Sei sulla pagina 1di 13

26/08/2014

INDICE RASSEGNA STAMPA


Indice Rassegna Stampa
26/08/2014
Pagina I
Segnalazioni
26/08/2014 p. 11 Addio ai quattro amici al bar (chiuso) Tra i volontari quante
facce vecchie'
Ilaria Ulivelli Nazione Firenze 1
26/08/2014 p. 11 Il patto di stabilit: Angeletti Nazione Firenze 2
26/08/2014 p. 27 Film d'autore e concerti dal vivo Cosa fare nel 'deserto' di
agosto
Giovanni
Ballerini
Nazione Firenze 3
26/08/2014 p. 1-10 Assist di Renzi a Rossi Vincitori e vinti Paola Fichera Nazione Firenze 4
26/08/2014 p. 5 Una Festa dell'Unit col botto Giorgio Ponziano Italia Oggi 7
26/08/2014 p. 3 Vertice Renzi-Padoan: subito il taglio delle municipalizzate Alberto Gentili Messaggero 9
26/08/2014 p. XII FESTA DELL'UNIT Repubblica Firenze 11
Addo ai quattro a nic a1 bar (chiuso)
a i volontari quante facce `vecchie'
Nella esvt della renziana t ' s reei s e dialogo spento
d i I L A R I A U L I V E L L I
DOV E V A essere la festa d ella pax
renzi ana. L 'estate d el melti ng pot,
la stagi one d ell'amalgama magari
ancora non perfetta -i l segno, la
li nea d i confi ne ancora vi si bi le a
occhi o nud o -ma fi nalmente
compi uta ( perlomeno nelle i nten-
zi oni ) tra renzi ani puri e resto d el
mond o Pd . E , i nvece, nonostante
la regi a d ella festa d ell'U ni t (fi no
al 14 settembre alle Casci ne) si a d el
coord i natore d elle `L eopold e', i l re-
sponsabi le d ell'organi zzazi one d el
Pd fi orenti no L eonard o Sorelli (lui
s, renzi ano fi no all ' osso), che ave-
va strombazzato ai quattro venti la
pi ena e i nd efessa collaborazi one d i
tutti - ma propri o tutti - per la
buona ri usci ta d i una festa che per
and are avanti ha bi sogno d el contri -
buto d i 250 volontari , d i renzi ani
ortod ossi a servi re ai tavoli , a scoc-
card are agli i ngressi , a fare scud o
agli ospi ti nel corpo d ella si curez-
za, se ne contano pochi ni .
A mettere le crocette sulle presenze
gi ornali ere perlopi sono i soli ti no-
ti , compagni o come vogli ono chi a-
marsi che vi vono ancora l'area par-
ti to con quello spi ri to d i servi zi o or-
mai i n esti nzi one, o esti nta, pronta
a resusci tare a comand o, all'uopo,
nelle serate con gli ospi ti renzi ani
d oc, a pri nci pi are d ai mi ni stri :e al-
lora son gomi tate per mettersi i n
turno alla securi ty e stare vi ci ni vi -
ci ni , i l pi vi ci ni possi bi le al poli ti -
co d el momento.
I NU NA NNO cambi ato tutto,
d a una festa fa c' un altro Pd e tan-
te facce nuove, anche se a maci nare
lavoro sono pi le facce `vecchi e':
tra i gi ovani ma ormai con un baga-
I L'HA VI STI ?
I ' i li tanti ' renzi ani
allergici allo spirito di servizio
M a presenti coni 'big'
gli o (ognuno diverso) d 'esperi enza
alle spalle, la consi gli era comunale
Cecilia Pezza, che alle ultime tre fe-
ste aveva d ato polmoni e gambe,
salta un gi ro e torna al via per legit-
ti mi moti vi personali (si deve spo-
sare); i l bracci o destro di Gianni
Cuperlo nella campagna per le pri-
mari e contro R enzi, Patrizio
Mecacci, ex segretario metropolita-
no del partito, uscito di scena:la
poli ti ca nel suo caso c' entra ecco-
me, ma ora per lui arri vato i l mo-
mento d i ri costrui re un percorso.
