Sei sulla pagina 1di 26

http://www.coquinaria.

it










da Coquinaria con amore





Novembre 2012


http://www.coquinaria.it
Dolci
Bigne' 3
Biscotti della nonna 4
Biscottini di "recupero" 5
Cheesecake alla frutta 5
Cheese cake con ricotta e fragoline di bosco senza forno 5
CHEESE CAKE AI FRUTTI DI BOSCO 6
Chiacchiere mie 7
Clafoutis di ciliegie 7
Dolce al limone di annamaria 8
Frappe della nonna Marta: 8
Frittelle di carnevale 9
Gratin di pere alla frutta secca 9
Mini biscottini 10
Muffins al cioccolato di Annamaria(?) 10
Panna cotta 12
Pasta biscotto per biscotto arrotolato 12
Arrotolato alla marmellata di Annamaria 13
Pasta frolla della Nonna Marta 14
Spitzbuben 14
Strudel 16
Studio per una torta al cioccolato 20
Torta della nonna 20
Torta di mele della nonna Baba 21
Torta di noci 22
Torta di pane 22
Torta malamocco 23
Vin brul 24
Visciole 25
Zaeti 25




http://www.coquinaria.it

BIGNE'
250 acqua,125 farina,125 di burro,4 uova intere, sale. Il procedimento sempre il medesimo,
il risultato questo:
bign da farcire


Foto di Annamaria - bign farciti alla crema e al cioccolato


http://www.coquinaria.it

Foto di Annamaria
BISCOTTI DELLA NONNA
Ingredienti:

300 gr. di farina
100 gr. di zucchero
sale
25 gr. di olio si semi
25 gr. di burro
20 gr. di vino bianco secco
1 uovo intero
bustina di lievito

Amalgamare bene lo zucchero e luovo, quindi aggiungere gli altri ingredienti, per ottenere una pasta
morbida. Stenderla, ritagliare delle strisce e quindi farne delle ciambelline. Mettere in forno bassissimo per
20-25 minuti e ritirarle appena dorate ma ancora morbide. Stenderle ad asciugare su una griglia da dolci,
quindi metterle in una scatola di latta: si conservano a lungo e sono squisite sia per la colazione che con il
the o la cioccolata in tazza, nel vino bianco ecc.
Annamaria



http://www.coquinaria.it
BISCOTTINI DI "RECUPERO"
"biscottini"
Prova a frullarli per ottenere una farina,quindi proprio frullati molto e poi usa il
"risultato" per fare questi biscottini:

300 gr. di "farina"
1/2 bustina lievito per dolci
1 cucchiaio di olio e.v. doliva
2 uova intere
2 cucchiai di zucchero
1/2 bicchiere di vino bianco
1 pizzico di sale

Metti tutti gli ingredienti insieme sulla spianatoia
e lavorarli poco.Stendere la pasta con le mani,non troppo
grossa e tagliarla con stampini a piacere.Mettere in forno
a 180 finch sono dorati,toglierli e farli raffreddare per-
fettamente.
CHEESECAKE ALLA FRUTTA
175 gr.di biscotti molto burrosi tipo petit beurre o
quelli inglesi,
40 gr. di burro morbido,1 cucchiaio di zucchero di
canna.

Riduci i biscotti in briciole,amalgamali con il
burro,mettili in una tortiera su una base di carta da
forno e passali in forno a 180(se ventilato a
160)per pochi minuti(8-10)Fai raffreddare la base e
prepara il ripieno:450 gr. di Philadelphia,1
cucchiaio di mascarpone,100 gr. di panna
fresca,150 gr. di zucchero di canna,1/2 bicchiere di
succo di limone,2 tuorli d'uovo.Frulla il tutto e
versalo sulla base.Metti in frigo non meno di 24
ore.


