Sei sulla pagina 1di 39

Zadar - Capri

MANUALE DEL PROPRIETARIO


Izmir
Naxos

ATTENZIONE

Questo motore fuoribordo non destinato allinstallazione su imbarcazioni da diporto all'interno
dell'Unione Europea, in quanto non stato certificato per la conformit ai requisiti sulle emissioni
di scarico e rumore della direttiva 1994/25/CE come modificata dalla direttiva 2003/44/CE relativa
alle imbarcazioni da diporto.

1
Questo libretto da considerarsi parte integrante del Vostro motore fuoribordo e deve rimanere in dotazione ad
esso anche in caso di rivendita. La ditta Selva S.p.A. si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento il
proprio prodotto, fermo restando le caratteristiche essenziali qui riportate.
I riferimenti a prodotti o a particolari di terze parti hanno il solo scopo informativo e non costituiscono nessun
impegno.
La ditta Selva S.p.A. non si assume alcuna responsabilit riguardo le prestazioni o l'impiego di questi prodotti.





Siamo lieti che Lei abbia scelto un prodotto SELVA MARINE, sinonimo di qualit, tecnologia e ricerca
accurata. La Sua scelta Le offrir molti vantaggi che imparer presto ad apprezzare. La rete di vendita
ed assistenza e la garanzia da Lei sottoscritta, unitamente al rispetto del contenuto di questo manuale,
sono le condizioni essenziali per tutelare nel tempo il Suo recente acquisto.
La Sua vacanza, il suo sport preferito, il suo lavoro, da oggi firmato SELVA MARINE sar per Lei e per
noi un ulteriore momento di soddisfazione.



Il presente manuale di propriet della SELVA S.p.A. Vietata la riproduzione parziale o totale senza autorizzazione.

2
INTRODUZIONE

Prima di avviare il motore indispensabile leggere
attentamente questo libretto ponendo particolare attenzione
alla parte riguardante le norme e le misure di sicurezza.

La Vostra sicurezza e quella altrui non dipende solo dalla
Vostra abilit di conduzione del motore, ma anche dalla sua
conoscenza ed efficienza, nonch dall'osservanza delle
norme per la corretta navigazione.

Vi consigliamo di approfondire la conoscenza del motore in
modo da poter navigare con padronanza e sicurezza.

Per tutti gli interventi sul motore non esplicitamente descritti
sul manuale, per l'ordinazione di ricambi ed accessori o per la
consulenza rivolgersi alla rete dei concessionari ed officine
autorizzate SELVA MARINE.

ATTENZIONE



Osservare scrupolosamente tutte le indicazioni contenute
negli avvertimenti preceduti dai seguenti simboli :
Norme o misure di sicurezza che proteggono il
pilota o altre persone da lesioni o rischi gravi.
Indicazioni o misure di prudenza per evitare
danni al motore o lesioni personali.
Indicazioni per facilitare lo svolgimento delle
operazioni. Informazioni tecniche.

3
DATI DI IDENTIFICAZIONE DEL MOTORE


I dati di identificazione del motore sono riportati sull'etichetta
posizionata sul colletto, come indicato in figura 1.

Ricevendo il Vostro nuovo fuoribordo SELVA annotate il
numero di matricola.
Esso risulter utile in caso di ordinazione di componenti di
ricambio o di furto del motore.


Assicurarsi che i dati dell'etichetta
corrispondano a quelli riportati sul libretto di
circolazione.
Fig. 1.
Non installare motori con potenza superiore a
quelle previste dall'omologazione della Vostra
imbarcazione.

ANNOTAZIONE DEL NUMERO DI MATRICOLA

Annotate il numero di matricola e il modello del Vostro motore
negli spazi sottostanti.

MODELLO MOTORE


NUMERO DI MATRICOLA





4
INDICE GENERALE

INFORMAZIONI PRELIMINARI...................................... 1
Introduzione ................................................................... 2
Dati di identificazione del motore .................................. 3
Annotazione del numero di matricola ............................ 3
Norme di utilizzo. Regole fondamentali di sicurezza..... 5
Dati tecnici ..................................................................... 8
Ubicazione elementi principali ....................................... 9
Principali organi di comando......................................... 10
Schema impianto elettrico............................................. 11
Simboli .......................................................................... 11
UTILIZZO DEL MOTORE .............................................. 12
Tabella controlli preliminari .......................................... 12
Controllo fornitura ......................................................... 13
Fissaggio motore .......................................................... 13
Regolazione assetto ..................................................... 14
Montaggio della batteria............................................. 15
Rifornimento................................................................ 16
Carburante.................................................................... 16
Preparazione miscela ................................................... 16
Fissaggio serbatoio e collegamento tubazione ............ 16
Avviamento.................................................................. 17
Verifiche a motore spento............................................. 17
Procedura d'avviamento ............................................... 17
Verifiche a motore acceso ............................................ 17
Navigazione .................................................................. 18
Ribaltamento del motore............................................... 18
Stacco termico.............................................................. 18
Avviamento d'emergenza .......................................... 19
Procedura di rodaggio .................................................. 19
Procedura di spegnimento ........................................ 19
Arresto d'emergenza..................................................... 19
Spegnimento in condizioni normali ............................... 19
Spegnimento per periodo prolungato di non utilizzo .... 20
Navigazioni in bassi fondali....................................... 20
Rimozione del motore dalla barca................................ 20
Pulizia esterna............................................................. 20
Pulizia dei condotti del circuito di raffreddamento ........ 21

MANUTENZIONE .......................................................... 21
Tabella controlli e regolazioni periodiche ..................... 22
Tabella di lubrificazione ............................................... 22
Lubrificazione e rabbocchi ............................................ 23
Cambio olio................................................................... 23
Candele......................................................................... 23
Protezione anodica....................................................... 24
Sostituzione dell'elica.................................................... 24
Trasporto a rimorchio.................................................... 25
Rimessaggio................................................................. 25
LOCALIZZAZIONE GUASTI ......................................... 26
Tabella localizzazione guasti ........................................ 26
FIGURE ILLUSTRATIVE............................................... 28

5
NORME DI UTILIZZO

REGOLE FONDAMENTALI DI SICUREZZA


Per utilizzare il motore fuoribordo indispensabile essere in
possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge (idoneit
psicofisica, assicurazione, tasse governative,
immatricolazione, ecc.). Si consiglia di familiarizzare con
l'imbarcazione equipaggiata con motore SELVA in spazi non
affollati.



L'assunzione di alcuni medicinali, bevande alcooliche o
sostanze stupefacenti o psicotrope, aumenta notevolmente il
rischio di incidenti.
Assicurarsi che le proprie condizioni psicofisiche siano idonee
alla guida facendo attenzione allo stato di affaticamento fisico
ed alla sonnolenza.



