Sei sulla pagina 1di 3

Prefazione

Cos la felicit e perch afannosamente tutti la vogliono, la


esigono? Ognuno prova a ricercarla investendo e sperando in un
futuro diferente perch perennemente insoddisfatti del proprio
presente. Alcuni si incatenano a felicit passate inseguendole,
rievocandole, rinunciando cos a vivere. Altri sono avorrati da un
passato duro ed ostile che ha condiionato scelte e imposto s!agli.
"a giovane protagonista del romano, #ina, alla ricerca della sua
di felicit, spinta dal desiderio di riscattare e risanare una vita
ancora giovane, ma gi segnata da grandi traumi. $n padre violento
con la madre, ma dolce con le %glie, che inspiega!ilmente
a!!andona la famiglia &uando lei e sua sorella, Ornella, sono troppo
piccole per capire. Crescono in una casa fatiscente, dove oltre al
gelo dellinverno, stemperato da una piccola stufa, c un altro tipo
di gelo, che gra'a lanima, &uello delle assene di una madre
ferita, deru!ata di una felicit sperata e legittima. (ncapace di
reagire e poco strutturata come donna, si ritrova a dover crescere
due %glie con scarsi mei e sceglie di rifugiarsi nel passato che
questo il veleno che ti ostini a bere anestetiando il dolore
nellalcool. #ina ama sua madre di un amore puro e inattacca!ile
anche &uando tras%gurata nei suoi deliri alcolici rivelando la tua
parte oscura, lestremit buia e silenziosa della tua anima, dove
andavi a nasconderti spaventata quando il dolore era cos forte da
annientarti, quello spazio impenetrabile di te che negli anni a venire
avrei imparato ad amare con la stessa intensit di sempre.
#ecessit concrete fan si che #ina inii a lavorare in fa!!rica
rinunciando agli studi e ai suoi sogni di diventare una insegnante.
)a si sente spenta, oppressa e non vede s!occo in &uel lavoro.
Allora, allettata da facili guadagni, sceglie di fare la !allerina in un
night clu! e anche di andare oltre* avevo cominciato a chiedermi
se sarebbe stato poi cos difcile lasciarmi andare !tendermi al
"anco di uno sconosciuto qualsiasi, chiudere gli occhi e pensare di
fare lamore #orse si muore cos $ allora morir% $ far% un lavoro
sporco che non si pu% raccontare &n fondo la prima volta che un
uomo aveva posato le sue mani su di me, non era stato per amore
+si!ire il suo corpo e usarlo come strumento per appagare appetiti
maschili perversi apparentemente non cos di'cile per lei che
aveva gi su!ito, da adolescente, uno stupro* sotto a chi tocca, ce
n per tutti, sono una bambola di gomma, non mi piego e non mi
spezzo 'spetto seduta, composta e ostinata un ospite qualunque,
senza volto e senza storia
(l suo corpo non ha tracce, ma la sua anima si sfregia dopo ogni
cliente appagato. ,ino a &uando uno dei tanti si comporter
diversamente. -ar dolce e presente con lei, appassionato e
voglioso. #ina prover amore e si attaccher a &uel ri.esso di
promessa di felicit con tenacia e ignorando chiari segnali di
allarme. /ivr !revi istanti di gioia nel progettare un futuro diverso,
nel credere e nel cullare &uel sentimento, illudendosi di essere
%nalmente accolta, capita e importante per &ualcuno. )a &uel lui si
sgretoler come un colosso di argilla rivelandosi il peggiore di tutti
essendo solo stato capace di soddisfare i suoi !isogni, illudendola. A
#ina rimarr solo laugurarsi che un giorno la solitudine gli
rester addosso (na seconda pelle di angoscia e disperazione
)a la vita sa essere ancor pi0 crudele alle volte. $n grido inumano
dilania le carni di #ina di fronte al feretro della madre morta. #on
resta pi0 nulla e & foglietti sparsi sul pavimento della tua cucina
sono linterruttore che accende la mia pazzia & foglietti con i nostri
numeri di telefono, lultimo tentativo di salvarti, di salvarmi )i
sbattono in faccia la consapevolezza che volevi sopravvivere, che
malgrado tutto non eri abbastanza stanca *u non volevi morire +
allora in &uale felicit si pu1 sperare ora che tutto appare concluso?
Che rimanga solo la morte come nuova promessa di felicit?
$n li!ro intenso le cui pagine trasudano di odori di donne che ci
appartengono. "e parole scivolano nelle retine del lettore e passano
nella mente creando un legame afettivo con la protagonista che si
insinua nelle carni ed ogni suo stato damino lo si avverte con
sussulti empatici. "autrice ti accoglie con una 2prosa poeticata3
e'cacissima e a tratti su!lime. $n lavoro introspettivo implaca!ile,
&uasi spietato nella ricerca dei veri perch dietro a comportamenti
umani di fragili esistene. )olti i temi proposti* povert,
emarginaione sociale, dipendene, violena sulle donne, stupro,
a!!andoni afettivi, di'colt nel crescere, disillusioni e pro%li di
prostituioni %siche e psichiche non solo femminili, ma anche
maschili. $omini inconsistenti, fragili, immaturi, trascurati da mogli
distratte che ricercano un proprio valore rivendicando un diritto di
possesso ed uso del corpo femminile, che comprano con denaro o
sottomettono con violena %sica nella disperata ricerca ed illusione
di ritrovare un arcaico valore virile.
Ottimo esordio di -imonetta )annino che promette di essere una
delle pi0 interessanti penne donna degli ultimi decenni nel
panorama letterario italiano. $na scrittrice che sa fare cultura
femminile oltre a possedere una prosa che rappresenta una
autentica novit stilistica.
+tta, 44 gennaio 5647