Sei sulla pagina 1di 2

Corsi SJU - Siena Jazz University

Programma di studi - II anno


Corso: Pianoforte jazz
Disciplina: Prassi esecutive e repertori
Docente: Paolo Birro
!iettivi del corso
"ecnica:
- Conoscere ed eseguire tutte le scale maggiori, minori armoniche e melodiche, diminuite e a toni interi in ottave
a partire da tutti i gradi in senso ascendente e discendente, a mani separate e unite.
#inguaggio armonico:
-Left hand voicings: accordi a 3, 4, 5 parti strette miste (note cordali e tensioni
- !oicings a 4 voci a parti late
- "ecnica #loc$ Chords a parti strette
"rasposi%ione cromaticamente, sul ciclo delle &uinte, per toni interi e per ter%e minori di ogni singolo voicing
studiato. 'pplica%ione sull(armoni%%a%ione dei gradi nei modi maggiore e minore) sulle caden%e ** ! * in tutti i
toni nei modi maggiore e minore, sui turnarounds e le progressioni di tutti i +rani in programma in diverse
tonalit,. * voicings studiati saranno su accompagnamento proprio, di altri, nell(improvvisa%ione, nella lettura di
o++ligati ritmici
'pplica%ione dei procedimenti armonici studiati ai pe%%i in repertorio attraverso esercita%ioni scritte.
#inguaggio ritmico:
'ttraverso lo studio delle trascri%ioni e l(estrapola%ione da &ueste di opportuni eserci%i sviluppare l(
interdipenden%a fra le due mani in fun%ione poliritmica.
$epertorio:
- 'c&uisire attraverso lo studio dei +rani in repertorio un(adeguata conce%ione -a%%istica del ritmo e del
fraseggio.
- Conoscere e impiegare i procedimenti che costituiscono la +ase del linguaggio pianistico -a%%istico.
- Conoscere e applicare le principali conven%ioni nella nota%ione) interpretare correttamente le sigle anglosassoni
nelle diverse formula%ioni.
- .seguire con propriet, stilistica e caratteri%%a%ione espressiva composi%ioni di diversi periodi storici.
- /viluppare le tecniche di memori%%a%ione.
%etodologia
"utti gli argomenti saranno trattati mantenendo una costante atten%ione verso:
- l(uso che l(allievo fa di s0 stesso a livello fisico, mentale ed emo%ionale al fine di renderlo sempre pi1
consapevole, durante lo studio e la performance, della propria postura, dello stato della respira%ione, della
tensione muscolare)
- la capacit, di ascoltare il proprio suono e sviluppare un conseguente controllo del tocco e della pronuncia)
- la massima chiare%%a e precisione nell(articola%ione ritmica.
*l metodo di studio comprender, esercita%ioni in cui i vari materiali dovranno essere assimilati e riprodotti in
forma percussiva e cantata nonch0 un corretto e diversificato utili%%o del metronomo.
Bi!liografia
2ar$ L.!*3., The Jazz Piano Book, .d./her
#ill 45##*3/, A Creative Approach to Jazz Piano Harmony, ed. 'dvance 2usic
6hil 4. 78.7, Jazz Keyboard Harmony, 9.'e+ersold ed.
6.#*885-8./658"*.LL5, Master in Piano Jazz, ed.8icordi
"helonious 253: ;a$e #oo$, <al Leonard
#ill .!'3/, Piano Solos, T! ed"
#ill .!'3/, Bill #vans $, T! ed"
#ill .!'3/, Bill #vans Plays, T! ed"
%ispense &ornite dal docente