Sei sulla pagina 1di 6

L

a costruzione di un
giornalino di classe, a
conclusione dellanno scola-
stico, ha consentito ai ragaz-
zi di comunicare le proprie
idee su tanti argomenti: la
scuola, il loro mondo di
ragazzi, il paese, le cose che
succedono intorno.
Dare vita a un giornale
stata unaffascinante avven-
tura che ha rafforzato il sen-
so di identit, di responsabi-
lit e partecipazione.
Il lavoro svolto da ciascuno
risultato importante:
per lorganizzazione: nella
redazione-classe si coglie il
significato e le potenzialit
del lavoro di gruppo, dello
stare insieme finalizzato a
un lavoro comune;
per i contenuti: bisogna
imparare a valutare, inter-
pretare, scegliere, prendere
decisioni;
per il coinvolgimento di
tutti e anche di soggetti e-
sterni come i redattori di
Agor.
I ragazzi stessi hanno pro-
posto la scrittura di articoli
dai quali sono emersi l'entu-
siasmo, l'impegno, la volon-
t.
Alla fine, di fronte al giorna-
le pronto, c l'orgoglio di
aver prodotto qualcosa di
importante, qualcosa che
far pensare e riflettere.

Ins. Anna Russi






I
l giorno 12 maggio 14, i
ragazzi dellIstituto
Comprensivo Marconi -
Michelangelo hanno parte-
cipato allo spettacolo teatra-
le che si tenuto presso
lauditorium Giannico di
Laterza. Lo spettacolo era
tratto da un libro che si
chiama Luomo che sape-
va contare. La rappresenta-
zione durata unora circa.
Il capocomico ha esordito
dicendo che ha ideato que-
sto spettacolo perch da
bambino odiava la matema-
tica e voleva renderla meno
spaventosa e pi allettante.
Si trattava di un pastore che
apprendeva larte della ma-
tematica. Tre attori hanno
messo in scena diversi per-
sonaggi. Allinizio della
storia, il pastore si divertiva
a contare le pecore. Era di-
ventato talmente veloce che
riusciva a contarle con
unocchiata. Poi, incontr
un uomo che gli disse che la
sua abilit nel contare gli
avrebbe portato molto dena-
ro.
Successivamente il pastore
incontr un mercante che
vagava nel deserto in cerca
di aiuto, la sua carovana fu
spazzata da una tempesta di
sabbia. Il mercante svenne
dalla fame al suo risveglio e
disse che da giorni non
mangiava. Allora, il pastore
e il suo amico divisero le
loro pagnotte e le donarono
al mercante. Invent il gio-
co degli scacchi e spieg
come questo fosse lo spec-
chio delle strategie di guerra
messe in atto dai re.
Seguirono tante avventure,
conobbe tante persone e
attraverso tutte le sue espe-
rienze, traeva sempre gli
stessi insegnamenti: la realt
scritta in caratteri mate-
matici, la matematica la
madre di tutte le arti e la pi
sacra perch esprime la per-
fezione del creato.
Angelo Di Candia
Luomo che sapeva contare
Classe IV A - Scuola Primaria A. Manzoni Laterza (Ta)
Giugno 2014
Numero Unico
Giornalisti tra i banchi
Istituto Comprensivo
Marconi-Michelangelo
Sommario:
Giornalismo che passio-
ne!
Luomo che sapeva con-
tare
Incontro con lAutore
Viaggio di istruzione
SBAM
Mangiare sano
Gli alimenti
Il karate
Mio padre
Attualit
Le ricette della tradi-
zione
Estate
Giornalismo che passione!
I
l giorno 8 maggio tutti gli alunni
della scuola primaria hanno incon-
trato lautore Guido Quarzo nella pa-
lestra del Marconi, accogliendolo con
un grande applauso. Lautore, dopo
aver salutato, ha spiegato loro come
nata la sua passione per la scrittura,
dicendo che quando frequentava la
scuola elementare il suo maestro leg-
geva i libri classici. Poi i bambini gli
hanno rivolto delle domande interes-
santi. Una bambina, in particolare, ha
chiesto a cosa si ispira per la scrittura
dei libri. Lui ha risposto che prende
spunto da altri libri come: Luomo
della sabbia. Dopo aver risposto alle
domande, lautore ha detto ai bambini
che lui scrive le sue storie al computer
e poi le manda alla casa editrice. Gui-
do Quarzo ha, inoltre, raccontato che
fin da quando era piccolo gli piaceva
leggere i fumetti. Dopo aver risposto a
tutte le domande, ha letto un libro che
parlava di un fantasma che mangiava
il cibo dei pirati. I bambini poi gli han-
no dedicato delle canzoni come
Volare e Lautore e dopo lo
hanno ringraziato con un caloroso
applauso. Ogni classe si fatta una
foto ricordo. Lincontro con lautore
ha riscosso un grande successo perch
stato interessante e i bambini si sono
molto divertiti.
Liliana Gallitelli