Ricetta realizzata e fotografata da Manuela

Su questa base puoi aggiungere della frutta tagliata,scegliendola a seconda della stagione,ma sempre ben
asciutta e messa all'ultimo momento,quasi appena prima di portare in tavola:fragole a pezzi,fette di
ananas,pesche a spicchi eccetera.Sappiami dire, se la proverai ,come ti parsa.Tieni presente che io sto
sempre un p indietro con lo zucchero,se alla tua creatura piace il dolce - dolce ,aumenta lo zucchero del
ripieno

CHEESE CAKE CON RICOTTA E FRAGOLINE DI BOSCO SENZA FORNO
220 g biscotti secchi ( digestive)
100g burro fuso


http://www.coquinaria.it
300g ricotta fresca di mucca
120g zucchero semolato
150 ml panna da montare fresca
300g fragoline di bosco
3 uova intere ( vanno separati i tuorli dagli albumi)
Scorza di 1 limone
5 fogli di gelatina

Per la gelatina:
300 g fragoline ( vanno frullate e passate al colino fine per togliere i semini)
120 g zucchero semolato
2 fogli di gelatina
bicchiere di Alchermes

Altre fragoline per decorare

Frullare i biscotti con il burro. Serve uno stampo a cerniera del 24, ma ancor meglio una teglia per gelati:
hanno entrambi i fondi mobili e lanello centrale. Si mette la carta da forno sul fondo della teglia, si
appoggia lanello e si pressano bene i biscotti tritati con il burro sul fondo. Lasciare nel frigorifero a
raffreddare.
Mescolare i tuorli con lo zucchero, unire la ricotta e la scorza grattugiata del limone. A parte montare gli
albumi in una ciotola ben capace ; aggiungere agli albumi un paio di cucchiaiate di impasto con ricotta e
quindi lentamente e delicatamente tutto il resto di impasto di ricotta.
In una ciotolina che pu andare nel MO mettere i 5 fogli di gelatina, ammollati in acqua fredda e
strizzati,con 100 g di panna: con il mio forno sono sufficienti 20 alla massima potenza (750), aggiungere 50
g di panna per farla raffreddare ed unire al composto ricotta uova. Versare nella tortiera. Mettere le
fragoline in ordine sparso( daranno un belleffetto quando si tagliano le fette). Il composto liquido, ma va
benissimo! Mettere in frigorifero a rapprendere ( ieri ho utilizzato il congelatore per accelerare i passaggi).
Quando la crema rappresa si pu versare sopra la gelatina, altrimenti tende a miscelarsi...abbiate
pazienza!

Frullare le fragoline per la gelatina e filtrarle per togliere i semini , aggiungere 120g di zucchero semolato e
scaldare in modo da sciogliere lo zucchero.
In una ciotola che pu andare nel MO mettere 2 fogli di gelatina, precedentemente ammollati in acqua
fredda e strizzati, con bicchierino di alchermes o cherry ( deve essere un liquorino rosso per la
colorazione). Pochi secondi e la gelatina pronta. Aggiungere un paio di cucchiai di frullato di fragole e
quindi versare nel frullato di fragole il composto con gelatina. Mescolare e versare sulla tortiera. A questo
punto tenete lo torta in frigorifero per almeno 6 ore. Servire con una salsina fatta con fragoline di bosco
frullate con un po di zucchero a caldo. Decorare con qualche fogliolina di menta.

CHEESE CAKE AI FRUTTI DI BOSCO
Ingredienti:
300 gr. di ricotta
150 gr. di biscotti secchi
2 uova
150 gr. di zucchero
150 gr. di panna
15 fogli di gelatina


http://www.coquinaria.it
300 gr. di frutti di bosco misti
100 gr. di ribes rosso
80 gr. di burro
150 gr. di zucchero
vino bianco(aromatico)
liquore allarancia

