Sei sulla pagina 1di 51

posizionamento elettrodi

e tabelle delle applicazioni


XFORMER

/ EXE
P E R S O N A L B O D Y O P T I M I Z E R
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 1
3
Introduzione Informazioni sul manuale............................... pag. 7
Tipi di elettrodi Elettrodi a gel adesivo................................... pag. 10
e posizionamento Elettrodi con spugna ad acqua ..................... pag. 11
sul corpo 1 ADDOMINALI .......................................... pag. 14
2 ADDOMINALI .......................................... pag. 16
3 BICIPITE .................................................. pag. 18
4 ESTENSORE DELLA MANO.................... pag. 20
5 FLESSORE DELLA MANO....................... pag. 22
6 QUADRICIPITI FEMORALI ...................... pag. 24
7 QUADRICIPITI FEMORALI ...................... pag. 26
8 ADDUTTORI ............................................ pag. 28
9 GLUTEI ................................................... pag. 30
10 GLUTEI ................................................... pag. 32
11 POLPACCIO ............................................ pag. 34
12 TRICIPITE ................................................ pag. 36
13 DELTOIDE................................................ pag. 38
14 PETTORALI ............................................ pag. 40
15 PETTORALI ............................................ pag. 42
16 ABDUTTORI............................................. pag. 44
17 BICIPITI FEMORALI ................................. pag. 46
18 DORSALI ................................................. pag. 48
19 TRAPEZIO .............................................. pag. 50
20 TRAPEZIO .............................................. pag. 52
21 TRAPEZIO .............................................. pag. 54
22 PERONEO............................................... pag. 56
23 TIBIALE ANTERIORE ............................... pag. 58
24 LOMBARI................................................. pag. 60
25 PARAVERTEBRALI................................... pag. 62
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 2
5
Tabelle delle applicazioni
SPORT Calcio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 66
Basket . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 67
Volley . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 68
Rugby . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 69
Tennis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 70
Sci alpino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 71
Sci di fondo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 72
Ciclismo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 73
Podismo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 74
Boxe, Judo, Arti marziali . . . . . . . . . . . . . . . pag. 75
Golf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 76
Equitazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 77
Body Building . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 78
Tabelle delle applicazioni
BEAUTY Gambe e Glutei . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 82
Spalle e Schiena . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 83
Addome, Girovita e Glutei . . . . . . . . . . . . . . pag. 84
Addome, Braccia e Seno . . . . . . . . . . . . . . pag. 85
Tabelle delle applicazioni
ANTALGICO Cervicalgia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 88
Lombalgia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 89
Pesantezza alle gambe . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 90
Stiramento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 91
Dolore articolare cronico . . . . . . . . . . . . . . . pag. 92
Tabelle delle applicazioni
REHAB Post trauma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . pag. 96
RAfforzamento muscolare . . . . . . . . . . . . . . pag. 98
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 4
XFORMER

/ EXE
P E R S O N A L B O D Y O P T I M I Z E R
Introduzione
7
Questo schedario allegato allelettrostimolatore
Xformer/EXE pensato per offrirvi uno strumento
pratico e di veloce consultazione.
Le tabelle che vi sono raccolte sono state organizzate
secondo le quattro sezioni di programmi
presenti su Xformer/EXE, e vi guideranno in modo
semplice e preciso allutilizzo dellapparecchio
attraverso informazioni sulla frequenza settimanali
delle stimolazioni, sui gruppi muscolari da trattare
e suggerendo anche i tempi per ogni applicazione.
Tali tabelle sono proposte di allenamento e non hanno
la pretesa di essere vincolanti. Il vostro preparatore
atletico o medico potr ulteriormente consigliarvi per
ottimizzare lallenamento e/o il trattamento con i
programmi di elettrostimolazione di Xformer/EXE.
ATTENZIONE!:
consultare sempre il vostro medico o fisioterapista per
tutte le situazioni di riabilitazione da traumi o recupero
post-operatorio.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 6
XFORMER

/ EXE
P E R S O N A L B O D Y O P T I M I Z E R
tipi di elettrodi
e posizionamento sul corpo
Soprattutto durante le prime sedute di elettrostimolazione bene dedicare
unattenzione particolare al posizionamento degli elettrodi sul corpo.
Dalla loro giusta collocazione dipende il buon risultato del trattamento.
Lapplicazione degli elettrodi infatti deve sempre rispettare
alcune regole che diventeranno una
pratica abituale solo dopo aver
usato XFormer/EXE per un
certo periodo di tempo.
A chi si avvicina per la
prima volta allelettrostimo-
lazione consigliamo di
attenersi alle immagini foto-
grafiche che indicano chiara-
mente, muscolo per muscolo, come
applicare gli elettrodi adesivi a gel, rispet-
tando anche la posizione di polarit posi-
tiva e negativa indicate rispettiva-
mente dal colore grigio e nero
degli spinotti.
9
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 8
11 10
APPLICAZIONE DEGLI ELETTRODI ADESIVI A GEL SOLIDO
Rimuovere la pellicola protettiva degli elettrodi adesivi avendo cura di conservarla per il loro
riutilizzo.
Posizionare su ogni gruppo muscolare interessato al trattamento una coppia di elettrodi
adesivi, collegare gli elettrodi ad un cavetto ed inserirlo nella presa di una uscita
dellapparecchio.
Attenzione: rispettare la polarit dei cavetti.
Convenzionalmente, i bottoni neri indicano lelettrodo negativo, quelli di colore grigio
lelettrodo positivo.
Gli elettrodi andranno posizionati di massima seguendo le istruzioni generali descritte nel
presente manuale.
