati 29/10/2008
35 10.8.2.2 X X Cavi elettrici, protezione 20/03/2009
20 10.8.4 X X Cavi elettrici, quadro 29/10/2008
5 10.8.5.3 X X Non ammissibile 29/10/2008
12 10.8.6.2 X X Monitoraggio pompa, indicazione
anomalia
29/10/2008
21 10.8.6.2 X X Monitoraggio pompa, indicazione
anomalia
29/10/2008
6 10.8.6.3 X X Monitoraggio pompa, indicazione
anomalia
29/10/2008
7 10.8.6.3 X X Monitoraggio pompa, indicazione
anomalia
29/10/2008
43 10.9.6 X X Non ammissibile 20/03/2009
23 10.9.7.1 X X Non ammissibile 29/10/2008
11 10.9.7.2 - 10.9.13.2 X X Avviamento automatico, messa in
servizio in sito
29/10/2008
2 10.9.7.3 X X Avviamento manuale 29/10/2008
28 10.9.7.3 - 10.9.7.4 X X Avviamento manuale 29/10/2008
24 10.9.7.4 X X Non ammissibile 29/10/2008
31 10.9.13.1 X X Fornitore 29/10/2008
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 3
UNI/TR 11365:2010
prospetto 1 Elenco chiarimenti ordinati per argomento (Continua)
prospetto 2 Elenco chiarimenti in ordine progressivo
N chiarimento Punto specifico Valido per ledizione
2005
Valido per ledizione
2009
Parole chiave Data
approvazione
39 11.1.1 - 11.2 X X Impianti a umido, a secco 20/03/2009
26 12.4.7 X X Posizionamento erogatori 20/03/2009
54 12.4.7 X X Non ammissibile 20/03/2009
15 17.1.2 X NA Tubazioni fuori terra 29/10/2008
16 17.1.2 X NA Tubazioni fuori terra 29/10/2008
52 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
55 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
57 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
36 18.2.6.3 X X Pompe, motore elettrico 29/10/2008
34 19.1.1.2 X X Messa in funzione 29/10/2008
51 20 X X Manutenzione 20/03/2009
42b appendice F X NA Requisiti, salvaguardia delle persone 20/03/2009
X Applicabile.
NA Non applicabile.
N chiarimento Punto specifico Valido per ledizione
2005
Valido per ledizione
2009
Parole chiave Data approvazione
1 10.6.2.4 X X Adescamento della pompa 29/10/2008
2 10.9.7.3 X X Avviamento manuale 29/10/2008
3 10.3 X X Non ammissibile 29/10/2008
4 10 X X Non ammissibile 29/10/2008
5 10.8.5.3 X X Non ammissibile 29/10/2008
6 10.8.6.3 X X Monitoraggio pompa,
indicazione anomalia
29/10/2008
7 10.8.6.3 X X Monitoraggio pompa,
indicazione anomalia
29/10/2008
11 10.9.13.2 - 10.9.7.2 X X Avviamento automatico,
messa in servizio in sito
29/10/2008
12 10.8.6.2 X X Monitoraggio pompa,
indicazione anomalia
29/10/2008
13 10 X X Non ammissibile 29/10/2008
15 17.1.2 X NA Tubazioni fuori terra 29/10/2008
16 17.1.2 X NA Tubazioni fuori terra 29/10/2008
19 10.7.5.3 figura 6 X X Verifica dei pressostati 29/10/2008
20 10.8.4 X X Cavi elettrici, quadro 29/10/2008
21 10.8.6.2 X X Monitoraggio pompa,
indicazione anomalia
29/10/2008
23 10.9.7.1 X X Non ammissibile 29/10/2008
24 10.9.7.4 X X Non ammissibile 29/10/2008
25 10.7.5.1 X X Pressostati 29/10/2008
26 12.4.7 X X Posizionamento erogatori 20/03/2009
27 10.1 X X Pompe, curve caratteristiche 20/03/2009
28 10.9.7.3 - 10.9.7.4 X X Avviamento manuale 29/10/2008
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 4
UNI/TR 11365:2010
prospetto 2 Elenco chiarimenti in ordine progressivo (Continua)
N chiarimento Punto specifico Valido per ledizione
2005
Valido per ledizione
2009
Parole chiave Data approvazione
29 8.3 X X Attacchi autopompa 29/10/2008
30 10.6.2.1 X NA Tubazione conica eccentrica 20/03/2009
31 10.9.13.1 X X Fornitore 29/10/2008
32 10.7.5 X X Pressostati 29/10/2008
33 9.3.6 X X Filtri 29/10/2008
34 19.1.1.2 X X Messa in funzione 29/10/2008
35 10.8.2.2 X X Cavi elettrici, protezione 20/03/2009
36 18.2.6.3 X X Pompe, motore elettrico 29/10/2008
37 10.6.1 X X Pompe, condizioni di
aspirazione
20/03/2009
38 10.2 X X Installazioni con pi pompe 20/03/2009
39 11.1.1 - 11.2 X X Impianti a umido, a secco 20/03/2009
40 5.4 X X Protezione spazi nascosti 20/03/2009
42a 5.4 - 17.3 X X Protezione spazi nascosti 20/03/2009
42b appendice F X NA Requisiti, salvaguardia delle
persone
20/03/2009
43 10.9.6 X X Non ammissibile 20/03/2009
44 10.3 X X Non ammissibile 20/03/2009
45 10.3.2 X X Non ammissibile 20/03/2009
46 9.1 X X Non ammissibile 20/03/2009
47 10.3.1 X X Non ammissibile 20/03/2009
48 10.6 X X Installazione pompe, riserva
idrica
20/03/2009
50 9.3.5 X X Non ammissibile 20/03/2009
51 20 X X Manutenzione 20/03/2009
52 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
53 10.4 X X Temperatura acqua,
alimentazione
20/03/2009
54 12.4.7 X X Non ammissibile 20/03/2009
55 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
56 10.2 X X Non ammissibile 20/03/2009
57 17.1.2 X X Tubazioni fuori terra 20/03/2009
X Applicabile.
