Sei sulla pagina 1di 21

,

l\
r. a: : i t : : t . i l i : i \
Prot. n.
VERBALE RELATIVO AL SOPRALLUOGO PRESSO
L'ITALCEMENTI DI ISOLA DELLE FEMMINE
ATTIVITA' PRODUTTIVA:
I TALCEMENTI S. p. A. St abi l i ment o si t o i n vi a del l a Cement eri e no 10 I sol a del l e Femmi ne
(PA), i n at t i rappresent at a da: I ng. Gi ovanni La Maest ra, di ret t ore del l a Cement eri a
(responsabi l e I PPC), nat o a Francavi l l a di Si ci l i a t l 18/ Ot / L960, I ng. Paol o Amaro, capo
servi zi pri mari , nat o a Pal ermo i l L7/ 07/ 74, Dot t . Angel o Mont i , servi zi o ambi ent e ed
i gi ene i ndust ri al e DT, nat o a Seri at e (BG) i l 07/ 07/ 66 e si g. Marco Messi na, servi zi o
ambi ent e ed i gi ene i ndust ri al e DT, nat o a Bergamo t l 24/ 0L/ 1955.
VERBALIZZANTI:
I n dat a 16 mai zo 2009 al l e ore 10. 00 ci rca, i l personal e sopra i ndi cat o, si present at o
presso l o st abi l i ment o I t al cement i al f i ne di ef f et t uare un sopral l uogo i n ri f eri ment o al l a
nota del Servizio 2 dellARTA prot. 16196 del 2/O3l09 (prot. DAP 9977940 del 3/3/09) ed
i n ri f eri ment o al l ' art . 13 del DRS n. 693 del 18 l ugl i o 2008, che reci t a che "Quest o
Assessorato, nella qualit di Autorit competente per I'AIA, provveder ad effettuare una
visita ispettiva presso I'impianto congiuntamente con gli enti che hanno rlascato parere
in merito ai lavori in oggetto, successivamente alla comunicazione di inizio attivit di
produzione dell'impianto, al fine di verificare la attuazione delle prescrizioni in fase di
realizzazione dei lavori. "
Si . procedut o qui ndi ad ef f et t uare un' i spezi one del l ' i mpi ant o e ad acqui si re
document azi one rel at i va al l e prescri zi oni cont enut e nel DRS n. 693 del 18 l ugl i o 2008.
I l Dot t . Anz si al l ont anat o al l e ore 13. 30.
L r ch. Cannova e i l si g. Mammana si sono al l ont anat i al l e or e 15. 30.
Rel at i vament e al l e prescri zi oni ri port at e sul decret o i n m' eri t o a ri f i ut i , combust i bi l i e
acque ref l ue si evi denzi a quant o segue: .
DIPARTIMENTo A.R.P.A. PRoVINCIALE. PALERMO
I
8 Vi a Nai r obi 4 - 90129 Pal er mo- C. F. 9716917OA22- I Di r ezi one 091- 7033516- I Segr et er i a O91- 7O335O9
A U, O, Suol o O91-7O335O4 Fax 091-7033345 e- mai l dapchi mi copa@ar pa. si ci l i a. l t
F
{
0t-h
Dot t . Lui gi Li bri ci
Dott.ssa Anna Abita
Dot t . Mi chel e Cond
Dott.ssa Rita Pecoraino
Si g. Li bor i o Mammana
Arch. Gi anf ranco Cannova
Dot t . Sal vo Anz
Dot t . Vi ncenzo Mi nagra
Di part i ment o ARPA di Pal ermo
Di part i ment o ARPA di Pal ermo
Di part i ment o ARPA di Pal ermo
Provi nci a Regi onal e di Pal ermo
Provi nci a Regi onal e di Pal ermo
Servizio 2 Assessorato Regionale Territorio Ambiente
Servizio 2 Assessorato Regionale Territorio Ambiente
Consul ent e del Si ndaco di I sol a del l e Femmi ne
H
ft
h
M
&t',w
f
7 ,' ;' ' #.
1.
2.
3.
4.
6.
7.
B.
Si veri f i cat o che i ri f i ut i 7. 8 (ref rat t ari ), prodot t i al l ' i nt erno del l o st abi l i ment o,
vengono t rasf eri t i di ret t ament e al l a t ramoggi a di cari co per una ri duzi one
vol umet ri ca. Dopo quest a. operazi one i l mat eri al e vi ene t rasf eri t o t rami t e nast ro
dent ro l capannone deposi t o, i n due t ramogge apposi t ament e adi bi t e. I n t al e
zona permane fino all' utilizzazione finale. I rifiuti 13.6 (desolfogesi) previsto
che vengano di ret t ament e st occat i al l ' i nt erno del capannone i n una speci f i ca zona
adi bi t a al l o scopo. Dal regi st ro di cari co e scari co per l e operazi oni di recupero si
ri l eva che nel 2008 sono st at i recuperat i 200 t di mat eri al i ref rat t ari (ri f i ut i 7. 8)
(CER 16 11 06 da t ranscodi f i ca di CER 10 13 0B) per recupero R5 (si al l ega copi a
del l a pagi na del regi st ro), i n accordo con quant o previ st o nel DRS n. 693 del 18
l ugl i o 2008. Nessuna t i pol ogi a di ri f i ut i 13. 6 st at a recuperat a nel 2008. Si
evi denzi a che l a modal i t di regi st razi one adot t at a non consent e di veri f i care i
t empi di messa i n ri serva (st occaggi o capannone), previ st i dal l ' art . 7 del DM
5/ 2/ 98, pert ant o l Azi enda provveder a modi f i care e a comuni care l e nuove
modal i t di regi st razi one. L zi enda i nf i ne f orni sce copi a di n. 2 rapport i di prova
rel at i vi al l e anal i si dei ri f i ut i ref rat t ari prodot t i
nel 2008.
La vasca di sedi ment azi one-di sol eazi one ri sul t a i spezi onabi l e at t raverso degl i
apposi t i t ombi ni . Dal regi st ro Model l o 870M200 si evi denzi a un' i spezi one mensi l e
del l a vasca di sedi ment azi one-di sol eazi one e del l e rel at i ve panne assorbent i .
Quest e
ul t i me sono st at e sost i t ui t e nel gi ugno 2008 e al l a dat a del l ' ul t i ma veri f i ca
(febbraio 2009) risultano ancora efficienti. L' Azienda produrr una relazione
tecnica che valuti i tempi di efficienza in raccordo alle portate scaricate dopo la
prossi ma
sost i t uzi one del l e panne assorbent i e sar comunque ef f et t uat a una
st i ma nel l ' ambi t o del PdMeC.
L' Azi enda f orni sce copi a di n. 3 rapport i di prova rel at i vi al l e anal i si del l e acque di
scari co prel evat e dal l a vasca di sedi ment azi one-di sol eazi one di agost o e ot t obre
2008 e di f ebbrai o 2009 (obbl i go anal i si t ri mest ral i ).
Lhzi enda esi bi sce i rapport i di prova dei combust i bi l i usat i (coke di pet rol i o, ol i o
BTZ) da cui si veri f i ca che sono st at i esegui t i mensi l ment e (obbl i go semest ral e). I
rapport i di prova non ri port ano t ut t i i paramet ri previ st i nel l Al l . X Part e V D. Lgs.
L52/ O6 per l ' ol i o denso BTZ. Si chi ede qui ndi di det ermi nare t ut t i i paramet ri
previ st i
ed i n part i col are l a concent razi one di Cr, Ni e V per ent rambi i
combust i bi l i . Si acqui si sce copi a dei rapport i di prova di ol i o BTZ del gennai o 2009
e di pet-coke del marzo 2009.
5. L' utilizzo dell' olio BTZ nelle fasi di ripartenza da freddo del forno e/o del fornello
dimostrato dalla verifica del registro su cui vengono riportate le letture dei
cont at ori di dosaggi o dei combust i bi l i e del l a f ari na i n corri spondenza di una
f ermat a avvenut a i l 14 marzo 2009.
Il Deposito del pet-coke di Cava Raffo Rosso si presenta senza cumuli di pet-coke,
La superf i ci e ri sul t a pi aneggi ant e e cost i t ui t a da argi l l a mi st a a pet -coke. Nel l a
zona ant ecedent e l a vasca di raccol t a del l e acque present e un cumul o di