Lavare i frutti di bosco e lasciarli macerare con 1 cucchiaio di zucchero. Sgusciare i tuorli in
una terrina, aggiungere lo zucchero e sbatterli con una frustina, fino a quando saranno
spumosi. Mescolare la ricotta per renderla omogenea e aggiungere le uova sbattute.
Sbriciolare al mixer i biscotti, mescolarli al burro fuso e freddo, stenderli in uno stampo
apribile a cerniera e livellarli bene. Mettere la terrina in frigo per ora. Far ammollare i fogli
di gelatina in acqua fredda. Sgocciolare i frutti di bosco e tagliare quelli troppo grossi. Mettere
al fuoco tre cucchiai di liquore allarancia e farvi sciogliere mescolando la gelatina ben
strizzata. Lasciar intiepidire. Aggiungere alla ricotta i frutti di bosco e la gelatina leggermente
addensata, quindi la panna montata a neve densissima. Versare il tutto nello stampo ben
freddo e batterlo bene per eliminare i vuoti daria allinterno, quindi livellarlo con una spatola.
Coprire con un foglio di carta oleata e mettere in frigo per una notte. Al momento di servire il
cheese cake, aprire la cerniera dello stampo, decorare la superficie con il ribes rosso e qualche
fiocchetto di panna montata e servire ben freddo.
CHIACCHIERE MIE
250 g di farina 00
due cucchiai di burro (+ o - 20 grammi) a
temperatura ambiente
30 g di zucchero
2 cucchiai di rhum
2 cucchiaio di marsala
un pizzico di sale
2 uova medie
Impastate bene facendo la fontana, lasciate
riposare la pasta in frigo avvolta in una pellicola per
mezz'ora e poi suddividere in piccoli pezzi per tirare
meglio la sfogli sottilissima.
Ritagliare le chiacchiere dando loro una forma
rettangolare non troppo allungata e incidere
l'interno con due tagli paralleli (usate una rotella
dentellata).
Friggere per pochi minuti.
Spolverizzare, una volta fredde, di zucchero a velo .

Foto di Annamaria
CLAFOUTIS DI CILIEGIE
Ingredienti: 100 gr. di zucchero (meglio a velo)
1 bustina di zucchero vanigliato
4 uova intere
500 gr. di latte FREDDO
100 di farina bianca


http://www.coquinaria.it
ciliegie (denocciolate..)
uvetta sultanina rinvenuta nel Rhum
sale
.
Sul fondo di una teglia imburrata disporre le ciliegie, precedentemente messe a bagno nel Rhum.
In una terrina mettere tutti gli altri ingredienti e da ultimo l'uvetta, strizzata, asciugata e passata nella
farina, per evitare che si depositi sul fondo. Non dimenticare un pizzico di sale.
Versare il composto sulla frutta, molto lentamente per evitare che si sposti troppo (il composto risulta
molto liquido) e mettere in forno a 160-170 per almeno un'ora. Lasciar raffreddare e servire tiepido nel
recipiente di cottura. Anche se non sarebbe ortodosso, si accompagna bene con crema di latte o panna
leggermente montata e poco zuccherata.
La stessa ricetta si pu adattare scegliendo altra frutta (anche questo non sarebbe ortodosso..) per esempio
pesche: cos diventa una flognarde.
Ho fatto un copia-incolla di una vecchia ricetta,quella che seguo io,ma non ho scritto la provenienza...
DOLCE AL LIMONE DI ANNAMARIA
3 uova intere
8 cucchiai di zucchero
1/2 bicchiere di olio doliva
1 bicchiere di latte
Farina quanto basta per ottenere un impasto cremoso,ma non liquido(circa 400 gr.) 1 bustina di lievito per
dolci
La buccia di 3 limoni non trattati
Il succo dei 3 limoni

Sbattere bene le 3 uova intere con lo zucchero,aggiungere quindi le bucce frullate,lolio,il latte e da ultimo
la farina setacciata col lievito.Amalgamare e mettere in uno stampo e infornare finch diventa
dorato.Togliere dal forno e cospargere prima con 1 cucchiaio di zucchero e poi col succo dei 3 limoni.
Si conserva a lungo in un contenitore chiuso.
E' soffice e la cosa pi difficile spandere bene il succo di limone in modo che non si fermi solo all'esterno.
Io parto del centro e verso molto lentamente il succo,aspettando un p per vedere come si assorbe prima
di proseguire.
FRAPPE DELLA NONNA MARTA
250 gr. farina bianca
1-2 uova
1 cucchiaio piccolo di strutto(o burro morbido)
vino bianco q. b per un impasto morbido
50/60 gr. di zucchero
poco sale
1 bicchierino di sassolino(che dalle mie parti normale, ma qui non esiste, lo sostituisco con 1 bicchierino
di grappa).

