Sei sulla pagina 1di 9

www.libertasicilia.com e mail info@libertasicilia.

com QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA


FONDATO NEL 1987 DA GIUSEPPE BIANCA SOCIETA
A pagina quattro
sabato 17 marzo 2012 anno XXV n. 64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50 mercoled 30 luglio 2014 anno XXVii n. 183 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICIT: Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50
Fondi disponibili
per anziani
e per linfanzia
A causa dei ritardi nellac-
creditamento delle somme
da parte della Regione al di-
stretto socio-sanitario D48,
A pagine otto
Sospesi
servizi
ai disabili
FLORIDIA
A pagina sei
Appicca
incendio
allex
Tonnara
CRONACA
Quel Prg
del cimitero di Siracusa
mai redatto
CRONACA
i
A pagina quattro
Sarebbero stati rilevati elementi utili per la ricostruzio-
ne della dinamica dellincidente con cui domenica scor-
sa deceduto Luigi Assenza, lo sfortunato ventunenne
siracusano, venuto a mancare a seguito di unimmersio-
ne nelle acque della baia dellex Tonnara di Santa Pa-
nagia, per disincagliare unancora dal fondale roccioso.
Questo emerge dallautopsia, eseguita nel primo pome-
riggio di ieri dal medico legale Francesco Coco.
Oggi i funerali
di Luigi Assenza
A pagina sette
Tragedia del mare
Il caso Eni arriva a Roma.
Questa mattina previsto,
infatti, il vertice davanti
alla sede dellex Ente na-
zionale Idrocarburi fra i
vertici della multinaziona-
le, il Governo e il mondo
sindacale servir a capire
quale futuro potr esserci
per i lavoratori.
A pagina cinque
Caso Eni
Oggi vertice
a Roma
ECONOMIA
La struttura cade a pezzi, da oggi interdetta al traffco
Ponte dei Calafatari
Ordinanza di chiusura
Augusta, Catania e
Messina. Alla fne il
governo nazionale ha
previsto laccorpamen-
to delle tre autorit
portuali siciliane, inse-
rito allinterno del de-
creto Sblocca Italia.
Nellultima bozza del
provvedimento, infatti,
alla voce piano porti,
nellambito del piano
strategico nazionale del-
la portualit e della logi-
stica, saranno costituite
le autorit portuali di
rilevanza europea, tra
le quali quella che leghe-
rebbe appunto Augusta,
Catania e Messina. In
tutto sono quattordici i
nuovi enti.
Augusta
unica port
authority
E stata disposta la chiu-
sura del ponte dei cala-
fatari che collega Ortigia
alla terraferma. La deci-
sione stata assunta dagli
amministratori pubblici
che hanno partecipato,
insieme con i tecnici, ad
una conferenza dei servi-
zi al termine della quale
stata decisa linterdizione
al traffco veicolare.
La decisione susseguen-
te ad un sopralluogo ese-
guito nei giorni scorsi dal
dirigente del settore La-
vori pubblici del Comune,
Natale Borgione.
A pagina tre
A pagine tre
ECONOMIA
SIRACUSA
e-mail: libertasicilia@gmail.com Cronaca di Siracusa online nel mondo 30 LUGLIO 2014, MERCOLED 3
Ponte dei Calafatari
ammalorato: si chiude
Cadono calcinacci dallo storico ponte che collega Ortigia
alla terraferma, prevista nuova viabilit in uscita dal centro storico
E stata disposta
la chiusura del pon-
te dei calafatari che
collega Ortigia alla
terraferma. La deci-
sione stata assunta
dagli amministratori
pubblici che hanno
partecipato, insieme
con i tecnici, ad una
conferenza dei ser-
vizi al termine della
quale stata decisa
linterdizione al traf-
fco veicolare.
La decisione sus-
seguente ad un so-
pralluogo eseguito
nei giorni scorsi dal
dirigente del setto-
re Lavori pubblici
del Comune, Natale
Borgione, per verif-
care le condizioni di
salute del ponte dei
Calafatari. Il sopral-
luogo era scaturito
dalle proteste dei
titolari degli appro-
di che lamentavano
la frequente caduta
di calcinacci sulle
imbarcazioni. Il di-
rigente del Comune
aveva affermato che
la situazione del pon-
te peggiorata visi-
bilmente e per tale
motivo ha presenta-
to in conferenza dei
servizi lesito dei so-
pralluoghi effettuati.
Non esiste al mo-
mento un progetto
ha aggiunto si tratta
adesso di valutare se
tenere in vita questa
struttura fno alla re-
dazione del progetto
di demolizione che
avr un costo com-
plessivo di 1 milione
di euro comprenden-
do anche quelli per
la sistemazione delle
aree circostanti. Ci
sar adesso da acce-
lerare i tempi e deci-
dere in fretta perch
te era stato lallora
assessore comunale
alla Protezione ci-
vile, Enzo Vinciullo
per ragioni precau-
la struttura va dete-
riorandosi in manie-
ra rapida e va tenuta
sotto osservazione
costante. Viene,
to il ponte costruito
negli anni Settanta
del secolo scorso. A
chiudere parte della
carreggiata del pon-
Il ponte dei Calafatari. Sotto, il porto di Augusta.
Conferenza dei servizi ieri sera nel corso della quale stato deciso di transennarlo
quindi, modifcata
da questa mattina la
viabilit in uscita da
Ortigia, visto che non
potr essere utilizza-
Augusta, Catania e Messina. Alla fne il governo
nazionale ha previsto laccorpamento delle tre
autorit portuali siciliane, inserito allinterno del
decreto Sblocca Italia.
Nellultima bozza del
provvedimento, infatti,
alla voce piano porti,
nellambito del piano
strategico nazionale del-
la portualit e della logi-
stica, saranno costituite
le autorit portuali di
rilevanza europea, tra
le quali quella che leghe-
rebbe appunto Augusta,
Catania e Messina. In
tutto sono quattordici i
nuovi enti. In Sicilia, secondo questa formula, Tra-
pani dovrebbe unirsi a Palermo.
In Calabria, invece, manterrebbe lautonomia
Gioia Tauro. Le altre del Paese sarebbero Geno-
va-Savona, La Spezia-Marina di Carrara, Livorno
Piombino, Napoli-Salerno, Cagliari-Olbia-Porto Tor-
res, Taranto, Bari-Brindisi, Ancona-Ravenna, Trie-
ste- Monfalcone e Venezia-
Chioggia. Nei mesi scorsi
la prospettiva di un venir
meno della libert dazione
dellAutorit portuale di
Messina, aveva scatenato
una raffca di reazioni con-
trarie degli amministratori
locali, non convinti dalle
possibilit di sviluppo uni-
tario e timorosi di poter
perdere investimenti eco-
nomici a scapito delle altre
realt. Secondo chi ha def-
nito il decreto questa nuova struttura permetterebbe
invece di attrarre risorse comunitarie ed accentuare le
diverse peculiarit dei porti che, nel caso di Messina,
evidentemente dovrebbe essere quella crocieristica
PORTUALITA
Augusta, Catania e Messina in decreto
formano lunica autorit portuale
zionali. Adesso il
deputato del Nuovo
centrodestra non ri-
sparmia critiche al
Comune: Avevamo
presentato un proget-
to per la costruzione
di un ponte gobbo tra
piazza delle Poste e
via Somalia con un
fnanziamento del
ministero dei Lavori
pubblici di 1 milione
e 800 mila euro. La
passata amministra-
zione Visentin non
ha fatto nulla, adesso
chiediamo a questa
giunta di fronte a una
tale emergenza di
presentare una pro-
gettazione aggiorna-
ta per tentare di recu-
perare quelle risorse
e garantire unopera
necessaria anche ai
fni di protezione ci-
vile.
R.L.
Prossima inserzione:
03/08/2014
LeASTE GIUDIZIARIE saranno inseritedalladatadi pubbli-
cazione del bando fno alla data prevista per l'asta sul sito:
www.astetribunale.com
TRIBUNALE DI SIRACUSA
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
2 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
tribunale di siracusa
aVViso di Vendita Proc. n 144/03
Si rende noto che il 23/09/2014 ore 12:00, presso il
proprio studio sito in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B,
avanti lAvv. Omar GIARDINA, professionista delegato
giusta ordinanza del G.E. del 03.07.08, ad istanza del
Banco di Sicilia S.p.A. avr luogo la vendita senza
incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto
non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 30/09/2014,
alle ore 12:00 avr luogo la vendita con incanto del
seguente immobile:
albergo in buccheri (sr), Via natale cappello,
insistente su terreno di m. 484, costituito da un
piano interrato, un piano terra, un primo piano ed
un piano sottotetto, con una capacit ricettiva di
54 posti letto in 27 camere, oltre bar, ristorante
e pizzeria, discoteca, etc, censito al n.c.e.u.
del Comune di Buccheri al foglio 51, particella
1979 sub 1, sub 2 e sub 3 (ex n.c.t. del comune
di Buccheri alla partita 1399, foglio 1, particella
1901; partita 1313, foglio 1, particella 1918 e nel
n.c.e.u. del comune di buccheri alla partita 1313,
foglio 1, particella 1865).
Prezzo base: . 300.000,00.
Si fa presente che il suddetto immobile condotto in
afftto dazienda da terzi, con contratto in vigore fno
al 30/04/2017, al canone annuo di . 3.718,46.
L immobile viene venduto nello stato di fatto e di diritto
in cui si trova, con tutte le accessioni, pertinenze, attive
e passive, cos come identifcato, descritto e valutato
dallesperto nella relazione di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto,
per partecipare dovr depositare in busta chiusa, ex
art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv. Omar
GIARDINA, presso lo studio dello stesso, in Siracusa
nella Via Gioberti n 5/B, entro le ore 12:00 del giorno
antecedente a quello fssato per la vendita, una
cauzione pari al 10% del prezzo proposto, comunque
non inferiore al prezzo base, ed un fondo spese
pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel terminesuddettolofferentedovrdepositare
dichiarazione in bollo contenente lindicazione del
prezzo, del tempo e del modo di pagamento ed ogni
altro elemento utile alla valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore 12:00
del giorno antecedente a quello fssato per la vendita,
presso lo studio di cui sopra, una cauzione pari al
10% del prezzo base dasta fssato e un fondo spese
pari al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Per la vendita laumento minimo stabilito in .
15.000,00.
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio del professionista delegato (tel.:
0931/65123), nei giorni di luned e gioved, dalle
17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 19 maggio 2014
IL CUSTODE/PROFESSIONISTA DELEGATO
Avv. Omar GIARDINA
tribunale di siracusa
PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N. 308/2007 RG. ES. IMM.
avviso di vendita
Lavv. Carmelo Gentile con studio in Siracusa, V.le S. Panagia n. 136/O ( tel. 0931/493232 fax 0931/493181). delegato ex
art. 591 bis cpc. dal G.E. aVVisa che presso il proprio studio il 23/09/ 2014 alle ore 16,00 proceder alla vendita senza
incanto con secondo ribasso di e se del caso allaggiudicazione del seguente bene : appartamento in Siracusa, via
Servi di Maria n. 88 riportato nel N.C.E.U. FG. 32 p.lla 1522 sub 9, piano 2 interno 7 categoria A/3 classe 3
Prezzo base dasta . 80.692,50. offerte in aumento . 5.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza incanto il 30/09/2014 alle ore 16,00, presso il proprio studio, lavv. Carmelo
Gentile proceder alla vendita allincanto del suddetto bene.