Tali punti sono soggettivi; dopo alcune
prove sar comunque semplice individuare
le posizioni che assicurino la migliore stimo-
lazione possibile.
Aggiustare la posizione degli elettrodi
solo dopo avere ridotto la corrente
del relativo canale sullapparecchio.
Lunit principale di XFormer/EXE dispone
di 4 distinte uscite: il numero delle uscite
da impiegare dipende dal tipo di
applicazione e da quante zone si vogliono
trattare contemporaneamente.
XFormer/EXE pu lavorare anche con
una sola uscita.
APPLICAZIONE DEGLI ELETTRODI CON SPUGNA AD ACQUA
Imbibire le spugne degli elettrodi di normale acqua con la spruzzetta in dotazione.
Le spugne dovranno essere perfettamente bagnate prima di ogni trattamento; in
caso contrario tenderanno ad essere isolanti e non conduttrici degli impulsi (qualora si
asciugassero aggiungere acqua anche durante il trattamento).
Posizionare le fasce elastiche allacciandole mediante lapposita fibbia sulla zona in cui
andranno applicati gli elettrodi, quindi inserire gli elettrodi sotto di esse in corrispondenza dei
punti di applicazione, seguendo le indicazioni del presente manuale.
Durante lintero trattamento gli elettrodi dovranno aderire perfettamente alla pelle, pertanto
le cinghie elastiche dovranno essere strette in modo adeguato ed eventualmente aggiustate
secondo necessit.
Connettere gli appositi bottoni dei cavetti in dotazione agli innesti degli elettrodi e collegarli
allapparecchio.
Vi ricordiamo che per ottenere un buon lavo-
ro dallelettrostimolatore, il posizionamento
degli elettrodi deve riguardare direttamente
la massa del muscolo da trattare e non la
zona terminale di collegamento con i tendini.
In quel punto infatti lo stimolo non ottiene
leffetto di contrazione desiderato, poich il
motoneurone che trasmette limpulso elettri-
co si ramifica fino allinterno delle fibre
muscolari.
Le immagini che seguono Vi mostreranno
come posizionare gli elettrodi sopra ogni sin-
golo muscolo o distretto muscolare.
Inizialmente bene seguire con scrupolo gli
esempi riportati, ma poich lanatomia di
ogni persona presenta caratteristiche parti-
colari, con la pratica troverete da soli le zone
migliori su cui sistemare gli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 10
Di fatto non solo la conformazione muscolare di ognuno differente, ma che la resistenza
cutanea e soprattutto il pannicolo adiposo influenzano la capacit di trasmettere limpulso
elettrico. In particolare proprio lo strato di grasso sottocutaneo ha caratteristiche di isolante
rispetto alla corrente elettrica, ed distribuito in modo estremamente diverso da soggetto a
soggetto. Come regola pratica ricordiamo che se lo strato adiposo sopra il muscolo parti-
colarmente consistente, pu essere necessario aumentare in modo sensibile lerogazione di
corrente per ottenere leffetto indicato dal programma scelto.
Nel caso poi si vogliano allenare durante una stessa seduta muscoli corrispondenti, come ad
esempio i quadricipiti femorali della gamba destra e sinistra, importante collocare gli elet-
trodi in modo perfettamente simmetrico sulle rispettive zone muscolari.
Diversamente il risultato della stimolazione delle due parti potrebbe ottenere risultati diversi.
Ricordiamo poi che il muscolo sollecitato con lo stimolo elettrico deve lavorare attraverso con-
trazioni isometriche, cio senza che vi sia uneccessiva libert di movimento durante la con-
trazione, per evitare linsorgere di spiacevoli sensazioni di crampi. Diversa e pi libera pu
essere la posizione del corpo mentre si usano programmi di lavoro a bassa intensit elettrica:
lassenza di contrazioni importanti permette di lasciare libera la parte interessata.
La posizione di lavoro con lelettrostimolatore importante non solo per quanto riguarda la
maggiore o minore mobilit delle zone alle quali sono applicati gli elettrodi. Prima di iniziare un
allenamento bene assumere una posizione comoda e tale da permettere a ogni zona del
corpo di lavorare nel modo migliore.
Le illustrazioni che affiancano le fotografie con lapplicazione degli elettrodi vi indicheranno
qual di volta in volta la posizione migliore da assumere in relazione al gruppo muscolare alle-
nato. In ogni caso dovrete sentirvi comodi e possibilmente far lavorare i muscoli in un ambien-
te confortevole, con temperatura tra i 18 e i 30 C.
CONSIGLI DUSO
Vi suggeriamo di utilizzare gli elettrodi a spugna su zone muscolari ampie e comodamente
fasciabili con le cinghie di fissaggio, come nel caso di cosce, glutei o regione addominale.
Anche nel caso di parti del corpo dove ci sia una presenza eccessiva di peli, gli elettrodi a
spugna si rivelano particolarmente utili.
Gli elettrodi adesivi a gel solido sono consigliati invece per ogni applicazione e in qualsiasi
punto del corpo sia praticabile lelettrostimolazione.
13 12
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 12
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
15
1 Addominali
u
o
m
o
14
1 Addominali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
durante tutto il trattamento la muscola-
tura non dovr rimanere contratta a
causa di una sconveniente posizione
del corpo
POSIZIONE SUPINA
Muscolatura interessata:
ADDOMINALI
In questa applicazione vengono
stimolati prevalentemente gli
addominali inferiori e superiori.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 14
POSIZIONE SUPINA
17
2 Addominali
u
o
m
o
16
2 Addominali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
4 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico.
Per rendere la stimolazione confortevole
e sicura, durante il trattamento la
muscolatura non dovr rimanere
contratta a causa di una sconveniente
posizione del corpo.
