Sei sulla pagina 1di 2

PSICOPOLITICA

Recensione di Sociologia del Sesso 1963 sull'Avanti, merito di avere tentato applicazione della psicologia
dinamica alla comprensione dei grandi fatti economici
Perche la medicina moderna si e impegnata soltanto nella lotta contro la mortalita e non ha cercato di
controllare la lotta alla natalita
Dietro la folle opposizione o inazione della medicina ufficiale come d'ogni autorit politica e
religiosa costituita , verso il controllo delle nascite, sta in primo luogo la pressione della moralit
sessuofobica e repressiva , cio un ferreo condizionamento psicologico caratteristico d'ogni
sistema sociale e ideologico autoritario (p.16). Nemici del birth control: filo rosso psicologico: tutti
membri di ideologie dogmatiche e autoritarie dal comune denominatore sessuofobico e
paranoideo; soprattutto i Paesi Nordici
Duplice componente sessuofobica e paranoidea della personalit autoritario-gregaristica a
Bucarest nel 1974 ("l'internazionale della sessuofobia e della paranoia", p.17)
Il fulcro delle resistenze ad ogni politica o iniziativa denatalista si sia spostato nel nostro Paese
(come d'altronde nel mondo) dai settori clerico-fascisti a quelli del dogmatismo comunista e ultr
(p.19)
Riorientamento delle direttrici di azione:
1) Ridimensionare l'importanza attribuita dalla sinistra ai programmi di ristrutturazione economica
2) assicurare importanza agli strumenti che possono trasformare in senso libertario la struttura
caratteriale media con impiego coerente di strumenti di formazione.
3. varo di una politica di deflazione demografica
Ninna Nanna Nonno Nenni!
Psicopolitica ed eurocomunismo (1976)
La psicopolitica ci insegna che la vera struttura portante non quella economica, ma la struttura
caratteriale di massa. <<La psicopolitica pu salvare il socialismo dalla mistificazione totalitaria
come dalla rassegnazione socialdemocratica>>
Psicodinamica della coazione produttivistica e consumistica (1962)
Rapporto tra repressione della sessualit ed oppressione economica

Fattori psico-endocrini della pressione demografica (1963)
Un condizionamento sessuofobico
<<Il responsabile storico del disastro appare dovunque e principalmente uno: la mentalit
sessuofobica e misogina (aperta o camuffata dietro pretesti ideologici) di tutti, indistintamente tutti i
rappresentanti delle gerarchie politiche e religiose d'ogni societ civile>> (p.142)
Una storia d'Italia in chiave demografica? 1975
storia o patriottica o schiacciata unicamente sull'economico.storia demografica.
Europeismo dopo la seconda g.m per favorire l'emigrazione
fattore demografico della contestazione


VOLONT
Lettera di Gaetano Salvemini a Caleffi 4 giugno 1953
<< Se potessi sperare in una palingenesi anarchica - cio il meglio nel migliore dei mondi possibili-
non dico fra sei mesi, ma fra venti, fra cento anni, mi murerei nell'intransigenza anarchica, e
accetterei per venti, per cento anni, anche Lipari e Ponza, non solo per me, ma per tutti gli Italiani.
Non abbiamo mollato a Mussolini per venti anni, e non l'abitudine di aspettare che ci faccia
difetto. Non ho speranza in nessuna palingenesi. Perci a chi mi domanda il mio parere sul da
fare, consiglio di preferire al massimo del peggio- cio a Togliatti e ad Anfuso- il pi peggio, cio
De Gasperi, Scelba, Villabruna, Pacciardi, Romita, Saragat e generi simili, e di stringersi
fortemente il naso tra il pollice e l'indice