Le offerte o domande di partecipazione, redatte in conformit alla legge e allavviso integrale, dovranno essere presentate
in busta chiusa, presso lo studio dellavv. Carmelo Gentile entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fssato per la
vendita accompagnate da cauzione del 10% con assegno circolare non trasferibile intestato al Professionista delegato.
Avviso integrale, ordinanza di delega e relazione esperto disponibile sul sito internet http://www.astegiudiziarie.it oppure
presso lo studio del professionista delegato. Siracusa l 20/07/2014
Il Professionista delegato
Avv. Carmelo Gentile
tribunale di siracusa
Procedura esecutiva immobiliare n. 24/96+309/97 R.G.E.
LAvv. Stefania Sapuppo, con studio in Siracusa,
v.le Teocrito n. 77, delegato ai sensi dellart. 591
bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni, Dott. Ciraolo,
con ordinanza depositata il 15/03/2012, aVVisa
che presso il Tribunale di Siracusa (o altra sede
designanda) si venderanno il 7/10/2014, alle ore
12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita
senza incanto non abbia luogo per qualsiasi
motivo, il 14/10/2014, ore 12:00, con incanto, a
prezzo ribassato di ulteriore 1/4, i seguenti beni:
lotto unico: terreno in siracusa, c.da critazzo,
esteso are 20,30, in n.c.t. Foglio 107, p.lla 285
(ex 185/b) ed entrostante fabbricato a piano
terra per civile abitazione composto da 4 vani
ed accessori e locale garage di mq. 29. nel
n.c.e.u. al foglio 107, p.lla 285/2 (a/3) e 285/3
(c/6). Limmobile stato realizzato in assenza
di concessione edilizia, pertanto risulta abusivo,
con possibilit di sanatoria ed sprovvisto del
certifcato di abitabilit.
Prezzo base ribassato di ulteriore 1/4:
42.211,10 gi detratti i presumibili costi di
sanatoria, per la vendita con incanto laumento
minimo stabilito in . 3.000,00.
Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto
e di diritto in cui si trova, cos come identifcato,
descritto e valutato dallesperto nelle relazioni di
stima, anche in relazione alla legge n. 47 del 1985
e sue successive modifcazioni e/o integrazioni.
Limmobile sprovvisto del certifcato di abitabilit
e di licenza edilizia, ma ancora possibile ottenere
la concessione edilizia in sanatoria.
Ogni concorrente, per partecipare, dovr
depositare presso lo studio del professionista
delegato e previo appuntamento telefonico
(0931.465948/483696-349.3158082), entro le
ore 18:00 del giorno antecedente la vendita,
domanda in bollo in busta chiusa, unitamente a
copia del proprio documento didentit, in caso
di persone fsiche, lo stato civile e, se del caso,
il regime patrimoniale e, se necessario, valida
documentazione comprovante i poteri o la
legittimazione a partecipare ed assegno circolare
non trasferibile intestato al professionista delegato,
quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto,
comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso
di vendita con incanto, al 10% del prezzo base
dasta fssato. Nel caso di vendita senza incanto
lofferente dovr depositare, altres, nel termine
suddetto dichiarazione contenente lindicazione
del prezzo, del tempo e modo del pagamento
ed ogni altro elemento utile alla valutazione
dellofferta. Laggiudicatario dovr depositare il
prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione,
nelle forme previste per i depositi giudiziari entro
il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte
le spese successive allaggiudicazione sono a
carico dellaggiudicatario. La relazione di stima e
quelle integrative trovasi pubblicate sul sito www.
astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il
delegato (0931/465948/483696 -349.3158082).
Siracusa, l 22 maggio 2014
Il Professionista Delegato
avv. stefania sapuppo
tribunale di siracusa
Procedura esecutiva immobiliare n.
163/2010 R.G.E. III ribasso di 1/4
LAvv. Stefania Sapuppo, con studio in Siracusa,
v.le Teocrito n. 77, delegato ai sensi dellart. 591
bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni, Dott. Gurrieri,
con ordinanza depositata il 5/5/2011, aVVisa
che presso il Tribunale di Siracusa (o altra sede
designanda) si venderanno il 7/10/2014, alle ore
12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita
senza incanto non abbia luogo per qualsiasi
motivo, il 14/10//2014, ore 12:00, con incanto, a
prezzo ulteriormente ribassato di , il seguente
bene:
lotto unico: appartamento per civile
abitazione sito nel comune di augusta, c.da
Costa Saracena, complesso REYSOL
n. 216/l, sviluppantesi su due elevazioni
fuori terra, intercomunicanti tra loro da una
scala interna, avente accesso dal primo
piano mediante scala esterna, di propriet
esclusiva, composto a primo piano, da un
vano uso soggiorno, un ingresso-disimpegno,
una cucina ed una lavanderia sottoscala ed,
a secondo piano da tre vani ed accessori
(bagno e disimpegno), con annessa porzione
di terreno adibito a cortiletto di circa
mq 18, costituente pertinenza esclusiva
dellappartamento medesimo. Nel NCEU al
foglio 6, mappa 2007, sub. 12, cat. A/3, classe
3,vani 6. Prezzo base . 35.015,63.
Limmobile viene posto in vendita nello stato
di fatto e di diritto in cui si trova, cos come
identifcato, descritto e valutato dallesperto nelle
relazioni di stima, anche in relazione alla legge n.
47 del 1985 e sue successive modifcazioni e/o
integrazioni. Limmobile provvisto di licenza
edilizia n.10751 del 30/12/1976 rilasciata dal
Comune di Augusta, e del certifcato di abitabilit o
agibilit n. 78/76 del 20/6/1979. Ogni concorrente,
per partecipare, dovr depositare presso lo
studio del professionista delegato e previo
appuntamento telefonico (0931.465948-483696-
349.3158082), entro le ore 18:00 del giorno
antecedente la vendita, domanda in bollo in busta
chiusa, unitamente a copia del proprio documento
didentit, in caso di persone fsiche, lo stato
civile e, se del caso, il regime patrimoniale e, se
necessario, valida documentazione comprovante
i poteri o la legittimazione a partecipare ed
assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista delegato, quale cauzione, pari
al 10% del prezzo proposto, comunque non
inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con
incanto, al 10% del prezzo base dasta fssato.
Nel caso di vendita senza incanto lofferente
dovr depositare, altres, nel termine suddetto
dichiarazione contenente lindicazione del prezzo,
del tempo e modo del pagamento ed ogni altro
elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la
vendita con incanto laumento minimo stabilito
in . 2.000,00. Laggiudicatario dovr depositare
il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione,
nelle forme previste per i depositi giudiziari entro
il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte
le spese successive allaggiudicazione sono a
carico dellaggiudicatario. La relazione di stima e
quelle integrative trovasi pubblicate sul sito www.
astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il
delegato (0931/465948-483696-3493158082).
Siracusa, l 22 maggio 2014
Il Professionista Delegato
avv. stefania sapuppo
inserzioni gratuite
AFFITTO CAMERE
ADIACENZE via cavour
ortigia, 1piano, affttasi
camera doppia o singola in
app.to ammobiliato con
cucina + bagno, lavatrice
solo a studenti referenziati
Tel. 328/0099371
AFFITTASI camera ar-
redata con tutti i comfort
a ragazzo lavoratore o
impiegato. Zona cen-
tralissima, in un buon
contesto con posto auto
Tel. 0931/943419 -
328/0749763
In foto, il campo santo di Siracusa.
4 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
Si presenta stamani
Strepitus silentii
Notti alle catacombe
Dopo l'articolo pubblicato ieri
da queste colonne, sulla perenne
mancanza dei loculi al cimitero
di Siracusa, molti i cittadini che
ci hanno telefonato per incalzare
ancora di pi sulla questione del
nuovo cimitero di Siracusa.
" un fatto di civilt e di rispetto
per i nostri morti. Una vergogna
che merita l'attenzione pesan-
te della magistratura inquirente,
dice un cittadino nostro lettore.
Sto raccogliendo elementi e pro-
ve, come documenti e atti am-
ministrativi, copie di giornali,
tra cui "Libert", per adire le vie
legali contro questo vergognoso
scandalo che si trascina da molto
tempo".
Qualcuno parla "... di una vera e
propria compravendita e favori-
tismi sulla concessione di loculi
avvenuta in passato per opera di
politici". Uno sfogo questo che
sicuramente dettato dalla rabbia
di non poter tumulare dignitosa-
mente i propri parenti deceduti.
Ma anche di una situazione dav-
vero strana, senza capire: "... per-
ch le amministrazioni comunali
hanno abbandonato il cimitero
a un miserabile destino, dove a
comandare sembra essere stato il
Signor Nessuno, come un mostro
senza testa o un'azienda senza un
capo".
Qualcuno ci ha parlato del "Piano
Regolatore del Cimitero siracusa-
no che non stato mai predispo-
sto, da dove si potrebbero ricavare
un buon numero di piccoli fazzo-
Favoritismi per la concessione
di loculi? Si raccolgono documenti
Uno sfogo dettato dalla rabbia ma c in ballo anche il piano
regolatore del campo santo siracusano mai predisposto
Tante segnalazioni dopo larticolo pubblicato dalle colonne del quotidiano Libert
letti di terra ancora disponibili
e da assegnare a chi ha gi fatto
richiesta". Si tratta dei cosiddet-
ti "francobolli" di terreno, che si
trovano in alcuni angoli del cimi-
tero o tra una cappella e l'altra, e
dove possibile edifcare dei mo-
numentini o delle cappelle, anche
abbastanza capienti, alleviando
cos la pressione della richiesta
continua di tombe al campo santo
siracusano, che ormai diventato
un fatto cronico, con grave disa-
gio per la popolazione costretta a
emigrare in altri cimiteri dei co-
muni della provincia siracusana.
Qualcuno accenna al fenomeno
dei loculi abbandonati, o con la
scadenza contrattuale gi datata,
quindi si potrebbe chiedere o il
rinnovo della concessione dietro
pagamento agli eredi, oppure la
liberazione del posto per conce-
derlo ad altri cittadini. Ma que-
sto forse richiede troppo lavoro,
quindi diventa proibitivo per la
perenne carenza del personale
necessario, oppure per la sem-
plice ragione che al cimitero non
c' stato mai un direttorio auto-
nomo, ma sempre condizionato
dalla politica. Ma per il semplice
rispetto e la civile educazione ri-
spondete, uomini, donne, respon-
sabili o amministratori del Co-
mune di Siracusa. Spiegate una
buona volta ai cittadini (sovrani,
sic...) come stanno davvero le
cose, senza quell'aria di suffcien-
za in un gioco di parole e un aprir
bocca senza mai dire niente.
Sarebbe ancora possibile, per il Comune di Siracusa, recuperare
i fondi del Programma Nazionale servizi di cura allinfanzia
ed agli anziani non autosuffcienti. Lo sostengono i consiglieri
comunali Fabio Alota e Salvatore Castagnino, che insieme
con lon. Vinciullo hanno incontrato a Roma il Ministro degli
Interni Angelino Alfano.
LAutorit di Gestione ha dovuto constatare che quasi tutti i
progetti presentati dai Distretti Socio-sanitari della Regione
Siciliana hanno evidenziato carenze nella preparazione dei
progetti inoltrati. Tra questi, fgura anche il comune di Siracusa.
