Sei sulla pagina 1di 17

ADENOVIRUS

Famiglia Adenoviridae

Generi
Mastadenovirus
Aviadenovirus
ADENOVIRUS
Genere Mastadenovirus
Ulteriormente classificati in 6 sottogruppi o
sottogeneri (A-F) in base a propriet
emagglutinanti e omologia DNA

51 sierotipi umani
Sierotipi da 1 a 8 pi diffusi
Sierotipi 40, 41, 42 gruppo F Enterici
ADENOVIRUS
VIRUS NUDI A SIMMETRIA CUBICA,
DIAMETRO 60-90 nm
CAPSIDE ICOSAEDRICO
252 Capsomeri
240 Esoni, 12 Pentoni, 12 Fibre
capacit emoagglutinante
ADENOVIRUS
DNA Doppio filamento, lineare
p-m. 2.3 x 10
4
kd
Replicazione endonucleare
ANTIGENI Esoni: gruppo e tipo-specifici
Pentoni: gruppo-specifici
Fibre: tipo-specifici
I pentoni e le fibre sono tossici per le cellule
11 polipeptidi di cui 9 strutturali
REPLICAZIONE ADENOVIRUS

ADSORBIMENTO legame della fibra a
recettori glicoproteici CAR o CD46,
interazione del pentone con integrina v
per linternalizzazione per endocitosi
mediata da recettore
PENETRAZIONE per endocitosi
DENUDAMENTO dellacido nucleico

REPLICAZIONE ADENOVIRUS

MIGRAZIONE del DNA nel nucleo

ESPRESSIONE del genoma virale
Geni precoci E (DNA polimerasi) e Geni
tardivi (proteine capsidiche)
REPLICAZIONE ADENOVIRUS
Espressione del genoma virale
GENI PRECOCI:
E1A ed E1B codificano per le omonime
proteine che stimolano la crescita cellulare
legandosi alla proteina p53 e alla proteina RB,
prodotto genico del retinoblastoma, che sono
proteine che sopprimono la crescita cellulare.
E2A codifica per la DNA polimerasi e per la
proteina terminale sul DNA che che funge da
primer per la DNA polimerasi
REPLICAZIONE ADENOVIRUS
Espressione del genoma virale

GENI TARDIVI:
Vengono trascritti dopo la replicazione
del DNA e codificano per le proteine
strutturali
REPLICAZIONE ADENOVIRUS



SINTESI delle proteine virali
MONTAGGIO nel nucleo
LISI della cellula infetta
ADENOVIRUS
INFEZIONE CITOCIDA produzione
di numerosi virioni (10
6
)

INFEZIONE CRONICA sintesi di pochi
virioni senza morte cellulare

INFEZIONE TRASFORMANTE

integrazione del genoma virale nel DNA
cellulare senza produzione virale
Replicazione in tessuti linfoidi pu essere seguita da
viremia con infezione secondaria di organi viscerali


ADENOVIRUS
Gli Adenovirus fungono da helper per i virus
Adenoassociati (AAV)

virus difettivi che non riescono a dar luogo a
virioni completi infettanti senza la presenza di
un virus helper che infetti
contemporaneamente la stessa cellula

Alcuni virus Adeno possono essere difettivi
PATOGENESI delle INFEZIONI da
ADENOVIRUS

INFEZIONI ASINTOMATICHE
MALATTIE AUTOLIMITANTI
APPARATO RESPIRATORIO via aerea
APPARATO GASTROINTESTINALE via
oro-fecale
OCCHIO via aerea, contatto diretto,
acqua delle piscine
SISTEMA NERVOSO CENTRALE e
MIOCARDIO in seguito a viremia
MALATTIE da ADENOVIRUS
Neonati infezione sistemica

Bambini/adolescenti

Rinite
Faringite Febbre Faringocongiuntivale
Cheratocongiuntivite
Polmonite
Diarrea
Miocardite
MALATTIE da ADENOVIRUS
Immunodepresso

Polmonite
Meningoencefalite
Cistite emorragica
Epatite

Per riattivazione del virus latente nei tessuti
linfoidi o per infezione esogena
EPIDEMIOLOGIA
Infezioni endemiche, epidemiche e sporadiche
Episodi in reclute, frequentatori di piscina, istituzionalizzati,
ospedalizzati, etc.
Trasmissione mediante droplets, oro-fecale (diretta o
tramite acqua), fomiti
Contagiosit maggiore in primi giorni, ma prosegue per
eliminazione rettale prolungata e intermittente
Trasmissione secondaria familiare fino al 50%
Stagionalit: forme respiratorie in tardo inverno, inizio
estate; forme oculari estive; forme GI sempre

Neonati: infezione sistemica
Bambini/adolescenti: rinite, faringite, febbre faringocongiuntivale,
cheratocongiuntivite, polmonite, diarrea, miocardite
Immunodepressi: polmonite, meningoencefalite, cistite emorragica,
epatite. Per riattivazione di virus latente nei tessuti linfoidi o per
infezione esogena

DIAGNOSI

CAMPIONI
Tamponi (nasofaringeo, congiuntivale, rettale, altro)
Lavaggio bronco alveolare (BAL)
Secrezioni oculari, scarificato (scraping) corneale
Feci
Urine
Materiale bioptico o autoptico
Sangue
METODI
Isolamento virale (rapido): Hep-2, Vero, HeLa, rene
embrionario umano
Rilevamento rapido Ag in ELISA, IFL, immunocromatografico
Tecniche molecolari
Sierologia per studi epidemiologici