Desaparecidos: il parlamentare An-
drea Manciulli, ex segretari o regi o-
nale Pd , arri ver come ospi te i nsi e-
me al mi ni stro R oberta Pi notti .
Pronto ad agganci are un treno i n
partenza. I l prossi mo toscano del
Pd in rampa di lancio, non d i mar-
ca renzi ana di nascita: E li sa Si mo-
na pronta all'exploi t nella parti ta
d ell'ala si ni stra d i alogante con R en-
zi. Nella squadra anche Manciulli.
Tutto si muove, ogni cosa ribolle,
ma i l Pd a Fi renze ri mane un mare
i n una cati nella: i l d i alogo appiat-
tito, le divergenze a ccantonate i n-
si eme allo stand di Calenzano, che
per la prima volta, quest' anno, non
ha aperto i l bar alla festa dell'Uni-
t. Ne era l'ani ma Vanessa Boretti,
non certo di stampo renziano.
CHI U SO QU E L BARsono spari -
ti anche i quattro ami ci che ci si ri -
trovavano a smi nestrare di politica,
pri mo fra tutti R i ccard o Conti, ri-
masto il capocordata d egli ex cuper-
li ani non d i aloganti con l'area ren-
zi ana, da Stefania Collesei a Danie-
la Lastri, colui che con fatiche so-
vrumane ha collocato alla corsa per
la presi d enza del Quartiere 4(poi
ottenuta alle elezi oni ) Mirko Dor-
mentoni e per i l consi gli o comuna-
le Alessio Rossi, nell'operazi one
che aveva gi previ sto i l ki lleraggi o
di Patrizio Mecacci.
Politica vecchia e poli ti ca nuova,
ma un'ani ma un po' pi d i nami ca,
vivace e democratica, i n un parti to
che d ella d emocrazi a porta i l no-
me, se l'aspettano tutti. Difficile ca-
pire se e chi ri usci r a portare alme-
no un soffio d 'ari a. Un refolo di
vento.
anci ulli e R enzi due anr, , i. x a ;--colo Vie 1
Segnalazioni Pagina 1
A h DELL'UNITA
It patto di stabilit: Angetetti
OGGI atta festa dett'Unit atte Cascine, atte 18 In mezz'ora
con... al palco centrate si parta di 'Protezione civile e enti
Locati. Atte 21 Le nostre risorse. il patto di stabilit, i Comuni,
ti investimenti con Fitippo Taddei, responsabile economia
9d nazionate, Luigi Angetetti, segretario generate Uit,
Alessandro Petretto, professore att'Universit di Firenze ed
ex assessore al Bitancio, Emiliano Fossi sindaco di Campi.
Atto spazio GI) atte 22 concerto dei Ragazzi scimmia.
Segnalazioni Pagina 2
I
d'autore e concerti dal vivo
;osa fare nei `deserto' di agosto
G iovanni aLLerini
CHISSA se Maurizio Vandelli
quando cantava con la sua Equipe
84 Tutta mia la citt, un deserto
che conosco ... pensava a Firenze
d'estate. Non stiamo parlando di
negozi aperti, perch negli ultimi
anni sicuramente ce ne sono mol-
ti di pi, ma degli spettacoli sotto
le stelle (soprattutto quelle agosta-
ne) che se non sono scomparsi, po-
co ci manca. Forse c'eravamo abi-
tuati male, ma erano anni che
non si vedeva una proposta cos
esigua di iniziative estive. E' stato
strano passeggiare intorno al Par-
terre, a piazza Ghiberti o in altri
spazi cittadini in perfetta solitudi-
ne, come ha il sapore di Amar-
cord pensare alla Festa dell'Unit
che sta per essere inaugurata alle
Cascine, come evento nevralgico
dal punto di vista dei live. Da salu-
tare con interesse la raffica di ante-
prime cinematografiche che dal
25 al 30 agosto vengono proiettate
all'Arena di Marte. Altri luoghi,
per fortuna, hanno proposto even-
ti a ingresso gratuito a chi rima-
sto in citt. E' il caso dell'Off bar
2014 lago dei cigni, nei giardini
della Fortezza da Basso in viale Fi-
lippo Strozzi, che da domenica ri-
propone dj set e da gioved i live.