mat eri al e mi st o ri copert o da veget azi one, a det t a del l a part e, proveni ent e dal l e
operazi oni di l i vel l ament o del deposi t o. La vasca di raccol t a del l e acque
at t ual ment e quasi pi ena. E' st at o veri f i cat o qui ndi che i l deposi t o di pet -coke di
Raffo Rosso stato liberato, cos come previsto dal piano di trasferimento
comuni cat o dal l a Di t t a con not a del 25. 07. 2OO8.
L zi enda di chi ara che non st at o ancora ef f et t uat o l o st udi o per i ndi vi duare l e
f ont di approvvi gi onament o e l e modal i t di gest i one dei ri f i ut i da ut i l i zzare i n co-
combust one (recupero energet i co ri f i ut i R1).
Nel deposi t o t emporaneo dei ri f i ut i si evi denzi a una zona adi bi t a al l o st occaggi o
dei ri f i ut i i n pl ast i ca i ndi vi duat a con due di f f erent i CER (15 01 02 mbal l aggi i n
DIPARTIMENTO A.R.P.A. PROVINCIALE
-
PALERMO
ELa Nai roba4-9OL29 Pal ermo
- C. F, 9716917OA22- Di rezi one 091-7033516- Segret eri a O91-7O335O9
t l
C |
U. O. Suol o 091-7033508 Fax O91-7O33345 e-mai l dapchi mi copa@arpa. si ci l i a. i t
ll r". {ffi
-5;p
'
,
lr,
.
\r
/n^
.YL fl
/l^
&_
{.
_-.\r.r
t
Wn
_.\_-_
/
i l t /
I
I
,,:;T.J;
!.-..::,i:iL:.i:
:l:
i:1 T:{:l{,r !,,.: :ii,'r.{ti
j
iT
pl ast i ca - t 7 OZ 03 pl ast i ca). A t al e proposi t o necessari o i dent i f i care l a zona con
uni co codi ce CER. I nol t re si ri t i ene opport uno che i l deposi t o dei ri f i ut i "cont eni t ori
contaminati" venga realizzato con lo stesso sistema di contenimento utilizzato per
i ri f i ut i ol eosi .
9. L?zi enda ha adot t at o i l cri t eri o t emporal e per l a gest i one del deposi t o
t emporaneo (art . 183 D. Lgs. 152/ O6t 3 mesi ). Dal regi st ro di cari co e scari co dei
ri f i ut i prodot t i si veri f i cat o con un cont rol l o a campi one (CER 15 01 02 N. 36
scari co - cari co N. 4, 26) che i l l i mi t e t emporal e vi ene ri spet t at o.
10. Si chi ede i nf i ne al l ' Azi enda di present are una t abel l a ri assunt i va con i ri f i ut i
prodotti, l' ultima caratterizzazione analitica effettuata, le quantit prodotte nel
2008 e gl i i mpi ant i di smal t i ment o e/ o recupero ut i l i zzat i , e t rasmet t erl a agl i Ent i .
Rel at i vament e a quant o cont enut o nel l a not a ARPA prot . 9968419 del 19-03-08, part e
i nt egrant e del decret o aut ori zzat i vo, si veri f i cat o quant o segue:
a) L' ent rat a del capannone adi bi t a al l o scari co del l ' argi l l a (l at o mont e) st at o
confinato ed dotato di un sistema di ingresso che non consente l' accesso
durant e l e f asi di movi ment azi one del carro-pont e e/ o del l ' i ngresso del
combust i bi l e. I nol t re nel muro di f ront e l ' i ngresso at t ual ment e
present e uno
squarci o che deve essere ri parat o nel pi breve t empo possi bi l e.
Al l ' i nt erno del capannone sono st at e evi denzi at e due f i nest re che consent ono
l ' i ngresso di due t ubi di scari co mat eri al i i nert i f rant umat i . Si ri t i ene opport uno che
l ' Azi enda provveda a di mi nui re i l sal t o di cadut a di t al i mat eri al i e che prot egga l e
apert ure con i donei si st emi i n modo da ri durre si a l a produzi one di pol veri che
l ' emi ssi one al l ' est erno del l e pol veri prodot t e.
b) Lzienda deve verificare se sono state effettuate le misure di rumore e vibrazioni
presso recettori sensibili, che dovevano essere eseguite entro 3 mesi dal Decreto
AIA. Nel caso siano state effettuate saranno trasmesse nei prossimi giorni. In caso
cont rari o l ' Azi enda provveder ad esegui rl e.
c) Per quant o concerne I ' el i mi nazi one del probl ema di rumore e vi brazi one
det ermi nat o dal mol i no 1, l ' Azi enda ha adot t at o una procedura operat i va che
permet t e di non ut i l i zzare l o st esso. Tal e mol i no verr ut i l i zzat o sol o i n casi
eccezi onal i e previ a comuni cazi one al Si ndaco di I sol a del l e Femmi ne,
concordando i t empi e l e ore di f unzi onament o.
d) Non ' st at o i nst al l at o i l mi surat ore di port at a a mont e del l o scari co acque ref l ue
f i nal e, come ri chi est o. L' Azi enda si i mpegna ad i nst al l arl o.
Rel at i vament e al t e prescri zi oni ri port at e sul decret o i n meri t o al l e emi ssi oni i n at mosf era
(Art. 7, Prescrizioni relative all'impianto) si verificato quanto segue.
1. La Di t t a ha provvedut o a ri chi edere al l e Aut ori t Compet ent i l e aut ori zzazi oni
urbani st i che necessari e per l a real i zzazi one del t unnel f i sso i n carpent eri a
met al l i ca al l ' i ngresso del capannone mat eri e pri me dedi cat o al l o scari co del
combustibile pet-coke. In attesa del rilascio delle suddette autorizzazioni stato
i nst al l at o un t unnel i n carpent eri a met al l i ca provvi sori o che garant i sce i medesi mi
ri sul t at i di cont eni ment o del l e emi ssi oni di f f use. Le modal i t di gest i one
dell' utilizzo per l' ingresso dei mezzi per lo scarico del pet-coke saranno descritte
nel Pi ano di Moni t oraggi o e Cont rol l o come concordat o nel l a ri uni one del 11 marzo
u. s. .
2. La Di t t a ha i nst al l at o i n dat a 23. OL. 2OO9 i l mi surat ore i n cont i nuo di pol verosi t
denomi nat o Si ck RM210 per i l cami no E21 ed i sensori t ri bol et t ri ci
prescri t t i ai
cami ni nel l ' aut ori zzazi one i nt egrat a ambi ent al e e di cui vi ene f orni t o report
al l egat o. I t ri bol et t ri ci dei punt i di emi ssi one EB2, EB5 sono gest i t i i n un di verso
DIPARTIMENTO A.R.P.A. PROVINCIALE -
PALERMO
3
E Vi a Nai r obi 4 - 90129 Pal er mo - C, F. 97169170922- I Di r ezi one 091- 7033516 - f Segr et er i a O91- 7O335O9
n U. O. Suol o O91-7o335O8 Fax O91-7O33345 e- mai l dagchi mi copa@ar pa. si ci l i a. i t
t r b
l,
d.
%
.\;:.1
:,.
",ii,
a:t 1.:.ii
rl!:
i.:r ?{:1{,i.. lli-,:.j;if rjT
si st ema di cont rol l o rel at i vo al f unzi onament o degl i i mpi ant i di f rant umazi one
pri mari a e secondari a. Le modal i t di gest i one dei mi surat ori e degl i i nt ervent i
manut ent i vi sugl i el ement i f i l t rant i conseguent i saranno descri t t e nel Pi ano di
Moni t oraggi o e Cont rol l o come concordat o nel l a ri uni one del 11 marzo u. s.
3. Nel l e more del l ' i nst al l azi one dei sensori previ st i al punt o precedent e, sono st at e
esegui t e l e mi sure di scont i nue di cui si sono vi si onat e l e rel at i ve regi st razi oni .
4. Sono st at i i nst al l at i i f i l t ri passi vi a carboni at t i vi sugl i sf i at i dei serbat oi del l ' ol i o
combust i bi l e.
