Sei sulla pagina 1di 91

___________________________________

Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale



1
Comune di Commissione Territoriale
Atena Lucana (SA) Vallo di Diano

Seminario Tecnico di
Aggiornamento Professionale



LAFFIDAMENTO DEI CONTRATTI
MEDIANTE IL CRITERIO DELLA
OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU
VANTAGGIOSA
ANCHE ALLA LUCE DEL NUOVO REGOLAMENTO
D.P.R. N. 207/2010




ATENA LUCANA (SA)
192631 maggio 2011
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

2
2^ GIORNATA 26 Maggio 2011
1^ PARTE
LOFFERTA ECONOMICAMENTE PI VANTAGGIOSA
Criteri valutazione delle offerte tecniche: Finalit. Le varianti migliorative. Linee guida degli elementi
di valutazione da inserire nei bandi. Contenuti dellofferta tecnica. Il caso dellofferte peggiorative o non
migliorative.

2^ PARTE
LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ANORMALMENTE BASSE.
Procedimento e casistica.

La valutazione nel caso di offerte con criterio di aggiudicazione del prezzo pi basso: Casistica
per lavori e servizi-forniture in funzione degli importi e del numero delle imprese offerenti. Le condizioni
per il calcolo automatico della soglia di anomalia. Esempio pratico.

La valutazione nel caso di offerte con criterio di aggiudicazione dellofferta economicamente pi
vantaggiosa: Esempio di determinazione della doppia soglia di anomalia nelle gare per lavori, servizi e
forniture.

La valutazione dellofferta anormalmente bassa: Il procedimento valutazione delle offerte
anomale. Problematiche e giurisprudenza relative al procedimento ed al contenuto delle giustificazioni.

Esempio pratico della documentazione da presentare a corredo delle giustificazioni.

Ore 19,00 Discussione e quesiti.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

3






1^ PARTE

LOFFERTA ECONOMICAMENTE PI VANTAGGIOSA

Criteri valutazione delle offerte tecniche
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

4


11)- BANDI - CRITERI VALUTAZIONE OFFERTE TECNICHE



11.1 FINALITA

Nellofferta economicamente vantaggiosa (O.E.V.)

la stazione appaltante


si avvale del contributo ideativo e progettuale delle imprese partecipanti

stabilisce criteri e relativi pesi, metodologie che consentono di valutare tale contributo:

a) elementi (CRITERI) di valutazione delle offerte


criteri concernenti la natura, loggetto e le caratteristiche dellappalto;

b) PESO = importanza attribuita a ciascun criterio;

c) METODOLOGIE DI VALUTAZIONE : tali da individuare lO.E.P.V. con un unico
parametro numerico finale. (*)
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

5



Limpresa partecipante

(con lofferta tecnica)

a) formula migliorie e/o integrative alle scelte del
progetto definitivo/ esecutivo redatto dalla S.A.,
dando un valore aggiunto allo stesso;

b) senza che ci comporti un maggiore onere a carico
della stessa S.A. o variazione di prezzo rispetto a
quello riportato nellofferta economica


il ribasso offerto sullimporto a base dasta deve
tenere conto anche di tutte le migliorie indicate
nellofferta economica.




LOFFERTA
TECNICA

Finalit


deputata a permettere la valutazione della fattibilita delle
proposte migliorative e/o integrative dellimpresa, nonch il
riconoscimento dei vantaggi derivanti da queste, mediante il
raffronto di tali proposte con le scelte del progetto
definitivo/esecutivo redatto dalla S.A.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

6

11.2 VARIANTI MIGLIORATIVE



La possibilit di presentare migliorie e/o integrazioni del progetto a base di gara, ai sensi
dellart. 76 del Codice, deve essere espressamente prevista dal bando o della lettera di
invito.

Le varianti migliorative riguardanti le modalit esecutive sono ammesse, purch
non si traducano in una diversa ideazione delloggetto dellappalto, che si ponga
come del tutto alternativo a quello voluto dalla S.A. [ C.d.S sez. V 13-01-2011, n. 171].


Di conseguenza:

lofferta tecnica pu portare alla modifica delle descrizioni delle corrispondenti voci di
prezzo previste dal progetto definitivo/esecutivo o allaggiunta di nuove lavorazioni e
forniture, purch non venga stravolto loggetto del contratto;

la proposta deve risultare migliorativa rispetto al progetto base, nel rispetto delle
esigenze della S.A.
[ TAR Calabria CZ, 29-10-2008, n. 1480 TAR Abruzzo PE 01-12-2009, n. 1096].

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

7

11.3 ELEMENTI DI VALUTAZIONE


Lart. 83-1 comma del Codice indica a titolo esemplificativo, alcuni parametri di valutazione
dellO.E.V.


ELEMENTI DI
VALUTAZIONE
















Lart. 83-1 c. CODICE, a titolo esemplificativo, indica i seguenti
parametri:
il prezzo
la qualit
il pregio tecnico
le caratteristiche estetiche e funzionali
le caratteristiche ambientali e di contenimento dei consumi
energetici
il costo di utilizzazione e di manutenzione
la redditivit
il servizio successivo alla vendita
lassistenza tecnica
il termine di consegna o di esecuzione
la sicurezza di approvvigionamento.



___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

8

ELEMENTI DI
VALUTAZIONE





nel caso di concessioni: (altres)
la durata del contratto
le modalit di gestione
il livello ed i criteri di aggiornamento delle tariffe da
praticare agli utenti

Le S.A. possono indicare parametri di valutazione pi precisi
ed anche ulteriori.

REG-DPR 207/2010:

Lart. 120 -1c del NUOVO REG.-DPR 05-10-2010, n. 207 prescrive, in
attuazione di quanto previsto dallart. 69 del CODICE, che le S.A.
prevedano:
criteri finalizzati al perseguimento della tutela ambientale fissati dal
D.M. Ambiente 11-04-2008 e decreti attuativi; (*)
criteri finalizzati al contenimento dei consumi energetici e delle
risorse ambientali (da individuarsi con decreti Ministero Ambiente);
criteri finalizzati al perseguimento di esigenze sociali (salute,
sicurezza, previdenza, ordine pubblico.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

9

La Regione Campania con i BANDI TIPO di cui alla D.G.R.C. n. 464/2010 indica altri elementi di
valutazione dellOFFERTA TECNICA:

miglioramento statico e strutturale di beni di particolare pregio artistico, storico-
architettonico ubicati in zone a rischio sismico ed idrogeologico;
utilizzo soluzioni tecniche ai fini delleliminazione delle barriere architettoniche;
utilizzo tecnologie volte al risparmio energetico e delle risorse idriche;
manutenzione dellopera;


Importante:


I CRITERI DI VALUTAZIONE SONO STABILITI DISCREZIONALMENTE
DALLA S.A. IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA/E DELLINTERVENTO A BASE
DI GARA.




___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

10

Ad esempio nel caso di un progetto relativo ad un fabbricato, gli elementi di valutazione dellofferta
tecnica, possono riguardare:

A)- PROPOSTE MIGLIORATIVE-INTEGRATIVE DEL PROGETTO DEFINITIVO -
ESECUTIVO

Proposte migliorative e/o integrative relative:

1) al sistema costruttivo edilizio: miglioramento strutturale, eventuale eliminazione delle
barriere architettoniche, ai materiali da costruzione in termini qualitativi (con particolare
riferimento agli elementi di pregio storico, architettonico, artistico ed ambientale);

2) alle finiture: sia in termini qualitativi che prestazionali (infissi, intonaci, pavimenti, rivestimenti,
isolamenti termici ed acustici, controsoffitti, impermeabilizzazioni ecc.);

3) agli impianti: idraulico, termico, elettrico, antincendio, controllo accessi, linea dati ecc.

4) alle opere di sistemazione esterna;

5) alle caratteristiche energetiche del fabbricato: materiali dellinvolucro edilizio (pareti
perimetrali, infissi, pavimenti e strutture di copertura), utilizzo di pannelli solari per produzione di
acqua calda, pannelli fotovoltaici per produzione energia elettrica;

6) alle apparecchiature di illuminazione interna ed esterna.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

11

B) OFFERTA MANUTENZIONE GRATUITA PER UN CERTO PERIODO


1) proposta indicante i mesi di manutenzione gratuita dellinvolucro edilizio e/o degli
impianti.


N.B. Sulla scorta dellesperienza, non si consiglia ladozione del criterio: ORGANIZZAZIONE
E SICUREZZA DI CANTIERE (poco interessante per la S.A.).







