Sei sulla pagina 1di 6

1.

PREMESSA
1.1 Apertura lavori di EC601 1


2. CONVERSIONE DATI DI INPUT - PARTE INVOLUCRO
2.1 Esportazione zone o prospetti edificio 2
2.2 Ponti termici 2


3. CONVERSIONE DATI DI INPUT - PARTE IMPIANTO
3.1 Calcolo temperatura media dellacqua 4
3.2 Consumi elettrici delle pompe di circolazione del sottosistema di
generazione 4
3.3 Generatore di aria calda 5












Manuale d'uso
Istruzioni operative per la conversione
dei lavori realizzati con EC601



1

1. PREMESSA

Il nuovo programma EC700 - Calcolo prestazioni termiche delledificio stato completamente rinnovato
nellinterfaccia grafica e reso pi completo grazie alla nuova modalit di inserimento dati e alla maggior flessibilit
nella personalizzazione delle scelte impiantistiche.
Per tali motivi, convertendo un lavoro realizzato con una versione precedente di EC601 - Edificio Invernale + energia
utile estiva, sar necessario integrare e/o modificare alcuni dei dati di input relativi allinvolucro (capitolo 2) ed
allimpianto termico (capitolo 3).
Le presenti istruzioni operative costituiscono una guida per la conversione dei lavori elaborati con EC601
limitatamente alle versioni 6 e 7, con indicazione degli aspetti critici a cui prestare particolare attenzione.


Attenzione!
Per pratiche di legge 10 o certificazioni energetiche gi redatte con le versioni precedenti di EC601 e che
necessitano di eventuali varianti, si consiglia di effettuare le modifiche necessarie adottando la versione di EC601
con cui il lavoro stato realizzato.

Procedendo nella conversione del lavoro infatti, potrebbero essere richieste alcune integrazioni ai dati di input
dellinvolucro e dellimpianto come indicato nei paragrafi successivi.




1.1 APERTURA LAVORI DI EC601 VERSIONI 6 e 7
Per aprire un lavoro realizzato con le versioni 6 oppure 7 di EC601 Edificio Invernale + energia estiva, occorre
selezionare il pulsante Apri lavoro EC601 versioni 7 o 6 (*.E01) della scheda File della barra multifunzione.



Dopo aver scelto il lavoro che si desidera convertire (file di estensione .E01) e aver confermato con il pulsante APRI,
viene visualizzato il messaggio di attenzione di seguito riportato:



Premendo OK, il lavoro sar aperto con la nuova versione del programma EC700 e sar possibile completarne
lelaborazione. Per salvare il nuovo lavoro, premere il pulsante SALVA della barra multifunzione:



Nel campo Nome file il programma propone lo stesso nome assegnato al progetto di EC601 con estensione .E00,
specifica del software EC700 - Calcolo prestazioni termiche delledificio; il file originale elaborato con EC601 (versione
6 o 7) non verr quindi sovrascritto.

2


2.CONVERSIONE DATI DI INPUT - PARTE INVOLUCRO

2.1 ESPORTAZIONE ZONE O PROSPETTI EDIFICIO
Il programma EC601 consente di gestire separatamente le seguenti due modalit di input delle superfici disperdenti:
- Edificio, per considerare in modo semplificativo limmobile come ununica entit, inserendo le superfici attraverso
le maschere Prospetti e Altri dati edificio;
- Zone, per considerare limmobile come linsieme di pi unit immobiliari, inserendo le superfici attraverso le
maschere Zone e Locali.

Il programma EC700 non effettua pi questa distinzione richiedendo sempre linserimento delle zone termiche.
Nel caso in cui si voglia caratterizzare il solo edificio (inteso come insieme di pi unit immobiliari), in EC700 occorrer
creare ununica zona (corrispondente alledificio) comprendente tutte le unit immobiliari presenti allinterno
dellimmobile.

Se nel lavoro di EC601 sono state create delle zone, in fase di conversione, il programma EC700 provveder a
esportare i dati inseriti nelle maschere Zone e Locali.

Se nel lavoro di EC601 non sono state create delle zone o nella maschera Dati generali di EC601 stata selezionata
la voce Inserimento dati per: solo edificio, in fase di conversione del lavoro il programma EC700 provveder a
esportare i dati inseriti nelle maschere Prospetti e Altri dati edificio.


Nota
Nella conversione per EDIFICIO viene generata ununica zona denominata Volume globale allinterno della
quale sono presenti tanti locali quante sono le diverse temperature interne specificate nella maschera
Prospetti del lavoro di EC601.




2.2 PONTI TERMICI
La norma UNI EN ISO 13789 prevede che le dimensioni dellelemento edilizio possano essere misurate secondo:
- dimensioni interne, misurate tra le superfici interne di ogni stanza di un edificio (escludendo in tal modo sia lo
spessore delle chiusure esterne che delle partizioni interne);
- dimensioni globali interne, misurate tra le superfici interne degli elementi esterni delledificio (includendo in tal
modo lo spessore delle eventuali partizioni interne);
- dimensioni esterne, misurate tra le superfici esterne degli elementi esterni delledificio (comprendendo sia lo
spessore delle chiusure esterne che delle partizioni interne).
Il valore della trasmittanza termica lineica dei ponti termici da adottare nei calcoli, deve sempre essere coerente con il
sistema di rilievo utilizzato.