Impastare molto a lungo, farne un panetto morbido e lasciar riposare per 1-2 ore. Stendere la pasta
sottilissima, tagliare a strisce e farne dei nastri, friggerli in strutto profondo o, al limite, in olio, cospargere
di zucchero al velo al velo.


http://www.coquinaria.it
FRITTELLE DI CARNEVALE
litro fra acqua e latte
100 gr. di uvetta
150 gr. di semolino
4 uova intere
50 gr. di burro
2 cucchiaini colmi di lievito per dolci
250 gr. di farina bianca(o pi)
6 cucchiai di zucchero
sale
1 bicchierino di grappa o di rhum

Fare la polentina con il semolino, il sale ed il burro. Far cuocere per una decina di minuti, poi far
raffreddare. Intanto mettere a bagno l'uvetta nella grappa o nel rhum leggermente intiepiditi.
Quando l'impasto freddo aggiungere una alla volta le uova, mescolando energicamente, quindi il lievito e
la farina bianca, fino ad ottenere la consistenza di un pur. Aggiungere anche l'uvetta
strizzata ed un paio di cucchiai di grappa ( o rhum) ed eventualmente altra farina bianca. Far riposare
l'impasto coperto con Domopack per almeno tre ore, quindi friggere nello strutto prendendo
un cucchiaino da caff di impasto e facendolo cadere con un altro nello strutto bollente. Far ruotare subito
le palline e toglierle con una mestola forata quando sono uniformemente dorate.
Metterle su una griglia da dolci con una carta scottex e cospargere di zucchero a velo.
Questa la mitica ricetta di mia suocera, classe 1900,che ci ha lasciato in eredit un gioiello!!
GRATIN DI PERE ALLA FRUTTA SECCA
per 6 persone
2 pere
50 gr di farina di mandorle
50 gr di farina di nocciole
2 uova
100 gr di burro+ un po' per la teglia
2 cucchiai da tavola di crema di latte
150 gr di zucchero

Far fondere il burro a fuoco dolce in una casseruola.
Montare le uova con lo zucchero, aggiungere le due farine, la crema di latte e il burro fuso.
Sbucciare le pere , ypgliere il torsolo, tagliarle in due meta' e ogni meta' in 3 pezzi.
Imburrare una taglia, adagiarvi i pezzi di pera e poi coprirli con il composto di uova.
Infornare a forno caldo a 180 gradi per 35/40 minuti.
Lasciare raffreddare il dolce e conservarlo in frigo fino al giorno dopo.Servire tiepido o freddo.



http://www.coquinaria.it

Ricetta realizzata e fotografata da Anomiso
MINI BISCOTTINI
Sempre da Modena
Con il nocino(o con il rosolio)si offrivano questi mini-biscottini:
1 uovo intero
1 cucchiaio colmo di farina bianca
1 bicchiere di latte(scarso)
sale-profumo di anice o di limone

Si sbatte molto molto bene l'uovo con lo zucchero e il sale. Quando ben gonfio si versa la farina ed il
profumo scelto, poi si diluisce col latte: questo il momento delicato perch le dosi sono necessariamente
approssimative. Deve risultare una crema densa ma fluida, che, versata a cucchiaini da caff sulla placca del
forno, si spandono fino a diventare quasi piatti.. ma non proprio piatti! Se li faccio in questi giorni faccio la
foto. Si cuociono pochi minuti in forno caldo, si ritirano appena dorati(la parte esterna, pi sottile quasi
marroncina)quando sono ancora morbidi. Si conservano in scatole di latta per diversi giorni e sono perfetti
anche con l'insalata di frutta(quella che noi chiamiamo cos, ma che di solito si chiama macedonia!!)
Annamaria
MUFFINS AL CIOCCOLATO DI ANNAMARIA(?)
Io faccio questi, non mi sembrano "panosi",solo non mi chiedere da dove provengano erano i tempi in cui si
copiava tutto fuorch l'autore, per sono proprio buoni....

260 gr. di farina per dolci
10 gr di lievito Pane Angeli
1 cucchiaino di sale
50 gr. di zucchero

Setacciare tutti questi ingredienti insieme, quindi preparare la parte liquida:
1 uovo intero
230 gr. di latte
60 gr. di burro fuso
50 gr. di cioccolato amaro, sciolto nel burro.


http://www.coquinaria.it

Versare la parte liquida(quindi tutti gli ingredienti elencati sopra)nella ciotola con gli ingredienti secchi e
mescolare con un cucchiaio per 12 volte. Alla fine limpasto sar una pastella un po sgrumolosa e
semicremosa. Versare negli stampi per muffins imburrati e infarinati(o in quelli antiaderenti) e cuocere in
forni preriscaldato a circa180-200 per 25-30 minuti.