5. Sono stati identificati i punti di emissione con la sigla prevista nel Decreto
Aut ori zzat i vo; l e sezi oni di campi onament o sono posi zi onat e nel ri spet t o del l a
normat i va (UNI 10169) e l e pi at t af orme garant i scono i donee condi zi oni di
sicurezza, una specifica identificativa del posizionamento delle sezioni suddette
dovr essere inserta nel PMeC.
6. Rel at i vament e al l e emi ssi oni di f f use nel l e vari e f asi di mani pol azi one, produzi one,
t rasport o, et c. , sono st at i veri f i cat e l e. condi zi oni general i di pul i zi a e sono st at i
altres visionati i registri relativi all' impiego di motospazzatrici e sistemi aspiranti,
che r i sul t ano compi l at i dal 24. 10. 2005.
7. Si evi denzi a che nel l e zone dei pal chi f orni 1, 2 (non f unzi onant i ) e 3 st at a
ri l evat a l a presenza di pol veri (verosi mi l ment e cl i nker) si a al l ' i nt erno che sui t et t i
dei fabbricati. In prossimit del condotto di depolverazione del raffreddatore del
clinker del forno 3 stato rilevato un mucchietto di polvere di cui stato
ef f et t uat o un campi onament o suddi vi so i n due al i quot e (una per l a Di t t a e una per
i l DAP) al f i ne di ef f et t uare det ermi nazi oni anal i t i che. Con ri f eri ment o a t al e
cri t i ci t I a Di t t a st at a i nvi t at a a t rovare l e sol uzi oni possi bi l i , qual i chi usura di
apert ure del f abbri cat o e/ o mi gl i ori procedure di pul i zi a. Del l e sol uzi oni adot t at e e
di quelle ipotizzate la Ditta notizier l' Autorit Competente e gli organi di
cont rol l o, ent ro t rent a gi orni .
B. I l bi l anci o del l o zol f o per l a ver f i ca del l a f i ssazi one e/ o combi nazi one dei suoi
compost i st at o prodot t o ed i nol t rat o agl i Ent i con not a del 13. 11. 2008.
9. I n ri f eri ment o al PMeC, a segui t o di ri uni oni t ra gl i Ent i prepost i al cont rol l o
(Provi nci a e DAP) e l a Di t t a st at o convenut o i l 23 c. m. come t ermi ne ul t i mo per
l a present azi one del document o modi f i cat o ad i nt egrazi one di quel l o i nol t rat o i l
19. 08. 2008.
10. I n ri f eri ment o al l ' ubi cazi one del l e due st azi oni di ri l evament o del l a qual i t del l ' ari a
ed in particolare alla stesura del protocollo operativo relativo allo studio
prel i mi nare del posi zi onament o del l e cent ral i ne, al f i ne di i ndi vi duare l e aree di
massi ma ri cadut a, si concorda t ra Arpa Si ci l i a, Provi nci a, Comune di I sol a e
Italcementi di effettuare un incontro operativo in data da definirsi per precisare le
modal i t di ef f et t uazi one del l e campagne di mi sura (numero dei campi oni ,
paramet ri da det ermi nare, ecc, ). Si ri t i ene i ndi spensabi l e l a presenza del Servi zi o
2 e del Servi zi o 3 del l ARTA. I l Comune di I sol a provveder a convocare l ' i ncont ro
di cui sopra. L' Azienda fa presente di aver predisposto lo studio diffusivo di
ricaduta, richiesto nell' incontro del 22/09/08, e di avere altres provveduto
al l ' acqui st o dei campi onat ori sequenzi al i , che sono at t ual ment e di sponi bi l i presso
l a Cement eri a.
Inoltre si verificato che:
r
non st at o acqui si t o i l gi udi zi o di compat i bi l i t ambi ent al e per i l proget t o di
"revampi ng", present at o i n dat a 3/ 7L/ O6
r
non stata presentata di conseguenza l' istanza AIA per il progetto di
"revampi ng", present at o i n dat a 3/ 1L/ 06 (obbl i go di "revampi ng" ent ro 24 mesi )
DIPARTIMENTo A.R.P.A. PRoVINCIALE - PALERMo
4
8 Via Nairob,4
- 9OL29 Palermo
-
C.F.97t69L7O822
-
t Direzione 091-7033516 -
I Segreteria O91-7O335O9
U. O. Suol o 091-7033509 Fax 091-7033345 e- mai l dapchi mi copa@ar pa. si ci l l a. i t
\
ct
iu
i hh
fr_"
A
t .
rr::,-.i,1. ::*:;ttrri:
rf;
R ;".i 1j{::,:." I * L : i,t,'i{.t.t*
I nf i ne dai dat i ri port at i nel l a not a del l a I t al cement i d. MON/ 1SDT/ AMB del 9/ 03/ O9 (prot
DAP 9978795 del \ 2/ O3/ A9) rel at i vament e al moni t oraggi o del l e mat eri e pri me,
i nt ermedi e prodot t i f i n t i , si evi denzi a che:
r
non sono ri port at i i dat i per i l gesso, I ' addi t i vo NT9 e I ' addi t i vo Aercem
.
l e concent razi oni pi el evat e di Ni chel e Vanadi o si ri scont rano nel coke di
petrolio
.
l e concent razi oni pi el evat e di cromo si ri scont rano nel l ' argi l l a e nel l a sabbi a
e di conseguenza nel cl i nker
'
per il Cromovl stato riportato un dato medio per il clinker, prodotto nel
2008, pari a 7. 5 mg/ kg. Si suggeri sce di ef f et t uare l e det ermi nazi oni per i l
Cromo (VI ) su t ut t e l e mat eri e pri me.
Non essendo possibile
confrontare direttamente le concentrazioni riscontrate nelle
pol veri , prel evat e precedent ement e nel l ' abi t azi one del si g. Fari na, con quel l e present i
nel l e mat eri e pri me e nei prodot t i f i ni t i , i n quant o sarebbe necessari o consi derare anche
l a vol at i l i t de si ngol i cost i t uent i e l ' ent i t del l e emi ssi oni convogl i at e e/ o di f f use, si
concl ude che l ' uni ca evi denza ri sul t a essere che si a i l cromo, si a i l ni chel , si a i l vanadi o
sono present i nel l e mat eri e pri me e ne prodot t i f i ni t i del l o st abi l i ment o, pert ant o si
ri t i ene che i l moni t oraggi o del l a qual i t del l ' ari a (nel caso speci f i co i l cont enut o dei met al l i
(Cr, CrvI , Ni e V nel l e pol veri ) nel l ' i nt orno del l o st abi l i ment o possa dare un ul t eri ore
cont ri but o per l a val ut azi one del l ' i mpat t o del l ' I t al cement i sul t erri t ori o ci rcost ant e.
A t al e proposi t o l ' I ng. La Maest ra ri badi sce quant o ri port at o nel l a not a del l a I t al cement i
d.MON/1SDT/AMB del 9/03/O9 ed in particolare che il contenuto dei metalli riscontrato
nef l e pol veri , prel evat e nel l ' abi t azi one del si g. Fari na, sono di ordi ne di grandezza
superi ore di quel l e ri scont rat e nei mat eri al i ut i l i zzat i i n cement eri a e i nol t re non sono
rispettati i rapporti di concentrazione.
stata prodotta documentazione fotografica.
I l present e verbal e, cost i t ui t o da no5 (ci nque) pagi ne, previ a l et t ura e conf erma, vi ene
chi uso e sot t oscri t t o, i n dat a odi erna al l e ore 19. 00 dai verbal i zzant i e dal l a part e a cui si
ri l asci a copi a.
Mru
DIPARTIMENTO A.R.P.A. PROVINCIALE -
PALERMO
SVi a Nai r obi 4- 90129 Pal er mo- C. F. 97169170822 -
I Di r ezi one09l - 7033516- t Segr et er i a O91- 7O335O9
VERBALIZZANTI
I U. O. Suol o O91- 7O335O8 Fax O91- 7O33345 e- mai l dapchi mi copa@ar pa. sl cl l i a. i t