Il programma EC601 adotta nel calcolo i ponti termici di superficie, richiedendo per ognuno linserimento di una
specifica Larghezza e della trasmittanza termica lineica i riferita alle dimensioni interne (come indicato al paragrafo
4.4 del manuale di istruzioni di EC601).
Si ricorda che la Larghezza del ponte termico viene utilizzata per calcolare la superficie esterna attribuita al ponte
termico, da conteggiare ai fini del calcolo della superficie totale dell'involucro edilizio.



3
Il programma EC700 invece adotta nel calcolo i ponti termici lineari e richiedendo solamente il valore di trasmittanza
termica lineica e riferita alle dimensioni esterne (vedi paragrafo 5.3 del manuale di istruzioni del programma EC700).



In conclusione i programmi EC601 ed EC700 richiedono valori differenti della trasmittanza termica lineica:
- in EC601 viene richiesto linserimento della trasmittanza lineica i riferita alle dimensioni interne;
- in EC700 viene richiesto linserimento della trasmittanza lineica e riferita alle dimensioni esterne.

La corrispondenza tra le due tipologie di trasmittanze lineiche non determinabile in modo assoluto, ma dipende
dalla geometria e dalle propriet dei materiali edili che costituiscono le strutture che generano il ponte termico.
Non avendo a disposizione alcun criterio per trasformare questo dato, la conversione dei lavori riporta per i ponti
termici lo stesso valore di trasmittanza lineica inserito in EC601.
Prima di procedere allelaborazione dei risultati quindi necessario verificare i valori di trasmittanza lineica dei ponti
termici inseriti.


Attenzione!
La norma UNI EN ISO 14683 fornisce un abaco di ponti termici con indicazione di tre valori di trasmittanze
termiche lineiche , basati sui tre sistemi di dimensioni (dimensioni interne i, dimensioni esterne e e
dimensioni globali interne ie).
Queste terne di valori sono riconducibili esclusivamente agli esempi di ponti termici indicati dalla norma, a
determinate condizioni geometriche e di conduttivit termica dei materiali.
Qualora siano stati adottati nel lavoro di EC601 i ponti termici dellarchivio relativo alla norma UNI EN ISO 14683,
lutilizzo della trasmittanza lineica e in sede della trasmittanza lineica i non pertanto garanzia di uguaglianza
dei risultati tra i due programmi.





4


3. CONVERSIONE DATI DI INPUT - PARTE IMPIANTO

3.1 CALCOLO TEMPERATURA MEDIA DELLACQUA
In EC700 il calcolo della temperatura media dellacqua effettuato secondo i metodi descritti nelle UNI EN 15316-2-1
e UNI EN 15316-2-3 (come richiamato allAppendice A.3.2 della UNI/TS 11300-2).

Ogni volta che viene convertito un lavoro di EC601, occorrer accedere alla scheda Temperatura media acqua ed
inserire i dati mancanti richiesti.



I dati richiesti dipendono dal tipo di distribuzione del circuito, dalla scelta dei corpi scaldanti e dal tipo di regolazione
impostata nella scheda Sottosistemi.
Per qualsiasi chiarimento in merito ai dati di input richiesti, fare riferimento al paragrafo 6.2.1.3 del manuale di
istruzioni del programma EC700.


3.2 CONSUMI ELETTRICI DELLE POMPE DI CIRCOLAZIONE DEL SOTTOSISTEMA DI
GENERAZIONE
In EC601 i consumi elettrici della pompa di circolazione del generatore di calore sono calcolati in funzione del numero
di ore di funzionamento (campo T. acc. pompe al giorno) specificate nella maschera Caldaia.



5

In EC700 i consumi elettrici vengono calcolati in base alla scelta effettuata nella scheda Generazione, sezione
Fabbisogni elettrici: ponendo il check nella casella Pompa di circolazione sempre in funzione si informa il
programma che la pompa di circolazione sempre in funzione.
In caso contrario (assenza del check) i consumi elettrici verranno calcolati in funzione del fattore di carico FC del
generatore di calore.



A causa dellutilizzo di due differenti modalit di input dei dati occorre quindi accedere alla scheda Generazione di
EC700 per verificare i dati di input richiesti (fare riferimento al paragrafo 6.2.4 del manuale di istruzioni del
programma EC700).


3.3 GENERATORE DI ARIA CALDA
In EC601 il calcolo del rendimento di generazione per generatori di aria calda effettuato secondo la metodologia di
calcolo prescritta dalla norma UNI 10348.

In EC700 il calcolo delle perdite di generazione per generatori di aria calda effettuato secondo la metodologia
prescritta dalla norma UNI EN 15316-4-8:2011.

A causa dellutilizzo di due differenti norme e metodologie di calcolo i dati di input richiesti differiscono tra le due
versioni: occorre quindi accedere alla scheda Generazione di EC700 per verificare ed integrare i dati di input
richiesti.



Per qualsiasi chiarimento in merito ai dati di input richiesti per i generatori di aria calda, fare riferimento al paragrafo
6.2.4.2 del manuale di istruzioni del programma EC700.