INTERESSANTE la programma-
zione del Festival Diramazioni
al Parco dell'Anconella di Via
Villamagna, che in questa fine
agosto presenta proiezioni di film
e video (domenica corti in riva
all'Arno a cura di Lorenzo Petro-
gnani e mercoled Saluti e baci da
Champs sur le Bisence, una serie
di filmati dedicati al grande Carlo
Monni). Grazie all'impegno di
Chille de la Balanza anche il par-
co di San Salvi stato (e conti-
nua ad essere) movimentato da te-
atro e musica. Segnaliamo poi le
Lemon Night, ogni sabato con le
selezione musicali dei resident dj
alla Limo naia di Villa Strozzi
che, grazie a Officine Creative al-
terna serate musicali a convegni e
proiezioni di film. La rassegna Ci-
nema alleMurateprosegue al Caf-
f Letterario, che mercoled ospi-
ta anche il concerto dei Chrome-
duo e sabato la performance di
musica e danza Hic Sunt Leones
della Compagnia Giguywassa.
Ben lanciata anche la programma-
zione del Fiorino sull'Arno che,
oltre alle domeniche dedicate alla
milonga, continua a proporre nel-
lo spazio di Lungarno Pecori Gi-
raldi concerti a ingresso gratuito.
I prossimi sono quelli dei Fascia
del Cotone gioved, Italian Ran-
domJukebox con Lorenzo Hugo-
lini venerd e quello del cantauto-
re Art sabato.
Domenica la
serata
animata da dj
set e il gioved
c' sempre
spazio per
musica live di
artisti
Segnalazioni Pagina 3
L a c i t t e L a p oli t i c a
Ass istdi Renz i
.
a Ro ss i
Vincito ri e
Alle pagine 10 e 11
Segnalazioni Pagina 4
I
SOLO IL PD MOVIMENTA LO SCENARIO
GLI ALTRI PARTI TI , SOPRATTUTTO FORZA I TALI A,
SCOMPARSI DAI RADAR DELLA POLI TI CA

%
eri z i i _.f
A 1 1 1 % K -,m
A IL I L 1 f
1 1

gional,
Saccai: 4ngarapericonsiglio, poi ci e il governatore
diPAOLA FICHE
DELLA serieEnricostai sere-
no?I l nome, per purocaso, lo
stessodel fupremier Letta. E chis-
s sealmenounbrividononsiacor-
sosullaschienadel governatore
Rossi dopol'endorsement di Renzi
per lasuaricandidaturaallapresi-
denzadellaRegione. Al momento
comunquelaconfermaasorpre-
sa- almenoaquantosostengono
tutti gli interessati - arrivatae
nondaunpossibileantagonista,
madall'oggi segretarionazionale
del Pd epremier MatteoRenzi.
Tuttolasciaquindi pensarecheil
nastrosemi-ufficialed'inizioper la
campagnaelettoraleper leRegiona-
li di marzo2015 possadirsi taglia-
to. Rossi sar forsel'unicogoverna-
torenonrenzianocandidatonelle
regioni di pertinenzaPd.
StefaniaSaccardi, l'attualevicepre-
sidentedellagiuntaregionale(Mi
candider per il consiglioregiona-
leepoi sar Enricoadecideresemi
vuoleonoanchenellaprossima
giunta).
`linea' dellaligia(manongrigia)
Cos ci sonogi stati: il ringrazia-
mentoviatelefonodel `nominato'
Rossi al segretario/premier (Ci sia-
moaugurati buonlavoro, neabbia-
mobisogno, mi parepi lui di
me); el'immediataadesionealla
aveva alcuna intenzione difarsida
parte. In caso diprimarie avrebbe
corso la sua gara.