Chi alla guida del motore fuoribordo non deve mai distrarsi,
farsi distrarre o influenzare da persone, cose, azioni, ( non
fumare, mangiare, leggere, ecc.) durante la conduzione
dell'imbarcazione.


Impiegare carburanti e lubrificanti specifici per il motore, del
tipo elencato nella " tabella lubrificanti ".
Controllare periodicamente i livelli sia del carburante che del
lubrificante.



Per qualsiasi intervento di manutenzione o di pulizia il motore
deve essere spento, ed in caso di manutenzione complessa
togliere la pipetta dalle candele. Fig. 2



Prima di aprire la capote del motore attendere che si raffreddi.
Non aprire la capote con motore in moto. Fig. 3


6
ATTENZIONE ALL'ELICA
L'elica sicuramente la parte meno protetta di tutto il motore.
E' vietato quindi avvicinarsi all'elica quando questa in
movimento. E' indispensabile lasciare ai bagnanti, agli sciatori
ed agli altri natanti un ampio spazio di manovra per evitare
contatti con l'elica stessa. Fig. 4


A motore acceso l'utilizzatore ha l'obbligo di allacciare al polso
il cordino dello stacco di sicurezza. Fig. 5


Mai, per nessuna ragione, sedersi sul motore. Fig. 6


Mai variare l'angolo di inclinazione del motore montato sullo
scafo facendo leva sulla barra di guida, ma servirsi
dell'apposita maniglia. Fig. 7


Il motore deve funzionare solo con la capote agganciata
Fig. 8


Quando si innesta l'attacco benzina, verificare il corretto
aggancio Fig. 9


Durante l'avviamento non ci devono essere persone nel raggio
d'azione dell'operatore. ( modello avviam. manuale) Fig. 10

Non ci devono essere persone nel raggio di sterzata del
motore. Fig. 11


Il gancio di bloccaggio anti ribaltamento deve essere sempre
chiuso durante il funzionamento
Mai ribaltare il motore fuori dall'acqua quando in moto.
Fig. 12


Mai tirare la corda di avviamento a motore in moto.
(modello con avviamento manuale) Fig. 13

Per il trasporto del motore usare esclusivamente l'apposita
maniglia.
Prima di effettuare il trasporto il maniglione di governo deve
essere opportunamente ribaltato.
Anche il serbatoio provvisto della maniglia da utilizzare per il
trasporto. Fig. 14

Durante le operazioni di avviamento o durante il
funzionamento del motore non toccare per nessun motivo i
componenti elettrici, e in particolare la bobina d'accensione, il
cavo e il cappuccio della candela e la candela stessa.

All'apertura della valvola di sfiato del serbatoio, fuoriescono dei
vapori altamente infiammabili. Non inalare, fumare o utilizzare
fiamme libere nelle vicinanze.

7
Nel caso il motore abbia subito incidenti, prima di ripristinarne
le funzioni, necessario controllarne la perfetta integrit;
eventualmente farlo controllare dal personale autorizzato
SELVA MARINE.
Non utilizzare il motore se il danno subito potrebbe aver
compromesso la sicurezza di navigazione.



Ogni modifica apportata al motore o la rimozione di uno dei
suoi componenti originali, pu comprometterne la sicurezza ed
essere inoltre contrario alla legge; essa comporta comunque
l'immediato decadimento della garanzia.

Rispettate le leggi in vigore.



Prestate la massima attenzione alle condizioni atmosferiche.
Ascoltate le previsioni del tempo e tenete in debito conto gli
avvertimenti destinati ai naviganti.



Mantenere l'imbarcazione e l'equipaggiamento di bordo in
condizioni di perfetta efficienza.

Tenere a bordo un numero sufficiente di pezzi di ricambio.
Lasciate il vostro itinerario a qualcuno prima di uscire con il
natante.
Prevenite incendi ed esplosioni.



Prima di utilizzare il motore fuoribordo indispensabile essere
a conoscenza delle leggi che regolamentano la navigazione.

Evitare di compiere manovre brusche ed azzardate.



Il motore SELVA destinato al solo ed esclusivo uso come
propulsione per imbarcazioni da diporto.
La ditta SELVA S.p.A. declina ogni responsabilit per
qualsiasi danno a persone o a cose causati da utilizzi impropri.

8
DATI TECNICI
MODELLO
IZMIR 8-S165 NAXOS 9.9-S175 NAXOS-S260
POTENZA 8,11HP / 5.96Kw 9,98 HP/7,34 Kw 15 HP / 11Kw
POTENZA FISCALE 4 CV 5 CV
REGIME MAX D'USO 5500 giri/min. 5500 giri/min. 5500 giri/min.
CILINDRATA 170 c.c. 259 c.c.
ALESAGGIO X CORSA 49 x 45 58 x 49
NUMERO CILINDRI 2 in linea
TIPO DI MOTORE ciclo otto - 2 tempi
POMPA BENZINA N 1 pompa a membrana
CONSUMO MEDIO 2.5 litri / ora 3 litri / ora 4,5 litri / ora
CARBURANTE miscela 2% di benzina con olio "SELVA OUTBOARD MOTOR OIL" (TC-WII)
SERBATOIO da litri 12 da litri 23
LUBRIFICAZIONE (motore) olio "SELVA OUTBOARD MOTOR OIL" (TC-WII)
ACCENSIONE elettronica marinizzata a scarica capacitiva
ANTICIPO elettronico automatico programmato con i giri del motore
AVVIAMENTO MANUALE con fune a ritorno automatico sulla puleggia
AVVIAMENTO ELETTRICO con generatore 12Volt/70 watt e raddrizzatore corrente per ricarica batteria
CANDELE Bosch W7BC - Champion L87Y - Lodge H grado termico 175
SCARICO subacqueo a depressione attraverso il mozzo dell'elica
RAFFREDDAMENTO ad acqua a circolazione forzata tramite pompa
RAPPORTO RIDUZ. ELICA 13 / 25
INVERTITORE DI MARCIA avanti - folle - retromarcia
OLIO PIEDE CONSIGLIATO "SELVA OUTBOARD MOTOR GEARBOX OIL" (API GL-5 SAE80W/90)
QUANTITA' OLIO PIEDE 155 cc.
TIPO ELICA antialghe a tre pale
REGOLAZIONE ASSETTO 5 posizioni regolabili tramite spina
SOSPENSIONI ammortizzatori anulari antivibranti
ALTEZZA SPECCHI DI POPPA gambo standard mm390 - gambo lungo mm520
PESO kg. gambo standard .30 - lungo 31 standard 30.5 lungo 31.5