LAutorit di Gestione, consultato il Cosa, lOrganismo di
supporto allattivit di gestione, per evitare di perdere i fnan-
ziamenti, destinati ai bambini ed agli anziani non autosuff-
cienti, ha richiesto ai Comuni una rimodulazione dei progetti
presentati, riaprendo i termini di presentazione e differendo i
tempi dellistruttoria per approvare i progetti, onde evitare la
perdita dei fnanziamenti.
Il Distretto Socio Sanitario D48 di Siracusa ha presentato, at-
traverso il Comune di Siracusa, in data 12 dicembre 2013, Piani
di interventi per un importo pari a 1 milione 509 mila euro da
destinare agli anziani non autosuffcienti e 1 milione 482 mila
euro da destinare allinfanzia.
LAutorit di Gestione, visto che il progetto presentato dal
Comune di Siracusa non era rispondente ai requisiti minimi
previsti dalla norma vigente, ha pi volte richiesto integrazioni
istruttorie, in ultimo in occasione di appositi incontri tenutesi
presso lAutorit di gestione nel mese di giugno, ma alla data
odierna il comune di Siracusa continua a rimanere inadempiente.
Fondi ancora disponibili
per anziani ed infanzia
Sar presentato questa mattina alle ore 11.15 nel salone San
Marziano dell'Arcivescovado a Siracusa, l'evento "Strepitus
Silentii ... le notti delle catacombe". Saranno presenti il re-
sponsabile della Custodia della Catacomba di San Giovanni,
mons. Giovanni Accolla; il vice sindaco di Siracusa Francesco
Italia; Loredana Faraci in rappresentanza dell'assessore regio-
nale all'agricoltura Ezechia Paolo Reale; il presidente Kairos,
Vincenzo Dente.
Per celebrare i dieci anni del progetto della societ Kairs,
promosso dallUffcio per la Pastorale del Turismo dellArci-
diocesi di Siracusa e dalla Custodia della Catacomba di San
Giovanni, dalla Pontifcia Commissione di Archeologia Sacra
e dallIstituto Superiore di Scienze Religiose San Metodio e
con il patrocinio del Comune di Siracusa e dell'Assessorato re-
gionale all'agricoltura, stata organizzata una serata evento il
31 luglio nel cortile dell'Arcivescovado, che precede le quindici
serate di agosto alla Catacomba di San Giovanni.
Gioved, con inizio alle ore 21, partecipanno tra gli altri Alfo
Antico ed i Cantunovu. Da venerd 1, al via "Strepitus Silentii"
per tutto il mese di agosto, nei fne settimana, per due visite
guidate a sera. A settembre "Strepitus Silentii" si trasferir a
Roma alla catacomba di San Callisto.
Con Avviso del 17 luglio scorso lAgenzia
del Demanio - Direzione Regionale Sicilia,
ha reso noto
di aver indetto
una procedura
aperta atta ad
individuare, per
ambiti territo-
riali provinciali,
operatori qua-
lifcati cui tra-
sferire veicoli ai
fni della demo-
lizione e succes-
siva radiazione
dal PRA (pub-
blico registro
automobilistico
ove previsto).
Il testo integrale dellavviso con i relativi
allegati reperibile sul sito internet isti-
PreFettura
Selezione operatori qualifcati
per la demolizione dei veicoli
tuzionale dellAgenzia del Demanio www.
agenziademanio.it (mediante il seguente per-
corso: gare in
corso > fornitu-
ra di beni, servizi
e lavori > servi-
zi bandi in cor-
so) ed , altres,
in visione presso
la sede della Di-
rezione Regionale
Sicilia dellAgen-
zia del Demanio.
Al fne di reperire
ulteriori informa-
zioni si pu con-
tattare il sig. Ro-
mano Agostino,
tel. 091.74.95.453
e-mail: agostino.romano01@agenziadema-
nio.it.
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 5
In foto, lo stabilimento dellEni a Priolo Gargallo.
Caso Eni in Sicilia: oggi
a Roma il previsto vertice
Per il segretario provinciale della Uil, Munaf occorre tutelare
i posti di lavoro e salvaguardare leconomia di tutto il territorio
Oltre che di Gela, si parler del futuro dello stabilimento a Priolo Gargallo
Il caso Eni arriva a Roma. Que-
sta mattina previsto, infatti, il
vertice davanti alla sede dellex
Ente nazionale Idrocarburi fra
i vertici della multinazionale, il
Governo e il mondo sindacale
servir a capire quale futuro po-
tr esserci per i lavoratori. Da
Gela a Priolo per un piano indu-
striale e un unico comune deno-
minatore: Tutelare i posti di la-
voro e salvaguardare leconomia
di tutto il territorio. Lo ha detto
il segretario territoriale della Uil
Stefano Munaf che ha aggiunto:
E inaccettabile che si fermi la
raffneria per due motivi: luni-
ca risorsa per questa popolazio-
ne, da Gela a Ragusa e Siracusa.
E una sua chiusura inciderebbe
negativamente sul Pil siciliano.
Il mondo sindacale ha risposto
bene e continuer a farlo per tu-
telare i lavoratori ma occorre che
tutte le forze imprenditoriali e
politiche facciano altrettanto. Per
essere ununica e costante forza
per evitare che lEni investa solo
allestero e non tenga pi conto
del territorio nazionale e regiona-
le in particolare.
L'intervento del presidente della
Regione Rosario Crocetta sta-
to chiaro: Nessuno pu permet-
tersi di spremere Gela e il nostro
territorio come un limone. Al Mi-
nistero mercoled saremo chiari,
vogliamo sviluppo e lavoro. Nes-
suno pu credere di violentare
il nostro territorio ed andare via
come e quando gli pare. Se l'Eni
manterr la linea dura, noi sare-
mo ancora pi duri.
AGela ieri stata giornata di mo-
bilitazione generale. Striscioni e
bandiere hanno accompagnato
la marcia degli operai della raff-
neria in lotta per il lavoro. Tutti,
comprese le organizzazioni sin-
dacali, accomunati da un unico
grido: Se non c' una volont
politica adeguata rischiamo il
peggio. La vertenza Gela ha bi-
sogno di un rispetto concreto
degli accordi, ed su questo che
vogliamo batterci.
Gela ma anche Priolo, perch
si deve sapere quale sia il futu-
ro dellEni che ha presentato un
progetto anche ambizioso di ri-
conversione industriale ma che
nei fatti non ha alcun riscontro.
Anche di questo si dovr parlare
a Roma e in ogni luogo.
R.L.
Il cimitero di Siracusa preso di
mira dai ladri di rame. E stata
una pattuglia dei carabinieri a
sventare nella serata di ieri un
probabile furto di oggetti. E ar-
rivata una segnalazione al 112.
Alcuni passanti avevano notato
la presenza di un individuo a
bordo di una moto ape, che si
trovava nei pressi dellingresso
dellarea cimiteriale, proba-
bilmente con lintenzione di
asportare materiale ferroso e
oggettistica in rame custodite
nei pressi dei vari loculi.
La segnalazione pervenuta
cos ad una pattuglia dei mi-
litari dellArma in servizio di
perlustrazione della citt. Al
loro arrivo, per, i carabinieri
hanno rinvenuto solo il mezzo,
mentre non stato rintracciato
il proprietario della moto ape
che si dato alla fuga appena
in tempo. Non la prima volta
che si verifcano furti di oggetti
allinterno del campo santo del
capoluogo da parte di persone
senza scrupoli.
6 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
Fuoco a macchia mediterranea
per ricavarne un parcheggio
Coinvolto anche un professionista che avrebbe redatto un falso
progetto per la realizzazione del posteggio a pagamento
E accaduto a Portopalo dove sono stati denunciati tre fratelli autori dellincendio
Avevano appiccato lincendio
ad unarea a ridosso di Portopalo
per realizzarvi un parcheggio a
pagamento. La scoperta stata
fatta dai poliziotti del commis-
sariato di Pachino che hanno
denunciato a piede libero tre
fratelli, ritenuti responsabili
dellincendio ed un professio-
nista, che avrebbe realizzato il
progetto del parcheggio in que-
stione.
Ai tre fratelli, gi noti alle forze
di polizia, vengono contestati i
reati di incendio di area protetta
e falsit materiale in concorso,
mentre un ingegnere, soltanto
del reato di falsit materiale.
Lindagine, svolta nellarco
della scorsa settimana dagli in-
vestigatori del Commissariato,
ha fatto emergere la gravit dei
fatti commessi dai tre indagati,
i quali, al fne di realizzare un
parcheggio nei pressi di un lido
in Contrada Corridore, avrebbe-
In foto, spiaggia a Portopalo.
Appicca incendio allex Tonnara
Arrestato un piromane siracusano
Un presunto piromane
stato arrestato perch
colto in fagrante men-
tre appiccava un incen-
dio ad una macchia me-
diterranea nella zona
Nord del capoluogo.
Sono stati i poliziotti
delluffcio prevenzione
generale della Questura
di Siracusa, in collabo-
razione con i poliziotti
di quartiere a porre in
arresto Massimo Puglisi
di 39 anni, al quale vie-
ne contestato il reato di
incendio boschivo.
Da quanto sostenuto
dagli investigatori, luo-
mo stato sorpreso ieri
mattina ad appiccare
un incendio in pi punti
dellarea dellex Tonna-
ra di Santa Panagia.
Le squadre dei vigili
del fuoco, intervenuti
per spegnere lincendio,
hanno impiegato unora
cronaca
In foto, Massimo Puglisi e larea bruciata.
E stato rimesso
in libert Pietro
Piccione, il 51enne
siracusano arre-
stato il 13 marzo
scorso perch ac-
cusato del reato di
stalking ai danni
di due persone e di
lesioni personali ai
danni di una terza.
Il provvedimento
di scarcerazione
stato adottato dal
giudice monocra-
tico del tribunale
di Siracusa, che
ha accolto una
specifca istanza
avanzata dal legale
difensore dellin-
dagato, avvoca-
to Junio Celesti.
Luomo rimane
comunque coin-
volto nella vicenda
giudiziaria in atte-
sa di sottoporsi al
processo con il rito
per direttissima.
Stalking
Torna libero
siracusano
Lo sfortunato 21enne Luigi Assenza.
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 7
Dallautopsia elementi utili
a capire la morte di Luigi
Occorrono per ulteriori esami istologico e tossicologico
perch il Pm Brianese abbia il quadro clinico completo sul caso
Sarebbero stati rile-
vati elementi utili per
la ricostruzione della
dinamica dellinci-
dente con cui dome-
nica scorsa decedu-
to Luigi Assenza, lo
sfortunato ventunen-
ne siracusano, venu-
to a mancare a segui-
to di unimmersione
nelle acque della baia
dellex Tonnara di
Santa Panagia, per
disincagliare unan-
cora dal fondale roc-
cioso.
Questo emerge
dallautopsia, ese-
guita nel primo po-
meriggio di ieri dal
medico legale Fran-
cesco Coco, che ha
operato allobitorio
dellospedale Um-
berto primo.
Il medico legale con-
segner lesito del re-
ferto al sostituto pro-
curatore Margherita
Brianese, che sta co-
ordinando le indagini
sullannegamento del
giovane. Lautopsia
stata disposta dallo
stesso pubblico mini-
stero dopo che erano
stati fssati i funerali
per questa mattina
e successivamente
annullati proprio per
dare seguito ad un
atto giudiziario im-
portante ai fni di ve-
rifcare le cause del
decesso del ragazzo.
Come era prevedibi-
le, non basta il solo
esame autoptico per
avere un quadro cli-
nico esaustivo.
