Sei sulla pagina 1di 23

DOLCE E LA VITA

Di Sabrina Giannini

BRIGHTON, GRAN BRETAGNA
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Il professor Erik Millstone da decenni raccoglie e analizza le ricerche collegate agli
effetti sulla salute dellaspartame, il dolcificante artificiale pi diffuso al mondo.
SABRINA GIANNINI
La storia dellautorizzazione dellaspartame, se la dovesse definire in una parola, come
la definirebbe?
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
na parola? !oooo" non posso. na parola? #candalo$
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#e il professor Millstone avesse ragione, dobbiamo chiederci come mai consumiamo
aspartame da %& anni. Inizialmente fu autorizzato esclusivamente per i prodotti
destinati ai diabetici, nel giro di pochi anni il suo impiego si diffuse a oltre '&&&
prodotti, dagli (ogurt alle bevande dolci.
E dire che il chimico che ha scoperto laspartame stava sperimentando un farmaco
anti)ulcera. #i accorse per caso che *uel composto aveva un potere dolcificante +&&
volte superiore a *uello dello zucchero. ,ltroch- un banale farmaco per la gastrite. n
dolcificante artificiale poteva avere un successo di gran lunga superiore.
Erano gli anni ottanta. La popolazione americana era gi. la pi obesa del pianeta.
#arebbe bastato indurre il bisogno e gli strateghi del marketing avrebbero ben presto
trovato il modo per soddisfarlo.

Pubblii!"
Lanno scorso oltre 2 milioni di persone hanno trovato una sorpresa nella posta: il loro
primo assaggio di aspartame in una pallina rotonda: un chewingum. Cos
laspartame? Cos laspartame? un ingrediente dolci!icante che non ingrassa" non
rovina i denti# ha lo stesso identico gusto dello $ucchero ed semplicemente troppo
buono per essere vero. %er &uesto abbiamo regalato le palline di chewingum.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
/un*ue la prima gomma da masticare senza zucchero fu distribuita gratuitamente a
milioni di americani agli inizi degli anni ottanta perch- provassero laspartame, a cui fu
dato il nome commerciale 0!utras1eet2 dallindustria farmaceutica che lo aveva
brevettato.
#ASHINGTON D.C., USA
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Il via libera alla commercializzazione risale al 3453. 6uando lautorit. sanitaria
americana certific7 che laspartame era sicuro per il consumo umano. Ma soltanto
dopo 8 anni di polemiche, rapporti scientifici, inchieste.
9edremo *uale ruolo ha avuto in *uesta vicenda /onald :umsfeld, uno degli uomini
politici pi influenti negli ultimi decenni della storia americana.
BRUXELLES, BELGIO
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
9edremo come la politica europea sia alle prese con laspartame ancora oggi. E perch-
gli esperti arruolati dalla comunit. europea dovranno in tutta fretta riformulare un
verdetto sulla sua sicurezza entro settembre. Le ricerche degli ultimi %& anni sono al
vaglio di *uesti esperti, inclusa *uella realizzata da un laboratorio di ricerche di
;ologna, che ha messo lItalia al centro del dibattito scientifico sulladditivo pi diffuso
al mondo.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
!oi abbiamo dimostrato che laspartame non < assolutamente sicuro.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
Le prove gi. disponibili mostrano che il prodotto, nel frattempo, dovrebbe essere
sospeso dal mercato.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
,llora lo zucchero < un problema e tutti i medici dicono di 0limitarne luso perch-
leccesso sta alla base di tante patologie gravi2, e infatti *ualche giorno fa il Ministero
della #alute ha addirittura proposto di tassare le aziende che ne usano troppo. Il
messaggio sembra essere= meglio i dolcificanti artificiali che azzerano i rischi dello
zucchero e tra laltro costano meno. ;enissimo. >er7 prima di riempire i supermercati
devi dimostrare agli enti sanitari che vigilano, che *uel prodotto < sicuro. ?osa
vediamo nella puntata di oggi. ?ome lazienda produttrice americana < arrivata ad
ottenere lautorizzazione a commercializzare l aspartame che oggi troviamo in *uasi
'mila prodotti. ?< una dose giornaliera ammissibile, ma come la calcoli visto che lo
trovi nelle gomme da masticare, nelle bibite, nelle merendine, nel dentifricio e perfino
nei farmaci.
?ome ad un certo punto salta fuori che forse *ualche problema c<=
di che problema si tratta e chi ha fatto la ricerca che oggi riapre la *uestione.
/opodich-= l aspartame al posto dello zucchero perch- non ingrassa, ma < vero?
?ominciamo dal principio, 3453, gli #tati niti danno lok alla vendita, lanno dopo
anche lItalia autorizza. La nostra #abrina @iannini parte proprio dal Ministero della
#alute e va a chiedere di vedere *uegli studi in base ai *uali < stata concessa l
autorizzazione a commercializzare *uello che da %& anni < il dolcificante pi diffuso al
mondo.
SABRINA GIANNINI
Mi hanno detto che non c< pi *uesta documentazione.
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
Lei sa che la documentazione, tutti gli atti che si concludono, dopo dieci anni possono
essere archiviati e addirittura, secondo una procedura amministrativa, possono essere
distrutti.
SABRINA GIANNINI
6uindi, < stato distrutto?
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
>otrebbe, potrebbe essere"
SABRINA GIANNINI
>otrebbe anche no?
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
>otrebbe anche no. !on lo sappiamo, non si sa"
SABRINA GIANNINI
!o, perch< siccome li ho richiesti" !on si sa.
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
!on si sa. ,bbiamo fatto come direzione *uattro traslochi e ad ogni trasloco si <
sempre riunita una commissione per la valutazione anche di"
SABRINA GIANNINI
/i cosa buttare"
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
/i cosa buttare.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
!on < chiaro se la documentazione sia stata archiviata in *ualche scantinato oppure
incenerita. In ogni caso varrebbe la pena riesumarla. #i potrebbe per esempio
ritrovare *uesto documento che fu redatto degli stessi esperti che diedero il parere
positivo sullaspartame. ,lcuni aspetti delle ricerche non erano del tutto rassicuranti.
>er esempio= in un esperimento sui ratti nutriti con il dolcificante e che doveva
indagare sullincidenza dei tumori nel cervello si legge= 0solo a pochi animali venne
effettuato lesame istologico di tale organo2. 0n certo numero di topi venne perso per
autolisi Aovvero decompostiB o perch- scomparsi2.
SABRINA GIANNINI
E abbastanza sorprendente vedere come ci sia da una parte un parere positivo e
dallaltra *uesta relazione.
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
Io penso che dall5+ ad oggi, dal punto di vista della scienza *ualche passo avanti sia
stato fatto. ?io<, *uelli potrebbero esseri superati.
SABRINA GIANNINI
E no. Il problema < che non < cosC. #ulla base di *uesti lavori sono state fatte tutte le
autorizzazioni mondiali.
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
6uindi noi stiamo mettendo in discussione dieci pareri del comitato scientifico per
lalimentazione umana dellnione Europea, due pareri dellED#,, e stiamo mettendo
in discussione i pareri dellIstituto #uperiore di #anit..
SABRINA GIANNINI
Esattamente. >erch- tutti si fondavano su *uesti studi.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
E chi ha realizzato *uegli studi e *uelle ricerche sulla base delle *uali le autorit.
sanitarie di tutto il mondo hanno considerato sicuro laspartame? Lazienda che lha
inventato e che aveva tutto linteresse a commercializzarlo.
6uando nel 34E' la #earle ) lazienda farmaceutica dellIllinois ) scopre per caso che il
farmaco antiulcera che sta mettendo a punto < dolce inizia i test scientifici sulla sua
sicurezza.