9

MODELLO
IZMIR 5 XS
S165XS
IZMIR 6 XS
S165XS
NAXOS 6 XS
S260XS
NAXOS 8 XS
S260XS
NAXOS 10 XS
S260XS
POTENZA 5HP / 3,7Kw 6HP / 4,41Kw 6HP / 4,41Kw 8 HP / 5,9Kw 10HP / 7,35Kw
POTENZA FISCALE
REGIME MAX D'USO 5000 5000 4500 4500 5500
CILINDRATA 170 c.c. 259 c.c.
ALESAGGIO X CORSA 49 x 45 58 x 49
NUMERO CILINDRI 2 in linea
TIPO DI MOTORE ciclo otto - 2 tempi
POMPA BENZINA N 1 pompa a membrana
CONSUMO MEDIO 2.5 litri / ora 3 litri / ora 4,5 litri / ora 5 litri / ora
CARBURANTE miscela 2% di benzina con olio "SELVA OUTBOARD MOTOR OIL" (TC-WII)
SERBATOIO da litri 12 da litri 23
LUBRIFICAZIONE (motore) olio "SELVA OUTBOARD MOTOR OIL" (TC-WII)
ACCENSIONE elettronica marinizzata a scarica capacitiva
ANTICIPO elettronico automatico programmato con i giri del motore
AVVIAMENTO MANUALE con fune a ritorno automatico sulla puleggia
AVVIAMENTO ELETTRICO standard con generatore 12Volt/70 watt e raddrizzatore corrente per ricarica batteria
CANDELE Bosch W7BC - Champion L87Y - Lodge H grado termico 175
SCARICO subacqueo a depressione attraverso il mozzo dell'elica
RAFFREDDAMENTO ad acqua a circolazione forzata tramite pompa
RAPPORTO RIDUZ. ELICA 13 / 25
INVERTITORE DI MARCIA avanti - folle - retromarcia
OLIO PIEDE CONSIGLIATO "SELVA OUTBOARD MOTOR GEARBOX OIL" (API GL-5 SAE80W/90)
QUANTITA' OLIO PIEDE 155 cc.
TIPO ELICA antialghe a tre pale
REGOLAZIONE ASSETTO 5 posizioni regolabili tramite spina
SOSPENSIONI ammortizzatori anulari antivibranti
ALTEZZA SPECCHI DI POPPA gambo standard mm390 - gambo lungo mm520
PESO gambo standard kg.30 - lungo kg31 gambo standard kg 30.5 lungo kg 31.5
La Selva S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche di peso, costruzione, materiali e caratteristiche senza preavviso e senza per questo incorrere nellobbligo di modificare i
motori precedentemente costruiti. Per le dimensioni del motore vedi fig. 15

10

UBICAZIONE ELEMENTI PRINCIPALI
Vedi figura 16
N DESCRIZIONE
1 Maniglia di ribaltamento e presa d'aria
2 Leva posteriore sgancio capote
3 Maniglia di trasporto
4 Spia circolazione acqua
5 Leva invertitore ( R = retromarcia ; N = folle ; F = avanti )
6 Vite frizione sterzo
7 Camma alzo motore
8 Spina regolazione assetto
9 Anodo
10 Piastra anti cavitazione
11 Dado bloccaggio elica
12 Elica
13 Feritoie entrata acqua per il raffreddamento del motore
14 Leva anteriore sgancio capote
15 Stacco di sicurezza
16 Impugnatura avviamento (modelli avviamento manuale)
17 Attacco carburante
18 Pulsante arresto motore (modelli avviamento manuale)
19 Tirante comando choke (modelli avviamento manuale)
20 Maniglione di governo
21 Manopola acceleratore
22 Dispositivo di bloccaggio acceleratore
23 Leva comando gancio ribaltamento
24 Manettino di fissaggio del motore
25 Tappo foro raccordo lavaggio motore
26 Tappo foro livello olio
27 Tappo foro scarico olio
28 Pannello avviamento elettrico
29 Quadro avviamento
30 Pulsante comando choke


11
PRINCIPALI ORGANI DI COMANDO

Leva selettore marcia
Partendo dalla posizione di folle ( N ), ruotando la leva in
direzione della barca ( F ), l'invertitore di marcia si posiziona in
marcia avanti.Ruotandola in direzione opposta ( R ) si
posiziona in retromarcia. Fig. 17
Pulsante spegnimento motore. (Modello avviam. manuale)
Spingendo il pulsante di stop ( rosso ), si interrompe il circuito
di accensione ed il motore si spegne. Fig. 18
Choke.
Azionando il comando choke si crea una miscela pi ricca di
carburante, che favorisce le partenze a motore freddo. Fig. 19
Attacco benzina
Innestando l'attacco rapido si collega la tubazione di
alimentazione carburante. Fig. 20
Manopola di avviamento. (Modello avviamento manuale)
Dispositivo a strappo per l'avviamento del motore. Fig. 21
Quadro avviamento. (Modello avviamento elettrico)
Ruotando in senso orario la chiave al primo scatto si alimenta
il circuito elettrico, al secondo scatto si aziona il motorino di
avviamento; ruotandola in senso opposto, il motore si spegne
Fig. 22
Stacco di sicurezza.
Interruttore per lo spegnimento d'emergenza del motore.
Fig.23

Vite regolazione acceleratore.
Dispositivo di bloccaggio acceleratore per il mantenimento
della velocit costante..Ruotando in senso orario la vite posta
in testa alla manopola, l'aceleratore si "indurisce". Fig. 24
Manopola acceleratore / sterzo.
Con la rotazione della manopola si aziona l'acceleratore. Per
regolare l'angolo di sterzata agire sulla manopola in senso
laterale. Fig 25
Gancio capote.
Dispositivo di bloccaggio della capote. Per lo sgancio, ruotare
verso il basso le due manopole. Fig. 26
Leva comando gancio anti ribaltamento.
Comanda il gancio di bloccaggio del motore, impedendone il
ribaltamento causato dalla reazione alla spinta dell'elica
durante la navigazione in retromarcia. Fig. 27
Manettini comando viti fissaggio.
Da utilizzare per il fissaggio del motore allo specchio di poppa
della barca. Fig. 28
Vite regolazione sterzo
Permette la regolazione della tensione di virata. Avvitandola lo
sterzo si indurisce. Fig. 29
Camma alzo motore.
Si aziona per bloccare e sbloccare il motore nella posizione
ribaltata. Fig. 30
Spina regolazione assetto.
Pu essere inserita nelle staffe in diverse posizioni;
consentendo una corretta regolazione dell'assetto. Fig. 31