Il medico legale ha
richiesto un ulterio-
re approfondimento
della perizia allar-
gando il quadro della
consulenza medico-
legale agli esami
istologico e tossi-
cologico per i quali
sono stati prelevati
frammenti di organi
del giovane.
Si tratta di esami
di laboratorio per i
quali occorre tempo
per eseguirli e quindi
per avere il responso
quanto pi aderente
alla realt se ne par-
ler fra una trentina
di giorni. Il pubblico
ministero ha disposto
anche una consulenza
tecnica sullautore-
spiratore che ha uti-
lizzato Luigi Assenza
durante la sua immer-
sione nel tentativo di
disincagliare lanco-
ra poi risultato non
solo vano ma anche
tragico. Si attendono
risposte e riscontri
sul funzionamento
o meno della mini
bombola in dotazione
allimbarcazione, se-
questrata nellimme-
diatezza del fatto dal-
le forze dellordine
intervenute sul luogo
della disgrazia.
Lesame autoptico stato eseguito ieri pomeriggio dal dott. Coco
Con lespletamento
dellesame autopti-
co, il corpo di Luigi
stato riconsegnato
ai familiari per off-
ciare il rito funebre. I
funerali, infatti, sono
stati fssati per questa
mattina alle ore 10
presso la chiesa di
santa Rita.
per domare il rogo. Sono an-
dati in fumo circa 5 mila metri
quadrati di macchia mediter-
ranea
Larrestato stato sottoposto
agli arresti domiciliari in attesa
di comparire al cospetto del Gip
del tribunale di Siracusa per
essere sottoposto alludienza di
convalida degli arresti.
ro appiccato il fuoco alla mac-
chia mediterranea che si trovava
nellarea protetta, provocando
un danno ambientale di vasta
entit. Avevano pensato bene
di spianare larea in questione,
prospiciente uno dei siti balne-
ari pi in voga e frequentati dai
bagnanti per potere lucrarci so-
pra soprattutto in questo perio-
do estivo di grande movimento
turistico.
Poi, per dare al tutto una parven-
za di legalit, avrebbero affdato
lattuazione del progetto del par-
cheggio ad un tecnico.
Dallesame della corposa do-
cumentazione, gli investigato-
ri hanno accertato che vi erano
delle palesi irregolarit e che lo
stesso tecnico, in passato ne ave-
va commesse delle altre, anche
in relazione ad altro parcheggio.
A sostegno della tesi accusato-
ria, i poliziotti hanno sequestro
diversa documentazione.
Sventato furto
di oggetti
al campo santo
di Siracusa
8 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
Otto i punti allordine del giorno
della seduta consiliare di ieri sera
che ha impegnato il Consiglio sino
a tarda ora.
La seduta si aperta con lap-
provazione dei verbali della
seduta precedente, contestati dal
capo-gruppo di minoranza Tra-
sparenza e Cambiamento, Pietro
Savarino, per la parola vista
(riferita alla documentazione e
alle deliberazioni precedenti,
come si scrive in genere nei di-
spositivi) inserita nel dispositivo
della delibera numero 11 riguar-
dante la Revoca dello stato di
liquidazione, proroga ter-mini di
scadenza Gal Agenzia di Svilup-
po Val dAnapo, che nella seduta
dello scorso 27 giugno era stata
alquanto dibattuta proprio per le
osservazioni fatte dallesponente
politico di minoranza in merito
allassenza di tutta la documen-
tazione precedente, in particolare
le delibere di adesione e di Consi-
glio, dal 1998 data di costituzione
del Consorzio pubblico-privato,
lo statuto e la ripartizione delle
quote societarie, che lo avrebbero
indotto assieme al suo gruppo, ,
come lo stesso ha dichiara-to, a
votare contro, quando ha tenuto
a precisare, non mai stato con-
trario allattivit di incubatore di
sviluppo e di progettazione svolta
dal Gal.
Tra laltro, recuperata e ricostru-
ita, nel frattempo, tutta la docu-
mentazione e chiarite le riparti-
zioni delle quote (una ciascuna
per i Comuni e le Associazioni di
categoria, 7 la Provincia regionale
che ne aveva cedute 28 alla Came-
ra di Commercio e 29 lAgenzia,
per un totale di 82), largomento
tra i punti inseriti nella seduta
consiliare, per integrare la deli-
bera precedente.
Dello stesso parere di Savarino
anche il consigliere del Gruppo
Misto, Sebastiano Trapani, per
cui i verbali vengono approva-
ti con 7 voti favorevoli della
maggioranza, due contrari ed un
astenuto.
Chiuso questo primo punto,
il presidente Antonino Zocco
per quanto riguarda le comu-
nicazione, ha informato laula
che stato prorogato lincarico
del commissario regionale per
lattuazione del PRG, architetto
Coniglio, per chiudere assieme
a i tecnici incaricati tutto liter
Qui sopra, Consiglio comunale di Canicattini Bagni.
Revisore dei conti e piano
regolatore del nuovo cimitero
Con otto voti veniva eletta la dottoressa Patrizia Amenta,
quattro i voti andati alla professionista, una la scheda bianca
Questo il succo della seduta del consiglio comunale tenuto a Canicattini Bagni
Niente fondi, sospesi i servizi
di assistenza ai disabili
A causa dei ritardi nellaccreditamento delle
somme da parte della Regione siciliana al di-
stretto socio-sanitario D48, di cui fa parte il
comune di Floridia, sono stati sospesi i servizi
a favore delle persone con disabilit, tra cui il
servizio del centro diurno per i disabili, creando
problemi alle famiglie che si sono cos trovate
prive di un servizio molto apprezzato e molto
importante per la socializzazione da quanti si
trovano in condizioni di diffcolt.
Al fne di garantire alle famiglie delle persone
con disabilit, destinatarie negli anni precedenti
del Servizio Centro Diurno, lassistenza di cui
hanno diritto e di evitare disservizi agli utenti, la
Giunta municipale, acquisito il defnitivo parere
di congruit dellAssessorato della Famiglia,
delle Politiche Sociali sul piano di zona triennale
2013/2015 del distretto socio-sanitario n. 48,ha
approvato apposita delibera con la quale esprime
lintenzione di destinare leconomia derivante
dalla riduzione del 20% delle indennit di fun-
zione mensili del Sindaco e degli assessori per
lanno 2014 al fnanziamento e quindi alla ripresa
dellattivit del centro diurno per i disabili.
stato dato quindi mandato al responsabile del
settore dei servizi socio-assistenziali del comune
di Floridia di adottare gli atti di propria com-
petenza per consentire lavvio delle attivit in
favore delle persone con disabilit previste per
questo Comune nel PAO 2013/2015 della AOD
SYRAKA, dando priorit al Servizio di Centro
Diurno, secondo quanto previsto nellAz. N. 3
CDH, cos da evitare ulteriori problemi alle
famiglie e potenziali danni ai soggetti pi deboli
e svantaggiati.Inoltre, volont dellammini-
strazione destinare dei locali adeguati al centro
diurno per disabili, gi individuati al piano terra
di palazzo Casaccio (attuale sede della bibliote-
ca comunale), in modo da garantire un servizio
migliore e pi adeguato alle esigenze dei ragazzi
che lo frequentano.
Salvatore Pappalardo
Floridia
gi quasi alla conclusione; e che
tramite richiesta scritta il meetup
locale del Movimento 5 Stelle ha
invitato il Comune ad aderire alla
recente disposizione del governo
di utilizzare i fondi dell8 x 1000
anche per ledilizia scolastica, ol-
tre a chiedere la convocazione di
un Consiglio aperto per discutere
la questione della partecipazione
ai costi dellabbonamento di
trasporto degli studenti pendo-
lari che si iscrivono, a parit di
indirizzo, in scuole non vicine
al Comune di residenza.
Argomento questultimo gi
allordine del giorno della seduta
con la risposta allinterrogazione
del consigliere di Trasparenza
e Cambiamento, Sebastiano
Gazzara.
Infne, che la Giunta ha sostenuto
la battaglia per salvare il TAR di
Catania che in un primo tempo
il governo prevedeva di tagliare
nel piano nazionale di riduzione
del Tribunali Amministrativi, ma
che poi stato salvato.
Per quanto riguarda la parteci-
pazione al bando per accedere ai
fondi dell8 x 1000 per ledilizia
scolastica, stato lo stesso pre-
sidente Zocco ha precisare che
lAmministrazione comunale ha
fatto sapere di essere a conoscen-
za della nuova ripartizione, per
cui parteciper ai bandi, ricordan-
do che la stessa ha gi chiesto ed
ottenuto i fnanziamenti previsti
dal presidente del Consiglio dei
Ministri, Matteo Renzi, per
#scuole sicure e #scuole belle.
vita di Quartiere
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 9
Cassibile: Vivi la circoscrizione
e il litorale di Fontane Bianche
Levento, annotato in agenda per la data di sabato prossimo, sar presentato
alla stampa in occasione della conferenza di domani in piazza Minerva
Vivi a Cassibile e
a Fontane Bianche,
in programma sabato
prossimo, sar presen-
tata nel corso di una
conferenza stampa
che si terr alla Sala
Archimede gioved 31
luglio alle 10.30. Sa-
ranno presenti il sin-
daco, Giancarlo Ga-
rozzo, lassessore alla
Cultura e al Turismo,
Francesco Italia, il
presidente, Paolo Ro-
mano, e i consiglieri
della Circoscrizione
di Cassibile, nonch
i rappresentanti delle
associazioni che han-
no aderito allinizia-
tiva. Tra gli eventi in
programma la prima
edizione della gara
podistica, valida per
il Gran Prix regionale,
CorriCassibileFonta-
nebianche e la Not-
te bianca.
Il borgo di Cassibie
ha avuto, nel corso del
tempo, una continua
espansione, fno a rag-
giungere circa 5800
abitanti. Nei primi
anni ottanta si costitu
un comitato pro auto-
nomia, per l'elezione
a comune di Cassibile
(comprendendo anche
le frazioni di Fontane
Bianche e Ognina).
Il nome di Cassibile
noto soprattutto per
l'avvenimento che nel
settembre 1943 port
alla frma dell'Armi-
stizio di Cassibile.
Inoltre la sua Necro-
poli considerata la
pi importante di Si-
cilia dopo quella di
Pantalica. La geogra-
fa fsica di Cassibile
determinata dalla sua
vicinanza con Cava
Grande del Cassibile,
essa infatti, dichia-
rata riserva naturale
protetta, conferisce
a Cassibile una parte
montuosa composta
da canyon e una par-
te fuviale composta
dal lungo fume che
attraversa il canyon,
ovvero il Fiume di
Cassibile. Questo fu-
me, per 10 km del
suo percorso, forma
dei laghetti dai colori
diversi che vanno dal
verde scuro al verde
smeraldo e sono cono-
sciuti come "I Laghet-
ti di Cava Grande"
o anche "Laghetti di
Avola", per via della
vicinanza che Cava
Grande ha anche con
il comune di Avola. Il
fume Cassibile conti-
nua poi fno a sfociare
a mare, precisamente
nella localit costiera
conosciuta come "La
Marchesa di Cassibi-
le". Il restante territo-
rio formato da zona
piana. Cassibile si tro-
va in prossimit della
costa, il suo territorio
infatti confna con di-
verse zone costiere
come Fontane Bian-
che, Ognina, Gallina.
La sua costa al tem-
po stesso sabbiosa e
frastaglita, cos come
lo quella dei restan-
ti territori siracusa-
ni della Sicilia Sud
Orientale.