u
consu l enze ambi ent al i '
Spett.: ITALCEMENTI
S.p.A. - CEMENTERIA DI ISOLA
DELLE FEMMINE
VIA DELLE CEMENTERIE, 10
9OO4O ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
Data di prelievo: 10/07108
Data termine prova: 08/08/08
,

Rapporto di Prova N. 5998


-
2008 del 28/08/08
Prelievo eseguito da: Cliente
Data ricevimento: 3l/07/08 Data inizio prova:
3l/07109
Descrizione Campione: acqua di scarico prelevata dalla fossa di desoleazione il I0.07.0g
l__---iill_
l
P.on"
pH
uni t i pH
7, 73
[ s, s; 9, s]
1i o)
opa1gNRrRsA2060Man. 29
2003
.S.ichiestachimicadiossigeno(C.O.D.)
mg}2lL 44
Max500
(r0)
CnpO60+2006Rev.6
Idrocarburitotali mglL <0,05
Max l0
(10)
npeTCNRIRSASlgg2Man.
29 2003
Grassi e oli aninrali
"
u"g"tuli* mE/L <
0,05
Max 40
(r0)
ApAT CNR IRSA 5t60B Man.
29 2003
Materiali in sospensione mdL 3
Max 200
(t0)
npet CNn IRSA 20908 Man.
292003
Materiali sedinrentabili mlJL <0,2
ApATCNR IRSA 2090C Man.
29 2003
Azoto ammoniacale (come NH4) mdL <
I
Max 30
(t0)
epntgNn 1RSA 40308 Man.
29 2003
Azoto nitrico (corne N) mdL 2,9
Max 30
(t0)
npet CNR IRSA 4020 Man.29
2003
Azotonitroso(comeN) mglL <0,02
Max0,6
(10)
RpaTCNRIRSA4050 Man.29
Ctoruri mgL t56
Maxt200 ,,0,
1Xoir"**rRsA4020Man.2e
2003
solfati (come So4) mglL 82,0
Max 1000
(10)
epRr cNn IRSA 4020 Man.29
2003
Fosforo totale mglL < I
Max t0
(ro)
eper cNR IRSA 4l l0A2 Man.
29 2003
(10) D-Lgs. l52l20b Tab. 3 All.5 parte terza - Scarico in fognatura
- SO alla G.U. n. 88 del 14.04.2006
Note ed interptretazioni non oggetto di accreditamento SINAL
Acqua di scarico conforme ai limiti secondo Tabella 3 Allegato 5 alla parte terza del D.Lgs. 152/2006 per scarico in pubblica
fognatura.
Note:
Il rapporo rigtrarda esclusivamente il campione sottoposto a prova e non pu essere riprodotto parzialmente, salvo approvazione scritta da parte di questo
Laboratoro.
Il campione viene conservato in laboratorio per l0gg dopo la data di stampa.
L'irrcerteza' di misura stata ottenuta con fattore di copertura K:2, corrispondente ad un intervallo di confdenza pari- al 95Tt.
UM
=
Unita di Misura
(#)
=
Prova subappaltata
Tutte le prove non subappaltate sono state elrettuate nel laboratorio di scanzorosciate.
* :
Prove non accreditate SINAL
rapporto non sono accrcditate S
Consulenze Am biental i s.pn.
www. consamb. i t - i nf o@consamb. i t
Regi st r o l mpr ese Ber gamo,
Cod. Fi sc. e P. t va 0i 703480168
Cap. 5oc. 258. 000, O0 i . v_
R. E. A. 229808
h,
I-e procedure di campionamento a cui si fa riferimento in questo
( q)
w
e++
[ '
Fi l i al e:
Vi a Beatri ce d' Este, 1 6
20017 Rho ( Mt )
Tel . 02 9303435
- Fax 02 9303468
Sede e l aboratori o:
Vi a Al do Moro 1
24020 Scanzorosci ate (89)
Tef. 035 65944 1 1 - Fax 035 6594450
l
e
consul enze
l Prova UM Val ore Inc.
i
'
' t pH Un t pH 7, 41
[ 5, 5; 9, 5]
(10)
RpnTCNn 1RSA 2060 Man. 29
Richiesta chimica di ossigeno (C.O.D.) mgO2lL
mC/L
mdL
mglL
mL/L
mE/L
mCiL
mgL
mgL
mgL
mglL
67
<
0,05
< 0,05
8
<0, 2
<l
2,0
0'19
49
20,0
<l
Max 500
Max l0
Max 40
Max 200
Max 30
Max 30
Max 0,6
Max 1200
Max 1000
Max l 0
2003
( l o)
cAPo6o42oo6Rev. 6
(l o)
RpRt cNR I RSA 5t 6o82 Man.
29 2003
(l o)
epercNn | RSA 5t 6oB Man.
292003
(lo)
npntcNn IRSA 2o9oB Man.
29 2003
APAT CNR IRSA 2090(' Man.
29 2003
(lo)
apet crun IRSA 4oioB Man.
29 2043
( lo)
APAT cNR IRSA 4o2o Man 29
2003
(lo)
apet cNn IRSA 40-50 Man. 29
2003
(l o)
APATcNR I RSA 4o2o Man. 29
2003
(lo)
APAT CNR IRSA 4o2o Man. 29
2003
(l o)
Rpar cNR I RSA 4 | l oA2 Man.
29200J
Idrocarburi totali
Grassi e oli animali e vegetali*
Materiali in sospensione
Materiali sedimentabili
Azoto ammoniacale (come NH4)
Azoto nitrico (come N)
Azoto nitroso (come N)
Cloruri
Solfati (come SO4)
_.
Fosfbro totale
( 10) D. Lgs. l 52l 2006Tab. 3Al ! . 5par t et er za- Scar i coi nf ognat ur a- SOal l aG. U. n. 88del
14. 04. 2006
Note ed interpretazioni non oggetto di accreditamento SINAL
Acqua di scarico conforme ai limiti secondo Tabella 3 Allegato 5 alla parte terza delD.Lgs. 152/2006 per scarico in pubblica
fognatura.
Notc:
ll.r,aeegrtg
riguarda esclusivamente il campione sottoposto a prova e non pu essere riprodotto parzialmente, satvo approvazione scritta da parte di questo
Laboratorio.
Il campione viene conservato in laboratorio per l0gg dopo la data di stampa