Muscolatura interessata:
ADDOMINALI
In questa applicazione vengono
stimolati tutti i fasci della
muscolatura addominale.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 16
3
18
3 Bicipite
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo del braccio,
si consiglia di tenerlo bloccato per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Bicipite
u
o
m
o
19
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambe le braccia)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Muscolatura interessata:
BICIPITE
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe le
braccia contemporaneamente.
POSIZIONE SEDUTA
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 18
21
4 Estensore della mano
u
o
m
o
20
4 Estensore della mano
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambi gli avambracci)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo del braccio,
si consiglia di tenerlo bloccato per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
ESTENSORE DELLA MANO
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambi gli
avambracci contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 20
5
22
5 Flessore della mano
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo del braccio,
si consiglia di tenerlo bloccato per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
ESTENSORE DELLA MANO
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambi gli
avambracci contemporaneamente.
Flessore della mano
POSIZIONE SEDUTA
u
o
m
o
23
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambi gli avambracci)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 22
POSIZIONE SUPINA
25
6 Quadricipite femorale
u
o
m
o
24
6 Quadricipite femorale
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
oppure
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo delle gambe,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
QUADRICIPITE FEMORALE
In questa applicazione, a seconda
della massa muscolare, possono
essere utilizzati sia gli elettrodi
3,5x4,5 cm (rappresentati nelle
foto), sia quelli 4x9 cm.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 24
POSIZIONE SUPINA
27
7 Quadricipite femorale
u
o
m
o
26
7 Quadricipite femorale
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
4 canali
8 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambe le gambe)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo delle gambe,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
QUADRICIPITE FEMORALE
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe le
gambe, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 26
POSIZIONE SUPINA
29
8 Adduttori
u
o
m
o
28
8 Adduttori
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
(entrambe le cosce)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento delle gambe,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole e
sicura.
Muscolatura interessata:
ADDUTTORI
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe le
gambe, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 28
31
9 Glutei
u
o
m
o
30
9 Glutei
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
GLUTEI
POSIZIONE PRONA
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 30
33
10 Glutei
32
10 Glutei
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE PRONA
u
o
m
o
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
GLUTEI
In questa applicazione vengono
stimolati tutti i fasci della
muscolatura dei glutei.
4 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 32
POSIZIONE PRONA
35
11 Polpaccio
u
o
m
o
34
11 Polpaccio
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
(entrambi i polpacci)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo delle gambe,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
POLPACCIO
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambi
i polpacci, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 34
37
12 Tricipite
u
o
m
o
36
12 Tricipite
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
(entrambe le braccia)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo del braccio,
si consiglia di tenerlo bloccato per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
TRICIPITE
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
le braccia, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 36
39
13 Deltoide
u
o
m
o
1
38
13 Deltoide
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
4 canali
8 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambe le spalle)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini
il movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
DELTOIDE
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
le spalle, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 38
14
40
14 Pettorali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Pettorali
POSIZIONE SEDUTA
u
o
m
o
41
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
PETTORALI
ATTENZIONE!
Gli elettrodi non devono mai essere
applicati sul seno nella vicinanza
del capezzolo, ma esclusivamente
sui muscoli pettorali.
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:23 Pagina 40
43
15 Pettorali
u
o
m
o
42
15 Pettorali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
PETTORALI
ATTENZIONE!
Gli elettrodi non devono mai essere
applicati sul seno in prossimit del
capezzolo, ma esclusivamente sui
muscoli pettorali.
4 canali
8 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambi i seni)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
i seni, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 42
POSIZIONE SUPINA
45
16 Abduttori
u
o
m
o
44
16 Abduttori
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
(entrambe le cosce)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
ABDUTTORI
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
le cosce, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 44
POSIZIONE PRONA
47
17 Bicipiti femorali
u
o
m
o
46
17 Bicipiti femorali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
BICIPITI FEMORALI
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 46
POSIZIONE PRONA
18
48
18 Dorsali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Dorsali
u
o
m
o
49
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
DORSALI
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 48
19
50
19 Trapezio
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Trapezio
u
o
m
o
POSIZIONE PRONA
51
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determinasse
il movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
TRAPEZIO
2 canali
2 elettrodi (3,5x4,5 cm)
2 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 50
20
52
20 Trapezio
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Trapezio
u
o
m
o
POSIZIONE PRONA
53
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determinasse
il movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
TRAPEZIO
2 canali
2 elettrodi (3,5x4,5 cm)
2 elettrodi (4x9 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 52
21
54
21 Trapezio
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Trapezio
u
o
m
o
POSIZIONE PRONA
55
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determinasse
il movimento delle braccia,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
TRAPEZIO
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 54
57
22 Peroneo
u
o
m
o
56
22 Peroneo
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambe le gambe)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo delle gambe,
si consiglia di tenerle bloccate per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole
e sicura.
Muscolatura interessata:
PERONEO
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
le gambe, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 56
59
23 Tibiale anteriore
u
o
m
o
58
23 Tibiale anteriore
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
POSIZIONE SEDUTA
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
(entrambe le gambe)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico;
qualora la contrazione determini il
movimento eccessivo degli arti,
si consiglia di tenerli bloccati per
impedire l'accorciamento dei muscoli
e rendere la stimolazione confortevole e
sicura.
Muscolatura interessata:
TIBIALE ANTERIORE
E consigliabile eseguire
il trattamento su entrambe
le gambe, contemporaneamente.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 58
POSIZIONE PRONA
24
60
24 Lombari
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Lombari
u
o
m
o
61
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico.