Tant'che, alla vigilia della pausa
estiva, le truppe lottian-saccardia-
ne, titolaridelpi cospicuo `mon-
te' voticittadino e non solo, siera-
no riunite a cena (da IlNuti) per
organizzare le forze. Prima mossa
segreta sullo scacchiere che non
avevalasciato deltutto indifferenti
ne ildiretto antagonista, ne la co-
munque forte componente nardel-
liana presente in citt, pi diessina,
e decisamente meno legata alsotto-
segretario asso piglia tutto Luca
Lotti. Braccio destro (spesso anche
sinistro) prima delsindaco e oggi
delsegretario/premier, come luian-
corato alla provenienza dalla vec-
chia Margherita.
Almeno due, quindi. le conseguen-
ze immediate dell'endorsement
renziano: intanto ilrafforzamento
diRossi. Questo pronunciamento
- ha subito ammesso ilgovernato-
re - mirafforza nella fase conclusi-
va della legislatura. Anche se ipi
malignipiuttosto che alla, subito
sbandierata politica pulita e tra-
sparentehannopensatoaunami-
_LATURA
E norme rafforza mento
delg overnatore
anche per ilfine mandato
L'I POTESI primarieper lascelta
del candidatogovernatore(mai
esclusadaRossi) coinvolgevapro-
priolavice-governatriceeil segre-
tarioregionale, l'onorevoleDario
Panini. Saccardi, gi protagonista
di un`pesante' passoindietroper
consentireaRenzi l'investitura' di
Nardellaprimacomevicesidacoe
poi comesuonaturalesuccessore
inPalazzoVecchio, stavoltanon
1 CA ND I DA TI
Gianie Lastriin co mpetizione
nelcollegio cittadino
insieme alla vicegovernatrice
chevole, per carit, avvertimento
politicosullelineepoliticheprossi-
meventurecheRossi potrebbees-
serechiamatoatenere. I l secondo
passaggio, appunto, il viaallacor-
saelettorale. Sei quattrocollegi
previsti dall'attualeaccordobiparti-
san(Pd eFI ) sullaleggeelettorale
regionaleterrannoallaprovadel
votodell'auladi PalazzoPanciati-
chi dal 10 settembreinpoi. Saccar-
di dovrebbeconquistareunposto
nel collegiocittadino. I nsiemea
EugenioGiani eDanielaLastri (i
dueconsiglieri uscenti). I ncorsa
potrebbeesserci ancheMartaRa-
pallini, presidente dell'I stituto
Granisci, che, seSaccardi entrer
ingiunta, entrerebbeinconsiglio.
Picomplicatalabattagliaper la
Piana: quattroposti etreuscenti
(Bambagioni, Boretti eNaldoni)
conalmenoduesfidanti: Andrea
Barducci eSimoneGheri. Unsolo
renzianosucinque. Situazioneana-
loganel Chianti-Mugello: I ncata-
sciatoeMairaghi sonodecisamen-
temenorenziani degli uscenti Dan-
ti eParrini.
Segnalazioni Pagina 5
L'aula di Palazzo
Panciatichi chiamata
a votare la nuova legge
elettorale regionale frutto
dell'accordo bipartisan
fra Pd e FI . Molti i
malumori interni
GOVERNATORE
Enrico Rossi
Rr, ` " __
Il governatore ha
telefonato al segretario-
premier: Ci siamo
scambiati gli auguri di
buon lavoro e mi pare che
lui ne abbia pi
bisogno di me
Quarto posto
Se Saccardi tornasse
in giunta , possibile
ingresso in consiglio di
Marta Rapallini? Per la
Piana e Chianti - Mugello
corrono Barducci, Gheri
Incatasciato e Mairaghi
Segnalazioni Pagina 6
Si tiene a Bologna ed la pinta conclusa da MatteoRenzi come segretario nazionale del Pd
Una Festa dell'Unit col botto
Visto che il premier tira, la pubblicit costa di 40 pi
DI GIORGIOPONZIANO
a prima volta di Mat-
teo Renzi come se-
gretario Pd. Toccher
a lui, com' prassi,
concludere la festa naziona-
le dell'Unit, il 7 settembre
a Bologna. Il solito bagno di
folla annualmente riservato
al segretario di turno? Gli
organizzatori sono gi al la-
voro perch la radunata sia
oceanica. Ma, al di l della
coreografia ufficiale, sar in-
teressante registrare il grado
di empatia tra il presidente
del consiglio e il suo popo-
lo.
