Sei sulla pagina 1di 1

e rigide temperature

invernali permettono di
accostarsi senza timore a vini
intensi, corposi, dotati di una
notevole vigoria alcolica.
La loro ricchezza non teme
laccostamento a piatti
elaborati e ne permette anche
un consumo lontano dai pasti.
Dal Piemonte alla Calabria ecco
tre rossi dalla notevole capacit
espressiva, ottimi anche come
vini da meditazione.
FEBBRAIO 2006 CUCINA NATURALE 24
di ANTONIO ATTORRE
Dolcetto di Dogliani Superiore
Parlap Doc 2003
<
Caratteristiche
Nonostante il nome, il Dolcetto non ha
nulla a che fare con gli zuccheri.
Anzi un bel vino dal colore rubino
cupo, intensi profumi di frutta ma-
tura, sapore intenso e vellutato al
tempo stesso, e molto persi-
stente.
<
Abbinamento
Di certo ha una buona presa con
i secondi piatti e tutti i piatti unici,
a base di carne: ideale non solo
con stufati o grigliate ma anche
su primi piatti al forno, ricche po-
lente, gnocchi e paste fresche al
rag.
Certificazione: Icea
<
Dove trovarlo
Azienda agricola Aldo Marenco
Borgata Pironi, 25
Fraz. Pamparato, 12063 Dogliani (CN)
Tel. 0173721090
info@marencoaldo.it
www.marencoaldo.it
Cir Rosso Classico Superiore
Riserva Federico Scala Doc 2001
<
Caratteristiche
Questo Cir Rosso, ottenuto con lantico
vitigno Gaglioppo, affonda nella tradizio-
ne per la forza del sapore mentre ha una
veste moderna nei profumi, con ri-
cordi intensi di spezie e tabacco.
<
Abbinamento
Si esalta con preparazioni dalla
lunga cottura, come brasati,
stracotti e bolliti.
Il suo complesso bouquet lega
molto bene con selvaggina e
cinghiale in salm. Da provare
con formaggi a pasta dura sta-
gionati, come per esempio il Pro-
volone.
Certificazione: Icea
<
Dove trovarlo
Azienda Biologica Santa Venere
Volta Grande S.P. 04 Km 10
88813 Cir (KR)
Tel. 096238519
info@santavenere.com
www.santavenere.com
Oltrep Pavese Rosso Riserva
Infernot Doc 2001
<
Caratteristiche
Vino di gran perizia enologica, ottenu-
to solo in annate eccezionali dai
grappoli pi maturi. Ha profumi
inebrianti di ciliegie sotto spirito,
cacao, uvetta sultanina per un gu-
sto morbido e voluttuoso.
<
Abbinamento
Per le sue caratteristiche bene
berlo da solo, ottimo nel mo-
mento del dopopasto. Se proprio
si vuol tentare una via, si potreb-
be provare con cioccolato amaro
o con una crostata alle ciliegie
che, per il loro sapore acidulo,
ben si sposano a questo rosso.
Certificazione: QC&I
<
Dove trovarlo
Fattoria Cabanon
Localit Cabanon, 1
27052 Godiasco (PV)
Tel. 0383940912
info@cabanon.it
www.cabanon.it
VINI BIO
Come servirlo
Il Dolcetto di Dogliani, non necessi-
ta di calici particolarmente ampi per
agevolare lintensit dei profumi, ed
consigliata una temperatura intorno
ai 18 C. Il Cir Rosso, pi invecchia-
to, necessita di una temperatura di
circa 20 C e bicchieri grandi e bom-
bati (vedi foto) per risvegliarne tutti i
profumi. LOltrep Pavese Rosso pu
esser bevuto a 16 o 20 C: la tem-
peratura pi bassa se utilizzato come
vino da dessert, quella pi alta, con
ampi calici, per un fuori pasto.
dinverno
Intensi rossi
f
o
t
o
:

L
u
i
g
i
T
r
a
s
a
t
t
i
L
CN0602@024.qxd 13-01-2006 12:25 Pagina 24