Per rendere la stimolazione confortevole e
sicura, durante il trattamento la muscolatura
non dovr rimanere contratta a causa di
una sconveniente posizione del corpo.
Muscolatura interessata:
LOMBARI
In questa applicazione vengono
stimolati tutti i fasci della muscolatura
lombare.
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 60
POSIZIONE PRONA
25
62
25 Paravertebrali
d
o
n
n
a
XFORMER

/ EXE
Paravertebrali
u
o
m
o
63
Assumere la posizione
indicata in figura.
I muscoli dovranno lavorare
in modo isometrico.
Per rendere la stimolazione confortevole e
sicura, durante il trattamento la muscolatura
non dovr rimanere contratta a causa di
una sconveniente posizione del corpo.
Muscolatura interessata:
PARAVERTEBRALI
In questa applicazione vengono
stimolati tutti i fasci della muscolatura
paravertebrale.
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Rispettare sempre
la polarit indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 62
TABELLE SPORT
LA FREQUENZA DI ALLENAMENTO standard prevede lutilizzo dellelettrostimolazione per
tre/quattro sedute settimanali, distribuite a giorni alterni per ogni gruppo muscolare. anche
possibile abbinare, nella stessa giornata, lelettrostimolazione con lallenamento nella disciplina
praticata. In questo caso si parla di allenamento abbinato e si consiglia lo svolgimento di una
seduta sola settimanale, in quanto i tempi di recupero, essendo il lavoro muscolare particolar-
mente intenso, tendono ad allungarsi. Tale metodica rappresenta un modello di allenamento
avanzato e si potr effettuare solo dopo aver fatto un periodo di 3-4 sedute di elettrostimolazio-
ne, lontane dallallenamento specifico volontario.
IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO prevede cicli di 3-4 settimane di allenamento effettuati
tramite elettrostimolazione, seguiti da 3 settimane di solo allenamento della disciplina praticata
in regime di contrazione volontaria. Nel caso sia consigliabile allenare differenti qualit come per
esempio la Forza e la Potenza si pu adottare il sistema dei cicli alternati, come per esempio:
- 1 settimana programma Forza
- 2 settimana programma Potenza
- 3 settimana programma Forza
- 4 settimana programma Potenza
Si sconsiglia comunque lutilizzo prolungato dellelettrostimolazione sullo stesso gruppo muscolare.
Sono sufficienti 12 15 sedute di allenamento per avere buoni risultati e non si deve dimenticare
che i muscoli necessitano anche di opportuni periodi di recupero per ottenerne il massimo lo
sviluppo. Da un punto di vista generale il processo di allenamento sportivo si basa su alcuni
principi generali che comunque devono sempre essere adattati al singolo caso.
Per questo motivo si consiglia, quando possibile, di farsi coadiuvare nella conduzione della
preparazione atletica da un allenatore o da un personal trainer competente in materia.
65
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 64
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Basket
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti
glutei
riposo
polpacci
-
riposo
tricipiti
deltoidi
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
-
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
-
-
12
13
-
-
tempo totale
min.
40
-
20
-
40
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
quadricipiti femorali
riposo
polpacci
peronei
riposo
tricipiti
deltoidi
riposo
riposo
programma
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
10
7
-
11
22
-
12
13
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (POTENZA) per la 5 settimana e programmi P3 (RES. FORZA) per la 6 settimana
66
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Calcio
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
polpaccio
riposo
glutei
quadricipiti femorali
riposo
glutei
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
11
-
9
7
-
10
11
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
quadricipiti femorali
riposo
glutei
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
-
posizione
elettrodi
7
9
-
11
6
-
10
11
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P4 (ENDURANCE) per la 6 settimana
67
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 66
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Rugby
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
addominali
riposo
pettorali
dorsali
riposo
riposo
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
1
-
14
18
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
addominali
polpacci
riposo
pettorali
dorsali
riposo
riposo
programma
SPORT > IPERTR. P1
SPORT > IPERTR P1
-
SPORT > IPERTR P1
SPORT > IPERTR P1
-
SPORT > IPERTR P1
SPORT > IPERTR P1
-
-
posizione
elettrodi
7
10
-
2
11
-
15
18
-
-
tempo totale
min.
44
-
44
-
44
-
-
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P4 (IPERTROFIA) per la 6 settimana
69 68
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Volley
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
peronei
riposo
pettorali
dorsali
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
22
-
14
18
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
peronei
riposo
pettorali
dorsali
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
-
posizione
elettrodi
7
10
-
11
22
-
15
18
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P3 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P3
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 68
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Sci alpino
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
glutei
-
riposo
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
11
-
9
-
-
7
11
-
-
tempo totale
min.