CONTENUTI DELLOFFERTA TECNICA















___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

12

11.4 CONTENUTI DELLOFFERTA TECNICA


A) RELAZIONE/I TECNICA SUI MIGLIORAMENTO E/O INTEGRAZIONI AL PROGETTO


Per ognuno degli elementi sub-elementi di valutazione:


La proposta progettuale dovr essere descritta in una RELAZIONE SUI MIGLIORAMENTI E/O
INTEGRAZIONI PROGETTUALI (eventualmente composta da massimo XX cartelle formato A4),
finalizzata ad esplicitare dettagliatamente tutti i miglioramenti e/o integrazioni progettuali
proposti dal Concorrente, fermo restando i principi ed i criteri progettuali di base, nonch il rispetto
di tutte le prescrizioni impartite dai vari Enti a qualsiasi titolo coinvolti nel procedimento di
approvazione.
In particolare la relazione deve:

a) evidenziare le parti o le lavorazioni oggetto di miglioramento e/o
integrazione;

b) rappresentare le proposte migliorative/integrative relativamente a tecniche
costruttive, ai materiali e lavorazioni, agli impianti, utilizzando: schemi,
particolari costruttivi, schede tecniche, certificazioni ecc. (criteri 1-2 esempio punto
11.3);
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

13

c) dimostrare dettagliatamente mediante raffronto con la progettazione
definitiva-esecutiva posta a base di gara, che le proposte migliorative e/o
integrative, sono finalizzate a migliorare e/o completare lesecuzione
dellintervento, per dare le opere complete e funzionanti, dando un valore
aggiunto al progetto.


Qualora si propongano tecniche costruttive, lavorazioni e materiali diversi o con
caratteristiche diverse obbligatorio da parte dell'impresa partecipante procedere al
raffronto tra il tipo di materiale proposto e quello previsto nel progetto esecutivo,
utilizzando schede tecniche, schemi e grafici di dettaglio, tabulati di raffronto sintetici,
ect., evidenziando dettagliatamente quali siano i vantaggi di tali proposte, anche alla
luce della futura manutenzione e gestione delle opere a farsi.

d) evidenziare che le proposte migliorative relativamente alle modalit
costruttive, materiali e lavorazioni, siano finalizzate ad ottenere economie di
gestione e di manutenzione ordinaria e straordinaria futura dellimmobile
(criteri 3-4 esempio punto 11.3);

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

14
e) dimostrare che le proposte migliorative relativamente agli interventi sulla
parte impiantistica (forza motrice ed illuminazione, termico ed idrico),
finalizzati ad assicurare un risparmio energetico, il rispetto dellambiente e
quindi minori costi di gestione e manutenzione futuri (criteri 3-4 esempio punto 9.3).
In tal caso si dovr dimostrare il costo di utilizzazione annuo in esercizio ordinario con
riferimento alle apparecchiature individuate, anche come tipologia, marca e modello,
nonch il costo annuo di manutenzione, evidenziando dettagliatamente quali siano i
vantaggi di tali proposte, con riferimento ai costi di manutenzione e gestione, rispetto a
quanto previsto nel progetto a base dasta.

f) indicare gli elaborati tecnici del progetto esecutivo, con preciso riferimento
alla numerazione identificativo degli stessi, che subiscono variazione in
ragione delle proposte migliorative;

g) indicare ulteriori opere (aree, tratti, impiantistica, rete, non previste nel
progetto a base dasta) che si intendono realizzare/sistemare indicando i
materiali, le lavorazioni da eseguire e le integrazioni di impianti non previsti.
Tutti i materiali devono rispettare la normativa di riferimento vigente in materia e dotati di marchio
CE.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

15

B) COMPUTI METRICI ESTIMATIVI:

parere AVCP n. 107/2010 [ C.d.S. sez V, 21/03/2011 n. 1734] (*)


1) Computo Metrico Estimativo di Offerta di dettaglio delle proposte variazioni per
miglioramenti e/o integrazioni apportate al progetto esecutivo, applicando alle quantit di offerta i
rispettivi prezzi unitari netti (cio senza tener conto degli oneri di sicurezza non soggetti a
ribasso), dedotti dal prezzario LL.PP. della Regione Campania anno 2010 e/o analisi prezzi per le
categorie non presenti in esso.


2) Computo Metrico di Confronto (quadro comparativo) di dettaglio tra il progetto
esecutivo a base di gara e del progetto esecutivo di variante contenente le innovazioni e le
integrazioni proposto dallimpresa concorrente.


L'importo del compenso per l'attuazione del piano di sicurezza e coordinamento e comunque per
l'adempimento di tutti i relativi oneri previsti dalla vigente normativa in materia di sicurezza sul
lavoro, non assoggettato a ribasso.




___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

16

imp. base asta 448.142,60 imp. base asta 448.142,60
imp. offerto migliorie 99.857,40 imp. contratto 383.600,00
totale importo con migliorie 548.000,00 ribasso offerto 14,402%
ribasso effettivo 30,000%
imp. contratto 383.600,00
OFFERTA RIBASSO LAVORI









NOTE OPERATIVE:

a) Le proposte contenute nell'offerta tecnica devono essere sviluppate nel completo rispetto della
normativa vigente nazionale e regionale e costituiranno modifica alle corrispondenti indicazioni
contenute negli elaborati progettuali posti a base di gara (Capitolato Speciale dAppalto, etc.).

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

17
11.5 OFFERTE TECNICHE PEGGIORATIVE O NON MIGLIORATIVE.


Quando la valutazione dellOFFERTA TECNICA avviene in base a pi sub-criteri pu capitare che:




LOFFERTA E PEGGIORATIVA o NON MIGLIORATIVA
(rispetto a qualche elemento di valutazione)




Commissione
di gara
n terr conto nellassegnazione dei punteggi o dando
punteggio 0 .

In caso di aggiudicazione, relativamente alle proposte inaccettabili, il
concorrente eseguir quanto previsto nel progetto a base e con
il ribasso offerto in gara.

E opportuno che la Commissione di gara redige a tal fine apposita
relazione. [AVCP det. 4/2009]


___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

18











2^ PARTE


LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ANORMALMENTE BASSE.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

19


1) VERIFICA DELLE OFFERTE ANOMALE
(da art. 86 a 88 CODICE)





1 - OFFERTA ANOMALA


OFFERTA
ANOMALA
Offerta bassa rispetto allentit delle prestazioni oggetto
dellappalto;

Che suscita il sospetto della scarsa seriet dellofferta, tale da
non rendere possibile la corretta e puntuale esecuzione
dellappalto, per il fatto di non assicurare un adeguato profitto
allappaltatore.





___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

20
2 - PROCEDIMENTO VALUTAZIONE ANOMALIA OFFERTE
(art. 88 D. Lgs n. 163/2006)

1^fase CALCOLO SOGLIA ANOMALIA ED INDIVIDUAZIONE
OFF. ANOMALE


2^fase GIUSTIFICAZIONI PRESENTATE
CONTESTUALMENTE OFFERTE

non pi dopo D. Lgs
152/2009
3^fase RICHIESTA GIUSTIFICAZIONI DELLOFFERTA

assegnando min 10 gg
4^fase CONCORRENTE PRESENTA GIUSTIFICAZIONI


LA COMMISSIONE AGGIUDICATRICE ESAMINA LE
GIUSTIFICAZIONI.
SE NECESSARIO RICHIEDE NUOVE PRECISAZIONI



da fornire entro 5 gg
5^fase PRIMA DI ESCLUDERE LOFFERTA
VIENE CONVOCATO IL CONCORRENTE


minimo 3 gg
6^fase DICHIARAZIONE ESCLUSIONE o AMMISSIONE


7^fase AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA


___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

21
Le giustificazioni possono riguardare (art. 87-2 c. Codice) a titolo esemplificativo:

a) leconomia del procedimento di costruzione;
b) le soluzioni tecniche adottate;
c) le condizioni eccezionalmente favorevoli di cui dispone lofferente (c.d. vantaggio competitivo
modulistica Regione Campania);
d) loriginalit del progetto;
e) leventualit che lofferente riceva uno aiuto dallo Stato;
f) il costo del lavoro cos come determinato periodicamente in apposite tabelle del Ministero del
lavoro (non sono ammesse giustificazioni relativamente ai trattamenti salariali minimi inderogabili
stabiliti dalla legge o da fonti autorizzate dalla legge e agli oneri di sicurezza, relativa ai piani e
stima dei costi).
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

22


2) CASISTICA




La valutazione di una OFFERTA ANORMALMENTE BASSA funzione:


CRITERIO DI
AGGIUDICAZIONE:

1. PREZZO PIU BASSO
2. OFFERTA ECONOM. PI
VANTAGGIOSA

TIPOLOGIA DEL CONTRATTO:

1. LAVORI
2. SERVIZI-FORNITURE

IMPORTI A BASE DASTA

(diversi per lavori e servizi
forniture)
N OFFERTE




___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

23

2.1 - SOGLIE E FASCE DI IMPORTO:


Sulla base della normativa nazionale (D.Lgs n. 163/2006) e del Regolamento CE n. 1177/2009
(valido dal 01-01-2010 al 31-12-2011), sono delineati i seguenti ambiti e relative fasce di importo:



Ambito
locale
Ambito nazionale Ambito
comunitario
Lavori
< 500.000 da 500.000 a minore 4.845.000 4.845.000
Servizi e
forniture

da 0 a minore 193.000 193.000
Servizi tecnici
< 100.000 da 100.000 a minore 193.000 193.000

(*)



___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

24

SOGLIE COMUNITARIE E NAZIONALI


Le soglie comunitarie sono adeguate ogni due anni.

Le soglie comunitarie e nazionali sono:




ININFLUENTI NELLA DETERMINAZIONE AUTOMATICA/FACOLTATIVA
DELLE OFFERTE ANORMALMENTE BASSE




ad eccezione dei SERVIZI TECNICI

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

25


3) OFFERTE CON CRITERIO AGGIUDICAZIONE DEL
PREZZO PIU BASSO
LAVORI






Norma di riferimento:

art. 86-1 comma D. Lgs 163/2006.


