Sei sulla pagina 1di 29

Dipartimento di Psicologia Generale

Universit degli Studi di Padova


Gli strumenti di valutazione
per i Disturbi Specifici dellApprendimento
Strumenti per la valutazione
delle abilit di scrittura
Martina Pedron
Servizio per i Disturbi dellApprendimento
19 Aprile 2008
Come definiamo la scrittura?
Semplice atto di trascrizione di segni sul foglio
(aspetto grafo-motorio)
Copiatura di un testo
Capacit di scrivere senza commettere errori
(lacquisizione delle competenze ortografiche e grammaticali)
Dettato
Composizione di un testo
Complesso processo in base al quale si vuol lasciare traccia delle
proprie idee e dei propri pensieri sulla carta (atto comunicativo e
divulgativo da parte dello scrittore)
Il disturbo specifico di scrittura
nelle classificazioni internazionali
DSM IV
Difficolt nella capacit del soggetto di comporre testi
scritti evidenziata da errori grammaticali o di
punteggiatura nelle frasi, scadente organizzazione in
capoversi, errori multipli di compitazione e calligrafia
deficitaria.
I.C.D.10
Specifica e rilevante compromissione dello sviluppo delle
capacit di compitazione, in assenza di altri disturbi.
Sono interessate entrambe le abilit di compitare
oralmente le parole e di trascriverle.
Consensus conference
Milano, 26 gennaio 2007
Disturbi specifici di scrittura (disortografia e disgrafia)
Gli aspetti condivisi riguardano la suddivisione in
due componenti:
di natura linguistica (deficit nei processi di
cifratura)
di natura motoria (deficit nei processi di
realizzazione grafica).
E necessario somministrare prove standardizzate per
valutare le diverse tipologie di difficolt.
Disortografia: disturbo specifico nella
correttezza della scrittura (processo di
trascrizione tra fonologia e
rappresentazione grafemica della parola)
Disgrafia: specifica difficolt nella
realizzazione manuale dei grafemi
(grafismo)
Gli aspetti da valutare qualitativamente
rispetto al segno grafico:
Impugnatura
Forza del segno
Incertezze del segno
Grandezza e forma dei grafemi
Direzione e sequenza del movimento
Orientamento nel foglio
Recupero del pattern grafo-motorio
Caso clinico: Giacomo
Consultazione clinica effettuata presso il Servizio
per i Disturbi dellApprendimento dellUniversit di Padova.
Et: 9 anni
Classe frequentata: IV scuola primaria
Valutazione: settembre 2007.
Motivo della richiesta di consultazione: lentezza nella
lettura e difficolt in italiano (ortografia). Segnalate lievi
difficolt di attenzione.
Anamnesi: lo sviluppo delle tappe evolutive avvenuto
regolarmente e nei tempi previsti. Non viene riferita una
familiarit per disturbi di lettura e scrittura. Ha frequentato
poco la scuola materna per otiti e sinusiti ricorrenti. Lavvio
degli apprendimenti stato difficoltoso: trattamento
logopedico per 6 mesi durante il primo anno di scuola.
TEST PUNTEGGIO CONFR.DATI
NORMATIVI
OSSERVAZIONI
SCRITTURA
Narrazione Errori =6
Tot. Parole =39
< 5 perc Adeg. comunicaz: 2
Lessico: 2
Grammatica: 1
Struttura testo: 1
Dettato Parole Errori =8 M =1 (2)
< 5 perc
Dettato Non Parole Errori =7 M =3 (2) < 5 perc
Scrittura le 66 grafemi M =74,03 (9,13) In media
Scrittura uno 61 grafemi M =78,81 (9,85) z = - 1,81
Scrittura numeri
in parola
72 grafemi M =83,54 (13,52) In media
2 errori ortografici
Prove di scrittura
Velocit (fluenza) di scrittura:
come valutarla?
Attraverso le prove di valutazione contenute allinterno della Batteria per
la valutazione della scrittura e della competenza ortografica nella
scuola dellobbligo (Tressoldi, Cornoldi; 2000):
lelele (conteggio di grafemi corretti di ogni coppia)
uno (conteggio totale dei grafemi prodotti)
numeri in parola (conteggio totale dei grafemi prodotti)
Si confronta il numero tot di grafemi prodotti dal bambino, in
un minuto, con le norme di riferimento (in base alla classe
di riferimento, fino alla classe terza della scuola secondaria
di primo grado).
66
61
72
Prove di fluenza
Produzione spontanea:
come valutarla?
Batteria per la Valutazione della Scrittura e della
Competenza Ortografica nella scuola dellobbligo
(Tressoldi e Cornoldi, 2000)
Prove di descrizione e di narrazione:
Descrivere unimmagine e narrare una storia
rappresentata con vignette in 10 minuti
Prova di narrazione dalla fine della classe terza scuola primaria-
Scrittura spontanea:
narrazione
Prova di narrazione fino allinizio della classe terza scuola primaria-
AD UN TUO AMICO E SUCCESSO QUELLO CHE VEDI NELLA STORIELLA.
PROVA A RACCONTARLO A DEI TUOI COMPAGNI CHE NON LO CONOSCONO
Prova di descrizione fino allinizio della classe terza scuola primaria-
Prova di descrizione dalla fine della classe terza scuola primaria-
IMMAGINA DI ESSERE STATO ALLO ZOO E DI DOVER DESCRIVERE LA SCENA
CHE VEDI NELLIMMAGINE A DEI TUOI AMICI CHE NON VI SONO STATI.
Percentuale di errori ortografici
Viene contato un errore per ogni parola sbagliata.
Se lerrore si ripete pi volte nel testo, si conta
solamente il primo errore commesso.
Se allinterno della stessa parola sono presenti pi errori
si considera lerrore pi grave. La percentuale di errori
viene calcolata sul totale delle parole tramite la
seguente formula:
Totale errori
Totale parole
X 100
Classificazione
degli errori ortografici
Errori fonologici : tutti gli errori in cui non rispettato il
rapporto tra fonemi e grafemi
scambio di grafemi (es. brinaper primaoppure
folpeper volpe)
omissione e aggiunta di lettere o sillabe (es. taoloper
tavolo, tavolovoper tavolooppure sanper
sanno-apocope-)
inversione (es. liper iloppure bamlaboper
bambola)
grafema inesatto (es. peseper pesceoppure agi
per aghi)
Errori non fonologici: sono gli errori nella
rappresentazione ortografica (visiva) delle parole, senza
errori nel rapporto tra fonemi e grafemi
separazione illegale (es. par loper parlo, in siemeper insieme
oppure lavatoper lavato);
fusione illegale (ad es. ilcaneper il cane); rientrano in questa
categoria gli errori su parole unite in modo scorretto (es. noneveroper
non vero) e laggiunta o lomissione dellapostrofo (lacquaper
lacqua);
scambio di grafema omofono (es. squolaper scuolaoppure qucina
per cucina);
omissione o aggiunta di hsolo nel caso in cui il bambino debba
decidere se si tratta del verbo avere oppure di una preposizione (es.
ha casaper a casaoppure lui non aper lui non ha).
Errori di altro tipo (fonetici):
Omissione/aggiunta di consonante doppia
(es. palaper pallaoppure canneper
cane)
Omissione/aggiunta di accenti (es. perche
per perchoppure mangiper mangio)
Evoluzione degli errori
(media su 100 parole)
0
2
4
6
8
10
12
14
2a 3a 4a 5a
fonologici
nonfonologici
altri
Variabili relative alla qualit dellespressione scritta
Adeguatezza della comunicazione: aderenza alla
consegna del compito (descrizione della scena
rappresentata nellimmagine).
Struttura del testo: la quantit di particolari descritti e la
relazione spaziale e gerarchica tra questi.
Lessico: la quantit di parole diverse usate, la propriet
rispetto al lessico e al contesto.
Grammatica: luso della punteggiatura e la suddivisione in
paragrafi, la concordanza del genere e del numero per
aggettivi verbi e nomi, la concordanza dei tempi e luso del
congiuntivo.
GRIGLIA DI VALUTAZIONE
DELLA PRODUZIONE SCRITTA
1
2
3 4 5
1
3 2 4 5
1
2
1
2
3
3
4 5
4 5
ADEGUATEZZA
COMUNICAZIONE
STRUTTURA TESTO
LESSICO
GRAMMATICA
-
+
Batteria per la valutazione della Dislessia e
Batteria per la valutazione della Dislessia e
Disortografia Evolutiva
Disortografia Evolutiva
-
-
DDE 2
DDE 2
-
-
di Sartori, Job e
di Sartori, Job e
Tressoldi
Tressoldi (seconda edizione 2007):
- dettato di parole e nonparole (prove 6 e 7)
- dettato di frasi con parole omofone non
omografe (prova 8)
Ortografia: come si valuta?
D
E
T
T
A
T
O
D
I
P
A
R
O
L
E
D
E
T
T
A
T
O
D
I
N
O
N
P
A
R
O
L
E
Prove di dettato di parole e nonparole
DETTATO DI FRASI CON PAROLE OMOFONE NON OMOGRAFE
TEST PUNTEGGIO CONFR.DATI
NORMATIVI
OSSERVAZIONI
SCRITTURA
Narrazione Errori =6
Tot. Parole =39
< 5 perc Adeg. comunicaz:2
Lessico: 2
Grammatica: 1
Struttura testo: 1
Dettato Parole Errori =8 M =1 (2)
< 5 perc
Dettato
Nonparole
Errori =7 M =3 (2) < 5 perc
Scrittura le 66 grafemi M =74,03 (9,13) In media
Scrittura uno 61 grafemi M =78,81 (9,85) z = - 1,81
Scrittura numeri
in parola
72 grafemi M =83,54 (13,52) In media
2 errori ortografici
Sintesi prove di scrittura