Non unmistero che
una parte del Pdlo consi-
deri un corpo (quasi) estra-
neo. Ma le primarie e poi le
europee lo hanno consacrato.
Poco importa che lo slogan
fosse, in entrambi i casi: o
me o il diluvio. Il segretario-
presidente, i consensi li ha
ottenuti e ora si appresta
al tradizionale giro tra gli
stand della festa, stringen-
do le mani dei volontari che
gestiscono la pesca benefica
e delle volontarie che fanno
La Festa inizia do-
mani e si concluder
il 7 settembre con il
discorso di Renzi da-
vanti a una folla oce-
anica per dimostrare
a tutti (e soprattutto
ai suoi avversari nel
Pd) quanto lo ami il
suo popolo
Interverranno tutti i
ministri, gli intellet-
tuali d'area, i sindaci
Pd o ad esso allea-
ti, gli imprenditori
collaterali e persino
gli chef che cucinano
a sinistra (capeggiati
da Massimo Bottura)
la sfoglia, per poi salire sul
palco e dettare la linea. Si
perch il discorso di chiusura
della festa sempre stato pi
importante delle relazioni
congressuali. Da Berlinguer
a Occhetto, da Fassino a
Bersani: tutti i segretari
hanno rispettato il rito del
discorso pa-
ludato, con
messaggi ai
militanti, agli
altri partiti,
alle istituzio-
ni, alle forze
sociali. Con
giornali e tv
pronti a fare
eco. E anche
qualche volo
pindarico,
come quello
di EnricoLetta, che apr la
festa nazionale 2013 a Ge-
nova dicendo: Nessuno mi
metter contro Renzi.
Adesso toccher pro-
prio a Renzi. Un battesimo
impegnativo perch dovr
indicare suquale percorso
instradare il suo partito ma
anche spiegare il cammino
del governo, che iniziato con
gli 80 giuro rischia ora le sab-
bie mobili tra l'eco-
nomia che regre-
disce e le difficolt
di funzionamento
della macchina am-
ministrativa (man-
cano, per esempio, i
decreti delegati per
il passaggio delle
competenze dalle
Province alle citt
metropolitane e si
rischia il caos in
periferia).
Del resto, il pro-
gramma della festa
costruito per pun-
tellare il governo:
interverranno tutti
(o quasi) i ministri,
gli intellettuali di
area (a cominciare
da Massimo Cac-
ciari, Remo Bodei,
Angelo Guglielmi,
Carlo Lucarelli), i
sindaci (da Milano,
Giuliano Pisapia,
da Firenze, Dario
Nardella), gli im-
prenditori collate-
rali (a cominciare
da Oscar Farinet-
ti, patron di Eataly che in-
vestir nella Disneyland del
cibo che nascer alle porte
di Bologna: indovinate chi
ha vinto l'appalto da 40 mi-
lioni? Le coop rosse), perfino
gli chef che cucinano a sini-
stra (capeggiati da Massimo
Bottura). Il calendario pre-
vede 400 ospiti, un centinaio
di dibattiti, una ventina di
ristoranti, una libreria, una
web-tv che trasmetter le
fasi principali. Un'altra in-
cursione nel web avverr con
la campagna Instagram: La
mia festadell'Unit. L'invito
a condividere immagini sul
social network con l'hashtag
#lamiafestaU.
L'auspicio superare
le 500 milapresenze dello
scorso anno a Genova. Si
parte domani, mercoled 27,
con un concerto pro-pace in
Palestina in cui duetteranno
la cantante
israeliana
Noa e l'ar-
tista araba
Mira Awad.