Ftto anni dopo li presenta allGente governativo statunitense che si occupa della
regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici che gi. nel 348H autorizza
laspartame per il commercio.
E per7 costretta a fare un passo indietro davanti al ricorso inoltrato dall avvocato dei
consumatori di Iashington, James Kurner.
$AMES TURNER % AVVOCATO
#e non fosse stato per noi, sarebbe andato tutto liscio e noi oggi non sapremmo nulla.
!el ricorso elencavamo una serie di gravi problemi sanitari che lapprovazione dellD/,
aveva trascurato. Il dottor Flne(, aveva scoperto che laspartame colpiva il cervello.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
John Flne(, patologo e psichiatra delluniversit. di #aint Louis, nel 3483 scoprC che
lacido aspartico che compone laspartame aveva provocato piccoli buchi nel cervello
dei topi. Lavvocato Kurner trov7 allarmante un altro studio che la Dood and /rug
,dministration aveva ignorato. , sette giovani scimmie fu fatto bere latte con
aggiunta di aspartame per un anno. ?in*ue furono colpite da crisi epilettiche gravi. E
una delle scimmie morC nel corso dellesperimento. Incredibilmente alla scimmia non
fu fatta lautopsia, si legge infatti nel lavoro che 0la causa della morte non fu
determinata2.
$AMES TURNER % AVVOCATO
Le manipolazioni di *uei dati sono semplicemente scioccanti.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Infatti le conclusioni della ricerca minimizzavano i gravi effetti sulle scimmie trattate
con medio e alto dosaggio di aspartame, spostavano invece lattenzione sulle scimmie
trattate a basse dosi che non avevano avuto reazioni particolari.
$AMES TURNER % AVVOCATO
Il dottor Iaisman, lo scienziato che lo gestiva, era un ricercatore conosciuto a livello
mondiale e il referto degli studi < stato presentato con la sua firma. #fortunatamente
per7, lui era morto prima della conclusione dei test e non poteva *uindi essere stato
coinvolto nella stesura del testo o nellanalisi dei dati.
, portare a termine la ricerca furono in realt. due ricercatori dipendenti della #earle.
6uando leggi la ricerca pensi che sia lautorevole scienziato a trarre le conclusioni che
non c< problema, ma < completamente falso.
Io lho utilizzata come argomentazione contro lapprovazione della sostanza nel 348H.
, *uel punto, al termine del 348', la Dood and /rug ,dministration sospese
lapprovazione dellaspartame, ritenendo che non si poteva andare oltre. E fu cosC che
iniziarono a fare le indagini.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
La Dood and /rug ,dministration invia i suoi investigatori nei laboratori della #earle
per valutare tre ricerche sulla cancerogenicit. dellaspartame condotte sui topi. /opo
un anno di indagini il rapporto coordinato da Jerome ;ressler mette in evidenza un
numero impressionante di irregolarit.. 9iene inviata una seconda s*uadra
investigativa, che conferma le scorrettezze del rapporto precedente. , capo di *uella
seconda s*uadra cera la tossicologa Jac*ueline 9erret.
$AC&UELINE VERRET % TOSSICOLOGA FDA
Il consumo di alimenti e il peso degli animali sono stati controllati in modo sporadico e
i dati forniti in merito non sono sufficienti.
In alcuni topi furono rimossi dei tumori, ma gli animali furono reinseriti nello studio.
,lcuni animali sono stati dichiarati morti, ma indicazioni successive, effettuate a
distanza di tempo, indicano che gli stessi animali erano ancora vivi.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
n esempio= i registri indicano che lanimale a+%lm risulta vivo alla settimana 55,
morto dalla settimana 4+ alla 3&H. :isorge nella settimana 3&5 dellesperimento per
morire di nuovo alla centododicesima. >are, definitivamente.
$AC&UELINE VERRET % TOSSICOLOGA FDA
Molti tessuti si sono decomposti prima che venisse effettuata lanalisi post)mortem.
Fgnuna di *ueste aberrazioni sarebbe sufficiente a negare la validit. di uno studio
pensato per valutare la sicurezza di un additivo alimentare"
!on < possibile immaginare che un tossicologo rispettabile davanti a una valutazione
perfettamente obiettiva dei dati derivanti da uno studio del genere non giunga alla
conclusione che lo studio < indecifrabile e inutile e che deve essere ripetuto.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
/avanti a *ueste irregolarit., i vertici della la Dood and /rug ,dministration chiedono
allufficio del procuratore capo dellIllinois, #amuel #kinner, di aprire uninchiesta
giudiziaria sulla #earle per verificare se avesse manipolato i dati e affermato il falso
nel presentare le ricerche sui roditori e sulle scimmie.
$AMES TURNER % AVVOCATO
Il procuratore capo dellIllinois ha ritardato i tempi al punto che il @ran @iurC non ha
mai valutato la richiesta dellD/,.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Il procuratore #kinner, che doveva avviare lindagine, sei mesi dopo viene assunto
come avvocato dallo studio legale che rappresentava la #earle. Lo seguir. di lC a poco
il procuratore capo nominato al suo posto, Iilliam ?onlon. Lindagine giudiziaria
naufraga. La Dood and /rug ,dministration istituisce una commissione dinchiesta
interna formata da tre autorevoli esperti che allunanimit. votano contro
lapprovazione del dolcificante. ,rrivano a definire uno degli studi 0sconcertante2.
E scrivono=
0Le premesse non lasciano scelta alla commissione se non concludere che i dati resi
nel corso delludienza non escludono un effetto cancerogeno dellaspartame e che, al
contrario, sembrano suggerire la possibilit. che laspartame possa contribuire allo
sviluppo di tumori cerebrali. La richiesta di approvazione per laspartame va revocata2.
/opo 3' anni di inchieste, rapporti, investigazioni, loperazione aspartame < fallita.
Eppure un anno pi tardi entrer. in commercio.
SABRINA GIANNINI
/al ;ressler 3488 allautorizzazione poi sul mercato, sono passati *uattro anni. ?he
cosa < successo perch- lD/, autorizzasse al commercio laspartame?
$AMES TURNER % AVVOCATO
!iente$ !iente, li ha convinti che era sicuro$ 6uello che < accaduto < che la bocciatura
della commissione < arrivata nellottobre del 345&, e a novembre :eagan < stato
eletto >residente.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Il giorno dopo il giuramento di :onald :eagan, la #earle inoltra una nuova richiesta di
autorizzazione per commerciare laspartame. :eagan sostituisce il commissario
dellD/,, nominando ,rthur La(es. Il *uale decide di rivalutare le ricerche ignorando
tutte le investigazioni precedenti. Incredibilmente, chiede alla #earle di finanziare
*uellindagine. E sar. *uella decisiva.
DAVID HATTAN FOOD AND DRUG ADMINISTRATION
6uindi abbiamo detto alla #earle 0voi dovete provvederete a trovare i fondi per pagare
un organismo terzo che si occupi di verificare *uei dodici studi2.
6uellorganismo indipendente e imparziale ha sancito che nonostante ci fossero
irregolarit. nella trascrizione dei dati, e nella gestione degli animali, gli studi
conclusero che laspartame < sicuro, che non ci sono problemi.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Laspartame < sicuro. Lo scrivono gli esperti, pagati dalla #earle. ?onsiderati molto pi
credibili di tutti gli altri dal nuovo commissario La(es, nominato da :eagan.
?he conosce molto bene lamministratore delegato della #earle, /onald :umsfeld.
RONALD REAGAN
'o il piacere di annunciare oggi la nomina di Donald (ums!eld come mio speciale
rappresentate per il medio oriente.
$AMES TURNER % AVVOCATO
:umsferld era andato a lavorare alla #earle nel 3488 come amministratore delegato
con il compito di salvarla. In borsa stavano perdendo molto. Lobiettivo era di salvare
laspartame. >erch- era una gallina dalle uova doro.