colazione: luned = frutta o ortaggi;
marted = crackers non salati, tarallini
o biscotti secchi; mercoled = yogurt
bianco; gioved = panino piccolo con
pomodoro o formaggio; venerd =
frutta; sabato = frutta o ortaggi. Il per-
corso S.B.A.M. si concluso con alcu-
ni giochi per mostrare a tutti le cose
che avevamo imparato.
Il primo stato mosca cieca in cui un
bambino camminava con gli occhi
bendati e guidato da un compagno,
doveva usare il suo olfatto per scoprire
lodore del contenuto di un bicchiere;
il secondo gioco, i gemelli siamesi,
consisteva nel legare le gambe di due
bambini che dovevano correre insie-
me; il terzo gioco stato il trasporto
dei frutti. Infine ciascuno ha mangiato
una merenda salutare. A tutti piaciu-

il secondo anno consecutivo che
nelle nostre scuole si svolge il pro-
getto S.B.A.M.: sport, benessere,
alimentazione, mobilit per tutti.
Il progetto cominciato a gennaio ed
durato per tutto lanno. Questa av-
ventura stata guidata dallistruttore
Ivano che allena e insegna come man-
tenersi in forma. Nel progetto sono
stati coinvolti anche la nutrizionista, i
gestori agrituristici e la nostra maestra.
Il progetto si svolto per l attivit
fisica in palestra, per la parta teorica
nelle proprie aule.
Questanno le classi interessate sono
state le 4^ dellIstituto Comprensivo
Marconi- Michelangelo.
Lesperienza stata sicuramente inte-
ressante e costruttiva e aiuter a vivere
meglio. Ogni giorno gli alunni hanno
seguito le indicazioni per una corretta
ta molto tutta lattivit e sperano che
si ripeta lanno prossimo.

Stefano Bozza Angelo Di Candia
Vito Scarati
Pagina 2
S.B.A.M. sport, benessere, alimentazione,mobilit
Giornalisti tra i banchi
GUIDO QUARZO
Un bellissimo incontro realizzato per i bambini
na con finestre sigillate, la saletta dei
pavoni, il terrapieno, il ponte levatoio
e il fossato ormai distrutti e, soprattut-
to, ci ha narrato la storia della costru-
zione passata da castello a carcere e
poi ancora a castello aperto alle visite.
Pi tardi ci siamo diretti verso la chie-
sa di San Nicola Pellegrino. Siamo
scesi nella cripta e abbiamo osservato
gli affreschi, alcuni intatti, altri rovina-
ti, i bassorilievi, le reliquie del santo.
In pullman abbiamo poi raggiunto la
tappa successiva del nostro viaggio,
Margherita di Savoia. La guida ci ha
spiegato il funzionamento delle saline
e in laboratorio abbiamo visto le scul-
ture di sale e abbiamo osservato i cri-
stalli al microscopio. E stato interes-
sante perch erano cose che avevamo
gi studiato! Alla fine abbiamo visto le
idrovore e abbiamo raggiunto le va-
sche con lacqua madre, con i bellissi-
mi fenicotteri e i cavalieri d Italia. In
questa oasi, infatti, ci sono tante spe-
cie particolari. Tra le montagne di sale
si conclusa la nostra bellissima gior-
nata insieme!
Simone Catucci - Vitangela Rizzi
I
l 24 aprile tutti noi ragazzi di quar-
ta siamo andati in gita a Trani e a
Margherita di Savoia. La prima tappa
stata Trani; la visita iniziata dal
castello di Federico II. Ci ha accom-
pagnati una guida locale che ci ha fat-
to notare bei particolari, a cominciare
dalla vista sul mare Adriatico, le quat-
tro torri di
avvistamento
di cui una ba-
g n a t a
dallacqua, la
sala federicia-
Viaggio distruzione
MESOSTICO

Il Mondo ha
bisOgno di
moVimento e per questo,
noI bambini
abbiamo crEato
insieMe
un Nuovo
sisTema:
il giocO

