Sei sulla pagina 1di 4

Il cachemire ebbe origine come motivo decorativo degli scialli.

Questi scialli,
tessuti a telaio da uomini adulti aiutati da fanciulle, misuravano allincirca un
metro e ottanta di lunghezza per un metro e venti di larghezza. I bordi, posti
a ognuna delle estremit, erano alti poco meno di trenta centimetri. Gli
uomini e le donne, li portavano durante linverno, sulla testa facendoli
passare sulla spalla sinistra, come un mantello.
Durante linverno il ventre delle capre selvatiche che vivono sugli altopiani
del Tibet e dellAsia centrale si copre di una peluria sottile al di sotto dei
lunghi peli !uesta peluria consente loro di sopravvivere al grande freddo di
!uelle altitudini. "on larrivo delle belle giornate esse la perdono,
stro#nandosi contro i cespugli e le rocce. $d % presso cespugli e rocce che gli
abitanti del posto la raccolgono. &a materia prima era venduta alle donne del
'ashmir che la liberavano dai peli lunghi e ruvidi e la #lavano.
(er preparare lordito, mentre le donne rendevano doppio il #lo
sottoponendolo a una leggera torsione, alcuni uomini ordivano era
necessario contare dai due ai tremila #li di ordito per uno scialle medio di
),*+ m di altezza. &armatura e la spina *,* o la spina -,).
&a decorazione % ottenuta con le trame parziali di colori di.erenti il tessitore
le passa tra i #li di ordito con laiuto di spole su cui sono avvolti i #li delle
diverse tinte. &avorando sul rovescio delle sto.e, i tessitori agganciano tra
loro le trame di colore, con conseguente sottile cresta, in coincidenza con le
giunture, invisibile per/ sul dritto. &a tessitura spolinata, che consente tutti i
disegni e una gamma molto varia di colori, richiede molto tempo. &a
realizzazione di uno scialle medio impegnava il lavoro di due uomini a telaio
per diciotto mesi per tessere uno scialle bello erano necessari tre anni.
Dopo la tessitura, gli scialli venivano ri#niti lavandoli, tendendoli, orlandoli e
ritoccandoli. I tessitori erano obbligati per casta a fare !uesto lavoro accurato
che avevano imparato a memoria da giovani.
0ino alla #ne del 12III secolo, !uesti scialli rettangolari erano ornati alle due
estremit di un bordo che consisteva in una #la di piante #orite o di palmette
su fondo di un altro colore. Questo bordo, inizialmente di circa *+3-+ cm,
divenne sempre pi4 grande #no ad occupare !uasi tutto lo scialle.
5ra i paesi europei, fu lInghilterra ad apprezzare per prima i tessuti del
'ashmir portati in patria dalle navi della "ompagnia delle Indie.
6onostante i prezzi, in $uropa la moda degli scialli saccresceva. I fabbricanti
di tessuti, britannici e francesi, vollero imitarli, ma immaginarono una tecnica
conforme alle tradizioni europee. In sostituzione della peluria della capra, i
telai erano orditi con #li di seta e vennero tessuti con trame lanciate da 7 o 8
colori, in lana, in cotone e in seta.
&a tessitura con la trama lanciata lascia libere le trame al rovescio della sto.a
nelle zone esterne rispetto a !uelle in cui, al dritto, esse creano lornato.
Queste trame sul rovescio vengono cimate dopo la tessitura con lo scopo di
rendere il tessuto pi4 leggero.
Il declino dello scialle di cachemire nella seconda met del 1I1 pu/ essere
ricondotta a una variet di eventi. &e mode sono cambiate e la guerra franco3
prussiana del )9:+ causarono linterruzione delle esportazioni di scialli del
'ashmir.
;ench< la moda avesse abbandonato lo scialle, si perpetu/ ancora per alcuni
anni lusanza di regalarli alle spose.
NASCITA DEL MOTIVO
"i/ che divenne in $uropa lesuberante motivo cachemire ebbe origine come
la fragile forma di un albero o di una pianta #orita, ripetuta semplicemente
lungo i bordi di un tessuto bianco o in tinta unita.
Il motivo rappresenta la palma da dattero o il cipresso con rami vigorosi che
si assottigliano man mano che salgono verticalmente, #no a diventare punte
sottili e =essibili. &a singola pianta diventa una disposizione di #ori dallo stelo
ondulato che col passare degli anni viene riempito con molte variet di piccoli
#ori. Anche gli spazi tra i #ori divennero traboccanti di #ori. &a forma del
motivo ricorda la foglia di acanto, la cui foglia rovesciata da lidea della
dimensionalit.