NA Non applicabile.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 5
UNI/TR 11365:2010
APPENDICE A ELENCO PROGRESSIVO DELLE SCHEDE DEI CHIARIMENTI
(informativa)
Quesito N 001--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.6.2.4 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
possibile arrestare la pompa in automatico dopo una partenza richiesta dal galleggiante d'adescamento, qualora il livello nel serbatoio si sia
ristabilito?
RISPOSTA
NO.
COMMENTO
La pompa pu essere arrestata solo manualmente dalloperatore (vedere per esempio 10.8.5.1 e 10.9.7.1).
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 6
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 002--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.7.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Sistema di avviamento manuale di emergenza.
Il dispositivo per tale comando pu essere anche un selettore con ritorno automatico o devono essere dei pulsanti?
RISPOSTA
NO.
COMMENTO
Vedere punto 10.9.7.4.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 7
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 006--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.6.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Le spie di segnalazione di allarme devono essere di colore rosso oppure di colore giallo?
RISPOSTA
La norma non precisa il colore delle spie di allarme ma solo quelle di anomalia, che devono essere di colore giallo.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 8
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 007--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.6.3 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Di che colore deve essere la spia di segnalazione del dispositivo in prova?
RISPOSTA
La norma non precisa il colore di tale spia.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 9
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 011--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.13.2 - 10.9.7.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Prova di messa in servizio 6 cicli minimo di 15" con pausa tra 10" e 15".
Sequenza di avviamento 6 cicli durata da 5" a 10" con pausa massima 10".
Si evidenzia contrasto della durata di avviamento tra i due paragrafi.
RISPOSTA
Non vi contrasto in quanto le due sequenze indicate si riferiscono a finalit differenti.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 10
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 012--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.6.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Segnalazione di pompa in funzione con dispositivo acustico in funzione per tutto il tempo del funzionamento oppure temporizzato o con selettore di
esclusione?
RISPOSTA
Largomento trattato nel punto 10.8.6.3.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 11
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 015--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 17.1.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Quando le tubazioni fino a diametro 150 mm. (Interno? Esterno? Nominale?) vengono filettate o scanalate con asportazione di materiale, lo spessore
delle stesse deve essere non inferiore a quanto prescritto dalla ISO 65 M. - (Norma sostituita dalla EN 10255 M).
Ma se non vi asportazione di materiale, quali sono gli spessori richiesti? Non essendo precisato si deve desumere che qualunque spessore
commerciale sia accettabile?
RISPOSTA
Questo punto non trattato dalla norma.
COMMENTO
in corso di elaborazione del GL un documento a tale proposito.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 12
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 016--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 17.1.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Dal momento che la ISO 65 L2 non contempla tubazioni di diametro superiore al DN 100 o DN 150, si richiedono pertanto maggiori dettagli su questa
norma.
RISPOSTA
Questo punto non trattato dalla norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 13
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 019--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.7.5.3 figura 6 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Si riscontra una discordanza tra quanto disegnato nella figura 6 e quanto richiesto al punto 10.7.5.3. Il circuito idraulico cos come disegnato non
consente la verifica della pompa avviata da "ciascun pressostato".
- Come risulta corretta linterpretazione?
- Occorre realizzare due circuiti idraulici uno per ogni pressostato?
RISPOSTA
La figura rappresenta, relativamente al sistema di adescamento per la pompa soprabattente, uno schema di flusso e non pu essere ritenuta
esaustiva ai fini della prova dei pressostati. Sar cura del costruttore trovare la soluzione pi idonea che risponda ai requisiti fissati dal punto 10.7.5.3.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 14
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 020--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.4 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Il dimensionamento del cavo considerando il 150% della corrente massima possibile a pieno carico da considerarsi anche per calcolare i cavi di
potenza allinterno del quadro e di collegamento quadro motore?
RISPOSTA
Tale requisito non specificato dalla norma.
COMMENTO
responsabilit del costruttore e/o fornitore la scelta della sezione idonea allimpiego.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 15
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 021--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.6.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Lultima riga del punto 10.8.6.2 indica che:
"Pompa in funzione e allarmi anomalie devono inoltre essere segnalati acusticamente nello stesso luogo".
Per stesso luogo si deve intendere il locale pompe o il locale permanentemente presidiato o entrambi?
RISPOSTA
Solo nel luogo permanentemente presidiato.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 16
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 025--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.7.5.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
...come si devono collegare i 2 pressostati per lavviamento della pompa?
RISPOSTA
Lavviamento della pompa avviene in corrispondenza del cambio di stato del segnale proveniente dal(i) pressostato(i), indipendentemente dalla causa
che lo ha determinato.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 17
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 026--- Approvazione GL del 29/10/2008
Aggiornamento del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 12.4.7 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Il punto 12.4.7 da indicazione sulla spaziatura da utilizzare nel posizionamento degli sprinkler (nei casi si formino delle ...) sulla distanza degli
sprinkler allinterno delle campate (...siano compresi tra 0,075 m e 0,15 m al di sotto della parte inferiore del soffitto), ma non da indicazione sulla
distanza da tenere per gli sprinkler installati al di sotto dellasse della trave che separa le due campate non protette.
