Sei sulla pagina 1di 4

Introduzione

Partiamo dalla definizione. Cos un apocrifo? La parola apocrifo deriva dal


greco composta a sua volta da = dal tutto + = na-
scondere. Come indicato dalletimologia, apocrifo si riferisce a qualcosa di oc-
culto, arcano, nascosto, non autentico, di dubbia fede. Inoltre vengono chia-
mati apocrifi anche i libri il cui vero autore ignoto e la cui autenticit incerta
o sospetta [www.etimo.it].
Nell'uso corrente la parola riferita comunemente alla tradizione giudeo-
cristiana, all'interno della quale stata coniata. In essa con apocrifo si inten-
de un testo non canonico, cio non incluso nell'elenco dei libri sacri della Bibbia
ritenuti ispirati e pertanto non usato a livello dottrinale e liturgico. Visto che le
differenti confessioni religiose hanno adottato diversi canoni dei libri della Bib-
bia, la qualifica di apocrifo varia a seconda della confessione di riferimento. In
ambito protestante apocrifi indica anche i libri presenti nel canone dell'Antico
Testamento cristiano ma non in quello ebraico, che nella tradizione cattolica
sono indicati come deuterocanonici [www.wikipedia.it].

Non ricordo quando ho sentito per la prima volta la parola apocrifo oppure
vangeli apocrifi, per penso sia stato certamente prima del 2005. La curiosit
relativa a questi testi nascosti svan subito oppure rimase ad un livello basso
per molto tempo.
Dal 2005 (in Italia) uscito il Codice da Vinci in tutte le salse: libro, film, cri-
tiche, contro critiche ecc. Questo evento, unito al mio allontanamento dalla
dottrina cattolica (ormai da diversi anni), mi ha risvegliato la curiosit verso gli
apocrifi ed ho iniziato a cercare delle raccolte. Nelle librerie mi soffermavo (e
spesso mi soffermo tuttora) su questi due testi che mi sembravano ben fatti:

Paolo Sacchi Apocrifi dellAntico Testamento (2 voll.) UTET
Marcello Craveri I vangeli apocrifi Einaudi.

Contemporaneamente cercavo anche su Internet e ben presto mi sono reso
conto che non esistono libri stampati che riuniscano tutti gli apocrifi. Attual-
mente, i libri in circolazione sono solo raccolte parziali degli apocrifi maggior-
mente conosciuti e/o significativi (comunque sono testi curati molto bene, co-
me i due citati sopra, completi di note ed approfondimenti vari).
Quello che mi interessava (e mi interessa tuttora), invece, una raccolta tota-
le di tutti i testi apocrifi scoperti, dei frammenti spesso tralasciati e delle in-
formazioni relative ai testi andati perduti o da scoprire. Insomma una collezio-
ne completa di tutte le informazioni, i testi e i riferimenti allantica tradizione
religiosa giudeo-cristiana non accettata nei canoni moderni.
Perch questo interesse? Innanzitutto per curiosit verso i misteri antichi della
cristianit che non sono i soliti misteri, in quanto si riferiscono allorigine di
un movimento religioso diffuso in tutto il mondo e di una rivoluzione spirituale-
culturale avvenuto 2000 anni fa e oltre. Poi perch vedendo che in Internet al-
cuni apocrifi sono scaricabili liberamente mi venuta la mania del collezioni-
sta ed ho iniziato la raccolta dei testi scaricabili online. Inoltre ho notato che
2
moltissime persone ignorano il fatto che gli apocrifi sono centinaia, sono im-
portantissimi dal punto di vista storico-letterario e tante storie in essi racconta-
te sono anche divertenti. Tali persone, anche se interessante allargomento, si
arrendono facilmente nella ricerca di questi testi, questo perch obiettivamente
si rischia di perdersi in un oceano di informazioni. Allora mi sono chiesto: per-
ch non raccogliere tutti gli apocrifi e le informazioni relative disponi-
bili online e poi ridistribuire il tutto in maniera ordinata?

Lobiettivo originale era quello di creare un file unico in cui inserire tutti i testi
in italiano uno di seguito allaltro. Ma come ho gi precisato, mi sono reso con-
to che i testi apocrifi sono centinaia e non tutti sono tradotti in italiano. Quindi
ho cercato lelenco totale degli apocrifi con le relative informazioni. Nemmeno
questa stata una ricerca facile in quanto i contenuti online spessissimo sono
come i libri, ossia forniscono raccolte parziali. Alla fine la categorizzazione in
lingua italiana pi completa ed esaustiva mi sembrata quella di Wikipedia.it.
Tuttavia ci sono altre categorizzazioni, specialmente in inglese, non meno
complete.
importante sottolineare che scaricando tutti questi testi apocrifi non ho usa-
to nessun criterio di autenticit e non ho attuato nessun controllo si-
stematico sui testi, semplicemente nel 99% dei casi mi sono fidato del web
(controllando sporadicamente a vista lattendibilit dei testi). Quindi quando
parlo di testi originali mi riferisco strettamente ai testi degli apocrifi che ho
scaricato dal web con i miei quasi assenti controlli.
Ovviamente dopo il salvataggio non ho modificato niente. Quindi tutti i testi,
documenti e file informativi sono rimasti esattamente nello stato in cui li ho
trovati e salvati.
Per quanto riguarda i siti da cui ho scaricato i file, non posso elencarli tutti data
la mole e tuttavia sono deducibili dai link presenti nelle pagine web salvate
(sono quasi tutti file HTM). Comunque tra tutti i siti enciclopedici usati Wikipe-
dia italiana ed inglese sono stati fondamentali.

