Sei sulla pagina 1di 9

CALCOLO DEI VOLUMI DI STERRO E RIPORTO

http://www.geodis-ale.o!/ita/
1. Premessa
Il programma software ALE Advanced Land Editor esegue il calcolo dei volumi di scavo e
rinterro su un'area circoscritta in planimetria da una polilinea chiusa. Questa viene
tracciata dall'operatore, che, sia attraverso la visione delle curve di livello, sia attraverso i
colori dei tematismi, ha perfetta conoscenza delle aree che sono state interessate al
movimento terra con sterri e riporti.
Il calcolo dei volumi di scavo e rinterro pu essere fatto con due sistemi diversi !
a" #ezioni $agguagliate %fino a 1&& sezioni ragguagliate"
'" Prismi $etti %fino ad (.&&&.&&& di prismi"
Il risultato del calcolo pu essere esposto a cartellino per una immediata informazione
dell'operatore o con salvataggio di una $elazione )ecnica di *alcolo #terri e $iporti
contenente in allegato disegni dei +ruppi di #ezioni $agguagliate o planimetria di
frazionamento in prismi.
E' inoltre possi'ile chiedere ad ALE di modificare automaticamente il progetto in modo da
effettuare il ,ILA-*IA.E-)/ 0I #*A1I E $IP/$)I
In 2uesta nota tecnica si descrivono rapidamente i due sistemi evidenziando i fattori che
contri'uiscono alla loro precisione. Quindi viene esaminato un caso esempio per
confrontare i risultati ottenuti con i due metodi.
(. .etodo delle sezioni ragguagliate
#i tratta del sistema pi3 tradizionale e tuttavia ALE 4 lo tratta con modalit5 speciali al fine
di rendere massima la precisione.
*onsiste nel tracciare un gruppo di sezioni parallele nell'area che 6 stata modellata e
calcolare per ogni sezione l'area compresa fra la sezione di 'ase e 2uella di progetto.
ALE traccia automaticamente fino a 1&& sezioni ragguagliate nell'area individuata.
Per calcolare l'area di sterro e riporto, le due sezioni ragguagliate sovrapposte di 'ase e
progetto vengono divise in 7&& striscioline.
/gni strisciolina ha la forma di un trapezio di cui viene calcolata l'area.
,isogna distinguere la superficie di scavo e 2uella di rinterro e conta'ilizzarla
separatamente.
Il volume si calcola supponendo che fra una sezione ragguagliata ed un'altra, l'area
calcolata di scavo e di rinterro possa essere ritenuta costante per una distanza L secondo
lo schema sotto riportato.
La precisione del metodo a parit5 di morfologia dipende in conclusione dai seguenti fattori!
a" -umero di punti che descrivono una singola sezione
'" -umero di sezioni che descrivono l'area modellata
c" /rientamento delle sezioni nella planimetria
Il punto a nel caso di ALE non 6 rilevante data l'estrema accuratezza di descrizione della
sezione.
In genere il punto ' 6 il fattore critico. Ad esempio se un'area di 8&& m viene descritta da 7
sezioni 2uesto e2uivale a supporre che per una lunghezza di 9& m le sezioni di 'ase e
progetto possano ritenersi costanti :
Il punto c dipende fortemente dal tipo di manufatto.
Le strade hanno come direzioni privilegiate le perpendicolari all'asse.
La relazione tecnica del calcolo di sterri e riporti riporta in allegato il gruppo di sezioni
ragguagliate utilizzate.
Per ogni sezione 6 riportata l'area di scavo e di rinterro.
Infine nella relazione vengono riassunti in una tavola le aree per sezione e la distanza
accoppiata ad ogni sezione per ricavare il volume del solido di scavo e 2uello di rinterro.
ESEMPIO DI CALCOLO DEI VOLUMI CON SEZIONI RAGGUAGLIATE
File: C:\Documents n! Settin"s\Documenti\Ale#$Csi Esem%io\Esem%io &#
Nome !ell su%e'(icie !i )se: *Rilie+o ,se*
Nome !ell su%e'(icie !i %'o"etto: *Sc+o (on!o %ino*
Nume'o !i se-ioni . /0
LEGENDA:
N . Nume'o !1o'!ine !ell se-ione nel "'u%%o !i se-ioni
Ss . Su%e'(icie !i sc+o com%'es (' il %'o(ilo !i )se
e 2uello !i %'o"etto 3m24
S' . Su%e'(icie !i 'inte''o com%'es (' il %'o(ilo !i )se
e 2uello !i %'o"etto 3m24
L . Distn- ssocit ll se-ione i (ini !el clcolo
!el +olume 3m4
Vs . Volume sc+i . Ss 5 L 3mc4
V' . Volume 'iem%imenti . S' 5 L 3mc4
TOTALE SCAVI 6somm Vs7 . &8/9:&;< mc
TOTALE RIEMPIMENTI 6somm V'7 . &8#&==;< mc
Il metodo delle sezioni ragguagliate 6 in genere 2uello pi3 gradito dalle Amministrazioni sia
per la leggerezza della relazione tecnica sia perch6 approssimativamente verifica'ile
senza mezzi speciali %normalmente i *A0 forniscono in automatico l'area di una superficie
chiusa" ed infine per l'a''ondanza di sezioni ragguagliate che in 2ualche modo
sostituiscono %almeno per i tecnici" la mancanza di un modello solido tridimensionale.