12
Schema impianto elettrico.
Modello avviamento manuale

Legenda
1 - Volano
2 - Bobina accensione elettronica
3 - Candela d'accensione
4 -Stacco di sicurezza
5 - Bottone di massa
6 - Interruttore termico Fig. 32

Schema impianto elettrico.
Modello avviamento elettrico

Legenda
1 - Quadro chiave
2 - Pulsante chocke
3 - Stacco di sicurezza
4 - Cabalggio esterno
5 - Cablaggio inteno
6 - Motorino d'avviamento
7 - Teleruttore
8 - Batteria
9 - Elettrochoke
10- Raddrizzatore
11- Generatore
12- Bobina accensione elettronica
13- Candela d'accensione

14- Fusibile
15- Interruttore termico Fig. 33


Legenda colori cavi schemi elettrici

Rosso Re Azzurro Az
Nero Ba Grigio Gr
Blu Bu Arancio Or
Marrone Br Bianco Wh
Nero/Azzurro Ba/Az


SIMBOLI vedi fig. 34

1 - Esiste un grave rischio. L'utente deve leggere e seguire le
istruzioni contenute nel manuale.
2 - Tirante comando choke.
3 - Segnalazione posizione invertitore di marcia.
4 - Dispositivo di bloccaggio dell'inclinazione del motore.
5 - Indicazione del livello di apertura dell'acceleratore.
6 - Avvertenza di pericolo d'incendio.
7 - Dispositivo avviamento motore.
8 - Pulsante spegnimento motore.
9.- Quadro di aviam./spegnim. motore. (Mod. avviamento
elettrico).



13
UTILIZZO DEL MOTORE
TABELLA CONTROLLI PRELIMINARI
PARTICOLARE DESCRIZIONE CONTROLLO RIF. PAG.
Fornitura completa
Verificare che la fornitura del motore sia comprensiva di tutti i componenti
come da specifica.
14
Controllare la corretta installazione del motore ( centro dello specchio di
poppa ).
14
Corretta installazione
Controllare il posizionamento in altezza del motore. 14
Controllare il serraggio delle viti di fissaggio. 15
Batteria e serbatoio Controllare posizionamento batteria e serbatoio come da specifiche. 16-17
Rifornimento Controllare la rispondenza del carburante alle specifiche. 17
Collegamento tubazione di
alimentazione
Controllare il corretto innesto della tubazione carburante.
17
Controllo dotazioni di bordo
Controllare che a bordo ci sia tutto il necessario per fronteggiare eventuali
emergenze.



Prima della partenza effettuare sempre un controllo
preliminare del motore verificandone la corretta e sicura
funzionalit. La mancata effettuazione dei controlli in
tabella pu provocare gravi lesioni personali o danni
all'imbarcazione.
Sempre, in caso di dubbi sul funzionamento del motore o
qualora si riscontrassero delle anomalie, rivolgersi alla
rete di assistenza SELVA MARINE. Il tempo per una
verifica estremamente limitato e la sicurezza che ne
deriva notevole.


14
Controlli fornitura.

Al ricevimento del motore controllare che:

- l'imballaggio sia integro
- la fornitura corrisponda alle specifiche:
1 motore completo
2 serbatoio carburante completo di tubazioni ed innesto
rapido
3 borsa attrezzi
4 libretto uso e manutenzione
5 certificato di garanzia
6 elenco rete di vendita ed assistenza
7 dichiarazione di conformit C.E.E.

- non vi siano danni visibili. In caso di danni o pezzi mancanti
informare immediatamente ed in modo dettagliato lo
spedizioniere, la SELVA S.p.A. o i suoi rappresentanti di
zona.Fig. 35.
Fissaggio motore

Un buon posizionamento del motore sullo specchio di
poppa molto importante ai fini dell'assetto e quindi
del rendimento dell'imbarcazione.

L'altezza ottimale si ha quando la piastra anti cavitazione si
trova al di sotto del fondo barca da 0 a 2 cm e risulta parallela
allo stesso.

Se il motore montato troppo in alto si possono
verificare fenomeni di cavitazione con conseguente
calo delle prestazioni e probabile surriscaldamento
del motore.
Se il motore montato troppo in basso aumenta
notevolmente la resistenza idrodinamica a scapito
della resa.
Fig. 36.

ll motore deve essere verticale alla superficie
dell'acqua e le staffe devono appoggiare al bordo
dello specchio di poppa.
Qualora le staffe non appoggino al bordo,
necessario interporre un listello di spessore
appropriato.
Fig. 37.

15
Regolazione dell'assetto

L'angolo di assetto l'angolo d'inclinazione che occorre dare al
motore affinch l'imbarcazione abbia un rendimento ottimale.

Una sua errata regolazione, non solo provoca la
diminuzione del rendimento della barca, ma genera
anche difficolt di governabilit e quindi pericolo per
le persone a bordo.

Durante la marcia il motore dovrebbe rimanere
perpendicolare alla superficie dell'acqua, ma
accettabile che abbia piccole inclinazioni (3 5
gradi).

Se il motore troppo inclinato verso poppa, la prua
dell'imbarcazione tende ad immergersi (la barca
"delfina").
Viceversa se troppo inclinato dalla parte opposta,
la poppa tende ad immergersi e la prua ad uscire
dall'acqua (la barca "ara").
In condizioni di assetto ottimale la barca deve
rimanere pressoch parallela all'acqua.

Per la regolazione dell'assetto procedere nel modo
seguente:

-

- disinserire il gancio anti ribaltamento tramite
l'apposita leva e ribaltare il motore, solevandolo fino
all'arresto del fermo meccanico;
- blocare il motore in posizione ribaltataspingendo
verso il basso la camma alzo motore;
- estrarre la spina di regolazione ed inserirla nella
posizione che permette l'assetto corretto;
- sollevare leggermente il motore, sbloccare la
camma alzo, spingendola verso l'alto e riportare il
motore in posizione verticale mandandolo in
appoggio sulla spina di regolazione;
- reinserire il gancio anti ribaltamento;

Carichi mal distribuiti o in differenti posizioni variano
le condizioni ideali di assetto.

La regolazione dell'assetto deve essere effettuata a
motore spento.
Fig. 38.

Controllare che i morsetti di fissaggio del motore
chiudano sullo specchio di poppa e verificarne il
serraggio
Fig. 39.

16
MONTAGGIO DELLA BATTERIA

Collegamento della batteria
Prima di effettuare il collegamento o il distacco dei
cavi di alimentazione dalla batteria ruotare a fondo
in senso antiorario la chiave di avviamento del
motore, per evitare il rischio di scosse elettriche,
incendi o esplosioni.