La sua localit pi
rappresentativa la
gi citata Marchesa
di Cassibile, dove vi
si trova sia una costa
frastagliata data da
una scogliera, sia una
costa sabbiosa data
dalla presenza di una
spiaggia.
Le origini del nome di
Cassibile sono incerte;
alcuni studiosi riten-
gono che tale nome sia
di origine araba: "Cas-
sah" o "Chec Cabir"
il cui signifcato era
indicare la vasta foce
in cui sbocca il fume.
Altri studiosi pensano
invece possa essere di
origine greca: "Kaki-
paris", nome forma-
tosi dopo l'arrivo dei
corinzi nella non lon-
tana isola di Ortigia.
Cassibile fu gi in pas-
sato luogo di un altro
armistizio importante,
quello che pose fne
alla guerra di Atene
contro Siracusa. Nel
413 a.C. il generale
Demostene con i suoi
6.000 soldati ateniesi
si arrese alla citt di
Siracusa e la resa av-
venne proprio a Cassi-
bile, vicino la foce del
fume omonimo della
localit di Cava Gran-
de del Cassibile. Cas-
sibile ha molte vestiga
del passato, special-
mente di epoca sicu-
la o pre-sicula, non a
caso infatti i suoi luo-
ghi sono considerati
di grande importanza
per capire la storia
della Sicilia preisto-
rica e preellenica, al
punto tale che si parla
di "Et di Cassibile",
perch si pensa che
qui, in un momento
di pausa tra l'egemo-
nia di Pantalica Nord
e Pantalica Sud, vi sia
stata un grande foritu-
ra della cultura di Cas-
sibile, cio un perio-
do, stabilito intorno al
1030 a.C., cos come
ci afferma Tucidide,
in cui gli abitanti del
territorio cassibilese,
i Siculi s'imposero
nella Sicilia orientale,
divenendo protagoni-
sti di quella fase che
oggi ha portato molti
studiosi a sostenere la
tesi che la Necropoli
di Cassibile, sia la pi
importante dopo quel-
la di Pantalica.
Grottasanta:
stasera
ultimo
appuntamento
con Siracusa
e il suo
territorio
Si svolto presso lo
splendido scenario del-
la Grotta del Teatro del-
la Latomia dei Cappuc-
cini, il terzo seminario
"Siracusa e il suo terri-
torio", organizzato dal-
la Sezione Siracusana
di Italia Nostra e curato
dai giovani "narratori"
volontari dell'associa-
zione volto a ricor-
dare o riscoprire
le vicende storico ur-
banistiche che fanno
di Siracusa un unicum
nellarea mediterranea
e la nostra vera iden-
tit.. In questultima
occasione stato trat-
tato il tema intitolato :
"Siracusa: dalla caduta
dell'Impero Romano al
1500" e ad intrattenere
il numeroso pubblico
sono stati Ludovico Le-
one, Annalisa Romano
e Alessandro Maiolino
che attraverso la proie-
zione di immagini, han-
no illustrato le vicende
di Siracusa sotto la do-
minazione Sveva, Ara-
gonese, con la Camera
Reginale e Spagnola
con Carlo V.
La Sezione Siracusana
di Italia Nostra da ap-
puntamento a stasera
con l'ultimo seminario
dal titolo: Siracusa:
dalla ricostruzione in
stile barocco alle tra-
sformazioni dopo lU-
nit dItalia, curato
da Lorenzo Pandolfo,
Alessandro Maioli-
no e Ludovico Leone.
L'ingresso libero e la
cittadinanza invitata a
partecipare.
Venerd 1 agosto alle 10.30 alla Sala
Archimede di piazza Minerva 5, avr luogo
la conferenza stampa di presentazione del ca-
lendario degli spettacoli dellottava edizione
di Latomiarte. Sar anche loccasione per
presentare la mostra Silva Pulcherrima Lato-
miA est sui 100 anni di Teatro alle Latomie
che si inaugurer Sabato 30 agosto alle 19
presso la Sala Caravaggio della Soprintenden-
za in piazza Duomo. Alla conferenza stampa
parteciperanno il sindaco Giancarlo Garozzo,
lassessore alle Politiche culturali, Turismo e
Spettacolo, Francesco Italia, la soprintendente,
Beatrice Basile, il flosofo Giulio Giorello, il
pittore Gaetano Tranchino, autore del manifesto
del Centenario, il professore Vittorio Fiore e la
dottoressa Francesca Castagnino, curatori della
Mostra. Saranno presenti anche i presidenti
dellassociazione Italia Nostra, Storia Patria,
Amici dellInda e il presidente dei Canteri-
ni della Val DAnapo. Collocata al confne
orientale della pentapoli greca, la Latomia dei
Cappuccini, consolidata Location dellevento
Latomiarte il cui nome deriva dalla sua
originaria funzione di cava (dal greco latomiai
: litos temno, pietra tagliata) forn per secoli
il materiale di costruzione alla citt di Siracusa
di cui rappresenta una delle testimonianze pi
particolari della sua storia millenaria. Gi nel V
sec. a.C. Senofane da Colofone ne descriveva
i pesci fossilizzati nelle rocce e Tucidide, nel
VII libro delle Storie, racconta che gli Ate-
niesi sconftti da Siracusa nella battaglia del
412 a.C. furono rinchiusi in quel luogo orrido
e inaccessibile. Nel corso dei secoli il sito ha
cambiato destinazione divenendo oltre che
prigione, luogo di culto e necropoli pagana e
cristiana, come testimoniano i numerosi ipogei
esistenti. Delle latomie siracusane, quella dei
Cappuccini sicuramente la pi antica e la pi
bella; dai documenti darchivio sappiamo che
era chiamata del Palombino e poi Silva dei
Cappuccini. Il legame con i Frati minori di S.
Francesco risale al 1582, quando lUniversit di
Siracusa la don ai frati perch vi costruissero
nellarea soprastante il loro convento fortifcato,
a difesa di questa parte della citt la cui costa
era minacciata da continui attacchi pirateschi.
Furono i frati a trasformare la latomia in orto
e in giardino e a loro si deve la ricca e folta
vegetazione esistente, lescavazione di pozzi, la
costruzione di cisterne, di lavatoi e dei sistemi
di irrigazione ancora visibili.
Nel 1866, a seguito della legge eversiva per la
confsca dei Beni ecclesiastici,la latomia diven-
ne propriet demaniale e da allora appartiene
al Comune di Siracusa. La Latomia si estende
per circa 23.000 mq,vi si accede attraverso
una lunga ma agevole scala, e si pu dividere
in tre zone; nella prima le alte pareti verticali
che raggiungono i 30 40 metri di altezza ,
mostrano ancora oggi il taglio perfetto della
roccia calcarea dal caratteristico colore bianco-
grigio. Il grande pilastro di roccia che si erge
al centro, ha assunto, per lazione erosiva degli
agenti atmosferici, la forma della testa di un
coccodrillo dallenorme bocca spalancata.
Laccesso agli altri due settori della Latomia
caratterizzato da una breve scala alla sommit
della quale, si trova lunica volta integra dellin-
tero complesso, poich il tempo, i terremoti e
le intemperie hanno fatto crollare loriginaria
copertura sorretta da pilastri naturali ormai
quasi tutti inesistenti.
Ortigia: venerd 1 agosto
presentazione di Latomiarte
10 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
S. Lucia: Arte diversa in piazza
Evento in agenda nel pomeriggio di oggi insieme ad altre iniziative
Il gruppo "La gioia
dei bambini" ogni
mercoled oggi,
30 luglio, ultimo
appuntamento del
genere annotato
in calendario alle
17) si prefgge il
fne di promuovere
una cultura di pace,
solidariet, tolle-
ranza, attraverso
l' organizzazione
di eventi inclusivi
ed eco-sostenibili
per piccoli, dai la-
boratori di pittura
alla lettura, in via
Premda. Luogo
in cui sono state
narrate storie, fabe
e poesie per bam-
bini. Tra i temi: il
mare, la sua musica
e le sue storie, fla-
strocche di Gianni
Rodari e di Bruno
Tognolini. Mentre
alle 18.30 sempre
domani in piazza
Santa Lucia si ter-
r linaugurazione
di Arte Diversa,
mostra di lavori
frutto del laborato-
rio di creativit e
pittura di materia-
li di riciclo, coor-
dinato dall'artista
Giuseppe Piccione
e da alcuni volonta-
ri dellassociazione
Astrea. Al contem-
po sar offerto ai
bambini la possibi-
lit di un laborato-
rio artigianale dal
nome Giocando
con la frutta, in
cui verr offerta la
possibilit di creare
frapp, frullati gra-
zie allausilio e co-
ordinazione di Ga-
etano Bongiovanni.
E per terminare
alle 20 al solarium
Borgata dello Sbar-
cadero Santa Lu-
cia, verr scoperta
l'insegna realizzata
dai partecipanti al
laboratorio "Arte
Diversa" e dall'as-
sociazione Astrea.
Manifestazione e
laboratori organiz-
zati da: Lara Grana,
Luca Cerro, Rossa-
na Geraci, Simona
Silluzio, Giuseppe
Piccione, Gaeta-
no Bongiovanni,
Manuela Salerno,
Rossana La Moni-
ca e Katty Gallia.
Con il patrocinio
del l assessorat o
comunale all'Infan-
zia, Politiche Edu-
cative e Decoro,
Consulta civica
citt di Siracusa.
E la partecipazio-
ne del consiglio
di Circoscrizione
"Santa Lucia", Bi-
blioteca Comu-
nale Siracusa, as-
sociazione Rifuti
Zero Siracusa e
Gruppo Mamme a
Siracusa. Santa Lu-
cia (A Buggata in
siracusano) la se-
conda circoscrizio-
ne e di quello che
viene considerato il
secondo quartiere
storico di Siracusa
storicamente de-
fnito anche Bor-
gata. Il quartiere
sorto nella seconda
met dell'Ottocento
allorquando ebbe
inizio l'espansio-
ne dello sviluppo
urbano della citt
verso nord. Il nome
del quartiere deriva
dalla formazione
di abitazioni allora
abitate dalla bor-
ghesia emergente
che seguivano un
andamento a scac-
chiera. Il principa-
le monumento del
quartiere la Chie-
sa di Santa Lucia
al Sepolcro fuori le
mura, nell'omoni-
ma piazza dove la
leggenda narra av-
venne il martirio di
Santa Lucia (ecco
spiegata la seconda
denominazione del
rione), per questo
motivo il 13 dicem-
bre di ogni anno
diviene l'epicentro
dei festeggiamenti
Luciani, al culmi-
ne della lunga pro-
cessione partita dal
Duomo. Il Simula-
cro della Santa Pa-
trona vi permane
per una settimana
fno alla data del
20 dicembre l'otta-
va. La chiesa, do-
cumentata gi dal
1100, sorse pro-
babilmente nello
stesso luogo dove
esisteva una basi-
lica bizantina di-
strutta dagli Arabi.
Dell'impianto di et
normanna a pianta
basilicale, chiusa
da absidi, si con-
servano la facciata,
il portaletto con i
caratteristici capi-
telli e i primi due
ordini della torre
campanaria. Suc-
cessive aggiunte e
rimaneggiamenti
ne hanno modif-
cato l'aspetto a co-
minciare dal XIV
secolo, epoca a cui
e fatto risalire il ro-
sone della facciata.
Altri interventi si
ebbero nel corso
del '600, forse ad
opera di Giovanni
Vermexio, che co-
stru poco dopo la
vicina chiesa del
Sepolcro (1629),
pur non risultando-
ne documentazio-
ne certa. Un'altra
struttura di rilievo
da citare lo Stadio
Nicola De Simone.