Uincertezza di misura stata ottenuta con fattore di copertura K=2, corrispondente ad un intervallo di confidenza pari al 95%:o.
UM
=
Uni ta di Mrsura
(#) =
Prova subappaltata
Tutte le prove non subappaltate sono s[ate elfeftuate nel laboratorio di Scanzorosciate.
* :
Prove non accreditate SINAL
Le pfocedure di campionamento a cui si ta rifrimento in questo rapporto non sono accreditate S
Fi l i al e:
Vi a Beatri ce d' Este, l 6
www. consamb. i t - i nf oqconsamb. i
Regi st r o l mpr ese Ber gamo,
Cod. Fi sc. e P. l va 017O3480168
Cap. Soc. 258. 000, 00 i . v.
R F A 22qAOR
a' r
i ent al i '
Spett.: ITALCEMENTI
S.P.A. - CEMENTERTA DI tSOt_A
DELLE FEMMI NB
VIA DELLE CEMENTERIE. 10
9OO4O ISOLA DELLE FEMMINE (PA)
A
,
amb
Rapporto di Prova N. 7781 - 2008 del 31/10/08
Prelievo eseguito da: Cliente
Data ricevimento: 16110/08 Data inizio prova:
16/10/08
Descrizione Campione: acqua di scarico prelevata dalla fossa di desoleazione l' 08.10.08
Data di prel i evo: 08/10/08
Data termi ne prova: 30/10/08
fQ
eh
Consu lenze Am bienta li s.p.n.
Sede e l aboratoro:
Vi a Al do Moro 1
){\r{e
;;
,(g
24O2O Scanzorosci ate (89) 2OO17 Rho (Mt)
Tel .035 659441 I - Fax O35 6594450 Tel . 02 9303435
- Fax 02
qro?468
t l
l 7
consu f enze ambi enta
t i .
Spet t . : I TALCEMENTT
S. p. A.
- CEMBNTERTA
DI TSOLA
DELLB FEMMI NE
VI A DELLE
CEMENTERI E,
I O
9OO4O I SOLA DELLE FEMMI NE (PA)
Rapporto di Prova N.
Prel i evo csegui t o da:
Dat a ri ceyi ment o:
l )cscri zi onc Canrpi onc:
361
- 2009 det 17t02/09
Cl i ente
26/01/09
Dara iizio pr.ova:
26/01/09
acqua di scari co prel evata
dai l a fossa di desol eazi one
i l r3.0r.09
Dat a t l i prcl i evo: l 3/ 01/ 09
Data ternrine prova: 10/02/09
pH
' .Richiesta chimica di ossigeno (C.O.D.)
' drocarhuri
totali
Grassi e oli animali e vegetali*
Materiale in sospensione
l\4areria I i sedinrentabil i
.Azoto anrnroniacale (come
NI4)
,\zoto nitrico
rtzoto nitroso
Cloruri
Solfii
Fosfrro totale
Uni t pH
ngO2lL
|mgL
mC/L
mgll
ml ./L
mg/L
nrg:/t,
ng/L
mglL
nglL
rnglL
7,80
44
<
0,05
0, r 2
t 2
<0, 2
<l
1, 2
0,5s
46
32
.
l r 0
15{. qst
( - r - ! . r / l
Max 500
Max l 0
Max 40
Max 200
Max i0
Max i 0
Max 0.6
Max 1200
Max 1000
Max l 0
( t 0)
( t 0)
( r())
( t 0)
( l 0)
APAT CNR f RSA ?0) Man 29
200i
CA PO 6 04 2006 Rev 6
APATCNR I RSA 516082 Man.
29 2003
APAT CNR I RSA 51608 Man.
29 2003
APATCNR I RSA 20908 Man.
29 2003
APA' I' CNR IRSA 2090C Man
29 200i
(l o)
epe. t cNR I RSA 4oi ot ; Man.
29 200i
' (
lo)
ApAT CNR tItSA 4o2o Man. 29
2003
( I o)
4pn1' g1qp I RSA 4oi o Man. 29
2003
(l o)
APRT cNR f RSA 4020 Man. 29
2903
( l o)
APAT cNt I RSA 4o2o Man. 29
2M3
(l o)
apercNR I RSA 4r I oA2 Man.
29 2003
(10)
D.Lgs. 152/2006Tab-3Ai l .5paneterza-Scari coi nfbgnarura-soai l ac.u.n..8gder
14.04.2006
Note ed i rrtcrl i rei azi oni
non oggetto di accredi tamento
SINAL
Acqua di scari co conforme ai l i mi ti secondo Tabel l a 3 Al l egato 5 al l a parte terza del D.Lgs. 152/2006 per scari co i n pubbl i ca fognatura.
Nof r :
fl raPporto riguarda csclusivatnente
il campione sottoposto a prova e non pu
essere rinroro
Lutrcri atorroi r""npi o*u",.conservatoi trIa|roratori o".,i .J:,:' :.j ,1"".""' ::::g:d"tpazq||nente,
i*::*:'j:.li:::r:""::":,:.::1,:-.,,""r.i,lraborato'b;e;rr,e.,p"lii#;'il;:
lil:T,l'il :l il';1li:,;3;,':i;":i,:::j:::::: la*t""::r" 5iffiffiffix
J,"interva'o
di conrdenza pari at eSy. UM
=
Unita di Misura; (#) = prova
subappaltata: A=Assente,
p=presente
@3
Consuf enze Ambienta t i s.p.n.
Sede e l aboratori o:
Vi a Al do Moro l
24020 Scanzorosci ate
l go)
Tel . 035 659441 I - rax t-C Osse+SO
Fi l i al e:
vi a Eeatri ce d,Este, i 6
20017 Rho ( Ml )
Tel .02 9303435
- Fax 02 930346s
,
www. consamb. i t _
i nf o@consamb. i t
Regi st r o l mpr ese Ber gamo,
Cod. Fi sc. e
p. t va
01i 03480168
Cap. Soc. 258. 000. O0 i . v.
R- E. A ?2qAon
a
MODELLO CONFORME
.fa
t9
U'
et
3lt
=.
(l
o
o
o)
c)
o
U
a
I
t_
I
t-
t.
I
L
n
=i
(D
-o
ro
(D
o)
N.
3.
*
c)
o)
=.
o
al a6-
( Dr
ol -
ot
( Dt *
i l l
Nt _
o' I
=t
- ' l -
oi
- ' t -
c) l
o) l -
C) l -
ol
L
U'
(?
D)
=.
C)
o
U
o
g,
CI
o
4B
( Dr
: al
^t , vl
cl
( D _
o) l
Nl _
o' I
=l _
- ' l
l
- ' t -
c) l
o) t-
c) l -
ol
L
(?
ot
!t
r+
(D
t,
o
(D
CL
(D
c
o
o
9.