Ricetta realizzata e fotografata da Micol


http://www.coquinaria.it
PANNA COTTA
700 gr. di panna fresca
200 latte
150 gr. Zucchero
10-12 gr. colla di pesce
zucchero per il caramello circa 100 gr.

Ricoprire fondo e pareti di uno stampo
rettangolare con caramello (fatto con lo
zucchero bagnato di vino bianco e acqua,
su fuoco dolce fino a quando raggiunge il
colore "giusto"). Mettere al fuoco la
panna, il latte e lo zucchero e un pizzico
di sale, solo per far amalgamare gli
ingredienti e sciogliere lo zucchero,
ATTENZIONE A NON FAR
BOLLIRE!!!.Aggiungere la colla di pesce
ammollata in acqua fredda e ben
strizzata, mescolare per farla sciogliere
molto bene. Versare nello stampo e
mettere in frigo per una notte(o dalla
mattina per la sera). Accompagnare con
salsina di fragole (frullare le fragole con
panna e volendo un liquore e servire a
parte)

Foto di Annamaria

PASTA BISCOTTO PER BISCOTTO ARROTOLATO
2 uova
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina per dolci
Estratto di mandorle(o di limone o di arancia, a seconda del ripieno)

Sbattere i 2 tuorli con lo zucchero finch diventano spumosi, aggiungere la farina, lestratto di mandorle e
da ultimo gli albumi montati a neve. Mettere la carta forno su una placca, versarvi il composto livellandolo
uniformemente ad uno spessore di circa cm.
Portare il forno al massimo(circa 230-250) quindi infornare per pochi minuti e togliere non appena la pasta
dorata, quindi toglierla e rovesciarla immediatamente su un canovaccio pulito. Togliere la carta forno(se
fosse attaccato inumidire leggermente la carta) e spalmare la pasta biscotto col ripieno preferito:
marmellata, crema, cioccolata, nutella eccetera e arrotolarla senza stringere eccessivamente. Quando
completamente freddo cospargere di zucchero al velo e tagliare a fette oblique con un coltello ben affilato.
Volendo la pasta biscotto al cioccolato sostituire cucchiaio di farina con 1 cucchiaio di cacao amaro.


http://www.coquinaria.it


ARROTOLATO ALLA MARMELLATA DI ANNAMARIA
2 uova
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina bianca
Sale
burro per la teglia
marmellata a scelta o nutella

Unire ai tuorli lo zucchero e montare bene, aggiungere un pizzico di sale e gli albumi montati a neve MOLTO
soda. Amalgamare dolcemente e stendere l'impasto su una carta da forno unta leggermente di burro
facendo uno strato di non pi di mezzo cm. Mettere il tutto sulla placca del forno molto caldo (se possibile
a 250) e lasciarlo cuocere per pochi minuti: pronto quando la pasta diventa di un leggero color biscotto.
A quel punto togliere dal forno e IMMEDIATAMENTE rovesciare la pasta su un canovaccio (il movimento
facilissimo perch l'impasto rimane morbido e molto "malleabile") e spalmare di marmellata (io la sciolgo
leggermente per poterla spalmare meglio).A questo punto, aiutandosi col canovaccio, ma si pu fare anche
semplicemente con le due mani, si arrotola il biscotto e lo si mette un attimo ancora in forno, ma proprio
un attimo. Sfornare.


Ricetta realizzata e fotografata da Daria


http://www.coquinaria.it
PASTA FROLLA DELLA NONNA MARTA
300 gr.di farina,
100 gr. di zucchero,
90 gr. di burro,
60gr. di strutto,
4 tuorli,
sale.

Impastava il tutto velocemente, prima la farina, lo zucchero e il sale col burro freddo a pezzetti, poi univa i
tuorli lavorando solo il minimo indispensabile per riunire gli ingredienti, non per amalgamarli.
Faceva riposare la pasta al freddo, la stendeva nello stampo e la lasciava fino al giorno successivo, sempre
al freddo.
Quindi la farciva e la cuoceva solo al color biondo.
Una farcitura corrente era quella di crema e pinoli con una spolverata finale di cacao amaro: quella piaceva
anche a me!