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 11
Particolare di un elaborato proposto.
Dopo esserci riappropria-
ti delle reti idriche, con la
gestione diretta delle stesse,
lAmministrazione comunale
ha avviato liter per la instal-
lazione di due case dellac-
qua. Sono parole del sindaco
di Floridia Orazio Scalorino
a proposito dellinstallazio-
ne di case dellacqua in
paese. Liniziativa prevede
linstallazione di distributori
automatici di acqua potabile
a Km 0, liscia e gassata, op-
portunamente microfltrata
e refrigerata, erogabile alla
cittadinanza a costi bassissi-
mi. Per la sua realizzazione la
Giunta municipale ha appro-
vato apposito atto di indirizzo
che prevede la concessione di
unarea pubblica a soggetto
privato individuato mediante
procedura di evidenza pub-
blica e con stipula di apposi-
ta convenzione tra il soggetto
erogatore del servizio e lEn-
te. Le zone individuate per
linstallazione dei distributori
automatici di acqua alla spi-
na sono: Piazza Melbourne
Viale Vittorio Veneto, Piazzale
Nassiryia. Questo progetto ha
unimportante valenza educa-
tiva sotto il proflo ecologico,
in quanto mira a diffondere
nel territorio la cultura della
valorizzazione del patrimonio
naturale e delle acque, sal-
vaguardando lambiente, in
quanto i cittadini potranno ri-
utilizzare i propri contenitori
dellacqua cosi da diminuire
i rifuti plastici riconducibili
alle bottiglie. Inoltre la ven-
dita di acqua potabile pro-
veniente dallacquedotto co-
munale mediante distributori
automatici rappresenta una
forma innovativa di distribu-
zione, ad indubbio vantaggio
delle famiglie foridiane, le
quali potranno reperire a costi
inferiori un prodotto di quali-
t. E previsto infatti che cia-
scuna Casa dell'acqua , do-
vr erogare acqua potabile ad
un prezzo massimo di 0,05
per l'acqua liscia e di 0,08
per l'acqua frizzante. Lacqua
un bene prezioso e necessa-
rio e deve essere garantita a
tutti e non deve essere spreca-
ta.
Le case dellacqua
per rippropriarci
davvero della
risorsa idrica
Incentivi: avvio delliter
per assegnare borse di studio
Gli importi previsti, oscillanti fra i 250 e i 1.100 euro, saranno assegnati ai giovani
residenti che abbiano conseguito il diploma o la laurea con il massimo dei voti.
Prende il via liter per las-
segnazione delle borse di
studio destinate ai giovani
residenti che nel 2013 han-
no conseguito il diploma
e/o la laurea con il massimo
dei voti. Un avviso pubbli-
co, reperibile anche sul sito
istituzionale del Comune
di Melilli, invita gli aventi
titolo a presentare istanza
scritta entro e non oltre il 30
agosto 2014. Alla doman-
da, dove occorre indicare il
proprio recapito telefonico,
il richiedente deve allegare
la copia del titolo di studio
e la copia del codice fsca-
le. Per i minorenni listan-
za va formulata da uno dei
genitori o dallesercente la
patria potest dello studen-
te. Di seguito gli importi.
250 euro per ciascun cit-
tadino in possesso di diplo-
ma distruzione secondaria
di 1 grado. 500 euro per
ciascun cittadino in posses-
so di diploma distruzione
secondaria di 2 grado. 600
euro per ciascun cittadino
in possesso di diploma di
laurea. 700 euro per cia-
scun cittadino in possesso
di diploma di laurea con
lode. 1.000 euro per cia-
scun cittadino in possesso
della laurea specialisti-
ca. 1.100 euro per ciascun
cittadino in possesso del-
la laurea specialistica con
lode. Anche questanno,
afferma il Vice Sindaco
Dott.ssa Arcangela Palme-
ri, abbiamo voluto dare
seguito a una iniziativa che
da tempo consolidata. E
questa loccasione per po-
tere assegnare un segno di
riconoscimento e di sprone
agli studenti cui la nostra
Amministrazione Comuna-
le riserva attenzione.
Questa istituzione dice
lAssessore alla Pubblica
Istruzione Salvatore Mido-
lo, oltre ad essere un gesto
di presenza, assume il si-
gnifcato dellimportanza
di continuare il nostro in-
vestimento sui giovani, in
particolare su quelli che
hanno raggiunto ottimi
risultati scolastici, frut-
to dellimpegno costante
e delle capacit naturali.
Sono fatte salve le istan-
ze validamente compilate
gi pervenute al protocol-
lo generale del Comune di
Melilli. Una borsa di stu-
dio un fnanziamento agli
studi che viene concesso
a studenti meritevoli, ad
esempio nel caso che non
dispongano di adeguato so-
stegno economico da parte
della propria famiglia, op-
pure come premio per par-
ticolari risultati nelle arti,
nelle scienze o altro. Pu
essere erogato da privati,
da fondazioni pubbliche,
o anche sotto forma di ri-
duzione delle tasse di iscri-
zione, da parte degli enti
che gestiscono le Universi-
t o le scuole. I tipi di borse
di studio che esistono nel
mondo sono molto varie,
e possono dunque essere
basate su i seguenti fatto-
ri (o loro combinazioni):
Merito (negli studi, nelle
arti, negli sport); Necessi-
t (ad esempio per studenti
senza o con poche risorse
economiche); Apparte-
nenza ad una minoranza,
come il gruppo etnico o il
genere. Le borse di studio
istituzionali in Italia ven-
gono erogate dal Ministe-
ro dell'Istruzione, dell'U-
niversit e della Ricerca
e dalle Regioni. Lo Stato
trasferisce alle Regioni gli
importi stanziati al Fondo
Integrativo Statale per la
Concessione di Borse di
Studio. Per il 2013 il Fon-
do ha ricevuto 90 milioni
di euro con Legge 135/12
(art. 23, comma 4) e poi
altri 50 milioni con la Leg-
ge 228/12 (art. 1, comma
273) pi altre risorse.
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 13 12 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
losserVatorio
La disoccupazione giovanile
varca la soglia del 50 per cento
Il dato generale salito fno al 22 per cento
Nel Paese i giovani senza lavoro sono al 42,3 per cento
di Salvatore Maiorca
Preoccupazioni in Italia
per gli ultimi dati Istat
sulla disoccupazione.
E se lItalia piange
Siracusa non che non
rida: dispera. Vediamo
perch.
Il tasso di disoccupa-
zione in Italia salito al
12,6%. Il tasso della di-
soccupazione giovanile
al 42,3. Ed allarme.
Interviene il presidente
del Consiglio Matteo
Renzi (peraltro con
pure e semplici dichia-
razioni ,almeno fnora).
Intervengono politici e
sindacati. Ma non che
uno di loro, almeno uno,
faccia gran che.
Ma ecco cosa accade a
Siracusa: il tasso di di-
soccupazione generale
salito fn quasi al 22
per cento; quello di di-
soccupazione giovanile
ha varcato la soglia del
50 per cento. E a questo
cento relativa a coloro
i quali, pur essendosi
presentati pi volte,
lunga attesa in cerca di
un posto di lavoro, tanto
da non cercarlo pi: son
finiti per rientrare in
quellarea della gene-
razione defnita n..
n.., cio che n
studia n lavora.
Parliamo di un dato
stimato proprio perch
esso non risulta dagli
uffici del lavoro ma
emerge dallesame della
situazione di fatto.
LIstat certifca anche
landamento della di-
soccupazione dal 2004
al 2013. In particola-
re nella provincia di
Siracusa andata cos:
+17,7; +14,6; +11,5;
+11,5; +11,6; +8,5: 10,5;
+15,5; +20,3; 21,6. Eun
crescendo spaventoso,
le cui diminuzioni nel
2009 e 2010 sono dovute
soltanto al corrispon-
dente incremento degli
ammortizzatori sociali.
Va pure peggio per la di-
soccupazione giovanile,
per la quale non ci sono
ammortizzatori sociali e
il cui tasso (rapporto tra
forza lavoro e disoccu-
pati) schizzato ormai
oltre il 50 per cento.
E questa provincia era la
prima del Mezzogiorno
per reddito pro capite.
Cosa sta accadendo?
Innanzitutto la crisi
generale. E poi la col-
pevole indifferenza e
incapacit, che talvolta
sfiora anche lostru-
zionismo, della classe
politica, in particolare
della Regione. Riman-
gono infatti bloccati
progetti e investimenti
che potrebbero com-
piere il miracolo della
inversione di tendenza.
Eandato perduto ormai
il rigassificatore: 800
dato va aggiunta almeno
una ulteriore aliquota
(stimata) del 35 per
per anni, agli uffici
del lavoro, sono rima-
sti scoraggiati dalla
Nella totale indifferenza, ormai
consueta, della classe politica
che invece si preoccupa d'altro
milioni dinvestimento
svaniti; e tutti esclusiva-
mente privati. Il silenzio
calato sullaccordo di
programma per la chimi-
ca e per la riqualifcazio-
ne dellarea industriale:
frmato a palazzo Chigi
il 21 dicembre 2005:
sette anni fa. Erano
previsti 220 milioni
di finanziamenti, tra
fondi (previsti) di Stato
e Regione. Ne erano
disponibili 80. Ma non
si sa pi che fne abbiano
fatto. Bloccate anche
le bonifiche dellarea
industriale e della rada di
Augusta. Stanziamento
iniziale 178 milioni,
ultima disponibilit 110.
Poi, anche qui, silenzio.
Capitolo infrastrutture.
Il progetto dei lotti Ro-
solini-Modica dellauto-
strada Siracusa-Gela ha
fatto un passo avanti:
stata aggiudicata la gara
di appalto. Ma ancora i
cantieri non si aprono.
Ed entro il 2015 (cio
entro lanno prossimo,
il quale l che arriva)
devono esser completati
almeno i primi due lotti.
Altrimenti andr perduta
la quota di cofnanzia-
mento europeo: un altro
miracolo di questo
Cas (Consorzio auto-
strade siciliane) la cui
sola esistenza costosa e
perniciosa. Come tutte le
cose di questa Regione.
Fermo anche il progetto
di ammodernamento
della Ragusa-Catania.
Analoga situazione per
le ferrovie: fermi i pro-
getti per lammoder-
namento della tratta
Siracusa-Catania e della
Siracusa-Ragusa-Gela.
Anzi, per questultima
tratta si parla di soppres-
sione. Trenitalia conti-
nua a tagliare. E rimane
assente questa classe
politica che ha generato
il disastro. Acominciare
dalla Regione, che con-
tinua a non frmare il
contratto di servizio con
le Ferrovie. Ed lunica
Regione dItalia a non
averlo frmato questo
contratto. Trenitalia ed
RFI (Rete ferroviaria
italiana) continuano
quindi a tagliare qui e
investire altrove.
Si deve alla Regione il
blocco del progetto del
rigassifcatore per sette
anni, senza una risposta.
Fino allabbandono di
Erg e Shell, entram-
be socie di Ionio gas,
titolare del progetto.
E stato un colpo alla
credibilit del territorio
per i grandi investitori.
E si deve anche questo
alla Regione. Non che la
Regione dovesse asso-
lutamente dire s. Ma il
suo s o il suo no doveva
pronunciarlo in tempi
certi e con procedure
agevoli e certe.