2.
o,
o
4
o

@
g
o
o
o

5
o
\ r
l '
R\
=
l B
R
ls
D
c
!t
- =
rf.
ot'
o
G
t
6=
Ef.
ot'
E
o
oc
o
g
E
o

=
N
o
=
(o
(D
='
g),
e
E
o
(D
=.
o
5
N
gt
e
(D
F
E'
I
=
(D
3
(D
g
q,
o
(?
e
3
3
(D
q
,
=
(D
E
o
oc.
o
g
rC'
o
L
c
ll.
o
5
(D
o
r
=:
t,
g
!
o
(D
=.
(D
=
N
s,
CL
g
F
c
a+
I
:'
(D
3
(D
g
o,
=
e
(?
0
3
3
(D
9.
D'
t
(D
't
.. ECO-RESEARCH Srl-GmbH
80889
-02
Rapporto di prova no
Del Ail1212008
Accettazione
80889
Data anlg
ggmgione 22-ott-08
Produttore
Prelevato da
Campionamento eseguito dal cliente
Descrizone campione Ca. I kg di materiale identificato: "Rifiuto di refrattario
fornitore Refratechnik
-
seltembre 2008
-
codice CER l6f 106"
Spettabile:
Italcementi $.p.A.
$ervizio ecologia
vlA G.CAMOZZL,124
24121BERGAMO (BG)
Provg
Umidit
T.O.C.
fi1isi
gle'nqnta
Cloro
Antimonio
Arsenico
Cadmio
Crorno tdal6
Cobalto
ftllerqrrio
Manganese
Nichel
Piombo
Rame
Stagno
Tallio
Vanadio
Zine,o
Dlta inizio prova
29,-ott-08
Matodo
perdita 105" C
uM eNi&b rool
EPA7471S2007
uNr EN r53@ 2007
cNR IRSA 16 Q 64 1985
Data fine prova
9_6:1ov-09
Un. mleura n!1ut!{o Lim. ex D.M. 5r2l98
oA
%ss
mg/,kg SS
mgikg SS
mg/kg ss
mS/kS SS
mg/kg SS
mglkg SS
mg/kg SS
mg/kg S$
mg/kg SS
mg/kg SS
mg/kg SS
mg/kg SS
mgftg SS
mgrlcg SS
mg/kg SS
< 0,5
< 0,1
42
1
7
45
600
14
< 0,010
107
44
<3
44
4
' t5
4320
97
(ct)
(sb)
(As)
(cd)
(c0
(co)
(Hs)
(Mn)
(N0
(Pb)
(cu)
(sn)
OD
M
(zn)
;Ossldi
$ilicati come S|OZ
Alluminio ossido
Calcio ossido
Magnesio ossldo
Sodio ossldo
Polassio ossido
Zolfo come solfato
Stronzio ossido
Fosforo ossido
Titanio ossldo
Feno ossido
Cromo esavalenle
e/o
SS
%ss
%ss
o/o
SS
%ss
%ss
o/o
S$
e
ss
%ss
%ss
%ss
mg/kg SS
23,78 (SiOr)
51,64 (Alror)
s,84 (cao)
0,36
(MsO)
0,97 (NazO)
6,69 (K,O)
8,' t9 (son)
0,04 (sro)
0,17 (PrOr)
1,56
[iOz)
1,18 (FeO.)
<l (CrVl )
*[
/&-
ott
. r , . . , '
: . , 1,
' eco
#*
* researc
w
ECO-RESEARCH Srl-GmbH
Via Ngrelli 13
39100 Bolzano (BZ)
C.F . : 02387520212 P. lva: O2387520212
l at et . : Oat l -OOAOZO
Fax: o471-068639
ll e*nal: info@eco-research,it Inlernet:www.e@-research.it
Reg.Dtta: 02387 520212 Cap. Soc.: 100.000,00
80889-01
Gampionamento eseguito dal cliente
Ca. I kg di materiale ldentificato:
.'Rifiuto
d refrattario tipo
allumlnoso fornltore Refratechnik
- settembre 2008
-
codice
cER t 6f t 0"
Rapporto di prova n"
,
Def OA12I20OS
Prduttore
:
Prelevato da
, Descrizone campione
Accettazione
80889
Data arrivo campione
22-ott 08
Spettabile:
Italcementi S.p.A.
Servizio ecologia
vlA G"CAMAZZ\,124
24121BERGAMO (BG)
Prgvg
Umidi
T.O.C.
iAlqlls.l
elemqlltafe
Cloro
Antmonio
fusenico
Cadmi
Cronro tolate
Cobalto
Mercurio
Manganese
Nichel
Piombo
Rame
Stgno
Tallio
Vanadio
Zinco
l'G;idf
Sincati come SiO2
Alluminio ossido
Galcio ossido
Magnesio osslCo
Sodio ossido
Potassio ossido
Zolfo come solfato
Stronzio ossdo
Fosforo ossfuJ
Titanio ossido
Feno ossido
Cromo esavalente
Data inieio prova
29-ott-08 Data fine prova
QQ-n6y.Q!
Ul.-mFlle Risuttgto
o/o
< 0,5
%ss <0, 1
Metodo
p"icit"
ios;
-
uNr EN 15309 2007
EPA7471827
tim. ex D.tvt. ryalgO
uNt EN 15309 2007
cNR IRSA t6 Q 64 1985
mg/kg SS
ng/kg SS
mg/kg SS
mg/kg SS
mg/kg SS
rllg/kg SS
mg4<g SS
mg/kg SS
mgikg SS
mg/kg SS
mg/kg SS
mg/kg $S
mglkg SS
mg/kg SS
mgftg SS
359
6
5
3
1110
I
o,l l6
80
40
<3
25
11
10
201
80
(cl)
(sb)
(As)
(cd)
(c0
(co)
(Hs)
(Mn)
(N0
(Pb)
(cu)
(sn)
(Tl)
(v)
(zn,
30,01 (stor)
64;27 (AhOr)
0,61 (CaO)
Q,26 (MSO)
0,19 (NarO)
0,26 (K,O)
0,63
{SO")
0,03 (sfo)
0,25 (PrOr)
1,66
{TiO'
1,43 (FezOg)
< I (CrVl )
o
ss
o/o
SS
7o SS
%ss
%ss
o/o
SS
%ss
%ss
Yo SS
%ss
%ss
mg/kg SS
50
SS st ed indicare soslanza secca a 105"C.
I limit di cui sopra si riferiscono al DM 05&2/98 e DM 05/04/06 n.lS6 "lndividuazione dei rifiuti non pericotosi sottoposti alle procedure
semplificate di recupero".
ffi
Ws
taztone Sperimenta le
::i.i}:!i:*i-ri:?..?i. iW
I
.
20097 SAN DONATO MILANESE MI
Uffici: Viale Alcde De Gasperi, 3
Laboratori: Ma Galleo Galilei. I
Tef.: +39.2.51 6041 Fax: +39.2.514286
P.|./C.F.: 00880300157 CCIAA 1670290 (REA)
E-Mail: mail@ssc.it Sito Web: http://ww.ssc.it
RAPPORTO DI PROVA N" 200901739
Commiftente: ITALCEMENTI S.p.A.
Yia Camozzi, 124 - 24100 BERGAMO BG
Campione dichiarato: COKE
Arivato il: 05/03/2009
R ichiesta del: 24 | 04 120O7 Riferimento: DCTI i.CAM/don/6 1
CONDIZIONI DEL CAMPIONE: cgntenuto in baraftolo diplastica recante etichetta con indicazione
"Gernenteria di lsola delle.Femmine
- materiale Carbone Coke - cod. 130058
-
lofto n. 946364 - fornitore
Anivo Vibo V.
-preliev_o
mensile
-
data inizio prelievo
01101/09
-
data fine prelievo 31/01/0g'. Campione
prelevato dalCommifterit. Campione proveniente
dalla Cementeria di lsola delle Femmine.