Al punto 12.4.6 la stessa norma prevede che in ogni caso si devono rispettare le distanze massime dal soffitto imposte al punto 12.4.2 (30 cm al di
sotto della parte inferiore dei soffitti combustibili e 45 cm al di sotto dei soffitti di euroclasse A1 o A2). In conclusione:
La richiesta di chiarimento sulla distanza da tenere dal soffitto per gli sprinkler installati al di sotto dellasse della trave che separa le due campate
non protette (punto 12.4.7 figura 11):
- indipendente dallaltezza delle travi (distanziate a non pi di 1,5 m) che formano le strette campate;
- oppure in ogni caso (anche al punto 12.4.7 figura 11) si devono rispettare le distanze massime dal soffitto imposte al punto 12.4.2?
RISPOSTA
S, la posizione dellerogatore secondo le figure 11 e 12 indipendente dalla profondit dellala della trave a doppio TT.
COMMENTO
Il deflettore dovrebbe essere posizionato quanto pi possibile in prossimit della parte inferiore della trave.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 18
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 027--- Approvazione GL del 29/10/2008
Aggiornamento del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Avendo rinvenuto sul mercato gruppi certificati EN 12845 con elettropompe ad asse verticale a nostro parere palesemente in contraddizione con il
punto 10.1 siamo a richiedere se queste possano comunque essere utilizzate non essendo vietate espressamente dalla norma in oggetto.
RISPOSTA
Le uniche pompe ad uso ANTINCENDIO ad asse verticale ammesse dalla norma sono le "Vertical Turbine pumps", cio POMPE VERTICALI CON
PARTI IDRAULICHE IMMERSE, nelle quali il motore esterno, non immerso.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 19
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 028--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.7.3 - 10.9.7.4 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Se per ottemperare al punto 10.9.7.3 vengono installati due pulsanti di avviamento di emergenza sotto vetro una per ciascuno batteria, questo va in
contraddizione con il punto 10.9.7.4 dove cita "il pulsante di emergenza" al singolare?
RISPOSTA
No, non vi contraddizione: al 1 paragrafo si parla di generici dispositivi manuali di emergenza, poi si definisce il pulsante di prova di avviamento
manuale di emergenza.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 20
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 029--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 8.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Dall'esame della nuova norma UNI EN 12845 relativa agli impianti sprinkler non si trovano indicazioni relativamente agli attacchi per le autopompe dei
vigili del fuoco.
La vecchia norma UNI 9489 prescriveva al punto 7.5 la necessit di prevedere "uno o pi attacchi per ogni sezione posti a valle della relativa stazione
di controllo e allarme" e di contrassegnare detti attacchi "con lo stesso numero identificativo della relativa stazione di controllo".
ancora valida tale prescrizione?
RISPOSTA
Vedere la nota del punto 8.3.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 21
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 030--- Approvazione GL del 29/10/2008
Aggiornamento del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.6.2.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
La norma prevede, su un impianto antincendio con tubazioni fisse, dove necessario ridurre una linea se si devono usare riduzioni eccentriche con
inclinazione a 15.
RISPOSTA
NO.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 22
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 031--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.13.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Siamo a chiedere se la figura del fornitore debba essere identificata in
A) quella del produttore/assemblatore; o invece
B) in quella della mera figura giuridica che offra sul mercato un prodotto/servizio.
RISPOSTA
Si ritiene di utilizzare le definizioni contenute nella norma UNI EN 12259 "Installazioni fisse antincendio - Componenti per sistemi a sprinkler e a
spruzzo d'acqua" (parte 1 e 3).
Fornitore: societ responsabile della progettazione, fabbricazione e garanzia di qualit.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 23
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 032--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.7.5 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Nel punto 10.7.5.1 Numero di pressostati la norma indica che:
"Si devono prevedere ...omissis... La tubazione di collegamento ai pressostati deve essere di almeno 15 mm di diametro."
I pressostati sono inseriti in un circuito di prova per il quale la norma non fornisce alcuna specifica in riferimento ai diametri.
Si chiede se lintero circuito debba avere un diametro di almeno 15 mm o se questo diametro minimo debba essere rispettato solo sino al
collegamento dei pressostati.
RISPOSTA
Lintero circuito deve essere almeno di 15 mm.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 24
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 033--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 9.3.6 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Siamo a chiedervi:
A) i serbatoi in questione si debbano intendere serbatoi a cielo aperto (ossia tutti quei serbatoi che non hanno copertura sovrastante atte ad impedire
lingresso di corpi estranei); o se invece
B) siano estensivamente tutti quei serbatoi che abbiano un diretto con latmosfera, quale che sia la superficie di contatto tra lacqua stoccata e
latmosfera stessa.
RISPOSTA
Su tutti i serbatoi o vasche aperti, privi di protezioni che impediscano lingresso di materiale esterno, occorre prevedere un filtro esterno.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 25
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 034--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 19.1.1.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
La norma nel punto 19.1.1.2 dice:
"Tutti gli impianti devono essere collaudati idrostaticamente per una durata non minore di 2 h ad una pressione non minore di 15 bar oppure 1,5 volte la
pressione massima a cui sar sottoposto limpianto, (entrambe misurate sulle valvole di controllo dellimpianto), a seconda di quale sia la maggiore".
Poich tale paragrafo allinterno del punto 19, e quindi alle sole tubazioni, interpreteremmo che, non essendo presente alcun riferimento nella
norma riguardante un PN minimo, altri componenti presenti quali pressostati, valvole, pompe, vasi ad espansione, ecc. possano avere PN riferito alla
sola pressione di esercizio.