Antonella Clemente
Miriam Perrone
U
nalimentazione perfetta miglio-
ra la vita. Nel nostro corpo ci
sono milioni e milioni di cellule che
muoiono ogni giorno e vengono sosti-
tuite da cellule giovani. Abbiamo biso-
gno, quindi, degli alimenti perch ci
forniscano le sostanze necessarie per
costruire le nuove cellule. Servono
dunque i nutrienti plastici, energetici e
regolatori. I nutrienti plastici sono le
proteine, che servono a costruire i tes-
suti dellorganismo. I nutrienti energe-
tici sono i grassi e i carboidrati che
hanno come funzione principale quel-
la di fornire energia. I nutrienti regola-
tori sono i minerali, le vitamine,
lacqua; non danno energia, ma sono
importantissimi perch regolano il
funzionamento delle nostre cellule, dei
nostri tessuti ed organi. Anche le fibre
alimentari svolgono funzioni impor-
tanti nel nostro corpo perch aiutano
lorganismo a controllare gli zuccheri
nel sangue, il colesterolo e a regolare
le funzioni intestina-
li. Il nostro organi-
smo ha bisogno di
tutte le sostanze nutritive in quantit
sufficiente. Per questo ogni giorno si
dovrebbe mangiare almeno una por-
zione dei cibi di ogni gruppo di ali-
menti: gruppo frutta e ortaggi, gruppo
cereali e derivati e tuberi, gruppo latte
e derivati, gruppo carne, pesce, uova
e legumi, gruppo grassi da condimen-
to.
Limportante : VARIARE!
Lorenzo Rizzi Vito Scarati





Antonella Cle-
mente - Miriam
Perrone - Nicol
Saccomanni
GLI ALIMENTI
Devi fare una giusta colazione
Se vuoi avere una buona alimentazione.
Ci sono le proteine,
Che rispetto alle vitamine
Al tuo corpo danno energia
Con molta allegria.
Ci sono i grassi monellini,
non ne mangiare troppi fanno male a noi
bambini!
Poi ci sono i carboidrati
Tu lo sai, sono fatati.
Son divisi in due gruppetti
Che fanno bene ai piccoletti.
I minerali come ferro potassio e calcio
sono pronti ad un grande lancio.
Lacqua necessaria per la digestione
e per la circolazione e lalimentazione.
Infine, ci sono le fibre alimentari
che sono molto salutari.

Antonella Clemente Miriam Perrone
Nicol Saccomanni
le tecniche del kata per dimostrarne
lutilit. In questo sport ci sono vari
gradi di riconoscimento dellabilit
misurati in cinture, dalla bianca alla
nera ovvero il grado maggiore.
La finalit di questo sport aiutare i
tormentati da persone manesche ad
avere pi sicurezza in se stessi, inoltre
questa disciplina aiuta ad avere corpo-
rature migliori e ad aumentare resi-
stenza e forza. A Laterza c una pale-
stra la Gym Center che ospita un dojo
di karate Do. Linsegnante in questo
dojo Carmen Giannico cintura nera
3 dan.
Questo dojo partecipa a delle gare e ci
sono state vittorie ma anche sconfitte
di alcuni apprendisti karateka, ma
questa squadra si incita a vicenda e
anche se si perde, nella nostra pale-
stra, si continua ad essere amici e a
mettercela sempre di pi.