Durante il )9++, i motivi =oreali sugli scialli scompaiono e sia i motivi che i
colori sono legati allIndia.
&a creazione del disegno stesso era prerogativa dellartista che solitamente
era in stretti rapporti con la corte, e pi4 tardi con gli intermediari che
trattavano gli ordini europei.
PAISLEY
Il paisle> % famoso in tutto il mondo e rappresenta la forma a goccia del
motivo cachemire. Il paisle> viene usato sui capi dabbigliamento della haute
couture ma anche su oggetti per larredamento o di uso !uotidiano. &a parola
deriva da una cittadina della 0cozia, (aisle> appunto.
Il patter paisle> venne usato in Gran ;retagna per imitare i costosi scialli
indiani che spesso la gente non poteva permettersi di ac!uistare. Il paisle>
ebbe subito unenorme successo tanto che i centri di produzioni di scialli con
!uesto pattern, come $dimburgo, 6or?ich e (aisle>, che vennero sommersi di
ordini.
CARATTERISTICHE DELLA STOFFA
&o scialle con motivo cachemire deve essere realizzato con la lana che si
ricava da una capra che vive sullaltopiano tibetano, in @imala>a e in
Aongolia.
(er indicare !uesta lana si usa il termine Bashmir anche se la materia prima
non proviene da !uesta regione indiana, poich< < inizialmente in India che si
< sviluppata la lavorazione della preziosa lana, che prendeva in seguito la via
della seta. Il nome della regione < cosC diventato il nome generico della
sto.a.
Questo animale produce una lana particolarmente #ne, morbida e
calda. Dopo la muta dellanimale o dopo la tosatura, i suoi peli vengono
puliti, e successivamente ritorti in #lati.
&a raccolta del pelo pu/ avvenire in due maniere di.erentiD
in @imala>a si procede secondo un metodo artigianale ed
ecologicoD !uando la capra ha caldo, si stro#na contro le rocce e
gli arbusti per accelerare la sua muta, lasciandovi impigliati molti
ciuE. I montanari locali raccolgono la lanugine
in Aongolia la preziosa lana viene raccolta tramite pettinatura e,o
tosatura.
6ormalmente, il F+ G circa della #bra prodotta dalla capra deve essere
scartato. Questa fase di selezione < particolarmente importante per la !ualit
del prodotto #nale.
&e inimitabili caratteristiche dello scialle Bashmir che lo rendevano un oggetto
tanto desiderato erano la sua morbidezza e il suo grande calore, cosC
sproporzionato al suo peso. 0econdo una famosa leggenda, uno scialle del
migliore cachemire con i suoi orli disegnati si poteva far passare attraverso
un anello da pollice.
Inoltre il cachemire < molto pi4 morbido, molto pi4 caldo e pi4 isotermico
della lana di pecora. 0i pu/ portare direttamente sulla pelle poich< non
produce alcun prurito contrariamente alla lana.
STAMPA A BLOCK
&a stampa a blocB Htipo timbriI, consiste nella tecnica elementare di applicare
disegni multicolori con una serie di timbri di legno inciso. Il processo veniva
accelerato dallapplicazione continua del colore !uando i blocBs vennero
sostituiti da rulli cilindrici, e a volte i due metodi venivano combinati.
Jn bel tessuto antico stampato a blocB mostrer ricche combinazioni di colori
e un passaggio di !uesti #n sul rovescio per e.etto della pressione applicata
sul blocB.
&a pressione dei rulli era pi4 leggera e di pi4 rapida applicazione a produrre
sia #letti, sia righe che masse, che spesso apparivano pi4 chiare e luminose
degli stessi motivi eseguiti in tessitura. &o stampatore era in grado di
ottenere un contrasto lasciando alcune aree non tinte.
OGGI
Gli scialli cachemire, spariti dai guardaroba per parecchi decenni, sono tornati
alla ribalta da alcuni anni come scialli e sciarpe stampati.
$tro si % ispirato agli scialli cachemire antichi creando, *8 anni fa, il (aisle>,
icona distintiva del marchio. 0i % dedicato alla ricerca di nuove tecniche per la
lavorazione del tessuto Kac!uardD la trama Hrosso, turchese, giallo, verde e
avorio I viene trattata con di.erenti processi, una copertura resinosa in pvc
rende il materiale altamente resistente e durevole nel tempo.