Daltro canto nella UNI 10779:2007 viene specificatamente richiesto che tutti i componenti abbiano un PN minimo pari a 1,2 MPa.
Quesito:
A) tutti i componenti (quindi anche quelli dellalimentazione) devono avere un PN riferito alla pressione di esercizio; o invece
B) tutti i componenti (quindi anche quelli dellalimentazione) devono avere un PN minimo pari ad almeno 1,2 MPa?
RISPOSTA
Per impianti che ricadono nella UNI 10779, al punto 6.1, la pressione minima di tutti i componenti deve essere 1,2 MPa.
La UNI EN 12845 indica nel punto 19.1.1.2 le pressioni di prova che tutti i componenti devono essere in grado di supportare.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 26
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 035--- Approvazione GL del 29/10/2008
Aggiornamento del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.2.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Dalla lettura del punto 10.8.2.2 parrebbe che la richiesta (e di singola tratta senza giunzioni) di R 60 per i cavi di alimentazione termini al quadro di
controllo della pompa.
Quesito:
A) in effetti cos; o invece
B) la protezione del cavo di alimentazione va estesa anche dal quadro di controllo della pompa al motore elettrico della pompa stessa?
RISPOSTA
La norma specifica solo la caratteristica del cavo di alimentazione del quadro di controllo della pompa.
COMMENTO
responsabilit del fornitore la scelta delle caratteristiche pi idonea dei cavi in relazione alle norme CEI applicabili.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 27
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 036--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 18.2.6.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Il punto 18.2.6.3 non definisce nessuna particolarit minima per letichetta; quesito:
A) letichetta posta sullinterruttore blocco porta del quadro di controllo della pompa deve avere le stesse caratteristiche minime di quelle poste sul
quadro elettrico di distribuzione?
RISPOSTA
S.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 28
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 037--- Approvazione GL del 29/10/2008
Aggiornamento del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.6.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
La norma UNI 9490 permetteva, specificatamente, lutilizzo della elettropompa sommersa monoblocco (per capirci quella tipicamente utilizzata per
captazione di acqua da falda freatica che poi di fatto non monoblocco ma composta da due parti ormai "normalizzate" in quanto, e per collegamento
albero di tipo NEMA, e per serraggio tra idraulica e motore, esiste ormai la piena intercambiabilit tra le due parti, sia pure provenienti da costruttori
diversi) mentre la UNI EN 12845 richiamando lutilizzo della pompa sommersa inserisce, tra parentesi, una specifica tipologia.
Quesito:
A) lindicazione tra parentesi da considerarsi "normativa" e quindi il solo tipo di pompa sommersa utilizzabile quella indicata; o invece
B) informativa e quindi come tale un consiglio che sarebbe "solo" il caso di seguire?
RISPOSTA
Lindicazione tra parentesi riporta il testo originale in inglese (Vertical Turbine Pumps) ed stata inserita al fine di evitare eventuali equivoci
interpretativi dovuti alla traduzione in Italiano, pertanto da considerarsi normativa.
Per "Vertical Turbine pumps", si intende "POMPE VERTICALI CON PARTI IDRAULICHE IMMERSE", nelle quali il motore esterno, non immerso.
La norma considera invece le pompe sommerse (cio con motore ed idraulica sommerse) una eccezione, raccomanda di evitarne lutilizzo e ne limita
le applicazioni.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 29
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 038--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Quanto indicato nel punto 10.2 significa che:
1) per le alimentazioni singole consentito montare tre elettropompe per le quali, fatta 100 la portata richiesta, ognuna avr portata pari a 50;
2) per le alimentazioni idriche singole superiori o doppie, fatta 100 la portata, una volta selezionata una installazione a tre pompe dovremmo avere
due motopompe ed una elettropompa ognuna pari a 50;
3) di conseguenza per le alimentazioni combinate si applicher la 2) con gli ulteriori requisiti richiesti.
RISPOSTA
S.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 30
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 039--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 11.1.1 - 11.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Lultima riga del punto 11.1.1 dice che:
"solo negli impianti ad umido possono essere utilizzati sistemi a griglia e ad anello".
Pertanto gli impianti ad umido possono essere realizzati con modalit a griglia, ad anello ed a pettine; se quanto sopra corretto, per quale ragione i
sistemi a secco, per esclusione, possono adottare solo conformazione a pettine, anche se non chiaramente specificato nella norma (nemmeno nel
punto 11.2)?
RISPOSTA
I sistemi ad anello e a griglia possono essere utilizzati solo negli impianti a umido.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 31
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 040--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 5.4 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Nel punto 5.4 la norma UNI EN 12845 richiede la protezione anche nei controsoffitti di altezza minore di 0,80 m salvo i casi in cui:
- non contengano e non siano costruiti con materiali combustibili.
Sono consentiti i cavi elettrici qualora "di tensione inferiore a 250 V a singola fase con un massimo di 15 cavi per ogni via di cavi.
Non chiaro se alimentazioni trifase siano ammesse, nel senso che la tensione di 250 V sia da intendersi per singola fase, e quindi nella fattispecie
ammessa una tensione trifase con potenziale sulla singola fase non superiore a 250 V, o se siano ammesse solo linee monofase.
Normalmente si considerano meno "pericolose" da un punto di vista di innesco degli incendi a parit di potenziale per singola fase linee trifase, ma la
forma espositiva del punto non sembra molto chiara.