DONALD RUMSFELD
)i piace !are le cose per bene. importante per me# se mi a!!idano un compito# !arlo
nel miglior modo possibile.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
,nche due contemporaneamente. Infatti :umsfeld mantiene il suo doppio incarico di
governo e di amministratore delegato della #earle fino al 345', *uando la Monsanto
ac*uisisce lazienda risanata, come lo stesso :umsfeld scrive.
DA MANAGEMANT REPORT' (#ATERGATE DA ),*+,
Il nostro dolcificante a basso tenore calorico, lGaspartame, < stato approvato negli
#tati niti e in altri H5 #tati per una variet. di prodotti. !utras1eet < uno dei nuovi
prodotti di pi grande successo nati da un mercato inesistente, in *uattro anni
potrebbe raggiungere surplus di vendite pari a 8&& milioni di dollari nel 345'.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Laspartame diventa rapidamente ladditivo pi fortunato nella storia
dellalimentazione umana. /al giorno in cui il commissario ,rthur La(es, gli ha dato il
via libera.
$AMES TURNER % AVVOCATO
/ue anni dopo La(es lascia lagenzia, subito dopo avere approvato laspartame anche
per le bevande dietetiche. #uccessivamente diventa consulente scientifico presso
lazienda di pubbliche relazioni della #earle.

SABRINA GIANNINI
E siamo gi. a tre conflitti di interesse. Kre persone che sono passate dallaltra parte$
$AMES TURNER % AVVOCATO
#C, < il numero tre, ma ce ne sono molti altri$ ?i sono stati sette consulenti chiave che
lavoravano allD/, e che avevano preso decisioni cruciali per laspartame, e infine
sono finiti in varie aziende collegate allaspartame.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
"cin*ue e sei. E il numero dei funzionari della Dood and /rug ,dministration che, nel
bel mezzo della discussione sullaspartame, sono passati a lavorare da chi con
laspartame, faceva affari. #e a *uesti aggiungiamo= il loro capo La(es, i due
procuratori dellIllinois, e lubi*uo :umsfeld, arriviamo a dieci.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
In sintesi= la svolta arriva nel 345&, *uando :eagan mette un suo uomo a dirigere
lente di controllo, lD/,, mentre un altro suo uomo, /onald :umsfeld < anche
amministratore delegato della casa produttrice di aspartame, la #earle, *uello che
fino al giorno prima era stato bocciato, ottiene il via libera, perch- la casa produttrice
si sceglie un organo terzo che guarda gli studi e dice 0ok, non c < problema2. 6ualche
anno dopo il direttore dellente di controllo dellD/,, va a lavorare per chi seguiva le
relazioni esterne della casa produttrice, la #earle. Kutto il mondo < paese. !el
frattempo, laspartame diventa uno dei dolcificati, degli edulcoranti, pi diffusi al
mondo. >assano E anni e alcuni medici, neurologi, tossicologi, cominciano ad
associare alcune patologie al consumo di aspartame. >er capirne di pi il congresso
apre le porte ad una commissione istituita apposta. Ma poi vedremo che il problema
pi grosso arriva dallItalia.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
E in *uelloccasione che parl7 Jac*uiline 9erret, la tossicologa del governo che aveva
trovato le irregolarit. nelle ricerche condotte dallazienda produttrice.
$AC&UELINE VERRET % TOSSICOLOGA FDA
!on mi faccio scrupoli nellGaffermare che se la *uantit. di aspartame che oggi
mettiamo negli alimenti si basa su *uesti studi, allora < un disastro.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Invece < un successo commerciale, anche grazie alla strategia pubblicitaria che tende
a minimizzare lorigine chimica dellaspartame. Infatti la sua molecola < composta da
due aminoacidi= la fenilalanina e lacido aspartico.
SEN. HO#ARD METZENBAUM
/ia unocchiata a *uesta pubblicit..
PUBBLICITA NUTRAS#EET MOSTRATA NELLAUDIZIONE DEL SENATO USA
-./0
*Le piante di banana non producono il +utrasweet e nemmeno le mucche# ma
potrebbero, Se tu mangiassi banane e latte sarebbe come mangiare +utrasweet.
- !atto di elementi che troveresti naturalmente nelle cose buone da mangiare. -
costruito con due blocchetti di proteine. La natura non produce il +utrasweet# ma
+utrasweet non potrebbe essere !atto sen$a.,
DR. RICHARD #URTMAN DIR. CLINICAL RESEARCH CENTER MIT
/ride ironicamente01 penso sia ingannevole, Credo che uno spettatore medio
guardando &uesta pubblicit2 penserebbe che gli aminoacidi contenuti nellaspartame
producano nel corpo gli stessi e!!etti di un cibo naturale. - noi sappiamo che non
cos3. - &uesto perch4 la !enilalanina contenuta nellaspartame arriva direttamente nel
cervello perch4 non ci sono altri aminoacidi che lo bloccano# invece &uando
mangiamo &uello che producono le mucche i livelli di !enilalanina nel cervello non
aumentano. 5n$i# diminuiscono.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#ar. per *uesto che viene segnalata sulletichetta. #i legge infatti 0contiene una fonte
di fenilalanina2, ma c< unomissione incomprensibile. Il consumatore non pu7 sapere
dalletichetta che *uella fonte deriva proprio dallaspartame. Fvviamente la stessa
dicitura non compare sulletichetta del latte e di tutti gli altri alimenti proteici.
Essendo *uesti ultimi naturali e non artificiali. /ifferenza che il produttore ha sempre
cercato di nascondere. /al lancio pubblicitario con le vacche bucoliche fino ad oggi.
Infatti, la multinazionale che ha ac*uistato il brevetto dellaspartame, la giapponese
,Minomoto, dichiara che il dolcificante < composto da aminoacidi che si trovano in
tantissimi alimenti comuni, e che vengono metabolizzati dal corpo esattamente come
avviene per la carne, il formaggio, il pesce. Ma tralasciano il dettaglio fondamentale=
che negli alimenti naturali laminoacido < bloccato in una proteina, *uindi innocuo.
LUIGI CAMPANELLA PROF. CHIMICA UNIV. LA SAPIENZA ROMA
Il nostro organismo in presenza della fenilalanina si difende attraverso un enzima, la
*uantit. di enzima, *uindi la nostra dose di enzimi nellorganismo, non < uguale. #e
noi tre andiamo a fare le analisi, abbiamo tre valori diversi. 6uindi, io magari mi
difendo di pi di una cosa e voi vi difendete pi da unaltra. >erch- poi *uesti enzimi
ognuno ha una funzione.
SABRINA GIANNINI
6uindi, potrebbe essere che lassunzione di *uesta molecola in alcune persone possa"
LUIGI CAMPANELLA PROF. CHIMICA UNIV. LA SAPIENZA ROMA
"dare, certo, pi danno, in altri meno danno, solo perch- uno < pi difeso e laltro
meno.
RALPH #ALTON PSICHIATRA
6uando si ingerisce aspartame si alterano le percentuali di + neurotrasmettitori=
La neoadrenalina, e la serotonina. /i conseguenza si va ad alterare la funzione
cerebrale. In alcune persone < lGalterazione dellGumore, in altre, attacchi di panico.
/al 345' ho assistito a molti attacchi di *uesto tipo in persone che ingerivano grandi
*uantit. di aspartame.
GIUDICE
Cosa le !a pensare che i suoi disturbi possano essere collegati allaspartame?
MICHAEL COLLINGS MAGGIORE AREONAUTICA MILITARE USA
%rima dell67 non bevevo bevande con laspartame. 8 miei tremori ini$iarono in &uel
periodo. 8o sono un pilota militare# durante la mia missione in Corea i miei tremori
passavano. L3 non trovavo bevande con aspartame. 9gni volta che tornavo le bevevo#
e i tremori ritornavano.