PROCEDURA:

- Determinazione soglia di anomalia CALCOLO AUTOMATICO SOGLIA DI ANOMALIA

Procedura
di calcolo
soglia di
anomalia
Si ordinano in modo crescente i ribassi offerti;
Si escludono (accantonamento) del 10%, arrotondato allunit superiore,
rispettivamente delle offerte di maggiore ribasso e minore ribasso;
(c.d. taglio delle ali)
Calcolo della medie delle offerte rimaste ( c.d. 1^ media);
caso
A1
LAVORI
importo 1.000.000
n. offerte 5
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

26
Determinazione degli scarti delle offerte che presentano ribasso superiore alla prima
media, rispetto al valore della predetta media;
Calcolo della media degli scarti (c.d. 2^ media)
Soglia di anomalia = somma (1^ media + 2^ media)

- procedura di verifica dellanomalia delle offerte oltre soglia determinata (art. 87 Codice)

Note: Lesclusione delle imprese rientranti con il taglio delle ali opera ai soli fini della procedura di
computo della soglia di anomalia.
Nel caso di piu offerte identiche comprese nelle ali devono essere considerate come una sola.

* * * * *

Esempio file 1-GARA.xls
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

27


Norma di riferimento :

art. 86-4 comma D. Lgs 163/2006



PROCEDURA:

- nessun calcolo di soglia di anomalia VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma




Le stazioni appaltanti possono
valutare la congruit di ogni offerta
che in base ad elementi specifici
appaiono anormalmente basse

* * * * *

caso
A2
LAVORI
importo 1.000.000
n. offerte < 5
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

28


Norma di riferimento:

art. 122-9 comma D. Lgs 163/2006



Se espressamente previsto nel bando di gara ESCLUSIONE AUTOMATICA
(opzione derogatoria)


PROCEDURA:

- Determinazione soglia di anomalia calcolo automatico soglia di anomalia
(come caso A1)


- Esclusione automatica della gara delle offerte che presentano ribasso alla soglia
anomalia


- Non si procede alla verifica dellanomalia delle offerte oltre soglia determinata
(art. 87 Codice)
caso
A3
LAVORI
importo < 1.000.000
n. offerte > 10
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

29

Esempio file 1-GARA.xls


Se non previsto nel bando di gara:

- nessun calcolo di soglia di anomalia VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma (caso A2)

* * * * *









___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

30



Norma di riferimento:

art. 122-9 comma D. Lgs 163/2006



Non esercitatile facolt di ESCLUSIONE AUTOMATICA


VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma (caso A2)

* * * * *

PROSPETTO RIEPILOGATIVO



OFFERTE ANOMALE LAVORI

caso
A4
LAVORI
importo < 1.000.000
n. offerte < 10
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

31
OFFERTA ANOMALE
Offerta di prezzo
LAVORI - art. 82
N. offerte
ammesse
< 5

< 10
N. offerte
ammesse

nessun calcolo
della soglia
di anomalia
10
I 1.000.000
art. 122, comma 9
I > 1.000.000 e
I< 4.845.000
art. 86 commi 1 e 4
da soglia comunitaria
I 4.845.000
5

calcolo soglia di
anomalia
art. 86, comma 1
calcolo soglia di
anomalia
art. 86, comma 1

VERIFICA
FACOLTATIVA
art. 86, comma 3
ESCLUSIONE
AUTOMATICA
art. 122, comma 9
VERIFICA
OBBLIGATORIA
art. 86, comma 1
se previsto nel
bando di gara
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

32


4) OFFERTE CON CRITERIO AGGIUDICAZIONE DEL
PREZZO PIU BASSO
SERVIZI E FORNITURE







Norma di riferimento:

art. 86-1 comma D. Lgs 163/2006


PROCEDURA:

- Determinazione soglia di anomalia CALCOLO AUTOMATICO SOGLIA DI ANOMALIA
(come caso A1)

- procedura di verifica dellanomalia delle offerte oltre soglia determinata (art. 87 Codice)

* * * *
caso
B1
SERVIZI E FORNITURE
importo 100.000
n. offerte 5
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

33


Norma di riferimento:

art. 86-4 comma D. Lgs 163/2006



PROCEDURA:

- nessun calcolo di soglia di anomalia VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma




Le stazioni appaltanti possono
valutare la congruit di ogni
offerta
che in base ad elementi specifici
appaiono anormalmente basse

* * * * *



caso
B2
SERVIZI E FORNITURE
importo 100.000
n. offerte < 5
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

34


Norma di riferimento:

art. 124-8 comma D. Lgs 163/2006



Se espressamente previsto nel bando di gara ESCLUSIONE AUTOMATICA
(opzione derogatoria)


PROCEDURA:

- Determinazione soglia di anomalia calcolo automatico soglia di anomalia
(come caso A1)


- Esclusione automatica della gara delle offerte che presentano ribasso alla soglia
anomalia


- Non si procede alla verifica dellanomalia delle offerte oltre soglia determinata
(art. 87 Codice)
caso
B3
SERVIZI E FORNITURE
importo < 100.000
n. offerte 10
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

35

Se non previsto nel bando di gara:

- nessun calcolo di soglia di anomalia VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma (caso A2)

* * * * *

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

36



Norma di riferimento:

art. 124-8 comma D. Lgs 163/2006




Non esercitatile facolt di ESCLUSIONE AUTOMATICA


VERIFICA FACOLTATIVA art. 86-3 comma (caso A2-B2)

* * * * *



PROSPETTO RIEPILOGATIVO



OFFERTE ANOMALE SERVIZI - FORNITURE
caso
B4
SERVIZI E FORNITURE
importo < 100.000
n. offerte < 10
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

37
OFFERTA ANOMALE
Offerta di prezzo
SERVIZI-FORNITURE
N. offerte
ammesse
< 5

< 10
N. offerte
ammesse

nessun calcolo
della soglia
di anomalia
10
I 100.000
art. 124, comma 8
I > 100.000 e
I < 193.000
art. 86 commi 1 e 4
da soglia comunitaria
I 193.000
5

calcolo soglia di
anomalia
art. 86, comma 1
calcolo soglia di
anomalia
art. 86, comma 1

VERIFICA
FACOLTATIVA
art. 86, comma 3
ESCLUSIONE
AUTOMATICA
art. 124, comma 8
VERIFICA
OBBLIGATORIA
art. 86, comma 1
se previsto nel
bando di gara
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

38


5) OFFERTE CON CRITERIO AGGIUDICAZIONE
DELLOFFERTA ECONOMICAMENTE PIU
VANTAGGIOSA
LAVORI SERVIZI E FORNITURE





Norma di riferimento:

art. 86-2 comma D. Lgs 163/2006:


divieto di qualunque esclusione automatica;
condizione di anomalia solo in presenza del contemporaneo superamento della
DOPPIA SOGLIA di anomalia, ovvero:
- i punti relativi al prezzo sono ai 4/5 dei corrispondenti punti massimi previsti dal bando;
- i punti relativi a tutti gli altri elementi di valutazione sono ai 4/5 dei corrispondenti punti
massimi previsti dal bando;
caso C LAVORI SERVIZI E
FORNITURE
importo QUALSIASI
n. offerte QUALSIASI
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

39
Pertanto anomala lofferta che ottiene un punteggio alto sul piano tecnico e,
contemporaneamente, un punteggio alto relativamente allofferta economica in
virt del ribasso consistente.


E ragionevole presumere che unofferta, che sia molto elevata sotto il profilo
qualitativo non possa risultare al contempo molto conveniente anche sotto il
profilo economico perch in tal caso legittimo il dubbio che il concorrente abbia
promesso di fornire prestazioni di consistenza e/o qualit superiori a quelle che
sar effettivamente in grado di garantire in caso di aggiudicazione, con
conseguente sospetto di anomalia dellofferta. [C.d.S. sez IV, sent. 26/11/2009 n.
7441].

esclusione solo dopo verifica negativa delle giustificazioni delle offerte superiori alla
doppia soglia di anomalia.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

40

In caso di assenza del superamento della DOPPIA SOGLIA VERIFICA FACOLTATIVA art.
86-3 comma



Le stazioni appaltanti possono valutare la congruit di
ogni offerta
che in base ad elementi specifici appaiono
anormalmente basse




PROSPETTO RIEPILOGATIVO



OFFERTE ANOMALE nel criterio O.E.P.V.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

41
OFFERTA ANOMALE
O.E.P.V.
art. 83
verifica
giustificazioni
per qualsiasi importo;
per qualsiasi n offerte ammesse
Kp = punteggio attribuito al prezzo
Pp = peso attribuito al prezzo
Kt = punteggio totale
100= somma dei pesi
Ka = Kt-Kp
Pa = peso attribuito altri elementi =
100 - Pp
NO
Eslusione automatica

se Kpi Kp*4/5
e
Kai Pa * 4/5
VERIFICA
OBBLIGATORIA
art. 86, comma 2
se Kpi Pp*4/5
e
Kai Pa * 4/5
VERIFICA
FACOLTATIVA
art. 86, comma 3
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