RISPOSTA
Sono ammesse solo linee monofase.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 32
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 042a--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 5.4 - 17.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Ove sia necessario installare ugelli sprinkler allinterno dei vani controsoffittati (oltre agli ugelli sotto al controsoffitto), la norma UNI EN 12845 cita nel
punto 17.3.1 "Controsoffitti sopra aree con destinazione duso OH":
"Gli sprinkler sopra il controsoffitto possono essere alimentati dalle stesse diramazioni degli sprinkler sotto il controsoffitto. Nei sistemi precalcolati gli
sprinkler devono essere considerati cumulativamente allo scopo di determinare il diametro della tubazione."
In tale punto non viene per data alcuna informazione nel caso in cui il sistema venga dimensionato mediante calcolo idraulico integrale (Area OH).
corretto ritenere che, con tale calcolo integrale, lArea Operativa degli ugelli sotto il controsoffitto (5 mm/min 72 m
2
- 216 mq - OH3) debba essere
sommata con larea operativa allinterno del vano controsoffittato (5 mm/min 72 m
2
OH1 Punto 5.4), considerando i due livelli di sprinkler
contemporaneamente in funzione?
RISPOSTA
La norma non specifica, lascia al progettista la valutazione del dimensionamento.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 33
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 042b--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 Appendice F Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Dobbiamo ristrutturare un altro Piano di vendita di un esistente magazzino, in base alla nuova norma UNI EN 12845, ed. 2005.
Data lentit della ristrutturazione (circa n. 500 ugelli sprinkler) si deve applicare per quanto possibile anche lappendice F (requisiti particolari per
gli impianti a salvataggio delle persone), oppure limpianto ristrutturato certificabile secondo le UNI EN 12845 anche senza rispettare tale
appendice?
RISPOSTA
Lappendice F si applica solo ove il sistema risponde alla definizione 3.40.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 34
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 048--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.6 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Quesito A: " ammissibile agli effetti della UNI EN 12845 lalimentazione da riserva idrica con lausilio di elettropompe sommergibili?"
Quesito B: "Se si, quali eventuali limitazioni sussistono in relazione alle classificazioni di rischio di impianti sprinkler/o livelli di rischio per impianti
idranti, posto che ovviamente non saranno utilizzabili in situazioni di alimentazione superiore (infattibilit motopompa) e qualora la temperatura
dellacqua non sia conforme a quanto previsto al punto 10.4?"
RISPOSTA
Quesiti A e B: La norma considera le pompe sommerse (cio con motore ed idraulica sommerse) una eccezione, raccomanda di evitarne lutilizzo e
ne limita le applicazioni.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 35
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 051--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 20 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Si richiede se possibile, nel Gruppo antincendio (assemblato non dal produttore del gruppo), mettere la prova periodica settimanale automatica,
tramite interruttore orario (dentro il quadro Pompa di servizio) ed un sistema di scarico impianto tramite elettrovalvola o se tale soluzione in
contrasto con la EN 12845 che invece richiede solamente prove periodiche tramite manutentore.
RISPOSTA
NO, la norma non prevede sistemi di controllo periodico automatici.
Le prove devono essere effettuate da un operatore secondo le cadenze e le modalit indicate nel punto 20.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 36
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 052--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 17.1.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Le tubazioni a valle delle valvole di controllo devono essere di acciaio o rame (vedere punto 17.1.9) o di altro materiale conforme con le relative
specifiche valide nel luogo in cui viene utilizzato limpianto.
A fronte di quanto citato nella norma ammesso lutilizzo delle tubazioni e raccordi in CPVC omologati ed approvati UL/FM VDS ed LCPB per
applicazioni antincendio.
RISPOSTA
La norma UNI EN 12845:2005 non fornisce indicazioni su modalit di impiego di tubazioni in CPVB.
COMMENTO
in corso di elaborazione del GL un documento a tale proposito.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 37
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 053--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.4 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
1) Il punto 10.4 della norma UNI EN 12845 prevede che qualora vengano utilizzate delle pompe sommerse, la temperatura dellacqua non deve
essere maggiore di 25 C, tranne nei casi in cui stata provata lidoneit del motore per temperature fino a 40 C, in conformit al prEN 12259-12.
Poich attualmente, in ambito europeo, non esistono pompe con motore testato in conformit al prEN 12259-12, si chiede se possibile lutilizzo
di elettropompe sommerse (ad asse orizzontale o verticale), come disponibili sul mercato, installate in luogo dove lacqua pu raggiungere
temperature superiori ai 25 C.
2) Qualora fosse affermativa la risposta di cui al punto 1, si chiede conseguentemente se la realizzazione del locale per linstallazione del solo
quadro elettrico di comando e controllo pompa e di componenti quali valvole, pressostati, manometri ecc. (in merito ai requisiti costruttivi e
funzionali minimi) deve comunque rispettare lindicazione di resistenza minima al fuoco pari a 60 min.
3) La norma UNI 11292 al punto 1, recita testualmente "[La presente norma specifica i requisiti costruttivi e funzionali minimi da soddisfare nella
realizzazione di locali tecnici destinati ad ospitare unit di pompaggio per lalimentazione idrica di impianti antincendio [per esempio impianti,
idranti, sprinkler, schiuma, ecc.]". Il "locale per le unit di pompaggio" definito come il "Vano tecnico destinato ad ospitare esclusivamente lunit
di pompaggio ed i relativi componenti"; pertanto, linstallazione della pompa sommersa lascerebbe interpretare la non necessit di un locale
specifico per i relativi componenti.
Qualora fosse affermativa la risposta di cui al punto 1, si chiede se il locale di cui al punto 2, rientra nel campo di applicazione della norma UNI 11292.
RISPOSTA
1) NO, la norma considera le pompe sommerse (cio con motore ed idraulica sommerse) una eccezione, raccomanda di evitarne lutilizzo e ne limita
le applicazioni. A maggior ragione, se le condizioni di esercizio non sono compatibili con i limiti previsti dalla norma, se ne deve evitare
linstallazione.