GIUDICE
9gni volta che assumeva aspartame era il momento in cui aveva tremori e attacchi?
MICHAEL COLLINGS MAGGIORE AREONAUTICA MILITARE USA
S3# ogni volta che prendevo aspartame1
- &uando ho avuto il mio attacco nell ottobre nell6:# ho smesso di prendere
aspartame per due settimane perche ero in ospedale. ;uello stato il periodo pi<
lungo durante il &uale non ho avuto tremori.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
fficialmente 0solo l3N dei consumatori ha denunciato effetti collaterali2. Ma
laspartame < la sostanza pi segnalata dai consumatori. La conferma arriva nel 344',
*uando unattivista americana richiede lelenco degli effetti collaterali arrivati alla D/,.
Le segnalazioni risultano essere pi di settemila" I sintomi principali sono mal di
testa, vertigini, problemi di e*uilibrio, alterazioni dellumore, nausea, dolori addominali
e crampi, problemi alla vista, diarrea e allottavo posto= crisi e convulsioni. ?risi e
convulsioni come *uelle avute dalle piccole scimmie alimentate con latte e aspartame.
LARR1 TA1LOR
2u3i4i567
Sono Larr= >a=lor1 diplomato in!ermiere assistente anestesista# delluniversit2
'ouston >e?as. - nellautunno dell67 avevo cominciato ad avere disturbi visivi e !orti
mal di testa. @inch4 non ho avuto la necessit2 di vedere un neurologo. Aevevo da B a
C bevande dietetiche e ogni tanto aggiungevo 2 bustine di aspartame ai cereali. Dopo
il mio ter$o attacco epilettico la neurologa mi ha mi ha !atto eliminare laspartame
dalla dieta e dal &uel giorno la mia salute migliorata.
SABRINA GIANNINI
Ma voi non avete un centro *ua per studiare gli effetti collaterali eventualmente di un
additivo? ?io<, li monitorate?

DAVID HATTAN FOOD AND DRUG ADMINISTRATION
La risposta ideale a *uesta domanda < che dovremmo avere *ualcuno che segua cosa
accade alle sostanze che abbiamo regolato in modo costante, cosC da sapere se si
riscontrano effetti tossici e facendo cosC lo scopriremmo prima" dei suoi colleghi.
6uesto richiede molte risorse tempo e denaro.
$AMES TURNER % AVVOCATO
La tragedia < che le prime E'& segnalazioni che sono arrivate allD/,, alla sezione del
controllo delle malattie, venivano da una popolazione prevalentemente femminile che
ha manifestato effetti collaterali alla somministrazione dellaspartame. 6uando hanno
smesso di assumerlo gli effetti collaterali sono spariti. 6uesto < stato reso noto
allD/,. Ma < un altra delle cose sparite.
DAVID HATTAN FOOD AND DRUG ADMINISTRATION
?i sono una *uantit. di studi piccoli o incompleti, che hanno mostrato degli effetti
causati dallaspartame. Ma se si prendono studi pi ampi, meglio congegnati, su pi
persone, pi chiari" *uesti ultimi contraddicono i primi.
RALPH #ALTON PSICHIATRA
6uello che ho scoperto < che avevano molti studi che dimostravano la sicurezza
dellaspartame, ma erano essenzialmente tutti finanziati dalla #earl, dallindustria
degli edulcoranti o delle bibite light. Ma avevano anche gli studi indipendenti e *uesti
ultimi avevano praticamente tutti individuato problemi legati allaspartame.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Ma per tutte le autorit. sanitarie mondiali hanno avuto un peso le ricerche
controverse, basate su procedure scorrette, considerate comun*ue adeguate per
certificare la sicurezza di *uesto dolcificante.
SABRINA GIANNINI
Ma *uindi noi abbiamo commercializzato laspartame, fidandoci della Dood and /rug
,dministration?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
#icuro. 6uando unindustria vuole esportare un prodotto in altri >aesi, rispetto a
*uello originario, deve corredare la propria richiesta di registrazione con tutta la
documentazione che ha disponibile. >er cui, tutta la documentazione che era stata
prodotta negli #tati niti negli anni 8&, viene contenuta in scatoloni, trasferita
allItalia, la Drancia, lInghilterra e *uantaltro. Ecco. E ciascuno di *uesti ministeri
della #anit. a cui la documentazione < stata inviata, nominano una commissione
perch- valuti *uesti dati.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Korniamo alla commissione che nel 345+ per conto del nostro Ministero della #alute
consider7 affidabili *uegli studi, nonostante le irregolarit., per altro messe in evidenza
nella relazione che il Ministero forse non ha pi, ma che *ualcun altro aveva notato e
archiviato. Era uno dei pi autorevoli e indipendenti oncologi che il nostro >aese
ricordi= ?esare Maltoni.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
,rriv7 allattenzione di Maltoni, *uesta vede < la scrittura di Maltoni, e da cui scaturC il
giudizio di Maltoni che i dati che sono stati trasmessi allItalia non erano affidabili e
che sarebbe stato necessario fare un esperimento. E che noi cominciamo nel 3448.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
Kutti gli stati del mondo che hanno approvato laspartame si sono basati sugli studi
iniziali finanziati dal produttore. /opo lentrata in commercio di *uesto dolcificante, ci
sono stati altri studi intermedi, ma fino allarrivo della ricerca dellIstituto :amazzini,
nessuno aveva indagato sul cancro.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Listituto :amazzini di ;ologna nel +&&' pubblica il primo studio sui ratti secondo il
*uale laspartame < un agente cancerogeno.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
/al primo studio che noi abbiamo condotto, abbiamo riscontrato un aumento
significativo dellincidenza di linfomi e leucemie nelle femmine, oltre che un aumento
significativo dei tumori delle pelvi renali, sempre nelle femmine. >er *uello che
riguarda invece i maschi, abbiamo riscontrato un aumento significativo, dose
correlato, dellincidenza dei tumori dei nervi cranici.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
In un successivo esperimento < stato somministrato il dolcificante insieme alla dieta
della madre, *uindi a partire dalla vita fetale. Leffetto cancerogeno risulta evidente
anche a dosi molto basse.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
In *uesto secondo esperimento abbiamo avuto la conferma dellaumento significativo
di leucemie e linfomi nelle femmine, oltre che, anche in *uesto caso, nei maschi. E per
*uanto riguarda sempre le femmine, un aumento significativo dei tumori della
mammella.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
In una ricerca pubblicata nel +&3&, laspartame < stato somministrato a unaltra
specie di roditori, il topo, sempre a partire dalla vita fetale. Lo studio ha evidenziato
un aumento significativo dellincidenza dei tumori del polmone e del fegato nei
maschi.
SABRINA GIANNINI
?osa succede *uando noi assumiamo laspartame?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
Laspartame viene scisso nei suoi tre componenti che sono la fenilalanina, lacido
aspartico e il metanolo. Il metanolo viene assunto come tale dal tratto intestinale,
trasferito al fegato e nel fegato viene metabolizzato a formaldeide.
SABRINA GIANNINI
?he se non sbaglio, < cancerogeno?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
?he < cancerogeno.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
!oi abbiamo studiato +&5 composti, di *uesti +&5 composti circa '& sono risultati
cancerogeni. /i *uesti '&, solo 5 avevano un effetto diretto sui linfomi e le leucemie,
cio< erano leucenogeni. E fra *uesti c< laspartame. @uarda caso, hanno tutti la
molecola di formaldeide al loro interno.
SABRINA GIANNINI
6ual <, tra tutti, se si pu7 dire, il tumore pi fre*uente?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
Il tumore che ha maggiore importanza sono certamente i linfomi e le leucemie.