Data inizio prove: 05/03/2009
Data emissione: 1 110312009
SUL CAMPIONE COME RICEVUTO:
UMIDITA'ASTM D 5142-04
CENERIASTM D 5142.04
MATERIE VOLATILIASTM D 5!142.04
CARBON|O |SO/TS I 2eo2br,"
f DROGENO |SO/TS 12s02-f061
AZOTO fSO/TS 12902-2001
zolFo ASTM D 4239-05
?
g
s;uPERtoRE ASrM D 586s-07
P.
"C..INFERIORE
ASTM D 5865-07
CLORO
*ASTM
D 2361
RTFERITAAL SECCO (ASTM D 3180):
CENERI
MATERIE VOLATILI
CARBONIO
I DROGENO
AzOTO
ZOLFO
P. C. SUPERI ORE
P. C. , I NFERI ORE
CLORO
FATTORE EMt SSTONE
pT-030
(Dl R2003/87 | CE)
Data fine prove: I 110312009
RISULTATI DELL'ANA,LISI
per
i Comb,ustlbili
]!.j.):4!ii.la;1:.,ldio.r:.l,.' ' ;illjli#]ini::!;]:j:i;;::].]]jl]ii;!li]iji;i.,il].ii:i
i ?i ; r , i 1/ i . ! ' i . : : r , , i i
;,:")i
j i ..,: j i .:l
,,..'
n" 0773
Pagi na n' 1 di 1
0.64 %
0.76
o/o
12.25
o/o
86.92
o/o
3.73 %o
2. 13
o/ o
4.64
o/o
8349 kcal/kg
34.955 MJ/kg
8155 kcal/kg
34.145 MJ/kg
0.01
o/o
0.76
o/o
12.33
o/o
87.48
o/o
3.75 Yo
2. 14 %
4.67
o/o
8403 kcal/kg
35.182 MJ/kg
8211 kca/kg
34.378 MJ/kg
0.01 Yo
93.24 kg CO2|GJ
+
\ m
Wstazione
S r''imentale per
i Combusfihil:i
?,lr:#<1.":ii*s*1,s{i*ssf*#+Iri.!.8j
#
I
-
20097 SAN DONATO MILANESE MI
Uffici: Male Alcde De Gasperi, 3
Laboratori: Via Galileo Galilei. 1
Tef.: +39.2.516041
Fax: +39.2.514296
P.|./C.F.: 008803001s7 cCtAA r670290 (REA)
E-lllail: mail@ssc.it SitoWeb: http://ww.ssc.it
RAPPORTO
DI PROVA N' 2OO9OO547
Committente: ITALCEMENTI
S.p.A.
Via Camozzi, 124 - 24100 BERGAMO BG
Campione dichiarato: OL|O COMBUSTTBTLE
DENSO (BTZ)
Arrivato il: 261Q120A9
Richiesta del: 24 l04EA0t
Riferimento: DCT| i.CAM/don/6 I
coNDlzloNl DEL CAMPIONE:
contenuto in barattolo diplastica recante etichetta con indicazione
"cementbria lsola delle Femmine
- materiale oto combu'stiuile
- iloo:?1
. s41347 -
pretievo
mensife
-
data inizio prelievo
01t12108
- data fine prelievo
91l12to}". campine
frieuato
dal Committente.
campione proveniente
dalla cementeria di lsola Delle Femmine.
Data inizio prove
: 2610112009
Data emissione: 13/0212009
Data fine prove:12lo2l2\Og
RIS ULTATI DELL'ANALISI
DENSITA' a 15 ' C ySO
3625
976.0 kg/m3
ACQUA ySO
3233
1.30 % peso
vtscostTA.
u|l EN /SO
3104-00
Vilcosita,,a 50 "C
215.9 mm?s
29.51 "E
.: Po' c
48.80 mm?s
,, 1oo
"c (carcolato
)
2{?? ,n"r,
3. 316
0E
RESf DUO CARBONIOSO
UNl EV rSO
s.47
o/o
mtm
10370-98
cARBoNlo
AsrM D s2gt-07
86.1
o/o
ross?
fDROGENO
ASTM D S2g1_07
t0.S
yo
massa
Azoro
ASTM D s2g1-07
0.3
o
massa
ZOLFO
ASTM D 1SS2_07
0.97 % massa
lrLt-ltv
ASTM D S2g1_07
0.3 % massa
.\.__,
ZOLFO
ASTM D 1SS2-07
0.97 % massa
\
NIcHEL
uNt EN 1s1s1-01
2o.s ms/ks
,' ,.
\
,/
vANADlo
uM EN 13131-01
zo.2 ms/kg
l/ m
!
I risultati del presente rapporto si riferiscono esclusivamente
al campione sottoposto alle prove
eseguite. La riproduzione parziale /
\l
ai|lesto rapporto di prova
ammessa solo dopo autorizzazionescrittaiel
laboratorio. ).1
)
1. . , /
M r,A /
/4-
S_z'--_ ,
, a)
l\
-N_
(
'
UTF
tLrtL
rStazione
Sperimentale
per i Combusti bi l i
IL RESPONSJBILE
Dr. A. Mascherpa
Rapporto diprova n" 200900547
Data: 12 marzo 2009
Pagi na n" 2 di 2
#r.:ffi'::;;j
n" 0173
RISULTATI DELL'ANALISI
POTERE CALORIFICO
Potere calorifico superiore
i l l l l l '
Potere
"caloriflco
i nferiore
FATTORE DI EMI SSI ONE
ASTM D 240-07
PT-030
(DtR.2003/87/CE)
La stime dell'incertezza delle misure pu essere calcolata dalla riproducibilit del metodo.
(") Prove non accreditate SINAL. Le norme vengono applicate in conformit all'ultima revisione.
10202 kcal/kg
42. 715 MJ/ kg
9665 kcal/kg
40.465 MJ/kg
77.96 ICO2/TJ
IL DIRETTORE SCIENTIFICO
Dr. P.Cardillo
I risultati del presente rapporto si rifeiscono esclusivamente al campione sottoposto alle prove eseguite. La riproduzione
pagi+ di questo rapporto di prova ammessa solo dopo autorizzazione scritta del laboratorio
(n-
t
I
(ffi
i&-
Italcementi
- lsola delle Femmine
- Palermo
! ) A
"
' \ )
r.-
'-- "-l--
Medie
orarie
del 16/03/2009
[cB]ESI
Polveri
secco
mg/Nm"
01:00
0.5
02:00
0.6
03:00
0.6
04:fi)
0.6
06:o
0.6
0
0.6
07:00
0.6
08:00
F
O9:00
0.6
10:0o
0.5
l:00
0.5
12,@
0.5
3:00
0-5
1400
0.5
15:(X)
0.5
l6:0O
0.9
17:0O
N. D.
18:
19:00
20:fi)
21.
2:
23:00
24:
Soolh
0.0
Nr SUP-
0
illa(
0.9
Min
0.5
2M
0-6
*
Ore valide
15
Ore N.F-
%
N- D. =NonDi sponi bi l eF- S. =Fuof i scansi oneTar =| nTar at uE*=Nonval i doF=Mi ni moTecni cononr agg| uf t o
N.A.=NonAppri caui tel Mi ni morecni co)
>=supramentosogranormati w
(5S)=pi di 5semi ori nvari de
v/L=val i di ,fLarcrati
NF=Nomal etunzi onameno
(c) PF Sistemisrt
Milano - s/n 751
Stampa effttuata il 16rc3|2oo9
16:18
ottt
{ r: ' Jv $
\ ' l 9
I
*g
-t
\ t
l-_-_"-".'-
: .
i gt
;i. A
- O
"t 3
i ; O
: 5