COMMENTO
Il locale, in quanto a servizio dei dispositivi di comando e controllo, deve rispettare i requisiti della norma UNI EN 12845:2005 e della UNI 11292:2008.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 38
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 055--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 17.1.2 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
La norma UNI EN 12845 relativamente alle tubazioni fuori terra dei sistemi automatici a sprinkler, prevede:
"17.2.2 Tubazioni fuori terra
Le tubazioni a valle delle valvole di controllo devono essere di acciaio o rame (vedere punto 17.1.9) o di altro materiale conforme con le relative
specifiche valide nel luogo in cui viene utilizzato Iimpianto."
La norma stessa pur fornendo indicazioni in merito alle modalit dl installazione delle tubazioni in acciaio ed in rame (per queste ultime chiarendo che
"possono essere utilizzate solamente in impianti a umido LH, OH1, OH2 e OH3 a valle di una qualsiasi tubazione in acciaio") non specifica nulla in
merito agli altri "materiali conformi" che possono essere utilizzate ed in merito alle "relative specifiche valide nel luogo in cui viene utilizzato
l'impianto".
Premesso che, una delle altre norme utilizzate in Italia, la norma NFPA 13, permette esplicitamente la realizzazione di sistemi sprinkler con tubazioni
fuori terra in materiale plastico quali CPVC (Chlorinated polyvinyl chloride) oppure, quali il polibutilene (poiybutylene) per impianti sprinkler a
protezione di:
- attivit residenziali (residential sprinter) o basso rischio (light Hazard);
- attivit a rischio ordinario (ordinary hazard) a condizione che le stanze da proteggere non eccedano la superficie di 37 m
2
.
Tutto questo a condizione che le tubazioni da utilizzare siano di tipo "listato" (ovvero approvato da apposito organismo) e, per ciascun materiale,
vengano rispettati i criteri di progetto ed installazione stabiliti dalla norma stessa.
Ricordando che I'utilizzo delle tubazioni non metalliche sembra implicitamente ammesso dalla norma UNI EN 12845 si chiede quindi se:
- nel rispetto delle condizioni sopra riportate, od eventuali altre condizioni aggiuntive che Voi vorrete fornire, ammesso I'utilizzo dei suddetti
componenti in CPVC (tubazioni, raccordi e staffaggi) per la realizzazione d'impianti sprinkler conformi alla norma UNI EN 12845 anche in ambito
italiano;
- in base ai principi della vigente normativa per la libera circolazione delle merci e del prodotti in ambito europeo, l'utilizzo delle suddette tubazioni,
quando approvate da enti di certificazione europei (LPCP, VdS, ecc.), possa essere implicitamente esteso anche in ambito italiano (ovviamente
per installazioni effettuate seconde le modalit e le specifiche previste nei certificati di approvazione).
RISPOSTA
La norma UNI EN 12845:2005 non fornisce indicazioni su modalit di impiego di tubazioni in CPVB.
COMMENTO
in corso di elaborazione del GL un documento a tale proposito.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 39
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 057--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 17.1.2 Installazioni fisse antincendio Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
La norma UNI EN 12845, relativamente alle tubazioni fuori terra dei sistemi automatici a sprinkler, prevede:
"17.2.2 Tubazioni fuori terra
Le tubazioni a valle delle valvole di controllo devono essere di acciaio o rame (vedere punto 17.1.9) o di altro materiale conforme con le relative
specifiche valide nel luogo in cui viene utilizzato Iimpianto."
La norma stessa pur fornendo indicazioni in merito alle modalit dl installazione delle tubazioni in acciaio ed in rame (per queste ultime chiarendo che
"possono essere utilizzate solamente in impianti a umido LH, OH1, OH2 e OH3 a valle di una qualsiasi tubazione in acciaio") non specifica nulla in
merito agli altri "materiali conformi" che possono essere utilizzate ed in merito alle "relative specifiche valide nel luogo in cui viene utilizzato
l'impianto".
Premesso che, una delle altre norme utilizzate in Italia, la norma NFPA 13, permette esplicitamente la realizzazione di sistemi sprinkler con tubazioni
fuori terra in materiale plastico quali CPVC (Chlorinated polyvinyl chloride) oppure, quali il polibutilene (poiybutylene) per impianti sprinkler a
protezione di:
- attivit residenziali (residential sprinter) o basso rischio (light Hazard);
- attivit a rischio ordinario (ordinary hazard) a condizione che le stanze da proteggere non eccedano la superficie di 37 m
2
.
Tutto questo a condizione che le tubazioni da utilizzare siano di tipo "listato" (ovvero approvato da apposito organismo) e, per ciascun materiale,
vengano rispettati i criteri di progetto ed installazione stabiliti dalla norma stessa.
Ricordando che I'utilizzo delle tubazioni non metalliche sembra implicitamente ammesso dalla norma UNI EN 12845 si chiede quindi se, nel rispetto
delle condizioni sopra riportate, od eventuali altre condizioni aggiuntive che Voi vorrete fornire, ammesso I'utilizzo dei suddetti componenti in CPVC
(tubazioni, raccordi e staffaggi) per la realizzazione d'impianti sprinkler conformi alla norma UNI EN 12845 anche in ambito italiano.
Si chiede altres di chiarire se, in base ai principi della vigente normativa per la libera circolazione delle merci e del prodotti in ambito europeo,
l'utilizzo delle suddette tubazioni, quando approvate da enti di certificazione europei (LPCP, VdS, ecc.), possa essere implicitamente esteso anche in
ambito italiano (ovviamente per installazioni effettuate seconde le modalit e le specifiche previste nei certificati di approvazione).