50
-
25
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
polpacci
riposo
quadricipiti femorali
glutei
riposo
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
-
posizione
elettrodi
10
11
-
6
9
-
7
11
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P4 (POTENZA) per la 6 settimana
71 70
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Tennis
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
pettorali
riposo
dorsali
addominali
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
14
-
18
1
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
pettorali
riposo
dorsali
addominali
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
SPORT > POTENZA P2
SPORT > POTENZA P2
-
-
posizione
elettrodi
7
10
-
11
15
-
18
2
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P3 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P3
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 70
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Ciclismo
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
glutei
riposo
quadricipiti femorali
glutei
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
10
-
7
9
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
quadricipiti femorali
glutei
riposo
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
11
-
7
10
-
6
11
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P3
73 72
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Sci di fondo
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
glutei
polpacci
riposo
dorsali
tricipiti
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
10
11
-
18
12
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
quadricipiti femorali
riposo
polpacci
quadricipiti femorali
riposo
tricipiti
dorsali
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
-
posizione
elettrodi
9
7
-
11
6
-
12
18
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P3 - 4 settimana: come la 1 ma con programmi P4
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 72
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Boxe - Judo - Arti marziali
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
polpacci
addominali
riposo
pettorali
tricipiti
riposo
riposo
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
9
-
11
1
-
14
12
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
dorsali
addominali
riposo
quadricipiti femorali
glutei
riposo
pettorali
tricipiti
riposo
polpacci
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
posizione
elettrodi
18
2
-
7
10
-
15
12
-
11
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
20
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P3 (POTENZA) per la 6 settimana
75 74
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Podismo
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
glutei
polpacci
riposo
quadricipiti femorali
quadricipiti femorali
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
SPORT > ENDURANCE P1
SPORT > ENDURANCE P1
-
-
posizione
elettrodi
7
11
-
10
11
-
6
7
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
polpacci
riposo
quadricipiti femorali
quadricipiti femorali
riposo
glutei
polpacci
riposo
riposo
programma
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
SPORT > ENDURANCE P2
SPORT > ENDURANCE P2
-
-
posizione
elettrodi
9
11
-
7
6
-
10
11
-
-
tempo totale
min.
80
-
80
-
80
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P3 - 4 settimana: come la 1 ma con programmi P4
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 74
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Equitazione
1 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
bicipiti
riposo
adduttori
glutei
riposo
lombari
addominali
riposo
riposo
programma
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
SPORT > RES. FORZA P1
SPORT > RES. FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
3
-
8
9
-
24
1
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
bicipiti
quadricipiti femorali
riposo
glutei
adduttori
riposo
addominali
lombari
riposo
riposo
programma
SPORT > RES. FORZA P2
SPORT > RES. FORZA P2
-
SPORT > RES. FORZA P2
SPORT > RES. FORZA P2
-
SPORT > RES. FORZA P2
SPORT > RES. FORZA P2
-
-
posizione
elettrodi
3
7
-
10
8
-
2
24
-
-
tempo totale
min.
46
-
46
-
46
-
-
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P3 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P3
77 76
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Golf
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
glutei
riposo
addominali
lombari
riposo
deltoidi
flessore della mano
riposo
riposo
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
-
posizione
elettrodi
7
9
-
1
24
-
13
5
-
-
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femoral
paravertebrali
riposo
pettorali
addominali
riposo
deltoidi
estensore della mano
riposo
riposo
programma
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
SPORT > POTENZA P1
SPORT > POTENZA P1
-
-
posizione
elettrodi
6
25
-
14
2
-
13
4
-
-
tempo totale
min.
40
-
40
-
40
-
-
1 settimana
2 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P3 (POTENZA) per la 6 settimana
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 76
2 settimana
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
addominali
pettorali
riposo
deltoidi
bicipiti
riposo
tricipiti
dorsali
riposo
trapezio
lombari
programma
SPORT > IPERTROFIA P1
SPORT > IPERTROFIA P1
-
SPORT > IPERTROFIA P1
SPORT > IPERTROFIA P1
-
SPORT > IPERTROFIA P1
SPORT > IPERTROFIA P1
-
SPORT > IPERTROFIA P1
SPORT > IPERTROFIA P1
posizione
elettrodi
2
15
-
13
3
-
12
18
-
20
24
tempo totale
min.
44
-
44
-
44
-
44
79 78
SPORT
Durata del trattamento:
4 settimane
Body Building
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
quadricipiti femorali
polpacci
riposo
bicipiti femorali
abduttori
riposo
adduttori
glutei
riposo
peroneo
tibiale anteriore
programma
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
-
SPORT > FORZA P1
SPORT > FORZA P1
posizione
elettrodi
7
11
-
17
16
-
8
9
-
22
23
tempo totale
min.
50
-
50
-
50
-
50
1 settimana
3 settimana: come la 1 ma con programmi P2 - 4 settimana: come la 2 ma con programmi P2
Se lallenamento protratto oltre la 4 settimana utilizzare i programmi:
P3 (FORZA) per la 5 settimana e programmi P3 (IPERTROFIA) per la 6 settimana
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 78
TABELLE BEAUTY
Lutilizzo regolare e corretto dei programmi Beauty in grado di migliorare sensibilmente
la tonicit dei tessuti ed aiuta a ridurre, associato ad un corretto regime alimentare,
laccumulo di cellulite e il pannicolo adiposo localizzato.
Di seguito presentiamo una strategia indicativa per lefficace utilizzo dei programmi
disponibili in Xfromer EXE:
- 1 settimana Drenaggio (5 sedute settimanali)
- 2 settimana Drenaggio (5 sedute settimanali)
- 3 settimana Lipolisi (4 sedute settimanali)
- 4 settimana Tonificazione e modellamento (3/4 sedute settimanali)
- 5 settimana Tonificazione e modellamento (3/4 sedute settimanali)
- 6 settimana Drenaggio (3-4 sedute settinanali)
Nel caso lobiettivo perseguito sia esclusivamente la tonificazione dei distretti muscolari,
possibile utilizzare esclusivamente i programmi di tonificazione abbinandoli a quelli
sportivi, per una durata di 3-4 settimane seguite da 2-3 settimane di recupero ed
allenamento effettuato in regime di contrazione volontaria.
81
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 80
BEAUTY
Durata del trattamento:
4 settimane
Spalle e schiena
Rafforzamento e definizione della muscolatura
delle spalle e della schiena
83 82
BEAUTY
Durata del trattamento:
6 settimane
Gambe e glutei
Rassodamento e sollevamento dei glutei, tonifica-
zione delle gambe, interno ed esterno cosce.