SABRINA GIANNINI
6uindi il tumore del sangue?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
Il tumore del sangue. E da notare che *uesto < un aumento significativo dellincidenza
di *uesti tipi di tumore labbiamo riscontrata anche a livelli di dose di +& ml per
kilogrammo di peso corporeo, che sono la met. della dose messa giornaliera per
luomo.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Esiste infatti una *uantit. massima da non superare. E la dose giornaliera ammissibile
adottata da tutti i paesi dellnione Europea.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
E *ual < *uesta dose ammissibile? #e si esagera *ualun*ue cosa fa male, per7 devi
anche essere messo nelle condizioni di sapere *uando esageri, visto che < emerso
*ualche dubbio attorno alla sicurezza dellaspartame. @li ultimi % studi, % studi recenti
dellistituto :amazzini hanno riaperto il caso e adesso si dovranno riaprire anche gli
scatoloni di %& anni fa per andare a leggere bene cosa cera scritto su *uelle carte che
garantivano la sicurezza dellaspartame. Intanto per7 continuiamo a consumarlo, < un
po dappertutto, e allora come ci regoliamo, come facciamo a sapere *ual < la dose
ammissibile giornaliera? dopo la pubblicit..
MILENA GABANELLI IN STUDIO
Fggi parliamo di aspartame. ,llora, beviamo bevande light perch- non ingrassano, per
la stessa ragione prendiamo il caff< col dolcificante artificiale, che sta praticamente in
tutti i tipi di gomme da masticare, in molti prodotti alimentari, e, come vedremo,
perfino nei farmaci pediatrici. 6uello che poteva essere un farmaco antiulcera, si
scopre essere +&& volte pi dolce dello zucchero, ma molto meno calorico e meno
costoso. Lapprovazione di *uesto edulcorante, sul *uale oggi si < acceso un riflettore
come abbiamo visto < stato un processo lungo e tortuoso, ma le autorit. sanitarie ci
dicono *ual < la dose ammissibile. Ma noi come facciamo a sapere *uando superiamo
*uesta dose visto che sulle etichette non c< scritto?
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
La dose giornaliera ammissibile,che < H&mg per kg, < stata definita dagli scienziati ed
< a livello internazionale. 6uando si fa il modello della dieta, apposta per dare un
fattore di sicurezza del consumatore, si scelgono dei consumi eccessivi che sono ben
al di l. di *uelli normali, di *uelli della norma.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
,d esempio= una persona che pesa E& kg, per superare i limiti di sicurezza, dovrebbe
assumere pi di +H&& mg di aspartame al giorno.
Ipotizziamo un consumo *uotidiano di=
) + lattine
) + (ogurt
) 3 dessert senza zucchero
) H caff<
) 3& caramelle o gomme da masticare
:aggiungiamo 43& mg. O vero= per un adulto < difficile raggiungere i +H&& mg
giornalieri. >roviamo a pensare a un bambino di %& kg= la dose giornaliera la
raggiunge ingerendo 3+&& mg di aspartame, ovvero
) H bevande
) + (ogurt
) + merendine
) 3& caramelle o gomme da masticare.
,nche in *uesto caso, in effetti, < un *uantitativo generalmente non ingerito nella
*uotidianit.. Ma chi stabilisce *uanto edulcorante artificiale pu7 essere contenuto nei
singoli alimenti?
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
La legge dice alle varie societ. alimentari 0tu nella bibita non puoi aggiungere pi di
certi milligrammi di aspartame2.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Il regolamento europeo per7 non richiede alle industrie alimentari di scrivere il
*uantitativo di additivi sulletichetta.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
Lindustria alimentare vuole etichette con meno informazioni possibili che
contribuiscano a dare lidea di un prodotto naturale simile a *uello che avrebbe
preparato tua madre o tua nonna. >er *uesto motivo ci sono resistenze ad adeguarsi a
richieste pi severe sulletichettatura.
SABRINA GIANNINI
Io vorrei sapere *uanto ce n< di aspartame in una bibita o *uanto ce n< in uno
(ogurt. >erch- non ci date *uestinformazione?
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
>enso che sarebbe molto difficile per un consumatore medio fare il calcolo di *uanto
aspartame pu7 assumere al giorno.
SABRINA GIANNINI
;eh per7..
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Fvvio che < difficile fare un calcolo= non c< scritto il *uantitativo$ >erch- noi cittadini
europei forse non sappiamo fare le addizioni, ma potremmo tirare le somme.
>er esempio= che se un prodotto ha un dose da non superare, pu7 fare male oltre *uel
limite. Inoltre= se veniamo a sapere che un istituto di ricerca come il :amazzini, noto
per la sua indipendenza, trova che il rischio di cancro < associato a una dose di +& mg
per chilo, ovvero la met. di *uella ammessa, allora sC che potremmo cominciare a fare
i conti. E sarebbero facili persino per noi consumatori europei.
9isto che basterebbero tre bevande perch- un bambino di %&kg raggiunga il limite di
sicurezza.

DAVIDE FONDA
Mi facevi vedere delle medicine che stai prendendo" ?ome si chiama *uesta
medicina?
BAMBINO
#ingolar.
DAVIDE FONDA
>erch- la prendi?
BAMBINO
>erch- mi fa passare le allergie. ?ontiene aspar..tema..
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#ono pi di '&& i farmaci, molti dei *uali pediatrici, che contengono laspartame o altri
dolcificanti. ?ome eccipienti, o come additivi sono un po ovun*ue, come il
prezzemolo, *uanto basta.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
6uella a che loro piace definire 0dose giornaliera ammissibile2, < una definizione
furba= non dicono mai 0ammissibile2 per chi.
;eh, < 0ammissibile2 per un gruppo di scienziati, la maggior parte dei *uali, lavora
per le industrie chimiche e alimentari.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
6uesto limite, < stato deciso dal ?omitato sugli additivi dellFrganizzazione Mondiale
della #anit. che nel rapporto del 3485, non definisce la dose esprimendo un dubbio.
/ue anni dopo la fissa a H& mg per kg. 6uesta soglia < stata adottata dallG,utorit. per
la #icurezza ,limentare, istituita nel +&&+ per vigilare sulla ricerca #cientifica a tutela
dei cittadini europei.
HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
#C, < vero= per due anni hanno posticipato la valutazione, ma poi, come scrivono nel
rapporto, hanno ricevuto informazioni aggiuntive per risolvere la *uestione e tutto
*uesto < chiaramente documentato.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
6uali erano le informazioni aggiuntive ritenute credibili? Erano tre studi, ancora una
volta finanziati dalla #earle, il produttore.
SABRINA GIANNINI
La relazione dellFM# era basato sugli studi #earle.
HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
O una cosa comune per gli additivi alimentari, i pesticidi, le medicine e i prodotti che si
trovano sul mercato. La prima valutazione viene fatta sulla base degli studi disponibili,
che generalmente sono *uelli finanziati dallindustria che vuole inserire il prodotto.
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
>erch- non sarebbe giusto usare i soldi pubblici per aiutare lo sviluppo di un prodotto
industriale. I soldi pubblici devono venire usati per valutare i dati o i dossier
tossicologici che lindustria presenta.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
>enso che sia la caratteristica di un sistema che rappresenta gli interessi commerciali,
industriali e politici mascherandoli come 0scienza neutrale2.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#ar. un caso se proprio un istituto come il :amazzini, indipendente dallindustria, ha
trovato risultati diversi da *uelli finanziati dal produttore di aspartame %& anni fa?
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
Il lavoro scientifico svolto dalla Dondazione :amazzini ha prodotto prove derivanti da
studi completi e di alto livello professionale che danno forza alle argomentazioni di chi
pensa che laspartame non dovrebbe essere sul mercato.

SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Invece laspartame continua ad essere un additivo per alimenti, perch- le ricerche del
:amazzini sono state rigettate dalle autorit. sanitarie di tutto il mondo= le stesse che
continuano a considerare affidabili gli studi del produttore #earle, poi Monsanto, oggi
,Monomoto.
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
I dati fatti, i dati degli studi che sono stati fatti dalla Dondazione :amazzini, in *uesti
dati, si son trovati dei difetti, cio< non erano stati rispettati i re*uisiti di cui parlavo
prima= internazionali e la conduzione dei test.
Le autorit. scientifiche mondiali hanno considerato che lo studio era stato condotto
non secondo i re*uisiti.
SABRINA GIANNINI
, lei vengono contestate anche le procedure.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
#oprattutto il fatto che noi manteniamo in vita gli animali fino alla loro morte
spontanea che rappresenta per noi un principio chiave per la conduzione di *uesti
esperimenti perch- come noi non sacrifichiamo gli uomini allet. di '&)'' anni non si
capisce perch- dovremmo sacrificare gli animali che dovrebbero riprodurre, mimare la
situazione umana, a 33& settimane di et. che rappresenta i +P% della loro vita.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
3453. !ascono le buone pratiche di laboratorio basate anche su *uella che era la
nostra esperienza. Le linee guida dicono= si comincia durante la vita prenatale e si
osservano gli animali per un tempo pi lungo possibile. Ma le pressioni che ci sono
state a livello di agenzie internazionali, hanno portato ad una revisioni delle linee
guida. I metodi sono stati rivisti e si < detto= per fare gli studi di cancerogenesi si
comincia fra le E e le 5 settimane, che < come dire 3' ) 35 anni in un uomo e si finisce
a 3&H settimane, si tronca lesperimento e si sacrificano tutti gli animali.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
#e lei considera che l5&N delle diagnosi per tumore, vengono fatte nelluomo dopo
let. dei '' anni, altrettanto nellanimale le diagnosi di tumori maligni vengono fatti
nella terza parte della vita non nei primi +P%.
SABRINA GIANNINI
6uindi lei mi sta dicendo che lo fanno apposta per non far vedere i tumori?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
Mi verrebbe un sospetto.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#econdo il modello sanitario mondiale, < come se noi cominciassimo a ingerire le
sostanze chimiche soltanto dopo i 3' anni di et.. E se *ueste sostanze causano il
tumore che insorge verso i E& anni, non lo possiamo sapere perch- le cavie vengono
sacrificate prima.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
Q dovuto a un interesse ed < dovuto ad una facilit. metodologica, ad un minore costo
dello studio. Q dovuta allinteresse di mettere in evidenza i risultati solo nel caso che ci
si trovi di fronte ad un potente cancerogeno, che anticipa let. di insorgenza.
SABRINA GIANNINI
Il protocollo < strutturato in modo da non far emergere la cancerogenicit. delle
sostanze?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
/a far nascere R come li chiamano ) degli e*uivoci, delle incertezze.
SABRINA GIANNINI
>erch- non prendete in considerazione e non considerate sufficientemente validi o
allarmanti i dati che escono dal :amazzini?
HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
In pratica la maggior parte dei tumori descritta, non < stata considerata legata
allaspartame, ma a una malattia respiratoria cronica degli animali.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
Lei vada in un hospice per malati terminali di cancro e lei vada a vedere di che cosa
muoiono= muoiono di infezione. O assolutamente normale$
HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
>er il secondo studio c< anche il fatto che i tumori alla mammella sono anche molto
comuni per i ratti.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
#ono molto fre*uenti anche nelle donne. ?osa centra? #i muore lo stesso, eh?$ Q una
contestazione che non ha una base scientifica. Dorse chi ha fatto *uesto commento,
non conosce la patologia animale del ratto.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
Lincidenza naturale dei tumori mammari maligni nel ratto, vanno da 5 a 3& percento.
In *uesto caso noi abbiamo trovato un aumento della incidenza dei tumori maligni del
+& percento.
DAVID HATTAN FOOD AND DRUG ADMINISTRATION
6uello che era sbagliato nei dati che ci ha inviato il :amazzini < che erano seriamente
incompleti. #e si trattasse di unazienda glieli rimanderemmo indietro subito, perch-
non li potremmo considerare sufficienti a supporto della sicurezza di una sostanza.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
!on sono stati invece rispediti allindustria le ricerche dove i topi morivano per poi
risorgere, per poi sparire insieme alle loro diagnosiS dove gli animali si
decomponevano rendendo inutili le analisi post mortem.
Mentre lIstituto :amazzini, ha catalogato le sue % ricerche in 3+ mila vetrini e registri,
con i riferimenti allorgano di ogni animale e alla patologia riscontrata. E da 8 anni li
mette a disposizione delle autorit. che hanno ritenuto le % ricerche non sufficienti per
riaprire il dossier 0aspartame2.
HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
9eramente i dati che abbiamo ricevuto non erano utilizzabili e tutti i dati affidabili.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
?on lEfsa io ho avuto vari incontri dove ho detto che eravamo disposti non soltanto a
mettere a disposizione il nostro materiale, ma anche a condurre insieme a loro *ueste
sperimentazioni se loro ci avessero dato un contributo R il che avrebbe accelerato i
tempi per concludere *uesti studi, ecco. Ma su *uesto non ci son state risposte.
FIORELLA BELPOGGI DIRETTORE CENTRO RICERCA CANCRO IST.
RAMAZZINI
?on %&& mila euro si poteva fare un progetto di ricerca specifico, caratterizzare tutte
le lesioni e avere certezza. n esperimento come *uello sullaspartame a noi < costato
H)' milioni di euro. 6uesto < lesborso de i cittadini del bolognese rispetto a *uesta
tematica. 6uindi voglio fare presente che < autofinanziata. ?ompletamente
autofinanziata dallIstituto :amazzini.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
Lautorit. per la sicurezza alimentare europea costa ogni anno 5& milioni di euro, che
spende per pagare lapparato che valuta, sulla carta, gli studi realizzati dallindustria.
E *uesto vale per gli edulcoranti, i coloranti, i pesticidi, i farmaci, gli ogm. Fra, cosa
impedisce di dire allazienda 0vuoi mettere un nuovo prodotto chimico sul mercato?
;ene, sono io a dirti in *uale laboratorio devi andare, e sono io a seguire e a
controllare tutto il processo di ricerca2. I tumori sono in aumento, oltre ai noti fattori
ambientali, c< anche *uel che si mangia e si beve, *ualche domanda su *uel che c<
dentro bisogner. pur porsela.
Fggi tutte le autorit. sanitarie mondiali, hanno detto che gli studi dellIstituto
:amazzini non sono validi, nessuno per7 si < preso la briga di andare a vedere cosa
c< su *uei 3+&&& vetrini, e anche il nostro ministero della salute ha preferito non
supportare listituto di ricerca pi autorevole sullo studio della cancerogenesi
ambientale. E si deve a loro la scoperta nel 8+ che il cloruro di vinile distruggeva il
fegato, e da allora tutte le industrie chimiche hanno dovuto trovare il modo, adeguarsi
e tutelare i loro lavoratori. ;ene, *uello che non si pu7 dire per7 < che il ministero
della salute abbia del tutto chiuso le porte alla discussione.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
O l33 gennaio di *uestanno e il Ministero della #alute ospita il simposio organizzato
dalla !utrition Doundation of Ital(. #i parla di dolcificanti e della ricerca dellIstituto
:amazzini, ma il dottor #offritti non < tra i relatori.
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
:icopro un po la figura del convitato di pietra.
SABRINA GIANNINI
#e si sa gi. che si parla soprattutto di uno degli studi pi dibattuti degli ultimi anni, lo
si invita come relatore. >er un e*uilibrio intendo, no?
