Sei sulla pagina 1di 8

Chimica Biologica Appello del 27.01.

2010
1
UNIVERSTITA DEGLI STUDI DI MILANO

A.A. 2009/10 Corso di Laurea triennale in Scienze Biologiche
Insegnamento: CHIMICA BIOLOGICA (F6205)
Appello del 27.01.2010


Candidata/o ........................................................................

Matricola ........................................................................

e-mail: ........................................................................

Firma: ........................................................................


Rispondere alle seguenti domande, in forma concisa, con grafici e con formule per illustrare i
composti trattati. Le prime 5 domande sottolineate costituiscono la base di sbarramento per la correzione
completa della prova desame


1. Dato il peptide Glu-Ala-Val-Cys-Lys, disegnate la sua formula di struttura e indicate le
cariche presenti complessivamente sul petide a pH fisiologico (7.3).










2. Descrivete lequazione di Henderson-Hasselbalch che esprime il pH di una soluzione in
funzione del pKa e delle concentrazioni di un acido debole e la sua base coniugata.











Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
2
3. Indicate la forma analitica dellequanzione di Hill per lemoglobina. Usando i grafici di
ossigenazione di Hb, indicate quale effetto ha sulle sigmoidi e sullaffinita per O2 un
abbassamento di pH (effetto Bohr).





















4. Disegnate la formula di struttura complessiva del NADH, indicando in particolare il centro
redox del coenzima nella sua forma ridotta.





















Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
3
5. Illustrate in dettaglio le reazioni della glicolisi, mettendo anche in evidenza quali enzimi
glicolitici esercitano un particolare controllo sulle reazioni inverse (della gluconeogenesi,
quindi).











































Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
4
6. Disegnate con formule di struttura le forme di risonanza del legame peptidico che
giustificano la sua stabilita e planarita.










7. Schematizzate un tipico legame-idrogeno che stabilizza le strutture secondarie delle
proteine, e fornite i concetti di base che spiegano la natura dellinterazione legame-
idrogeno.













8. Indicate concisamente cosa definisce il diagramma di Ramachandran, e come e stato
costruito.
















Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
5
9. Indicate in ordine gerarchico quali sono i livelli di organizzazione strutturale delle proteine,
soffermandovi in particolare su cosa si intende per dominio.













10. Perche leluizione delle proteine da una colonna cromatografica a scambio ionico richiede
luso di gradienti di soluzioni saline?











11. Cosa si intende per reazione eso-ergonica? Fornite un esempio tra le reazioni
metaboliche a voi note.










12. Rappresentate sotto forma di un grafico (G contro coordinata di reazione) landamento di
una reazione S P esoergonica. Indicate i livelli di energia libera dei reagenti, dei
prodotti, e dello stato di transizione. Indicate, quindi, una curva per la stessa reazione in
presenza di un catalizzatore (enzima), distinguendo i valori di G associati agli stati di
transizione delle due reazioni considerate.


Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
6














13. Scrivete lequazione di Lineweaver-Burk, che metterete in grafico per un tipico enzima. In
quale maniera si potra ottenere una stima di Vmax per lenzima considerato a partire da
tale grafico?





























Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
7
14. Illustrate a quali destini metabolici puo andare incontro il piruvato in presenza/assenza di
ossigeno?





















15. Considerati lammontare di nucleotidi ridotti prodotti dal ciclo di Krebs, indicate in
dettaglio quante molecole di ATP verranno prodotti da questi una volta giunti alla catena
di trasporto elettronico, e perche.





















Chimica Biologica Appello del 27.01.2010
8

16. Fornite una spiegazione del meccanismo attraverso cui laccumulo di protoni nello spazio
intermembrana dei mitocondri viene convertito in ATP dalla F0F1 ATP-sintasi.