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
bicipiti femorali
riposo
quadricipiti femorali
adduttori
riposo
abduttori
polpacci
riposo
peroneo
tibiale anteriore
programma
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
posizione
elettrodi
9
17
-
6
8
-
16
11
-
22
23
tempo totale
min.
60
-
60
-
60
-
60
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
glutei
bicipiti femorali
riposo
quadricipiti femorali
adduttori
riposo
abduttori
polpacci
riposo
peroneo
tibiale anteriore
programma
BEAUTY > TONE+MOD > GLUTEI
BEAUTY > TONE+MOD > GAMBE
-
BEAUTY > TONE+MOD > COSCE
BEAUTY > TONE+MOD > COSCE
-
BEAUTY > TONE+MOD > COSCE
BEAUTY > TONE+MOD > GAMBE
-
BEAUTY > TONE+MOD > GAMBE
BEAUTY > TONE+MOD > GAMBE
posizione
elettrodi
9
17
-
6
8
-
16
11
-
22
23
tempo totale
min.
60
-
60
-
60
-
60
1 e 2 settimana
4 e 5 settimana
6 settimana: come la 1 e la 2 settimana
3 settimana: come le 2 settimane precedenti ma con programma (LIPOLISI)
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
trapezio
deltoide
riposo
dorsali
paravertebrali
riposo
trapezio
riposo
lombari
programma
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
posizione
elettrodi
20
13
-
18
25
-
19
-
24
tempo totale
min.
60
-
60
-
30
-
30
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
trapezio
deltoide
riposo
dorsali
paravertebrali
riposo
trapezio
riposo
lombari
programma
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
-
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
-
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA / TRONCO
posizione
elettrodi
20
13
-
18
25
-
19
-
24
tempo totale
min.
60
-
60
-
30
-
30
1 settimana
2 3 e 4 settimana
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 82
BEAUTY
Durata del trattamento:
4 settimane
Addome, braccia e seno
Snellimento e tonificazione delladdome,
rassodamento delle braccia, sollevamento del seno.
85 84
BEAUTY
Durata del trattamento:
6 settimane
Addome, girovita e glutei
Snellimento della pancia, riduzione del girovita.
Rassodamento dei glutei.
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
addominali
glutei
riposo
addominali
glutei
riposo
addominali
glutei
riposo
riposo
programma
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
-
posizione
elettrodi
1
9
-
2
10
-
1
9
-
-
tempo totale
min.
60
-
60
-
60
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
addominali
glutei
riposo
addominali
glutei
riposo
addominali
glutei
riposo
riposo
programma
BEAUTY > TONE+MOD > ADDOME
BEAUTY > TONE+MOD > GLUTEI
-
BEAUTY > TONE+MOD > ADDOME
BEAUTY > TONE+MOD > GLUTEI
-
BEAUTY > TONE+MOD > ADDOME
BEAUTY > TONE+MOD > GLUTEI
-
-
posizione
elettrodi
1
9
-
2
10
-
1
9
-
-
tempo totale
min.
63
-
63
-
63
-
-
1 e 2 settimana
3 4 e 5 settimana
6 settimana: come la 1 e la 2 settimana
3 settimana: come le 2 settimane precedenti ma con programma (LIPOLISI)
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
addominali
bicipiti
riposo
gran pettorali
tricipiti
riposo
adddominali
gran pettorali
riposo
riposo
programma
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
BEAUTY > DRENANTE
BEAUTY > DRENANTE
-
-
posizione
elettrodi
1
3
-
14
12
-
2
15
-
-
tempo totale
min.
60
-
60
-
60
-
-
giorno
1
2
3
4
5
6
7
muscoli interessati
addominali
bicipiti
riposo
gran pettorali
tricipiti
riposo
adddominali
gran pettorali
riposo
riposo
programma
BEAUTY > TONE+MOD > ADDOME
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA/TRONCO
-
BEAUTY > TONE+MOD > SENO
BEAUTY > TONE+MOD > BRACCIA/TRONCO
-
BEAUTY > TONE+MOD > ADDOME
BEAUTY > TONE+MOD > SENO
-
-
posizione
elettrodi
1
3
-
14
12
-
2
15
-
-
tempo totale
min.
63
-
60
-
63
-
-
1 settimana
2 3 e 4 settimana
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 84
TABELLE ANTALGICO
Ognuno dei tre programmi presenti nella sezione Antalgico di Xformer/EXE agisce secondo
un principio biologico ben definito, ma sempre con lobiettivo di provocare un sollievo dal
dolore pressoch immediato.
Le tabelle che seguono propongono una serie di applicazioni in grado di portare beneficio
nei casi pi comuni di percezione del dolore.
Ricordiamo che lutente stesso, dopo alcune applicazioni, potr rendersi conto di quanta
intensit di corrente dovr applicare gli elettrodi per mantenere sulla pelle un livello
costante di formicolio, senza mai arrivare a provocare la contrazione delle fibre muscolari
sottostanti; in questo caso infatti si applicherebbe un altro tipo di trattamento, senza
ottenere leffetto antalgico desiderato.
87 86
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:24 Pagina 86
88
ANTALGICO
In tutti i casi di dolore alla regione della nuca e alla parte alta
della schiena dovuto a contratture muscolari.
Una tensione muscolare prolungata determina compressione dei vasi
sanguigni e riduce lossigenazione e lirrorazione delle fibre muscolari.
Il perdurare di tale situazione, tipica quando si assumono posizioni del
corpo non corrette come alla guida di un auto o al lavoro sedentario al
computer, pu comportare accumulo di acido e atrofia dei vasi sanguigni.
Il medico sapr consigliare un corretto utilizzo dei trattamenti.
Se il dolore persiste consultare il medico.
Le applicazioni contro il dolore prolungate nel tempo dovranno essere consigliate da un medico.