Ma non si pu negare,
daltra parte, il concorso
di una certa subcultura
antindustriale, che
venuta montando in
questi ultimi anni sul
nostro territorio. E che
certa politica ha ali-
mentato. Al punto che
ormai questo territorio
conosciuto come ostile
allindustria. E lindu-
stria se ne sta lontana.
Anche quella pulita.
Turismo. Si parla sem-
pre del tanto conclamato
sviluppo di questo setto-
re nel nome dei duemila
e 500 anni di storia. Ma
a parte la costruzione di
qualche albergo non si
fatto nulla per infrastrut-
ture e servizi. Anche qui
blocchi e procedure a
rilento: per i porti turi-
stici e per il resort della
Pillirina, ad esempio,
come per i collegamenti
con laeroporto di Comi-
so. Il quale, se fosse ben
collegato, costituirebbe
una opportunit in pi
per la movimentazione
di persone e merci.
Lo stesso per lagri-
coltura che pure, come
il turismo, ha grandi
potenzialit: gli agrumi
della zona nord, gli or-
taggi della piana sud, il
pomodorino di Pachino,
il vino del triangolo
Noto- Pachino-Rosolini.
Ma non c nulla o quasi
per la conservazione e
la trasformazione dei
prodotti agricoli: manca
lintero settore agroali-
mentare. E perniciosa,
sia per il turismo che
per lagricoltura, la ca-
renza di infrastrutture
e servizi. A cominciare
dalla ferrovia perduta.
Leffcienza e il costo
dei trasporti sono una
componente essenziale
per una sana economia.
E qui di modalit di tra-
sporto abbiamo soltanto
il gommato: costoso,
rischioso, inquinante.
Eppure ci sono ancora
progetti di sviluppo
nellindustria: la coge-
Il premier Renzi, si preoccupa (giustamente) per le
condizioni generali. Qua invece non si preoccupa
nessuno. E restano fermi tanti progetti di nuovi in-
vestimenti nell'industria e nel turismo. Nonostante
i proclami per lo sviluppo turistico
nerazione elettrica della
Sasol, limpianto di ela-
stomeri di Versalis-Eni
(sotto revisione peral-
tro da parte del nuovo
management dellEni),
lammodernamento del-
la raffneria Isab, la piat-
taforma petrolifera Vega
B di Edison, il porto
commerciale di Augusta
ed altri progetti ancora.
Ma il primo, fondamen-
tale, presupposto non
frapporre ai progetti di
sviluppo i soliti lacci
e lacciuoli. La mano
pubblica deve final-
mente imparare a fare
la sua parte: realizzare
infrastrutture e servizi
e non frapporre lacci e
lacciuoli ai progetti di
sviluppo. Ovviamente
restano impregiudicate
le competenze delle
istituzioni in materia di
autorizzazione e control-
lo. Innanzitutto in difesa
del pubblico interesse.
Ma queste competenze
vanno esercitate in tem-
pi brevi e certi. E con
procedure chiare, age-
voli, celeri. Altrimenti
perderemo anche questi
progetti che pur ci sono
ancora. E fno a quando
potremo resistere?
Intanto ai nostri giovani
in cerca di lavoro non
rimane che il treno del
Nord.
Augusta, dopo la stazione
chiude anche la sede Inps
Chiude la sede zona-
le Inps di Augusta. E
tutto avviene nel si-
lenzio generale. Lu-
nica protesta viene
espressa dalla Cisl.
Ma invano. Ed un
altro taglio di servizi
che si abbatte sul ter-
ritorio.
Primo fra tutti la
chiusura della stazio-
ne ferroviaria. Che
un guaio enorme:
non soltanto per il
disagio provocato
agli utenti della fer-
rovia, e per la ferro-
via stessa che , taglia
di qua e taglia di l,
eliminando servizi
allutenza, fnisce
per perderla questa
utenza. Soprattut-
to per lincalzare di
modalit alternati-
ve come il trasporto
aereo e il gommato.
Ma la chiusura della
stazione di Augusta
provoca un altro ben
pi grave di danno:
rende monchi i col-
legamenti a terra del
porto commerciale.
E un porto commer-
ciale che non abbia
SOCIETA IIil territorio Perde Pezzi in tutta la nostra ProVincia
Pochi giorni alla
chiusura dello spor-
tello Inps di Augusta.
Le istituzioni agisca-
no per trovare una
soluzione e scongiu-
rare questo ennesimo
depotenziamento di
un centro importan-
te della provincia di
Siracusa. E questo
lappello lanciato
da Paolo Sanzaro,
segretario generale
della Cisl territoriale,
e Daniele Passanisi,
segretario generale
della Funzione pub-
blica . I due rappre-
sentanti sindacali
tornano a stimolare
le istituzioni loca-
li che, allannuncio
dellInps di chiudere
gli sportelli megare-
il collegamento fer-
roviario diretto un
porto zoppo, dai ser-
vizi dimezzati, per il
quale disagevole (e
costosa) la movimen-
tazione a terra, per la
destinazione fnale,
delle merci sbarcate
e da imbarcare.
si, non hanno ancora
risposto con ipotesi
di soluzioni.
Chiudere lInps si-
gnifcherebbe conti-
nuare quellopera di
smantellamento nei
confronti della citt
aggiungono Sanzaro
e Passanisi. Prima
lAgenzia delle en-
trate, quindi il nuovo
assetto ospedaliero,
poi ancora il com-
missariamento del
Comune, sono gi tre
tasselli preoccupanti
per Augusta. Un de-
potenziamento conti-
nuo di una realt che
resta trainante per
leconomia provin-
ciale.
Privarla di alcune
presenze dello Stato,
signifca svalutarne
il prestigio, lauto-
revolezza e la stessa
appetibilit per gli
investitori.
Ci sarebbe da aggiun-
gere: senza parlare
della chiusura della
stazione ferroviaria.
Le scelte dellIsti-
tuto di previdenza
continuano i due
esponenti Cisl non
tengono conto del ba-
cino di utenza dello
sportello di Augusta
e lo paragonano, nel
programma di ri-
duzione dei costi, a
quello di un piccolo
centro della provin-
cia di Agrigento.
Chiudere una sede
che serve oltre 60
mila utenti una
scelta antieconomica
e provoca disagi ad
un intero territorio.
Chiediamo alle isti-
tuzioni di trovare una
soluzione conclu-
dono Paolo Sanzaro
e Daniele Passanisi.
Servono locali ade-
guati al servizio, che
riducano le spese di
afftto e che, soprat-
tutto, garantiscano la
continuit del servi-
zio.
Ora, va innanzitutto
riconosciuto e so-
stenuto loggettivo
interesse della batta-
glia della Cisl per i
servizi sul territorio.
E va sottolineato
che altre vie ed altri
mezzi avrebbe potu-
to affrontare lInps.
Avrebbe potuto (e
dovuto), per esem-
pio, coinvolgere le
istituzioni e le forze
sociali locali. Come
quando ne ha cer-
cato il sostegno per
aprire le sedi zonali:
Lentini e Noto, oltre
ad Augusta. Avrebbe
potuto anche, per ri-
sparmiare sui costi,
trasformare la sede
zonale in quello che
una volta lo stesso
Inps defniva punto
cliente: un uffcio
piccolo ma funzio-
nale per ricevere do-
mande e documenti,
fornire informazioni,
chiarimenti, moduli e
quantaltro.
Grazie anche ai mo-
derni collegamenti
telematici. Avrebbe
quindi potuto in tal
modo ridurre le spese
pur senza annullare i
servizi sul territorio.
Non avrebbe cos
costretto la gente a
spostarsi altrove solo
per presentare una
domanda o un docu-
mento o semplice-
mente per chiedere
una informazione o
un chiarimento. E
ogni spostamento
costa sempre tempo
e danaro: quindi di-
sagi.
Effettivamente c
stato un periodo
nella recente sto-
ria dellInps, a met
degli anni Novanta,
nel quale la febbre
del decentramento
dilagata. Sono sorte
sedi zonali a Lenti-
ni, Augusta e Noto,
sorto un punto cliente
a Palazzolo. Ma c
stata anche la colla-
borazione degli enti
locali, i quali hanno
fornito glimmobili
nei quali allocare gli
uffci. Poi gli ammi-
nistratori dellInps
si sono accorti che
stavano eccedendo
col decentramento. E
hanno fatto macchina
indietro. Ma passa-
re da tutto a niente
assurdo e traumatico
per le popolazioni.
Si pu anche evita-
re la moltiplicazio-
ne delle sedi zonali,
che sostanzialmente
sono la riproduzione
in piccolo delle sedi
provinciali. Ma non
si pu eliminare del
tutto il servizio sul
territorio. Soprattutto
quando c la pos-
sibilit di adottare
strumenti alternativi,
meno costosi ma tut-
tavia altrettanto utili.
Ma qui Roma e Pa-
lermo fanno quel che
vogliono. In tutti i
settori. E prescindono
da istituzioni e popo-
lazioni locali. Salvo
a sollecitarne la col-
laborazione quando
ne hanno bisogno. E
torniamo sempre alla
ormai consueta indif-
ferenza della classe
politica. Diceva Nino
Taranto: A questa
amo fato il callo.
s.m.
Le sede Inps di Siracusa. Asinistra la stazione vuota di Augusta
Il petrolchimico di Priolo. A sinistra una protesta
giovanile. Adestra uno scorcio della Pillirina
14 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
Augusta: un polo oncologico
presso lospedale Muscatello
Nei progetti dellazienda sanitari provinciale il nosocomio megarese destinato a divenire
punto di riferimento nellintera provincia per il trattamento delle patologie tumorali.
Lospedale di Augusta
sar il polo oncologico del-
la nostra provincia. Il nuo-
vo piano sanitario prevede
anche l'attivazione del ser-
vizio di radioterapia.
Lo ha detto il dottor An-
selmo Madeddu, vice pre-
sidente dell'associazione
nazionale del Registro Tu-
mori e dirigente dellA-
zienda sanitaria provinciale
numero 0tto, a conclusione
della tavola rotonda, saba-
to sera, in occasione della
commemorazione di Lu-
cianella Ruggieri, meglio
sconosciuta come Lella,
carlentinese, morta all'
ospedale di Parma e alla
presentazione dell'associa-
zione Il sorriso di Lella
fondata dal marito Stefano
Chiesa.
L'iniziativa promossa pe-
raltro anche dall'associa-
zione "Il sorriso di Lella"
con il patrocinio del Co-
mune di Carlentini, di Tra-
versevolo e con il sostegno
dell'organismo no proft
"Non Pain Fondation".
Alla tavola rotonda hanno
partecipato il dottor Vitto-
rio Franciosi, docente di
oncologia presso la scuola
di specializzazione dell'U-
niversit di Parma e me-
dico all'ospedale univer-
sitario di Parma, il dottor
Gaetano Rubino, respon-
sabile del reparto di Ane-
stesia e terapia del dolore
dell'ospedale Niguarda di
Milano, il dottor Vincenzo
Ippolito, dirigente del cen-
tro di oncologia ortopedi-
ca degli Ospedali civili di
Brescia, il dottor Maurizio
Nicolosi, direttore del re-
parto di chirurgia toracica
del Cannizzaro di Catania,
il dottor Anselmo Maded-
du, responsabile del Re-
gistro Tumori, presidente
dell'Ordine provinciale dei
Medici, Stefano Chiesa,
presidente dell'associazio-
ne "Il sorriso di Lella" e il
sindaco di Carlentini Giu-
seppe Basso.
