Sei sulla pagina 1di 3

FISICA PER SCIENZE BIOLOGICHE

Compitino del 03.02.2011


Esercizio A
Un corpo di massa m = 10 kg sale con velocit`a costante su un piano inclinato (angolo alla base
= 21.4

, coeciente di attrito dinamico


d
= 0.6) sotto lazione di una forza costante F diretta
parallelamente al piano inclinato.
Domanda n. 1: Calcolare il modulo della reazione vincolare perpendicolare al piano inclinato N.
Domanda n. 2: Calcolare il modulo della forza F.
Domanda n. 3: Se il corpo percorre sul piano un tratto L = 7.43 m, calcolare il lavoro eseguito
sul corpo dalla forza di gravit` a.
Esercizio B
Un corpo di massa m = 0.0967 kg `e sospeso ad un lo. Una corrente daria orizzontale lo mantiene
in posizione di equilibrio con il lo che forma con lasse verticale un angolo = 31.5

.
Domanda n. 4: Calcolare lintensit`a della spinta orizzontale.
Domanda n. 5: Calcolare la tensione del lo.
Esercizio C
Una molla ideale di costante elastica k = 308 N/m e lunghezza a riposo l = 2 m `e posizionata
verticalmente con un estremo ssato al pavimento. Allaltro estremo `e ssato un corpo di massa
m = 0.5 kg.
Domanda n. 6: Calcolare la lunghezza della molla in condizioni di equilibrio.
Esercizio D
Secondo un modello meccanico, il cuore dei mammiferi ad ogni battito accelera una massa
di sangue m = 0.0243 kg dalla velocit`a v
1
= 0.359 m/s alla velocit`a v
2
= 0.76 m/s in un tempo
t = 0.151 s.
Domanda n. 7: Calcolare laccelerazione media.
Domanda n. 8: Calcolare il lavoro eseguito dal cuore sul sangue.
Esercizio E
Una persona lancia da una nestra un peso di massa M = 1.01 kg in modo che abbia una velocit`a
iniziale di modulo v
i
= 13.8 m/s diretta in modo da formare un angolo = 45

rispetto allorizzontale.
Trascurando la resistenza dellaria, si calcolino:
Domanda n. 9: laltezza massima raggiunta dal corpo (riferita rispetto allaltezza iniziale);
Domanda n. 10: la minima energia cinetica che il corpo possiede durante il lancio.
Soluzioni
Esercizio A
Risposta alla domanda n. 1: Il corpo si muove con velocit`a costante quindi la risultante delle
forze deve essere nulla. La reazione deve bilanciare la componente totale della forza perpendicolare
al piano, in questo caso dovuta solamente alla forza peso:
N = mg cos
Risposta alla domanda n. 2: Imponendo la stessa condizione parallelamente al piano inclinato
si deduce F, che `e orientata verso la parte superiore del piano:
F = mg(sin +
d
cos )
Risposta alla domanda n. 3: Il lavoro eseguito dalla forza di gravit`a corrisponde alla varia-
zione di energia potenziale (cambiata di segno):
L = mgLsin
Esercizio B
Risposta alla domanda n. 4: Dal bilancio della componente orizzontale si ottiene per la spinta
orizzontale:
S = mg tan
Risposta alla domanda n. 5: Anch`e la componente verticale della forza totale agente sulla
massa sia nulla deve essere:
T =
mg
cos
Esercizio C
Risposta alla domanda n. 6: La lunghezza della molla in equilibrio si ricava eguagliando la
forza peso e la forza elastica:
L
eq
= l
mg
k
Esercizio D
Risposta alla domanda n. 7: Laccelerazione media `e data dalla variazione di velocit`a diviso
il tempo in cui avviene:
a
m
=
v
fin
v
ini
t
Risposta alla domanda n. 8: Il lavoro `e dato dalla variazione di energia cinetica:
L =
1
2
m(v
2
fin
v
2
ini
)
Esercizio E
Risposta alla domanda n. 9: Laltezza massima `e ricavabile applicando la conservazione del-
lenergia, tenendo conto della costanza della componente orizzontale della velocit`a e dellangolo
iniziale di lancio:
h
max
=
(v
i
sin )
2
2g
Risposta alla domanda n. 10: La minima energia cinetica corrisponde alla situazione in cui il
corpo ha la velocit`a diretta orizzontalmente:
K
min
=
1
2
m(v
i
cos )
2