Questo progetto denominato Apocrifi non concluso. La situazione attuale
prevede un INDICE redatto in italiano, e parzialmente in inglese (per quanto
riguarda i documenti non catalogati), contenente lelenco degli apocrifi. At-
tualmente questo elenco sembra completo; dico sembra perch di sicuro in
futuro potranno esserci degli aggiornamenti o delle modifiche.
Per ogni categoria ed apocrifo indicati nellindice sono state create delle cartelle
per raccogliere in maniera ordinata i documenti e le informazioni relative, tutte
salvate dal web. Per ogni apocrifo, lindice contiene anche informazioni relative
alla presenza dei testi originali scaricati in italiano o in altre lingue, lassenza di
essi o la non attendibilit della fonte (secondo i miei minimi controlli).
Nelle cartelle dei vari apocrifi sono stati salvati i file relativi ai testi originali e i
file relativi alle informazioni sullapocrifo. Tuttavia, spessissimo non sono stati
usati nomi significativi per i singoli file (per questioni di tempo, in fase di salva-
taggio, stato lasciato il nome della pagina web relativa allapocrifo). Quindi
un utente alla ricerca del testo di un apocrifo in questa raccolta dovr
seguire le seguenti istruzioni:

3
1) cercare il nome e la categorizzazione dellapocrifo (per esempio: APO-
CRIFI DEL NUOVO TESTAMENTO Vangeli gnostici Vangelo armeno
dellinfanzia);
2) seguire tale percorso nelle cartelle preparate; alla fine ci si trover nella
cartella dellapocrifo contenente i file con i testi originali e/o le informa-
zioni relative;
3) in questa cartella lutente dovr cercare a mano aprendo e controllando
i file che vuole visionare, in quanto, come si detto, difficilmente ci sa-
ranno nomi significativi.

Nel caso in cui ci si trovasse al punto 2) in una cartella con un numero enorme
di file e sottocartelle, per prima cosa consiglio di cercare e controllare i pochi
elementi con nomi significativi (ossia il titolo dellapocrifo, oppure TESTO IT ,
TESTO EN, traduzione, ecc.). Successivamente cercare e controllare i file
che contengano nel nome la parola index. Infine, in caso di fallimento di tutti
questi test, non resta che aprire e controllare ogni singolo file.

Come si nota o si noter la situazione migliorabile. Tuttavia, per chi fosse in-
teressato a questo argomento non credo esista una raccolta completa come
questa, in italiano, sul web e nelle librerie.
Questo progetto lho avviato e non so quando ritorner a metterci mano (o sa-
rebbe pi indicato dire a metterci mouse). Ho scritto lho avviato perch
sono convinto del fatto che il mio lavoro stato solo una piccola percentuale
(basti vedere solo la sezione dellindice denominata DOCUMENTI NON CATA-
LOGATI) e quindi sono a completa disposizione per suggerimenti, criti-
che, modifiche, correzioni, approfondimenti, aggiornamenti.

Cosa resta da fare?

Rinominare con nomi significativi ed ordinare bene tutti i file scaricati.
Trovare i testi assenti (nellindice sono indicato col pallino rosso)
Trovare le traduzioni in italiano dei testi presenti solo in un'altra lingua
(nellindice sono indicati col pallino arancione).
Trovare i testi perduti (per chi volesse fare larcheologo).
Moltissimi testi sono presenti solo ed esclusivamente in inglese, oppure
in greco antico o latino, quindi una delle attivit da fare sarebbe la tradu-
zione in italiano.
Cercare periodicamente categorizzazioni e classificazioni varie di tutti gli
apocrifi, in modo tale da tenere sempre aggiornato lindice anche non te-
sti eventualmente non inclusi nelle raccolte precedenti.
Una volta completata la traduzione in italiano di tutti i testi presenti in
ogni sottocategoria dellindice, creare un file unico che li raggruppi in
maniera ordinata per la lettura.
Una volta creati tutti i file unici di lettura creare un super-file contenente
tutto, una sorta di librone completo di tutti gli apocrifi in italiano.



4
7 settembre 2009

Pasquale Campitiello

pcampitiello.blogspot.com
pas.campitiello@gmail.com

Potrebbero piacerti anche