E' opportuno installare con la batteria anche il
dispositivo "stacca batteria".
Montare la batteria in una zona asciutta e ben
ventilata della barca, assicurandosi che sia fissata
saldamente e non sia soggetta a vibrazioni.

Tipo di batteria consigliato: 12V 40 AH (144 kC)

Il collegamento va effettuato iniziando dal cavo rosso che va
collegato al polo positivo (+); quindi collegare il il cavo nero
al polo negativo (-).
1 - Cavo rosso
2 - Cavo nero
3 - Batteria
4 - Dispositivo stacca batteria fig. 40.

Per scollegare la batteria, iniziare staccando il cavo nero.
Il liquido elettrolitico contenuto nella batteria
contiene acido solforico e, pertanto, velenoso e
altamente caustico. Attenersi sempre alle seguenti
misure preventive:
Evitare qualsiasi contatto del corpo con il liquido
elettrolitico in quanto pu provocare gravi ustioni o danni
permanenti alla vista.

Riparare gli occhi con gli appositi occhiali prima di
effettuare operazioni sulla batteria.

In caso di contatto del liquido della batteria con la pelle
risciacquare con acqua.

In caso di contatto con gli occhi, risciacquare con acqua
per 15 minuti e richiedere l'intervento immediato di un
medico.

In caso di ingestione, bere immediatamente latte o
acqua in quantit e successivamente latte di magnesia,
uova sbattute o latte vegetale. Rivolgersi immediatamente ad
un medico.
Le batterie, inoltre, generano gas di idrogeno che possono
risultare esplosivi . Evitare quindi di operare in spazi poco
ventilati o in prossimit di fuochi, scintille o fiamme libere.NON
FUMARE durante le operazioni di carica o di trasporto della
batteria.
TENERE BATTERIE E LIQUIDI ELETTROLITICI FUORI
DALLA PORTATA DEI BAMBINI.

17
RIFORNIMENTO
Carburante

Il carburante utilizzato per la propulsione dei motori a
scoppio estremamente infiammabile e, in
determinate condizioni, pu diventare esplosivo.
Il rifornimento e le operazioni di manutenzione
devono essere effettuate in una zona ben ventilata e
a motore spento.
Non fumare durante il rifornimento, evitare
assolutamente che la benzina entri in contatto con
fiamme libere, scintille o qualsiasi altra fonte che
possa causarne l'accensione o l'esplosione.
Nel caso si versasse involontariamente del
carburante, asciugare perfettamente la zona prima di
avviare il motore.
Il carburante si espande con il calore e sotto l'azione
dell'irraggiamento solare. Evitare quindi di riempire il
serbatoio fino all'orlo.
Chiudere accuratamente il tappo del serbatoio dopo
il rifornimento.
Evitate il contatto del carburante, con gli occhi o la
pelle, l'inalazione dei vapori, l'ingestione e il travaso
con l'utilizzo di un tubo.
In caso di ingestione di benzina, inalazione di vapori
di benzina o di contatto con gli occhi, richiedere
immediatamente assistenza medica.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.
Preparazione miscela
Usare esclusivamente benzina pura, conservata in
recipienti idonei e puliti, e che non sia stata
contaminata con acqua o altro materiale estraneo.
Utilizzare benzine con il numero di ottani superiore a
95 N.O. Research e che non contengano alcool, con
l'aggiunta del 2% di olio per miscela (vedi specifiche)
Versare nel serbatoio del carburante prima l'olio, poi
la benzina, quindi miscelare il carburante agitando
vigorosamente. E' buona norma, se riutilizzate il
motore dopo una pausa superiore ad un giorno,
agitare il serbatoio per miscelare correttamente
benzina ed olio.

Fissaggio serbatoio e collegamento tubazione

Posizionate orizzontalmente il serbatoio all'interno dello scafo,
ancorato al fondo, in una posizione che non intralci le
operazioni di governo ed in modo che la tubazione sia di
lunghezza sufficente a raggiungere il motore.
Quindi collegare la tubazione all'attacco carburante. Fig. 41.
Per questa operazione bisogna innestare l'attacco rapido
femmina A questo punto controllate l'avvenuto collegamento
tirando leggermente l'attacco (non tirare impugnando il tubo).
Fig. 42.

Per lo sgancio tirare la ghiera dell'attacco rapido.

18
AVVIAMENTO

Verifiche a motore spento
Verificare che la capote sia agganciata
correttamente, che la leva del gancio anti
ribaltamento sia in posizione di bloccaggio e la leva
di comando invertitore sia in posizione neutral ( N )
Fig. 43.
Verificare che la pinza del cordino dello stacco di
sicurezza sia inserita. Fig. 44.

Procedura di avviamento (con motore freddo)

Allentare la valvolina di sfiato sul tappo serbatoio. Fig. 45.
Con la pompetta a mano riempire di carburante la vaschetta
del carburatore. (Quando la pompetta si indurisce significa che
lo scopo raggiunto ). Ruotare la manopola acceleratore su
"start". Fig. 46.

Modello con avviamento manuale
Tirare la leva comando choke.
Tirare lentamente la fune di avviamento in modo che il pignone
dell'avviatore s'innesti nella corona del volano.
Dare quindi uno strappo non eccessivamente violento e
ripetere, se necessario, l'operazione. Fig. 47.
Premere il tirante comando choke..
Tirare la fune d'avviamento in modo energico fino a quando il
motore non si avvia.Fig. 48.
.
Modello con avviamento elettrico
Premere il pulsante comando choke, ruotare la chiave
d'avviamento fino a raggiungere la posizione START,
tenendola in quella posizione per un massimo di cinque
secondi. Non appena il motore si avvia rilasciare la chiave e il
pulsante choke. Fig. 49.
Nel caso di avviamento con motore caldo ripetere la
sequenza senza utilizzare il choke. Qualora il motore
non si avvii, dopo ripetuti tentativi, consultare la
tabella guasti.
Verifiche a motore acceso
Appena avviato il motore occorre verificare che :
- dopo 5/10 secondi, dal tubetto spia fuoriesca acqua.
La spia , posizionata all'entrata del circuito di
raffreddamento, garantisce solo il corretto
funzionamento della pompa e non la circolazione
dell'acqua nella testa e nel cilindro . Pertanto
eventuali ostruzioni nel termostato non vengono
segnalate. Qualora l'acqua non esca dalla spia,
verificare che le prese d'acqua nel piede non siano
occluse. Fig. 50;
- non si avvertano rumorosit anomale;
- l'acceleratore funzioni correttamente.
- l'invertitore di marcia funzioni correttamente e, con
la retromarcia inserita, il motore non si sollevi;
- lo stacco di sicurezza funzioni correttamente.