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
Il dottor #offritti era presente. !on" >oteva intervenire anche se < stato dato spazio a
tutti.
SABRINA GIANNINI
#econdo lei *uale sarebbe lobiettivo di *uesto simposio?
MORANDO SOFFRITTI DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
/i dimostrare che i dolcificanti artificiali sono tutti sicuri.
ANDREA POLI % DIRETTORE SCIENTIFICO NUTRITION FOUNDATION OF
ITAL1
;eh, lobiettivo di oggi non era *uello di rimettere in discussione la tossicit. di *uesti
argomenti" di *ueste sostanze, perch- in realt. gli organismi internazionali si sono
gi. pronunciati in maniera molto chiara.
SABRINA GIANNINI
Ma lei lo sa chi lo ha sponsorizzato *uel simposio?
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
!o, non < stato sponsorizzato"
SABRINA GIANNINI
?io<= chi ve lo ha chiesto il patrocinio?
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
L!DI.
SABRINA GIANNINI
>osso chiedere i fondi da chi li avete= se avete donazioni, finanziamenti"
ANDREA POLI % DIRETTORE SCIENTIFICO NUTRITION FOUNDATION OF
ITAL1
!oi abbiamo un certo numero di soci aziendali che pagano una piccola fee annuale e
poi ci finanziamo con il nostro lavoro.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
,bbiamo successivamente richiesto chi fossero in dettaglio i soci, ma il direttore non
ha risposto.

SABRINA GIANNINI
Mi sono chiesta come mai, prima di dare un patrocinio non si sia in realt. chiesto a
*ueste persone chi li sponsorizza.
SILVIO BORRELLO DIRETTORE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E
NUTRIZIONE MIN. SALUTE
Mah. 6uesto convegno in base a *uella che era la presenza delle personalit.
scientifiche, era altamente *ualificato "
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
,bbiamo anche chiesto allassociazione milanese se i relatori avessero ricevuto un
compenso.
La risposta < stata= un gettone di importo standard, essenzialmente a titolo di
rimborso spese. Ma senza specificarne limporto.
SABRINA GIANNINI
>ossiamo dire con assoluta certezza che siano innocui gli edulcoranti artificiali?
CARLO LA VECCHIA EPIDEMIOLOGO ISTITUTO MARIO NEGRI
>ossiamo dire con una serie di dati estremamente convincenti, pi convincenti di
*uanto sia disponibile per moltissime altre esposizioni, che i dolcificanti non sono
associati al rischio di malattie umane e in particolare non sono associati a un rischio di
tumori umani fre*uenti.
SABRINA GIANNINI
Lei ha fatto il consulente per *ualche azienda?
CARLO LA VECCHIA EPIDEMIOLOGO ISTITUTO MARIO NEGRI
Eh" riguardante che cosa?
SABRINA GIANNINI
?onsulente per unazienda che ha a che fare con *uesto settore intendo, o
unassociazione di aziende.
CARLO LA VECCHIA EPIDEMIOLOGO ISTITUTO MARIO NEGRI
Io ho fatto delle presentazioni per lIsa che deve essere una International #1eetner
,ssociation.
SABRINA GIANNINI
lIsa < proprio lassociazione che riunisce i produttori di"
CARLO LA VECCHIA EPIDEMIOLOGO ISTITUTO MARIO NEGRI
/ove ho semplicemente illustrato i miei dati.
SABRINA GIANNINI
Ma < stato pagato per *uesto, oppure no?
CARLO LA VECCHIA EPIDEMIOLOGO ISTITUTO MARIO NEGRI
#ono stato pagato *uanto vale una presentazione.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
6uanto vale una presentazione labbiamo domandato allIsa, lassociazione
internazionale degli dolcificanti, ma non ci ha risposto"
>er7 leggiamo che lobiettivo dellIsa 0< di promuovere laccettazione, la crescita e lo
sviluppo degli edulcoranti ipocalorici T"U e simpegna a fornire rapporti accurati ed
obiettivi2. I soci sono i produttori dei dolcificanti e le industrie alimentari, che
finanziano numerose organizzazioni con sede a ;ruVelles. La pi nota < lIlsi, *uartiere
generale a Iashington. >repara dossier e convegni nei *uali invitano gli scienziati.
Kra *uesti anche John ?hristian Larsen, lo stesso che era relatore del simposio
romano.
?hi e John ?hristian Larsen? Dino a pochi mesi fa era a capo di *uel gruppo di esperti
dell Efsa, lautorit. europea per la sicurezza alimentare, che ha bocciato le ricerche
del :amazzini. Ma non era lunico con il conflitto dinteresse.
VIDEO CEO
@li esperti dellagenzia dovrebbero ovviamente essere indipendenti. Ma lo sono
davvero?
33 dei +& ricercatori del >anel sulla sicurezza dei coloranti e degli additivi hanno dei
legami con lindustria alimentare. ,lcuni hanno lavorato prima per lindustria agro)
alimentare, altri anche durante il loro lavoro presso lEfsa.
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
@li 33 su +&? !on c< alcun conflitto dinteresse, perch- lo hanno dichiarato.
SABRINA GIANNINI
,llora il fatto di dichiararlo secondo voi < sufficiente? 6uesto voglio capire.
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
!el momento in cui un interesse, un legame con una societ. che produce *uel
prodotto viene dichiarato e che lesperto si astiene R se noi andiamo a vedere le
meanings delle riunioni ) gli esperti, *uando c< un interesse specifico in un prodotto,
si astengono dalla deliberazione.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
n esempio, *uello di /omini*ue >arent)Massin, che ha interessi legati alla
giapponese ,Minomoto, produttore dellaspartame. In *uesto caso, la ricercatrice
continua a far parte del gruppo di esperti, ma si deve astenere soltanto *uando
vengono prese le decisioni sullaspartame.
DAVID LELOUP OSSERVATORIO EUROPEO SULLE MULTINAZIONALI
>er esempio, Ivonne :ietMens, oggi presidente del gruppo di esperti che si occupa
degli additivi, < una ricercatrice delluniversit. dei paesi bassi. Il suo laboratorio
universitario < finanziato dal +&&' da !estl-. Ma !estl- utilizza additivi praticamente
in tutti i suoi prodotti. 6uindi possiamo dire che *uesta ricercatrice < in una situazione
permanente di conflitto di interesse, mentre per lagenzia non ci sono dei problemi.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
6uindi non ci sono problemi per la met. degli esperti= alcuni hanno preso fondi per le
loro ricerche dallindustria o sono consulenti delle industrie oppure dellIlsi"
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
@li scienziati che lavorano per le industrie hanno informazioni utili per il gruppo di
esperti. >er *uesto motivo vengono invitati a portare le loro prove o testimonianze,
ma non < una ragione per farli diventare esperti del panel, altrimenti finiscono per
regolare i loro stessi prodotti.
PAOLA TESTORI COGGI DIR. GENERALE SALUTE E CONSUMATORI
COMMISSIONE EUROPEA
>erch- oggi < impossibile trovare uno scienziato di alto livello e *uindi eccellente, che
abbia raggiunto il massimo delleccellenza, che non abbia mai avuto alcun legame o
alcuna ricerca, e non abbia partecipato a nessun gruppo di lavoro finanziato
dallindustria.
ERIK MILLSTONE PROF. POLITICHE DELLA SCIENZA UNIV. SUSSEX
#tiamo parlando dellEuropa= un continente con %'& milioni di abitanti$ Io non avrei
problemi a trovare scienziati competenti senza conflitti di interesse. >erch- lagenzia
non ci sia riuscita finora" *uesto non so proprio spiegarmelo.