Afare gli
onori di casa
saranno i
vice di Renzi
in segreteria,
Debora Ser-
racchiani
e Lorenzo
Guerini, ol-
tre all'europarlamentare Si-
mona Bonafe al membro
della segreteria, l'emiliano
Stefano Bonaccini, presi-
dente mancato della Regione
Emilia-Romagna (per il post-
Errani il Pd ha scelto, come
riportato in esclusiva da Ita-
lia Oggi la scorsa settimana,
il sindaco di Imola, Daniele
Manca, benvisto dai bersa-
niani: l'annuncio ufficiale
Fra gli esponenti
degli altri partiti era
stato invitato il sin-
daco cinquestellato
di Parma, Pizzarotti.
Ma Grillo ha detto
no. Saranno presenti
Paolo Romani del
Pdl e Roberto Calde-
roli, Lega
atteso alla festa, anche se poi
vi sar l'inutile adempimen-
to delle primarie).
Meno inviti, rispetto
agli scorsi
anni, agli
esponenti
degli altri
partiti. Mol-
ti pidiessini
non hanno
digerito il
patto del Na-
zareno, quin-
di meglio non
esagerare ed
evitare conte-
stazioni. Era
stata fatta
un'eccezione per il sindaco di
Parma, Federico Pizzarot-
ti, anche in considerazione
della sua militanza nell'ala
pi dialogante del movi-
mento pentastellato ma lui
si rimangiato un s che
Beppe Grillonon aveva
apprezzato. Perci nessun
5stelle. Per Forza Italia ci
sar il capogruppo in Sena-
to, Paolo Romani, e per la
Lega, Roberto Calderoli,
che avr a fianco il ministro
Maria Elena Boschi, col
compito di rintuzzare even-
tuali fischi.
La prima festa dell'Uni-
t datata 1951 (a Bolo-
gna, seguirono Torino e Mi-
lano). Nel 2008 il cambio in
festa democratica. Adesso
si ritorna alla tradizione,
voluta dai volontari che a
Bologna hanno minacciato
di rimanere a casa se non
fosse tornata la storica
dizione, imponendo anche
la presenza di uno stand
dell'Unit per cercare di
fare risorgere il giornale
dalle sue ceneri.
Ma oltre all'Unit, anche
Segnalazioni Pagina 7
il Pd alle prese con
problemi economici
(11 milioni di de-
biti) dopo il taglio
al finanziamento
pubblico dei partiti,
perci l'ordine del
tesoriere, Fran-
cesco Bonifazi
(guarda caso un
fiorentino), drasti-
co: la festa deve con-
seguire un utile e
non un deficit (come
successe nel 2012 a
Reggio Emilia: -150
mila euro). Quindi
costi limati e rincari
delle tariffe per in-
serzionisti (30 mila
curo per apporre il
proprio logo sul pal-
co che ospiter i di-
battiti ripresi dalle
tv, come avviene per
le partite di calcio)
e per gli sponsor-
espositori (fino a
centomila euro per
uno stand di 16 me-
tri quadrati). S,
piccoli aumenti ci
sono stati - ammette
il responsabile organizzativo
della festa, Lino Paganelli
- in linea con le recenti de-
cisioni del partito. Ma an-
che vero che
quest'anno
siamo ospiti
di una realt
molto conso-
lidata per
noi come Bo-
logna, la fe-
sta sar pi
strutturata
e quindi ci
aspettiamo
un buon nu-
mero di pre-
senze.
L'obiettivo del tesorie-
re arrivare, anche grazie
ai proventi della festa, al pa-
reggio di bilancio entro la
fine dell'anno nonostante
i contributi per i rimborsi -
dice Bonifazi- siano passati
da 24.700.000 euro nel 2013
a 12.800.000 euro nel 2014.
Ormai tutto pronto, oggi gli
ultimi ritocchi della vigilia.