RISPOSTA
La norma UNI EN 12845:2005 non fornisce indicazioni su modalit di impiego di tubazioni in CPVB.
COMMENTO
in corso di elaborazione del GL un documento a tale proposito
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 40
UNI/TR 11365:2010
APPENDICE B ELENCO PROGRESSIVO DELLE SCHEDE DEI QUESITI NON AMMISSIBILI
(informativa)
Quesito N 003--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
chiaramente evidenziato: "...I gruppi di pompaggio devono essere installati in locali aventi una resistenza al fuoco non inferiore a REI 60', utilizzati
unicamente per la protezione antincendio."
Anche nella UNI 9490-89 al punto 4.9.1.1 chiaramente indicato come gli elementi di separazione della stazione di pompaggio da altri locali devono
presentare requisiti di resistenza al fuoco non inferiori a 120 min.
Alcune primarie aziende produttrici di apparecchiature antincendio commercializzano "SISTEMI INTEGRATI" costituiti da serbatoi di accumulo
cilindrici in acciaio da interrare direttamente accoppiati con "vani tecnici" costruiti come prolungamento dei serbatoi di accumulo e quindi anch'essi da
interrare.
Si richiede pertanto se il sopradescritto sistema integrato pu essere considerato conforme alle vigenti normative e conseguentemente se ne pu
prevedere l'utilizzo in impianti di protezione antincendio.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO
Vedere UNI 11292 "Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio - Caratteristiche costruttive e funzionali".
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 41
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 004--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
...da alcuni anni risultano immessi sul mercato da parte di diversi costruttori nazionali soluzioni monoblocco di stazioni di pompaggio composte da
gruppo di pressione con elettropompe e/o motopompe a servizio di impianti antincendio sia sprinkler che ad idranti, installate in serbatoi di acciaio,
compartimentati in riserva idrica e locale stazione pompaggio, interrati sotto il piano di campagna ed accessibili mediante botola a raso e scala a pioli,
e che tali stazioni di pompaggio vengono dai costruttori dichiarate conformi alla norma UNI 9490:1989.
Si chiede cortesemente un parere in merito alla conformit alla norma UNI EN 12845:2005 punto 10 per la tipologia di stazione di pompaggio
costituita da un serbatoio metallico interrato come descritta nella premessa.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO
Vedere UNI 11292 "Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio - Caratteristiche costruttive e funzionali".
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 42
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 005--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.8.5.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Nel suddetto punto viene richiesto che i contatti siano di conformi alla categoria AC-4 secondo le EN 60947-1 ed EN 60947-4. Il sistema di declassare
i contattori prevede che venga stabilito un numero di avviamenti che devono essere garantiti.
La domanda che vorrei porre se esiste un sistema che permetta di determinare il numero di avviamenti che devono essere garantiti dato che ogni
contattore pu essere utilizzato in categoria AC-4 declassandone l'utilizzo ad un numero di avviamenti inferiore.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 43
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 013--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Sul quadro motopompa sono richiesti specificatamente strumenti di controllo come: voltmetro, amperometro batteria ed altri?
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 44
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 023--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.7.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Il motore pu funzionare con regolatore elettronico o elettrovalvola (normalmente eccitato in fase di funzionamento e quindi alimentazione elettrica
Vcc mantenuta per tutto il tempo di funzionamento)?
In questo caso per spegnere il motore occorre disalimentare il circuito elettrico agendo sul pulsante o interruttore per togliere alimentazione, oppure
deve funzionare solamente con dispositivo meccanico senza alimentazione elettrica?
In questo caso possibile spegnere il motore diesel solamente manualmente come indicato nel punto.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO
I requisiti del punto 10.9.7.1 sono chiari.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 45
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 024--- Approvazione GL del 29/10/2008
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.7.4 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA
Prego chiarire il punto in contraddizione: "il dispositivo di avviamento automatico deve essere disponibile anche quando attivato il circuito del
pulsante di prova di avviamento manuale".
Poich operativo il pulsante di prova dellavviamento manuale conseguentemente allintervento non riuscito dellavviamento automatico, prego
indicare la modalit di funzionamento o abilitazione dellavviamento automatico.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO
La formulazione e i contenuti del punto 10.9.7.4 sono chiari.
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 46
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 043--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.9.6 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
In riferimento alla normativa UNI EN 12845 nel punto 10.9.6 dove si parla delle tubazioni di collegamento tra motore e serbatoio del carburante.
Nella normativa vengono richieste tubazioni metalliche: come si possono utilizzare tubazioni metalliche se il motore su antivibranti e il serbatoio
su un telaio fisso?
Si deve applicare il motore su un telaio fisso senza antivibranti?
Si possono utilizzare tubazioni per la nafta di tipo R1 o Certificate RINA?
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 47
UNI/TR 11365:2010
3) Progetto pubblicato come UNI 11292:2008 Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio -
Caratteristiche costruttive e funzionali.
Quesito N 044--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.3 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Nel punto 10.3 della EN 12845 viene indicata la necessit che il locale tecnico sia resistente al fuoco per 60 min:
- se il locale tecnico ampiamente separato dall'edificio da proteggere deve essere sempre resistente al fuoco?
- deve resistere per un incendio interno o esterno al locale stesso?
nel progetto U70000930
3)
viene richiesta la incombustibilit del locale e non pi la resistenza al fuoco per 60 min ma rimanda poi tutto alla EN 12845,
a cosa si deve far fede?