VIDEO CEO
,lcune persone dellagenzia hanno legami con lindustria agro)alimentare. >er
esempio, Milan ?ovac, un membro del consiglio damministrazione, era direttore
dellInternational Live #cience Institute o Ilsi, uno dei gruppi di pressione
sponsorizzato da multinazionali dellagroalimentare o delle biotecnologie come
Mc/onalds, ?oca ?ola, nilever e Monsanto.
$OS8 BOV8 % EUROPARLAMENTARE
Kutti gli ogm che sono stati valutati dallagenzia sono stati autorizzati. Ma com<
possibile che unagenzia sanitaria teoricamente indipendente accetti tutti gli ogm? ?i
siamo posti il problema e siamo andati a vedere chi erano i componenti dellEfsa e
abbiamo scoperto che la signora ;anati, presidente dellEfsa era anche nel consiglio di
amministrazione dellIlsi, che riunisce pi di H&& imprese che vanno dalla ?oca ?ola
alla /anone, alla Monsanto.
,bbiamo ottenuto le dimissioni della signora ;anati, ma non dallagenzia come
speravamo, ma dallIlsi. E comun*ue il problema dellindipendenza resta.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Kra lindifferenza degli altri parlamentari ) che si incontrano nella caffetteria del
>arlamento con i lobbisti bevendo un caff< dolcificato, si sono mosse soltanto tre
parlamentari. Lanno organizzato un dibattito sullaspartame. In *uelloccasione hanno
saputo che le tran*uillizzanti rassicurazioni degli esperti dellautorit. sulla sicurezza
del dolcificante, si basavano su dati poco aggiornati.
PARLAMENTO EUROPEO UDIENZA PUBBLICA % BRUXELLES -+ MARZO )9--
INTERVENUTO
,vete detto che *uesti studi sono corretti, ma non li avete letti.

HUGUES KENIGS#ALD DIRETTORE GRUPPO ESPERTI ADDITIVI EFSA
!on ho detto che sono studi corretti, ho detto che il comitato scientifico nel 345H ha
giudicato *uesti studi come corretti.
KARTIKA TAMARA LIOTARD % EUROPARLAMENTARE
,llora ci siamo chiesti= ma come < possibile?$ ,vete dichiarato che non ci sono
problemi con laspartame e non avete neanche i dossier originali dellapprovazione$
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
#u richiesta di alcuni parlamentari, la ?ommissione Europea ha costretto l,genzia a
rivalutare la sicurezza sullaspartame. I +& esperti che avevano li*uidato gli studi del
:amazzini ora dovranno riguardare anche le note ricerche del produttore, ed emettere
il verdetto sulla sicurezza entro settembre di *uestanno.
Li abbiamo ripresi nel corso dellultima riunione tenutasi 3+ giorni fa a >arma, sede
dellautorit..
3& di loro hanno avuto, o continuano ad avere, collegamenti con le industrie
alimentari o le lobb( che le rappresentano.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
#u *uesta *uestione a settembre prossimo, lagenzia europea dovr. assumersi una
bella responsabilit. e forse in ballo c< anche la sua credibilit.. #econdo la
commissione europea il conflitto dinteresse si risolve cosC= io esperto sono consulente
dellazienda che produce laspartame, c< da decidere se < sicuro, io mi astengo,
prendo e esco dalla stanza, mentre tutti gli altri che lavorano per le industrie che
laspartame lo usano, dalla !estl<, alla /anone, alla ?oca ?ola, restano e decidono. E
si tratta di industrie che traggono enormi profitti proprio grazie alla loro linea diet.
?ome si fa a non vedere il conflitto? E a proposito di dietetico, secondo i produttori e
le industrie laspartame aiuterebbe a combattere lobesit.. #i ingurgita per dimagrire.
,lmeno su *uesto sono tutti daccordo?
SABRINA GIANNINI
#i pu7 dire che previene lobesit.?
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
!o assolutamente$ !on esiste neanche uno studio che abbia documentato che
laspartame previene lobesit.$ /iciamo che c< una forte ipotesi del contrario.
SABRINA GIANNINI
?io< che addirittura"
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
?he possa favorire in *ualche modo lobesit. sulla base, in particolare, degli studi
sulluomo, degli studi di Dramingham.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Fvvero il pi imponente studio di osservazione sulla popolazione americana che
associa le patologie agli stili alimentari. #e da decenni emergeva il legame tra obesit.
e bevande zuccherate, da *uando sul mercato sono comparse le bevande dolcificate
con edulcoranti, < emerso un dato che ha sorpreso.
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
>er7, *uelli che bevono le bevande diet, senza zucchero, ma con dei dolcificanti
artificiali, hanno esattamente lo stesso rischio di sviluppare sindrome metabolica.
SABRINA GIANNINI
E un effetto paradosso.
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
?erto, certo.
SABRINA GIANNINI
?io< paradossalmente "
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
!oi *ui comun*ue raccomandiamo, noi *ui nella mia unit. di prevenzione noi
raccomandiamo alle persone sovrappeso di non prendere dolcificanti artificiali.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
!essuno riusciva a comprendere come mai una bevanda senza calorie potesse
ingrassare, finch- una ricercatrice delluniversit. di Liverpool si < posta il seguente
*uesito. ?ome mai gli allevatori uniscono aspartame al mangime dei maiali, ovvero
animali destinati allingrasso.
SABRINA GIANNINI
@li aumenta il peso, ho capito bene?
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
#C, gli consente di crescere, no, e di assorbire il cibo solito.
SABRINA GIANNINI
6uesto perch- viene pi appetito?
FRANCO BERRINO DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA ISTITUTO
TUMORI DI MILANO
!o, perch- < pi facile assorbire, cio< lo zucchero che arriva nellintestino cosC viene
assorbito. >er cui laspartame, che < +'& volte pi dolce dello zucchero, no, ha
verosimilmente un effetto molto maggiore che non in *uel po di zucchero che arriva
nellintestino del maialino. Laspartame, ma in generale i dolcificanti artificiali, non <
una *uestione di aspartame < una *uestione di gusto dolce eh.
SABRINA GIANNINI FUORI CAMPO
Laspartame oggi < affiancato da altri dolcificanti artificiali, oltre alla pi antica
saccarina, ci sono lacesulfame, il ciclamato, il neotame, e il sempre pi diffuso
sucralosio, fino ad oggi ritenuto innocuo secondo le autorit. sanitarie. ?ertezza che
lIstituto :amazzini mette in discussione con un nuovo studio di cui diamo
unanticipazione in esclusiva.
MORANDO SOFFRITTI % DIRETTORE SCIENTIFICO ISTITUTO RAMAZZINI
!oi abbiamo un primo indizio della sua non sicurezza. ,bbiamo levidenza che il
sucralosio produce unaumentata incidenza di tumore nei topi, ma per avere un
adeguato peso dellevidenza < necessario studiarlo anche in unaltra specie animale
che < *uella dei ratti.
MILENA GABANELLI IN STUDIO
/entro ai prodotti non troviamo solo laspartame, di solito ce n< almeno un altro. Li
mischiano. Infatti prendiamo a caso una confezione di gomme da masticare= cosa c<
scritto dietro= edulcoranti, aspartame, acesulfame, sucralosio"contiene una fonte di
fenilalanina. #e dovessero emergere degli effetti collaterali, di chi < la colpa? /i chi ha
prodotto laspartame o il sucralosio? E *uesti edulcoranti sono entrati dentro ai
prodotti alimentari seguendo lo stesso processo che abbiamo visto. #e a settembre
lagenzia europea dovesse decidere che laspartame non < sicuro, essendo il pi
diffuso, getterebbe unombra su tutti gli altri. Ma soprattutto getterebbe un ombra
sullintero sistema che per %& anni ce lha fatto mangiare. ?< da augurarsi che le
conclusioni non siano gi. scritte.