La prevenzione - ha detto
Vittorio Franciosi, medico
personale di Lella Ruggieri
- un'arma fondamentale e
indispensabile nella batta-
glia delle patologie tumo-
rali.
Nel corso della serata i re-
latori hanno affrontati i di-
versi aspetti che riguardano
le patologie oncologiche:
dalla scoperta della malat-
tia alla terapia del dolore,
dal rapporto e la collabora-
zione tra medici e pazienti
alla guarigione. L'oncolo-
gia notoriamente quella
branca della medicina che
concerne lo studio e il trat-
tamento dei tumori. Neo-
plasia la proliferazione
anomala e incontrollata di
cellule in un tessuto o in un
organo del corpo.
La maggior parte delle ne-
oplasie proliferano a for-
mare masse (pi o meno)
distinte dalla zona in cui
sorgono.
In questo stesso senso il
termine neoplasia usato
come sinonimo di tumore.
Le neoplasie maligne mo-
strano un alto grado di ana-
plasia, ed hanno la proprie-
t di invadere le strutture
adiacenti e la capacit di
diffondersi ad altri organi
attraverso il sistema linfa-
tico e il circolo ematico.
Il termine cancro solita-
mente impiegato come si-
nonimo di neoplasia mali-
gna.
La forma di cancro pi fre-
quente il carcinoma, una
classe di tumori maligni
che sorgono dalle cellule
epiteliali nella pelle, nel
tratto gastrointestinale e in
altri organi interni (qualora
interessi gli epiteli ghian-
dolari si parla di adenocar-
cinoma).
A titolo di esempio di for-
me di cancro diverse dal
carcinoma, possono essere
menzionati i sarcomi, che
derivano da cellule dei tes-
suti molli (il muscoli, i vasi
sanguigni e/o arteriosi, il
tessuto ovvero il pannico-
lo adiposo) e delle ossa, i
gliomi, che risultano dalla
trasformazione delle cellu-
le gliali del sistema nervoso
centrale, i linfomi, che de-
rivano dalla trasformazione
neoplastica dei linfociti, il
melanoma che deriva dalla
trasformazione neoplastica
dei melanociti della cute o
di altri organi dellapparato
anatomico umano e anima-
le.
SPORT Siracusa
30 LUGLIO 2014, MERCOLED 15
Mentre il Comune im-
pegnato a recuperare il
ritardo accumulato nei
lavori di restyling del
Nicola De Simone,
sullinizio della prepa-
razione del Siracusa,
che noi continueremo
a chiamare cos, spira
unaria nuova che il
primo segnale di un
cambiamento radica-
le nella conduzione di
una societ di calcio
che milita in un cam-
pionato dilettantistico
come lEccellenza, ma
che strutturata sul
modello di una societ
professionistica in cui
nulla sar pi affdato
al caso . Che la musica
sia cambiata si era gi
capito in sede di pre-
sentazione del progetto
triennale. Ora occorre
che ai buoni propositi
seguano i fatti. E visto
che Giuseppe Mascara,
da solo, non potr fare
miracoli, Albergamo,
Anastasi e lo stesso
Cutrufo si sono mobi-
litati per mettere su un
organico con giocatori
in grado di fare la diffe-
renza, alcuni dei quali
Per il Siracusa il futuro gi domani
seconda. Pi incline la
prima a trasformare il
minimo esborso in un
investimento produtti-
vo, pi conservatrice la
seconda . Pi propensa
la prima a considerare
ancora il calcio come
un buon veicolo di pro-
paganda, pi timorosa
la seconda di buttare
al vento i propri soldi.
Certo, una buona dose
di prudenza in que-
sti delicati passaggi
di mano non guasta,
anche perch non c
in ballo solo un bana-
le torneo di calcio, ma
anche un nome, quel-
lo del Siracusa, ed una
storia lunga novantan-
ni, ma pensiamo che
non sia neanche il caso
di disegnare scenari
apocalittici. A tal pro-
posito, val la pena di
ricordare una teoria se-
condo la quale la posi-
tivit del pensiero aiuta
a raggiungere i miglio-
ri risultati . Vediamo
di onorarla, una volta
tanto, assecondando
il nuovo corso con un
pizzico di ottimismo.
Armando Galea
Restyling del De Simone. ora il Comune tenta di recuperare il ritardo accumulato
teri, anche se i relativi
accordi non sono stati
ancora conclusi, e si
attende il s di Rosa-
rio Genova per poter
contare, almeno sulla
carta, su un attacco
mitraglia, sostenuto
da una difesa ermetica
imperniata su Montel-
la, Arena ed Orefce
e su un centrocampo
molto propositivo che
avr in Grasso il me-
tronomo che manca-
to la scorsa stagione .
Ballottaggio invece fra
Scordino, Russo, ai
quali nelle ultime ore
si sarebbe aggiunto
Fornoni, per il ruolo di
portiere che dovr fare
da secondo a Vitale,
un ruolo preliminar-
mente subalterno che i
tre hanno recisamente
rifutato, preferendo
che sia il responso del
campo a decidere su
chi devessere il tito-
lare. Si cominciano in-
tanto a diradare le per-
plessit sulla decisione
di non rivelare per il
momento i nomi che
compongono la corda-
ta che ha scelto Gae-
tano Albergamo come
amministratore dele-
gato, col farsi strada
della convinzione che
questo atteggiamen-
to sia probabilmente
dovuto al diverso ap-
proccio dellimprendi-
toria catanese rispetto
a quella siracusana.
Pi decisionista la pri-
ma, pi prudente la
si sono gi presentati
puntuali al primo ap-
pello della societ che
sul punto di chiudere
il cerchio delle tratta-
tive, in attesa di com-
pletare la rosa entro
venerd, data uffciale
dinizio della prepara-
zione. Fra i nuovi c
a sorpresa DAgosta
oltre ad Ignazio Panat-
Basket C/M. Presentata lAretusa
targata mister Luigi Bordieri
Si tenuta ieri la conferenza stampa di presentazione
del nuovo tecnico della Polisportiva Aretusa, Luigi
Bordieri. La societ siracusana, dopo la splendida
cavalcata della passata stagione, parteciper al nuo-
vo torneo nazionale di Dnc. Allincontro con i media
hanno preso parte oltre al presidente Peppe Padua e
al neo tecnico Luigi Bordieri, anche lassessore co-
munale allo sport Maria Grazia Cavarra, il delegato
provinciale del Coni, Pino Corso, i vertici dirigenzia-
li della Kama Italia, nuovo main sponsor Oreste Caci
e Carmelo Sessa, e il giocatore Giuseppe Bonaiuto.
Ci accingiamo a vivere unaltra stagione diffcile
ma con la consapevolezza di avere dato un assetto
alla nostra societ spiega Peppe Padua- guardiamo
al modello tedesco per migliorare la nostra compa-
gine sociale. Vogliamo ricreare il giusto entusiasmo
attorno alla squadra, e abbiamo pensato a tre tipi di
tessere, Giovane, 30 euro, Tifoso sostenitore, 100
euro e Gold, 500 euro. Puntiamo molto sul lavoro di
Bordieri che avr il nostro supporto. Conosce bene
lambiente e sono sicuro che far bene..
Dal completamento dellorganico, al lancio della campagna abbonamenti
Calcio a 5. La Syrako Rugby si aggiudica
il torneo Un calcio alla sclerosi multipla
La formazione della
Syrako Rugby con in
panchina Gianni Brian-
te a dettare i cambi del
gruppo pi numeroso
che si imposto 4 a 2
sulla Kst Siracusa nel-
la fnale del torneo Un
calcio alla sclerosi multi-
pla, tenuto al palazzetto
dello sport di Siracusa.
I giovani della canoa
polo non sono riusciti a
recuperare lo svantaggio
iniziale nonostante sul
parquet sia sceso anche
mister Pierpaolo Arga-
nese. Ma la vittoria fuori
dal rettangolo di gioco
stata di tutte le socie-
t sportive che hanno
accolto linvito dei vo-
lontari della sezione di
Siracusa dellAism.
Una vera festa per sen-
sibilizzare sulla sclerosi
multipla, malattia del
sistema nervoso centra-
le. A Siracusa circa 500
persone sono costrette a
convivere con la sclero-
si multipla e la maggior
parte sono giovani sui
trentanni.
Il torneo servito an-
che per raccogliere fon-
di. Tutte le squadre si
sono autotassate dando
cos un loro contributo
alla sezione che si oc-
cupa quotidianamente
dei servizi di assistenza
alla persona: dal traspor-
to assistito al disbrigo
pratiche, dallassistenza
psicologica a quella le-
gale.
A scendere in campo,
accogliendo la sfda di
combattere la sclerosi
multipla, sono stati gli
atleti del Circolo Canot-
tieri Ortigia, del Circolo
Canottieri Sette Scogli,
della Kst Siracusa di
canoa polo, della Syra-
ko rugby, dellAretusa
Basket, e le splendide
ragazze della squadra Le
Formiche. Hanno par-
tecipato anche i giorna-
listi con la formazione
dellUssi (Unione stam-
pa sportiva italiana) e
a chiudere la squadra
dellAism, composta da
volontari e da giovani
con la sm. A premiare
le formazioni fnaliste
stata lassessore allo
sport Maria Grazia Ca-
16 30 LUGLIO 2014, MERCOLED
varra, alla presenza del
vicesindaco Francesco
Italia. Un ringraziamen-
to ad Enzo Nassetta,
presidente provinciale
Aics; ed a Playsport per
la disponibilit.
Lappuntamento per
la seconda edizione del
torneo: lAism ha pen-
sato di mantenere la
formula, arricchendo la
manifestazione che po-
trebbe tenersi nel perio-
do di dicembre. Siamo
veramente molto con-
tenti ha detto il pre-
sidente Aism Siracusa
,Paolo Battaglia perch
da oggi lassociazione ha
tanti amici in pi: siamo
orgogliosi di tutti questi
atleti che nelle diverse
discipline ci rappresen-
tano in Italia con gran-
di successi. Un grazie a
loro che hanno accettato
la sfda che noi portiamo
avanti da tempo: liberare
il mondo dalla sclerosi
multipla. La ricerca con-
tinua a fare progressi ma
nel frattempo noi ci im-
pegniamo perch la vita
di tante persone con sm
sia migliore.
Basket. Il siracusano Manuel Attard
arbitrer in serie A maschile
Il presidente Antonio Rescifna, il Comita-
to regionale Fip e la Commissione regiona-
le CIA si congratulano per la promozione
ottenuta da tre arbitri siciliani comunicata
dal commissario straordinario del Comitato
Italiano Arbitri Gaetano Laguardia.
Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti
dagli arbitri siciliani - dichiara Ciro Bene-
duce, Presidente Regionale CIA - nella sta-
gione sportiva 2013/2014. Il lavoro svolto
dal nostro settore tecnico, ma soprattutto
l'impegno e lo spessore tecnico dei nostri
ragazzi, ha fatto s che Salvo Arbace ed
Antonio Giordano venissero promossi in
DNB. Ed ancora ci riempie di orgoglio la
promozione di Manuel Attard in Lega A (ex
A1 maschile).
Ci, considerando che Manuel stato l'u-
nico arbitro in Italia ad essere promosso in
Lega A. Ci auguriamo che questi esempi
di dedizione alla categoria arbitrale, il loro
continuo impegno a migliorarsi possano
essere un modello da seguire per tutti gli
arbitri siciliani. A Manuel, Antonio e Salvo
i nostri migliori complimenti e felicitazio-
ni.

Interessi correlati