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 48
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 045--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.3.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Al punto 10.3.2 della EN 12845 viene indicata la necessit di proteggere mediante sprinkler il locale pompe:
- se vi un incendio, nel locale pompe, pu essere stato causato da un cortocircuito elettrico o un problema al motore a scoppio delle pompe,
pompe che saranno di conseguenza ferme e non in grado di alimentare gli sprinkler stessi;
- un eventuale incendio ai quadri elettrici o al motore a scoppio non si dovrebbe spegnere con acqua bens con estintori a polvere;
chiedo perci un vostro parere perch trovo questi due punti ambigui nell'interpretazione e contrastanti nella procedura.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 49
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 046--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 9.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
- Lalimentazione idrica da pozzo con ausilio di elettropompe sommergibili ammessa quale alimentazione di impianti antincendio, come
precedentemente previsto dalla ritirata norma UNI 9490 punto 4.1 al penultimo capoverso?
- Se si, quali eventuali limitazioni sussistono in relazione alle classificazioni di rischio di impianti sprinkler/o livelli di rischio per impianti idranti?
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 50
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 047--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.3.1 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
La norma UNI stabilisce che laccesso al locale di pompaggio antincendio debba avvenire dallesterno.
In una richiesta di conformit, (attivit alberghiera superiore a 25 posti letto, esistente alla data di entrata in vigore dello specifico decreto per le attivit
ricettive 1994), il locale di pompaggio ubicato al piano seminterrato, con accesso dallinterno dellalbergo, tramite disimpegno, delimitato da porte
REI 60, le pareti perimetrali ed il solaio garantiscono REI 60.
Per arrivare dallesterno fino alla porta di accesso del locale pompaggio bisogna percorrere una distanza di 10 m. Nel caso in esame la collocazione
in tale posto del locale di pompaggio stata dettata dalla seguente motivazione: il palazzetto soggetto a tutela ai sensi della legge 1089 del 1939
del Ministero per i Beni Ambientali e le Attivit Culturali, per tale ragione non possibile realizzare aperture nuove sullesterno n tanto meno
ipotizzare nuovi fabbricati, inoltre la centrale di pompaggio stata installata in adiacenza allunico punto dove era possibile collocare la riserva idrica
antincendio e quindi garantire la corretta funzionalit dellimpianto.
Considerati i vincoli esposti, chiedo se limpianto possa rispondere alla regola darte nonostante laccesso al locale gruppo antincendio non avvenga
direttamente dallesterno garantendo le caratteristiche REI sopradette.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 51
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 050--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 9.3.5 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Gradirei, cortesemente, avere chiarimenti in merito alla norma UNI EN 12845:
1) Al punto 9.3.5 in merito alla capacit dei serbatoi parla di "piastra antivortice". Non ho trovato alcun riscontro nella letteratura tecnica. Potrebbe
dirmi come si dimensiona e la sua collocazione nel serbatoio? Il prospetto 12 parla di dimensioni minime, non so quali siano, e ritengo che
debbano essere rispettate anche altre distanze.
2) La norma parla di pompa "jockey" solamente nei termini e definizioni. Vorrei sapere, sia nel caso di impianti soprabattente che sottobattente, se
sia possibile collegarla alla tubazione di aspirazione della pompa principale, ovvero se le tubazioni di aspirazione possono essere interconnesse.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 52
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 054--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 12.4.7 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Vorremmo sottoporre alla vostra Commissione un quesito riguardo all'interpretazione della norma UNI EN 12845 in relazione al punto 12.4.7.
In allegato vi inviamo uno sketch della proposta degli architetti sul posizionamento degli sprinkler all'ultimo piano nella zona giardino. Vorremo avere
una Vostra opinione a questo riguardo.
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
UNI Pagina 53
UNI/TR 11365:2010
Quesito N 056--- Approvazione GL del 20/03/2009
Norma Edizione Punto(i) della norma oggetto del quesito Titolo
UNI EN 12845 2005 10.2 Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a
sprinkler - Progettazione, installazione e
manutenzione
Avvertenze
La validit delle risposte ai quesiti pervenuti limitata al caso specifico e alla edizione e punto della norma di cui alla domanda ed direttamente
correlata alle informazioni fornite dal richiedente, fermo restando le responsabilit previste dalla legislazione vigente.
I testi delle risposte possono essere revisionati, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
RICHIESTA (sintesi)
Si richiede un chiarimento su un punto della normativa UNI EN 12845.
Il punto 10.2 "INSTALLAZIONI DI PIU' POMPE", della suddetta norma riporta: "... Nei casi in cui pi di una pompa installata in una alimentazione
idrica superiore o doppia, NON pi di una deve essere azionata da motore elettrico."
Ci significa che un gruppo antincendio deve essere composto da 1 pompa elettrica + una motopompa diesel.
Nel caso si installassero 2 pompe elettriche, di cui una con alimentazione preferenziale da gruppo elettrogeno, pu essere ritenuta una soluzione
conforme alle richieste del punto 10.2?
Quindi una pompa elettrica alimentata da gruppo elettrogeno, pu essere considerata equivalente a una motopompa diesel?
RISPOSTA
Il quesito considerato non ammissibile in quanto non si configura come una mera interpretazione di un punto della norma.
COMMENTO (se presente)
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).
Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.
UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Sannio, 2
20137 Milano, Italia
Licenza d'uso concessa a UNIVERSIT CENTRO ATENEO DOCUMENTAZIONE POLO MONTE DAGO
per l'abbonamento anno 2010. Licenza d'uso interno su postazione singola. Riproduzione vietata.
proibito qualsiasi utilizzo in rete (LAN, internet, ecc.).