=
SL
o
o
! 3
E( D
==
gl
- ' 6
r no
36-
l , l o
e. 9
oo
=' n
. ' ( D
- o5 e- =
>='
d9
3t
-=
o_
o
a
3
o
i h
i l
zl
9l
! l
PL
el
a= I
i I
9e h
egt
, El
i o
I
P- 1
Eht
3l
s I
ac l
a
a3
l -
gi
3
ej
r 3
-
t z
dr
1
eR
g-
s;
<
gf
EE
i t
a;
=E
' r 5
zo
a
5

\
1
N
AW
=
o

o
o
o)
=.
o
o-
9-
o)
o
OJ
N
o
o
@
-?e
,L6
I
K
i l
l r
0f
l
t4
s
=
B

d
F
\ )-ffi
Y/
VO
q
=
I
il
5
I
i
gz
6\
E' |z
E!
o5
E
F?
9>
EJ
I
E
3i
t
za
EE
Cr
F. 6
g9
I
: !
t s?
BE
E6
E
E
"i
-e
EA
?^
Ea
c-
od
6
l z9
t r !
l ?
t a
I t
I E
l z
l .
I t

e
5

J
Rno
\ r
q
vl
o
E
o
6r
o- E
oS
.=4.
EE
' g
-s
-g
EO
E
.gl
, ( ! E
E:
r Tl
e5
EO.
o
I
6
' t ,
gi
o:
E: :
o=
\ J-
r :
+,
-1
o)
o
o
c{
(f)
o
CO
o)
E
(D
o
o
.9

(l)
=
r.,[u
I
l,,l
I
:bn
-r
n
t'ry4.
v:t\
lf J/
I lfr
ts
\\\ J
\\
I
I
,* l' .--
*4,
_:*------t
'l
.r" /
' *, . - . ""-
lc2,'
\_-r
ji,,.
,
:'
t,
-",i'
tli
' j -
r L)
: Sr
::: &.*
' l
..il
*-
;:!:::
,::;l
'a
.J.:
r.i:
d
d
o
o
(r
n
o
E
.d
i*.r, ,
'
_: '
tp
tr
:s.
,.il}.
o
..u
' o,
; : "O
r ' -
qT
oE
r-
(tr}
';
H
' - r -
r t k
=,
(
! t
u?f i o, =6
o o, gn. cn
5 6* s s
HHI i E
f ; f i UFE
trl trl : tL LL
i l t l l
#: q. Fzu$'
j s( sl E"**

?. P
r ( o
- . ( \ l
,
H UEfr
t r s s
NgFE
#' HH
H HEE
: : . i t
o rt' ' = ' =
T{TY
{t'3 :r* {rc
LA H {"* t#
f\I,
, . : j
$
I
{J

, *
G
s
.d
I

4.'
{i
t
s
i . t
r a
. 9'
, O, :
tJ'j
tx]:.
.g ''
Nl
*a
t di
$
#l .
I
l=*
ry
r , , i i : j . i l , i ,
,
' . ; ' "' ' ' '
' .
- ' nr i
i : I
'
oi , ol : ul u. .
, Ei
Er l Oi O' .
^l - l - L- l -
= o o
^
^
L
Eof ; E
g:
g
E. c==
E
( r i l 5s- E. gf r q
qeFu$Fg
TEf 8l , "or Lo
f i H$r F- EEg*
' =0oEa- t LSf f i
dr n==GXXqg
Uul Mf f ] 0. [ JUJ{J( f J
*: , " d"; ; , *i : *
e* **t r Jf . Jr u{, ' t . ] Wq
Ei
l l : :
u'
U,
Oi
E;
5
o,
5.
o
. T
o
-e
0
R
:=
I
r::a/:ti
: : :
: i
. :
l
I
( ?:
p. ,
C
o
l Ei
( l ) r
o
'il
ru
$
c
=
4
I
o
c

E
+, {l)
C: l L
ol o
: E
o= E
J*: N
f i r i E
'l-,
-i
alt
f .r'-\ ;
f f r - - . , 1
' +' !
t-E
E-t
, - l
4i
I
dl
- i
d t
- I
I
fr?l
=:l
i l i
LU
lrll
-:
'1
t Et
L:l
I
;:-l
ul
--- j
\ . 1
i-'';
l
r i "i
r ' : f !
. ' , : , r i l * c: e3 * {} G G m *, c. $r * f r c} F m e} Q * A . "' ' :
. . : , , 1", " * f f * a *, c]
( 3. G: {}, ( ] ,
&i * s e3 c3 C)
+- -
; t l -
* CI c s e> j c) * e) . i c)
g, *, c
cj d i ci * c> t r o
. E
:
- : t
,*#
fr
g g g
E I I I E I I I 8,8 8 I I I I I I I I
,
o o c ci d o ci c; o o ci cj o,o d o d <r o er cr c>