42
elemento Peso Offerta 1 Offerta 2 Offerta 3
O.T. Migliorie
20 20 18 16
O.T. Ampliamenti
15 10 15 12
O.T. Manut. Gratis 10 6 8 7
O.T. Risp. Energet. 10 4 10 9
Tempo
5 5 4 5
Parziale
60 45 55 (> 48) 49 (> 48)
Prezzo 40 40 (>32) 31 33 (> 32)
Totale
100 85 86 82
1^ Soglia
60*4/5= 48 No Si Si
2^ Soglia
40*4/5= 32 Si No Si
ESEMPIO DI DETERMINAZIONE DELLA SOGLIA DI ANOMALIA NELL'OFFERTA
ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA





___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

43

6) LA VALUTAZIONE DELLOFFERTA
ANORMALMENTE BASSA



6.1 - PROCEDIMENTO VALUTAZIONE ANOMALIA OFFERTE
(art. 88 D. Lgs n. 163/2006)


1^fase CALCOLO SOGLIA ANOMALIA ED INDIVIDUAZIONE
OFF. ANOMALE


2^fase GIUSTIFICAZIONI PRESENTATE
CONTESTUALMENTE OFFERTE (ex art. 86-5c. Codice)


non pi dopo D. Lgs
152/2009
3^fase RICHIESTA GIUSTIFICAZIONI DELLOFFERTA

assegnando min 10 gg
4^fase CONCORRENTE PRESENTA GIUSTIFICAZIONI

Le giustificazioni sono presentate per iscritto
Se le giustificazioni non sono presentate nei termini
il concorrente viene escluso dalla gara.


___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

44
IL RUP o la COMMISSIONE AGGIUDICATRICE
ESAMINA LE GIUSTIFICAZIONI.
SE NECESSARIO RICHIEDE NUOVE PRECISAZIONI

Se le ulteriori giustificazioni non sono presentate nei
termini il concorrente viene escluso dalla gara.



da fornire entro 5 gg
5^fase PRIMA DI ESCLUDERE LOFFERTA
VIENE CONVOCATO IL CONCORRENTE

Se il concorrente non risponde alla convocazione la
S.A. procede con le valutazioni


minimo 3 gg
6^fase DICHIARAZIONE ESCLUSIONE o AMMISSIONE


7^fase AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA



___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

45
6.2 PROBLEMATICHE E GIURISPRUDENZA RELATIVE AL PROCEDIMENTO
DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ANOMALE

a)- Le offerte devono essere corredate fin dalla loro presentazione dalle giustificazioni ?


Dopo labrogazione dellart. 86-5 comma del Codice, lo stesso non prevede tale onere.
Anche in assenza di esplicita previsione legislativa il bando di gara pu prevedere tale
adempimento ed in tal caso, deve essere espressamente riportato nello stesso bando.

La recente giurisprudenza ha chiarito per che le clausole del bando che richiedono la
presentazione delle giustificazioni a corredo dellofferta, rispondono ad esigenze di
accelerazione e semplificazione del procedimento, ma non possono mai essere intese a
pena di esclusione, atteso che la verifica delle offerte anomale previsto in
contraddittorio ed in un momento successivo alla presentazione delle offerte.
[ C.d.S. sez V, sent. 17/02/2010 n. 922]- [ C.d.S. sez VI, sent. 21/05/2009 n. 3146].

Tale orientamento non condiviso dallAutorit di Vigilanza sui Contratti Pubblici (AVCP),
che non ammette la possibilit delle giustificazioni ai concorrenti che non hanno corredato
lofferta con le giustificazioni previste dal bando. In tal caso si verificherebbe una
integrazione documentale postuma, con alterazione della par condicio tra i concorrenti.
[AVCP pareri n. 3/2009 e n. 73/2008]
(*Reg.)
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

46

b)- Chi esegue le operazioni di verifica delle giustificazioni?



La normativa attualmente vigente non stabilisce a chi spetta tale valutazione.
Lorientamento giurisprudenziale attribuisce il compito alla stessa Commissione, avendo
la stessa le necessarie competenze tecniche.
[C.d.S. sez V, sent. 28/06/2002 n. 3566] [ C.d.S. sez V, sent. 08/07/2010 n. 4434].


REG-DPR 207/2010 (art. 120-2c.) Attribuisce il compito al R.U.P. a cui sono trasmessi
gli atti dal Presidente di gara.

Il R.U.P. pu avvalersi della Commissione Gara.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

47
c)- Il provvedimento di esclusione deve essere motivato ?



Si. Come ogni atto amministrativo.
Il giudizio positivo di congruit dellofferta sospettata di anomalia, non abbisogna di
motivazione puntuale ed analitica, in quanto sufficiente anche un rinvio alle
argomentazioni ed alle giustificazioni prodotte dal concorrente sottoposto a verifica.
[C.d.S. sez VI, sent. 20/04/2009 n. 2384] - [C.d.S. sez V, sent. 11/07/2008 n. 3181].

Si impone, invece, una motivazione particolarmente analitica ed esaustiva in caso di
giudizio positivo di anomalia che pu portare alla non aggiudicazione a favore
dellimpresa.
[C.d.S. sez V, sent. 23/08/2006 n. 4949].



d)- Lesclusione dellofferta per anomalia senza contraddittorio corretta?



Non conforme alla norma lesclusione che avviene solo sulla base delle giustificazioni,
senza il contraddittorio (parere AVCP n. 30/2007) ed in assenza di audizione finale del
concorrente.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

48

e)- Il provvedimento di esclusione impugnabile ?




In tema di verifiche in ordine alle anomalie delle offerte presentate, secondo un
consolidato orientamento giurisprudenziale, la S.A. gode di ampia discrezionalit, per cui
la relativa valutazione da ritenersi insindacabile in sede di legittimit, se non per aspetti
di manifesta irrazionalit od evidente travisamento dei fatti.
[C.d.S. sez IV, sent. 09/05/2011 n. 2751].

Il giudice non pu entrare nel merito delle valutazioni.
Costituisce infatti orientamento giurisprudenziale consolidato, che il giudice non pu
disporre la ripetizione delle valutazioni gi compiute dalla stazione Appaltante o sostituire
le proprie valutazioni a quelle di questultima, ma deve solo limitarsi a valutare la
correttezza delliter logico e tecnico seguito.
[C.d.S. sez. V, sent. 18-09-2008, n. 4494] [C.d.S. sez. IV, sent. 11-04-2007, n. 1658].

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

49
f)- Lesame delle giustificazioni pu avvenire contestualmente?


Lart. 89-7c. del Codice prevede due possibilit.
La prima che la S.A. nulla dica nel bando di gara. In tal caso la verifica di anomalia va
effettuata in primo luogo nei confronti della prima migliore offerta e solo se tale verifica si
concluda negativamente, la procedura va replicata alle successive migliori offerte fino a
trovare la 1^ migliore offerta non anomala (c.d. VERIFICA PROGRESSIVA).

La seconda ipotesi che la S.A. voglia effettuare una verifica contemporanea di pi offerte
ritenute anomale, pertanto deve inserire tale facolt nel bando di gara o nella lettera di
invito (c.d. VERIFICA CONTEMPORANEA).
In tal caso la verifica pu essere operata nei confronti delle prime cinque offerte, se in tale
numero sono considerate anomale.

Laggiudica avverr comunque in favore della migliore offerta non riscontrata anomala.





___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

50
6.3 PROBLEMATICHE E GIURISPRUDENZA RELATIVE ALLE GIUSTIFICAZIONI

a) Limiti ed i contenuti della richiesta di giustificazioni.

Gli unici limiti nella richiesta di giustificazioni sono fissati in maniera inderogabile dallart. 87 commi 3 e
4.
Si stabilisce che non sono ammesse giustificazioni in relazione:
ai TRATTAMENTI MINIMI SALARIALI INDEROGABILI stabiliti per legge o da fonti
autorizzate per legge;
agli ONERI PER LA SICUREZZA;
basate esclusivamente su prezzi proposti in contratti di subappalto, con prezzi praticati dal
subappaltatore ulteriormente ribassati del 20 per cento rispetto ai prezzi proposti in sede di
offerta.

Dette giustificazioni presentate dalle imprese possono riguardare (art. 87-comma 2-AVCP 06/2009):

l'economia del procedimento di costruzione, del metodo di prestazione del servizio;

le soluzioni tecniche adottate;

le condizioni eccezionalmente favorevoli di cui dispone l'offerente per eseguire i lavori, per fornire
i servizi o per prestare i servizi (c.d. vantaggio competitivo);

loriginalit del progetto, dei lavori, delle forniture, dei servizi offerti;

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

51

il costo del lavoro come determinato periodicamente in apposite tabelle dal Ministro del lavoro e
delle politiche sociali, sulla base dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva
stipulata dai sindacati comparativamente pi rappresentativi, delle norme in materia previdenziale
e assistenziale, dei diversi settori e delle differenti aree territoriali; in mancanza di contratto
collettivo applicabile, il costo del lavoro determinato in relazione al contratto collettivo del
settore pi vicino a quello preso in considerazione;

il rispetto delle norme vigenti in tema di sicurezza e condizioni di lavoro, nel senso che queste
devono in ogni caso garantite.

Esse possono riguardare ogni altra condizione che il concorrente ritenga rilevante allo scopo e
pertinente.