19
NAVIGAZIONE
Responsabilit durante la navigazione.
L'operatore responsabile del corretto funzionamento
dell'imbarcazione e dell'incolumit di quanti si trovano a bordo.
Fate in modo che tutto l'equipaggio legga il presente manuale
prima di mettersi in navigazione. Mostrate ai passeggeri
l'ubicazione e le modalit di utilizzo delle attrezzature di
salvataggio. Insegnate ad uno dei passeggeri a pilotare la
barca in caso di emergenza. Prendete conoscenza dei
regolamenti vigenti nelle localit in cui intendete navigare.

Ribaltamento del motore
Per ribaltare il motore rispettare la seguente procedura:
Spegnere il motore. Sbloccare il gancio antiribaltamento.
Sollevare il motore per mezzo dell'apposita maniglia. Spingere
verso il basso la camma alzo motore.
Per riportarlo in posizione di navigazione, sufficiente
sollevare leggermente il motore, sbloccare la camma alzo
motore spingendola verso l'alto, accompagnare il motore fino
ad appoggiarlo contro la spina di regolazione dell'assetto e
bloccare il gancio antiribaltamento. fig. 51.

Sicurezza marcia inserita

Tutte le versioni sono dotate di dispositivi meccanici o elettrici
che impediscono l'avviamento del motore con la marcia
inserita.
Stacco termico
Il motore dotato di un dispositivo che interviene nel
caso si verifichi un surriscaldamento dello stesso.
L'intervento dello stacco termico provoca un
improvviso abbassamento del numero di giri del
motore (esso infatti esclude temporaneamente il
collegamento di una bobina di accensione)
In caso di intervento dello stacco seguire le istruzioni seguenti.
Verificare se dalla spia di circolazione esce acqua, in caso
positivo mantenere il motore a bassi regimi per circa cinque
minuti. Evitare in seguito di sovraccaricare il motore. Se dalla
spia di circolazione non fuoriesce dell'acqua o ne esce poca,
spegnere immediatamente il motore, ribaltarlo seguendo la
procedura descritta in questo manuale, verificare se le feritoie
di pescaggio dell'acqua sono ostruite, in caso positivo liberarle,
riportare il motore nella posizione originaria e avviarlo
mantenendolo a bassi regimi per circa cinque minuti; verificare
l'uscita dell'acqua dalla spia di circolazione.
Se dopo aver seguito questa procedura, una volta riavviato il
motore, dalla spia di circolazione non esce dell'acqua
indispensabile fermare immediatamente il motore e rivolgersi
ad un concessionario SELVA MARINE.
Spegnere sempre il motore prima di ribaltarlo.
Una volta riportato il motore in posizione di
navigazione, boloccare il gancio antiribaltamento
prima di riavviare il motore.
Non mantenere il motore acceso se dalla spia di
circolazione non esce dell'acqua.

20
Avviamento d'emergenza. Fig. 52.
In caso di guasto al sistema di avviamento , possibile
ricorrere all'avviamento d'emergenza. Eseguire le seguenti
operazioni :
Togliere la capote; posizionare la leva dell'invertitore di marcia
in " N ", la manopola acceleratore su "start" e controllare che la
pinza dello stacco di sicurezza sia inserita. Fig. 53. (Per i
modelli con avviamento elettrico, portare la chiave
d'accensione in posizione ON). Agganciare al volano il nodo
della fune d'avviamento d'emergenza, avvolgerla per due giri
entro la gola ( in senso orario ) e tirare energicamente per
mettere in moto. Ripetere se necessario.
Quando si esegue l'avviamento d'emergenza
importante assicurarsi che nulla possa impigliarsi nel
motore. Il volano, quando ruota, estremamente
pericoloso. Mai per nessun motivo tentare di mettere
la capote con il motore acceso. Dirigersi verso il
porto pi vicino ove sia possibile far riparare il
motore. Evitare che gli spruzzi d'acqua bagnino il
volano.

PROCEDURA DI RODAGGIO
Il motore SELVA sottoposto, in fabbrica, ad un collaudo
totale e viene rodato parzialmente in vasca. Una seconda
verifica viene poi effettuata dal concessionario. E' comunque
in-dispensabile portare a termine il rodaggio nel modo
seguente:
. Per le prime 15 ore di navigazione usare una miscela
con olio al 3%.

21

Non accelerare a fondo per le prime 3 ore di
navigazione, per le ore successive possibile
accelerare a fondo, ma per brevi periodi.
Dopo 20 ore circa sostituire interamente l'olio del
piede (vedi paragrafo lubrificazione ).

Un buon rodaggio dar in seguito un'ottima resa ed
una maggiore durata del motore.

PROCEDURA DI SPEGNIMENTO

Arresto d'emergenza.
In caso d'emergenza lo spegnimento va effettuato
tirando il cordino dello stacco di sicurezza.
Per riavviare il motore necessario reinserire la pinza
del cordino dello stacco di sicurezza.

Spegnimento in condizioni normali.
Portare la leva dell'invertitore di marcia in posizione " N
" (folle); dare un'accelerata leggera per evitare
ingolfamenti, riportare il gas al minimo. Premere il
pulsante stop, (per modello con avviamento manuale).

Girare la chiave in senso antiorario, (per i modelli con
avviamento elettrico). Fig. 54.
Spegnimento per periodo prolungato di non utilizzo.

Nel caso di non utilizzo del motore per diversi giorni,
preferibile effettuare lo spegnimento nel modo seguente:

Portare il motore al minimo, il cambio in posizione " N "ed
azionare il comando choke fino a quando il motore non si
spegne.

NAVIGAZIONE IN BASSI FONDALI
Questa operazione di regolazione va effettuata a
motore spento e con molta attenzione.
Per la navigazione in queste condizioni, il motore
deve essere mantenuto a bassi regimi.

Disinserire il gancio anti ribaltamento tramite l'apposita leva.
Sfilare la spina di regolazione assetto, Ribaltare il motore,
utilizzando l'apposita maniglia; reinserire la spina regolazione
assetto, posizionandola nell'ultimo foro in alto del colletto a
cerniniera.
Per ritornare nella posizione di normale navigazione
necessario sollevare leggermente il motore (utilizzando
sempre l'apposita maniglia), sfilare la spina di regolazione
assetto e riportarla nella posizione di assetto corretto,
abbassare lentamente il motore, bloccare infine il gancio
ribaltamento.