Il manifesto preparato per la
festa ruota su questa frase:
Che storia, il futuro!. La
scelta di quattro mani, quel-
le di un bambino e quelle di
un adulto- spiega il respon-
sabile Pd della comunicazio-
ne, Francesco Nicodemo -
descrivono con un'immagine
immediata l'idea-guida dello
slogan: non pu esistere rot-
tamazione senza un rappor-
Non se ne far nulla
della proposta dei
cattolici del Pd di
celebrare, all'interno
della Festa, i 60 anni
dalla scomparsa di
De Gasperi. I cuper-
liani hanno messo il
veto ed hanno avuto
la meglio
to dialettico con il passato.
Qualche polemica sor-
ta sullaproposta dei cattoli-
ci Pd di celebrare all'interno
della festa i 60 anni dalla
scomparsa di Alcide De
Gasperi. I cuperliani han-
no posto il veto e non se n'
fatto nulla. Invece alla festa
sar presentato un nuovo
movimento, +Dem, composto
da sindaci, amministratori
locali e consiglieri comunali
under 40 e rigorosamente
renziani, che vogliono con-
tare di pi all'interno di
un partito che (dati 2012)
annuncia 500.163 iscritti e
6.202 circoli, oltre a 119 cir-
coli al di fuori dell'Italia con
4.909 iscritti.
Twitter: @gponziano
Riproduzione riservata -O c
:5:4.:s:s:s:s:s:s:s:s:s:s:s:s:i. , .. ..:s;
/:???????j!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(!(llt!(!t!(!(!(!(!(! :
% / % / % / % / % / % / ./ ii / ./ / ./ / .! / d L / % / % / % / % / % / / ii i L / % / % / % % / / / % / / L '
Il manifesto della
Festa dell'Unit aBologna
Segnalazioni Pagina 8
Vertice RenziPadoan: subito
il taglio delle municipalizzate
La sforbiciata finisce nello "Sblocca - I talia" I l premier festeggia il decreto Madia:
per reperire risorse per ecobonus e cantieri E' la prova che il governo fa sul serio
I L RE T RO _ _
RO MA Un'ora con Pier Carlo Pado-
an, due lunghi colloqui con L uca
L otti e Graziano Delrio. E un tour-
billon di telefonate con ministri e
sottosegretari. Nel giorno del
rientro, dopo aver twittato ciao
vacanze, Matteo Renzi ha rimes-
so il turbo. Mi sembrato pi de-
terminato e deciso del solito. Di-
rei, sovraccarico, racconta chi
l'ha incontrato. Del resto venerd
c' il primo Consiglio dei ministri
dopo la pausa estiva, quello che
dar il via al "piano dei mille gior-
ni", con l'approvazione del decre-
to "Sblocca- I talia" e le riforme
della giustizia e della scuola. E il
giorno dopo, sabato, Renzi ha in
programma a Parigi il vertice con
il presidente francese Francois
Hollande e poi, a Bruxelles, il Con-
siglio europeo straordinario.
Quello chiamato a decidere la
squadra della nuova Commissio-
ne. Sono arcisicuro che la Fede-
rica ce la far, ha confidato il
premier. Dove la Federica e il
ministro degli E steri Federica
Mogherini. E l'impresa in cui
lanciata l'assalto al ruolo di Alto
commissario per la politica este-
ra dell'Unione. L a numero due,
nella scala gerarchica delle pol-
trone europee.
LA N O V I T
E se Renzi ha manifestato soddi-
sfazione per la circolare del mini-
stro Marianna Madia sui distac-
chi e i permessi sindacali ( il se-
gno che il governo fa sul serio an-
che su questo fronte), il piatto
forte della giornata stato il fac-
cia a faccia con Padoan. Assieme
al ministro dell'E conomia, il pre-
mier ha cominciato a valutare la
possibilit di procedere al taglio
delle aziende municipalizzate gi
nel decreto "Sblocca- I talia". Se-
condo il piano originario il gover-
no avrebbe dovuto procedere in
due tappe. Un primo taglio, da
mille miliardi, venerd. I l resto
con la legge di stabilit, che dovr
essere varata entro fine settem-
bre. I nvece, per rastrellare fondi
necessari per far ripartire i can-
tieri e rinnovare l'ecobonus al
65% per il risparmio energetico,
Renzi e Padoan hanno deciso di
accelerare. T anto pi che, per il
premier, la riduzione del numero
delle municipalizzate rappresen-
ta un altro colpo alla Casta e agli
sprechi della politica.