Ricetta realizzata e fotografata da Zia Crostatina

SPITZBUBEN
200 gr di burro
120 gr di zucchero
1 uovo
1 bustina di zucchero vanigliato
400 gr. di farina

Prima amalgami lo zucchero col burro, poi aggiungi tutto il resto e amalgami come per la pasta frolla molto
velocemente. Metti in frigo da un minimo di mezz'ora ad un massimo di 1 giorno o 2.Quindo la riprendi la
tiro col mattarello ad uno spessore di 2-3 millimetri e ritagli in dischi rotondi senza buco centrale e lo stesso
numero col buco centrale(ci sono degli stampini appositi, altrimenti ti arrangi con un piccolo bicchiere per
la forma esterna e con un ditale per fare il buco interno.
Metti a cuocere per una decina di minuti in forno a 180 circa e togli i biscottini appena dorati e ancora un
po' morbidi. Metti sul disco intero un po' di marmellata di albicocche e ci appoggi sopra il disco bucato, con
una leggera pressione: si attacca a quello di sotto raffreddandosi.


http://www.coquinaria.it


Foto di Annamaria

Ricetta realizzata e fotografata da Annette

Ricetta realizzata e fotografata da Bruna Cipriani


http://www.coquinaria.it

Ricetta realizzata e fotografata da ClaudiaR

Ricetta realizzata e fotografata da Gea

Ricetta realizzata e fotografata da Ninfadora e dal suo splendido aiutante

STRUDEL
Per la pasta la proporzione :
un etto di farina
un cucchiaio di olio
un pizzico di sale pi l'acqua (gassata e ghiacciata) necessaria ad un impasto morbido.

Puoi ovviamente raddoppiare o triplicare le dosi a seconda di quanti strudel vuoi fare; la quantit che ti ho
indicato per uno strudel.
Metti la farina sul tagliere, fai la solita fontana e versaci olio, sale ed acqua. Impasta energicamente e a
lungo, deve venire una pasta soda ma elastica. Ungila di olio, avvolgila in domopack e mettila per circa
un'ora al caldo. Intanto in una terrina capiente metti: un etto scarso di uvetta sultanina, 2 manciate di
pinoli, 2 cucchiai di vino bianco, 6-7 etti di mele (io uso le renette) tagliate a fettine sottili, 2-3 cucchiai di
zucchero. Io non metto cannella perch a casa mia non piace, ma ce ne andrebbe un bel pizzicotto.
Mescola tutto molto dolcemente e lascia in infusione finch passato il tempo di riposo della pasta. A
questo punto stendila su un burazzo (strofinaccio) infarinato, prima col mattarello, poi mettendo le mani
sotto la pasta e tirandola piano piano per assottigliarla il pi possibile, senza romperla, dovrebbe diventare
trasparente e, se l'hai lavorata con sufficiente energia, non ti creer problemi (dopo un po' di pratica...).
Ungi la pasta tirata sottile con burro o olio e cospargila di pan grattato rosolato nel burro (io rosolo il pane
nel burro e poi spalmo il contenuto del padellino con un pennello) lasciando libera la parte superiore della
pasta, che spennello con solo olio. Versa sulla sfoglia il ripieno senza la parte liquida e arrotola aiutandomi


http://www.coquinaria.it
col burazzo, col quale ti aiuterai anche per adagiare lo strudel nella teglia da forno coperta di carta forno. Io
non metto nulla all'esterno. Inforna per circa 35-40 minuti a 180C non ventilato e quando lo ritiri
cospargilo di zucchero a velo