22

Rimozione del motore dalla barca


Ogni volta che si deve rimuovere il motore dalla
barca, necessario lasciarlo raffreddare e quindi
eseguire le seguenti operazioni :

- scollegare l'innesto rapido del carburante.
- scollegare la batteria.
- allentare i morsetti di fissaggio.
- sollevare verticalmente il motore e tenerlo in questa
posizione fino alla completa fuoriuscita dell'acqua dai condotti
del circuito di raffreddamento ( circa 1 minuto ).
- ribaltare la barra di guida.
- trasportare il motore utilizzando la maniglia di trasporto.
- appoggiare a terra esclusivamente sulla parte posteriore.
Fig. 55.

PULIZIA

Pulizia esterna
I motori SELVA non hanno eccessivo bisogno di pulizia; le
parti verniciate vanno pulite con uno straccio imbevuto d'acqua
Non usare solventi infiammabili.

23
Pulizia dei condotti del circuito di raffreddamento

Durante l'utilizzo si depositano nei condotti del circuito di
raffreddamento detriti e salsedine.
Di tanto in tanto quindi necessario pulire tali condotti per
garantirne la piena efficienza.

Per la pulizia si pu procedere in due modi:

1 - Immergere il piede senza elica in un recipiente d'acqua
dolce; accertarsi che il livello dell'acqua superi l'altezza delle
feritoie di presa d'acqua per non causare danni irreparabili al
motore. Posizionare la leva dell'invertitore di marcia su " N ".
Avviare il motore al minimo e lasciarlo girare per qualche
minuto.

2- Collegare un tubo d'acqua dolce alla presa d'acqua di
lavaggio ( utilizzare l'apposito raccordo presente nella serie
accessori ). Otturare le feritoie di presa d'acqua motore.
Posizionare il cambio in folle. Avviare il motore al minimo e
mantenerlo acceso per qualche minuto.
Durante il lavaggio accertarsi che l'acqua circoli
sempre nei condotti, verificandone l'uscita dal tubetto
spia. Fig. 56.
MANUTENZIONE

Prima di iniziare qualsiasi intervento di manutenzione o di
ispezione del fuoribordo, spegnere il motore ed attendere che
si sia raffreddato; quindi estrarre la pipetta della candela per
evitare avviamenti accidentali.
Prestare attenzione alle parti ancora calde del motore per
evitare di ustionarsi.
Per l'esecuzione di alcune operazioni di manutenzione
necessario rivolgersi a personale competente.
Rivolgetevi alla rete di assistenza SELVA MARINE.
La tabella seguente indica le operazioni di manutenzione
periodica da eseguire sul motore.
Le operazioni evidenziate devono necessariamente
essere effettuate da personale specializzato.

24

CONTROLLI E REGOLAZIONI PERIODICHE
( Ore di funzionamento )
OPERAZIONI DA ESEGUIRE
LE PRIME POI OGNI

10 50 100 100
Fuori
stag.
Controllo delle condizioni dei tubi di
alimentazione del carburante.
Se necessario sostituirli.

Controllo dell'assenza di perdite nei
raccordi del tubo carburante.
Se necessario sostituirli.

Pulizia e soffiaggio del filtro del
carburante.

Contollo del funzionamento del
carburatore. Se necessario regolarlo.

Controllo, pulizia e regolazione delle
candele. Se necessario sotituirle.

Controllo accensione.

Controllo viti della testa e serraggio alla
coppia prescritta.

Controllo efficienza pompa acqua e
circuito di raffreddamento.

Controllo livello olio scatola ingranaggi.

Controllo usura dell'anodo.
Se necessario sostituirlo.

Controllo dello stato dell'elica.
Se necessario sostituirla.


TABELLA DI LUBRIFICAZIONE
PARTI DA LUBRIFICANTE
FREQUENZA DELLA
LUBRIFICAZIONE
LUBRIFICARE DA USARE
ACQUA
DOLCE
ACQUA
SALATA
Scatola ingranaggi
API GL-5
SAE 80 W 90
MIL -L 2105 C
Controllare il livello dopo le prime
10 ore di funzionamento. Succes
sivamente ogni 50. Se
necessario rabboccare fino al
livello indicato. Eseguire il primo
cambio olio dopo 20 ore di
funzionamento; i successivi ogni
100 ore, e comunque una volta
per stagione.
Boccole del tubo
staffe
LUBRIFICANTE
SPRAY
60 giorni 30 giorni
Perni ganci capote LUBRIFICANTE
SPRAY
60 giorni 30 giorni
Tiranteria leve
carburatori
GRASSO
MARINO
IDROREPELLENTE
60 giorni 30 giorni
Albero elica
GRASSO
MARINO
IDROREPELLENTE
60 giorni 30 giorni
Viti fissaggio allo
specchio di poppa
GRASSO
MARINO
IDROREPELLENTE
60 giorni 30 giorni
Leva invertitore
marce
LUBRIFICANTE
SPRAY
60 giorni 30 giorni

25
Lubrificazione e rabbocchi

L'unica parte del motore che deve essere lubrificata con olio
il piede poppiero.
La Selva fornisce il motore gi con l'olio che l'utente dovr
sostituire integralmente dopo le prime 20 ore di navigazione.
Dopo questa sostituzione bisogner verificare il livello ogni 50
ore e sostituirlo ogni 100 ore, e comunque ogni stagione.

Cambio olio

Per cambiare l'olio agire come segue :
Mantenere il motore in posizione verticale.
Predisporre sotto il foro scarico un contenitore per il recupero
dell'olio esausto.
Togliere i tappi scarico e di livello.

Essi sono di dimensioni diverse e vanno rimontati a
fine lavoro nella giusta sede.

Attendere la fuoriuscita totale dell'olio, (durante tale operazione
opportuno verificare che nell'olio defluito non vi siano tracce
di acqua o corpi estranei, sintomi di anomalie da individuare e
riparare a cura di personale specializzato, prima di riutilizzare il
motore).
Proteggendo le parti di appoggio, posizionare il motore in
senso orizzontale, con i fori di scarico e livello olio rivolti verso
l'alto.
Attraverso il foro di scarico introdurre l'olio.
L'olio deve corrispondere alle specifiche riportate
nella tabella dei lubrificanti, e deve rispettare la
quantit indicata nelle specifiche tecniche.
Chiudere con i rispettivi tappi i fori di scarico e livello olio.
Fig. 58.
L'olio esausto deve essere consegnato agli appositi
centri di raccolta o ad un punto assistenza SELVA.