Cervicalgia
(applicazione medica)
Programmi ANTALGICO > DECO; ANTALGICO > TENS
Durata del trattamento 4 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 minuti
Intensit Regolare lintensit sino ad avvertire un intenso formicolio
Protocollo di trattamento 1 settimana: 2 applicazioni al giorno (1 con programma DECO, 1 con programma TENS)
3 settimane successive: 1 seduta al giorno con programma DECO.
89
ANTALGICO
Le applicazioni contro il dolore prolungate nel tempo dovranno essere consigliate da un medico.
Se non si ottiene remissione o forte attenuazione del dolore consultare il medico.
Lombalgia
Programma ANTALGICO > TENS ; ANTALGICO > ENDORFINE
Durata del trattamento 3 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 min.
Intensit Regolare lintensit sino ad avvertire un intenso formicolio
Protocollo di trattamento 2 applicazioni al giorno per 15 giorni (alternando programma TENS a programma ENDORFINE)
3 settimina: 1 applicazione al giorno programma ENDORFINE
(applicazione medica)
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Assumere una comoda posizione come indicato in figura.
Durante il trattamento la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
Rispettare sempre la polarit
indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Assumere una comoda posizione come indicato in figura.
Durante il trattamento la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
Rispettare sempre la polarit
indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Nei casi di dolore alla regione lombare dovuto a contratture
muscolari croniche per debolezza della muscolatura vertebrale
e non ad altre patologie come ad esempio problemi allintestino,
ginecologici o ai reni.
Il medico sapr consigliare un corretto utilizzo dei trattamenti.
PAGINE 88-89 27-02-2004 18:30 Pagina 2
Nei casi di stiramenti o strappi muscolari, cio lesioni traumatiche dovute a bruschi e violenti
movimenti, magari eseguiti con il muscolo freddo. Se colpito da uno stiramento, il muscolo si
presenter contratto e rigido e ogni movimento sar doloroso. Applicazioni di elettrostimolazione,
accompagnate da riposo muscolare daranno ottimi risultati nella riduzione del dolore.
Il medico sapr consigliare un corretto utilizzo dei trattamenti.
ANTALGICO Stiramento
Le applicazioni contro il dolore prolungate nel tempo dovranno essere consigliate da un medico.
Se non si ottiene remissione o forte attenuazione del dolore consultare il medico.
1 canale
2 elettrodi (4x9 cm)
Assumere una comoda posizione come indicato sulle tavole
di posizionamento.
Durante il trattamento la muscolatura dovr essere rilassata
e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
Programma ANTALGICO > TENS; ANTALGICO > DECO
Durata del trattamento 3 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 min.
Intensit Regolare lintensit sino ad avvertire un intenso formicolio
Protocollo di trattamento Per i primi 4 giorni: 2 sedute al giorno con programma TENS.
Dal 5 al 10 giorno: 1 seduta al giorno alternando programma TENS a programma DECO
Dal 10 giorno 1 seduta al giorno con programma DECO.
Il posizionaamento degli elettrodi andr effettuato in prossimit della zona muscolare
dolorante. Si utilizzino allo scopo le tavole di posizionamento dalla N 1 alla N 25
di questo manuale.
91 90
ANTALGICO
In tutti i casi di sensazione di pesantezza alle gambe,
quando non sussistano problemi di insufficienza venosa
o di stasi circolatoria, di varici o edemi.
Una tensione muscolare prolungata determina compressione
dei vasi sanguigni e riduce lossigenazione e lirrorazione delle fibre
muscolari.
Il perdurare di tale situazione, tipica quando si rimane in posizione eretta
per lungo tempo, pu indurre sensazione di forte pesantezza alle gambe.
Applicazioni di elettrostimolazione possono migliorare sensibilmente tale
quadro.
Se il dolore persiste consultare il medico.
Le applicazioni contro il dolore prolungate nel tempo dovranno essere consigliate da un medico.
Pesantezza alle gambe
Programmi ANTALGICO > DECO ; SPORT>RECUPERO ATTIVO
Intensit Regolare lintensit sino ad avvertire un intenso formicolio
Protocollo di trattamento 1 settimana:
2 applicazioni al giorno alternando programma DECO con programma RECUPERO ATTIVO
successivamente: ridurre la frequenza dei trattamenti adattandola secondo necessit.
Mantenimento: 2 applicazioni a settimana con programma RECUPERO ATTIVO.
4 canali
8 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Assumere una comoda posizione come indicato in figura.
Durante il trattamento la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
Rispettare sempre la polarit
indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
Rispettare sempre la polarit
indicata (nera e grigio)
e la dimensione degli elettrodi.
(applicazione medica) (applicazione medica)
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 90
93
ANTALGICO Dolore articolare cronico
(applicazione medica)
In tutti i casi di artralgie, cio dolore cronico alle articolazioni dovuto ad infiammazioni o
deterioramento per et, per compressioni, ecc.
Le applicazioni Tens riguardano una remissione momentanea del dolore, ma non possono intervenire sulle
cause che lo hanno generato.
Il medico sapr consigliare un corretto utilizzo dei trattamenti.
Se il dolore persiste consultare il medico.
Le applicazioni contro il dolore prolungate nel tempo dovranno essere consigliate da un medico.
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Assumere una comoda posizione come indicato in figura.
Durante il trattamento la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
Programma ANTALGICO > TENS
Durata del trattamento 4 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 minuti
Intensit Regolare lintensit sino ad avvertire un intenso formicolio
Protocollo di trattamento 1 settimana: 1-2 applicazioni al giorno.
Settimane successive: ridurre la frequenza dei trattamenti adattandola alle manifestazioni
dolorose.