___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

52

b) Documentazione da presentare.

Il bando di gara o la lettera di invito deve indicare le modalit di presentazione delle giustificazioni
relative alle voci di prezzo che concorrono a formare limporto a base dasta (o di offerta) ed anche i
documenti che debbono essere presentati.

In genere obbligatoria la presentazione delle analisi prezzi offerti confrontandole con
quelle previste nel progetto a base di gara.

In tal senso la Regione Campania ha predisposto le analisi prezzi di tutti i prezzi unitari del
prezzario regionale dei LL.PP., in modo da rendere possibile il suddetto confronto, nonch la
modulistica da utilizzare. (mod. C, C1, C2, C3 allegati alla D.G.R.C. n. 464/2010).

Di regola non va chiesta la documentazione relativa alle singole voci delle analisi quali: listini dei
materiali, offerte prezzi delle ditte fornitrice dei materiali, componenti ed apparecchiature, contratti
preliminari stipulati con ditte fornitrici dei materiali ed apparecchiature, contratti preliminari per i noli a
caldo o a freddo e per i trasporti, etc.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

53

c) La richiesta di giustificazioni riguarda tutti i prezzi ?

Lart. 87, comma 1 del D. Lgs. 163/2006 (Codice dei Contratti), estende la richiesta a tutte le voci di
prezzo che concorrono a formare limporto complessivo a base di gara (o offerto).

Nonostante ci pu essere ritenuta ammissibile che vengano giustificate solo alcune delle voci di
prezzo, scelte tra quelle che hanno una incidenza pi significativa (in particolare per gli appalto da
aggiudicare con il criterio del prezzo pi basso).







SCHEMA COMPOSIZIONE DI UN PREZZO UNITARIO

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

54

REGIONE CAMPANIA UFFICIO OSSERVATORIO PREZZI
OGGETTO DELLANALISI

Unit di
misura
Quantit Prezzo
elementare
Importo incid %
Analisi E.08.20.50.c.
Muratura di mattoni dello spessore di una testa, retta o
curva ed a qualsiasi altezza, compresi oneri e magisteri per
lesecuzione di ammorsature e quanto altro si renda
necessario a realizzare lopera a perfetta regola darte con
mattoni semipieni doppio UNI (12X12X25 cm): con malta
bastarda






mq

Materiali:



Manodopera:


Noli:

Trasporti:
1) Mattoni tipo UNI da cm 12x12x25
2) 168 Kg di calce idrata, 100 kg di cemento
per 0,90 mc di sabbia: 0,02/1,265

3) Operaio comune 1 livello
4) Operaio specializzato 3 livello

5) Gru a torre, sbraccio 42 m, portata 2600
kg e altezza 43 m
cad

mc

ora
ora

ora

33,00

0,0158

0,30
0,30

0,02

0,22

67,20

21,50
25,52

45,70

7,26

1,06
8,32
6,45
7,66
14,11
0,91

24,59

3,59

21,85
25,95

3,08

Totale parziale 23,34
Spese generali 15% (aliquota sicurezza 1,16%) 3,50 11,86
Totale parziale 26,84
Utile di impresa 10% 2,68 9,08
PREZZO DI APPLICAZIONE 29,52
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

55

d) Costo della manodopera.

Lart. 86-comma 3-bis sancisce nella predisposizione delle gare di appalto e nella
valutazione dellanomalia delle offerte nelle procedure di affidamento di appalti di lavori,
servizi e forniture, gli enti aggiudicatari sono tenuti a valutare che il valore economico sia
adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro e al costo relativo alla sicurezza, il quale
deve essere specificatamente indicato e risultare congruo rispetto alle entit ed alle
caratteristiche dei lavori, servizi e forniture.
In tale ottica il costo del lavoro determinato periodicamente in apposite tabelle dal
Ministro del Lavoro e della Previdenza sociale, sulla base dei valori economici previsti
dalla contrattazione collettiva (desunti dalle tabelle degli Uffici Provinciali del Lavoro). In
mancanza di contrattazione collettiva applicabile, il costo del lavoro determinato in
relazione al contratto collettivo del settore merceologico pi vicino a quello preso in
considerazione .

Tale disposizione va collegata allart. 87 comma 3 che stabilisce non sono ammesse
giustificazioni in relazione a trattamenti salariali minimi inderogabili per legge o da fonti
autorizzate per legge .

Tabella Lavoro per Salerno.



___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

56

Prospetto dei costi orari della manodopera convalidati dagli Uffici provinciali del lavoro
(rif. alle tabelle D.M. 11-12-1978)i
Qualifiche operaie
per provincia
01/04/2010-
30/06/2010
01/07/2010-
30/09/2010
01/10/2010-
31/12/2010
Gennaio
2011
Operaio specializzato:
AV
BN
CE
NA
SA

25,19
24,97
25,78
26,70
28,81

25,19
24,97
25,78
26,70
28,81

25,19
24,97
25,78
26,70
28,81

25,19
24,97
25,78
26,70
28,81
Operaio qualificato:
AV
BN
CE
NA
SA

23,49
23,28
24,02
24,75
25,03

23,49
23,28
24,02
24,75
25,03

23,49
23,28
24,02
24,75
25,03

23,49
23,28
24,02
24,75
25,03
Operaio comune:
AV
BN
CE
NA
SA

21,26
21,01
21,72
22,26
22,68

21,26
21,01
21,72
22,26
22,68

21,26
21,01
21,72
22,26
22,68

21,26
21,01
21,72
22,26
22,68
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

57

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

58

Dette tabelle rappresentano dei valori medi, comprendono le seguenti voci:

1. retribuzione media annua del lavoratore (paga base, indennit di funzione anzianit,
festivit retribuite, ferie, tredicesima etc);
2. oneri previdenziali ed assicurativi, tra cui rientrano le incidenze Inps ed Inail;
3. ulteriori elementi quali: Tfr, previdenza complementare, Irap ed Ires;
4. altre voci (indennit di trasferta, straordinario, malattia, infortunio) la cui entit
determinata in termini statistici.





DETTAGLIO

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

59
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

60

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

61


___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

62

Nellipotesi di un costo medio orario inferiore ai minimi tabellari, non sono ammissibili
riduzioni riguardanti le voci della retribuzione, ricadendo nel divieto di cui allart. 87
comma 3.

Possono risultare ammissibili giustificazioni riguardanti altri aspetti (come ad es. quello
contributivo), per spetta allimpresa provare di poter pervenire ad un costo orario
inferiore dimostrando rigorosamente di poter beneficiare di regimi contributi/fiscali
agevolati (come ad es. quello della legge n. 407/1990, che consente di usufruire
dellesonero dei del versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali con
lassunzione di lavoratori disoccupati). [C.d.S. sez V, sent. 12/03/2009 n. 1451].

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

63
d) Costi della sicurezza.

Lart. 87 comma 4 del Codice, stabilisce che non sono ammesse giustificazioni in relazione agli ONERI
PER LA SICUREZZA.

Il divieto di ribasso e quindi di giustificazioni assoluto.






SCHEMA ONERI SICUREZZA

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

64
COSTI DELLA SICUREZZA
D. Lgs n. 81/2008-allegato XV=D.P.R. 22/2003 REGOL. CONTENUTI MINIMI P.S.C.
DOCUMENTO ITACA- LINEE GUIDA PER APPLICAZIONE D.P.R. 222/03
DETERM. AVCP n. 4 DEL 26/04/2006
METODO DI CALCOLO ONERI SICUREZZA:
punto 4.4 ITACA determ. AVCP n. 4/2006
Costi previsti dal PSC
per lo specifico cantiere
Costi non previsti dal PSC
Costi sicurezza ex lege Costi generali sicurezza
Costi sicurezza
contrattuali
(ex costi
Costi previsti per le misure di
sicurezza di ogni singola
lavorazione e quindi gi
valutati nelle analisi dei prezzi
unitari:
DPI etc
Che il datore di lavoro tenuto
a sostenere ai sensi del D. Lgs
626/94 ora D. Lgs 81/2008
titolo III:
formazione, informazione,
sorveglianza sanitaria, etc
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

65


COSTI SICUREZZA NON
SOGGETTI A RIBASSO
stima dei costi;
evidenziati nei bandi;
esclusi dal ribasso dasta
Costi ex lege Costi generali Costi contrattuali
La S.A. ha solo lobbligo di
evidenziarli nei bandi
Non vi lobbligo per la S.A. di individuare una
componente dei costi riferibili alla sicurezza nel
prezzo unitario di ciascuna lavorazione e di
escluderli dal ribasso (AVCP det 4/2006)
In questo modo la S.A., in sede di valutazione
dellofferta anomala, potr controllare che
limpresa non applichi ribassi su quegli oneri
che la legge gli attribuisce
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

66

e) Spese generali.

Anche le spese generali, costituiscono componenti necessarie dellofferta.

In tale categoria rientrano due categorie di spese sostenute dallappaltatore:
1) spese attinenti il contratto:
spese per stipula contratto;
per garanzie e polizze;
per consulenze specialistiche;
per macchinari ed attrezzature di staff;
per utenze di cantiere (per appalti di lavori).