Antonio Gentile

KARATE DAL GIAPPONE
ALLITALIA
L
a disciplina del karate Do un
arte marziale nata in Giappone e
si svolge in un luogo particolare chia-
mato Dojo. Ci si allena su varie forme
di competizione come il kata (un com-
battimento immaginario) che si svolge
da soli o a squadra e ci sono varie for-
me.
Poi c il kumite (ovvero il combatti-
mento tra due karateka); per questo
combattimento sono necessarie varie
protezioni. Il bunkai infine quando il
kata si applica nel kumite usando tutte
Numero Unico
Mangiare sano
Il karate Do una disciplina sacra
Pagina 3
TAUTOGRAMMA
Sport significa
soltanto salute.
Saltando si
stanca
soprattutto il
sartorio.
Penso a mio padre
angelo che mi fa compagnia.
Lui parla con me
quando sono triste.
In giardino facciamo volare
insieme i palloncini e
riempiamo laria di allegria.
Il mio pap il migliore di tutti
ed io lo amo cos come !
Rosa Criscuolo
Mio padre
Ero solo.
vero che hai visto il furgoncino rosso?
S.
Comera?
Rosso di colore, di lunghezza media, come il pulmino gial-
lo.
Sei riuscito a vedere chi cera allinterno?
No.
Lo hai riferito ai carabinieri?
No.
Hai visto rapire i bambini?
No.
Sei riuscito a vedere la targa?
No.
Ci sono altri testimoni?
Si, alcuni bambini.
Alla fine, noi alunni abbiamo discusso e abbiamo capito
che era tutta una BUFALA.
Giulia Giannico
Simone Catucci
Maria Bongermino
N
el mese di marzo a Massafra c stata la caccia a un
furgoncino rosso in citt. In poche ore, in rete alcuni
link hanno scritto la vicenda in maniera esagerata.
A bordo di questo furgoncino rosso ci sarebbero state due
persone che davanti alle scuole avrebbero cercato di attira-
re molti ragazzini.
Un bambino aveva raccontato di essere stato avvicinato da
un furgoncino rosso con a bordo un uomo e una donna
bionda. Queste due persone dicevano che erano state inca-
ricati dai suoi genitori di venirlo a prendere cos poteva
salire sul mezzo con loro. Il ragazzino spaventandosi era
scappato via per un posto pi sicuro.
In pochi giorni la storia si sperava che fosse finita e tutti
hanno sperato che fosse una grossa bugia, ma la notizia ha
preso corpo attraverso un tam tam mediatico e si diffusa.
Ragazzi e genitori hanno creduto che ci fosse un mostro
che rapisse i bambini.
Come a Massafra anche a Laterza nata questa psicosi ed
stato intervistato un bambino di 9 anni che ha affermato
di aver visto questo pulmino rosso.
Dovera fermo?
Vicino alla scuola Guglielmo Marconi.
Eri solo o con te cera qualcun altro?
N
egli ultimi tempi sono stati inventati video giochi costosi e violenti; proprio questa caratteristica che attrae i ragazzi
di oggi. Alcuni esempi di video giochi violenti sono Grand Theft Auto V, gioco di rapine sparatorie e misteri pauro-
si. Passare molte ore giocando ai video giochi pu portare dipendenza. Usando questo tipo di giochi i ragazzi diventano
pi violenti e, inoltre, possono confondere la realt virtuale con la realt reale.
Le ricerche hanno dimostrato che i videogiochi sviluppano i riflessi e la capacit di reazione e negli ultimi anni sono stati
sviluppati videogiochi educativi che aiutano nella lingua, nella matematica e nellinsegnamento.
Per prevenire i rischi dei videogiochi si consiglia di:
- scegliere accuratamente il gioco da proporre al proprio figlio: favorire giochi didat-
tici, che stimolano la concentrazione e il ragionamento logico, sviluppano comporta-
menti sociali adeguati, coinvolgono anche altri bambini per favorire le relazioni so-
ciali;
- limitare il tempo impiegato nelluso dei videogiochi, dare regole sul tempo e che
questo sia sempre supervisionato dai genitori.
Come abitudine effettuare delle brevi e frequenti pause.

Stefano Bozza - Liliana Gallitelli
Nuovi ragazzi di oggi tutti matti per i videogiochi
A
llarme pedofili dietro lapp My Talking Angela,
lapp tanto amata dai ragazzi che permette di intera-
gire con un gattino virtuale come una vera e propria chat.
Sembrerebbe, infatti che attraverso gli occhi
dellanimaletto parlante, sia i bambini e poi i genitori stes-
si, abbiano chiaramente individuato la sagoma di un si-
gnore di mezza et, seduto in una specie di ufficio, con
alle spalle una libreria. Non solo, a turbare i bambini,
anche le domande decisamente intime poste nel gioco,
come nome e cognome ed indirizzo e, in un caso segnalato,
di un eventuale incontro.
vero: i bambini possono cor-
rere molti pericoli usando que-
sti giochi sospetti e alcuni siti.
Internet come un meraviglio-
so mare di parole dove tu puoi
navigare cercando spiegazioni,
per non tutto pu essere sicu-
Pagina 4 Giornalisti tra i banchi
My Talking Angela lapp sospetta per allarme pedofilia dietro langolo
La psicosi del pulmino rosso
Attualit
ro. Ci sono, quindi, delle buone regole da seguire per un
corretto utilizzo della rete.
La regola fondamentale di usare internet insieme a un
adulto perch quando si fanno i download si potrebbe
pagare senza saperlo, si potrebbero scaricare virus, o, peg-
gio ancora, nella navigazione ci si potrebbe ritrovare su
siti non adatti alla propria et.
Sara Rizzi