8. .etodo dei prismi retti
*onsiste nel suddividere la planimetria dell'area modellata in un certo numero di poligoni e
di calcolare i volumi di tutti i prismi retti %sia in sterro che in riporto" aventi le 'asi sulla
superficie di 'ase e su 2uella di progetto. #i tratta dell'ovvia estensione della
triangolazione di un piano 2uotato con generazione di un modello 8d.
La precisione del metodo dipende dal numero di poligoni compreso nella polilinea di
contorno e 2uindi dalla risoluzione.
ALE adotta una maglia 1&&& ; 1&&& < 1.&&&.&&& di poligoni e 2uindi 6 in grado di
raggiungere inusitati livelli di precisione.
/vviamente la relazione tecnica di un tal calcolo 6 cos= ponderosa che in genere essa non
viene utilizzata.
Pertanto 2uesta procedura viene fornita da ALE sia ad uso dell'operatore %6 estremamente
veloce"e a scopo di test della precisione e della affida'ilit5 del calcolo effettuato con le
sezioni ragguagliate.
4. *onfronto su caso esempio
I due sistemi di calcolo del software ALE sono stati messi a confronto su una modellazione
ricavata con unico >desiderio>! vasca con 'ilanciamento automatico di scavi e rinterri %aree
rosse e verdi".
La vasca ha una lunghezza di circa 87& m.
a" .etodo Prismi
La risoluzione utilizzata per la triangolazione a prismi 6 di ?& cm ottenendo !
1olume scavo < 174.9(9 mc. 1olume rinterro < 174.@1A mc.
Il tempo di calcolo 6 pari a @ sec.
'" .etodo #ezioni $agguagliate
In figura sotto, l'area su cui valutare i volumi tra la superficie di 'ase e 2uella di progetto 6
stata automaticamente suddivisa in gruppi sezioni ragguagliate.
I gruppi sono stati fatti variare da 7 a 8& sezioni.
Il calcolo 6 stato ripetuto cam'iando l'orientamento delle sezioni per saggiare la sensi'ilit5
a 2uesto parametro.
Il tempo di calcolo 6 di &,7 sec per sezione. Ad esempio un calcolo con 8& sezioni richiede
17 sec.
In figura sono riportati i risultati! in ascisse il numero di sezioni, in ordinate l'errore
percentuale rispetto al caso del calcolo con prismi retti che si ritiene assolutamente
preciso.
*ome si vede, a (& sezioni l'errore 6 inferiore ad 8 B ed a 8& sezioni i risultati dei due
metodi coincidono indipendentemente dall'orientamento delle sezioni.
7. #intesi e *onclusioni
In un'area ampia circa 87& m sono stati paragonati i due sistemi di calcolo dei volumi di
sterro e riporto utilizzati in ALE
a" Prismi retti
'" #ezioni ragguagliate
1" Il sistema dei prismi retti 6 stato assunto come riferimento assoluto per la sua
precisione. .entre 2uesto metodo 6 assolutamente preferi'ile per ac2uisire dati in tempo
reale, la pesantezza della relazione tecnica lo rende poco appeti'ile 2uale allegato
progettuale.
(" Il metodo delle sezioni ragguagliate 6 stato esplorato con una risoluzione di ?& cm sulla
singola sezione %7&& punti per sezione" ed una risoluzione varia'ile tra ?& m %7 sezioni" e
? m %7& sezioni". E' stato anche testato il cam'io di orientamento delle sezioni.
La relazione tecnica 6 piuttosto compatta ed adatta ad un allegato progettuale.
A 8& sezioni il calcolo con le sezioni ragguagliate ottiene una differenza inferiore ad 1B
rispetto al sistema dei prismi retti.
8" Qualora la stessa indagine fosse stata fatta su un tratto stradale si sare''e visto che il
numero di sezioni ragguagliate necessario ad ottenere 2uesta precisione 6 ancora
superiore.
Per 2uesta ragione il software ALE offre normalmente fino a 1&& sezioni ragguagliate per
ogni gruppo di calcolo volumi.
4" La presenza contemporanea nel software ALE di due sistemi di calcolo dei volumi di
sterro e riporto, concettualmente molto diversi fra loro, consente in tempi rapidi %circa 1
minuto" una verifica di affida'ilit5 e precisione.
7" ALE pu essere testato in pochi minuti demo
http://www.geodis-ale.o!/ita/