2)- spese in ambito complessivo dellattivit:
spese per gestioni aziendali (sede ed uffici, utenze elettriche e telefoniche, sistemi informatici,
amministrazione, segreteria etc);
spese per consulenti (commercialisti legali, consulenti del lavoro, notai etc);
spese per gestione personale (direzione del personale, ufficio paghe etc);
spese assicurative e bancarie (anticipazione sui pagamenti);
imposte e tasse (imposte di registro, Irap, Ires etc).
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

67

Il peso delle spese generali cos determinato:
D.P.R. n. 554/99 13% - 15% del prezzo;
D.P.R. n. 207/2010 13% - 17% del prezzo; a seconda dellimportanza, natura, durata
e particolare esigenza dei singoli lavori.
(art. 32).

Sono anomale le offerte che presentassero spese generali pari a zero.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

68


7)- ESEMPIO PRATICO DELLA DOCUMENTAZIONE
DA PRESENTARE
A CORREDO DELLE GIUSTIFICAZIONI.




7.1 - PROCEDIMENTO VALUTAZIONE ANOMALIA OFFERTE (art. 88 D. Lgs n. 163/2006)


1^fase CALCOLO SOGLIA ANOMALIA ED INDIVIDUAZIONE
OFF. ANOMALE


2^fase RICHIESTA GIUSTIFICAZIONI DELLOFFERTA

assegnando min 10 gg
3^fase CONCORRENTE PRESENTA GIUSTIFICAZIONI

Le giustificazioni sono presentate per iscritto
Se le giustificazioni non sono presentate nei termini
il concorrente viene escluso dalla gara.


___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

69
COMUNE DI ATENA LUCANA
provincia di Salerno
Cap. 84030 - Viale Kennedy 2 - Tel. 0975-76001 - Fax 0975- 76022.
Sito internet www.comune.atenalucana.sa.it
***************************************************************************************************************
***************************
AREA TECNICA-SERVIZIO LL.PP.


Prot. 759 del 01/04/2011

Spett. XXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXX
8403X XXXXXXXXX (SA)

Trasmissione via fax al n. 0975-XXXXX
Oggetto: PROCEDURA NEGOZIATA articolo 122, comma 7 bis D. Lgs n. 163/2006.
Lavori di RISTRUTTURAZIONE 1PIANO CASA COMUNALE.
CIG : 1238376433
Criterio di aggiudicazione: prezzo pi basso determinato mediante ribasso percentuale sullelenco prezzi
posto a base di gara.
VERIFICA CONGRUITA OFFERTA- RICHIESTA GIUSTIFICAZIONE PREZZI OFFERTI.



Si comunica che questo Responsabile ha sospeso le operazioni di gara per laggiudica provvisoria dei lavori di
cui alloggetto, svolte in data 23-04-2011, atteso che ai sensi di quanto riportato nella Sezione IX.2 Procedura di
individuazione offerte anormalmente basse della lettera di invito alla procedura negoziata, lofferta di codesta
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

70
impresa risultata avere ribasso superiore al 10% della media delle offerte ammesse, per cui appare
anormalmente bassa.

Pertanto si invita codesta impresa a presentare le giustificazioni atte a dimostrare, mediante una dettagliata
analisi dei costi degli elementi che determinano i prezzi unitari, che con il ribasso offerto n ottenga comunque un
utile.
Le giustificazioni dovranno essere rese mediante la presentazione della seguente documentazione:

a) Le analisi-prezzi da produrre a corredo dei documenti giustificativi sono da elaborarsi sulla
scorta del Modello C1 (DGRC n. 464/2010), basato sulle analisi-prezzi della Tariffa Regionale
utilizzata per la progettazione (ricavabili dal sito della Regione Campania: www.
regione.campania.it. link Osservatorio Regionale LL.PP. download Prezzario
LL.PP.Campania.
Tale modello C1, da compilare per ogni prezzo unitario a base di gara, contiene le voci di
analisi della Tariffa e due colonne, da utilizzare per il confronto, delle analisi dei prezzi a base
dasta con lanalisi dei prezzi offerti dal concorrente.
Nellanalisi dei prezzi offerti, si dovr far riferimento agli attuali costi della manodopera
determinati periodicamente in apposite tabelle dal Ministro del lavoro e delle politiche
sociali, sulla base dei valori economici previsti dalla contrattazione collettiva (desunti dalle
tabelle degli Uffici Provinciali del Lavoro).
Non sono ammesse ribassi sui costi di attuazione della sicurezza.

b) Prospetto riepilogativo delle spese generali, con lelenco di tutti i costi che concorrono a
generarle, redatto su Modello C2 (DGRC n. 464/2010).

c) Prospetto riepilogativo del costo del lavoro, monteore, macchinari ed attrezzature, utile di
impresa, redatto su Modello C3 (DGRC n. 464/2010).
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

71
Il costo del lavoro dovr essere determinato mediante specifico computo sulla base delle
aliquote di incidenza previsto nelle analisi dei prezzi offerti dal concorrente e di cui al punto
precedente punto a).
Se non completamente ammortizzati, i giustificativi dovranno tenere conto delle quote di
ammortamento di cui al libro dei cespiti; se completamente ammortizzati, i giustificativi
tengono conto dei costi della manutenzione e gestione sostenuti per mantenere in efficienza le
medesime attrezzature e macchinari.

d) Prospetto riepilogativo redatto su Modello C (DGRC n. 464/2010).

Le giustificazioni potranno riguardare ogni altra condizione che il concorrente ritenga rilevante allo scopo e
pertinente.
Non sono ammesse giustificazioni:
in relazione a trattamenti salariali minimi inderogabili stabiliti dalla legge o da fonti autorizzate dalla legge;
in relazione agli oneri per lattuazione del piano di sicurezza per i quali non sia ammesso ribasso d'asta;
qualora basate esclusivamente su prezzi proposti in contratti di subappalto allegati qualora i prezzi praticati
dal subappaltatore siano ulteriormente ribassati del 20 per cento rispetto ai prezzi proposti in sede di
offerta.

Le suddette GIUSTIFICAZIONI, dovranno essere presentate entro il giorno 12-04-2011 e valutate in contraddittorio
esclusivamente con il Direttore tecnico dellimpresa, in seduta riservata convocata il giorno 14-04-2011, alle ore
11,00 presso il Servizio LL.PP. del comune di Atena Lucana.
La Vs offerta sar esclusa dalla gara se, non saranno presentate le giustificazioni richieste, oppure se in base
all'esame degli elementi forniti, la stessa risulta, nel suo complesso, inaffidabile o ancora se limpresa non sar
presente alla convocazione.
Atena Lucana l 01-04-2011.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO LL. PP.
Ing. Cono GALLO
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

72
DATI OFFERTA IMPRESA IN SEDE DI GARA:


IMPORTO OFFERTO
IMPORTO OFFERTO
COMPRESO MIGLIORIE
(criterio O.E.P.V.)
IMPORTO A BASE ASTA
AL NETTO RIBASSO
OFFERTO
(criterio prezzo pi basso)
IMPORTO LAVORI: 99.743,85
STIMA MANODOPERA : 25.722,96
25,789 %
INCIDENZA SICUREZZA: 1.525,48
1,30%
Importo base asta: 117.345,09
Ribasso offerto 15,000 %
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

73


COMUNE DI ATENA LUCANA
Provincia di Salerno














OGGETTO:


COMMITTENTE:




COMPUTO METRICO ESTIMATIVO


LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE 1PIANO CASA COMUNALE


COMUNE DI ATENA LUCANA





IL TECNICO
Ing. XXXXXXXXXX
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

74
Num. Ord.
Tariffa
DESCRIZIONE DEI LAVORI Quantit IMPORTI
unitario TOTALE
omissis
RIPORTO 4.186,50
6
E.07.020.10b
Massetto di sottofondo di malta di cemento tipo 32.5
dosato a 300 kg per 1,00 mc di sabbia per piano di posa
di pavimentazione sottili (linoleum, gomma, piastrelle
resilienti, ecc) dato in opera ben battuto, livellato e
lisciato perfettamente spessore oltre i 4 cm .
SOMMANO mq





446,560





0,83





370,64
7
E.10.060.020c
Sistema di isolamento a cappotto realizzato mediante
applicazione di pannelli termoisolanti in lastre posti in
opera con pasta sintetica a base di polimeri acrilici in
dispersioneirene espanso ad alta resistenza meccanica
autoestinguente classe 1, di densit non inferiore a 40
kg/ m
3
: spessore 30 mm . SOMMANO mq





207,480





30,00





6.224,40
8
E.08.020.50c
Muratura di mattoni dello spessore di una testa, retta o
curva ed a qualsiasi altezza, compresi oneri e magisteri
per lese-cuzione di ammorsature e quanto altro si renda
necessario a realizzare lopera a perfetta regola darte
Con mattoni semi-pieni doppio UNI (12X12X25 cm): con
malta bastarda SOMMANO mq





153,876





21,00





3.231,40
9
E.08.020.070c
Tramezzatura di mattoni posti in foglio e malta, retta o
curva ed a qualsiasi altezza, compresi oneri e magisteri
per lese-cuzione di ammorsature e quanto altro si renda









___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

75
necessario a realizzare lopera a perfetta regola darte con
mattoni a tre fori (5x14x28 cm): con malta bastarda.
SOMMANO mq


