Sei sulla pagina 1di 5

LEZIONE N.

1 Alfabeto - Pronuncia
Esempi
Cirillico Traslitt. Suono Russo Pronuncia Traslitt. Italiano
A a a A [^rbz] (arbuz) anguria
B b b B [brat] (brat) fratello
V v v V Bu [vrac] (vrac) medico
G g g G dura (gatto) In [gl^z] (glaza) occhi
D d d D [ [da] (da) s
E e e Je (ieri) ExL [jch^t'] (echat') andare
Jo (iodio) nk, Enk [jlk^] (lka) abete


Z z Z Zh (francese Jour) Xnn [zurnl] (zurnal) rivista
Z z z S sonora (casa) 3m [zby] (zuby) denti
I i i I HrL [igrt] (igrat) giocare
J j j I breve (ieri) Hop [jd] (jod) iodio
K k k C dura (cane) Knu [kritz^] (kurica) pollo
L l l L Hn [lmp^] (lampa) lampada
M m m M Moe [mrje] (morje) mare
N n n N He [njt] (net) no
O o o O On [on] (on) lui
! P p p P Hn [pp^] (papa) pap
" # R r r R Pk [ruk] (ruka) mano
$ % S s s S sorda (sole) Cm [syr] (syr) formaggio
& ' T t t T To [tort] (tort) torta
( ) U u u U Ynnu [litz^] (ulica) via
* + F f f F Ok [fact] (fakt) avvenimento
, - Ch ch ch
Ch aspirata
(tedesco Ich)
Xne [chljb] (chleb) pane
. / C c c Z sorda (pazzo) Uae [tzvjt] (cvet) fiore
0 1 C c c C dolce (ciao) [cj] (caj) t
Alfabeto L'alfabeto cirillico consta di 1 lettere ! " se#ni
fonetici (che modificano il suono della consonante che
precede) che coincidono perfettamente con tutti i suoni
emessi (in italiano, ad esempio, certi suoni derivano
dalla combinazione di due o pi lettere). Lultima
versione dellalfabeto quella codificata e semplificata
dopo la Rivoluzione del 1917.
Traslittera$ione In questo corso sono utilizzate sia la traslitterazione
scientifica dal cirillico in caratteri latini, sia la
trascrizione fonetica [fra parentesi quadre].
1
Esempi
Cirillico Traslitt. Suono Russo Pronuncia Traslitt. Italiano
2 3 S s s S (sci) Lnk
[spk^]
(sapka) cappello
4 5 Sc Sc Sc Sc sibilante k [scjtk^] (sctka) spazzolino
6 7
si
tral asci a
segno forte
8 9 segno debole
: ; Y y y suono a met tra i e u
< = E e e E (aperta) Do [et^] (eto) questo
> ? Ju ju ju Ju (Jugoslavia) Kk [Jbk^] (Jubka) gonna
@ A ! Ja ja ja Ja (bianco) H [Ja] (Ja) io
PRON%NCIA E' bene ricordare alcune regole di pronuncia:
&ocali Le vocali russe sono pronunciate in modo chiaro e
preciso solo quando sono in posizione tonica.
Man mano che si allontanano dalla vocale tonica,
subiscono una riduzione: sono pronunciate, perci, in
modo pi sfumato, pi debole e pi breve (indicate nella
trascrizione fonetica con [^] o con [j
e
] ).
': [a] pronunciata normalmente in modo chiaro in
posizione tonica; in posizione atona pronunciata
in modo pi sfumato:
HH mama [mm^] mamma
k kassa [kss^] banca
korp kogda [k^gd] quando
(: [je] sempre chiusa. In posizione atona si
contrae fino a diventare quasi una [i]:
eL jest [jest]
epL tetrad' [ti
e
trd'] quaderno
Hen menja [mi
e
nj] me
): [jo] la lettera ( viene pronunciata [jo] solo
quando in posizione tonica:
e e [jej] di lei
N.B. la scrittura della dieresi nella lingua russa
facoltativa
*: [i] si pronuncia come in italiano:
konnn kolibri [k^libr] colibr

+: [j] la i breve ha un suono pi breve della [i];


generalmente parte di un dittongo:
rono goluboj [g^lubj] azzurro (chiaro)
,: [o] ha un suono chiuso, quasi preceduto da
unimpercettibile u; attenzione che non si trasformi
nel dittongo [uo]. Viene pronunciata normalmente
quando tonica; in posizione atona il suono
sempre pi aperto e sfumato fino a diventare quasi
una [a]:
non slon [slon] elefante
aop voda [v^d] acqua
nooH potomu [p^t^m] perci
nopok podarok [p^dr^k] regalo
oronL ogon' [^gn'] fuoco
-: [u] pronunciata sempre in modo chiaro, anche
in posizione atona.
ronL golub' [glub'] colomba
La semi.ocale /: [y] un suono che in italiano non esiste, e la sua
pronuncia risulta perci difficile.
a un suono gutturale, tra [i] e [u] e si pronuncia
con la parte media della lingua molto sollevata
verso il palato e mancanza di articolazione labiale.
Attenzione, per, che non sia pronunciata come la
u francese [], o come dittongo [ui].
mo bystro [bstr^] presto, in fretta
Consonanti 0: [g] la g in russo sempre dura;
il suono [g dolce] (come in giorno) in russo non c'.
poor doroga [d^rga] strada
poorn dorogi [d^rghi] strade
Nelle desinenze del genitivo sing. masch. e neutro
di aggettivi e pronomi, la r si pronuncia [v]:
aero vsego [vsjev] di tutto
1: [l] ha un suono quasi gutturale;
seguita dal segno debole L, assomiglia al [gl]
italiano:

Hno malo [mal^] poco


ron ugol [gol] carbone
ronL ugol' [gol'] angolo
n muta nel vocabolo
onnue solnce [sontze] sole
23: [ct] nella maggior parte dei casi sono pronunciate
normalmente:
nou pocta [pocta] posta
Ma nel vocabolo uo e nei suoi derivati:
uo cto [sto] che, che cosa
24: in alcuni vocaboli sono pronunciate [cn], in altri
[sn]:
ounm tocnyj [tcnyj] preciso
koneuno konecno [k^njsn^] certamente
5: addolciscepalatalizza la pronuncia delle consonanti
precedenti:
nL hanno una pronuncia simile al gl italiano;
nL hanno una pronuncia simile al gn italiano;
ronL ugol' [gol'] angolo
penL den' [djen'] giorno
nopL losad' [lsad'] cavallo
unL citat' [citat'] leggere
6eclina$ione Il russo, come il latino, il greco e il tedesco, presenta la
declinazione dei casi.
a tre generi: maschile, femminile e neutro.
Singolare e plurale.
Articoli Nella lingua russa gli articoli non ci sono.
Accenti Nella lingua russa gli accenti non vengono scritti.
Struttura 7ella
frase
Le frasi russe si costruiscono generalmente come in
italiano: soggetto verbo complemento.

In alcuni casi il soggetto pu essere spostato alla fine,


come del resto in italiano, quando si voglia dare una
diversa enfasi alla frase:
H un knnr Ja citaju etu knigu
Io leggo questo libro
(in questo caso l'accento posto sul fatto che sto
leggendo questo libro e non qualcos'altro).
D knnr un Etu knigu citaju ja
uesto libro lo leggo io
(si d enfasi al fatto che sono io a leggere, e non
qualcun altro).