Candele
Le candele vanno ispezionate di frequente in quanto il calore
ed i depositi di combustione ne riducono l'efficienza facendo
cos diminuire il rendimento del motore.
Le verifiche delle candele vanno effettuate a motore
spento e dopo averlo lasciato raffreddare.
E' molto importante verificare che la parte in
ceramica non si sia danneggiata perch ci
causerebbe fenomeni di scintillamenti che possono
generare esplosioni o incendi.
Per lo smontaggio della candela servirsi della chiave in
dotazione; con una spazzola abrasiva rimuovere le
incrostazioni, quindi verificare lo stato di usura e la distanza
degli elettrodi ( la distanza deve essere di 0.6mm, per
misurarla va utilizzato uno spessimetro ) .
Se la candela troppo usurata sostituirla con una rispondente
alle specifiche indicate nella tabella dati tecnici.

26

La coppia di serraggio della candela di 20 Nm ( ~ 2.
kgm). Qualora non si abbia a disposizione una
chiave dinamometrica, tale serraggio si ottiene, in
modo approssimato, avvitando completamente la
candela a mano nuda e quindi stringendo con la
chiave, ruotandola di ~ 90 per le candele nuove e di
15 20 per quelle gi usate.
Agganciare il cappuccio candela verificando che sia ben
inserito e rimontare la capote.Fig. 59.

Protezione anodica.

Per evitare al motore la corrosione elettrochimica, dovuta alla
presenza nella sua struttura di molteplici materiali, stato
applicato un anodo sacrificale.
L' anodo sar soggetto ad un forte fenomeno corrosivo per cui
dovr essere costantemente liberato da eventuali
incrostazioni.

La mancata pulizia ne comprometterebbe l'efficacia.

Per non comprometterne la funzionalit necessario
che non venga verniciato.

Quando l'eccessiva corrosione ne compromette la funzionalit,
necessario sostituirlo.
Fig. 60.
Sostituzione dell'elica.
L'elica uno dei componenti che maggiormente influiscono
sulle prestazioni del motore. Un'elica non appropriata o
danneggiata, oltre a diminuire le prestazioni, rischia di
provocare gravi danni al motore.
Per una scelta accurata dell'elica rivolgersi ad un centro di
assistenza SELVA MARINE.
Per la sostituzione dell'elica comportarsi nel seguente modo:
- attendere il raffreddamento del motore e togliere la capote;
- togliere il cappuccio candela per evitare un
avviamento accidentale del motore durante le
operazioni di sostituzione dell'elica;
- posizionare la leva dell'invertitore di marcia su " N ";
- proteggere le mani con dei guanti robusti ed inserire fra le
pale dell'elica e la piastra anti cavitazione un massello di
legno per mantenere ferma l'elica.
- rimuovere il dado auto bloccante, lo spallamento interno,
l'elica e lo spallamento esterno;
- spalmare di grasso idrorepellente l'albero elica;
- a mano infilare lo spallamento interno, l'elica e lo spallamento
esterno;
- avvitare a mano il dado auto bloccante;

27
- interporre il massello di legno fra le pale dell'elica e la piastra
anti cavitazione.
- serrare fortemente il dado.
Fig. 61.

Trasporto al rimorchio
Durante il trasporto al rimorchio il motore va mantenuto nella
sua posizione di funzionamento. Evitare il trasporto in
posizione ribaltata sensa un dispositivo di sostegno aggiuntivo.

Rimessaggio
Per favorire la durata del motore indispensabile
effettuare correttamente le seguenti operazioni di
rimessaggio.
Pulire il motore ed i condotti di raffreddamento.
Spegnere il motore nel modo indicato per "prima di una sosta
prolungata".
Scollegare le tubazioni carburante.
Pulire il filtro carburante.
Vuotare la vaschetta carburatore.
Togliere la candela ed iniettare olio motore dal foro; far ruotare
il volano a mano per distribuire l'olio all'interno del cilindro;
reinserire la candela.
Sostituire l'olio del piede.
Controllare le coppie di serraggio delle viti.
Lubrificare tutti i componenti come da tabella lubrificazione.
Verificare l'anodo.
Lasciare il motore in posizione verticale, in locali asciutti e non
troppo freddi.
Le operazioni di rimessaggio devono essere eseguite
da personale specializzato.

Serbatoio carburante.
Tenere il serbatoio del carburante in un luogo ben ventiato ed
aciutto ed al riparo dalla luce diretta del sole.
In caso di rimessaggio per periodi prolungati, vuotare
completamente il serbatoio de carburante.

Batteria
Staccare entrambi i cavi della batteria, togliendo prima quello
nero dal polo negativo.
Tenere la batteria su una superficie piana, in un luogo asciutto,
fresco e ben ventilato, al riparo dai raggi del sole.

Per ulteriori informazioni di manutenzione e
di rimessaggio della batteria, attenersi alle istruzioni
fornite dalla ditta produttrice della batteria stessa.

,oo'
28
LOCALIZZAZIONE DEI GUASTI


Con una accurata manutenzione preventiva,
possibile ovviare a molti inconvenienti che
potrebbero insorgere nel motore.


Nella tabella sono esposti gli inconvenienti pi frequenti e le
cause che li potrebbero generare.


Se, consultando la seguente tabella, non si riescono
ad individuare le causa del guasto, rivolgersi alla rete
di assistenza SELVA MARINE.

A - Il motore non parte.
B - Il motore funziona irregolarmente o si arresta.
C - Il motore non tiene il minimo.
D - I giri del motore non aumentano.
E - Il motore si surriscalda.
F - Il motore funziona a regime superiore al normale.
G - Il motore funziona a regime inferiore al normale.
H - La velocit dello scafo inferiore al normale.
I - Si manifesta un calo improvviso di velocit.
L - Il motorino di avviamento non gira (mod. avviam. elettrico)


A B C D E F G H I Causa possibile
Serbatoio carburante vuoto

Tubo di alimentazione collegato
in modo errato
Tubo di alimentazione strozzato
Pompa benzina difettosa
Filtro del carburante ostruito
Olio della miscela inadatto
Benzina inadatta

Regolazione del carburatore
errata
Procedura di avviamento errata
Candele sporche
Candele inadatte

Distanza tra gli elettrodi candela
non corretta.

Cappuccio candela montato in
modo errato
,oo'
29
A B C D E F G H I Causa possibile
Circuito elettrico difettoso
Bobine di accensione guaste
Circuito di raffreddamento
ostruito
Pompa dell'acqua non funziona
Termostato non funziona
Cavitazione
Elica danneggiata

Elica di dimensioni non
appropriate
Assetto non adeguato
Carico a bordo mal distribuito
Specchio di poppa troppo alto
Specchio di poppa troppo basso
Solo per modello avviamento elettrico.

A B C D E F G H I L Causa possibile
Motorino d'avviam. difettoso
Quadro d'avviam. difettoso
Batteria a carica insufficiente