4,200


19,12


80,30
10
E.13.040.020b
Pavimento in piastrelle di ceramica smaltata monocottura
di pasta rossa, rispondenti alle norme UNI EN 176-177
gruppi B IIa/b, PEI IV, poste in opera fresco su fresco su
letto di ., compresi tagli, sfridi, pulitura finale e pezzi
speciali. Tinta unita: a tinta unita superficie bugnata da
cm 30x30 SOMMANO mq





15,250





31,19





475,65
11
E.16.020.100a
Intonaco a stucco formato da intonaco grezzo con malta
fine di calce tirata a fratazzo, applicata a mano con
predisposte poste e guide dello spessore di circa 20 mm,
rifinito con sovrastante strato di circa 5 mm di malta per
stucchi, perfettamente levigato con frettazzo metallico su
pareti interne SOMMANO mq





307,752





16,55





5.093,30
omissis
RIPORTO 98.604,36
N.P.012
Fornitura e posa in opera di deumidifica-tore con
recupero daria, deumidificatore portata nominale 250
mc/h Dimensione della macchina 1116x276x942 completo
di canalizzazioni e accessori, compreso ogni onere e
magistero per dare lopera compiuta a perfetta regola
darte SOMMANO mq





1,00





2.500,00





1.139,49
TOTALE 99.743,85

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

76



COMUNE DI ATENA LUCANA
Provincia di Salerno














OGGETTO:


COMMITTENTE:




STIMA INCIDENZA MANODOPERA


LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE 1PIANO CASA COMUNALE


COMUNE DI ATENA LUCANA





IL TECNICO
Ing. XXXXXXXXXX
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

77

Num. Ord.
Tariffa
DESCRIZIONE DEI LAVORI Quantit IMPORTI COSTO
Mano-
dopera
incid
% unitario TOTALE
1-13
omissis
RIPORTO 27.250,59 3.109,13
14
E.07.020.10a
Massetto di sottofondo di malta di
cemento tipo 32.5 dosato a 300 kg per
1,00 mc di sabbia per piano di posa di
pavimentazione sottili (linoleum,
gomma, piastrelle resilienti, ecc) dato
in opera ben battuto, livellato e lisciato
perfettamente spessore non inferiore a
4 cm SOMMANO mq







111,64







11,20







1.250,37







734,59







58,75
15
E.08.020.50c
Muratura di mattoni dello spessore di
una testa, retta o curva ed a qualsiasi
altezza, compresi oneri e magisteri per
lesecuzione di ammorsature e quanto
altro si renda necessario a realizzare
lopera a perfetta regola darte Con
mattoni semipieni doppio UNI
(12X12X25 cm): con malta bastarda
SOMMANO mq








153,876








21,00








3.231,40








1.446,37








44,76
16
E.08.020.070c
Tramezzatura di mattoni posti in foglio
e malta, retta o curva ed a qualsiasi










___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

78
altezza, compresi oneri e magisteri per
lesecuzione di ammorsature e quanto
altro si renda necessario a realizzare
lopera a perfetta regola darte Con
mattoni a tre fori (5x14x28 cm): con
malta bastarda SOMMANO mq





4,200





19,12





80,30





49,35





61,46
17-26
omissis
RIPORTO 97.615,85 25.187,13
27
E.05.020.130c
Iniezione di resina epossidica
bicomponente fluida, esente da
solventi, per consolida-mento di
murature fatiscenti, eseguite a
pressione controllata in fori predisposti,
onere e magistero per realizzare
lintervento a perfetta regola darte.
Iniezione di resina epossidica
bicomponente fluida SOMMANO mq








38,000








56,00








2.128,00








535,83








25,18

TOTALE 99.743,85 25.722,96 25,79

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

79

7.2)-DOCUMENTAZIONE GIUSTIFICATIVA:



MODELLO C1 GIUSTIFICAZIONE PREZZI

MODELLO C2 SPESE GENERALI

MODELLO C3 COSTO DEL LAVORO MONTE ORE UTILE DI IMPRESA

MODELLO C RIEPILOGO
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

80

Spett.le COMUNE DI ATENA LUCANA MOD. C
Viale Kennedy 2
84030 ATENA LUCANA (SA)


Oggetto dellappalto: LAVORI RISTRUTTURAZIONE 1 PIANO CASA COMUNALE.
Codice CIG 1238376433

ELEMENTI GIUSTIFICATIVI DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO COMPETITIVO

ANALISI PREZZI

La sottoscritta Impresa BIANCHI COSTRUZIONI srl con sede legale in Salerno via Fiume n. 2, Codice Fiscale
0444080111; Partita Iva 0444080111, e-mail =====;

a seguito del bando di partecipazione alla procedura di gara in oggetto indicata, dopo aver preso piena conoscenza di
tutti gli atti tecnici ed amministrativi e di tutte le condizioni contrattuali, per laggiudicazione dellappalto a suo favore
ed intendendo compreso e compensato nel prezzo offerto ogni altro onere previsto nel Capitolato;

ATTESO

Che il valore dellOFFERTA ECONOMICA cui la presente dichiarazione allegata, pari a:

- importo a base dasta: 117.345,09 (oltre IVA e costi della sicurezza non soggetti a ribasso dasta);
- importo netto di offerta: 99.743,85 (novantanovemilasettecentoquarantatre/85);
- ribasso rispetto allimporto posto a base dasta: 15,000 % (quindicipercento).

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

81
MOD. C
DICHIARA

sotto la propria personale responsabilit e consapevole di poter essere escluso dalla partecipazione alla procedura di
affidamento dellappalto in oggetto indicato, che:
le condizioni di vantaggio competitivo, che consentono al sottoscritto offerente economie sugli
elementi costitutivi lofferta, da giustificare secondo le modalit e i termini di cui al bando di gara
relativo alloggetto dappalto, riguardano:

A) Art. 87 del DLgs 163/06 e s.m.i. (come individuate nel punto del bando):
1) Esperienza trentennale nel settore OG1, con maestranze qualificate e presenti nellazienda da
oltre 20 anni, nonch lattrezzatura di propriet ed in ottime condizioni, consentono una buona
economia sul procedimento di esecuzione lavori e considerata lentit ridotta delle forniture anche
una riduzione dei costi delle stesse;
2) Necessit di mantenimento del volume di affari, anche con sensibile riduzione dellutile di impresa
per rinnovare la certificazione S.O.A.;
3) La vicinanza del cantiere non distante dalla ns sede operativa, consente un risparmio sensibile sui
costi di trasferta.
4) Azienda sana finanziaramente ed economicamente

B) COSTO DELLA MANODOPERA per la realizzazione dei lavori oggetto dappalto:
squadra tipo : 1 operaio comune , 1 operaio specializzato
costo: 1 op. spec. = 8 ore x 65 gg x 26,81 /ora =13.940,00
costo: 1 op. com. = 8 ore x 65 gg x 22,68 /ora =11.793,00
25.734,00
coincidente con importo risultante dallincidenza manodopera.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

82
C) MONTE ORE LAVORATIVO previsto per lesecuzione dei lavori oggetto dappalto:

ore 1.030
MOD. C
D) SPESE GENERALI:
(percentuale in cifre) 5,00 %; (percentuale in lettere) cinquepercento;

E) AMMORTAMENTO attrezzature e macchinari utilizzati per le lavorazioni oggetto dellappalto:

a) non completamente ammortizzati:
Mini pala Fai-Komatsu da ammortizzare per 1/5
Autocarro IVECO-FIAT da ammortizzare per 1/4
Martello ITACI
BOBCAT Palafai

b) gi ammortizzati:
Intonacatrice Turbosol
Ponteggi
Elevatore ETR 200N della IMER
Sega Circolare
Monoblocco coibentato con box bagno e spogliatoio

F) UTILE DIMPRESA per le lavorazioni oggetto dellappalto:
(percentuale in cifre) 6,60 % ; (percentuale in lettere) seivirgolasessantapercento.

Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

83
Spett.le COMUNE DI ATENA LUCANA MOD. C1
Viale Kennedy 2
84030 ATENA LUCANA (SA)


Oggetto dellappalto: LAVORI RISTRUTTURAZIONE 1 PIANO CASA COMUNALE.
Codice CIG 1238376433

ELEMENTI GIUSTIFICATIVI DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO COMPETITIVO

ANALISI PREZZI

La sottoscritta Impresa BIANCHI COSTRUZIONI srl con sede legale in Salerno via Fiume n. 2, Codice Fiscale
0444080111; Partita Iva 0444080111, e-mail =====;

a seguito di formale richiesta, ai sensi dellart. 88 del DLgs 163/06 e s.m.i., da parte di Codesta amministrazione
aggiudicatrice, prot. n. 759 del 01-04-2011;
sotto la propria personale responsabilit e consapevole di poter essere escluso dalla partecipazione alla
procedura di affidamento dellappalto in oggetto indicato;
coerentemente con la DICHIARAZIONE ESPLICATIVA DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO
COMPETITIVO presentata secondo il Mod. C allegato allofferta;
provvede a trasmettere nei termini ivi previsti, le allegate giustificazioni relative alle ANALISI PREZZI, di cui
allallegato prospetto.

Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

84
MOD. C1
quantit
prezzo
unitario
TOTALE quantit
prezzo
unitario
TOTALE
DESCRIZIONE:
MURATURA DI MATTONI
SEMIPIENI DOPPIO UNI 12x12x25
mq
MANODOPERA:
Operaio comune 1livello ora 0,300 21,50 6,45 0,190 22,68 4,31
Operaio specializzato 3livello ora 0,300 25,52 7,66 0,190 26,81 5,09
14,11 9,40
MATERIALI:
calce idrata 168 kg mc 0,02 67,20 1,06 0,02 60,00 1,20
mattoni 12x12x25 n. 33,00 0,22 7,26 33,00 0,22 7,26
8,32 8,46
NOLI E TRASPORTI:
Gru a torre ora 0,02 45,70 0,91 0,02 45,00 0,90
23,34 18,76
SPESE GENERALI % 3,50 0,938
(di cui 1,16% per sicurezza) 26,84 19,70
UTILE D'IMPRESA % 10% 2,68 6,60% 1,30
29,52 21,00 28,86%
INDICAZIONE DEI LAVORI E
DELLE SOMMINISTRAZIONI
N


d
i

T
a
r
i
f
f
a
%
totale parziale totale parziale
E
.
0
8
.
2
0
.
5
0
.
C
15% 5%
ANALISI PREZZI
CONTRATTUALI
ANALISI PREZZI OFFERTI
U
N
I
T
A
'

D
I

M
I
S
U
R
A
totale parziale
TOTALE PARZIALE TOTALE PARZIALE
totale parziale
TOTALE PARZIALE TOTALE PARZIALE
TOTALE TOTALE

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

85



Spett.le COMUNE DI ATENA LUCANA MOD. C2
Viale Kennedy 2
84030 ATENA LUCANA (SA)


Oggetto dellappalto: LAVORI RISTRUTTURAZIONE 1 PIANO CASA COMUNALE.
Codice CIG 1238376433

ELEMENTI GIUSTIFICATIVI DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO COMPETITIVO

SPESE GENERALI

La sottoscritta Impresa BIANCHI COSTRUZIONI srl con sede legale in Salerno via Fiume n. 2, Codice Fiscale
0444080111; Partita Iva 0444080111, e-mail =====;

a seguito di formale richiesta, ai sensi dellart. 88 del DLgs 163/06 e s.m.i., da parte di Codesta amministrazione
aggiudicatrice, prot. n. 759 del 01-04-2011;
sotto la propria personale responsabilit e consapevole di poter essere escluso dalla partecipazione alla
procedura di affidamento dellappalto in oggetto indicato;
coerentemente con la DICHIARAZIONE ESPLICATIVA DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO
COMPETITIVO presentata secondo il Mod. C allegato allofferta;
provvede a trasmettere nei termini ivi previsti, le allegate giustificazioni relative alle SPESE GENERALI, di cui
allallegato prospetto.

Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

86

VALUTAZIONE DELLE SPESE GENERALI
(DOCUMENTO ESEMPLIFICATIVO ELABORATO DAL PROGETTISTA E ALLEGATO AI DOCUMENTI DI GARA)
P
r
o
g
r
.



INDICAZIONE DELLE SPESE GENERALI

U.M.

QUANTITA
IMPORTO
UNITARIO
TOTALE
A SPESE, IMPOSTE E TASSE
a1
spese contrattuali (*)
(stipula contratto, bolli, scritturazione atti contrattuali, ecc.)
1 900,00 900,00
a2 ..
B ASSICURAZIONI E FIDEJUSSIONI
b2 polizza definitiva
b3 polizza C.A.R. - R.T.C. 1 120,00 120,00
b4 polizza indennitaria decennale e R.C.T. decennale 1 350,00 350,00
b5 cauzione rata finale
b6 ..
C IMPIANTO CANTIERE
c1
opere di accantieramento
(recinzioni, baraccamenti, tabelle, bagni, ecc)
2 250,00 500,00
c2 montaggio e smontaggio gru
c3 impianto elettrico di cantiere 1 200,00 200,00
c4 rilievi topografici e tracciamenti
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

87
c5 strade di accesso e viabilit cantiere, pulizia e manutenzione
c6 trasferimenti attrezzature da altri cantieri
c7
attrezzature per ufficio di cantiere e per la D.L. (computer,
telefono, fax, fotocopiatrice, stampante, materiale di consumo,
ecc.)

c8 smobilizzo delle aree di cantiere 1 100,00 100,00
c9 .
D SPESE GESTIONE DI CANTIERE
d1
spese relative agli allacciamenti / contratti utenze di cantiere
(energia elettrica, telefono, acqua, gas, ecc.)


d2
consumi di energia elettrica, acqua, telefono e telefonini
1 200,00 200,00
d3 direttore di cantiere (**)
d4 assistente di cantiere (**)
d5 contabile / ass. impianti (**)
d6 personale cantiere (gru, servizi, assistenza, ecc.)
d7 guardiania (custodia del cantiere)
d8
spese per assistenza alla progettazione, redazione computi e
budget
1 350,00 350,00
d9 spese per l'esecuzione degli esecutivi di cantiere ed "as built" 1 200,00 200,00
d10 spese per il plottaggio e la riproduzione elaborati 1 100,00 100,00
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

88


Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.
E
PROVE E SAGGI SUI MATERIALI, PROVE SULLE
STRUTTURE E SULLE OPERE

e1
prove e saggi sui materiali impiegati nella costruzione, prelievo
e conservazione dei campioni, spedizione ai laboratori
autorizzati dal Committente, costo della certificazione, costo
della mano d'opera in assistenza, ecc.
2 200,00 400,00
e2 prove di carico sulle strutture
F COLLAUDO
f1
spese per assistenza alle operazioni di collaudo compreso le
forniture occorrenti

f2
conduzione e manutenzione delle opere e degli impianti
eseguiti fino al collaudo definitivo

G ALTRI ONERI
g1 Oneri di sicurezza 1 1.525,48 1.525,48
g2



H
COSTI DI SEDE



h1 costi per la sede aziendale e la gestione amministrativa
dell'appalto

TOTALE 4.945,48
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

89

Spett.le COMUNE DI ATENA LUCANA MOD. C3
Viale Kennedy 2
84030 ATENA LUCANA (SA)


Oggetto dellappalto: LAVORI RISTRUTTURAZIONE 1 PIANO CASA COMUNALE.
Codice CIG 1238376433

ELEMENTI GIUSTIFICATIVI DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO COMPETITIVO

COSTO DEL LAVORO-MONTE ORE- MACCHINARI-UTILE DI IMPRESA


La sottoscritta Impresa BIANCHI COSTRUZIONI srl con sede legale in Salerno via Fiume n. 2, Codice Fiscale
0444080111; Partita Iva 0444080111, e-mail =====;

a seguito di formale richiesta, ai sensi dellart. 88 del DLgs 163/06 e s.m.i., da parte di Codesta amministrazione
aggiudicatrice, prot. n. 759 del 01-04-2011;
sotto la propria personale responsabilit e consapevole di poter essere escluso dalla partecipazione alla
procedura di affidamento dellappalto in oggetto indicato;
coerentemente con la DICHIARAZIONE ESPLICATIVA DELLE CONDIZIONI DI VANTAGGIO
COMPETITIVO presentata secondo il Mod. C allegato allofferta;
provvede a trasmettere nei termini ivi previsti, le allegate giustificazioni relative al COSTO DEL LAVORO,
MONTE ORE, MACCHINARI E ATTREZZATURE, UTILE DI IMPRESA, di cui allallegato prospetto.

Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.

___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

90
MOD. C3

1) Il COSTO DEL LAVORO (in valore assoluto) per la realizzazione dei lavori in oggetto specificati da parte della
sottoscritta ditta il seguente: 25.722,96;

2) Il MONTE ORE LAVORATIVO previsto per lesercizio dellappalto il seguente: ore 1.030;

3) ATTREZZATURE E MACCHINARI utilizzati per le lavorazioni oggetto dellappalto

a) non completamente ammortizzati (quote di ammortamento di cui al libro dei cespiti):
attrezzature e macchinari quota di ammortamento
Mini pala Fai-Komatsu da ammortizzare 20%
Autocarro IVECO-FIAT da ammortizzare per 1/4 25%
Martello ITACI 50%
BOBCAT Palafai 48%

b) gi ammortizzati (costi di manutenzione e gestione sostenuti per mantenere in efficienza le medesime
attrezzature e macchinari):
attrezzature e macchinari Costi di manutenzione Costi di gestione
Intonacatrice Turbosol
Ponteggi
Elevatore ETR 200N della IMER
Monoblocchi box bagno e spogliatoio

4) lUTILE DIMPRESA previsto pari a: 6,60% (seivirgolasessanta)

Salerno l 07-04-2011
F.to BIANCHI COSTRUZIONI s.r.l.
___________________________________
Ing. Cono GALLO La verifica delle offerte anomale

91
Seminario Tecnico di
Aggiornamento Professionale



LAFFIDAMENTO DEI CONTRATTI
MEDIANTE IL CRITERIO DELLA
OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU
VANTAGGIOSA
ANCHE ALLA LUCE DEL NUOVO REGOLAMENTO
D.P.R. N. 207/2010




ATENA LUCANA (SA)
192631 maggio 2011

FINE 2^ GIORNATA