CIALLEDDA CALDA
RICETTA PER 4 PERSONE :
Fette di pne duro a piacimento
Condire con acqua, sale, pomodori
rossi e foglie di alloro.
Fare bollire tutto per mezzora.
Far bollire le uova per 2-3 minuti in
acqua bollente.
Aggiungere le uova sul pane ben cot-
to con laggiunta di olio crudo.
U SUCARID'
PER 4 PERSONE :
1 vasetto di pomodorini fatti in casa
1 peperoncino piccante
mezzo bicchiere di olio
Sale
Far cuocere il tutto per mezzora
FAVE BIANCHE CON LE CICORIELLE
RICETTA PER 4 PERSONE :
500G di fave sbucciate
1KG di cicorielle campestri, sale, olio
Prima cuocere tutto separatamente
e infine unire i condimenti
CALLAREDDA DI AGNELLO
PER 4 PERSONE :
1 Kg di agnello
1 Kg di cicorielle campestri
1 gambo di sedano
1 cipolla
1 peperoncino piccante
4 pomodorini
una spolverata di formaggio grattug-
giato
1 patata
1 carota
sale
cuocere almeno per due ore
TIMBALLO DI ZITI
PER 4 PERSONE :
500 g di carne tritata
4 mozzarelle
200 g di prosciutto cotto
500 g di salsa di pomodoro
Cuocere il tutto in forno per quindici
minuti
Antonella Clemente
G
oogle apre lEuropa al diritto all'oblio. Il colosso di
internet lancia un servizio attraverso il quale i cittadi-
ni europei possono richiedere la rimozione di link dai risul-
tati di ricerca. L'azienda rende disponibile un formulario
da compilare online attraverso il quale inoltrare la richie-
sta. Esamineremo ogni richiesta cercando di bilanciare il
diritto alla privacy con quello all'informazione, dice un
dirigente Google.
Lo scorso 13 maggio la Corte Ue, in una sentenza, aveva
giudicato il motore responsabile del trattamento dei dati
personali pubblicati su pagine web di terzi. I responsabili di
Google hanno informato che stanno creando un comitato
di esperti che analizzi attentamente questi temi e che han-
no intenzione di cooperare con i garanti della privacy ed
altre autorit.
Sara Rizzi
Numero Unico
Le ricette della nostra tradizione
Pagina 5
Google apre a diritto oblio
AN
GO
LO

RELAX

Risolvi i rebus
Scuola Primaria
A. Manzoni
via Deledda 12
Istituto Comprensivo
Marconi-Michel angelo
"Correndo per Laterza".
Luned 2 giugno 2014

"La pellicola d'autore" dedicata a
Massimo TROISI
Primo appuntamento del cinema
estivo sar "Pensavo fosse amo-
re... invece era un calesse".
Nati per Leggere il
raccontalibri" sar Sergio Guasti-
ni che, intratterr i bimbi.
"Sipario a Corte", la rassegna
teatrale
Rocco Di Girolamo
Bambini che
Urlano e si divertono
Oggi che il
Nuovo
Evento: preparate le

Valigie perch
Arriva lestate
Con
Ancora
Nuove
Zone non
Esplorate

Antonella Clemente
Miriam Perrone

SullItalia, lestate 2014 potrebbe iniziare con un mese di giugno caratterizzato da generale variabilit. A luglio,
landamento meteo risulter attorno alla norma, dal punto di vista termico, grazie allalternanza di infiltrazioni umide
oceaniche e momentanee rimonte calde africane. Linstabilit interesser specie le aree del Nord del Po e le zone interne
del Centro. In agosto non ci saranno sostanziali scarti dalla norma, mentre le precipitazioni risulteranno abbondanti sui
settori prealpini e a ridosso dei settori montuosi ed interni del Centro.
Nel complesso lestate trascorrer senza particolari anomalie termiche, con le ondate di calore pi intense che interesse-
ranno in particolare il Centro-Sud, seppur non molto frequenti, mentre linstabilit si riproporr a pi riprese nel Nord
Italia e nelle zone interne del Centro, complice le continue infiltrazioni oceaniche, umide ed instabili.
Domenico Vivo - Rocco Di Girolamo
Tel.: 0998296930


Dirigente Scolastico
Dott. ssa Pasqua Sannelli

Ins. Anna Russi
Acrostico
www.icmarconimichelangelo.gov.it
GIORNALISTI TRA I BANCHI.
Mare 9
Acquapark 5
Mirabilandia 2
Roma 3
Villaggio turistico 2
Milano 1
Piscina 2

1
2
3
4
5
6
7
La Quarta Estate
Meteo
Programma
Laterza estate
Estate 2014
IL GRAFICO
DELLE NOSTRE
VACANZE