Secondo il rapporto del com-
missario alla spending review
Carlo Cottarelli, le societ parteci-
pate da Comuni e Regioni sareb-
bero 7.726: Ma una giungla in
buona parte inesplorata e di
estensione incerta, ha precisato
lo stesso Cottarelli. Una giungla
che costa alle casse pubbliche (in
base a uno studio del 2013 della
Corte dei conti) 25,9 miliardi al-
l'anno. Pi altri 4- 600 milioni in
emolumenti e gettoni di presenza
per presidenti, amministratori
delegati, consiglieri. Un vero "pol-
tronificio": in tutto i posti nelle
municipalizzate arrivano a quota
26mila. Se Renzi manterr da su-
bito la promessa di ridurre a mil-
le le 7.726 societ partecipate, il
risparmio immediato potrebbe di
3 miliardi. Pi molti altri a regi-
me, garantiscono a palazzo Chi-
gi.
LE A LT R E MI SU R E
O ggi Renzi, oltre a definire nel
dettaglio gli altri interventi inseri-
ti nello "Sblocca- I talia", approfon-
dir la riforma della giustizia civi-
le e quella della scuola. I due prov-
vedimenti, raccomandati a giu-
gno dalla Commissione europea
per superare il gap- Paese, devono
essere varati entro venerd. O biet-
tivo del premier: presentarsi al
vertice del giorno dopo a Bruxel-
les con i compiti fatti, in modo
da poter lanciare l'affondo in no-
me della maggiore flessibilit in
cambio di riforme. I l problema
della crescita, teorizza Renzi,
non riguarda solo l'I talia, ma
l'intera E urozona, visto che or-
mai la recessione morde perfino
la Germania. E sono sicuro che la
nostra posizione trover acco-
glienza. L 'E uropa, ha tuonato
sabato, non pu essere solo ta-
gli, vincoli e spread. Serve visione
politica, se devo stare dentro
un'organizzazione di burocrati,
ne ho talmente tanti a casa mia
che non ho bisogno dell'E uropa.
Parole che la dicono lunga sul-
l'approccio muscolare del presi-
dente del Consiglio.
L e notizie che arrivano da Pari-
gi, con il siluramento del mini-
stro anti- austerity e anti- Berlino
Arnaud Montebourg - quello che
nel week end aveva detto che tut-
ti dovrebbero fare ci che fa Ren-
zi contro il rigore - non allarma-
no Renzi. Per noi non cambia
nulla, si tratta di dinamiche inter-
ne al partito socialista francese,
dicono a palazzo Chigi. I nsom-
ma, il premier non crede di aver
perso un alleato nella battaglia
per la flessibilit: L 'asse con Hol-
lande tiene ed in ottima salute.
A lberto Gentili
Segnalazioni Pagina 9
.. .... ...

: : ; :
%w4
,/-
^o//
..,.,/ {N
.. ..
., . ... '*/.
` x
/
4
yy
Segnalazioni Pagina 10
FESTA DELL'UNITA
Unjazzswing spennellatodi ritmi
balcanici per il concerto di stasera
al parco delle Cascine; a suonare
sul palco dei Giovani democratici
sono infatti i Ragazzi Scimmia,
quintetto fiorentino guidato da
Gabriele Mori, che dal vivo gratis
presenta le canzoni dei disco
d'esordio autoprodotto "Via
Mariti" dall'omonima strada dove
gli Scimmia hanno realizzato
questo primo lavoro musicale da
cui stato estratto il singolo
"Mandami un messaggino"di cui
stato realizzato in video con la
regia di Graziano Staino. Sul palco
principale della festa invece si
parla di patto di stabilit, di
Comuni ed investimenti con Luigi
Angeletti della U il e Alessandro
Petretto, docente all'Universit di
Firenze. Parco delle Cascine, ore
22, ingresso libero
Segnalazioni Pagina 11