http://www.coquinaria.it



Ricetta realizzata e fotografata da la Sua Fra




Ricetta realizzata e fotografata da Anniebrook


http://www.coquinaria.it

Ricetta realizzata e fotografata da Elisabetta69

Ricetta realizzata e fotografata da Coral Reef



http://www.coquinaria.it
STUDIO PER UNA TORTA AL CIOCCOLATO
Eccomi col resoconto: allora, come diceva Rossanina, tagliata a piccoli pezzi, per l'esattezza a losanghe ,
perfetta. Una torta molto molto gradevole. Grazie anche a te, Marina, che sei arrivata "in ritardo" nel senso
che ormai era gi anche sfornata, ma che mi hai rassicurata che il procedimento non era sbagliato. In
conclusione venuta fuori una "finta Meraner" come l'ho definita io e la pseudo ricetta questa: 3 tuorli
montati con 100 gr. di zucchero 100 gr. di cioccolato fondente sciolto al microonde con 50 gr. di burro e 2
cucchiai di latte aggiunto ai tuorli gi montati, infine 100 gr. di gherigli di noci tritati non troppo fini nel
robot 2 albumi montati a neve molto ferma, aggiunti all'ultimo Versato in uno stampo foderato di carta
forno da 20 cm. Per la glassa ho seguito un suggerimento di una Coqui di cui purtroppo non ricordo il nome,
facile e perfetta: 200 gr. di cioccolato amaro,70 gr. di burro e 2 cucchiai di acqua. Se si scopre l'autrice sar
molto contenta di completare la scheda! Veramente molto buona e la pi cioccolatosa fra le torte di
cioccolata! Ho deciso di coprirla con la glassa, per darle un'aria di ...importanza ed in effetti ci stava
benissimo, non tanto per l'estetica quanto per il gusto. Rosalba, le tue foto mi fanno ben capire che sono
lontana anni luce dal tuo risultato ma insomma, pazienza, mi accontento, per la prossima volta ,partendo
gi da idee pi chiare, forse esteticamente sar meglio . Certamente user uno stampo un p pi piccolo,
penso da 18. Ancora grazie a tutte per i consigli, sempre preziosi e perfetti
TORTA DELLA NONNA
PER LA PASTA
due tuorli
150g. burro fuso freddo
300g. farina
100g. zucchero frullato (non a velo, ma frullato. se non hai il frullatore, 120 g. zucchero a velo)
la scorza grattugiata di un limone
un cucchiaio di brandy
(facoltativo mezza bustina di lievito che io non metto)

PER LA CREMA
mezzo litro di latte intero
6 tuorli
150g. zucchero
la scorza di mezzo limone (solo la parte gialla)
45g. farina 00
pinoli g. 100 (pi o meno)
zucchero a velo

Fare la crema: far bollire il latte con la scorza di limone. Nel frattempo lavorare tuorli con lo zucchero ed
aggiungere poi la farina setacciata. Versare il latte bollente sul composto di tuorli: lavare il tegame e
riversare il composto dentro quest'ultimo passandolo da un setaccino, per trattenere scorza di limone ed
eventuali grumi. Riportare il composto sul fuoco, mescolando con un cucchiaio di legno. Quando il
composto inizier ad addensarsi, prendere una frusta a mano e iniziare a mescolare con la frusta, fino a
quando la crema non sar densa. Spengere. Per la pasta: amalgamare tuorli e zucchero, unire il burro fuso,
il brandy, il limone, la farina (eventualmente setacciata con il lievito). Stendere un po' pi di met pasta in
una teglia imburrata ed infarinata, farcire con la crema pasticcera. Stendere il secondo strato di pasta
sopra per coprire il tutto. Cospargere di pinoli BAGNATI (fondamentale, altrimenti si bruciano). Cuocere a
180C per 30-35 minuti. Far freddare e cospargere di zucchero a velo. Questa la ricetta di Rossanina che
mi stata fornita credo da Betti quando ne ho chiesto la ricetta: a me riuscita bene, anzi benissimo!
Spero sia questa che vuoi Annamaria


http://www.coquinaria.it
TORTA DI MELE DELLA NONNA BABA
Ingredienti:
80 gr. di burro
150 gr. di zucchero
3 uova
150 gr. di farina bianca
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
2 grosse mele (o 3 medie)
2 cucchiai di uvetta(facoltativo)
1 pizzico di sale

Mettere il burro a pezzetti in una ciotola, amalgamarlo bene allo zucchero e al sale. Aggiungere un tuorlo
alla volta e continuare ad amalgamare. Quando avrete un composto soffice e gonfio aggiungere la farina ed
il lievito. Infine aggiungere le chiare montate a neve molto soda.
Preparare una terrina da forno (io la fodero di carta da forno, cos pi semplice da sformare) e versarvi il
composto a cucchiaiate, lasciando un buon margine in altezza, perch cuocendo si gonfia.
Pelare le mele, tagliarle a fettine abbastanza sottili e conficcarle in verticale nel composto, vicine le une alle
altre, partendo dall'esterno verso il centro in giri concentrici. Infine cospargere con le uvette, che sono
state rinvenute in vino bianco e qualche goccia di estratto di mandorle o di rhum, ben strizzate ma non
infarinate.
Mettere in forno a 170-180per un'ora. Quando fredda e non prima senn si apre, metterla in un piatto
da dolci e cospargere di zucchero a velo.