92
Rispettare sempre la polarit indicata (nera e grigio) e la dimensione degli elettrodi.
Articolazione del ginocchio Articolazione della spalla Articolazione dellanca
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 92
TABELLE REHAB
Nellutilizzo dellelettrostimolazione a scopo riabilitativo importante scegliere i programmi
tenendo conto della reale condizione del muscolo da trattare, cos come del risultato che
si vuole ottenere.
Gli esempi riportati nelle tabelle seguenti intervengono principalmente sulla stimolazione
delle fibre di primo tipo o fibre rosse, deputate al mantenimento della postura e a lavori
ripetuti e di resistenza. Sono queste infatti le fibre che per prime vengono interessate dal
fenomeno di atrofia muscolare, causata da un periodo pi o meno lungo di immobilit.
Si consiglia vivamente di consultare un medico specialista o un fisioterapista prima di
effettuare lallenamento riabilitativo in regime di elettrostimolazione.
95
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 94
97
REHAB Post trauma
Nel periodo immediatamente successivo ad un trauma, le correnti specifiche dei programmi di riabilitazione
consentono al muscolo di mantenere caratteristiche minime di tono e funzionalit, che tenderebbero a ridursi
a causa di una temporanea sospensione della normale attivit.
Lelettrostimolazione si rivela una pratica di provata utilit per il recupero funzionale e per migliorare i risultati
ottenuti con le terapie di riabilitazione tradizionali.
I casi riabilitativi pi frequenti sono:
Trattamento delle distorsioni della caviglia
Distorsione o rottura del legamento crociato ant. del ginocchio
Trattamento della condropatia rotulea
Trattamento successivo ad intervento al menisco
Si consiglia vivamente di consultare un medico specialista o un fisioterapista prima di effettuare
lallenamento riabilitativo in regime di elettrostimolazione.
Gli stessi consulenti sapranno indicare, in funzione del problema specifico, il pi corretto posizionamento degli
elettrodi sulle zone interessate.
I programmi saranno selezionati, a seconda della zona trattata, per parte alta del corpo
e parte bassa del corpo
Di seguito alcuni esempi di posizionamento:
Programmi REHAB > POST-TRAUMA
Durata del trattamento 2 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 minuti
Intensit Regolare lintensit sino ad ottenere una contrazione muscolare profonda senza per
raggiungere la soglia del dolore.
Protocollo di trattamento 1 settimana: 2 applicazioni al giorno
2 settimana: 1 applicazione al giorno.
Settimane successive: consigliabile applicare programmi di Rafforzamento muscolare:
vedi scheda specifica.
96
1 canale
2 elettrodi (3,5x4,5 cm)
2 canali
4 elettrodi (4x9 cm)
2 canali
4 elettrodi (3,5x4,5 cm)
Durante il trattamento assumere una comoda posizione; la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta
per una scorretta posizione del corpo.
Rispettare sempre la polarit indicata (nera e grigio) e la dimensione degli elettrodi.
Articolazione della caviglia Articolazione del ginocchio Articolazione del gomito
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 96
98
REHAB
In tutti i casi in cui sia necessario stimolare singoli muscoli o pi ampie zone
debilitate in seguito a trauma, intervento chirurgico o a lunghi periodi
di immobilit.
Lelettrostimolazione si rivela una pratica non solo consigliabile ma di provata utilit per il recupero funzionale
e per migliorare i risultati ottenuti con le terapie di riabilitazione tradizionali.
Il posizionamento degli elettrodi sulle zone interessate dovr essere effettuato seguendo le indicazioni delle
tavole di posizionamento dalla N 1 alla N 25.
Assumere una comoda posizione come indicato nelle tavole di posizionamento elettrodi. Durante il trattamento
la muscolatura dovr essere rilassata e non contratta per una scorretta posizione del corpo.
I programmi saranno selezionati, a seconda della zona trattata, per parte alta del corpo
e parte bassa del corpo
Rafforzamento muscolare
99
Programmi REHAB > IPOTROFIA; REHAB>RAFFORZAMENTO
Durata del trattamento 4 settimane
Tempo (ogni applicazione) 30 minuti
Intensit Regolare lintensit sino ad ottenere una contrazione muscolare profonda
senza mai raggiungere la soglia del dolore.
Protocollo di trattamento 1 settimana: I primi 3 giorni 2 applicazioni al giorno con il programma IPOTROFIA Prog.1,
successivi 4 giorni: 2 applicazioni al giorno con il programma IPOTROFIA Prog.2
nelle settimane successive: 1 applicazione al giorno con il programma RAFFORZAMENTO Prog.1
Mantenimento: 2 applicazioni a settimana con programma RAFFORZAMENTO Prog.2
Si consiglia vivamente di consultare un medico specialista o un fisioterapista prima di effettuare
lallenamento riabilitativo in regime di elettrostimolazione.
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 98
Questo manuale soggetto a copyright da parte di Vupiesse Italia la quale se ne riserva i diritti.
Secondo le leggi vigenti di copyright questo manuale non pu essere copiato nemmeno in parte
o tradotto in qualsiasi lingua senza il consenso scritto da parte di Vupiesse Italia.
Xformer un marchio registrato da Vupiesse Italia srl.
Luso per scopi commerciali del suddetto marchio senza precedente consenso scritto di
Vupiesse Italia pu costituire violazione di marchio e una concorrenza sleale in violazione delle
leggi vigenti.
La Ditta si riserva di apportare, senza alcun preavviso, le modifiche che riterr pi opportune al
fine di migliorare il prodotto.
Progetto grafico: into.it
5-MANUALE APPLICAZIONI 1-03-2004 12:38 Pagina 100