Ricetta realizzata e fotografata da Angelica



http://www.coquinaria.it

Ricetta realizzata e fotografata da Suzien
TORTA DI NOCI
Inserire nel frullatore gr.300 di gherigli, gr.200 ( anche 150 ) di zucchero di canna, sminuzzare, unire 4 tuorli,
sale, vanillina.
A parte montare 4 albumi e incorporarli delicatamente.
Foderare con carta da forno una tortiera da 24 cm. di diam. E versare il composto. Cuocere in forno a 160-
170 per 45 minuti circa.
TORTA DI PANE
pane vecchio
latte qb per ammollare il pane secco
met peso del pane tra uvette, pinoli, volendo canditi
met peso del pane di zucchero(ma io ne metto molto meno, diciamo 1/3 scarso)
2-3uova intere
1 bicchierino di grappa o di Rum

Mettere a bagno nel latte il pane secco, strizzarlo e aggiungere gli altri ingredienti, mettere il composto in
una teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno a 180.


http://www.coquinaria.it
TORTA MALAMOCCO
1 kg. di mele renette
150 gr. di farina bianca da dolci
3 uova
200 gr. di zucchero(ma bastano anche 150)
50 gr. di uvetta
50 gr. di pinoli
50 gr. di canditi a pezzettini
1 bicchierino di grappa,1 di marsala,1 di maraschino(o altro a piacere)
1 cucchiaino di lievito per dolci
sale.

Sbattere le uova con lo zucchero e il sale, aggiungere la farina, il lievito e i liquori, amalgamare
perfettamente e da ultimo aggiungere i canditi con l'uvetta e i pinoli.
Versare in una teglia imburrata, o foderata di carta forno,2/3 dell'impasto, coprire con le mele tagliate a
quadretti piccoli e riempire bene il bordo con il restante impasto ,in modo da formare un cordone.
Cospargere con qualche fiocchetto di burro e con zucchero abbondante(sottratto a quello iniziale)e
mettere in forno caldo, circa 180 non ventilato o 170 ventilato per circa 40 minuti.


Ricetta realizzata e fotografata da Micky


http://www.coquinaria.it
VIN BRUL

Ricetta realizzata e fotografata da NutriA
Mi tocca proprio dar
ragione ad Uccio: il vin
brul DEVE bruciare!
vino rosso,2 chiodi di
garofano, pochissima
cannella, pochissimo
zucchero, far bollire il
tutto e, mentre il
pentolino sul fuoco e
sta bollendo, si avvicina
un fiammifero alla
superficie e si d fuoco:
in questo modo diventa
brul, altrimenti vino
caldo e aromatizzato,
forse anche buono, ma
tutt'altra cosa!
Annamaria




http://www.coquinaria.it
VISCIOLE
visciole (ciliege di Vignola) zucchero pari a met del
loro peso alcool quanto basta a coprirle
completamente. Si prende una vaso
dall'imboccatura non troppo stretta, si riempie di
visciole, si coprono di zucchero e di alcool a
90,quello per dolci. Si lasciano a maturare almeno
6 mesi, ma possono stare anche anni. Annamaria


Foto di Annamaria

ZAETI
250 gr. di farina gialla finissima
250 gr. di farina bianca
100 gr. di zucchero
120 gr. di burro
2 uova intere
1 etto di uvetta ammollata in un bicchierino di rhum
1 bustina di lievito per dolci
sale

Getta tutti gli ingredienti nel mixer, esclusa luvetta. Fai amalgamare bene. Rovescia limpasto sulla
spianatoia, aggiungi luvetta ed il rhum e forma dei rotolini dai quali ricaverai dei piccoli rombi:
Poni in forno gi caldo a 180per circa 15 minuti. Spegni il forno e lasciavi raffreddare i biscotti.
Quando sono freddi toglili dal forno e mettili in una scatola di latta a chiusura ermetica, ti
dureranno a lungo.


http://www.coquinaria.it

Ricetta fotografata e realizzata da Manuleo

Interessi correlati